Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Progettazione impianto per nuova abitazione
Il Gazebo Audiofilo

Human Pleasure HI-END

    Progettazione impianto per nuova abitazione

    Max90
    Max90
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 06.06.24

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da Max90 Gio Giu 06 2024, 23:30

    Ciao,
    presto entrero nella nuova casa e sono intenzionato a comprare un impianto home theatre per il salotto.
    L'uso che ne farò sarà principalmente per vedere i film (oltre ovviamente che per tv), quindi ho pensato che mi piacerebbe avere il Dolby Atmos.
    Avevo pensato ad un 5.1.4 e mettere le casse a muro e nel soffitto visto che tanto devo praticamente fare da zero la sala e ho occasione di fare un lavoro fatto bene.
    Magari se avete qualche ideaa di prodotti da proprorre è ben accetta.
    Da tenere in considerazione e fattore importante è avere le casse a muro e soffitto di colore bianco in modo tale da non stonare con il salotto (la donna impone Progettazione impianto per nuova abitazione Icon_mrgreen ).
    Ovviamente non voglio spendere una cosa esagerata ma neanche avere un mano un prodotto scadente, diciamo una via di mezzo come qualità\prezzo.
    Vi metto due piantine cosi da capire meglio la posizione del divano quale sarebbe e dove mettere i diffusori..anche perchè poi dovro sceglierli per lasciare lo spazio nella parete e nel controsoffitto.
    Quale dei due secondo voi è più funzionale?
    La soluzione 1 è quella che secondo me è meglio per l'impianto.
    La soluzione 2 è quella che propone l'architetto per una questione di mobili.

    Soluzione 1:
    Progettazione impianto per nuova abitazione Soluzione1

    Soluzione 2:
    Progettazione impianto per nuova abitazione Soluzione-2
    Max90
    Max90
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 06.06.24

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da Max90 Ven Giu 07 2024, 16:23

    Scusate nelle foto le prime due laterali in realta non ci sono, ci sono solo quelle dietro il divanto sulla parete..
    audio_fan
    audio_fan
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 272
    Data d'iscrizione : 18.04.23

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da audio_fan Mar Giu 18 2024, 16:27

    Scusa leggo solo ora, magari nel frattempo hai postato anche altrove (io stesso ti posso segnalare il forum di avmagazine dove forse il tema trova maggior riscontro che non qui).

    Budget: sarà comunque di migliaia di euro

    Amplificatore: un marchio con un buon rapporto prezzo qualità è Denon, nel loro catalogo per una stanza di quelle dimensioni puoi scegliere lo AVC-X3800H (9 canali amplificati, potenza nominale in modalità stereo 105W su 8ohm; possibile la configurazione atmos che richiedi, ovvero 5.1.4). Prezzo sui 1.300

    Casse "on wall" (da appendere, "in wall" da incasso): se ne fanno, ma sono preferite da pochi perché a parità di prezzo le casse "normali" rendono meglio, è quindi difficile trovare qualcuno che te ne suggerisca avendole lui stesso in casa. Due marchi con una buona reputazione che mi vengono in mente sono canton (serie Canton GLE) e Dali (Oberon "On wall"). Per dare una idea una coppia di frontali Canton GLE 15 on wall costa sulle 600; se non erro la stessa GLE 15 si può usare come centrale (si vedono dietro le apposite attaccaglie per posizionarla orizzontalmente) come casse retro-laterali ci sono modelli più piccoli (ma non meno cari) della stessa serie; C. fa anche casse per il soffitto ("in ceiling"). Notare che queste ultime anche se somigliano ad altoparlanti commerciali da incasso sono pur sempre casse hi fi ed il prezzo ne consegue.

    Sub: per avere una idea guarda SVS SB2000 Pro, credo che per 30mq sia il minimo. Per il collegamento wireless, se interessa, mi sembra ci voglia un kit a parte (stesso marchio). Più impegnativo (anche come ingombro) il PB2000 pro (modello simile ma con apertura bass reflex).

    Posizione: la n. 1 senza dubbio, gli altoparlanti atmos per un maggiore coinvolgimento devono essere due più avanti del punto di ascolto e 2 più indietro; il punto di ascolto con le casse frontali laterali deve fare all' incirca un triangolo equilatero.

    p.s. la posizione del sub in angolo non mi fa impazzire (ma la cosa è dibattuta, ci sono fan di questo posizionamento) d' altro canto se hai vincoli di arredamento inutile girarci intorno pervché "in teoria" il posizionamento andrebbe trovato per tentativi ma in pratica quasi tutti hanno un solo posto a disposizione.
    Max90
    Max90
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 06.06.24

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da Max90 Mar Giu 18 2024, 22:55

    audio_fan ha scritto:Scusa leggo solo ora, magari nel frattempo hai postato anche altrove (io stesso ti posso segnalare il forum di avmagazine dove forse il tema trova maggior riscontro che non qui).

    Budget: sarà comunque di migliaia di euro

    Amplificatore: un marchio con un buon rapporto prezzo qualità è Denon, nel loro catalogo per una stanza di quelle dimensioni puoi scegliere lo AVC-X3800H (9 canali amplificati, potenza nominale in modalità stereo 105W su 8ohm; possibile la configurazione atmos che richiedi, ovvero 5.1.4). Prezzo sui 1.300

    Casse "on wall" (da appendere, "in wall" da incasso): se ne fanno, ma sono preferite da pochi perché a parità di prezzo le casse "normali" rendono meglio, è quindi difficile trovare qualcuno che te ne suggerisca avendole lui stesso in casa. Due marchi con una buona reputazione che mi vengono in mente sono canton (serie Canton GLE) e Dali (Oberon "On wall"). Per dare una idea una coppia di frontali Canton GLE 15 on wall costa sulle 600; se non erro la stessa GLE 15 si può usare come centrale (si vedono dietro le apposite attaccaglie per posizionarla orizzontalmente) come casse retro-laterali ci sono modelli più piccoli (ma non meno cari) della stessa serie; C. fa anche casse per il soffitto ("in ceiling"). Notare che queste ultime anche se somigliano ad altoparlanti commerciali da incasso sono pur sempre casse hi fi ed il prezzo ne consegue.

