Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Grado
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Grado

    Share

    floyd93
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 541
    Data d'iscrizione : 2012-04-15
    Località : napoli

    Grado

    Post  floyd93 on Mon Sep 16, 2013 12:52 pm

    Buongiorno a tutti sunny 

    Ho un dubbio, volevo acquistare le grado sr80 che sono ottime per il Rock, mà ero interessato anche alle 325i cosi le acquisterò una sola volta senza fare degli upgrade, perchè costano il doppio ?

    turo91
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3368
    Data d'iscrizione : 2012-03-01
    Età : 25

    Re: Grado

    Post  turo91 on Mon Sep 16, 2013 1:14 pm

    floyd93 wrote:Buongiorno a tutti sunny 

    Ho un dubbio, volevo acquistare le grado sr80 che sono ottime per il Rock, mà ero interessato anche alle 325i cosi le acquisterò una sola volta senza fare degli upgrade, perchè costano il doppio ?
    Perchè alla Grado sono matti fondamentalmente


    _________________
     Il sito per chi porta la la passione in testa, recensioni e prove di cuffie, amplificatori, dac e sorgenti varie  :hehe:

    floyd93
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 541
    Data d'iscrizione : 2012-04-15
    Località : napoli

    Re: Grado

    Post  floyd93 on Mon Sep 16, 2013 1:31 pm

    Perchè alla Grado sono matti fondamentalmente[/quote]
    , le hai provate le sr325

    turo91
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3368
    Data d'iscrizione : 2012-03-01
    Età : 25

    Re: Grado

    Post  turo91 on Mon Sep 16, 2013 1:44 pm

    floyd93 wrote:Perchè alla Grado sono matti fondamentalmente
    , le hai provate le sr325
    [/quote]
    No ,ma montano gli stessi driver delle 80, così come le 60, le 125 e le 225 solo che accoppiati in modo migliore.
    Ho avuto le 80i e le 225i e nonostante le 225 costino il doppio delle 80 suonavano praticamente uguali.
    Tra l'altro si legge che le 325 siano tra le grado meno riuscite.


    _________________
     Il sito per chi porta la la passione in testa, recensioni e prove di cuffie, amplificatori, dac e sorgenti varie  :hehe:

    floyd93
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 541
    Data d'iscrizione : 2012-04-15
    Località : napoli

    Re: Grado

    Post  floyd93 on Mon Sep 16, 2013 1:46 pm

    Che ne pensi meglio le grado sr80 oppure etymotic er4 per rock/metal

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9841
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: Grado

    Post  Amuro_Rey on Mon Sep 16, 2013 1:57 pm

    Non condivido il discorso che tutta la serie Grado SR80/125/225/325 siano la stessa cosa  
    Certo è che la 325i ti consiglio vivamente di ascoltarla prima di acquistarla è una cuffia che va accoppiata con ampli caldi, molto caldi altrimenti per me è troppo graffiante e ruvida


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    vale25
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 480
    Data d'iscrizione : 2012-03-08
    Età : 26
    Località : Palermo

    Re: Grado

    Post  vale25 on Mon Sep 16, 2013 2:16 pm

    turo91 wrote:Perchè alla Grado sono matti fondamentalmente
    dalle mie parti si dice: cu è u scimunito carnevale o cu ci va r'appresso? (chi è lo scemo carnevale o chi gli va dietro?)

    turo91
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3368
    Data d'iscrizione : 2012-03-01
    Età : 25

    Re: Grado

    Post  turo91 on Mon Sep 16, 2013 3:58 pm

    floyd93 wrote:Che ne pensi meglio le grado sr80 oppure etymotic er4 per rock/metal
    Le Etymotic er4 non mi fanno impazzire, a 250 euri ci sono in ear molto meglio e anche cuffie tradizionali.

    Amuro_Rey wrote:Non condivido il discorso che tutta la serie Grado SR80/125/225/325 siano la stessa cosa  
    I driver sono gli stessi, ma accoppiati con scarto minore e minime differenze nelle camere.
    Le 225 andavano leggermente meglio in basso, ma non giustificavano assolutamente la differenza di costo spropositata secondo me.


