Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
AA Verdi 100 & Maestro 70 - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    AA Verdi 100 & Maestro 70

    Share

    Bufa
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 267
    Data d'iscrizione : 2011-02-09

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  Bufa on Sat Feb 08, 2014 10:32 am

    Per ora si alza un unico coro: "Maestroooooo""""   
    Non mi resta altro da fare che ascoltarlo. Aldilà della potenza che non mi interessa particolarmente per le dimensioni del mio ambiente e anche perchè difficilmente vado oltre la metà della manopola, il Maestro è un ampli che può pilotare un ampia gamma di casse? Se lo dovessi prendere, non escluso che fra un bel po' mi potrebbe venire in mente di cambiare le casse e non vorrei rimettere mano a tutto l'impianto....... santa 

    Ospite
    Guest

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  Ospite on Sat Feb 08, 2014 11:02 am

    Bufa wrote:Per ora si alza un unico coro: "Maestroooooo""""   
    Non mi resta altro da fare che ascoltarlo. Aldilà della potenza che non mi interessa particolarmente per le dimensioni del mio ambiente e anche perchè difficilmente vado oltre la metà della manopola, il Maestro è un ampli che può pilotare un ampia gamma di casse? Se lo dovessi prendere, non escluso che fra un bel po' mi potrebbe venire in mente di cambiare le casse e non vorrei rimettere mano a tutto l'impianto....... santa 

    Diciamo che digerisce meglio diffusori facili da pilotare, vedi le ProAc

    Bufa
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 267
    Data d'iscrizione : 2011-02-09
    Età : 39
    Località : Firenze

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  Bufa on Sat Feb 08, 2014 11:20 am

    Hawaii69 wrote:

    Diciamo che digerisce meglio diffusori facili da pilotare, vedi le ProAc

    Quindi mi sembra che dia delle buone possibilità

    Bufa
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 267
    Data d'iscrizione : 2011-02-09
    Età : 39
    Località : Firenze

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  Bufa on Sun Feb 16, 2014 1:24 pm

    Ho finalmente ascoltato il Maestro 70, anche se per poco perchè c'è stato un problemino tecnico e devo dire che mi ha sorpreso.
    Con in cdp Crescendo modificato Airtach, le Vienna Mozart, ho provato in sequenza: Puccini, Maestro 70, Fortissimo, Fortissimo Airtech.

    Lasciamo stare il piccolo Puccini che ha la sua età ma che comunque se la cava egregiamente. Per il resto per quanto mi riguarda non c'è paragone. Il Maestro è risultato il più preciso, sembrava "ricamasse" le note, eleganza e finezza nel rappresentare sia i bassi che le note più acute, senza mai disturbare.
    Gran bella macchina, mi sa che devo cominciare a mettere da parte i soldini......... Rolling Eyes Rolling Eyes 

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8295
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  Luca58 on Sun Feb 16, 2014 2:07 pm

    Tenete sempre conto che la scelta di un ampli non deve dipendere dai W di targa ma dalle richieste dei diffusori che deve pilotare. Anche la dimensione della stanza, secondo me, deve influenzare poco la scelta dell'ampli e si lega di piu' al tipo di diffusore, a cui l'ampli e' poi legato.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Bufa
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 267
    Data d'iscrizione : 2011-02-09
    Età : 39
    Località : Firenze

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  Bufa on Sun Feb 16, 2014 3:00 pm

    Luca58 wrote:Tenete sempre conto che la scelta di un ampli non deve dipendere dai W di targa ma dalle richieste dei diffusori che deve pilotare. Anche la dimensione della stanza, secondo me, deve influenzare poco la scelta dell'ampli e si lega di piu' al tipo di diffusore, a cui l'ampli e' poi legato.

    Sono assolutamente d'accordo!!!! Non amo sparare la musica alta ma dimensionare il tutto in modo da avere in dettaglio anche a volumi bassi e non fastidiosi, sopratutto se si vive in un condominio!!  

    andrea@n
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 697
    Data d'iscrizione : 2012-12-28
    Località : Reggio Emilia

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  andrea@n on Sun Feb 16, 2014 3:56 pm

    Bufa wrote:

    Sono assolutamente d'accordo!!!! Non amo sparare la musica alta ma dimensionare il tutto in modo da avere in dettaglio anche a volumi bassi e non fastidiosi, sopratutto se si vive in un condominio!!  
    allora con il maestro non sbagli..io comunque preferisco la raffinatezza ai watt...