    Sub: per avere una idea guarda SVS SB2000 Pro, credo che per 30mq sia il minimo. Per il collegamento wireless, se interessa, mi sembra ci voglia un kit a parte (stesso marchio). Più impegnativo (anche come ingombro) il PB2000 pro (modello simile ma con apertura bass reflex).

    Posizione: la n. 1 senza dubbio, gli altoparlanti atmos per un maggiore coinvolgimento devono essere due più avanti del punto di ascolto e 2 più indietro; il punto di ascolto con le casse frontali laterali deve fare all' incirca un triangolo equilatero.

    p.s. la posizione del sub in angolo non mi fa impazzire (ma la cosa è dibattuta, ci sono fan di questo posizionamento) d' altro canto se hai vincoli di arredamento inutile girarci intorno pervché "in teoria" il posizionamento andrebbe trovato per tentativi ma in pratica quasi tutti hanno un solo posto a disposizione.
    Ciao, grazie per la risposta intanto.
    Ho già postato su avmagazine e altri forum per avere più consigli.

    Per l'amplificatore non sembra male (con quello che costa direi Rolling Eyes ). Domanda, il video 8k mi serve davvero? il video lo farebbe direttamente la tv con Netflix, Prime video e Plex (piattaforma privata dove carico i blueray).
    Inoltre cosa serve la rete sull'ampli? forse sai aiutarmi, sono rimasto un pò indietro con i tempi purtroppo..

    Per le casse in wall e in celling, ci do un'occhio a quelle che mi hai detto. Che prezzi comunque, pensavo di cavarmela con 2k circa..comunque non più di 3.

    Le casse penso che me le monterà una persona che mi segue con tutto cablato, visto che devo comuque fare ristrutturazione ne approfitto per fare gia passare i cavi. Dovrebbe essere sempre meglio il cablato no? Per evitare problemi di qualsiasi tipo.

    Ok per posizione 1, si è convinto anche l'architetto, eventualmente spostero il tavolo sulla sinistra..devo prendere qualche misura per capire se ci sta.. il divano posso metterlo più indietro, fino dove arriva la finestra per esempio.

    Per la posizione SUB hai ragione ma mi devo un pò adattare..tieni conto che comunque nell'impianto vecchio che ho ora è anche li dietro e alla fine non stona dai..
    audio_fan
    audio_fan
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 272
    Data d'iscrizione : 18.04.23

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da audio_fan Mer Giu 19 2024, 16:24

    8k: in teoria renderebbe "futureprof" l' l'apparecchio ma da oggi a quando sarà diffuso a sufficienza che averlo sarà un "must" (forse mai, almeno per quanto mi riguarda) chissà cos' altro sarà uscito. Comunque una volta scelto un dato marchio devi prendere l'ultimo modello, non è che se quello supporta l'8K ti viene proposta (dallo stesso marchio) una alternativa 4k che costi meno; per quella fascia di potenza il modello è quello soltanto.

    Casse cablate(escl. subwoofer): è la tecnologia "corrente", ed a quella ho fatto riferimento. Esiste una tecnologia wireless basata su standard WISA, per quanto ne so a parità di livello di impianto è molto più cara, essendo basata su casse attive di rango hi-fi specificamente progettate in conformità a quello standard. Per il sub è diverso: questo è sempre attivo, quindi ce ne sono wireless che si collegano ad un ampli tradizionale con l'aggiunta di un trasmettitore (lato amplificatore) ed anche kit di adattamento (come quello SVS) per sub nativamente "non wireless"  con un trasm. lato ampli ed un ricevitore lato sub. Sono comunque box aggiuntivi con un loro ingombro e cavo di alimentazione.

    Collegamento rete: per la funzione propria dell' ampli non serve a nulla, viene usato per la funzione "accessoria" di streamer (solo audio!), una sorta di "bonus" dando per scontato che chi ha un simile impianto voglia anche ascoltare musica in streaming (vuoi tramite abbonamento vuoi da una propria raccolta condivisa in LAN). In alcuni modelli manca la radio FM per cui per ascoltare la radio l'unica opzione è usare le web radio. E' usato anche per gli aggiornamenti del firmware.
    Max90
    Max90
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 06.06.24

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da Max90 Mer Giu 19 2024, 16:36

    audio_fan ha scritto:8k: in teoria renderebbe "futureprof" l' l'apparecchio ma da oggi a quando sarà diffuso a sufficienza che averlo sarà un "must" (forse mai, almeno per quanto mi riguarda) chissà cos' altro sarà uscito. Comunque una volta scelto un dato marchio devi prendere l'ultimo modello, non è che se quello supporta l'8K ti viene proposta (dallo stesso marchio) una alternativa 4k che costi meno; per quella fascia di potenza il modello è quello soltanto.

    Casse cablate(escl. subwoofer): è la tecnologia "corrente", ed a quella ho fatto riferimento. Esiste una tecnologia wireless basata su standard WISA, per quanto ne so a parità di livello di impianto è molto più cara, essendo basata su casse attive di rango hi-fi specificamente progettate in conformità a quello standard. Per il sub è diverso: questo è sempre attivo, quindi ce ne sono wireless che si collegano ad un ampli tradizionale con l'aggiunta di un trasmettitore (lato amplificatore) ed anche kit di adattamento (come quello SVS) per sub nativamente "non wireless"  con un trasm. lato ampli ed un ricevitore lato sub. Sono comunque box aggiuntivi con un loro ingombro e cavo di alimentazione.

