Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Ho ascoltato per la prima volta un impianto amplificato Mark Levinson
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Ho ascoltato per la prima volta un impianto amplificato Mark Levinson

    Share

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Ho ascoltato per la prima volta un impianto amplificato Mark Levinson

    Post  Luca58 on Sat Oct 20, 2012 8:49 pm

    Che dire...

    L'impianto dell'amico Alberto e' essenzialmente composto da Esoteric SA-50, pre ML 380, finale ML 333 e diffusori Vienna Beethoven Concert Grand.

    Davvero una amplificazione neutra e potente, che non si e' minimamente scomposta nel pilotare le Grand, notoriamente ostiche e avide di qualita'/energia da parte del finale.

    In genere per testare la capacita' del finale rispetto ai diffusori uso la parte sinfonica che segue la Marcia Trionfale nella famosa Aida diretta da Solti al Teatro dell'Opera di Roma. Il comportamento del finale e' stato eccezionale, superando i pieni orchestrali con una disinvoltura disarmante e dando al brano una velocita' che fino ad adesso non avevo sentito.

    La timbrica di questi due ML e' risultata estremamente neutra e mi ha ricordato quella degli Audio Tekne.

    Non a caso tempo fa mi fu detto che i Mark Levinson rappresentano uno dei marchi davvero top nel quadro internazionale delle elettroniche a ss. Il risultato e' stato che mi sono trovato ad ascoltare con la rilassatezza che procuravano i vecchi "stereo" degli anni '70 ed '80, ma con i parametri audiofili perfettamente soddisfatti.

    Davvero una bella esperienza, che ha allargato la mia visione del mondo Hi-End.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Ho ascoltato per la prima volta un impianto amplificato Mark Levinson

    Post  aircooled on Sat Oct 20, 2012 8:52 pm

    è da quando sei diventato audiofilo che ti dico che ML è .......


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Ho ascoltato per la prima volta un impianto amplificato Mark Levinson

    Post  Luca58 on Sat Oct 20, 2012 8:55 pm

    Infatti mi riferivo a te sulla valutazione. Laughing

    Tra i grendi marchi a livello internazionale mi mancano, come esperienza di ascolto, i Burmester e gli Accuphase; magari, prima o poi...


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Ho ascoltato per la prima volta un impianto amplificato Mark Levinson

    Post  Luca58 on Sat Oct 20, 2012 9:06 pm

    L'ho implicitamente detto, ma lo voglio sottolineare: quando il finale a ss e' di alta qualita', ha potenza in abbondanza rispetto ai diffusori, ha grossa capacita' di erogazione di corrente e segue i diffusori nelle loro piroette di impedenza senza scomporsi la presunta e spesso citata superiorita' delle valvole nelle medie ed alte frequenze e nella bellezza del timbro non ha davvero senso, con in piu' un basso inarrivabile per qualsiasi valvolare. Laughing


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16085
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Ho ascoltato per la prima volta un impianto amplificato Mark Levinson

    Post  Geronimo on Sat Oct 20, 2012 9:21 pm

    Una quindicina d'anni fa ebbi modo di vedere e toccare una meccanica Mark Levinson n.37 (circa 14 milioni di lire), un oggetto strepitoso per costruzione meccanica e versatilità. Non so come suonasse ma secondo me ancor oggi, se collegato a un convertitore di pari livello, non sfigurerebbe affatto.

    Mi chiedo però se una moderna meccanica bufferizzata non sia alla pari o addirittura superiore.


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: Ho ascoltato per la prima volta un impianto amplificato Mark Levinson

    Post  realmassy on Sat Oct 20, 2012 9:39 pm

    Geronimo wrote:

    Mi chiedo però se una moderna meccanica bufferizzata non sia alla pari o addirittura superiore.

