Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Lorenzo Zen e i cavi.
Il Gazebo Audiofilo

Human Pleasure HI-END

    Lorenzo Zen e i cavi.

    iano
    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 13.02.10
    Età : 67
    Località : genova

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da iano Ven Feb 01, 2013 12:31 am

    Lorenzo Zen nell'ultimo suo editoriale su FDS dichiara che nessuno si sogna più di metter in dubbio la differenza fatta dai cavi.
    Voi confermate?
    In parte anch'io credo ci sia un cambio di atteggiamento.
    O meglio di resa,più o meno dignitosa.
    Il tutto viene incorniciato da Lorenzo in una separazione,dura da digerire per molti,che deve essere fatta a priori , fra i due piani delle questioni tecniche e di quelle percettive,che non possono essere sommati,trattandosi di capre e cavoli,che al massimo faranno parte dello stesso piatto sapientemente cucinato.
    Lorenzo,ovvio,si propone come cuoco,ma si rifiuta di mangiare al vostro posto il piatto che vi ha cucinato.Potete mangiarlo,se lo mangiate dovete giudicarlo.Potete anche farvene a casa da soli,ovviamente.
    Lorenzo cita anche Einstein laddove dice che le macchine potranno risolvere qualunque problema un giorno,ma non potranno mai porne alcuno.
    Frase da meditare,anche perchè non ne ho acchiappato completamente il senso di inserirla nel discorso che fà.Mentre il senso in assoluto è chiaro.
    Sicuramente ciò che sà fare meglio l'uomo,nel suo specifico di animale,è risolvere problemi,e di porseli anche quando non ci sono,portandosi avanti col lavoro,con effetti non sempre desiderabili all'apparenza.
    Così alcuni si lamentano e si chiedono perchè andare ad intricarsi nelle cose della natura invece di lasciare che essa faccia il suo naturale corso,come se l'uomo non ne facesse parte.L'equivalente di chiedere all'uomo di non comportarsi da uomo.
    Come chiedere ad una parte della natura di arrestare quel corso che vorremmo scorresse libero.
    Ora,sebbene abbia sempre seguito e condiviso gli scritti e i pensieri di Lorenzo,uno dei 4 motivi per cui compro la rivista su mensionata,mi rimane la curiosità di sapere se veramente intendiamo la stessa cosa quando parliamo specificamente di cavi.
    Io credo ad esempio che,ma lui su questo punto non è esplicito,che i motivi per cui i cavi fanno la differenza è fisico,ma al momento clamorosamente ignoto.
    Naturalmente si tratta di un fatto di fede,non nella scienza,ma in qualcosa di più grande,che quella comprende.L'uomo.
    La scienza infatti è una disciplina basata sulla fede del determinismo che è una fede diffusamente umana.
    roba nostra insomma,anche se una fede come c'è n'è tante,senza infamia e senza lode.
    Da dove nasce allora l'accanito contendere,smussato o ancora acceso che sia?
    Credo dal fatto che i tecnici siano convinti che tutto quello che c'è da sapere già si sà,e che per il resto si tratta solo di suggestione.
    Naturalmente si è liberi di abbracciare la loro fede,perchè di altro non può trattarsi.
    Si tratta comunque di un errore ricorrente.
    Agli inizi del novecento tutti gli scienziati erano fermamente convinti che tutto quello che c'era da sapere in fisica era stato trovato.
    Scendendo a questioni più spicciole non esistono ricerche serie (nel senso di ricerche finanziate) sui cavi audio.
    Esistono invece molti seri studiosi che hanno sperimentato cavi per tutt'altro uso (per i quali finanziamenti ci sono) e che poco seriamente,esponendo i propri titoli,cercano di ripropinare quelle cose in salsa audio.Questo quando và bene,perchè non sempre i titoli ci sono,e soprattutto il titolo della fiducia in sè stessi in quanto liberi uomini dotati di naturale sistema percettivo.
    E questo sembra al momento l'unico titolo probante,ma dannatamente latitante.
    Per l'audiofilo sembra più naturale,sembra,ma non lo è,affidarsi a gurù,che a volte hanno l'aggravante di avere realmente titoli vari,piuttosto che avere il coraggio di mettersi in gioco con le proprie orecchie.
    in fondo solo un dei tanti esempi di deresponsabilizzazione a cui siamo giunti rovinosamente fin qui.
    La colpa è dei banchieri,dei politici,degli scienziati.
    Solo gli uomini sono innocenti.
    Ma perchè quelli che cosa sono?
    Non siamo noi?
    RIPRENDIAMOCI NOI STESSI. Lorenzo Zen e i cavi. 424797 sunny
    Ciao,Sebastiano.
    aircooled
    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 33195
    Data d'iscrizione : 20.12.08
    Località : AIRTECH