    Collegamento rete: per la funzione propria dell' ampli non serve a nulla, viene usato per la funzione "accessoria" di streamer (solo audio!), una sorta di "bonus" dando per scontato che chi ha un simile impianto voglia anche ascoltare musica in streaming (vuoi tramite abbonamento vuoi da una propria raccolta condivisa in LAN). In alcuni modelli manca la radio FM per cui per ascoltare la radio l'unica opzione è usare le web radio. E' usato anche per gli aggiornamenti del firmware.
    Ah ok, si be ovvio se cè 8k incluso meglio ovviamente in ottica futura. Intendevo riferito al fatto che le uscite video le usi solamente con eventuale console di gioco o altri hardware no? Se uso tutto dalla tv mi importa poco delle uscite video hdmi.

    Casse cablate a sto punto penso che optero per queste. Costano meno e già che sono in ballo con il fare i lavori faccio gia le canaline nel muro.. Poi cosi evito problemi di connessione probabili.

    Collegamento di rete ok capito.

    C'è altro da tenere in cosiderazione?
    audio_fan
    audio_fan
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 272
    Data d'iscrizione : 18.04.23

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da audio_fan Mer Giu 19 2024, 17:20

    Solo per chiarezza: la soluzione wireless wisa NON usa un amplificatore (come il citato Denon) ma una sorta di centralina apposita.

    Sì, usando il Tv per lo streaming video le entrate HDMI dell' ampli non si usano; le usano ovviamente i possessori di blu ray ecc
    (La questione si potrebbe riproporre in caso di obsolescenza della parte smart del Tv (il mio è un modello 2016 per cui mi ci sto avvicinando) ed il conseguente acquisto di un Tv box tipo fire Tv / apple Tv per sopperire alla carenza)

    Cavi di potenza: i cavi delle casse devono essere specifici per hi-fi (si trovano normalmente su amazon) io uso (e suggerisco) cavi definiti "puro rame 100% OFC"  (OFC = liberi da piccole inclusioni di ossigeno) di sezione di 2,5mmq normalmente reperibili a matassa su amazon (salvo altri), cavi che sono cosa diversa bdai normali cavi energia o generici cavi per altoparlanti. L' installatore, se specifico per impianti hi fi, non dovrebbe avere bisogno di suggerimenti ma se è elettricista è meglio dargli indicazioni in merito.

    Collegamento subwofer: è un cavo coassiale specifico per uso audio terminato con connettori RCA ed è mopno (un solo canale); avolte se ne trovano con una terninazione "ad Y" (1 RCA da un estremo, 2 RCA all' altro) a mio avviso non serve questo tipo. Credo che se ne trovino anche di molto lunghi come pure che un installatore dovrebbe essere in grado di produrne una acquistando il cavo a metro.


    Da tenere in considerazione: per l'uso ascolto musicale un configurazione come quella indicata è [imho] di livello hi-fi e superiore alle aspettative dei più; è bene sapere  comunque  che audiofili più esigenti affiancano al multicanale un amplificatore stereo (con non poche complicazioni) oppure aggiungono finali esterni  (non tanto per grandi ambienti quanto per casse difficili da pilotare per loro parametri tecnici) salvo scegliere marchi "non giapponesi" (Anthem, Arcam ed altri) che hanno la reputazione di far meglio anche per la musica a prezzi però decisamente più impegnativi. E' bene sapere che questi appassionati più esigenti affollano i forum ma sono molti meno tra gli appassionati di hi-fi in generale; prima di imbarcarsi in questa questione occorre capire bene quindi come posizionarsi in base alle proprie esperienze e sensibilità di ascolto al di là di suggerimenti anche pressanti che si ricevono.
    lupoal
    lupoal
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 580
    Data d'iscrizione : 13.10.18
    Località : Milano

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da lupoal Mer Giu 19 2024, 18:41

    @Max90

    … hai pensato a destinare una quota importante del budget alla insonorizzazione?
    … il sub appoggialo su una base specifica per disaccoppiarlo dal pavimento 

    il mio consiglio spassionato è di cercare/comprare due set cuffia  Sony MDR-HW700ds… la riproduzione surround di questa cuffia è molto valida e puoi alzare quanto vuoi a quasiasi orario senza arrecare disturbo… oltre a risparmiare gran denaro

    p.s.: se nel controsoffitto intendi mettere un elevatore per gestire il proiettore, che sarebbe bene avesse la lente allineata al centro schermo, su avmagazine c’è un mio annuncio per un elevatore piuttosto valido… se stai entro gli 80 pollici ti consiglio di orientarti verso uno schermo piatto
    Max90
    Max90
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 06.06.24

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da Max90 Gio Giu 20 2024, 10:07

    audio_fan ha scritto:Solo per chiarezza: la soluzione wireless wisa NON usa un amplificatore (come il citato Denon) ma una sorta di centralina apposita.

    Sì, usando il Tv per lo streaming video le entrate HDMI dell' ampli non si usano; le usano ovviamente i possessori di blu ray ecc
    (La questione si potrebbe riproporre in caso di obsolescenza della parte smart del Tv (il mio è un modello 2016 per cui mi ci sto avvicinando) ed il conseguente acquisto di un Tv box tipo fire Tv / apple Tv per sopperire alla carenza)

    Cavi di potenza: i cavi delle casse devono essere specifici per hi-fi (si trovano normalmente su amazon) io uso (e suggerisco) cavi definiti "puro rame 100% OFC"  (OFC = liberi da piccole inclusioni di ossigeno) di sezione di 2,5mmq normalmente reperibili a matassa su amazon (salvo altri), cavi che sono cosa diversa bdai normali cavi energia o generici cavi per altoparlanti. L' installatore, se specifico per impianti hi fi, non dovrebbe avere bisogno di suggerimenti ma se è elettricista è meglio dargli indicazioni in merito.

