Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
STAX L700 RECENSIONE
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    STAX L700 RECENSIONE

    Share
    avatar
    gianlu
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 51
    Data d'iscrizione : 2015-10-10

    STAX L700 RECENSIONE

    Post  gianlu on Wed Jan 24, 2018 9:58 pm

    Tralascio la gloriosa storia della giapponese Stax (oggi di proprietà cinese, ma la produzione è rimasta nella terra di origine con gli elevati standard di sempre), limitandomi ad elencare l‘attuale catalogo cuffie. Al top troviamo la 009, dal costo elevatissimo,  poi la 007 (Omega), giunta alla versione mk2 ed infine la serie Lambda, costituita in ordine crescente di prezzo, dalla L300, L500 ed infine L700. Proprio quest’ultima è oggetto della mia breve recensione. Si tratta dell’ultima evoluzione della gloriosa serie Lambda, originariamente  introdotta nel lontano 1979, dall’ inconfondibile forma, con nuove membrane e tecnologia degli elettrodi direttamente derivata dalla top 009. Tali innovazioni, come dirò in seguito, hanno diretta influenza sulla qualità del suono (qualcuno ancora pensa sia sempre così?...). Ottimi i materiali con i quali è costruita, in particolare i cuscinetti in pelle e cuoio (forse per la plastica dei padiglioni si poteva far meglio) e la comodità, garantita dall’eccellente adattabilità di cuscinetti ed archetto, indispensabile per garantire ore di ascolto senza fatica.
    Premetto che per me il maggior fascino dell’ascolto in cuffia è l’impagabile sensazione di essere soli con la musica; inoltre tale modalità di ascolto produce un positivo fenomeno, la maggior concentrazione sul contenuto della musica e non su come questa viene riprodotta rispetto all’ascolto tramite diffusori.
    Veniamo alla prova di ascolto. Come tutte le elettrostatiche, la cuffia deve essere collegata ad un amplificatore in grado di fornire la corretta polarizzazione (580 volt); io ho utilizzato un vecchio, ma in ottima forma, Stax SRM-1 mk2  (veniva venduto in bundle con la Stax Lambda Pro) a stato solido ed un più recente 007tII a valvole. Come riferimento ho utilizzato una storica Jecklin Float Electrostat e varie cuffie dinamiche.
    Estratta dall’imballo, costituito da una semplice confezione di polistirolo e cartoncino, non ho resistito ed ho iniziato ad ascoltarla, senza rodaggio. Fin da subito sono emerse le qualità per le quali sono noti i trasduttori elettrostatici: trasparenza (ve la ricordate l’abusata immagine delle “rare giornate limpide a Milano, quando il vento Föhn permette di osservare nitidamente le alpi”? Ecco), dettaglio, assenza di distorsione. Equilibrio tonale pressochè perfetto, grana finissima e microdettaglio sublime. A questo punto dovrebbe comparire l’elenco dei difetti connaturati a tale tipologia di trasduttori: mancanza di corpo, punch, macrodinamica, bassi. Mi spiace (anzi, mi piace!) nulla di tutto ciò! Dinamica ed impatto eccellenti, bassi profondi e potenti, pulitissimi, virtualmente privi di distorsione e con una caratteristica che me li fa preferire a quello di tutte le cuffie di altro genere: è un basso “diffuso”, non localizzabile in un punto specifico e limitato della testa. Quadratura del cerchio? Sì. Cuffia perfetta? Diciamo stato dell’arte, ma non ho ascoltato il modello top 009. Le Stax non sono adatte al rock o alla musica elettronica? Chiacchiere da forum. Vorrei ricordare, a tal proposito, che l’entry-level Stax SR 30, electret degli anni 80, aveva un basso “da paura”, profondo e potente, unito ad un’ottima dinamica; ovviamente la gamma medio-alta non era all’altezza degli altri modelli Stax. Dettaglio non trascurabile, la L700 suona splendidamente anche con il vecchio amplificatore SRM-1 mk2, permettendo un facile upgrade ai possessori di vecchie cuffie Stax.
    La ricostruzione dell’ immagine sonora, fatta la tara dell’ascolto in cuffia, è ottima, ma scordatevi i miracoli. La  vecchia Jecklin Float, da questo punto di vista, è superiore, ma ricordo trattasi di cuffia che non appoggia direttamente sui padiglioni auricolari o intorno ad essi e sotto questo specifico aspetto non ho mai ascoltato una cuffia che fosse migliore; inoltre la Jecklin Float è più caratterizzata, più “elettrostatica” (è più accentuato quel senso di magica leggerezza e microcontrasto sulle frequenze medio-alte), ma ha un unico problema, le frequenze basse, inevitabilmente un po’ leggerine (chissà come faceva un noto recensore a sentirci i 30 Hz flat…).  Ah, dimenticavo, il rodaggio. Diciamo che lo quantificherei indicativamente in 10-15 ore, quindi piuttosto breve; la gamma bassa acquista corpo ed impatto ed aumenta in maniera notevole la ricchezza armonica della gamma medio-alta, con accentuazione della setosità tipica di tali trasduttori, così difficile da descrivere.
    In conclusione, due considerazioni. La prima. In un settore dove è stato detto tutto ed il suo contrario (dai cabinet dei diffusori “accordati” a quelli rigidi dal peso di almeno 100 kg ; dalle valvole ai transistor, dagli ibridi ai nuvistori e qui mi fermo tralasciando  le varie follie degne di…Vanna Marchi!) un’ottima cuffia elettrostatica quale la Stax ha rappresentato in passato e costituisce attualmente una delle poche, reali, certezze audiofile.
    La seconda, il  prezzo. In assoluto può sembrare alto (ricordatevi però i listini, in vecchie lire, degli anni ‘80-’90), ma, in un settore come quello della cosiddetta high end, dove a volte per migliaia di Euro si ottiene spesso in cambio un fugace effetto placebo, non lo è.
    Qui siamo in presenza di un efficacissimo farmaco per l’audiofilia, oltretutto privo di qualsiasi effetto collaterale.
    “Il modo migliore di mettersi la musica in testa”.[/justify]
    avatar
    CCristian
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 369
    Data d'iscrizione : 2011-01-08

