Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Una parte dei miei Impianti (quelli che mi hanno scalfito il cuore) per arrivare all'ultimo, definitivo. Prima Parte
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Una parte dei miei Impianti (quelli che mi hanno scalfito il cuore) per arrivare all'ultimo, definitivo. Prima Parte

    Share

    NerovinilE
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 89
    Data d'iscrizione : 2014-05-14

    Una parte dei miei Impianti (quelli che mi hanno scalfito il cuore) per arrivare all'ultimo, definitivo. Prima Parte

    Post  NerovinilE on Fri May 16, 2014 11:24 pm

    Iniziai con "droghe leggere" :Thorens td 150 braccio tp 16 testina ADC 220XE, Ampli Marantz 1120, Casse AR 3a. Cambiai praticamente subito l'integrato con pre e finale Marantz (e mi innamorai dei bellissimi VU Meter azzurri)
    Poi con grandi sacrifici, qualcosina di usato (chi aveva trent'anni fa da spendere, quindici milioni in un pre?) e tanta pazienza nel mettere insieme quello che per me è stato, all'epoca, il miglior impianto...
    VISTO CHE PARLIAMO DI VENTICINQUE, TRENT'ANNI FA HO DOVUTO CERCARE SU GUGLE LE IMMAGINI, ALCUNI PEZZI LI HO ANCORA, PER ALTRI SONO RIMASTO FEDELE AL MARCHIO (MAGNEPAN E NAKAMICHI) ALTRI TIPO REVOX E EMT E STUDER SONO MACCHINE TROPPO SERIE PER ME ED HANNO BISOGNO DI CURE MANIACALI. DETTO QUESTO MI SCUSO (SOLO NEL IMPIANTO INIZIALE) PER LE FOTO MA E' PER FAR FELICI I NOSTRI OCCHI

    Le "casse" : Audio Research (no, non è un errore) la Magnepan iniziò nello stesso mitico garage della Audio Research Tympani 1 D



    Con il loro crossover passivo



    e (step successivo), il valvolare attivo (per le pendenze di taglio o gli incroci... puro stile Arc: apri e salda i resistori.



    (BI)AMPLIFICAZIONE: Questo a transistor sui bassi



    e a valvole sui medi ed acuti (quei pochi che avevano le Tympani (Un grande limite delle "vecchiette" Maggie era la gamma acuta, arretrata troppo rispetto ai medi e non c'erano rimedi seri... Poi (Dio esiste) arrivò il tweeter a nastro e mi spiace per gli altri)



    Cambiai il finale sui bassi (limiti dei Mc Intosh a transistors oltre ad essere asmatici, sembra che abbiano un filtro passa alto) con un Audio Research: Il D 125 (la sigla mi pare quella ma non son sicuro, non ricordo) e tutto rasentò la perfezione.



    Stavo dimenticando il RE dell'impianto: il controller... il PREAMPLIFICATORE: il migliore ingresso phono di tutti i tempi dicevano tutti quelli che lo avevano ascoltato oltre a Suono e Stereoplay.



    LA FONTE DEL PIACERE D'ASCOLTO



    Thorens TD 125 con braccio SME 3009 e Testina Cleraudio (Maestro?). Ma appena ebbi l'occasione CAMBIO della guardia



    Appena seppi che era in vendita...ZACCHETE, Mi sarei pure venduto un rene ma lo dovevo avere... EMT 927 con la sua testina Decca London ed il secondo (primo?) braccio Fidelity Research completato dalla mitica Fidelity Research FR 1 con il suo trasformatore toroidale. Che pacchia ascoltare i dischi.

    LE FONTI DEL PIACERE D'ASCOLTO:


    Revox B 77 38 e 19 cm/sec 2 tracce.... Ascoltatelo e parlatemi di musica liquida e vi sparo. A vista.



    Il REgistratore a cassetta che poteva competere alla pari con la quasi totalità dei bobine, contro il B 77 a 38 cm/s mostrava i limiti, ma chi ha avuto modo di ascoltarli, capisce che la ricerca è stata come quella di una Formula 1 rispetto a un catenaccio arruginito

    Lo Studer per leggere i dischetti argentei sostituì un Wadia... Tutta un'altra musica


    ALL'EPOCA ERA QUASI INEVITABILE (per poter gustare la dinamica dei nastri)



    e questo nel  loop di registrazione



    _________________
    ...AudiomaniA... ci sto lavorando ( niente più forum, solo vecchi articoli, solo rivista on-line) . Se volete vedere a che punto è
    http://mondocaneitalia.wix.com/audiomania E' in un Megasito (Prove di TopGear, motoscafi d'epoca, cani (levrieri) e tutto quello che mi piace  Rolling Eyes
    "Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte." Frank Tyger

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Una parte dei miei Impianti (quelli che mi hanno scalfito il cuore) per arrivare all'ultimo, definitivo. Prima Parte

    Post  RockOnlyRare on Tue Jun 17, 2014 3:40 pm

    impressionante.-----  applausi  applausi  applausi 

    Per inciso il dbx 118 ce lo pure io e funziona ancora anche se la bobina come sorgente è più per estetica nel mio caso così come del resto il registratore mc che era un semplice akai a 3 testine, nulla a che vedere con il mitico nakamici...


      Current date/time is Thu Dec 08, 2016 5:09 pm