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da aircooled Ven Feb 01, 2013 12:41 am

    Lorenzo Zen nell'ultimo suo editoriale su FDS dichiara che nessuno si sogna più di metter in dubbio la differenza fatta dai cavi.
    era ora che se ne rendesse contoLorenzo Zen e i cavi. 775355


    _________________
    Lorenzo Zen e i cavi. Dgm3x112
     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso Lorenzo Zen e i cavi. 941176


     
    Lorenzo Zen e i cavi. Barras10
    non discutere mai con un idiota Laughing  altrimenti ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - Lorenzo Zen e i cavi. 630139
    Lorenzo Zen e i cavi. 110 
    AIRTECH cell 3393521936 
    mail bertini63@virgilio.it
    iano
    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 13.02.10
    Età : 67
    Località : genova

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da iano Ven Feb 01, 2013 12:57 am

    L'hai letto tutto?
    Eroico Lorenzo Zen e i cavi. 775355
    Ciao,Sebastiano.
    Frederick
    Frederick
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1932
    Data d'iscrizione : 27.04.12
    Località : Terre Matildiche

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da Frederick Ven Feb 01, 2013 9:16 am

    Eh...caro Sebastiano,
    il discorso e' complesso e tu lo hai affrontato come al solito con il buonsenso e l'apertura mentale che ti caratterizza.
    il fatto secondo me grave e' che il nostro settore hobbistico...ha gli stessi problemi del nostro settore politico sociale.
    chi fa le regole per gli altri ed e' un riferimento e' vecchio di eta' e di mentalita'.
    sono persone che hanno preso sottogamba il trascorrere del tempo e sono rimasti ancorati ai valori e ai concetti dell'epoca d'oro dell'alta fedelta' e di quella immediatamente successiva che ha poi sputtanato tutto.
    alcuni nomi illustri che conducono forum e riviste on line e che prima conducevano o collaboravano in riviste ben note non riescono ad accettare il fatto che anche un solo cavo puo' sbilanciare un impianto se messo nel posto sbagliato.
    probabilmente queste persone si sono sedute sugli allori,smettendo di provare,di mettersi in discussione,e non approfondendo cio' che negli ultimi 10 anni e' avvenuto e anche in italia tra l'altro...e per fortuna! una volta tanto... sunny
    il risultato e' che quando si interpella da neofiti questi GURU conclamati,il risultato e' quello di ottenere risposte vecchie a problemi nuovi...che restano per tanto irrisolti.
    Purtroppo non tutti e di questo diamo elogio a Lorenzo Zen,dicevo non tutti ,raggiunta una certa eta' hanno la saggezza di dire a loro stessi : ho ancora da molto imparare.
    e questo e' un po il concetto che ho fatto mio e che spesso vi propino (grazie per la pazienza) cioe' :
    mai metttere punti fermi sui quali a priori rifiutarsi di intervenire.
    allargando il discorso tra i punti fermi possiamo metterci anche noi stessi.
    raggiunta questa meta,le matasse cominciano a dipanarsi,e soprattutto non si ha la presunzione di sapere anche cio' che non si sa.
    come dice spesso il nostro amico Mario,
    ciascuno di noi e' cio' che le circostanze gli permettono di essere.
    io dico che tra le circostanze siamo inclusi anche noi stessi.
    ok,
    abbandoniamo il versante Zen religioso della "pensata quotidiana" e torniamo a Lorenzo Zen.
    che dire ,io gli editoriali in genere li salto pari passo e alla lunga anche i suoi rischiano di essere ripetitivi( questo pero' credo che valga solo per me e chi come me certe cose gia' le sa' e quindi non resta che uno spirito di condivisione piu' che la scoperta di cose nuove) ma il ripeter in certi casi non e' mai troppo specialemtne quando si deve difendere un valore che mai come oggi ha perso smalto.
    troppi numeri ,troppe misure perfette,ma poi quando si ascolta...il conto non torna piu'...e allora?
    leggiamo gli editoriali di Lorenzo Zen che sembra uno dei pochi che in questo dannato settore continua a mettersi in gioco e che cerca di spiegare cio' che e' inspiegabile ...ma se lallievo e' ricettivo, insegnabile!
    sulle riviste si proclama il prodotto dell'anno,il best buy,la scelta degli editori e altre cazzate macroscopiche come queste....
    poi guardi csa c'e' dentro e se lo hai provato ti dici....cazzo se questo e' il prodotto scelto dai redattori come cazzo siamo messi?? o meglio nelle mani di chi si mettono i neofiti che leggono sta roba?? affraid
    poi non lamentiamoci se l'alta fedelta' va a picco...
    un ringraziamento a chi come Lorenzo Zen ha deciso di continuare a imparare e ad insegnare. applausi
    albertosi
    albertosi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1032
    Data d'iscrizione : 18.11.12
    Località : Firenze