    Bufa
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 267
    Data d'iscrizione : 2011-02-09
    Età : 39
    Località : Firenze

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  Bufa on Sun Feb 16, 2014 4:26 pm

    andrea@n wrote:
    allora con il maestro non sbagli..io comunque preferisco la raffinatezza ai watt...

    Anch'io la penso come te, non cerco watt e non me lo potrei permettere sia economicamente che per l'ambiente nel quale dovrebbero esprimersi. La raffinatezza per me è l'ago della bilancia e se la trovo in un ampli da 70w benissimo!!!!!


    Last edited by Bufa on Sun Feb 16, 2014 4:48 pm; edited 1 time in total

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8295
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  Luca58 on Sun Feb 16, 2014 4:41 pm

    Raffinatezza e W mica devono necessariamente essere alternativi...   

    In genere gli ampli molto potenti, a parte alcuni (es. Krell) che timbricamente mi sono sempre piaciuti molto poco, pilotano i diffusori ben lontani dal clipping e con una facilita' tale per cui la raffinatezza non manca. In quel caso la raffinatezza deriva dalla non alterazione della timbrica originale del contenuto musicale, sempre che gli altri componenti dell'impianto lo permettano.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8295
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  Luca58 on Sun Feb 16, 2014 4:49 pm

    Bufa wrote:

    Sono assolutamente d'accordo!!!! Non amo sparare la musica alta ma dimensionare il tutto in modo da avere in dettaglio anche a volumi bassi e non fastidiosi, sopratutto se si vive in un condominio!!  

    Per la mia poca esperienza, quando un impianto e' ben assortito e composto da componenti di qualita', indipendentemente dal costo, riesce ad essere ugualmente godibile sia a basso che ad alto volume. A basso volume, se c'e' silenzio nella stanza, l'appagamento non cala mentre anche a volume molto alto la resa non diventa mai affaticante.

    Questo concetto l'ho poi ritrovato espresso da Imai, il progettista/padrone di Audio Tekne, in una intervista e quindi forse non ho sbagliato troppo.  

    L'ho verificato soprattutto quando avevo le LS3/5a pilotate dall'Audio Innovations 500 con le valvole originali Precision, il Merrill Heirloom con l'ET2 "abarthizzato Air" con un cavetto test che andava dal phono direttamente alla Sumiko Blue Point Special, i cavi di potenza Maestro e tutti i supporti BCD. Col digitale, invece, raggiungere questa condizione mi e' costata molto tempo e fatica e ancora mica ci sono proprio...  


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8295
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  Luca58 on Sun Feb 16, 2014 4:57 pm

    Bufa wrote:

    Anch'io la penso come te, non cerco watt e non me lo potrei permettere sia economicamente che per l'ambiente nel quale dovrebbero esprimersi. La raffinatezza per me è l'ago della bilancia e se la trovo in un ampli da 70w benissimo!!!!!

    Beh, al Maestro 70 la raffinatezza non manca certo. Io l'ho ascoltato a lungo col suo cdp Maestro e le ProAc D15 e la resa era molto molto piacevole nonostante quei diffusori abbiano - mi dicono - bisogno di ampli molto potenti per potersi esprimere al meglio.

    Io ho un finale da 60W su 8 ohm e non sento assolutamente il bisogno, con i miei diffusori, di qualcosa di piu' potente.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9841
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  Amuro_Rey on Sun Feb 16, 2014 8:29 pm

    Il Maestro70 è come una bella donna di classe, ammaliante, suadente, ma anche molto molto sexy  Rolling Eyes 


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    Bufa
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 267
    Data d'iscrizione : 2011-02-09
    Età : 39
    Località : Firenze

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  Bufa on Sun Feb 16, 2014 9:06 pm

    Amuro_Rey wrote:Il Maestro70 è come una bella donna di classe, ammaliante, suadente, ma anche molto molto sexy  Rolling Eyes 
     Rolling Eyes  Rolling Eyes  Rolling Eyes Hai proprio ragione!!!!!      


