Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Passaggio a Violectric V200: perplessità.
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Passaggio a Violectric V200: perplessità.

Pierinoaudiofilo
Pierinoaudiofilo
Member
Member

Numero di messaggi : 91
Data d'iscrizione : 10.04.12
Località : Viareggio

Passaggio a Violectric V200: perplessità. Empty Passaggio a Violectric V200: perplessità.

Messaggio Da Pierinoaudiofilo Dom Dic 27 2020, 13:22

Salve a tutti. Mi riaffaccio dopo... anni... Razz , distratto da altre cose e altri interessi, ora che ho ricominciato ad ascoltare seriamente, con una discreta evoluzione del mio impianto, e soprattutto ho dovuto per esigenze familiari riapprocciarmi all'ascolto in cuffia, che per me resta comunque un surrogato (per quanto quest'ultimo possa essere per certi aspetti inferiore su determinati parametri, ma insostituibile per altri) di quello con i diffusori.

Ma visto che devo, facciamolo per bene questo ascolto in cuffia. E così con notevoli aspettative ho fatto evolvere anche il setup "cuffiofono", mettendo a pilotare le Sundara e le 400i con un Violectric V200, un mio vecchio sogno, che ha sostituito il precedente V90 (con sostituzione anche dei cavi, dei "vecchi" Airtech Alfa sono stati sostituiti da nuovi Alfa carbonio. Inizialmente volevo sostituire solo il cavo lettore>ampli, poi mi sono detto che non aveva senso creare un collo di bottiglia nel collegamento uscita ampli>ampli cuffie e così mi sono fatto un regalo di Natale e vai con una coppia, spesa un po' salata per i miei parametri su quanto si dovrebbe spendere per un cavo ma mai così ben ripagata, sono sempre più soddisfatto della sostituzione: il suono è migliorato in modo repentinamente tangibile su TUTTI i parametri! Un grazie a Claudio che me li ha pure portati a casa... Passaggio a Violectric V200: perplessità. 972395).

Ma detto questo veniamo a noi. Il problema, se problema c'è, è questo: penso che tutti abbiate un'idea delle differenze tra V90 e V200, basta guardare la sezione di potenza, dai due IC Texas Instruments OPA551 si passa a ben 8 transistor per canale, per tacere dell'incremento quali-quantitativo su tutto il resto della componentistica.

Infatti la potenza erogata (almeno per le impedenze che ci interessano, quelle tipiche delle cuffie HiFiman che possiedo), passa da

> 9,4 Veff su 50 ohms = 1780 mW
> 6,4 Veff su 32 ohms = 1300 mW

per il V90 a

> 11,6 V.eff su 50 ohm = 2700 mW
> 8,0 V.eff su 32 ohm = 2000 mW

sul V200, che si trova molto a proprio agio sulle basse impedenze, tanto da erogare 1 W già a 16 Ohm.

Tutti e due gli ampli hanno una sezione di pre-gain variabile i cui valori possono essere impostati tramite dip-switch sul pannello posteriore. Si può così passare da un'attenuazione del segnale in ingresso (se eccessivo) di -12 dB a un incremento della stessa portata, passando per valori intermedi.

Bene, complice anche un segnale di uscita piuttosto elevato del lettore Marantz SA-KI Pearl Lite (2,4 V), tenendo il pre-gain a 0 con il V90 mi trovavo con entrambe le cuffie e lavorare col potenziometro nell'intorno delle ore 9. Per aumentare il range operativo del regolatore di volume avevo impostato quindi il pre-gain a -6 dB.

Lo stesso ho fatto naturalmente in via preventiva col V200, ma sui primi ascolti ho percepito qualcosa che non andava: al di là del fatto che comunque dovevo ruotare la manopola del volume più di quanto facevo col V90 per avere un volume paragonabile (ben sopra ore 12), soprattutto con le Sundara il suono appariva distante, etereo, piatto. Grande estensione in frequenza, grande spazialità, grande neutralità e... nessuna emozione. Scarissimo punch, scarsissima verve. Mancava proprio la spinta. Suono perfetto, ma anemico. Un peggioramento rispetto a quanto sentivo col V90. Ho ascoltato pezzi che di solito mi "esaltano", sia di pop-rock che di classica (per dire, i Carmina Burana...) e niente, nessun sommovimento interiore.

Per riallineare il tutto a parametri che conoscevo ho dovuto riportare il pre-gain sullo 0 e allora tutto si è riaperto, ho potuto apprezzare il valore del V200 che ha potenza ma non forza bruta, spinge ma senza "strillare", rivela particolari e dettagli prima in ombra e soprattutto esprime un grandissimo senso della musica, si può dire che veramente dipinga paesaggi sonori, quasi come un ben ottimizzato impianto con diffusori.

Tutto bene quindi? No, non direi. Avevo quasi timore dei dati di targa sulla potenza erogata dal V200, pensavo che addirittura forse avrei dovuto impostare il guadagno a -12 dB, e invece mi sono trovato a doverlo aumentare rispetto al V90.

Ovviamente tutto questo è stato suffragato da prove a confronto, il V90 ce l'ho ancora al momento, quindi sono certo di quello che dico, e di conseguenza il titolo del topic esprime bene il mio stato d'animo: perplessità. Qualcuno si sente di dire qualcosa al riguardo? Passaggio a Violectric V200: perplessità. 625723 

Grazie a chi mi ha letto e scusate un po' di "lungaggine".


_________________
Respect!
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 25608
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

Passaggio a Violectric V200: perplessità. Empty Re: Passaggio a Violectric V200: perplessità.

Messaggio Da carloc Dom Dic 27 2020, 15:14

Dai dati che hai pubblicato il V90 è più potente del V200.