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da albertosi Ven Feb 01, 2013 9:43 am

    Boia Iano, l'hai presa larga di nulla!! santa santa santa Lorenzo Zen e i cavi. 775355
    L'ho letto 3 volte e mi sono perso 4! sunny

    Comunque secondo me il cavo è l componente più filosofico in assoluto Laughing Laughing


    Ultima modifica di albertosi il Ven Feb 01, 2013 9:54 am - modificato 1 volta.


    _________________
    Io restai a chiedermi se l'imbecille ero io, che la vita la pigliavo tutta come un gioco, o se invece era lui che la pigliava come una condanna ai lavori forzati; o se lo eravamo tutti e due. (Il Perozzi, pensando al figlio)
    mc 73
    mc 73
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10976
    Data d'iscrizione : 10.12.12
    Località : friuli udine e dintorni

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da mc 73 Ven Feb 01, 2013 9:53 am

    e se ne dubita ancora? Sleep e io che pensavo che questi dubbi riguardassero solo i non audiofili? Lorenzo Zen e i cavi. 75961
    iano
    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 13.02.10
    Età : 67
    Località : genova

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da iano Ven Feb 01, 2013 2:18 pm

    albertosi ha scritto:Boia Iano, l'hai presa larga di nulla!! santa santa santa Lorenzo Zen e i cavi. 775355
    L'ho letto 3 volte e mi sono perso 4! sunny

    Comunque secondo me il cavo è l componente più filosofico in assoluto Laughing Laughing
    Se per filosofico intendi...l'uomo che pensa,che ha il coraggio delle proprie opinioni,che si mette naturalmente in gioco per ciò che è,e non per ciò che gli dicono che sia,allora hai centrato il problema.
    La stessa sicurezza baldanzosa che faceva dire agli scienziati all'inizio del secolo scorso che i giochi della conoscenza scientifica erano chiusi,oggi fà dire che...almeno su quei miseri fili tutto sappiamo,sennò è una disfatta.
    Un atteggiamento insulso che deriva da un malinteso senso di appartenenza.
    Una difesa dell'onore della categoria (dei tecnici) completamente fuori luogo.
    Anche lì c'è una casta?
    In un mondo in cui il sapere si accumula a ritmi vertiginosi (altro che giochi fatti) la specializzazione diventa una necessità al punto che uno dei maggiori valori apprezzati in uno scienziato oggi è la capacità di saper guardare oltre il proprio orticello come premessa per innescare una ricerca interdisciplinare.
    Ciao,Sebastiano.
    iano
    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 13.02.10
    Età : 67
    Località : genova

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da iano Ven Feb 01, 2013 2:28 pm

