Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
The Day After
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    The Day After

    Share
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7112
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    The Day After

    Post  lizard on Wed Jan 13, 2016 6:33 am



    Qualche cd sparso sul divano.
    Qualche libro di testi tradotti giace stanco ed incredulo sulla scrivania,mentre leggo l’immancabile ‘The Complete’ ,di Nicholas Pegg.
    Un bicchiere di Porto rosso,per riconciliarmi col mondo e per ottundere i sensi.
    Il lettore cd continua a trasmettere ininterrottamente la sua musica da domenica mattina.
    Era bello Bowie.
    Di una bellezza androgina,ambigua,peccaminosa.
    Bello come come una radiosa giornata di primavera.
    Bello come il sole.
    Per anni lui e l’altro David,Sylvian,si contesero il primato delle classifiche dell’uomo più bello del mondo.
    Aveva una voce bellissima,anche quando parlava soltanto.
    Suadente,affascinante,ammaliante come i suoi strani occhi.
    E possiamo immaginare come si sentisse guardandosi invecchiare allo specchio,giorno dopo giorno,proprio come il protagonista de ‘Il ritratto di Dorian Gray’,di Oscar Wilde.
    Perché Bowie avrebbe venduto l’anima al diavolo per essere eternamente giovane.
    E non sono bastati certo i lifting.
    Ma il sipario è calato.
    Il destino è compiuto.
    E noi compiangiamo l’ennesima rock star.
    Ma Bowie non è stato solo una rock star.
    Bowie è un’icona del suo tempo,del nostro tempo.
    Un artista a 360 gradi,come quelli di una volta: cantante,compositore,musicista,produttore,attore cinematografico,attore tetrale,mimo,pittore,un vero artistista a tutto tondo che ha fatto dell’arte e della bellezza il suo ideale supremo,come un vero poeta decadente di fine ‘800.
    Bowie è stato uno dei più grandi crooner del secolo,al pari di Sinatra,Gainsbourg,Scott Walker,ai quali va un grosso debito di riconoscenza.
    Ed eccolo entrare maestosamente nell’Olimpo della Hall of Fame delle rock stars da pontificare,incensate e osannate da destra e da sinistra,da vescovi e onorevoli.
    L’eretico cocainomane è fatto Santo.
    Noi ci aspettiamo che le rock star debbano morire in sella ad una moto schiantandosi ai 200 all’ora,oppure che debbano crepare di overdose in solitudine in qualche stanza dell’Heartbreak Hotel.
    Invece Bowie ha seguito il destino di altri illustri colleghi morti dello stesso male,come Frank Zappa,Lou Reed ed il suo fedele ed amico Ragno di Marte:
    il grandissimo e sottovalutato Mick Ronson.
    E così Bowie è morto redento come un padre di famiglia,che fino all’ultimo s’è preoccupato del figlio e soprattutto del futuro della figlia 15enne,frutto dell’ultimo lungo matrimonio con la bellissima Iman (mentre la prima moglie,Angie,sta partecipando all’edizione inglese di ‘Grande Fratello’).
    Chissà se avrà tenuto il crocifisso al collo fino alla fine,quel crocifisso che aveva iniziato a portare con disinvoltura nelle sessions di Station To Station,come simbolo di una rinascita spirituale,dopo un periodo di simbiosi mutualistica devastante con mandrax e cocaina che paradossalmente coincise col suo zenit creativo.
    Quello stesso crocifisso che indossava nell’indimenticable,diafano,gelido videclip di Heroes,appeso a quel collo affusolato di quel volto glabro e ceruleo che ha fatto impazzire migliaia di donne e forse anche di uomini.
    Ma alla fine della storia,qualcuno si chiede:
    ci hanno detto proprio tutto?
    Nel 2003 Bowie viene colpito da un infarto al termine di un concerto e viene salvato in extremis dai medici di Amburgo,che gli praticano un’angioplastica.
    Dopodichè sparì dalle scene per 10 lunghissimi anni.
    Nel 2008 una notizia mai confermata semino’ il panico nel web:
    voci di corridoio asserivano che a Bowie era stato riscontrato un tumore al fegato.
    Qualche tempo dopo destino volle che un famoso sassofonista,Lester Bowie (manco parente),morì proprio di cancro al fegato,lasciando un dubbio insoluto sulla reale identità del Bowie oggetto dell’agghiacciante notizia.
    Eppure pare davvero strano che i medici dell’anonima clinica svizzera da cui era trapelata la notizia,avessero mischiato le carte.
    Nel 2013,prima dell’uscita dell’album The Next Day,il sito web ufficiale di Bowie fu per un momento irragiungibile,provocando un’ondata di panico fra i fans e persino la rivista Rolling Stones aveva intitolato in copertina:
    Che fine ha fatto David Bowie?
    Mentre il gruppo musicale Flaming Lips aveva intitolato un brano:
    Is David Bowie dying?
    Ora,In TV i telegiornali aprono con la notizia della scomparsa di Bowie,i social network sono impazziti e il mondo musicale si ricompatta per celebrare i tributi,ma è ancora troppo presto.
    Il mondo scoprirà il genio di Bowie fra qualche anno,per incensare e rendere eterne le sue opere.
    E rimarrà a imperitura memoria l’immagine tristemente immortalata nell’ultimo videoclip ‘Lazarus’,dove mette in scena la propria morte,ultimo atto della sua nemesi artistica,dove vita e arte si fondono e si confondono,sublimandosi nel pensiero Bohemien così caro a Huysmans,Rimbaud,Baudelaire,Verlaine,Wilde.
    L’immagine in Lazarus di un gelido letto d’ospedale e di quel volto avvizzito che si congeda dal proprio pubblico e dalla vita chiudendosi definitivamente in un armadio.
    Il primo piano di quel volto sotto la lente di ingrandimento delle immagini in alta definizione dove alla fine impietosamente si scavano le rughe e i segni della sofferenza:
    cioè della vita.
    Come Dorian Gray,ha deciso di tagliare la tela del suo autoritratto distruggendola,trasferendo inevitabilmente il peso degli anni e del supplizio sul proprio vero corpo.
    Qualcuno ha pianto ieri.
    Quancun altro piange ancora oggi.
    Il mondo ha perso un grande artista.
    Io ho perso un compagno di viaggio.




