Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Finali valvolari o ibridi sotto i 1000 Euro
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Finali valvolari o ibridi sotto i 1000 Euro

    Share

    digitoergosum
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 48
    Data d'iscrizione : 2011-04-17
    Età : 53

    Finali valvolari o ibridi sotto i 1000 Euro

    Post  digitoergosum on Sun May 15, 2011 3:03 pm

    N.B.: argomento già proposto in altri forum.

    Ciao a tutti. Chissà quante volte è stato chiesto aiuto in questo senso! Chiedo perdono, pertanto, se mi ripeto ma non rinuncio a chiedere consiglio specifico. Si...specifico perchè spesso, negli armgomenti proposti, vengono più indicati ampli integrati che finali. Ho provato a cercare nell'usato...ma le buone proposte, ovviamente, superano anche quella cifra o sono in vendita in zone lontane da me (Brescia) e non comprerei mai un usato di un certo prezzo senza vederlo e testarlo. Quindi...proviamo col nuovo.
    Vorrei un amplificatore finale in classe A di almeno 35 w per canale. Lo scopo è quello di pilotare delle JBL 4343B in biamplificazione (come originariamente suonavano a casa del mio caro amico che me le ha vendute e che, con la bi-amplificazione erano semplicemente deliziose) col compito di occuparsi dei medio - alti (per i bassi sono più che a posto col Yamaha M-2).
    Non voglio comprare all'estero, ma da rivenditori italiani che mi garantiscano il prodotto. Rischierei coi cinesi solo per cifre basse, nell'ottica di poter up-gradare l'impianto in momenti migliori delle mie finanze, ma solo con prodotti già conosciuti bene da altri utenti. Ho visto, in altro post recente, che per esempio "Ultima Legione" parlava molto bene di un Bewitch, con cognizione di causa, ma il prodotto da lui descritto ha il "difetto" di essere un integrato. Magari...trovare un italiano serio! Ma, dalle ricerche che ho fatto, sono tutti più cari di quello che posso permettermi al momento.
    Riassumendo, non ho pregiudizi ma precisi requisiti:
    1. Se non cinese, entro i mille euro; se cinese entro i 600 euro;
    2. Valvolare o ibrido valvole - mosfet;
    3. Classe A;
    4. 35 w. o superiori.
    5. La Vostra cortesia.
    Grazie dell'eventuale attenzione al mio post.
    Marcello

    montanari
    Moderatore mercatino

    Numero di messaggi : 5862
    Data d'iscrizione : 2011-04-06
    Età : 37
    Località : Morciano di R. - vespista

    Re: Finali valvolari o ibridi sotto i 1000 Euro

    Post  montanari on Sun May 15, 2011 3:59 pm

    questo l'hai già visto?
    http://annunci.ebay.it/annunci/audio-tv-e-video/brescia-annunci-montichiari/amplificatore-finale-in-classe-a/15227939
    ce l'hai vicino a casa!
    e poi c'è questo:
    http://annunci.ebay.it/annunci/audio-tv-e-video/rimini-annunci-riccione/amplificatori-finali-valvolari/11480528
    ascoltato ed è perfetto

    buoni ascolti!

    digitoergosum
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 48
    Data d'iscrizione : 2011-04-17
    Età : 53

    Re: Finali valvolari o ibridi sotto i 1000 Euro

    Post  digitoergosum on Sun May 15, 2011 4:11 pm

    Grazie della risposta, Montanari. Ho già mandato una mail per quello di Brescia. Vediamo cosa salta fuori. sunny

    ceccus
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 712
    Data d'iscrizione : 2011-01-11
    Età : 49
    Località : Siena

    Re: Finali valvolari o ibridi sotto i 1000 Euro

    Post  ceccus on Sun May 15, 2011 4:17 pm

    Salve,
    Personalmente ti dico solo di stare molto attento sia all' impedenza sia alla sensibilità dei 2 finali che andrai ad accoppiare in bi-amplificazione passiva orizzontale.
    Solitamente, per esempio, i finali valvolari hanno sensibilità maggiore dei corrispondenti SSe questo potrebbe creare dei problemini ...
    Ascoltali, possibilmente proprio nella configurazione in cui li farai lavorare te ... quale è il Pre ?