    _________________
    CDP: Audio Analogue Crescendo AirTech
    Thorens TD 160
    Goldring MM 2500
    Pre Ampl: Marantz SC-22
    Finali: Marantz MA-24
    PrePhono: Audio Analogue Aria
    Tuner Sansui TU-717
    Diffusori: Sonus Faber Concerto
    Cavi di potenza: AirTech Alfa

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  Testini Ugo on Mon Feb 17, 2014 10:22 am

    Bufa wrote:
     Rolling Eyes  Rolling Eyes  Rolling Eyes Hai proprio ragione!!!!!      

    A questo punto però mi chiedo, come ho avuto già modo di fare ma mi ripropongo, perchè AA non ha mai deciso di mettere in commercio un Maestro 100/120 o giù di li. Sarebbe stato il naturale completamento della gamma, un anello di congiunzione tra il 70 ed il 200, cabinè più bello e distintivo della gamma top, prezzo diciamo sui 5000, maggiore potenza, che è un pò ciò che gli si contesta per ampliare la possibilità di collegamento con molti diffusori da noi amati. AA ha profuso molte attenzioni, non solo a modelli di fascia decisamente inferiore puntando molto alla versatilità; ma ha anche preso una strada sonica decisamente diversa, andando verso il dettaglio estremo, tralasciando IMHO, forse, un pò troppo quella connotazione di classe e raffinatezza attribuita palesemente al 70. Capisco bene che in momenti congiunturali risulta, a prima vista, più logico investire nelle fasce di prezzo inferiori, però un eventuale Maestro 100/120 diverrebbe un'ottimo biglietto da visita, e resta il mio dubbio sulle differenze soniche attuate.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9841
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  Amuro_Rey on Mon Feb 17, 2014 11:18 am

    Testini Ugo wrote:

    A questo punto però mi chiedo, come ho avuto già modo di fare ma mi ripropongo, perchè AA non ha mai deciso di mettere in commercio un Maestro 100/120 o giù di li. Sarebbe stato il naturale completamento della gamma, un anello di congiunzione tra il 70 ed il 200, cabinè più bello e distintivo della gamma top, prezzo diciamo sui 5000, maggiore potenza, che è un pò ciò che gli si contesta per ampliare la possibilità di collegamento con molti diffusori da noi amati. AA ha profuso molte attenzioni, non solo a modelli di fascia decisamente inferiore puntando molto alla versatilità; ma ha anche preso una strada sonica decisamente diversa, andando verso il dettaglio estremo, tralasciando IMHO, forse, un pò troppo quella connotazione di classe e raffinatezza attribuita palesemente al 70. Capisco bene che in momenti congiunturali risulta, a prima vista, più logico investire nelle fasce di prezzo inferiori, però un eventuale Maestro 100/120 diverrebbe un'ottimo biglietto da visita, e resta il mio dubbio sulle differenze soniche attuate.

    Ugo non posso che quotare le Tue stessa perplessità


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  aircooled on Mon Feb 17, 2014 11:33 am

    Bufa wrote:
    Amuro_Rey wrote:Il Maestro70 è come una bella donna di classe, ammaliante, suadente, ma anche molto molto sexy  Rolling Eyes 
     Rolling Eyes  Rolling Eyes  Rolling Eyes Hai proprio ragione!!!!!      

    come dice il Cicogna trombate di più e meglio  


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  aircooled on Mon Feb 17, 2014 11:48 am

    Amuro_Rey wrote:
    Testini Ugo wrote:

    A questo punto però mi chiedo, come ho avuto già modo di fare ma mi ripropongo, perchè AA non ha mai deciso di mettere in commercio un Maestro 100/120 o giù di li. Sarebbe stato il naturale completamento della gamma, un anello di congiunzione tra il 70 ed il 200, cabinè più bello e distintivo della gamma top, prezzo diciamo sui 5000, maggiore potenza, che è un pò ciò che gli si contesta per ampliare la possibilità di collegamento con molti diffusori da noi amati. AA ha profuso molte attenzioni, non solo a modelli di fascia decisamente inferiore puntando molto alla versatilità; ma ha anche preso una strada sonica decisamente diversa, andando verso il dettaglio estremo, tralasciando IMHO, forse, un pò troppo quella connotazione di classe e raffinatezza attribuita palesemente al 70. Capisco bene che in momenti congiunturali risulta, a prima vista, più logico investire nelle fasce di prezzo inferiori, però un eventuale Maestro 100/120 diverrebbe un'ottimo biglietto da visita, e resta il mio dubbio sulle differenze soniche attuate.