    avatar
    oDo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2068
    Data d'iscrizione : 2014-09-23
    Località : Milano

    Re: The Day After

    Post  oDo on Wed Jan 13, 2016 7:47 am

    Un bellissimo ricordo
    E un bel regalo le parti delle sue canzoni, delle sue poesie, ricordateci per un intero giorno

    Grazie Lizard
    avatar
    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 57
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: The Day After

    Post  matley on Wed Jan 13, 2016 8:57 am

    ....applausi applausi applausi

    bravo lizard


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    http://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7112
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: The Day After

    Post  lizard on Wed Jan 13, 2016 9:24 am

    Io inserirei le canzoni di Bowie nelle materie del programma ministeriale della scuola dell'obbligo.
    Insieme a quelle dei Beatles,of course
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 23016
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 59
    Località : Genova

    Re: The Day After

    Post  pluto on Wed Jan 13, 2016 11:24 am

    Mi permetti una nota fuori dal coro o meglio una puntura in generale (non certo a te)?

    Anch'io lo apprezzavo molto etc e pure il tuo ricordo è molto bello

    Ma mi fa incazzare che 1 settimana fa sia morto un uomo come Pierre Boulez, un rivoluzionario , che ha stravolto l'interpretazione di alcuni autori (vedi Wagner), un uomo di una cultura sterminata, a suo modo un genio, compositore, direttore e 1000 altre cose ancora e nessuno se lo è filato neanche di striscio.