    _________________
     Il sito per chi porta la la passione in testa, recensioni e prove di cuffie, amplificatori, dac e sorgenti varie  :hehe:

    vale25
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 480
    Data d'iscrizione : 2012-03-08
    Età : 26
    Località : Palermo

    Re: Grado

    Post  vale25 on Mon Sep 16, 2013 4:03 pm


    in teoria è diversa anche la qualità del rame del cavo e degli avvolgimenti

    Affittasi
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 310
    Data d'iscrizione : 2013-01-02
    Località : Milano

    Re: Grado

    Post  Affittasi on Mon Sep 16, 2013 4:05 pm

    Io ho le 125 e non mi piacciono, ma non ci capisco niente di cuffie  

    ninja82
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 176
    Data d'iscrizione : 2013-02-05
    Località : Sicilia

    Re: Grado

    Post  ninja82 on Mon Sep 16, 2013 4:29 pm

    Le differenze non risiedono solamente negli accoppiamenti dei drivers, ma anche nei materiali usati per la camera d'aria (plastica, alluminio, mogano o ibride -mogano e alluminio assieme nella serie PS-), nelle dimensioni stesse della camera d'aria e nelle cablature interne ed esterne (rame UHPLC nei modelli superiori, rame normale nei modelli inferiori, un po' l'uno e un po' l'altro nei modelli intermedi). Poi ci sono anche differenza accessorie, quali l'uso della pelle vera nell'archetto invece della pelle sintetica nei modelli dalla 325is in su. Inoltre i modelli superiori coprono un range di frequnze più ampio.

    La sr325is (la sr325i che citi è uscita fuori produzione da diversi anni), se abbinata ad un valvolare come ad esempio un little dot I+ con valvola W408 suona in maniera assolutamente divina, ammesso che ti piaccia un sound pimpante. Sicuramente un passo in avanti notevole rispetto ai modelli inferiori, però ha un carattere molto deciso e deve essere abbinata con dovizia.

    Fonti: Possessore o ex possessore di: sr60i, sr225, sr225i, sr325is, rs2i, Alessandro Ms-Pro e le igrado (mai possedute queste ultime, però provate).


    Last edited by ninja82 on Mon Sep 16, 2013 5:17 pm; edited 1 time in total

    piero
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1507
    Data d'iscrizione : 2010-04-21
    Età : 41
    Località : bari

    Re: Grado

    Post  piero on Mon Sep 16, 2013 4:44 pm

    scusate ma se uno le dovesse abbinare all'uscita cuffie del proprio integrato, nel caso in cui ci fosse ovviam., il risultato è molto diverso da un ampli dedicato?

    ninja82
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 176
    Data d'iscrizione : 2013-02-05
    Località : Sicilia

    Re: Grado

    Post  ninja82 on Mon Sep 16, 2013 4:55 pm

    in linea di massima non vedo perché tecnicamente un amplificatore dedicato dovrebbe essere superiore rispetto ad un amplificatore integrato. Un amplificatore dedicato per cuffie è un normalissimo amplificatore che anzi ha bassissima potenza. Lo stesso risultato si può facilmente ottenere in un integrato "normale" tramite un semplice riduttore e un'uscita cuffie (che possiedono tutti gli integrati in cui vedi l'uscita cuffia).

    Detto ciò, le Grado sono cuffie particolari che amano le valvole, soprattutto le sr325is.

    turo91
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3368
    Data d'iscrizione : 2012-03-01
    Età : 25

    Re: Grado

    Post  turo91 on Mon Sep 16, 2013 6:38 pm

    ninja82 wrote:in linea di massima non vedo perché tecnicamente un amplificatore dedicato dovrebbe essere superiore rispetto ad un amplificatore integrato.
    Perchè l'uscita cuffie degli integrati è fatta quasi sempre con partitori resistivi ed ha un'ìmpedenza d'uscita solitamente molto alta ad esempio.