    Collegamento subwofer: è un cavo coassiale specifico per uso audio terminato con connettori RCA ed è mopno (un solo canale); avolte se ne trovano con una terninazione "ad Y" (1 RCA da un estremo, 2 RCA all' altro) a mio avviso non serve questo tipo. Credo che se ne trovino anche di molto lunghi come pure che un installatore dovrebbe essere in grado di produrne una acquistando il cavo a metro.


    Da tenere in considerazione: per l'uso ascolto musicale un configurazione come quella indicata è [imho] di livello hi-fi e superiore alle aspettative dei più; è bene sapere  comunque  che audiofili più esigenti affiancano al multicanale un amplificatore stereo (con non poche complicazioni) oppure aggiungono finali esterni  (non tanto per grandi ambienti quanto per casse difficili da pilotare per loro parametri tecnici) salvo scegliere marchi "non giapponesi" (Anthem, Arcam ed altri) che hanno la reputazione di far meglio anche per la musica a prezzi però decisamente più impegnativi. E' bene sapere che questi appassionati più esigenti affollano i forum ma sono molti meno tra gli appassionati di hi-fi in generale; prima di imbarcarsi in questa questione occorre capire bene quindi come posizionarsi in base alle proprie esperienze e sensibilità di ascolto al di là di suggerimenti anche pressanti che si ricevono.
    Ah ok, nel mio caso dovrei mettere una nuova tv smart quindi il problema non dovrei pormelo più di tanto.
    Per i cavi ok, ho guardato e ho capito quali intendi.
    L'installatore è un pensionato da poco che fino ha sempre lavorato con la musica (impianti, strumenti musicali ecc.) quindi dovrebbe saperlo.
    Siccome però vorrei evitare di sbagliare qualcosa meglio sempre informarsi, cosi nel caso posso digli di fare diversamente.

    Non ho ben capito l'ultima frase, a parte di stare attento a cosa consigliano sui forum Progettazione impianto per nuova abitazione 775355
    lupoal ha scritto:@Max90

    … hai pensato a destinare una quota importante del budget alla insonorizzazione?
    … il sub appoggialo su una base specifica per disaccoppiarlo dal pavimento 

    il mio consiglio spassionato è di cercare/comprare due set cuffia  Sony MDR-HW700ds… la riproduzione surround di questa cuffia è molto valida e puoi alzare quanto vuoi a quasiasi orario senza arrecare disturbo… oltre a risparmiare gran denaro

    p.s.: se nel controsoffitto intendi mettere un elevatore per gestire il proiettore, che sarebbe bene avesse la lente allineata al centro schermo, su avmagazine c’è un mio annuncio per un elevatore piuttosto valido… se stai entro gli 80 pollici ti consiglio di orientarti verso uno schermo piatto
    Come detto è un salotto, con anche tavolo per gli ospiti.. non è una sala dedicata quindi eviterei l'insonorizzazione se è a vista o se può rimpicciolire il locale.
    Per il sub ok, eventualmente lo metto leggermente rialzato..capisco cosa mettere sotto.

    Per le cuffie non è quello che cerco, non mi va di tenere cuffie quando guardo la tv oltre al fatto che le altre persone in casa non le avrebbero..

    Per il proiettore non lo metterò, per la distanza dal divano pensavo a una tv OLED almeno da 65 o meglio 72 pollici
    lupoal
    lupoal
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 580
    Data d'iscrizione : 13.10.18
    Località : Milano

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da lupoal Gio Giu 20 2024, 17:48

    un trattamento di insonorizzazione che possa aiutare un minimo (ma dovrai comunque fare molta attenzione al livello di ascolto, specie con il SUB... a meno che tu non sia uno che se ne fotte) lo puoi mettere in atto con, ad esempio, questo prodotto che ingombra davvero poco e sparisce sotto la vernice --> https://www.isolmant.com/it/prodotti/rumore-aereo/isolamento-pareti-con-placcaggio/isolgypsum-duo-standard/


    io putroppo l'ho soperto tardi altrimenti lo avrei fatto posare direttamente con il cantiere aperto... soldi ben spesi..

    un abbattimento di circa 17dB in controplaccaggio non è male... considera però che sarà prevalentemente localizzato da frequenze medie in su (i furbetti non pubblicano i grafici con i risultati di test) per cui i famigerati passi di Godzilla (se non si cosa sono chiedi su AV Magazine) non li fermi certo con questo prodotto... se vuoi avere impatto viscerale senza esagerare con il sub puoi montare sotto al divano, collegato alla struttura, dei bss shakers ... il risultato è di effetto masenza effetti collaterali --> https://www.youtube.com/watch?v=5X-Zh7CgJ1A

    considera che il suono ha maggior abbatimento se il trattamento è effettuato nella stanza sorgente del disturbo, se confidi nella iniziativa di chi ti è confinante non avrai gran risutati (ovvero continuerai ad avere liti di vicinato) che una volta che il suono è entrato nella struttura della casa poi è molto più difficile abbatterlo

    p.s.: non sono in alcun modo legato a produttori/fornitori di cartongesso... sono solo uno che, odiando i vicini r0mp1c0glion1, si è dovuto informare bene circa eventuali rimedi alla inciviltà altrui... poi ho avuto fortuna e il mio nuovo vicino è civilissimo, una mosca bianca al giorno d'oggi (speriamo che duri)
    Max90
    Max90
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 06.06.24

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da Max90 Gio Giu 20 2024, 22:42

    Per il vicinato non ho problemi quindi non so se mi conviene usare opzioni di questo tipo a sto punto.
    È una villa a due piani e sotto ci sono I miei, al massimo si lamenteranno loro.. i vicini non sentono visto che c'è il giardino sia mio che del vicino..sono molto distanti
    lupoal
    lupoal
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 580
    Data d'iscrizione : 13.10.18
    Località : Milano

