Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
la crisi picchia duro - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    la crisi picchia duro

    Share

    ispanico
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1072
    Data d'iscrizione : 2011-08-18

    Re: la crisi picchia duro

    Post  ispanico on Thu Jan 19, 2012 3:45 pm

    Come volevasi dimostrare!

    Perchè a pagare dobbiamo sempre essere i soliti???????????
    Perchè a prendersela in quel posto dobbiamo essere sempre i soliti??????????????
    Perchè loro non pagano mai in misura di quanto guadagnano????????????????????
    Perchè dobbiamo fare sempre i sacrifici noialtri?????????????????????
    Perchè le varie autority e commissioni varie una volta tanto non difendono il pantalone che paga sempre fino all'ultimo (e qualche volta anche di più)??????????????

    Con quella del naufragio (ma anche non) della Concordia abbiamo toccato il fondo (del mare) in tutti i sensi, ennesima dimostrazione di quanto siamo una repubblica delle banane e chi sbaglia non paga mai vedi Schettino , ma tu che hai pagato come affermi ti è arrivata la cartella di 2 mila e passa €.

    Sono sempre più allibito e amareggiato di fronte a tanta impotenza (di noi cittadini onesti).

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: la crisi picchia duro

    Post  aircooled on Thu Jan 19, 2012 3:56 pm

    pagare? ma a pagare i debiti delle banche che ci hanno portato a questa crisi devono essere sempre i soliti ovviamente, come giustamente dice un saggio esponente della BCE, ''bisogna usare il bastone,la mano forte,per ottenere una reazione,come per gli aninali'' gli animali siamo noi ex cittadini degradati a semplici animali da soma da spremere con sempre più tasse, e chi non vuol pagare mano forte armata da nodoso randello


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: la crisi picchia duro

    Post  pluto on Thu Jan 19, 2012 4:25 pm

    pavel wrote:
    Ma ci rialza sempre e da qualsiasi cosa. La storia ce lo insegna.

    E' vero. Finora è sempre stato così. Ma la domanda fondamentale è un'altra o altre

    a) x quanto tempo si sta a terra?
    b) in che modo ci si rialza?

    La storia economica (che è ben diversa e assai più interessante almeno x me, della storia semplice) ha insegnato che x rialzarsi ci sono state tante soluzioni diverse e nessuna proprio indolore

    - dall'economia medioevale
    - con la rivoluzione industriale dell'800
    - con 2 guerre mondiali e una grande depressione in mezzo
    - con la guerra in Kuwait + Iraq (la 1a) - La seconda non è servita a nulla

    Nel mezzo ci abbiamo messo solo qualche milione di morti qua e là

    Invidio il Vs ottimismo - io sono molto preoccupato x le seguenti ragioni

    - Obama purtroppo non ha fatto nulla x evitare che la crisi partita negli USa nel 2008 (quella della bolla immobiare) potesse ripetersi in futuro. Doveva bloccare la speculazione mondiale (o almeno ridurla). Risultato 0 e la speculazione gode indisturbata.
    - l'Europa invece di fare fronte comune e lanciare e una guerra economica di sopravvivenza contro USa e Cina, continua a bisticciare x interessi nazionali. Risultato se Cipro o San Marino falliscono, crollano Londra, Parigi, Roma, Bonn grazie alla globalizzazione etc etc
    - a livello italiano, Berlusca è stato mediocre e soprattutto si è sputtanato da solo. Monti è solo mediocre: solo tasse e nessuna riduzione spesa pubblica e nessun rilancio dell'economia e delle imprese (CHE SONO IL MOTORE PORTANTE DELL'ECONOMIA DI UN PAESE)

    Il peggio deve ancora arrivare - se anche il paese fosse in grado x assurdo di reggere un raddoppio delle tasse, non ne verremmo fuori ugualmente.

    Teniamoci ben saldi (e tocchiamoci i cojones che è meglio va)

    Ospite
    Guest

    Re: la crisi picchia duro

    Post  Ospite on Thu Jan 19, 2012 4:31 pm

    PARLAPA' wrote:per la CRONACA

    Mi è arrivata stamattina la lettera di equitalia che devo pagare 2315 euro
    perchè secondo loro io non ho pagato

    Ho sempre pagato puntualmente,anzi una volta per errore ho pagato molto anticipatamente

    Ora mi sono rotto veramente il cazzo...


    E tu dimostra loro che hai pagato e che il loro è un errore......

    Ospite
    Guest

    Re: la crisi picchia duro

    Post  Ospite on Thu Jan 19, 2012 4:31 pm

    pluto wrote:

    E' vero. Finora è sempre stato così. Ma la domanda fondamentale è un'altra o altre

    a) x quanto tempo si sta a terra?
    b) in che modo ci si rialza?