    _________________
     Il sito per chi porta la la passione in testa, recensioni e prove di cuffie, amplificatori, dac e sorgenti varie  :hehe:

    ninja82
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 176
    Data d'iscrizione : 2013-02-05
    Località : Sicilia

    Re: Grado

    Post  ninja82 on Mon Sep 16, 2013 7:51 pm

    turo91 wrote:Perchè l'uscita cuffie degli integrati è fatta quasi sempre con partitori resistivi ed ha un'ìmpedenza d'uscita solitamente molto alta ad esempio.
    Quel che cambia è solo che si alzerà o si abbasserà un po' di più il volume. Ma la qualità rimane intatta. Elementare, Watson. ;)

    vale25
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 480
    Data d'iscrizione : 2012-03-08
    Età : 26
    Località : Palermo

    Re: Grado

    Post  vale25 on Mon Sep 16, 2013 7:59 pm

    http://nwavguy.blogspot.it/2011/02/headphone-amp-impedance.html

    turo91
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3368
    Data d'iscrizione : 2012-03-01
    Età : 25

    Re: Grado

    Post  turo91 on Mon Sep 16, 2013 8:07 pm

    ninja82 wrote:Quel che cambia è solo che si alzerà o si abbasserà un po' di più il volume. Ma la qualità rimane intatta. Elementare, Watson. ;)
    Che c'entra il volume con l'impedenza d'uscita dell'ampli?
    L'impedenza d'uscita influenze il fattore di smorzamento insieme all'impedenza della cuffia.


    _________________
     Il sito per chi porta la la passione in testa, recensioni e prove di cuffie, amplificatori, dac e sorgenti varie  :hehe:

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9841
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: Grado

    Post  Amuro_Rey on Mon Sep 16, 2013 8:10 pm

    ninja82 wrote:Le differenze non risiedono solamente negli accoppiamenti dei drivers, ma anche nei materiali usati per la camera d'aria (plastica, alluminio, mogano o ibride -mogano e alluminio assieme nella serie PS-), nelle dimensioni stesse della camera d'aria e nelle cablature interne ed esterne (rame UHPLC nei modelli superiori, rame normale nei modelli inferiori, un po' l'uno e un po' l'altro nei modelli intermedi). Poi ci sono anche differenza accessorie, quali l'uso della pelle vera nell'archetto invece della pelle sintetica nei modelli dalla 325is in su. Inoltre i modelli superiori coprono un range di frequnze più ampio.

    La sr325is (la sr325i che citi è uscita fuori produzione da diversi anni), se abbinata ad un valvolare come ad esempio un little dot I+ con valvola W408 suona in maniera assolutamente divina, ammesso che ti piaccia un sound pimpante. Sicuramente un passo in avanti notevole rispetto ai modelli inferiori, però ha un carattere molto deciso e deve essere abbinata con dovizia.

    Fonti: Possessore o ex possessore di: sr60i, sr225, sr225i, sr325is, rs2i, Alessandro Ms-Pro e le igrado (mai possedute queste ultime, però provate).
    Questa mi pare una spiegazione più plausibile e dettagliata delle differenze
    Che la Grado faccia con gli stessi esatt idrivers tutte le sua cuffie mi pareva molto strano, anche perchè non suonano uguali
    Non commento il discorso del prezzo in Italia che ritengo anche io fuori da ogni logica, ma dire che la SR80 suona come la SR325 mi pareva un e mi pare un pò esagerato
    Come ben detto la 325 va abbinata con moltissima dovizia

    (ho posseduto ed ascoltato SR80/125/325/RS1/HF2)


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    vale25
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 480
    Data d'iscrizione : 2012-03-08
    Età : 26
    Località : Palermo

    Re: Grado

    Post  vale25 on Mon Sep 16, 2013 8:13 pm

    No turo è giusto, se l'impedenza è più alta il volume sarà più basso... ma tutto dipende dalla cuffia, se l'impedenza è alta scorre poca corrente  
    e quindi la caduta di tensione sulla resistenza di uscita è piccola. Più è bassa l'impedenza, più corrente scorre, maggiore sarà la caduta di tensione (per la legge di ohm),e quindi la perdita di volume. se l'impedenza è variabile, la caduta di tensione sarà diversa a secondo della frequenza :perdi più tensione (leggi volume) dove l'impedenza è bassa, meno tensione dove l'impedenza è più alta

    ad un certo punto del mio percorso di apprendimento cuffiofilo mi ero convinto che le cose fossero più complicate di così, ma l'articolo che ho linkato poco fa invece mi conferma che è questo il motivo (o almeno uno dei motivi) per cui cambia la risposta in frequenza se l'impedenza d'uscita è alta

    turo91
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3368
    Data d'iscrizione : 2012-03-01
    Età : 25