    Ciao !!


    _________________
    Webmaster http://www.pctrio.com

    digitoergosum
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 48
    Data d'iscrizione : 2011-04-17
    Età : 53

    Re: Finali valvolari o ibridi sotto i 1000 Euro

    Post  digitoergosum on Sun May 15, 2011 4:39 pm

    Ciao Ceccus. Non avevo dubbi che mi avresti risposto. La bi-amplificazione voglio ottenerla con un crossover elettronico, ed ho scelto per il Behringer, che ne parlano tutti molto bene e che ha un costo "umano". L'impianto lo conosci già, ne abbiamo parlato. Pre AGI 511, Finale per le frequenze basse Yamaha M2, diffusori JBL 4343B (94 db). Tra l'altro...non ho dimenticato di informare il forum sull'esperimento della biamplificazione passiva orizzontale...ma ancora non mi sono tornate indietro le elettroniche da Brescia...ergo...dovrai ancora attnedere...spero la settimana prossima. Ma, a prescindere dall'esperimento, ho deciso di passare alla biamplificazione con crossover ed un finale "tagliato" come consigliato dal libretto istruzioni delle JBL. Ciao! Grazie per intervenire sempre, in soccorso a questo audiofilo da quattro soldi che scrive (oovero ...io/me).
    Marcello

    ceccus
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 712
    Data d'iscrizione : 2011-01-11
    Età : 49
    Località : Siena

    Re: Finali valvolari o ibridi sotto i 1000 Euro

    Post  ceccus on Sun May 15, 2011 4:51 pm

    Salve,
    Ti ringrazio sunny
    Mi fa piacere intervenire per parlare di cose che conosco (più o meno) ...
    Per la bi-amplificazione attiva attenzione al "taglio" che darai ... il solito del cross-over interno o farai degli esperimenti in tal senso ?
    Sull' usato sei "chiuso" a priori ? Oppure si può cercare qualcosa ? Perchè , come giustamente hai detto, 1000 Euro non sono molti per il nuovo per una amplificazione a valvole, a meno di non andare sui "soliti" cinesi ...

    Ciao !!


    _________________
    Webmaster http://www.pctrio.com

    digitoergosum
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 48
    Data d'iscrizione : 2011-04-17
    Età : 53

    Re: Finali valvolari o ibridi sotto i 1000 Euro

    Post  digitoergosum on Sun May 15, 2011 6:14 pm

    ceccus wrote:Salve,
    Ti ringrazio sunny
    Mi fa piacere intervenire per parlare di cose che conosco (più o meno) ...
    Per la bi-amplificazione attiva attenzione al "taglio" che darai ... il solito del cross-over interno o farai degli esperimenti in tal senso ?
    Sull' usato sei "chiuso" a priori ? Oppure si può cercare qualcosa ? Perchè , come giustamente hai detto, 1000 Euro non sono molti per il nuovo per una amplificazione a valvole, a meno di non andare sui "soliti" cinesi ...

    Ciao !!

    No...non ho chiuso coll'usato, che considero ancora la soluzione migliore. Ma...non sono riuscito a trovare qualcosa che potesse interessarmi nei mercatini, per il prezzo che potevo permettermi e vicino a casa mia, così da poter valutare di persona il pezzo propostomi. Ho pensato, allora, di rivolgermi a qualcosa di nuovo e, magari, non "definitivo". Mi spiego: con l'usato cercavo un ampli da tenere 20 anni, come mi è successo con le fedeli elettroniche che mi accomapgnano da tanti anni e che continuo a tenere. Col nuovo, abbasso la qualità e, quindi, anche la pretesa di trovare una elettronica che mi duri così tanti anni. Per esempio...un cinese, che magari può anche suonare bene, non so che garanzie mi darebbe circa la durata nel tempo, ma se la spesa è contenuta posso valutarlo anche come acquisto "temporaneo", ovvero per qualche annetto in attesa di risollevare un poco le mie risorse e finire di terminare il mutuo, soprattutto.