    La storia economica (che è ben diversa e assai più interessante almeno x me, della storia semplice) ha insegnato che x rialzarsi ci sono state tante soluzioni diverse e nessuna proprio indolore

    - dall'economia medioevale
    - con la rivoluzione industriale dell'800
    - con 2 guerre mondiali e una grande depressione in mezzo
    - con la guerra in Kuwait + Iraq (la 1a) - La seconda non è servita a nulla

    Nel mezzo ci abbiamo messo solo qualche milione di morti qua e là

    Invidio il Vs ottimismo - io sono molto preoccupato x le seguenti ragioni

    - Obama purtroppo non ha fatto nulla x evitare che la crisi partita negli USa nel 2008 (quella della bolla immobiare) potesse ripetersi in futuro. Doveva bloccare la speculazione mondiale (o almeno ridurla). Risultato 0 e la speculazione gode indisturbata.
    - l'Europa invece di fare fronte comune e lanciare e una guerra economica di sopravvivenza contro USa e Cina, continua a bisticciare x interessi nazionali. Risultato se Cipro o San Marino falliscono, crollano Londra, Parigi, Roma, Bonn grazie alla globalizzazione etc etc
    - a livello italiano, Berlusca è stato mediocre e soprattutto si è sputtanato da solo. Monti è solo mediocre: solo tasse e nessuna riduzione spesa pubblica e nessun rilancio dell'economia e delle imprese (CHE SONO IL MOTORE PORTANTE DELL'ECONOMIA DI UN PAESE)

    Il peggio deve ancora arrivare - se anche il paese fosse in grado x assurdo di reggere un raddoppio delle tasse, non ne verremmo fuori ugualmente.

    Teniamoci ben saldi (e tocchiamoci i cojones che è meglio va)


    Aspetta.....Io non sono OTTIMISTA. Sono uno che non si fascia mai la testa prima di essersela rotta. E' diverso.......

    brizzo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1122
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : Mestre/Venezia

    Re: la crisi picchia duro

    Post  brizzo on Thu Jan 19, 2012 6:06 pm

    Scusate... ma non SUONA strano che si parli di crisi in un sito dove ci sono possessori di impianti mostruosi (economicamente parlando) e discussioni chilometriche sul componente che costa come anni di pensioni minime?????????
    Io lavoratore dipendente, do tutto in anticipo mentre i furbetti si scandalizzano dei blitz a Cortina delle fiamme gialle
    P.S. io a Cortina ci sono stato in campeggio
    Facciamo un sondaggio.... quanti suv,non sub ci sono in questo sito??? Ciao Eddie sunny

    ispanico
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1072
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 54
    Località : Padova

    Re: la crisi picchia duro

    Post  ispanico on Thu Jan 19, 2012 6:48 pm

    Per me è ok, tanto io Cortina l'ho solo e sempre vista alla tv, ho un'auto di 10 anni tondi e ho il sub più economico che ci sia (scherzo, so che parlavi di "suv" affraid affraid affraid).

    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 2010-02-13
    Età : 60
    Località : genova

    Re: la crisi picchia duro

    Post  iano on Thu Jan 19, 2012 7:37 pm

    pluto wrote:

    E' vero. Finora è sempre stato così. Ma la domanda fondamentale è un'altra o altre

    a) x quanto tempo si sta a terra?
    b) in che modo ci si rialza?

    -non pretendiamo che le cose cambino se agiamo sempre allo stesso modo

    -la crisi può essere una grande benedizione per le persone e i paesi,perchè la crisi porta con sè il progresso

    -la creatività nasce dall'angoscia come il giorno nasce dalla notte scura

    -è nella crisi che sorgono l'inventiva,le scoperte e le grandi strategie

    -chi supera la crisi supera se stesso senza essere superato

    -chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e disagi,inibisce il proprio talento e dà più valore ai problemi che alle soluzioni

    -la vera crisi è l'incompetenza

    -il più grande inconveniente delle persone e delle nazioni è la pigrizia nel cercare soluzioni e vie di uscita ai propri problemi

    -senza crisi non ci sono sfide,senza sfide la vita è una routine,una lenta agonia

    -senza crisi non c'è merito

    -è nella crisi che emerge il meglio di ognuno

    -finiamola una volta per tutte con l'unica crisi pericolosa,che è la tragedia di non voler lottare per superarla.