    Un PC devil


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: Ho ascoltato per la prima volta un impianto amplificato Mark Levinson

    Post  colombo riccardo on Sat Oct 20, 2012 9:56 pm

    Luca58 wrote:L'ho implicitamente detto, ma lo voglio sottolineare: quando il finale a ss e' di alta qualita', ha potenza in abbondanza rispetto ai diffusori, ha grossa capacita' di erogazione di corrente e segue i diffusori nelle loro piroette di impedenza senza scomporsi la presunta e spesso citata superiorita' delle valvole nelle medie ed alte frequenze e nella bellezza del timbro non ha davvero senso, con in piu' un basso inarrivabile per qualsiasi valvolare. Laughing

    la scoperta dell'acqua calda.

    Ciao
    Riki

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Ho ascoltato per la prima volta un impianto amplificato Mark Levinson

    Post  Luca58 on Sat Oct 20, 2012 11:41 pm

    Sai, mica tutti siamo intelligenti ed eruditi come te...


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    -eRRe-
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1640
    Data d'iscrizione : 2010-07-02
    Età : 35
    Località : Tuscany

    Re: Ho ascoltato per la prima volta un impianto amplificato Mark Levinson

    Post  -eRRe- on Sun Oct 21, 2012 1:34 am

    E pensa che non c'era il 39 se no erano dolori


    _________________

    "L'impianto serve per ascotare la musica...."
    "Mica vero è la musica che serve per ascoltare l'impianto" (AC 25-03-2011)

    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: Ho ascoltato per la prima volta un impianto amplificato Mark Levinson

    Post  colombo riccardo on Sun Oct 21, 2012 9:42 am

    Luca58 wrote:Sai, mica tutti siamo intelligenti ed eruditi come te...

    http://www.youtube.com/watch?v=K6WklAL_j2k

    Ciao
    Riki

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Ho ascoltato per la prima volta un impianto amplificato Mark Levinson

    Post  pepe57 on Sun Oct 21, 2012 1:18 pm

    A mio avviso ML ha fatto prodotti buoni fino ad una certa epoca.
    La linea di ampli 3 (di cui ho avuto i 33) per me è stata una mezza delusione, la 30 e 31 (non conosco le successive linee) francamente non è che siano resistite molto neppure allora.
    La successiva linea 5 specialmente nel 53 ritorna un po' sulla vecchia strada dei 2 e successivi 20 (non .5 o .6)
    Comunque, a mio avviso, avvicinare ML 3 al suono delle valvole (AT poi!) è molto, molto arduo.
    Si può sicuramente preferire l' uno all' altro in base ai propri gusti ed esigenze, ma avvicinarli, secondo me, proprio no.
    Se mi aveste parlato di Accuphase (alcuni modelli) avvicinabili ad alcuni modelli ANJ, allora magari, un pochino potrei convenirne.
    Ma fra i ML e gli AT, io credo ci sia una distanza siderale.

    sunny

    Pietro



    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Ho ascoltato per la prima volta un impianto amplificato Mark Levinson

    Post  pepe57 on Sun Oct 21, 2012 1:38 pm

    Geronimo wrote:Una quindicina d'anni fa ebbi modo di vedere e toccare una meccanica Mark Levinson n.37 (circa 14 milioni di lire), un oggetto strepitoso per costruzione meccanica e versatilità. Non so come suonasse ma secondo me ancor oggi, se collegato a un convertitore di pari livello, non sfigurerebbe affatto.

    Mi chiedo però se una moderna meccanica bufferizzata non sia alla pari o addirittura superiore.

    Purtroppo ai tempi comprai la 30 + 31 costava quasi a listino 60 milioni..
    già pochi anni dopo, diversi CDP che costavano meno di un milione lire non li faceva rimpiangere.
    sunny

    Pietro

    hodettocico
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 146
    Data d'iscrizione : 2011-05-28
    Località : CASCINA(PISA)