    Frederick ha scritto:
    un ringraziamento a chi come Lorenzo Zen ha deciso di continuare a imparare e ad insegnare. applausi
    Nel nostro mondo non ci sono santi ed eroi,ma se si riesce a sopravvivere alla fine la coerenza paga.
    Zen,fra i fondatori di FDS,ne fù subito estromesso,e fù una nota stonata per una rivista che appariva molto promettente e che nel bene e nel male ha scritto un pezzo di storia dell'hi fi italiana.
    Ultimamente è stato riammesso .
    La globalizzazione,la forumizzazione dell'informazione hi fi santa ,è stata vissuta male dagli addetti ai lavori.
    Ci sono eccezzioni esemplari,è vero.
    Il nostro Air è un esempio che tutti dovrebbero studiare in tal senso.
    Ciao,Sebastiano.
    colombo riccardo
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 4820
    Data d'iscrizione : 27.05.10
    Età : 60

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da colombo riccardo Ven Feb 01, 2013 3:06 pm

    La domanda esistenziale più importante da fare è

    ma se si elimina l'influenza dei cavi gli audiofili sono contenti ?

    Ciao
    Riki
    aircooled
    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 33195
    Data d'iscrizione : 20.12.08
    Località : AIRTECH

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da aircooled Ven Feb 01, 2013 3:31 pm

    dopo il primo smarrimento non tornano più indietro, ergo direi che sono contenti, attenzione però a come si elimina, è cosa facile con impianti limitati nascondere il cavo, con impianti evoluti trovare un cavo che non inflenza diventa piuttosto difficile


    _________________
    Lorenzo Zen e i cavi. Dgm3x112
     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso Lorenzo Zen e i cavi. 941176


     
    Lorenzo Zen e i cavi. Barras10
    non discutere mai con un idiota Laughing  altrimenti ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - Lorenzo Zen e i cavi. 630139
    Lorenzo Zen e i cavi. 110 
    AIRTECH cell 3393521936 
    mail bertini63@virgilio.it
    iano
    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 13.02.10
    Età : 67
    Località : genova

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da iano Ven Feb 01, 2013 3:51 pm

    colombo riccardo ha scritto:La domanda esistenziale più importante da fare è

    ma se si elimina l'influenza dei cavi gli audiofili sono contenti ?

    Ciao
    Riki
    Più che la domanda esistenziale,è un modo efficace di esprimere l'essenza del problema,senza che sfugga la malizia sottesa.
    Cioè..hai fatto centro tenente.
    Oggi però sarebbe prematuro proporre un confronto fra un impianto "cabless" e uno tradizionale.
    Difficilmente ,data l'immaturità tecnologica,il primo vincerebbe.
    Domani potrebbe essere invece la prova del nove del perchè i cavi fanno,o facevano ,nel bene o nel male,la differenza.
    la mia convinzione attuale,che non è un augurio,è che riuscire a fare a meno dei cavi,come riuscire a fare a meno di un qualunque altro componente in effetti,si configura come uno dei tanti compromessi che possono risultare vincenti,ma non il migliore in assoluto.
    La mia opinione si basa però ,è vero,su un augurio.
    Quello che un giorno si faccia una seria ricerca sui cavi audio.
    Allora,una volta che si siano realmente comprese le cause fisiche che sottostanno (quelle attualmente note,ovviamente corrette,non sono esaustive) si capirà veramente quanto pesi il togliere i cavi,e quale sia la natura di tale compromesso.
    Se invece si pensa che quel che sappiamo sui cavi sia esaustivo allora non ci resta che aspettare con ansia e impazienza l'evolversi dei sistemi "cabless".
    Ciao,Sebastiano.
    P.S.Faccio un esempio per esere più chiaro.
    Il trattamento ambientale è un bene o un male.
    Non sarebbe un guadagno per tutti se riuscissimo ad eliminarlo?
    piroGallo
    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6716
    Data d'iscrizione : 23.12.08
    Località : tra Monferrato e Langa

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da piroGallo Ven Feb 01, 2013 3:56 pm

    iano ha scritto:
    Agli inizi del novecento tutti gli scienziati erano fermamente convinti che tutto quello che c'era da sapere in fisica era stato trovato.
    .
    Discorso sviluppato a partire da affermazioni personali e discutibili.
    Quella quotata è la più clamorosa.