Inoltre il V200 potrebbe avere una differente sensibilità in ingresso. 

Io sto provando il V380 con l a Hifiman HE1000 v2. Il gain lo tengo a + 6 dB e suona divinamente bene.


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
biscottino
biscottino
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 11504
Data d'iscrizione : 23.04.10
Età : 50
Località : Castellammare di Stabia

Passaggio a Violectric V200: perplessità. Empty Re: Passaggio a Violectric V200: perplessità.

Messaggio Da biscottino Dom Dic 27 2020, 18:49

@carloc ha scritto:

Io sto provando il V380 con l a Hifiman HE1000 v2. Il gain lo tengo a + 6 dB e suona divinamente bene.
Quindi bye bye 800! santa


_________________
Enjoy your head! Passaggio a Violectric V200: perplessità. 2296686959
alessandro1
alessandro1
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 922
Data d'iscrizione : 09.10.12

Passaggio a Violectric V200: perplessità. Empty Re: Passaggio a Violectric V200: perplessità.

Messaggio Da alessandro1 Dom Dic 27 2020, 21:01

@biscottino ha scritto:
@carloc ha scritto:

Io sto provando il V380 con l a Hifiman HE1000 v2. Il gain lo tengo a + 6 dB e suona divinamente bene.
Quindi bye bye 800! santa
  Laughing

Potrebbe accadere, ma la HD800 è talmente particolare come "presentazione" soprattutto con gli OTL con le 5998 (mi pare sia il caso di Carlo) che se la ami ha sempre un senso.

Mi trovo in una situazione simile, HD800+WA2 e HE1000+EF6; sebbene consideri l'accoppiata Hifiman superiore in generale, a volte con barocco o sinfonica mi va di metter su la HD800.

Poi magari il V380 è talmente superiore all'OTL che c'è poco da pensarci.


_________________
Passaggio a Violectric V200: perplessità. Music211
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 25608
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

Passaggio a Violectric V200: perplessità. Empty Re: Passaggio a Violectric V200: perplessità.

Messaggio Da carloc Dom Dic 27 2020, 21:48

@alessandro1 ha scritto:



Potrebbe accadere, ma la HD800 è talmente particolare come "presentazione" soprattutto con gli OTL con le 5998 (mi pare sia il caso di Carlo) che se la ami ha sempre un senso.

Mi trovo in una situazione simile, HD800+WA2 e HE1000+EF6; sebbene consideri l'accoppiata Hifiman superiore in generale, a volte con barocco o sinfonica mi va di metter su la HD800.

Poi magari il V380 è talmente superiore all'OTL che c'è poco da pensarci.
Stiamo andando OT rispetto la richiesta di Pierino.
Comunque, per chiudere il discorso, il V380 con la HE1000 v2 v veramente a nozze. Anche il DAC interno è di ottimo livello.
La 800 rimane qui anche se ho messo in vendita l'ampli OTL che è davvero molto particolare.
Per il futuro vedremo...a me piacciono molto anche le ESL.


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
Pierinoaudiofilo
Pierinoaudiofilo
Member
Member

Numero di messaggi : 91
Data d'iscrizione : 10.04.12
Località : Viareggio

Passaggio a Violectric V200: perplessità. Empty Re: Passaggio a Violectric V200: perplessità.

Messaggio Da Pierinoaudiofilo Lun Dic 28 2020, 01:48

@carloc ha scritto:Dai dati che hai pubblicato il V90 è più potente del V200.

Inoltre il V200 potrebbe avere una differente sensibilità in ingresso. 


Sulla sensibilità non so, ma credo che tutti i Lake People-Violectric, per quanto ho capito della filosofia di costruzione, abbiano la stessa interfaccia con il segnale di ingresso; ad esempio hanno tutti un'impedenza sulle entrate di 10 kOhm. Certamente sia il V90 che il V200 hanno questo valore. Quindi credo che la sensibilità in ingresso sia similare.

Per i dati di potenza... ehm... no, i primi riportati sono quelli del V90 e quelli successivi del V200, forse ho scritto io in modo poco comprensibile, ma il V200 surclassa il V90 su questo parametro.

Un saluto


_________________
Respect!
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 25608
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

Passaggio a Violectric V200: perplessità. Empty Re: Passaggio a Violectric V200: perplessità.

Messaggio Da carloc Mar Dic 29 2020, 21:29

Ho controllato le specifiche dichiarate dei due amplificatori. 
Lo stadio d'uscita nel V200 ha la potenza massima centrata sui 50 ohm mentre il V90 la esprime su un carico di 100 ohm. Questo dovrebbe dimostrare una differente configurazione degli stadi finali dei due apparecchi, come hai anche accennato tu (passaggio da OPA 551 a 8 transistor finali).

Probabilmente, la circuitazione finale adottata richiede un pilotaggio più "robusto" da parte della sezione preamplificatrice e questo potrebbe giustificare il maggior guadagno richiesto per ottenere un pilotaggio "efficiente".

Fossi in te non mi preoccuperei affatto della cosa.


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
Pierinoaudiofilo
Pierinoaudiofilo
Member
Member

Numero di messaggi : 91
Data d'iscrizione : 10.04.12
Località : Viareggio

Passaggio a Violectric V200: perplessità. Empty Re: Passaggio a Violectric V200: perplessità.

Messaggio Da Pierinoaudiofilo Mer Dic 30 2020, 10:51

No, preoccupato magari no, perplesso sì, un po'. Speriamo che la tua ipotesi sia corretta. Del resto dal punto di vista sonoro non ho nulla di cui lamentarmi, anzi, sono davvero soddisfatto.


_________________
Respect!

    La data/ora di oggi è Mar Nov 30 2021, 19:24