    Re: Grado

    Post  turo91 on Mon Sep 16, 2013 8:59 pm

    vale25 wrote:No turo è giusto, se l'impedenza è più alta il volume sarà più basso... ma tutto dipende dalla cuffia, se l'impedenza è alta scorre poca corrente  
    e quindi la caduta di tensione sulla resistenza di uscita è piccola. Più è bassa l'impedenza, più corrente scorre, maggiore sarà la caduta di tensione (per la legge di ohm),e quindi la perdita di volume. se l'impedenza è variabile, la caduta di tensione sarà diversa a secondo della frequenza :perdi più tensione (leggi volume) dove l'impedenza è bassa, meno tensione dove l'impedenza è più alta
    Questo dipende dall'impedenza della cuffia, io parlo d'impedenza d'uscita dell'ampli.

    vale25 wrote:ad un certo punto del mio percorso di apprendimento cuffiofilo mi ero convinto che le cose fossero più complicate di così, ma l'articolo che ho linkato poco fa invece mi conferma che è questo il motivo (o almeno uno dei motivi) per cui cambia la risposta in frequenza se l'impedenza d'uscita è alta
    La risposta in frequenza con un'impedenza d'uscita alta varia dato che con un'impedenza d'uscita alta si ha un fattore di smorazamento basso (impedenza cuffia/impedenza d'uscita ampli) che porta ad avere una controreazione maggiore.


    _________________
     Il sito per chi porta la la passione in testa, recensioni e prove di cuffie, amplificatori, dac e sorgenti varie  :hehe:

    montanari
    Moderatore mercatino

    Numero di messaggi : 5862
    Data d'iscrizione : 2011-04-06
    Età : 37
    Località : Morciano di R. - vespista

    Re: Grado

    Post  montanari on Mon Sep 16, 2013 9:11 pm

    quindi?
    in pratica?


    _________________
    le spese grosse le facevo per i vinili o se non sono in flac godi solo la metà

    turo91
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3368
    Data d'iscrizione : 2012-03-01
    Età : 25

    Re: Grado

    Post  turo91 on Mon Sep 16, 2013 9:21 pm

    montanari wrote:quindi?
    in pratica?
    Un ampli dedicato fatto bene è solitamente molto preferibile ad un integrato


    _________________
     Il sito per chi porta la la passione in testa, recensioni e prove di cuffie, amplificatori, dac e sorgenti varie  :hehe:

    vale25
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 480
    Data d'iscrizione : 2012-03-08
    Età : 26
    Località : Palermo

    Re: Grado

    Post  vale25 on Mon Sep 16, 2013 9:42 pm

    turo91 wrote:Questo dipende dall'impedenza della cuffia, io parlo d'impedenza d'uscita dell'ampli.
    più è alta l'impedenza d'uscita dell' ampli, maggiormente verrà attenuato il volume. prova a mettere una resistenza in serie all'uscita e vedi se non diminuisce il volume
    più è alta l'impedenza della cuffia, meno effetto avrà sul volume di uscita

    turo91 wrote:La risposta in frequenza con un'impedenza d'uscita alta varia dato che con un'impedenza d'uscita alta si ha un fattore di smorazamento basso (impedenza cuffia/impedenza d'uscita ampli) che porta ad avere una controreazione maggiore.
    [/quote]anche questo è vero, solo che è difficilmente quantificabile perchè la necessità di uno smorzamento elettrico elevato dipende dalle caratteristiche meccaniche del trasduttore  (un woofer ha bisogno di uno smorzamento elettrico più elevato di uqello di un tweeter, perchè possiede una massa molto più grande)

    ninja82
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 176
    Data d'iscrizione : 2013-02-05
    Località : Sicilia

    Re: Grado

    Post  ninja82 on Tue Sep 17, 2013 6:00 am

    A dirla tutta l'adattamento di impedenza ha importanza fondamentale se si lavora in Alta Frequenza, ovvero da qualche decina di MHz in su e più si sale più la cosa diventa critica, in Bassa frequenza la cosa si fa meno stringente, tanto è vero che non esiste quasi uno standard per il valore delle impedenze di ingresso e uscita (salvo che per gli altoparlanti in cui esiste un certo range "de facto").