    Il Duca adesso viene osannato pure dai vescovi, come giustamente dici. Meglio tardi che mai. Ma curioso questo fatto. Cosa non si farebbe x un po' di consenso popolare

    E' proprio vero. Ormai siamo un mondo di calciatori, veline e popstars. Per gli altri non c'è più spazio ormai

    Ps non mi fraintendere. Trovo giusto il cordoglio x un genio del pop e tutti i vari ricordi etc
    Quello che trovo sbagliato è che ci si dimentichi di qualche altro genio che è atterrato pure lui sulla terra ed è rimasto un po' più a lungo (90 anni). Ma evidentemente era nella categoria sbagliata dei ns eroi... peccato
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7112
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: The Day After

    Post  lizard on Wed Jan 13, 2016 1:14 pm

    ho riflettuto a lungo se fosse il caso di postare ed esternare quel mio pensiero.
    proprio in quei giorni tristi due ragazzi piemontesi di 20anni perdevano la vita travolti da una slavina in Svizzera durante un'escursione.
    E' stata una cosa atroce,perché nei paesi si conoscono tutti,e quei due ragazzi erano un po' figli di tutti.
    Ed erano persone comuni,né Boulez,né Bowie.
    E cmq se c'è una persona che ha fatto del mezzo pubblico e dei mass media un vettore per emergere ed affermarsi quella è proprio Bowie,quindi non dobbiamo stupirci della cassa di risonanza..anzi..
    Ma a me Bowie ha dato qualcosa che nessun altro è riuscito a darmi.
    La sua musica mi ha incoraggiato nei momenti difficili,mi ha fatto sognare,e mi ha aiutato a migliorare.

    'Talvolta non capisci il vero valore di un momento finché non diventa ricordo'
    Iman


    avatar
    vulcan
    Headphone Mod
    Headphone Mod

    Numero di messaggi : 12366
    Data d'iscrizione : 2009-12-04
    Età : 51
    Località : Sardinya

    Re: The Day After

    Post  vulcan on Wed Jan 13, 2016 1:21 pm

    fava bellissimo......


    _________________
    Nicola      

    Spoiler:

    Sorgente Audia Flight Cd One - Cavo di Segnale Acrolink Mexcel 7N 6100D - Cavo di Alimentazione Cd Shunyata Taipan VX - Amplificatore TTVJ Millett 307A # 07 - Violectric V281-Cavo di Alimentazione Black Rhodium Polar Crusader Oyaide - Cuffie HifiMan HE1000  Cavo Moon Audio Silver Dragon xlr - Filtro di rete Shunyata Hydra 6 - Cavo di Alimentazione filtro Shunyata Copperhead Oyaide- Tavolino Music Tools Isoshelf - Tuner Aeron RD04 Cavo segnale tuner Mogami 2534 Xlr Cavo di Alimentazione Tuner Supra Lorad 2.5 Oyaide


    In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.
    avatar
    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12908
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

    Re: The Day After

    Post  carloc on Wed Jan 13, 2016 1:48 pm

    pluto wrote:Mi permetti una nota fuori dal coro o meglio una puntura in generale (non certo a te)?

    Anch'io lo apprezzavo molto etc e pure il tuo ricordo è molto bello

    Ma mi fa incazzare che 1 settimana fa sia morto un uomo come Pierre Boulez, un rivoluzionario , che ha stravolto l'interpretazione di alcuni autori (vedi Wagner), un uomo di una cultura sterminata, a suo modo un genio, compositore, direttore e 1000 altre cose ancora e nessuno se lo è filato neanche di striscio.

    Il Duca adesso viene osannato pure dai vescovi, come giustamente dici. Meglio tardi che mai. Ma curioso questo fatto. Cosa non si farebbe x un po' di consenso popolare

    E' proprio vero. Ormai siamo un mondo di calciatori, veline e popstars. Per gli altri non c'è più spazio ormai

    Ps non mi fraintendere.  Trovo giusto il cordoglio x un genio del pop e tutti i vari ricordi etc
    Quello che trovo sbagliato è che ci si dimentichi di qualche altro genio che è atterrato pure lui sulla terra ed è rimasto un po' più a lungo (90 anni). Ma evidentemente era nella categoria sbagliata dei ns eroi... peccato

    Non posso non quotare......