    digitoergosum
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 48
    Data d'iscrizione : 2011-04-17
    Età : 53

    Re: Finali valvolari o ibridi sotto i 1000 Euro

    Post  digitoergosum on Sun May 15, 2011 6:16 pm

    Per quanto riguarda il taglio, il Behringer permette molte soluzioni e molte sperimentazioni. Tuttavia, sono indirizzato ad impostare il taglio consigliato dalla JBL a 300 hz.

    ceccus
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 712
    Data d'iscrizione : 2011-01-11
    Età : 49
    Località : Siena

    Re: Finali valvolari o ibridi sotto i 1000 Euro

    Post  ceccus on Sun May 15, 2011 6:31 pm

    Salve,
    Fossi in te, un pensierino ce lo farei ... http://www.audionatali.com/usato_scheda.cfm?id=1202
    Il suono degli Audio Research è un po' particolare ... però, la qualità c'è ... sicuramente da ascoltare ...

    Ciao !!


    _________________
    Webmaster http://www.pctrio.com

    digitoergosum
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 48
    Data d'iscrizione : 2011-04-17
    Età : 53

    Re: Finali valvolari o ibridi sotto i 1000 Euro

    Post  digitoergosum on Thu May 19, 2011 8:36 am

    montanari wrote:questo l'hai già visto?
    http://annunci.ebay.it/annunci/audio-tv-e-video/brescia-annunci-montichiari/amplificatore-finale-in-classe-a/15227939
    ce l'hai vicino a casa!
    e poi c'è questo:
    http://annunci.ebay.it/annunci/audio-tv-e-video/rimini-annunci-riccione/amplificatori-finali-valvolari/11480528
    ascoltato ed è perfetto

    buoni ascolti!

    Ciao a tutti e a Montanari. Oggi, grazie al consiglio qui "quotato", vado a prendere in prova un TP Audio usato valvolare Classe A 40 w. Non è quello dell'annuncio, ma uno superiore. Avrò tempo per ascoltarlo e decidere se acquistarlo, grazie alla disponibilità del venditore, molto simpatico e pronto a venire incontro sul prezzo, ma se nel frattempo qualcuno conoscesse gli amplificatori di questo costruttore italiano e volesse dire la sua, gliene sarei grato. Io, ovviamente, non farò mancare la mia esperienza di ascolto che, comunque, sarà condizionata dal mio primo approccio con un finale valvolare nel mio impianto e quindi mancherà di "autorità".
    A presto con le mie considerazioni.
    Marcello

    digitoergosum
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 48
    Data d'iscrizione : 2011-04-17
    Età : 53