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da lupoal Gio Giu 20 2024, 23:23

    in questo caso se dovessi ancora posare il pavimento valuta la possibilità di inserire uno strato di guaina a disaccoppiare… circa le pareti visto che non hai vicini allora puoi evitare, al limite preoccupati di avere una porta di ingresso che sia a tenuta d’aria lungo tutto il perimetro (meglio se toppa chiave solo fuori e all’interno invece maniglia a ruotare per chiudere)

    p.s. … non spenderci dei gran soldi sull’Atmos, io l’ho sentito andare anche in sale cinema private di assoluto livello e non è granché … poi molta roba in giro ha etichetta Atmos e contenuto affatto… piuttosto scegli un canale centrale ben suonante, che riproduca bene le voci

    divertiti  Progettazione impianto per nuova abitazione 625723
    audio_fan
    audio_fan
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 272
    Data d'iscrizione : 18.04.23

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da audio_fan Ven Giu 21 2024, 07:03

    Max90 ha scritto:
    audio_fan ha scritto:Solo per chiarezza: la soluzione wireless wisa NON usa un amplificatore (come il citato Denon) ma una sorta di centralina apposita.
    ... capire bene quindi come posizionarsi in base alle proprie esperienze e sensibilità di ascolto...
    ... l'ultima frase...

    Sulla resa musicale dei multicanale, in particolare quelli di fascia media, ho letto reazioni che vanno dall' entusiasta allo scettico, a mio avviso in funzione delle aspettative personali e delle esperienze di ascolto pregresse della persona.

    Insomma se fino al passaggio al multicanale si è avuto un hi fi di fascia media mediamente le reazioni sono dal soddisfatto all' entusiasta. Se le proprie esperienze - o anche solo la propria sensibilità - sono riferite ad impianti di eccellenza, facilmente mancherà quel quid "audiofilo" degli impianti stereo di fascia alta. Una altra categoria di perplessi potrebbe essere quella di coloro che hanno come apprezzano, per abitudine di ascolto, suoni molto pompati (car audio o certi  impianti audio commerciali); questi magari si aspettano che un sub di 500W abbia un suono bum-bum, ma la funzione dei sub in questi impianti - se non nella riproduzione degli effetti dei film, che devono essere di forte impatto - è quella di completare a gamma di risposta delle casse principali ed ai primi ascolti musicali sembra quasi che il sub non ci sia (salvo sentire la differenza spegnendolo).
    Max90
    Max90
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 06.06.24

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da Max90 Ven Giu 21 2024, 10:17

    lupoal ha scritto:in questo caso se dovessi ancora posare il pavimento valuta la possibilità di inserire uno strato di guaina a disaccoppiare… circa le pareti visto che non hai vicini allora puoi evitare, al limite preoccupati di avere una porta di ingresso che sia a tenuta d’aria lungo tutto il perimetro (meglio se toppa chiave solo fuori e all’interno invece maniglia a ruotare per chiudere)

    p.s. … non spenderci dei gran soldi sull’Atmos, io l’ho sentito andare anche in sale cinema private di assoluto livello e non è granché … poi molta roba in giro ha etichetta Atmos e contenuto affatto… piuttosto scegli un canale centrale ben suonante, che riproduca bene le voci

    divertiti  Progettazione impianto per nuova abitazione 625723
    Si devo ancora posare il pavimento, devo vedere perchè già sono al limite con lo spessore purtroppo..dovendo mettere il pavimento riscaldato e il parquet..dovrebbe già in parte attutire il suono, essendo il legno un materiale di questo tipo..
    Per la porta, come vedi dalla piantina, è un open-space che da sul corridoio-cucina.

    A me è piaciuto proprio perchè mi ha impressionato in alcune sale cinema per gli effetti che senti a 360 gradi, per quello volevo metterlo.. ovvio non ci voglio spendere troppi soldi..
    audio_fan ha scritto:
    Max90 ha scritto:
    audio_fan ha scritto:Solo per chiarezza: la soluzione wireless wisa NON usa un amplificatore (come il citato Denon) ma una sorta di centralina apposita.
    ... capire bene quindi come posizionarsi in base alle proprie esperienze e sensibilità di ascolto...
    ... l'ultima frase...

    Sulla resa musicale dei multicanale, in particolare quelli di fascia media, ho letto reazioni che vanno dall' entusiasta allo scettico, a mio avviso in funzione delle aspettative personali e delle esperienze di ascolto pregresse della persona.

    Insomma se fino al passaggio al multicanale si è avuto un hi fi di fascia media mediamente le reazioni sono dal soddisfatto all' entusiasta. Se le proprie esperienze - o anche solo la propria sensibilità - sono riferite ad impianti di eccellenza, facilmente mancherà quel quid "audiofilo" degli impianti stereo di fascia alta. Una altra categoria di perplessi potrebbe essere quella di coloro che hanno come apprezzano, per abitudine di ascolto, suoni molto pompati (car audio o certi  impianti audio commerciali); questi magari si aspettano che un sub di 500W abbia un suono bum-bum, ma la funzione dei sub in questi impianti - se non nella riproduzione degli effetti dei film, che devono essere di forte impatto - è quella di completare a gamma di risposta delle casse principali ed ai primi ascolti musicali sembra quasi che il sub non ci sia (salvo sentire la differenza spegnendolo).
    Ah ok ho capito.
    Anche l'impianto che ho ora, a me no di alzare il volume, sembra che non faccia molto.. se lo spegni però si sente la differenza.
    Diciamo che il top sarebbe una via di mezzo secondo me..
    La persona che mi segue mi ha già detto anche lui che molto fa la cassa centrale, di investire il grosso su quella principalmente.