    _________________
    Rem tene verba sequentur
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7112
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: The Day After

    Post  lizard on Wed Jan 13, 2016 4:35 pm

    nei ricordi del giorno dopo,non poteva mancare questa.
    una versione incredibile,più barocca e glam del brano originale.
    una versione da brivido,epica,perché quando una canzone è bella,non importa che tu la suoni col flauto,le campane o i cerchi di una bicicletta.
    è bella e basta.
    non aggiungo altro,se non che avrei voluto essere lì.
    e mi raccomando..non temete di alzare il volume..voglio sentire tremare il pavimento.



    avatar
    bonvi61
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 871
    Data d'iscrizione : 2012-11-28
    Età : 56
    Località : Lazise

    Re: The Day After

    Post  bonvi61 on Thu Jan 14, 2016 3:02 am

    Grazie Lizard............ grazie.
    avatar
    bonvi61
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 871
    Data d'iscrizione : 2012-11-28
    Età : 56
    Località : Lazise

    Re: The Day After

    Post  bonvi61 on Thu Jan 14, 2016 3:06 am

    pluto wrote:Mi permetti una nota fuori dal coro o meglio una puntura in generale (non certo a te)?

    Anch'io lo apprezzavo molto etc e pure il tuo ricordo è molto bello

    Ma mi fa incazzare che 1 settimana fa sia morto un uomo come Pierre Boulez, un rivoluzionario , che ha stravolto l'interpretazione di alcuni autori (vedi Wagner), un uomo di una cultura sterminata, a suo modo un genio, compositore, direttore e 1000 altre cose ancora e nessuno se lo è filato neanche di striscio.

    Il Duca adesso viene osannato pure dai vescovi, come giustamente dici. Meglio tardi che mai. Ma curioso questo fatto. Cosa non si farebbe x un po' di consenso popolare

    E' proprio vero. Ormai siamo un mondo di calciatori, veline e popstars. Per gli altri non c'è più spazio ormai

    Ps non mi fraintendere.  Trovo giusto il cordoglio x un genio del pop e tutti i vari ricordi etc
    Quello che trovo sbagliato è che ci si dimentichi di qualche altro genio che è atterrato pure lui sulla terra ed è rimasto un po' più a lungo (90 anni). Ma evidentemente era nella categoria sbagliata dei ns eroi... peccato

    Ricorda che la morte di Diana Spencer riusci a fare passare quasi inosservata la morte della grandissima Madre Teresa di Calcutta
    avatar
    montanari
    Moderatore mercatino

    Numero di messaggi : 6734
    Data d'iscrizione : 2011-04-06
    Età : 37
    Località : Morciano di R. - vespista

    Re: The Day After

    Post  montanari on Thu Jan 14, 2016 9:01 am

    Album meraviglioso out 2giorni prima
    Io penso che tutti gli amanti di musica lo compreranno o ascolteranno
    È uscito di scena ancora una volta per L ultima volta alla grandissima
    Una vera grande star
    Influentissimo


    _________________
    le spese grosse le facevo per i vinili o se non sono in flac godi solo la metà
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7112
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: The Day After

    Post  lizard on Thu Jan 14, 2016 1:33 pm

    Già cremato.
    Solo polvere.
    Polvere di stelle.
    Sei stato un genio Ziggy.
    Fino alla fine.
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7112
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: The Day After

    Post  lizard on Fri Jan 22, 2016 3:44 pm

    avatar
    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16142
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: The Day After

    Post  Geronimo on Sat Jan 30, 2016 7:23 pm

    lizard wrote:Già cremato.
    Solo polvere.
    Polvere di stelle.
    Sei stato un genio Ziggy.
    Fino alla fine.