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  CCristian on Wed Jan 24, 2018 11:14 pm

    Interessantissima recensione, io ho provato solo le mie SR-404 signature.
    avatar
    mariovalvola
    Moderatore In-tubato

    Numero di messaggi : 2069
    Data d'iscrizione : 2014-12-19
    Località : Brescia

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  mariovalvola on Wed Jan 24, 2018 11:20 pm

    applausi
    Buoni ascolti.
    Purtroppo, non puoi sostituire il cavo. Per molti cuffiofili, è un grosso problema. affraid affraid
    Cuffia azzeccatissima in grado di dare molto.
    Io la adoro. Comprendo, comunque chi cerca qualcosa di diverso ascoltando generi "particolari".
    Rispetto alle Lambda precedenti, la comodità risulta incommensurabilmente migliore come pure l'headstage che con la 507 risultava spesso molto "stretto".
    Hai ragione sulla qualità delle plastiche. Forse potevano fare un poco di più come sulla confezione veramente umiliante.
    L'ampli rimane per me, una continua sfida. Più sali con la qualità (non parlo di quantità) più scopri le incredibili doti di questi trasduttori.
    E' un peccato che rimangano un prodotto di nicchia. Ho quasi l'impressione che ci sia, in molti, una sorta di timore reverenziale o un qualcosa di simile al disinteresse generato dall'essere apparentemente un sistema "chiuso". Ovviamente non sono d'accordo ma molti ragionano in modo diverso.
    Io, nel mio piccolo, cerco di fare assaporare questo approccio. Quando lo si prova, noto che per molti risulta difficile tornare indietro. Chiunque, dopo, deve riprendersi. Il grado di realismo risulta semplicemente disarmante.
    avatar
    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 4291
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  petrus on Wed Jan 24, 2018 11:23 pm

    Complimenti, a prescindere dalle preferenze e dai gusti personali, una recensione come la tua che traspira passione e amore per questo hobby è un piacere leggerla, ciò detto e ciò premesso, le stax con il rock e il metal fanno cagare affraid affraid affraid
    Si scherza eh

    Ciao

    Lorenzo


    _________________
    Quelli che ballavano erano visti come pazzi da quelli che non sentivano la musica
    avatar
    CCristian
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 369
    Data d'iscrizione : 2011-01-08

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  CCristian on Wed Jan 24, 2018 11:34 pm

    petrus wrote:Complimenti, a prescindere dalle preferenze e dai gusti personali, una recensione come la tua che traspira passione e amore per questo hobby è un piacere leggerla, ciò detto e ciò premesso, le stax con il rock e il metal fanno cagare affraid affraid affraid
    Si scherza eh

    Ciao

    Lorenzo

    ..non tutto dai, ora sto ascoltando questo:

    con il mio impianto SRS-4040 (SRM-006t + SR-404 Signature) introdotto nel lontano 1999 (quindi addrittura nel millennio scorso) e sto godendo come un riccio Laughing Laughing
    avatar
    CCristian
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 369
    Data d'iscrizione : 2011-01-08

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  CCristian on Wed Jan 24, 2018 11:35 pm

    ops. doppio
    avatar
    jonsihouse
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 200
    Data d'iscrizione : 2016-04-25
    Località : Gallifrey

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  jonsihouse on Wed Jan 24, 2018 11:37 pm

    CCristian wrote:ops. doppio

    Ma non fa niente.