    _________________
    Gianni

    Lorenzo Zen e i cavi. Organo10

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)
    colombo riccardo
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 4820
    Data d'iscrizione : 27.05.10
    Età : 60

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da colombo riccardo Ven Feb 01, 2013 4:27 pm

    iano ha scritto:
    Più che la domanda esistenziale,è un modo efficace di esprimere l'essenza del problema,senza che sfugga la malizia sottesa.
    Cioè..hai fatto centro tenente.
    Oggi però sarebbe prematuro proporre un confronto fra un impianto "cabless" e uno tradizionale.
    Difficilmente ,data l'immaturità tecnologica,il primo vincerebbe.
    Domani potrebbe essere invece la prova del nove del perchè i cavi fanno,o facevano ,nel bene o nel male,la differenza.
    la mia convinzione attuale,che non è un augurio,è che riuscire a fare a meno dei cavi,come riuscire a fare a meno di un qualunque altro componente in effetti,si configura come uno dei tanti compromessi che possono risultare vincenti,ma non il migliore in assoluto.
    La mia opinione si basa però ,è vero,su un augurio.
    Quello che un giorno si faccia una seria ricerca sui cavi audio.
    Allora,una volta che si siano realmente comprese le cause fisiche che sottostanno (quelle attualmente note,ovviamente corrette,non sono esaustive) si capirà veramente quanto pesi il togliere i cavi,e quale sia la natura di tale compromesso.
    Se invece si pensa che quel che sappiamo sui cavi sia esaustivo allora non ci resta che aspettare con ansia e impazienza l'evolversi dei sistemi "cabless".
    Ciao,Sebastiano.
    P.S.Faccio un esempio per esere più chiaro.
    Il trattamento ambientale è un bene o un male.
    Non sarebbe un guadagno per tutti se riuscissimo ad eliminarlo?

    l'influenza dei cavi è già stata completamente eliminata nel mondo del professionale

    so anche che a te piace giocare con i cavi e non c'è niente di male in questo sentendo le differenze

    cambiando cavi nel mondo audiofilo.

    Ciao
    Riki
    piroGallo
    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6716
    Data d'iscrizione : 23.12.08
    Località : tra Monferrato e Langa

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da piroGallo Ven Feb 01, 2013 4:39 pm

    iano ha scritto:
    Io credo ad esempio che,ma lui su questo punto non è esplicito,che i motivi per cui i cavi fanno la differenza è fisico,ma al momento clamorosamente ignoto.
    questo invece è condivisibile, anche se sarei più prudente e sostituirei "clamorosamente" con "forse" o con "probabilmente".


    _________________
    Gianni

    Lorenzo Zen e i cavi. Organo10

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)
    iano
    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 13.02.10
    Età : 67
    Località : genova

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da iano Ven Feb 01, 2013 4:58 pm

    piroGallo ha scritto:
    Discorso sviluppato a partire da affermazioni personali e discutibili.
    Quella quotata è la più clamorosa.
    NO!
    QUESTA E' STORIA.
    Fra tutte le stronzate che ho detto hai scelto l'unica inconfutabile.
    Allora posso ben sperare per le altre.
    Ciao,Sebastiano.
    iano
    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 13.02.10
    Età : 67
    Località : genova

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da iano Ven Feb 01, 2013 5:02 pm

    piroGallo ha scritto:
    questo invece è condivisibile, anche se sarei più prudente e sostituirei "clamorosamente" con "forse" o con "probabilmente".
    Non sono sicuro che tu abbia centrato il problema.
    Quella che io ho messo in capo è la fede nel determinismo,fede sulla quale è fondato il metodo scientifico.
    Se c'è un effetto allora allora c'è la causa.
    Quello su cui si può discutere e se l'effetto c'è.
    Un numero sempre crescente di audiofili afferma che c'è.
    Ciao,Sebastiano.
    aircooled
    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 33195
    Data d'iscrizione : 20.12.08
    Località : AIRTECH

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da aircooled Ven Feb 01, 2013 5:03 pm

    l'influenza dei cavi è già stata completamente eliminata nel mondo del professionale

    so anche che a te piace giocare con i cavi e non c'è niente di male in questo sentendo le differenze

    cambiando cavi nel mondo audiofilo.

    come? vuoi dire che se metto cavi con caratteristiche elettriche opposte sento sempre allo stesso modo? se è cosi comincerei a preoccuparmi non pocoLorenzo Zen e i cavi. 594278