    Re: Ho ascoltato per la prima volta un impianto amplificato Mark Levinson

    Post  hodettocico on Sun Oct 21, 2012 2:18 pm

    -eRRe- wrote:E pensa che non c'era il 39 se no erano dolori
    Ciao -eRRE-
    A proposito di questo,
    volevo dirti che durante l'ascolto con Luca58 ci e' venuta l'idea di provare un SACD,cosa che ovviamente in tutti gli altri confronti non abbiamo potuto fare,e per l'occasione abbiamo provato PERCORSI SONORI n.2 del grande Ricci ed e' venuto fuori un suono che ci ha sbalordito,sembrava completamente un altro lettore,realmente superiore a tutti i lettori che avevo ascoltato nel mio impianto.Anche Luca che ha molta piu' esperienza di me e' rimasto estasiato.
    Questo a dimostrazione che l'Eso e' un impareggiabile lettore SACD mentre per avere il massimo anche dalla lettura dei CD(prevalentemente supporti CD-R che gli do' in pasto io)occorre una lunga sessione di ascolto per poter settare al meglio tutte le impostazioni di cui dispone.Ma come al solito tempo e pazienza sono tiranni ed inoltre preferisco usare il pc come lettore e invio il segnale con la fibra ottica o con la pennetta e gia' cosi' ha pochi rivali.


    _________________
    Wilson Sophia-VTL MB450II-Cary SLP-03-DAC Lector704-Acrolink 6N-P4030 & 7N-A2110III-AQ SKY Xlr-Transparent MusicWave Ultra-Transcriptors Skeleton-G&Bl HPCD310-His master's voice-
    RX-v1500 - B&W LCR60 S3 - B&W 602S2 - Oppo103 - Humax 5400z - Diunamai Nibiru+HDstyle - Acer8920g - SharpLE60LC638E - Optoma HD30

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Ho ascoltato per la prima volta un impianto amplificato Mark Levinson

    Post  Luca58 on Sun Oct 21, 2012 6:34 pm

    Effettivamente con un SACD di qualita' inserito in un lettore di qualita' il risultato si sente; ci si avvicina molto alla sensazione del braccio tangenziale, impianto permettendo. Il problema e', da quello che mi hanno detto, che la maggior parte dei SACD sono up-grades dei CD.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Ho ascoltato per la prima volta un impianto amplificato Mark Levinson

    Post  Luca58 on Sun Oct 21, 2012 6:40 pm

    pepe57 wrote:a mio avviso, avvicinare ML 3 al suono delle valvole (AT poi!) è molto, molto arduo

    Mah... Ognuno ha il proprio orecchio e il mio mi ha detto che il suono ML che ho sentito assomiglia molto a quello degli Audio Tekne.

    D'altra parte io non mi riferivo alla vecchia diatriba suono valvolare/suono a ss che ha senso solo con gli ampli in clipping o vicini ad esso. A parita' di qualita' di progetto e nelle condizioni che ho detto prima si annulla la distinzione timbrica tra i due sistemi. Poi se uno ha piacere di continuare a sentirla e' ovviamente libero.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: Ho ascoltato per la prima volta un impianto amplificato Mark Levinson

    Post  Cricetone on Sun Oct 21, 2012 7:15 pm

    Luca58 wrote:Effettivamente con un SACD di qualita' inserito in un lettore di qualita' il risultato si sente; ci si avvicina molto alla sensazione del braccio tangenziale, impianto permettendo. Il problema e', da quello che mi hanno detto, che la maggior parte dei SACD sono up-grades dei CD.
    usa questo: http://www.amazon.com/The-Absolute-Sound-Sampler-Hybrid/dp/B000CRR3Q0/ref=sr_1_13?ie=UTF8&qid=1350839636&sr=8-13&keywords=sampler+telarc

    se ti piace qualche brano c'è anche il cd completo che lo contiene sunny


    o questo http://www.amazon.com/Shangri-Mark-Knopfler/dp/B0002V4SXC/ref=sr_1_1?s=music&ie=UTF8&qid=1350839693&sr=1-1&keywords=shangri-la+sacd


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Ho ascoltato per la prima volta un impianto amplificato Mark Levinson

