Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Aumentare ingressi integrato
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Aumentare ingressi integrato

alexmax
alexmax
Member
Member

Numero di messaggi : 10
Data d'iscrizione : 01.05.16

Aumentare ingressi integrato Empty Aumentare ingressi integrato

Messaggio Da alexmax il Sab Mar 02 2019, 20:09

Salve a tutti, possiedo un integrato valvolare cinese del quale sono molto soddisfatto. Ha un unico difetto, una carenza di ingressi. Ho acquistato un bluray che arriverà fra qualche giorno e non so dove metterlo. Embarassed
Soluzione 1 - Possiedo un Arcam A90 che suona benissimo, potrei collegare a questo una o più sorgenti e poi inviare il segnale del tape all'ampli principale? Cosa sto usando in questo caso, il pre dell'Arcam o il segnale è come se andasse diretto dalla sorgente?
Soluzione 2 - TCC754 un arnese che possiede 3 ingressi (+ un phono ma non mi serve) e moltiplica, di fatto gli ingressi. Dovrei comprarlo, ma non costa molto e ho letto recensioni lusinghiere. Questa soluzione, tecnocamente, cosa è? Un pre 1 a 1 che significa?
Vorrei degradare il suono il meno possibile.
Grazie per le spiegazioni, di tecnica non ci capisco molto.
Alex
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7632
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 65
Località : Milano

Aumentare ingressi integrato Empty Re: Aumentare ingressi integrato

Messaggio Da RockOnlyRare il Mer Mar 06 2019, 15:33

Quello degli ingressi è un annoso problema....

Se passi attraverso l'Arcam, il segnale passa per forza di cose tramite questo, quindi se lo colleghi all'ingresso tape, suppongo che il segnale passi attraverso entrambi i pre (non ho mai provato una cosa del genere sinceramente)

Piuttosto allora conviene collegare direttamente un' apparecchio all'ingresso tape che è equivalente ad un ingresso RCA.

Esistono sicuramente degli "switch" che permettono di collegare più ingressi ed avere una sola uscita, soluzione che dal punto di vista pratico risolverebbe il problema.

Ovviamente un switch non può non influire un po' nel segnale, magari l'influenza e minima e non avvertibile, però non posso escludere che ci possa essere un po' di degrado.

Il TCC754 in realtà è un preampli phono che ha anche degli ingressi non amplificati direi, in sostanza unisce la funzione di switch a quella del pre phono che suppongo rappresenti la voce di gran lunga maggiore nel costo finale.


A questo punto andrei su un apparecchio tipo questo che è uno switch "puro" a 5 ingressi.
E' solo un esempio non so se e quanto sia valido questo in particolare.

https://www.amazon.it/Dynavox-switcher-audio-compatto-AUX-S/dp/B008QOGH4K/ref=sr_1_4?ie=UTF8&qid=1551882208&sr=8-4&keywords=switch+audio+rca

IMPORTANTE: in ogni caso dai una priorità alla qualità dell'apparecchi che intendi collegare. Ad esempio il lettore CD è prioritario rispetto ad un lettore Blu Ray ad un tape o ad un'altra sorgente meno "importante" come ipod o altro che tu indendi collegare al ampli.
Quindi collega allo switch gli apparecchi "meno importanti" in termine di qualità del segnale così da mimetizzare le perdite.

L'ultima alternativa è il classico "stacca - attacca" scomodo ma economico..... Embarassed






_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.

    La data/ora di oggi è Gio Set 19 2019, 08:10