    Ugo non posso che quotare le Tue stessa perplessità

    un AA di costo elevato non ha senso per ragioni di mero mercato, non è nata per quelle fasce di prezzo e presto tornera ad occuparsi solo ed esclusivamente delle fasce di sua competenza, per le perplessità sul suono perfettamente legittime si scontrano però con i numeri della distribuzione che dicono altro, se tirava di più il vecchio suono nessuno è scemo, sarebbero tornati al vecchio sistema, tra l'altro il maestro 70 RV2 che tanto successo sembra riscuotere in giro per il mondo nulla ha a che vedere con il vecchio suono AA, il vecchio maestro in qualcosa poteva pure avvicinarvisi, ma il nuovo assolutamente non ha nulla in comune o comunque vicino, il REV 2 nacque come apparecchio di fine serie per rinfrescare le vendite e terminare i cabinet in magazzino, purtroppo avendo cambiato anche lui in maniera radicale la tipologia di suono virando verso il moderno sono ricominciati a fioccare gli ordini ed è rinasto in produzione, oltretutto a un prezzo vicino al vecchio che se continua cosi tra non molto lo scambiano per la solita ciofeca cinese  Laughing


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  Testini Ugo on Mon Feb 17, 2014 1:51 pm

    aircooled wrote:

    un AA di costo elevato non ha senso per ragioni di mero mercato, non è nata per quelle fasce di prezzo e presto tornera ad occuparsi solo ed esclusivamente delle fasce di sua competenza, per le perplessità sul suono perfettamente legittime si scontrano però con i numeri della distribuzione che dicono altro, se tirava di più il vecchio suono nessuno è scemo, sarebbero tornati al vecchio sistema, tra l'altro il maestro 70 RV2 che tanto successo sembra riscuotere in giro per il mondo nulla ha a che vedere con il vecchio suono AA, il vecchio maestro in qualcosa poteva pure avvicinarvisi, ma il nuovo assolutamente non ha nulla in comune o comunque vicino, il REV 2 nacque come apparecchio di fine serie per rinfrescare le vendite e terminare i cabinet in magazzino, purtroppo avendo cambiato anche lui in maniera radicale la tipologia di suono virando verso il moderno sono ricominciati a fioccare gli ordini ed è rinasto in produzione, oltretutto a un prezzo vicino al vecchio che se continua cosi tra non molto lo scambiano per la solita ciofeca cinese  Laughing

    Comunque, io mi riferivo, per l'appunto, già al suono dei nuovi 70, i quali, mi sembra, restino lo stesso differenti dalle nuove sonorità di AA, ovviamente, per me, in meglio. Ma quindi dalla tua affermazione "non è nata per quelle fasce di prezzo e presto tornerà ad occuparsi solo ed esclusivamente delle fasce di sua competenza", AA abbandonerà la produzione delle serie top, suppongo questo valga sia per le amplificazioni che quindi per i lettori; restando così solo su quelle più economiche e commerciali? Però strano, perchè le gamme Maestro mi sembrano appartengano da molti anni al DNA del marchio, parlare adesso di fasce di competenza, basse, mi sembra un pò tardino, IMHO. Chiaro che è si è sempre in tempo per cambiare rotta su lidi che garantiscano maggiori entrate e minori impegni, però così non rischia di perdere dei simboli ed un'immagine di eccellenza, deludendo alcuni acquirenti finali; quelli, ovviamente, delle gamme top, come quelli delle gamme basse che sperano di portarsi a casa un pezzetto del mito..