    _________________
    Lorenzo Zen e i cavi. Dgm3x112
     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso Lorenzo Zen e i cavi. 941176


     
    Lorenzo Zen e i cavi. Barras10
    non discutere mai con un idiota Laughing  altrimenti ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - Lorenzo Zen e i cavi. 630139
    Lorenzo Zen e i cavi. 110 
    AIRTECH cell 3393521936 
    mail bertini63@virgilio.it
    iano
    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 13.02.10
    Età : 67
    Località : genova

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da iano Ven Feb 01, 2013 5:57 pm

    colombo riccardo ha scritto:
    l'influenza dei cavi è già stata completamente eliminata nel mondo del professionale

    so anche che a te piace giocare con i cavi e non c'è niente di male in questo sentendo le differenze

    cambiando cavi nel mondo audiofilo.

    Ciao
    Riki
    Il professionale,almeno in questo caso,no fà testo Riccardo.
    Se sono riusciti ad eliminare chilometri di cavi è perchè gli stavano sempre in mezzi ai piedi.
    Poi in teoria hanno avuto anche un miglioramento qualitatvo,ma sappiamo che quasi mai questa è la molla che spinge il professionale.
    Anche se sò che tu la pensi diversamente su questo. sunny
    Se si riuscisse a fare a meno del trattamento ambientale se ne farebbe anche volientieri a meno.Infondo si tratta di elementi passivi per lo più sottrattivi,no?
    Lo slalom è piacevole da fare sule piste di sci non fra i tube a casa propria. Lorenzo Zen e i cavi. 775355
    Ciao,Sebastiano.
    aircooled
    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 33195
    Data d'iscrizione : 20.12.08
    Località : AIRTECH

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da aircooled Ven Feb 01, 2013 6:01 pm

    Lo slalom è piacevole da fare sule piste di sci non fra i tube a casa propria.
    i tube magnano non poco fuori dal loro range di intervento


    _________________
    Lorenzo Zen e i cavi. Dgm3x112
     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso Lorenzo Zen e i cavi. 941176


     
    Lorenzo Zen e i cavi. Barras10
    non discutere mai con un idiota Laughing  altrimenti ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - Lorenzo Zen e i cavi. 630139
    Lorenzo Zen e i cavi. 110 
    AIRTECH cell 3393521936 
    mail bertini63@virgilio.it
    iano
    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 13.02.10
    Età : 67
    Località : genova

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da iano Ven Feb 01, 2013 9:50 pm

    aircooled ha scritto:i tube magnano non poco fuori dal loro range di intervento
    Infatti,e siccome Riccardo ce li ha...allora gliel'ho tirata Lorenzo Zen e i cavi. 775355 volendo anche mettere in evidenza come certi argomenti contro i cavi sono un pò...di parte.
    Il punto vero della situazione è fare i conti con le proprie percezioni,senza limitarsi a nascondersi dietro frasi fatte,anche quando si tratta di fatti scientificamente assodati,se questi non bastano da soli a giustificare il nostro sentire.
    C'è una contraddizione di fondo che andrebbe sottolineata.
    Un tecnico duro e puro,uno di quelli che progetta ampli,diffusori e altro non può limitarsi a liquidare certi fatti percettivi come semplici suggestioni,quando poi le sue percezioni entrano a pieno titolo,almeno in parte,nei suoi progetti.
    Ciao,Sebastiano.
    albertosi
    albertosi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1032
    Data d'iscrizione : 18.11.12
    Località : Firenze

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da albertosi Sab Feb 02, 2013 10:39 am

    iano ha scritto:
    Il punto vero della situazione è fare i conti con le proprie percezioni,senza limitarsi a nascondersi dietro frasi fatte,anche quando si tratta di fatti scientificamente assodati,se questi non bastano da soli a giustificare il nostro sentire.
    C'è una contraddizione di fondo che andrebbe sottolineata.
    Un tecnico duro e puro,uno di quelli che progetta ampli,diffusori e altro non può limitarsi a liquidare certi fatti percettivi come semplici suggestioni,quando poi le sue percezioni entrano a pieno titolo,almeno in parte,nei suoi progetti.
    Ciao,Sebastiano.

    applausi applausi

    Stavo pensando a come definire il mio concetto di oggetto filosofoco riferito ai cavi ma in due righe hai detto tutto..
    Impensabile inoltre definire lo scibile hifi in confini precisi e ancor di più attribuire a una persona o a se stessi di poterlo contenere.