    Non sapevo fosse buddista

    http://www.corriere.it/spettacoli/16_gennaio_30/ceneri-david-bowie-bali-rito-buddista-patrimonio-100-mln-6bf57262-c71b-11e5-b16b-305158216b61.shtml?refresh_ce-cp


    _________________
    "Dovresti fermarti a meditare almeno 20 minuti al giorno.
    A meno che tu non sia troppo occupato.
    In tal caso dovresti meditare per un'ora."


    Antico detto Zen
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7112
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: The Day After

    Post  lizard on Sat Jan 30, 2016 7:51 pm

    E ora la fine è vicina

    E quindi affronto l'ultimo sipario

    Amico mio, lo dirò chiaramente

    Ti dico qual è la mia situazione, della quale sono certo




    Ho vissuto una vita piena

    Ho viaggiato su tutte le strade

    Ma più, molto più di questo

    L'ho fatto alla mia maniera




    Rimpianti, ne ho avuto qualcuno

    Ma ancora, troppo pochi per citarli

    Ho fatto quello che dovevo fare

    Ho visto tutto senza risparmiarmi nulla




    Ho programmato ogni percorso

    Ogni passo attento lungo la strada 

    Ma più, molto più di questo

    L'ho fatto alla mia maniera




    Sì, ci sono state volte, sono sicuro lo hai saputo 

    Ho ingoiato più di quello che potessi masticare*

    Ma attraverso tutto questo, quando c'era un dubbio

    Ho mangiato e poi sputato

    Ho affrontato tutto e sono rimasto in piedi

    L'ho fatto alla mia maniera




    Ho amato, ho riso e pianto

    Ho avuto le mie soddisfazioni, la mia dose di sconfitte

    E allora, mentre le lacrime si fermano,

    Trovo tutto molto divertente




    A pensare che ho fatto tutto questo;

    E se posso dirlo - non sotto tono

    "No, oh non io

    L'ho fatto alla mia maniera"




    Cos'è un uomo, che cos'ha?

    Se non se stesso, allora non ha niente

    Per dire le cose che davvero sente

    E non le parole di uno che si inginocchia

    La storia mostra che le ho prese

    E l'ho fatto alla mia maniera
    avatar
    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16142
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: The Day After

    Post  Geronimo on Sun Jan 31, 2016 9:16 am

    lizard wrote:
    Cos'è un uomo, che cos'ha?

    Se non se stesso, allora non ha niente



    _________________
    "Dovresti fermarti a meditare almeno 20 minuti al giorno.
    A meno che tu non sia troppo occupato.
    In tal caso dovresti meditare per un'ora."


    Antico detto Zen
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7112
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: The Day After

    Post  lizard on Tue Mar 08, 2016 3:57 pm

    http://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/david-bowie-mostra-mambo-1.1943115
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7112
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: The Day After

    Post  lizard on Fri Apr 08, 2016 2:40 pm

    quando la classe non è acqua ..

    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7112
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: The Day After

    Post  lizard on Tue Jan 10, 2017 9:32 am

    è trascorso un anno,
    ma non è passata una settimana di seguito che non abbia ascoltato un tuo disco,un tuo brano.
    e il tuo ricordo è ancora vivo.

    La David Bowie Anniversary Night verrà messa in onda su VH1 Italia martedì 10 gennaio 2017 alle ore 19.00. Il canale 67 del DTT, infatti, dedicherà al Duca Bianco una serata di programmazione speciale ad un anno esatto dalla sua scomparsa. Il VH1 Bowie Day prenderà il via con un excursus a rotazione della discografia dell’artista, e proseguirà alle ore 21.00 con il documentario ‘David Bowie – The last five years‘, con il film ‘L’uomo che cadde sulla terra‘ e con il corto ‘Jazzin’ For Blue Jean‘.

    Auguri,David.

    avatar
    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 963
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: The Day After

    Post  JUSTINO on Sat Jan 14, 2017 9:15 pm

    Ciao Lizard,mi sei venuto in mente quando poco fa ho ascoltato `Let's Dance ’ suonata al piano da Mike Garson.Bellina.

      Current date/time is Fri Jun 23, 2017 9:08 pm