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  aircooled on Mon Feb 17, 2014 3:56 pm

    la nuova produzione AA è perfettamente allineata alle sonorità del 70, sto parlando delle nuove uscite che saranno tutte AIRTECH, per la serie top ribadisco che AA non è nata per fare cose di livello alto, il mercato non recepisce bene i prodotti che hanno fasce di prezzo che variano dai 700 euro a 20000 dello stesso brand, o stai da una parte o dall'altra, tanto per capirsi c'è un oggetto particolare che viaggia come una fucilatà, quando usci stava poco sopra i 5000, bene le vendite languevano, allo stesso tempo un grosso distributore extra europeo capendone le potenzialita chiede una produzione ADpersonam, cambio frontale e brand, prezzo l'equivalente di quasi 24000 euro, sono passati molti anni e ancora ne vende un bel numero, la delusione di alcuni sarà compensata dalla gioia degli altri che si troveranno macchine di eccellenza nella loro fascia di prezzo che non sta comunque nel commerciale ne nell'economico, occhio a pensare che l'italietta sia 'ombelico del mondo, si rischiano grossi errori di valutazione, un esempio pratico sono i prodotti Vela Audio, qua da noi le vendite languono, fuori Cina in primis ......... sunny comunque non disperino gli amanti dell'oggetto top level, non dimentichiamoci che nel gruppo AA ci stanno i Vela ma ci sta pure Graaf e tra non molto le nuove elettroniche AIRTECH e in seguito gli Zero, tutto materiale che va dall'eccellenza al mai visto, quindi tutte le fasce sono coperte,  ultima cosa, se credi che produrre materiale di fascia media porti meno impegno sia economico che di lavoro mi sa che devi rinfrescare un attimo i tuoi studi in economia perche stai sbandando di brutto sunny


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  Testini Ugo on Mon Feb 17, 2014 4:37 pm

    aircooled wrote:la nuova produzione AA è perfettamente allineata alle sonorità del 70, sto parlando delle nuove uscite che saranno tutte AIRTECH, per la serie top ribadisco che AA non è nata per fare cose di livello alto, il mercato non recepisce bene i prodotti che hanno fasce di prezzo che variano dai 700 euro a 20000 dello stesso brand, o stai da una parte o dall'altra, tanto per capirsi c'è un oggetto particolare che viaggia come una fucilatà, quando usci stava poco sopra i 5000, bene le vendite languevano, allo stesso tempo un grosso distributore extra europeo capendone le potenzialita chiede una produzione ADpersonam, cambio frontale e brand, prezzo l'equivalente di quasi 24000 euro, sono passati molti anni e ancora ne vende un bel numero, la delusione di alcuni sarà compensata dalla gioia degli altri che si troveranno macchine di eccellenza nella loro fascia di prezzo che non sta comunque nel commerciale ne nell'economico, occhio a pensare che l'italietta sia 'ombelico del mondo, si rischiano grossi errori di valutazione, un esempio pratico sono i prodotti Vela Audio, qua da noi le vendite languono, fuori Cina in primis ......... sunny comunque non disperino gli amanti dell'oggetto top level, non dimentichiamoci che nel gruppo AA ci stanno i Vela ma ci sta pure Graaf e tra non molto le nuove elettroniche AIRTECH e in seguito gli Zero, tutto materiale che va dall'eccellenza al mai visto, quindi tutte le fasce sono coperte,  ultima cosa, se credi che produrre materiale di fascia media porti meno impegno sia economico che di lavoro mi sa che devi rinfrescare un attimo i tuoi studi in economia perche stai sbandando di brutto sunny