    Sto anche pensando che, per non dare troppo nell'occhio essendo una sala e per via della ragazza che poi mi dice che gli rovino l'estetica della casa, le casse frontali potrei mettere quelle lunghe e strette che forse stanno meglio.. di colore bianco.
    Per la cassa centrale la potrei appoggiare sul mobile sotto la tv (che è appesa al muro), magari se esistono casse centrali lunghe e strette tipo le soundbar per intenderci.. al posto di quelle molto alte che sono un pò brutte da vedere.
    E l'ampli lo metto dentro il mobile e nel caso faccio delle fessure per far passare l'aria e un infrarosso se serve controllarlo dal mobile chiuso.
    lupoal
    lupoal
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 580
    Data d'iscrizione : 13.10.18
    Località : Milano

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da lupoal Ven Giu 21 2024, 10:32

    ... intendevo la porta di ingresso appartamento... ad evitare che il suono vada giù per le scale causando rimbombo
    Max90
    Max90
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 06.06.24

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da Max90 Ven Giu 21 2024, 10:36

    lupoal ha scritto:... intendevo la porta di ingresso appartamento... ad evitare che il suono vada giù per le scale causando rimbombo
    Ah ok, ho capito. Li devo ancora vedere come farla comunque hai ragione
    audio_fan
    audio_fan
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 272
    Data d'iscrizione : 18.04.23

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da audio_fan Ven Giu 21 2024, 15:49

    Max90 ha scritto:...la cassa centrale, di investire il grosso su quella ... .., le casse frontali potrei mettere quelle lunghe e strette che forse stanno meglio.. di colore bianco. ... la cassa centrale la potrei appoggiare sul mobile sotto la tv (che è appesa al muro), magari se esistono casse centrali lunghe e strette tipo le soundbar per intenderci.. al posto di quelle molto alte che sono un pò brutte da vedere.

    E l'ampli lo metto dentro il mobile e nel caso faccio delle fessure per far passare l'aria e un infrarosso se serve controllarlo dal mobile chiuso.

    L' amplificatore scalda (anche in assenza di audio) idealmente dovrebbe stare in aria libera, mai in un mobile chiuso spesso si mette in un vano aperto solo davanti con generose aperture posteriori (anche per far passare i cavi) ed ampio spazio sopra. Io ho un amplificatore simile, l' ho messo in un vano con pochi cm sopra liberi per cui alla fine ho dovuto installare una ventola ma questa è una "toppa" assolutamente da evitare, non programmarla fin dall' inizio come soluzione!

    Cassa centrale: andrebbe abbinata con le altre, se la timbrica è diversa si può notare in senso negativo (ci sono passato!) La soluzione che descrivi mi faceva pensare alle canton GLE 15 "on wall" quanto meno da un punto di vista estetico, potendole acquistare in numero dispari (spesso è un problema, per politiche dei rivenditori) davanti ce ne potrebbero stare tre (la centrale sotto al TV appesa orizzontalmente). Chiarisco che parlo di estetica perché non mi è mai capitato di ascoltarle! Vedi:

    https://www.canton.de/en/products/technology/passive-loudspeakers/gle-15-onwall/04178

    (letteralmente dice: montato orizzontalmente è perfetto come speaker centrale)

    Casse centrali con un profilo basso: se ne trovano ma a parte la questione dell' abbinamento timbrico anche questa è una soluzione "alternativa" poco praticata e difficile da vlutare a priori.

    In base alla mia esperienza personale devo ammettere che almeno la scelta del mobile sotto al tv dovrebbe essere condizionata dalla presenza dell' impianto. Io ho dovuto adattare la disposizione ad un mobile preesistente ed ho dovuto fare dei compromessi che avrei evitato volentieri.

    D' altro canto i problemi sono quelli: posizionamento dell' amplificatore e dell' altoparlante centrale (oltre all' esigenza di occultare i cavi ecc); da tenere presente che sia l'altezza del Tv da terra che l' allineamento della cassa centrale con le altre andrebbero in qualche modo studiate... negli impianti hi fi le casse dovrebbero stare "ad altezza orecchie" qindi già appenderle lateralmente rispetto al Tv è un compromesso...
    Max90
    Max90
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 06.06.24

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da Max90 Ven Giu 21 2024, 16:39

    audio_fan ha scritto:
    Max90 ha scritto:...la cassa centrale, di investire il grosso su quella ... .., le casse frontali potrei mettere quelle lunghe e strette che forse stanno meglio.. di colore bianco. ... la cassa centrale la potrei appoggiare sul mobile sotto la tv (che è appesa al muro), magari se esistono casse centrali lunghe e strette tipo le soundbar per intenderci.. al posto di quelle molto alte che sono un pò brutte da vedere.

    E l'ampli lo metto dentro il mobile e nel caso faccio delle fessure per far passare l'aria e un infrarosso se serve controllarlo dal mobile chiuso.

    L' amplificatore scalda (anche in assenza di audio) idealmente dovrebbe stare in aria libera, mai in un mobile chiuso spesso si mette in un vano aperto solo davanti con generose aperture posteriori (anche per far passare i cavi) ed ampio spazio sopra. Io ho un amplificatore simile, l' ho messo in un vano con pochi cm sopra liberi per cui alla fine ho dovuto installare una ventola ma questa è una "toppa" assolutamente da evitare, non programmarla fin dall' inizio come soluzione!

    Cassa centrale: andrebbe abbinata con le altre, se la timbrica è diversa si può notare in senso negativo (ci sono passato!) La soluzione che descrivi mi faceva pensare alle canton GLE 15 "on wall" quanto meno da un punto di vista estetico, potendole acquistare in numero dispari (spesso è un problema, per politiche dei rivenditori) davanti ce ne potrebbero stare tre (la centrale sotto al TV appesa orizzontalmente). Chiarisco che parlo di estetica perché non mi è mai capitato di ascoltarle! Vedi:

    https://www.canton.de/en/products/technology/passive-loudspeakers/gle-15-onwall/04178

    (letteralmente dice: montato orizzontalmente è perfetto come speaker centrale)

    Casse centrali con un profilo basso: se ne trovano ma a parte la questione dell' abbinamento timbrico anche questa è una soluzione "alternativa" poco praticata e difficile da vlutare a priori.

