Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Telefunken Ecc803S, un piccolo capolavoro "sottovuoto"
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Telefunken Ecc803S, un piccolo capolavoro "sottovuoto"

    Share

    pazu
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 82
    Data d'iscrizione : 2009-05-13
    Località : Palermo/Terra di mezzo

    Telefunken Ecc803S, un piccolo capolavoro "sottovuoto"

    Post  pazu on Sat May 16, 2009 10:01 pm

    La storia dell'alta fedeltà racconta che, nella Repubblica Federale Tedesca, c'era una volta la Telefunken, colosso dell'elettronica che a partire dal 1903 si distinse soprattutto per la produzione di valvole di segnale dalla costruzione allo "Stato dell'Arte".



    Oggi la Telefunken non c'è più - o meglio, è stata assorbita da altri colossi -, ma qualcuna di quelle meraviglie dai piedini dorati si trova ancora, e a volte si è combattutti se farla andare in scena o tenerla in bacheca come pezzo da collezione...



    Da qualche settimana ho provveduto a sostituire nel mio Unico 100 le "normali" valvole di segnale Telefunken Ecc83 - ottime anch'esse, per la verità, e comunque ben al di sopra delle Electro-Harmonix fornite di serie - proprio con le rarissime Telefunken 803S.

    Dico subito una cosa: il modello pià prestigioso vale assolutamente il suo costo.

    L'impostazione timbrica è molto simile a quella delle sorelle meno rinomate, che hanno il loro punto di forza in una trasparenza e un dettaglio sorprendenti, ma qui si avverte in aggiunta un notevole accrescimento di armoniche, una maggior definizione delle medie frequenze, un rafforzamento della gamma bassa - peraltro pulitissima - ed una sorta di "dolcezza" del medio alto.

    Le voci sono semplicemente "emozionanti".

    Se devo essere sincero, la sostituzione un "problema" lo ha prodotto, ma si tratta di uno di quei problemi che rendono felici tutti gli audiofili: sono spariti i diffusori!



    Sì, il medio alto è così naturale e "liquido" che i diffusori, malgrado le loro dimensioni, spariscono dalla scena. Sottolineo che tale liquidità non viene affatto percepita come una caratterizzazione di una determinata gamma di frequenze - caratterizzazione, ahimé, spesso ricercata da molti... -, ma di una resa assolutamente naturale dell'evento sonoro.

    Penso che le prestazioni dell'Unico 100, con i nuovi tubi, abbiano raggiunto l'eccellenza. E se proprio mi si chiedesse di paragonarlo a qualche altra macchina, la prima che mi viene in mente è l'ASR Emitter di Friedrich Schaefer, che a mio giudizio rimane addirittura un filo al di sotto per la minore erogazione in potenza rispetto al 100...

    Sono talmente soddisfatto che, laddove si ripresentasse l'occasione di un'altra coppia di Ecc803S a prezzo ragionevole, la comprerei senza esitazione per tenerla di scorta.

    L'Unico 100 in versione PS - "Pazu Signature" - vi aspetta "at Pazu's Home" per ascolti che non dimenticherete tanto facilmente...


      Current date/time is Tue Dec 06, 2016 6:49 am