    Pensavo solo che, A PARITA' DI PEZZI assortiti in magazzino, finalizzati alla produzione di un ampli, ad esempio, Vela costasse meno che un'assortimento per costruire, ad esempio, un Maestro 200. In proiezione, io credo, che per costruire, ad esempio, 10 pz di Maestro 200 il costo del magazzino sia più alto che quello per costruire 10 pz di Vela (e nella situazione attuale, congiunturale, immagino quanto questo magazzino possa pesare), ma sarò io che sbaglio; in oltre se non fosse così, credo, divenga difficile spiegare le differenze di prezzo finale. Comunque non a tutti è pienamente noto che all'interno della galassia AA, ci sia, ad esempio, Graaf e che quindi il brand AA resti comunque nella fascia alta di mercato, soprattutto perchè le estetiche sono abbastanza difformi, i prodotti, per ora, sono pochi e disparati, in oltre sarebbero ereditati da un marchio il cui passato è stato altalenante. Poi se tutto questo è valido alla finalità produttive e di vendita, come tu hai pienamente spiegato con il tuo esempio qui sopra, mi sta benissimo, perchè sei tu l'esperto e quello con più esperienza. Poi ritengo che sia vero che molti, moltissimi audiofili apprezzino acquistare oggetti costosi di marchi che producono solo quelli, è una forma mentis che molti hanno, come però molti, mi ripeto, audiofili "entry-level" guardano con ammirazione il dato prodotto economico perchè prodotto da un marchio che a catalogo ha anche calibri da 90, dandogli così una certa sicurezza nell'acquisto. Sono numeri anche quelli. Chiaro che fà più comodo vendere più apparecchi top, nel loro segmento, che ispirare più acquirenti low. Ma anche qui, sicuramente, sbaglierò. Resta, che ci confermi, che non ci saranno più prodotti top AA, così come li conosciamo noi, con questa estetica e brand.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    .,
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 58
    Data d'iscrizione : 2011-11-29

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  ., on Mon Feb 17, 2014 4:57 pm

    non ho ascoltato il Verdi pero' posseggo il Maestro 70 rev. 2 e ne sono moooolto soddisfatto.


    nellosound
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 636
    Data d'iscrizione : 2012-12-24
    Età : 46
    Località : Pisa

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  nellosound on Mon Feb 17, 2014 5:05 pm

    romolo06 wrote:non ho ascoltato il Verdi pero' posseggo il Maestro 70 rev. 2 e ne sono moooolto soddisfatto.


    eccone un altro  cheers 


    _________________
    Diffusori: Audes Blues
    Amplificatore: Audio Analogue Maestro 70 Rev2
    Pre Phono: Audio Analogue Aria Rev. 2
    Piatto: Thorens td160 - Shure M97xe
    Lettore cd: Audio Analogue Fortissimo by Airtech
    Cavi: Air Tech Alfa

    andrea@n
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 697
    Data d'iscrizione : 2012-12-28
    Località : Reggio Emilia

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  andrea@n on Mon Feb 17, 2014 6:04 pm

    i cinesi stanno facendo scuola... yaw    

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: AA Verdi 100 & Maestro 70

    Post  aircooled on Mon Feb 17, 2014 7:53 pm

    Testini Ugo wrote:
    aircooled wrote:la nuova produzione AA è perfettamente allineata alle sonorità del 70, sto parlando delle nuove uscite che saranno tutte AIRTECH, per la serie top ribadisco che AA non è nata per fare cose di livello alto, il mercato non recepisce bene i prodotti che hanno fasce di prezzo che variano dai 700 euro a 20000 dello stesso brand, o stai da una parte o dall'altra, tanto per capirsi c'è un oggetto particolare che viaggia come una fucilatà, quando usci stava poco sopra i 5000, bene le vendite languevano, allo stesso tempo un grosso distributore extra europeo capendone le potenzialita chiede una produzione ADpersonam, cambio frontale e brand, prezzo l'equivalente di quasi 24000 euro, sono passati molti anni e ancora ne vende un bel numero, la delusione di alcuni sarà compensata dalla gioia degli altri che si troveranno macchine di eccellenza nella loro fascia di prezzo che non sta comunque nel commerciale ne nell'economico, occhio a pensare che l'italietta sia 'ombelico del mondo, si rischiano grossi errori di valutazione, un esempio pratico sono i prodotti Vela Audio, qua da noi le vendite languono, fuori Cina in primis ......... sunny comunque non disperino gli amanti dell'oggetto top level, non dimentichiamoci che nel gruppo AA ci stanno i Vela ma ci sta pure Graaf e tra non molto le nuove elettroniche AIRTECH e in seguito gli Zero, tutto materiale che va dall'eccellenza al mai visto, quindi tutte le fasce sono coperte,  ultima cosa, se credi che produrre materiale di fascia media porti meno impegno sia economico che di lavoro mi sa che devi rinfrescare un attimo i tuoi studi in economia perche stai sbandando di brutto sunny