    In base alla mia esperienza personale devo ammettere che almeno la scelta del mobile sotto al tv dovrebbe essere condizionata dalla presenza dell' impianto. Io ho dovuto adattare la disposizione ad un mobile preesistente ed ho dovuto fare dei compromessi che avrei evitato volentieri.

    D' altro canto i problemi sono quelli: posizionamento dell' amplificatore e dell' altoparlante centrale (oltre all' esigenza di occultare i cavi ecc); da tenere presente che sia l'altezza del Tv da terra che l' allineamento della cassa centrale con le altre andrebbero in qualche modo studiate... negli impianti hi fi le casse dovrebbero stare "ad altezza orecchie" qindi già appenderle lateralmente rispetto al Tv è un compromesso...
    Ampli: si lo so che scalda, ma io ora ce l'ho cosi dentro il mobile della sala e infatti tengo aperto lo sportello soprattutto quando lo uso per non farlo scaldare troppo..pero potrei tenerlo chiuso e comandarlo con l'infrarosso.
    Cerchero un mobile della sala abbastanza alto cosi da farcelo stare dentro, ma penso che quello dovrò sceglierlo successivamente ad aver comprato l'ampli.. al massimo si può fare su misura magari..
    Una cosa di questo tipo: https://res.cloudinary.com/chal-tec/image/upload/w_450,q_auto,f_auto,dpr_3.0/bbg/10034624/Gallery/10034624_it_0002_logo___.jpg
    Però terrei il mobile chiuso..

    Per il tv non voglio metterlo troppo in alto, per quello optavo per una cassa centrale con forma tipica della soundbar cosi che sta bene esteticamente e sta appoggiata sopra il mobile.
    Le casse sulla parete laterale le cercherò di mettere ad altezza orecchie quello sicuramente..altezza divano o poco piu in basso..
    audio_fan
    audio_fan
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 272
    Data d'iscrizione : 18.04.23

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da audio_fan Ven Giu 21 2024, 17:11

    Scaldare: vorrei chiarire che il Denon citato nei precedenti post scalda più di altri, anche in assenza di suono è normale che la temperatura esterna (non quella interna che è superiore) sia oltre i 30°, nelle mie prove ne ho misurati anche più di 40 (ripeto: fuori dall' apparecchio, non dentro); questo anche con impostazioni come "modalità ECO" (sulla cui preferibilità ci sarebbe da discutere, ma questa è un' altra questione).

    Altezza del Tv: se non erro "in teoria" il centro dello schermo dovrebbe essere "visto" entro un angolo di 15° (per capirci 0° = il centro del Tv è all' altezza degli occhi), su avmagazine il tema può essere approfondito lì dove si parla di Tv.

    Casse laterali: non mi risulta si possano mettere più in basso dell altezza delle orecchie da terra (con riferimento ad un punto medio tra tweeter e woofer), la tendenza generale anzi metterle più in alto.

    Cassa centrale low profile: l'esigenza è chiara, il punto è la timbrica: la cassa sarà quasi sicuramente di un altro produttore, con altoparlanti più piccoli (e più numerosi, per aumentare la superficie radiante) potrebbe sposarsi bene con le altre ma anche no. 
    Esempio: Polk Audio Signature Elite ES35, disponibile anche bianco,  61.98 x 10.48 x 15.49 cm (LxAxP) (verificare prima di un eventuale acquisto) prezzo poco oltre i 300 euro.

    https://m.media-amazon.com/images/I/61g1v5NQy5L._AC_UF1000,1000_QL80_.jpg
    Max90
    Max90
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 06.06.24

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da Max90 Ven Giu 21 2024, 17:41

    Scaldare: hai ragione ma sicuramente ci posso fare poco. Ad oggi ho un denon avr 1708 e spesso lascio aperto l antina ma vorrei evitare..ci saranno 3/4 dita sopra di lui di spazio.
    Sarebbe bello se fosse raffrescato dall impianto dei condizionatori, ma fare una bocchettone in più solo per l ampli mi sembra follia e buttare via soldi..

    Ok altezza tv e casse laterali.

    Cassa centrale dici che non ne vendono di Marche più famose come b&w?
    audio_fan
    audio_fan
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 272
    Data d'iscrizione : 18.04.23

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da audio_fan Ven Giu 21 2024, 20:17

    Tutti i maggiori produttori propongono set di 5 casse o più di cui una è la centrale (a volte fanno scegliere tra due); la soluzione ordinaria è acquistare tutte le 5 casse dello stesso set proprio per non impelagarsi nella questione degli abbinamenti, anche se molti non hanno pregiudizi (e magari hanno ascoltato quelle casse e sanno come abbinarle).

    B&W ne fa credo da quando esiste il multicanale, ho paura però che scegliere quel marchio potrebbe significare impelagarsi nei citati problemi di pilotaggio (=capacità dell' amplificatore di trasferire potenza alle casse in condizioni reali, tenuto conto - tra l' altro - che l'impedenza non è il valore fisso indicato come nominale ma variabile in funzione della frequenza).

    Ho citato le Polk come uno dei pochi esempi di cassa centrale "slim" o "low profile" o come vogliamo chiamare un centrale alto poco più di 10cm.