    Post  Luca58 on Sun Oct 21, 2012 7:29 pm

    Cricetone wrote:
    usa questo: http://www.amazon.com/The-Absolute-Sound-Sampler-Hybrid/dp/B000CRR3Q0/ref=sr_1_13?ie=UTF8&qid=1350839636&sr=8-13&keywords=sampler+telarc

    se ti piace qualche brano c'è anche il cd completo che lo contiene sunny


    o questo http://www.amazon.com/Shangri-Mark-Knopfler/dp/B0002V4SXC/ref=sr_1_1?s=music&ie=UTF8&qid=1350839693&sr=1-1&keywords=shangri-la+sacd

    Io acquistero' un lettore CD e non SACD perche' la musica che ascolto io raramente e' in SACD.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Ho ascoltato per la prima volta un impianto amplificato Mark Levinson

    Post  pepe57 on Sun Oct 21, 2012 9:10 pm

    Luca58 wrote:
    Mah... Ognuno ha il proprio orecchio e il mio mi ha detto che il suono ML che ho sentito assomiglia molto a quello degli Audio Tekne.

    D'altra parte io non mi riferivo alla vecchia diatriba suono valvolare/suono a ss che ha senso solo con gli ampli in clipping o vicini ad esso. A parita' di qualita' di progetto e nelle condizioni che ho detto prima si annulla la distinzione timbrica tra i due sistemi. Poi se uno ha piacere di continuare a sentirla e' ovviamente libero.

    Condivido la tua premessa relativamente all' orecchio.
    Però, per comprendere il peso della tua successiva affermazione relativa al suono ML che "assomiglia molto a quello degli AT", qualche domanda, se fossi in te, me la vorrei porre, tipo: da quanto tempo possiedo ed ascolto ML e da quanto AT?
    In quanti abbinamenti e quanto a lungo ho ascoltato ML e con AT?

    La tua frase successiva però mi pare disattendere la tua premessa e viene posta in modo assoluto, mi riferisco a questa:
    "A parita' di qualita' di progetto e nelle condizioni che ho detto prima si annulla la distinzione timbrica tra i due sistemi. Poi se uno ha piacere di continuare a sentirla e' ovviamente libero."

    Non solo non pensi più ad orecchie diverse, ma addirittura insinui che chi sente diversità lo farebbe in malafede?

    sunny sunny

    Pietro




    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Ho ascoltato per la prima volta un impianto amplificato Mark Levinson

    Post  Luca58 on Sun Oct 21, 2012 11:00 pm

    Il discorso della malafede lo stai inserendo tu adesso e non so perche'; io ho detto una cosa diversa.

    Ci sono molte persone che probabilmente ci sentono meglio di me e che hanno una propensione a ritenere che la differenza tra valvole e ss si senta sempre. Quando ho potuto ascoltare sistemi con certe caratteristiche, per me la differenza tra ss e valvole non ha effettivamente avuto piu' consistenza e il tutto suonava in modo completamente diverso e coinvolgente. La prima volta che l'ho verificato e' stato con una coppia di Vienna Beethoven Concert Grand, integrato Maestro 200 SE, cdp Maestro SE.

    Poi ho pero' scoperto che questo e' riconosciuto anche ufficialmente dagli addetti ai lavori. Ad esempio:

    http://www.sanderssoundsystems.com/technical-white-papers/172-tubes-vs-transistors

    Quanto agli Audio Tekne, li ho ascoltati un paio di volte alcuni anni fa. La loro resa e' stata cosi' particolare che non avevo piu' avuto riscontri simili negli anni. Sentire i ML l'altra sera mi ha immediatamente riportato alla resa degli Audio Tekne. Magari ci sara' qualche piccola differenza che viene fuori con un ascolto comparato (ad esempio la gestione del basso non credo sara' la stessa), ma per me piu' o meno siamo li'.

    Questo mi dice il mio orecchio; il tuo ti dira' cose diverse, ma che problema c'e'?



    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

      Current date/time is Sat Dec 03, 2016 10:47 am