Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
consiglio DAC portatile: fiio Q5S TC, ifi micro iDSD o altro?
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

consiglio DAC portatile: fiio Q5S TC, ifi micro iDSD o altro?

calcatreppola
calcatreppola
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 311
Data d'iscrizione : 08.11.19
Località : udine (Friuli) - Budapest (Ungheria)

consiglio DAC portatile: fiio Q5S TC, ifi micro iDSD o altro? Empty consiglio DAC portatile: fiio Q5S TC, ifi micro iDSD o altro?

Messaggio Da calcatreppola Gio Mar 04 2021, 21:59

sto pensando di fare un piccolo investimento... considerate le mie abitudini di ascolto, il budget limitato che mi dispongo per l'audiofilia (penso di preferire acquistare musica), leggendo qua e là sul forum eccetera, ho ponderato sul fatto che potrei fare un salto di qualità discreto prendendo un dac più che decente. Siccome ho la casa piccola e viaggio ed è meglio che non occupi troppo spazio di mia moglie con gli aggeggi musicali starei su un portatile o trasportabile. Ho pensato ad un DAC perché forse a parità di spesa ottengo più che con un DAP (pensavo al dx 160 e al fiio m11pro). D'altronde il telefonino c'è sempre, poi posso usare come fonte un dx50, che fa sempre il suo dovere.
spulciando ho letto un gran bene dell'ifi... mi pare di capire che con il micro iDSD BL (ma adesso c'è il signature) si comincia ad avere un aggeggio già discreto (da qualche parte dicevano che il Chord Hugo2 vale tutti i soldi che costa, ma che in proporzione la differenza è del 5% in qualità. E io i soldi per il Chord Hugo2 non li ho).
ho escluso il Mojo perché mi pare complicato da utilizzare... ho visto il Q5S TC. Mi pare che sicuramente una differenza tra fiio e ifi sia che il primo è analitico, il secondo caldo. Vi chiedo se tuttavia i trecento euro di differenza tra i due apparecchi rendono l'ifi un po' analitico, oltreché caldo. Cioè: la separazione degli strumenti c'è?  I giudizi dati in modo simile su fasce di prezzo diversissime mi mettono in difficoltà. Se almeno conoscessi qualcuno che ascolta musica con gli accrocchi potrei provarli. Ma i miei conoscenti al più ascoltano "la zanzara".
per il momento uso ath msr7b (l'idea di un bilanciato pentaconn sarebbe anche per sfruttare pienamente queste) e le Moondrop Blessing2. Vorrei provare la ath r70x come aperta... creedo che sarebbe già un bell'ascoltare senza svenarmi. Se poi riesco a mettere via soldi rimangono la k812 oppure la focal clear. Mi incuriosiscono le IMR...
qualche anima pia mi vuole indirizzare sulla strada della perdizione? Altri DAC?
ho appena letto del Xduoo XD05 BAL...
That Man On A Pedal
That Man On A Pedal
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 10.09.17
Età : 34
Località : Bergamo

consiglio DAC portatile: fiio Q5S TC, ifi micro iDSD o altro? Empty Re: consiglio DAC portatile: fiio Q5S TC, ifi micro iDSD o altro?

Messaggio Da That Man On A Pedal Ven Mar 05 2021, 11:42

Ce ne sono tremila. Di DAC e amici pro capite auditori della Zanzara. 
Il bello del Signature è che DAC più amplificatore cuffie paiono proprio realizzati bene. Almeno sulla carta. 
Portatile portatile c’è poi quello rosso, di cui non ricordo il nome, ma, in Ifi, ne hanno un’infinità. 
Se cerchi invece l’estrema portabilità, in casa Audioquest c’è il Dragonfly e mi fermerei al Red.


_________________
Alessandro
MacBook Air, Musica, BitPerfect, Apogee Element 24, Cyrus ONE, QED XT25, KEF Q350, Audio-Technica ATH-M60x
calcatreppola
calcatreppola
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 311
Data d'iscrizione : 08.11.19
Località : udine (Friuli) - Budapest (Ungheria)

consiglio DAC portatile: fiio Q5S TC, ifi micro iDSD o altro? Empty Re: consiglio DAC portatile: fiio Q5S TC, ifi micro iDSD o altro?

Messaggio Da calcatreppola Ven Mar 05 2021, 14:09

grazie TMoaP
Il dragonfly red ce l'ho... come ha scritto qualcuno produce un suono "meaty"... e forse sto cercando qualcosa di molto analitico (che mi fa propoendere per il fiio o adesso pr il xduoo), però già con l'ibasso dx50 la resa sonora è notevole. Vorrei appunto fare un salto cospicuo di qualità che trascini qualche mezzo d'ascolto diverso (come appunto qualificare meglio altre cuffie oppure iem). Più per il piacere di sperimentare rese sonore che per necessità, invero.
Ho letto una recensione del Diablo, il rosso di casa ifi. Mi pare che valga la pena rimanere sul micro signature.
That Man On A Pedal
That Man On A Pedal
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 10.09.17
Età : 34
Località : Bergamo

consiglio DAC portatile: fiio Q5S TC, ifi micro iDSD o altro? Empty Re: consiglio DAC portatile: fiio Q5S TC, ifi micro iDSD o altro?

Messaggio Da That Man On A Pedal Ven Mar 05 2021, 18:28

Costa un accidente. 
Comunque del Dragonfly RED direi tutto tranne che essere carnoso. 
Ai tempi, ma avevo un orecchio diverso, lo ammetto, l’ho venduto perché mi pareva picchiare tanto con delle Audio Technica m50x.


_________________
Alessandro
MacBook Air, Musica, BitPerfect, Apogee Element 24, Cyrus ONE, QED XT25, KEF Q350, Audio-Technica ATH-M60x

    La data/ora di oggi è Mar Apr 13 2021, 02:48