    ===

    Non conosco l' AVR 1708, se non erro è un modello di prima del 2010 (2007?), occorre purtroppo puntualizzare che non sempre il modello attuale più o meno equivalente "tiene botta" come prestazioni audio rispetto ad un prodotto di 15 anni fa, quando il valore intrinseco del prodotto era più spostato nella parte audio essendo la parte digitale molto meno sviluppata di ora.
    Max90
    Max90
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 06.06.24

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da Max90 Ieri alle 13:16

    audio_fan ha scritto:Tutti i maggiori produttori propongono set di 5 casse o più di cui una è la centrale (a volte fanno scegliere tra due); la soluzione ordinaria è acquistare tutte le 5 casse dello stesso set proprio per non impelagarsi nella questione degli abbinamenti, anche se molti non hanno pregiudizi (e magari hanno ascoltato quelle casse e sanno come abbinarle).

    B&W ne fa credo da quando esiste il multicanale, ho paura però che scegliere quel marchio potrebbe significare impelagarsi nei citati problemi di pilotaggio (=capacità dell' amplificatore di trasferire potenza alle casse in condizioni reali, tenuto conto - tra l' altro - che l'impedenza non è il valore fisso indicato come nominale ma variabile in funzione della frequenza).

    Ho citato le Polk come uno dei pochi esempi di cassa centrale "slim" o "low profile" o come vogliamo chiamare un centrale alto poco più di 10cm.


    ===

    Non conosco l' AVR 1708, se non erro è un modello di prima del 2010 (2007?), occorre purtroppo puntualizzare che non sempre il modello attuale più o meno equivalente "tiene botta" come prestazioni audio rispetto ad un prodotto di 15 anni fa, quando il valore intrinseco del prodotto era più spostato nella parte audio essendo la parte digitale molto meno sviluppata di ora.
    Ah ok ho capito.
    Non ho capito invece quello che hai detto su b&w.

    Molti mi hanno consigliato le Polk, tipo queste:
    https://www.amazon.it/dp/B09BBDYFC9/?coliid=I2SZKXXTF9B5YI&colid=14DEDQBENB3WH&psc=1&ref_=list_c_wl_lv_ov_lig_dp_it
    https://www.amazon.it/dp/B09BMWZ29F/?coliid=I97P8JPSK6QNI&colid=14DEDQBENB3WH&psc=1&ref_=list_c_wl_lv_ov_lig_dp_it
    https://www.amazon.it/dp/B01BV5RBXQ/?coliid=IEYEK2VRJCV0E&colid=14DEDQBENB3WH&psc=1&ref_=list_c_wl_lv_ov_lig_dp_it

    Oppure queste ma costano troppo:
    https://www.morelhifi.com/en/products/custom-integration/soundwall-30/?fbclid=IwZXh0bgNhZW0CMTAAAR2v7QKy0tekqDPRjdy-aH1geHPRI10Rou3kK1UdJ_qremgJz-ZsSX7d7OQ_aem_r4AzkyuLO9HRvCYoEcL2pQ

    Altri parlano spesso della marca Focal (serie 300), sembrano buone.
    Oppure  klipsch: https://facethesound.com/product/klipsch-pro-16-rw-cassa-da-incasso-a-soffitto-bianca/?products=200-500&gad_source=1&gclid=CjwKCAjwydSzBhBOEiwAj0XN4NzHQTBvZ86RpCQ8W-weWq5ABwLlIyJbgKrXbDuHxYntLmJKg6B2iRoCL48QAvD_BwE&fbclid=IwZXh0bgNhZW0CMTEAAR243OHEUSastaS8W7n2OI78IpWkvhRkzN3Pf3bV495UcsWmtKK3vLNMGao_aem_uvkrqK-47hBNTTQ3XUnO6A
    Oppure monitor audio, dayton audio, indiana line.

    Che ne pensi?
    audio_fan
    audio_fan
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 272
    Data d'iscrizione : 18.04.23

    Progettazione impianto per nuova abitazione Empty Re: Progettazione impianto per nuova abitazione

    Messaggio Da audio_fan Ieri alle 20:36

    La prima delle casse Polk che hai linkato è la stessa che ho indicato io, solo nera invece che bianca.

    Polk è un marchio di un discreto livello se non erro più venduto negli USA (ma è una notazione puramente commerciale).

    Non conosco Morel, leggo che fa principalmente car audio; le casse hi-fi che hai linkato sono "in wall", cioè da incasso - peri metterle a parete necessita che ci sia una intercapedine (o forse basta una nicchia?) per contenerle (un po' come le casse a soffitto presuppongono un controsoffitto). Ignoro se la parete che chiude l'intercapedine possa essere di cartongesso (probabilmente sì, però il cartongesso mi dà l' idea che possa facilmente vibrare a cause delle sollecitazioni dello speaker e non sembra una cosa buona per la pulizia del suono)  o se debba essere più solida.

    Difficoltà di pilotaggio: è uno dei temi meno scontati dell' hi-fi; si parte dal dato di fatto che a volte uno speaker ed un amplificatore con parametri nominali assolutamente compatibili non riescono a dare il meglio del loro potenziale. Senza voler dare una spiegazione tecnica (ammesso di saperla dare) per dare una idea del perché si usa dire che l'amplificatore "non eroga abbastanza corrente" su quella cassa perché questa è "difficile da pilotare" cosa che avverrebbe per le peculiarità costruttive sia dell' amplificatore che della cassa, peculiarità di cui i valori nominali di impedenza e potenza non danno conto. 

    La soluzione degli audiofili più che tecnica è basata sull' esperienza (vuoi esperienza diretta, personale, vuoi collettiva, intesa come convincimento diffuso nella comunità degli audiofili, con tutte le riserve del caso). Ecco, "con tutte le riserve del caso", ciò che riferisco è appunto che spesso si parla delle casse B&W come difficili da pilotare e degli amplificatori multicanale (quanto meno di fascia media o medio bassa) come non particolarmente bravi ad erogare corrente. Questo è quanto intendevo dire.

      La data/ora di oggi è Dom Giu 23 2024, 06:30