    ALBERT EINSTEIN

    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 2010-02-13
    Età : 60
    Località : genova

    Re: la crisi picchia duro

    Post  iano on Thu Jan 19, 2012 7:44 pm

    -senza crisi non ci sono sfide,senza sfide la vita è una routine,una lenta agonia
    ALBERT EINSTEIN

    Questa è quella che mi piace di più,perchè se uno le sfide se le và a cercare ,come stile di vita,per fuggire dalla routine,per lui la crisi è solo una sfida che non si è cercato lui.
    Pensare che la vita non sia problematica è una pericolosa illusione.
    Cinicamente mi viene da pensare che in una situazione psicologica generalmente così depressa chi ha un pò di ottimismo è veramente ricco.
    Poi credo che possa esserci soddisfazione anche nella sconfitta se si ha ben lottato,perchè non avremo nulla da rimproverarci e soprattutto nessuno avrà nulla da rimproverarci,compresi i nostri figli,ai quali così avremo dato comunque un buon esempio.
    L'importante è partecipare, no?

    A voi quale piace di più delle frasi di A.E. e quale di meno?
    Ciao,Sebastiano

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: la crisi picchia duro

    Post  Giordy60 on Thu Jan 19, 2012 9:19 pm

    brizzo wrote:Scusate...
    Io lavoratore dipendente, do tutto in anticipo mentre i furbetti si scandalizzano dei blitz a Cortina delle fiamme gialle
    P.S. io a Cortina ci sono stato in campeggio
    :

    Almeno tu puoi dire di esserci stato, molti del forum no ! ( me' compreso )

    fabiovob
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7461
    Data d'iscrizione : 2009-10-01

    Re: la crisi picchia duro

    Post  fabiovob on Thu Jan 19, 2012 9:36 pm

    Adesso faremo i conti con questa.

    PROTESTA DEI FORCONI

    PARLAPA'
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5155
    Data d'iscrizione : 2009-05-13
    Età : 53
    Località : Torino

    Re: la crisi picchia duro

    Post  PARLAPA' on Thu Jan 19, 2012 10:04 pm

    Embarassed
    devo ammettere che senza volerlo ho mancato in qualcosa
    non so come possa essere accaduto (mea culpa) non sono stato attento
    ma è dello stesso periodo di quando mi avevano mandato da pagare cose già pagate

    questa volta sono in torto io,anche se è da rivedere la cifra,visto che hanno messo in mezzo anche altro che posso dimostrare a posto

    è comunque una rottura,perchè sono messo molto male e tirar fuori altri soldi mi fa sprofondare ancor di più
    il lavoro scarseggia e ora ci manca pure questa


    _________________
    Marco

    brizzo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1122
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : Mestre/Venezia

    Re: la crisi picchia duro

    Post  brizzo on Thu Jan 19, 2012 10:18 pm

    Almeno tu puoi dire di esserci stato, molti del forum no ! ( me' compreso )
    Be, abitando a 150 Km per noi veneziani non è difficile andarci. Io sono appassionato di escursionismo e bici e lo scenario da quelle parti è meraviglioso, Cortina molto meno, un paesetto da 10000 abitanti (sparo a caso)con sensi unici e difficoltà di parcheggio per i suv........ follia pura molto meglio i paesi limitrofi... però vuoi mettere sono stato a Cortina a sciare.... non ha prezzo

    Ospite
    Guest

    Re: la crisi picchia duro

    Post  Ospite on Fri Jan 20, 2012 10:45 am

    PARLAPA' wrote: Embarassed
    devo ammettere che senza volerlo ho mancato in qualcosa
    non so come possa essere accaduto (mea culpa) non sono stato attento
    ma è dello stesso periodo di quando mi avevano mandato da pagare cose già pagate

    questa volta sono in torto io,anche se è da rivedere la cifra,visto che hanno messo in mezzo anche altro che posso dimostrare a posto

    è comunque una rottura,perchè sono messo molto male e tirar fuori altri soldi mi fa sprofondare ancor di più
    il lavoro scarseggia e ora ci manca pure questa

    Vedi??? Mai ragionare con impeto, frenesia e furore. Con la CALMA si portano a completamento molte problematiche. Anche se capisco che sia una scocciatura. L'importante è NON giudicare MAI le cose per come ci appaiono. C'è quasi sempre l'altra faccia della medaglia.

    PARLAPA'
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5155
    Data d'iscrizione : 2009-05-13
    Età : 53
    Località : Torino

    Re: la crisi picchia duro

    Post  PARLAPA' on Fri Jan 20, 2012 2:34 pm

    hai ragione ma visto che mi era già capitato in passato ed avevano sbagliato loro...
    in questo momento sono in vera crisi,mi sono girate di brutto
    Quello che mi fa più incazzare adesso è che non so come ho fatto a non accorgermi di questa mia mancanza,controllo sempre tutto


    _________________
    Marco

      Current date/time is Sun Dec 04, 2016 5:17 pm