Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
akai
Il Gazebo Audiofilo

Human Pleasure HI-END

    Stam
    Stam
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 152
    Data d'iscrizione : 26.06.13
    Età : 54
    Località : Mesero

    akai Empty akai

    Messaggio Da Stam Dom Lug 09 2017, 21:52

    Ciao a tutti, il padre di un mio carissimo amico mi ha regalato un Akai gx 636...
    Io di registratoi a bobine non ne so proprio niente, potete darni una mano?
    Pima di tutto com'è come modello? Buono, mediocre pessimo o ottimo? Come si usa?
    Grazie


    _________________
    Impianto audio video:ampli a/v yamaha 2030-lettore universale oppo 103D -giradischi project debuct rpm 3 carbon - tv sony 65 xg 9505
    Diffusori frontali b&w 803 nt- centrale b&w htm2 nt- surround b&w DS7- filtro distributore pure av 50 belkin. Sub Monitor Audio rsw 12
    Banano
    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 11922
    Data d'iscrizione : 22.12.08
    Età : 44
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    akai Empty Re: akai

    Messaggio Da Banano Dom Lug 09 2017, 23:38

    Mi aggancio pur io...mio padre ha ancora un Teac ma non saprei nemmeno da dove partire....devo dire che fin da piccolo mi ha sempre affascinato!


    _________________
    Il mio Impianto
    https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.
    Francemare
    Francemare
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1305
    Data d'iscrizione : 10.02.16
    Località : Brescia

    akai Empty Re: akai

    Messaggio Da Francemare Lun Lug 10 2017, 11:30

    Akai e Teac erano famosi per i loro registratori a bobine ...

    Akai GX 636 dovrebbe essere un autoreverse (per cui a 4 piste: 2 in un senso e due nell'altro) con testine in "monocristallo di ferrite" estremamente resistenti all'usura: qualitativamente appena al di sotto dei mostri sacri (Studer, Revox et similia ...) e dalle prestazioni eccellenti: sono macchine che vale la pena di provare nell'impianto (ovviamente se ancora in buono stato, perché eventuali interventi di manutenzione non sono propriamente economici, ammesso e non concesso di trovare ancora i componenti rovinati).

    Se andate sui siti "Soundfan" ed "Il nastrone" trovate alcuni cenni storici, descrizioni di modelli famosi (fra cui i vostri !!!!) e considerazioni tecniche su come funzionano, che nastri utilizzare, come suonano, ecc ecc ecc

    Inserirli negli impianti moderni non è sempre facile perché hanno bisogno di un segnale in entrata a livello "linea" per la registrazione: sui vecchi amplificatori / pre c'era una uscita che si chiamava "rec out" e che portava il segnale all'ingresso del registratore (uscita che sui moderni apparecchi tende a scomparire ...) mentre per la riproduzione dei nastri registrati il segnale in uscita dal registratore va (andrebbe ...) collegato all'ingresso "monitor in" dell'ampli / pre (solo che ormai l'ingresso monitor non esiste più !!!!). Tecnicamente va bene qualsiasi ingresso di livello linea (non quello Phono destinato al giradischi analogico) ma va utilizzato con attenzione per evitare loop di segnale quando si è in fase di registrazione.

    Sono apparecchi macchinosi da utilizzare, i nastri pre-registrati sono sempre più rari e costosi, nel settore ci sono alcuni "squali" che cavalcano la ripresa di interesse per questa tecnologia, ma .... estremamente affascinanti.

    Se vi servono alcuni suggerimenti per collegamenti, utilizzo, nastri ecc fatevi sentire.

    Buoni ascolti e ... buon divertimento ...


    _________________
    Ciao a tutti  sunny Francesco
    RockOnlyRare
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 8435
    Data d'iscrizione : 18.05.12
    Età : 70
    Località : Milano

    akai Empty Re: akai

    Messaggio Da RockOnlyRare Lun Lug 10 2017, 14:55

    Banano ha scritto:Mi aggancio pur io...mio padre ha ancora un Teac ma non saprei nemmeno da dove partire....devo dire che fin da piccolo mi ha sempre affascinato!

    pure io possiedo un teac a bobine a 2+2 tracce, risalente al 1973 (modello A 1030) ancora perfettamente funzionante a suo tempo perfettamente revisionato da mani esperte.

    Confesso che è più per estetica che per effettivo utilizzo. Anche perchè usa i nastri da 19 e non da 26.5 (che erano quelli pro...) che temo sia il forato standard per le registrazioni "master".
    Abbinato ad un dbx come riduttore di rumore, registrava dal vinile in modo impeccabile, molto superiore alla piastra a cassette Tape deck Akai GXC-760 D a tre testine (pure questa ancora funzionante).

    Poi l'era digitale li ha resi oggetti di culto, a meno di avere piastre pro con registrazioni analogiche master. Nel qual caso siamo ancora al top assoluto !!!

    Vedi "il mio impianto".


    Ultima modifica di RockOnlyRare il Mar Lug 11 2017, 10:02 - modificato 2 volte.


    _________________
    http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

    https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

    (ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
    Massimo
    Massimo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 32660
    Data d'iscrizione : 21.06.10
    Età : 68
    Località : Portici (NA)

    akai Empty Re: akai

    Messaggio Da Massimo Lun Lug 10 2017, 18:29

    Il GX 636 è u ottimo registratore a bobine 4 tracce con autorevers , ma per dare il meglio dopo tanti anni sicuramente ha bisogno di un controllo e messa a punto generale.
    Molto dipende anche da come è stato tenuto e conservato.


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito akai Dark_s11akai Firma_11akai Firma_12
    akai Buggd111

      La data/ora di oggi è Gio Lug 18 2024, 19:33