    Non esiste, ad esempio, il valore di 50 o 75 Ohm come per la Radiofrequenza, esiste in qualche settore, come la telefonia, il valore di 600 Ohm così come in alcuni strumenti di misura, qualcosa nel pro, ovvero campi ben precisi, in campo consumer esiste la regola, valida sempre, che non si deve caricare una uscita, pertanto è meglio rispettare sempre la regola dell'uscita bassa e dell'ingresso medio-alto (con le valvole non c'era questo problema, avendo impedenze di griglia molto elevate); si utilizza pertanto la regola non scritta che ci deve essere almeno un rapporto tra i due valori da 10 20 volte.

    E' ben vero che c'è chi va in giro a scrivere che i cavi audio (tanto per fare di nuovo l'esempio dei cavi, con i quali sembro essere fissato) devono avere impedenza di 75 Ohm, ma non è colpa mia se il mondo è pieno di ignoranti (nel senso socratico), nessuno però mi ha mai saputo rispondere sul dove abbiano preso questo valore, citando magari qualche esempio (escluse le connessioni S/PDIF, ma qui siamo appunto nel campo delle Alte Frequenze).

    Collegando una cuffia ad un ampli integrato generico (non dedicato) si ricorre sempre ad un partitore di tensione, che può essere fatto in due modi, usando 2 o 3 resistenze, nel primo caso non c'è adattamento di impedenza, ma non capita nulla, basta che sia rispettata la regoletta enunciata prima (e con i valori soliti è rispettata), oppure con il secondo metodo, usando appunto ben una resistenza in più (una vera modifica esoterica) si può anche ottenere un buon adattamento di impedenza, con buona pace di chi abbia questo prurito, così dormirà sonni tranquilli, ovviamente bisogna saperlo "progettare" secondo alcune regolette di elettronica, capisco che la cosa possa spaventare chi ragiona solo in termini di aggettivi fantasiosi e la cui cultura in materia si ferma agli slogan del marketing.

    Detto questo veniamo più strettamente alla sottile differenza tra ampli generici ed ampli per cuffia: sapendo a priori che uso ne andrà fatto, ad esempio non servirà una potenza elevata, si progetterà il tutto tenendo presente che si collegherà una cuffia, quindi non ci si dovrà preoccupare, ad esempio, di stabilità su un carico inferiore a 4 Ohm o cose simili, ma l'ampli, date queste premesse, si progetta poi allo stesso modo di un ampli normale, non ci sono trucchi particolari, tipologie strane, soluzioni miracolose, mi dispiace per gli amanti dell'esoterico a tutti i costi, ma una cuffia usata su un normale ampli di classe suonerà allo stesso modo che con un ampli dedicato; il secondo sarà meno ingombrante e se costa poco sarà anche il benvenuto, se non serve per altro scopo, ma se costa come un ampli generico o forse più solo perchè è "dedicato per cuffie" allora, no, grazie.

    Esiste in effetti solo una eccezione: un ampli dedicato a cuffie elettrostatiche realizzato però in modo da eliminare il trasformatore di accoppiamento e per elevare la tensione di funzionamento, ovvero un ampli che lavora direttamente ad Alta Tensione e su un carico con impedenza elevata, direi che è un caso molto limite, anche perchè non potrebbe essere generico per tutte le cuffie elettrostatiche, ma dedicato al singolo modello, per via delle tensioni di alimentazione non standard.

    16tons
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 29
    Data d'iscrizione : 2013-08-22

    Re: Grado

    Post  16tons on Tue Sep 17, 2013 9:28 am

    da un paio di giorni ho le grado hf2 e da ex possessore di una sr80 ero abituato al suono aggressivo e brillante di quest'ultima, la hf2 però sembra una cuffia totalmente differente ed è sicuramente più raffinata e dettagliata ma il suo suono non mi ha stupito come ha fatto la sr80. Con il little dotI+ e la sr80 nella maggior parte delle canzoni non raggiungevo quasi mai le ore 12 del potenziometro, mentre con le hf2 devo alzare di più il volume per un ascolto soddisfacente. Secondo voi è normale questa situazione? Non so se sia "colpa" dell'ampli o delle valvole 6cq6 ma sta di fatto che inizio a sentire la mancanza delle sr80

      Current date/time is Sat Dec 10, 2016 9:54 am