    Re: Finali valvolari o ibridi sotto i 1000 Euro

    Post  digitoergosum on Thu May 19, 2011 9:50 pm

    La stufetta è accesa da due ore. Distrattamente ho ascoltato la musica riprodotta dalla stufetta nella prima ora, ogni tanto soffermandomi ad ascoltare qualche particolare (che bella la voce di Debora Harry...pero!) e poi, la seconda ora, sono andato a a tavola, ho chiacchierato con mia moglie sulla giornata passata, sul mutuo, poi distrattamente mi ha chiesto:"Quanto hai pagato la stufetta?". "Ah! Già! La stufetta...! Scusa...vado di la a provarla...bacibacibaci!". Ok...facciamo sul serio!
    Metto sul piatto Eugenio Bennato - Dulcinea. Wow! Che bella impressione! Evito di dire cose ovvie...suono caldo...riposante...ecc.. A prescindere che ascoltavo già molto bene la musica anche prima con lo stato solido, la strumentazione mi sembra meglio definita, la chitarra ha un che di magico, le percussioni, seppur nella dimensione e tipicità folkloristica napoletana dell'album, sono precise e non sento la mancanza dei 200 w. del yamaha M 2. Identifico bene la posizione dei musicisti sulla scena teatrale ma...per la prima volta mi accorgo che il coro è posizionato dietro gli strumentisti! Daiiii!!!
    Ilciddiiii...sentiamo il ciddiii...! Tim Buckley - Dream Letter Live in London 1968. Delizioso...si dai...fatemelo dire...caldo! La dodici corde accompagna con perizia una voce unica, ispirata, magica! Il vibrafono ha un suono pulito e scintillante. Il contrabbasso di Danny Thompson è preciso, profondo, incidente e non invadente.
    Intermezzo...entra mia moglie:"Ma che caldo che c'è qui dentro! Ma è pericolosa quella "roba li" E se entrano Marta ed Anna e ci mettono le manine cosa succede?" "Se si avvicinano...gliele taglio prima le manine...così non succede nulla...alla stufetta!". Mi guarda male ed esce dalla stanza...poi torna inbdietro, mi abbraccia e mi da un bacio..."Sei proprio strano, sai?". Bacibacibaci...!
    COMUS - First Utterance (1971)...per me l'album della svolta musicale. Lui canta tirandosi ripetutamente la pelle della gola all'altezza del gozzo per creare un effetto vocale molto...pagano! Lei è un angelo caduto tra geni, spiriti e sacerdotesse di Avalon. Il violino è sferzante e, a tre metri dalla stufetta e dai diffusori, questo album che amo alla follia...stasera lo amo ancora di più...!
    Non tutto è buono, in questa prova. Ad elettroniche tutte accese e senza riprodurre musica sento, a un quarto di volume (non riesco ad alzare di più il potenziometro...) un lieve fruscio...e questo un po me l'aspettavo, vista l'esperienza col Lector, mio primo approccio con valvole. Quello che non mi aspettavo è che, ogni tanto, ha un effetto "frittura" già più udibile del fruscio.
    Proseguo con le prove e con l'ascolto.
    Ciao!
    Marcello

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9841
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: Finali valvolari o ibridi sotto i 1000 Euro

    Post  Amuro_Rey on Fri May 20, 2011 4:15 pm

    "effetto frittura" ??


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    digitoergosum
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 48
    Data d'iscrizione : 2011-04-17
    Età : 53

    Re: Finali valvolari o ibridi sotto i 1000 Euro

    Post  digitoergosum on Fri May 20, 2011 10:54 pm

    Amuro_Rey wrote:"effetto frittura" ??

    Non so spiegare meglio questo strano, intermittente fruscio. Conosco il fruscio, e questo è differente, come una puntina su solco a fine corsa. Si sente per qualche secondo, poi s'interrompe...e dopo una decina di secondi ricomincia per tre - quattro secondi...e così via. Inoltre, affrontando altri stili di musica (rock e jazz) trovo i bassi (contrabbasso e basso elettrico) poco controllati e "gommosi" rispetto a come sono abituato ad ascoltarli col mio impianto di riferimento. Il meglio, questo finale lo da col folk dove ho delle ottime sensazioni (Tudor Lodge e live di Tim Buckley). Per capirci, per lo scopo per cui lo prenderei è validissimo, dovendo occuparsi nel mio progetto di preamplificazione dei medio - alti, ma come amplificatore completo, tout court, non è il massimo. Dovrò ragionarci molto bene se acquistarlo o meno. Ma, prima di dare un giudizio definitivo, voglio provarlo col mio pre di riferimento, l'AGI 511, che dovrebbe tornarmi a casa nei primi giorni della settimana prossima. Già avevo provato il mio finale Yamaha M2 con l'uscita pre out del Lector (come sto facendo ora) ed anche in quella occasione avevo trovato dei difetti ancora più importanti di quelli che ho trovato su questo. Vi terrò informati, se vi interessa.
    Ciao Amuro Rey. Ciao a tutti.
    Marcello

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9841
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: Finali valvolari o ibridi sotto i 1000 Euro

    Post  Amuro_Rey on Sat May 21, 2011 10:43 am

    sunny sunny Questa dei fruscii di sottofondo degli ampli a valvole non mi è nuova, ma m i chiedo è quindi una cosa normale ?
    E' il suono intrinseco delle valvole stesse e non si può in alcun modo eliminare ?