    _________________
    avatar
    jonsihouse
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 200
    Data d'iscrizione : 2016-04-25
    Località : Gallifrey

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  jonsihouse on Wed Jan 24, 2018 11:38 pm

    CCristian wrote:ops. doppio

    Ma non fa niente.


    _________________
    avatar
    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 4291
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  petrus on Wed Jan 24, 2018 11:40 pm

    CCristian wrote:
    petrus wrote:Complimenti, a prescindere dalle preferenze e dai gusti personali, una recensione come la tua che traspira passione e amore per questo hobby è un piacere leggerla, ciò detto e ciò premesso, le stax con il rock e il metal fanno cagare affraid affraid affraid
    Si scherza eh

    Ciao

    Lorenzo

    ..non tutto dai, ora sto ascoltando questo:

    con il mio impianto SRS-4040 (SRM-006t + SR-404 Signature) introdotto nel lontano 1999 (quindi addrittura nel millennio scorso) e sto godendo come un riccio Laughing Laughing

    ...non c'è dubbio io ho una 007 mk2 la più rockettara del catalogo amplificata con ss, ottimi ascolti sotto ogni punto di vista, però siamo audiofili, ci esprimimo sempre per "estremi"

    Lorenzo


    _________________
    Quelli che ballavano erano visti come pazzi da quelli che non sentivano la musica
    avatar
    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 8786
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  phaeton on Thu Jan 25, 2018 9:28 am

    petrus wrote:
    .. ciò detto e ciò premesso, le stax con il rock e il metal fanno cagare affraid affraid affraid


    ci aggiungerei il blues e la trance/trip-hop, nonche' tutta la EDM e certo nu/acid jazz Laughing Laughing Laughing

    umh... pero' cosi' rimane solo jazz acustico e classica
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 25259
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 60
    Località : Genova

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  pluto on Thu Jan 25, 2018 9:29 am

    Ma questo Gianlu sarà mica Pluto travestito? affraid affraid
    avatar
    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 8786
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  phaeton on Thu Jan 25, 2018 9:41 am

    o magari Plutino, traviato dal losco genitore affraid affraid
    avatar
    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 4291
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  petrus on Thu Jan 25, 2018 10:06 am

    phaeton wrote:o magari Plutino, traviato dal losco genitore affraid affraid

    beccato


    _________________
    Quelli che ballavano erano visti come pazzi da quelli che non sentivano la musica
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 25259
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 60
    Località : Genova

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  pluto on Thu Jan 25, 2018 10:13 am

    Come ebbi modo di supplicarvi a suo tempo:

    La prossima cuffia, voi 2, compratevela diversa. Il forum non ne uscirebbe incolume da un nuovo acquisto congiunto.
    Siete un'alleanza letale affraid affraid
    avatar
    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 15657
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  carloc on Thu Jan 25, 2018 10:23 am

    pluto wrote:Come ebbi modo di supplicarvi a suo tempo:

    La prossima cuffia, voi 2, compratevela diversa.  Il forum non ne uscirebbe incolume da un nuovo acquisto congiunto.
    Siete un'alleanza letale affraid affraid

    Gian, non farci caso...tanto so’ sordi


    _________________
    Rem tene verba sequentur
    avatar
    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 8786
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  phaeton on Thu Jan 25, 2018 10:27 am

    pluto wrote:
    ..
    Siete un'alleanza letale affraid affraid

    volevi dire alleanza celestiale



    e' una missione la nostra, salvarvi dalle vostre 'recchie!!! affraid affraid affraid
    avatar
    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 4291
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  petrus on Thu Jan 25, 2018 10:31 am



    affraid affraid


    _________________
    Quelli che ballavano erano visti come pazzi da quelli che non sentivano la musica
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 25259
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 60
    Località : Genova

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  pluto on Thu Jan 25, 2018 10:37 am

    Tutta questione di punti di vista affraid affraid affraid

    avatar
    Drummer
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 50
    Data d'iscrizione : 2015-01-09

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  Drummer on Thu Jan 25, 2018 10:55 am

    Complimenti per la bella recensione.

    Chiedevo un consiglio: sono totalmente a digiuno di Stax. Negli ultimi due anni ho sviluppato una grande passione per la musica classica (a 360 gradi) ma ascolto anche molto jazz, esclusivamente in forma liquida o con Tidal Hifi.

    Tempo fa ho venduto (con successivo rammarico) la mia HD800, discretamente amplificata da un ampli valvolare.

    Ora vi chiedo: visto il mio "esiguo" budget (credo intorno ai 1200 euro), rivolgendomi al sempre florido mercato dell'usato, mi consigliate di ricomprare una hd800 accoppiandola ad un buon ampli oppure fare il salto e magari rivolgermi ad una soluzione Stax (magari una SR-L300 e relativo amplificatore)?