    Pensavo solo che, A PARITA' DI PEZZI assortiti in magazzino, finalizzati alla produzione di un ampli, ad esempio, Vela costasse meno che un'assortimento per costruire, ad esempio, un Maestro 200. In proiezione, io credo, che per costruire, ad esempio, 10 pz di Maestro 200 il costo del magazzino sia più alto che quello per costruire 10 pz di Vela (e nella situazione attuale, congiunturale, immagino quanto questo magazzino possa pesare), ma sarò io che sbaglio; in oltre se non fosse così, credo, divenga difficile spiegare le differenze di prezzo finale. Comunque non a tutti è pienamente noto che all'interno della galassia AA, ci sia, ad esempio, Graaf e che quindi il brand AA resti comunque nella fascia alta di mercato, soprattutto perchè le estetiche sono abbastanza difformi, i prodotti, per ora, sono pochi e disparati, in oltre sarebbero ereditati da un marchio il cui passato è stato altalenante. Poi se tutto questo è valido alla finalità produttive e di vendita, come tu hai pienamente spiegato con il tuo esempio qui sopra, mi sta benissimo, perchè sei tu l'esperto e quello con più esperienza. Poi ritengo che sia vero che molti, moltissimi audiofili apprezzino acquistare oggetti costosi di marchi che producono solo quelli, è una forma mentis che molti hanno, come però molti, mi ripeto, audiofili "entry-level" guardano con ammirazione il dato prodotto economico perchè prodotto da un marchio che a catalogo ha anche calibri da 90, dandogli così una certa sicurezza nell'acquisto. Sono numeri anche quelli. Chiaro che fà più comodo vendere più apparecchi top, nel loro segmento, che ispirare più acquirenti low. Ma anche qui, sicuramente, sbaglierò. Resta, che ci confermi, che non ci saranno più prodotti top AA, così come li conosciamo noi, con questa estetica e brand.
     
    se vuoi fare un investimento moderato devi produrre materiale di alto prezzo in modo da avere pochi numeri da gestire, ergo magazzino ridotto all'osso se non inesistente perchè produci su ordinazione o su programma annuale, se vuoi produrre roba tipo Vela la logica vorrebbe che tu producessi in Cina e li si parla di numeri molto alti, tipo Nad o Cambridge tanto per fare un esempio e li l'ivestimento è molto alto perche i cinesini non ti fanno produzioni di mille miseri pezzi, i Vela sono nati per essere venduti solo online e per questo hanno un prezzo molto basso al pubblico, ma questo non vuol dire che puoi fare 10 pezzi come un maestro 200, devi comunque produrne molti, 200 pezzi per lotto che fanno 400 pezzi alla volta visto che parliamo di ampli e CD, converrai che 400 contro 10 ....... l'investimento è diverso, figuriamoci se parliamo di Cina con 5000 pezzi a lotto, la galassia AA non esiste sono marchi diversi con percorsi diversi, per il catalogo con pezzi da 90 AA era una cosa fuori dalla regola visto che praticamente è l'unica a fare un discorso del genere, e comunque guradando l'altro lato della medaglia perchè non pensare a quei poveri audiofili che non comprano il top AA perchè produce anche materiale di medio livello, non si deve essere razzisti quindi accontentiamoli  per il discorso di fare comodo mi pare che la nuova impostazione sia voluta proprio per venire incontro a tutti con un particolare occhio di riguardo al low, Vela per l'ultra low che spiazza pure i cinesi e AA che tornera a sfornare materiale di ottimo livello a prezzi competitivi, diciamo non superiuori ai 3000 euro, per il resto graaf per gli amanti dei tubi e AIRTECH per gli SS, poi per andare oltre arriverranno gli Zero, sinceramente non vedo cosa ci sia di sbagliato visto che nessuno verrà lasciato appiedi, e questo ha un costo economico non indifferente visto che AA non è una multinazionale che può ordinare 10000 pezzi imballati finiti per la vendita in Cina a 70$ di media per poi rivenderli mediamete dai 400 euro in su per arrivare in alcuni casi estremi oltre i 3000 euro e il costo di base varia pochissimo, oppurato questo se qualcuno vuol fare l'ammistratore e cambiare rotta e ben venga, va da se che il culo con cui va giocare sarà il suo perchè per produrre alla sua maniera i dindi li mette lui  sunny


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

      Current date/time is Sun Dec 11, 2016 7:00 am