    Buona giornata.

    Alberto


    _________________
    Io restai a chiedermi se l'imbecille ero io, che la vita la pigliavo tutta come un gioco, o se invece era lui che la pigliava come una condanna ai lavori forzati; o se lo eravamo tutti e due. (Il Perozzi, pensando al figlio)
    Frederick
    Frederick
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1932
    Data d'iscrizione : 27.04.12
    Località : Terre Matildiche

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da Frederick Sab Feb 02, 2013 12:33 pm

    colombo riccardo ha scritto:

    l'influenza dei cavi è già stata completamente eliminata nel mondo del professionale

    so anche che a te piace giocare con i cavi e non c'è niente di male in questo sentendo le differenze

    cambiando cavi nel mondo audiofilo.

    Ciao
    Riki
    guarda che non e' cosi'....
    anche il pro e i musicisti stanno cambiando rotta e a catena.
    certo che ,come gia' detto piu' volte e il discorso vale in primis per i cavi,nel professionale i cavi devono avere caratteristiche di durevolezza e affidabilita' che inevitabilmente ne compromettono le scelte progettuali in termine di resa sonora...
    e su questo non ci si puo' fare niente .
    se ti serve un cavo da 6 metri di segnale ....e magari ogni tanto lo pesti pure....non puoi pretendere che suoni come un cavo da 1 metro fatto a mano e praticamente con un rapporto conduttore/dielettrico allo stato dell'arte.
    ma ,dove possibile, anche gli studi spendono per i cavi ,di sicuro non quanto possiamo permetterci di spendere noi...ma non perche' noi siamo piu' ricchi ma perche' abbiamo le condizioni necessaire per non spaccarli dopo un mese.
    Frederick
    Frederick
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1932
    Data d'iscrizione : 27.04.12
    Località : Terre Matildiche

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da Frederick Sab Feb 02, 2013 12:39 pm

    colombo riccardo ha scritto:La domanda esistenziale più importante da fare è

    ma se si elimina l'influenza dei cavi gli audiofili sono contenti ?

    Ciao
    Riki
    e' come dire :
    ma se si riescie a sopravvivere senza andare in bagno, viviamo meglio? Lorenzo Zen e i cavi. 775355
    ecco .....
    non e' una cosa eliminabile,quindi ogni ragionamento che si basa su questo presupposto e' fantascienza e credo ALMENO per i prossimi 30/40 anni di sicuro... Lorenzo Zen e i cavi. 775355
    Frederick
    Frederick
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1932
    Data d'iscrizione : 27.04.12
    Località : Terre Matildiche

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da Frederick Sab Feb 02, 2013 12:41 pm

    aircooled ha scritto:i tube magnano non poco fuori dal loro range di intervento
    dal punto di vista estetico sono un delitto...
    io credo che in molti casi se ne possa fare a meno utilizzando altre cose magari vive e verdi.
    pero' vanno innaffiate! i tube traps no.. Lorenzo Zen e i cavi. 704751
    Frederick
    Frederick
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1932
    Data d'iscrizione : 27.04.12
    Località : Terre Matildiche

    Lorenzo Zen e i cavi. Empty Re: Lorenzo Zen e i cavi.

    Messaggio Da Frederick Sab Feb 02, 2013 12:45 pm

    nell'ultima pagina del numero di Fds in discussione c'e' una cosa di Zen che non condivido comunque.
    pare ,o almeno io l'ho interpretata cosi',che ritenga il Cd e relativi lettori ormai roba obsoleta e a corta scadenza.
    io personalmente compro circa 300 euro al mese in Cd...e non ho assolutamente intenzione di sposare la liquida totale quindi,di certo questa cosa non la condivido...forse rapportata ad un impianto economico come quello citato da lui si puo' anche fare ma a livelli alti il cd non e' affatto sorpassato dalla liquida.

      La data/ora di oggi è Dom Mar 03, 2024 12:57 pm