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Finali valvolari o ibridi sotto i 1000 Euro

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sat May 21, 2011 11:04 am

    Strano questo rumore intermittente. In genere si verifica o quando le valvole previste dalla circuitazione nei vari stadi (in genere in quello di potenza) sono molto numerose, oppure se c'è qualcosa che non va in qualche parte del circuito (o in qualche valvola).

    In genere il fruscio è presente nei valvole più che nei transistor (le valvole sono più rumorose in genere dei transistor), ma si tratta di un rumore di fondo costante, che eventualmente può variare a seconda della fase di riscaldamento dell'apparecchio o al passare del potenziometro del volume in qualcuna delle sue posizioni (quando la regolazione del volume agisce con metodologie non tradizionali sulla valvola).

    La gommosità del basso è invece legata al fattore di smorzamento dei valvole (nettamente più basso che nei transistor), e dall'interazione tra i finali e l'impedenza del diffusore (intorno alla frequenza di risonanza del diffusore in gamma bassa i tradizionali ampli a valvole guadagnano di più che non nelle frequenze circostanti... per dirla in breve non sono flat nei dintorni della frequenza di risonanza in gamma grave dei woofer)... si può minimizzare questo inconveniente o lavorando sui cavi, o lavorando sulle valvole... oppure acquistando finali a valvole che abbiano una impedenza d'uscita più bassa dei precedenti ( ) e quindi una maggior stabilità sul carico.

    Ciao...


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    digitoergosum
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 48
    Data d'iscrizione : 2011-04-17
    Età : 53

    Re: Finali valvolari o ibridi sotto i 1000 Euro

    Post  digitoergosum on Sat May 21, 2011 9:57 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:Strano questo rumore intermittente. In genere si verifica o quando le valvole previste dalla circuitazione nei vari stadi (in genere in quello di potenza) sono molto numerose, oppure se c'è qualcosa che non va in qualche parte del circuito (o in qualche valvola).

    In genere il fruscio è presente nei valvole più che nei transistor (le valvole sono più rumorose in genere dei transistor), ma si tratta di un rumore di fondo costante, che eventualmente può variare a seconda della fase di riscaldamento dell'apparecchio o al passare del potenziometro del volume in qualcuna delle sue posizioni (quando la regolazione del volume agisce con metodologie non tradizionali sulla valvola).

    La gommosità del basso è invece legata al fattore di smorzamento dei valvole (nettamente più basso che nei transistor), e dall'interazione tra i finali e l'impedenza del diffusore (intorno alla frequenza di risonanza del diffusore in gamma bassa i tradizionali ampli a valvole guadagnano di più che non nelle frequenze circostanti... per dirla in breve non sono flat nei dintorni della frequenza di risonanza in gamma grave dei woofer)... si può minimizzare questo inconveniente o lavorando sui cavi, o lavorando sulle valvole... oppure acquistando finali a valvole che abbiano una impedenza d'uscita più bassa dei precedenti ( ) e quindi una maggior stabilità sul carico.

    Ciao...

    Ciao. Grazie del contributo. Credo di aver trovato il "difetto". Ci sono dei falsi contatti sull'entrata CD del Lector. Per il momento...questo posso utilizzare. La settimana prossima, avrò il mio pre di riferimento, appena rientrato dalle mani esperte del tecnico, e potrò testare definitivamente questo amplificatore che, al momento, non mi soddisfa completamente ma che, probabilmente, paga una sinergia non ottimale. Ne riparleremo la settimana prossima.
    Buon weekend e buona musica.
    Marcello

      Current date/time is Sat Dec 10, 2016 12:14 am