    Purtroppo non possibilità di provare alcuna Stax nei dintorni ma mi hanno sempre incuriosito le impressioni lette negli anni dai vari possessori.

    Grazie mille in anticipo per i consigli e scusate il piccolo OT.
    avatar
    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 15657
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  carloc on Thu Jan 25, 2018 11:06 am

    Per ottenere quello che cerchi io andrei sulla L700 con un buon ampli...purtroppo supereresti il tuo budget.

    L’alternativa è sicuramente la 800 che, se ben amplificata, non ha nulla da invidiare a nessuno.

    Vorrei però evidenziare una cosa. Sia la Stax sia la Senny sono cuffie molto rivelatrici. Ergo, è necessario che la sorgente sia assolutamente al di sopra di ogni sospetto.


    _________________
    Rem tene verba sequentur
    avatar
    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 8786
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  phaeton on Thu Jan 25, 2018 11:08 am

    oppure, come evidenziato in altro thread, che faccia abbastanza schifo affraid
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 25259
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 60
    Località : Genova

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  pluto on Thu Jan 25, 2018 11:11 am

    Io ti suggerirei di cercare di fare un piccolo sforzo e di acquistare

    una 700 usata che con ca 750/100 euro dovrebbe uscire fuori
    ed un ampli Stax a valvole con 2 tubi

    Con un totale lievemente maggiore, diciamo sui 1500 euro ca dovresti riuscirci.

    Che poi sarebbe anche abbastanza in linea con l'acquisto di una 800 con un buon ampli a valvole (sempre usati)

    *****

    Però. Cerca di ascoltarla prima.
    Come avrai capito sono uno Stax fan che possiede ed apprezza pure la 800 e altro. Ma cerco sempre di raccomandare di ascoltare prima.
    Al di là degli sfottò con gli altri storditi del forum, è vero che l'elettrostatico non è per tutti.

    Se sei uno che ascolta classica/jazz, che va ai concerti, che sa riconoscere il suono dei vari strumenti, allora ti potrebbe piacere moltissimo. Idem x la resa ideale delle voci

    Se vai di rock e metal, lassa perdere. Duole dare ragione alla concorrenza

    Personalmente farei uno sforzo x arrivare ad una 700
    avatar
    Drummer
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 50
    Data d'iscrizione : 2015-01-09

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  Drummer on Thu Jan 25, 2018 11:55 am

    Grazie mille per i saggi e preziosi consigli. A parte i numerosi ascolti a casa e fuori casa, la musica la "pratico", nel senso che suono ormai da tanti anni in diversi progetti di buon livello.
    Per questo mi attrae non poco la prospettiva di avere un'ascolto gradevole e veritiero dell'evento sonoro. Con tutti i limiti annessi e connessi che ogni sistema può avere ;-)

    Per il rock ed elettronica mi basta la mia fidata Fidelio X2.

    Purtroppo non credo di avere possibilità di una prova sul campo.

    Una domanda: come mai scartate a priori la combo SR-L300 e SRM-252, che mi sembra abbia anche un costo di listino piuttosto conveniente?

    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 25259
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 60
    Località : Genova

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  pluto on Thu Jan 25, 2018 12:03 pm

    Semplice. E' un bel combo niente da dire

    Ma parti da un livello alto, cioè la Senny 800 amplificata a valvole. Ne hai parlato tu.
    Io cercherei qualcosa almeno a quel livello (tralasciando i 1000 discorsi di chi preferirebbe l'una all'altra).

    Ecco xché sia io che il buon Carlo abbiamo detto di puntare alla 700 se puoi.

    Se tu venissi da modelli inferiori, allora potresti puntare più in basso. Ma la 800 non è proprio pizza e fichi. E' una signora cuffia
    avatar
    Drummer
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 50
    Data d'iscrizione : 2015-01-09

    Re: STAX L700 RECENSIONE

    Post  Drummer on Thu Jan 25, 2018 12:17 pm

    pluto wrote:Semplice. E' un bel combo niente da dire

    Ma parti da un livello alto, cioè la Senny 800 amplificata a valvole. Ne hai parlato tu.
    Io cercherei qualcosa almeno a quel livello (tralasciando i 1000 discorsi di chi preferirebbe l'una all'altra).

    Ecco xché sia io che il buon Carlo abbiamo detto di puntare alla 700 se puoi.

    Se tu venissi da modelli inferiori, allora potresti puntare più in basso. Ma la 800 non è proprio pizza e fichi. E' una signora cuffia


    Perfetto, adesso riesco ad avere maggiore contezza e idee chiare sull'acquisto da fare.

    Districarsi nel mare magnum delle svariate proposte non è sempre facile.

    Grazie ancora.

      Current date/time is Sat Oct 20, 2018 6:42 am