Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Amarcord: un marchio polacco semisconosciuto...Unitra
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Amarcord: un marchio polacco semisconosciuto...Unitra

    Share

    peters8
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 53
    Data d'iscrizione : 2014-11-04

    Amarcord: un marchio polacco semisconosciuto...Unitra

    Post  peters8 on Sun Nov 09, 2014 12:21 am

    Salve a tutti cari amici vintagisti!
    Ultimamente sto approfondendo la storia e la produzione di un marchio polacco da noi pressochè semisconosciuto...ma assai rispettato nella sua madrepatria, ovvero Unitra.
    Non so se sia stata la nostra verve un po' snobistica o un problema legato alla scarsa importazione dei marchi dell'Est-Europa, ma ho notato spesso che certi marchi "profeti in patria", da noi godono di poca considerazione o di scarsa stima.Mi vengono in mente grossi costruttori (per altro blasonati nel loro paese d'origine) come l'ungherese Videoton,la Iskra (credo fosse made in Yugoslavia o sbaglio?) e la polacca Unitra.
    Proprio quest'ultimo brand, come dicevo, è stato oggetto di recenti "indagini" personali.
    Non sono un conoscitore esperto di questo marchio, ma dando un'occhiata alla sua produzione ho potuto notare che certi apparecchi, lungi dall'essere considerati "esoterici", mostrano una certa dignità costruttiva.Niente di altamente sofisticatotutta, ma alcuni apparecchi come i giradischi sembrano decenti, molti di essi mi ricordano la spartana ma efficace archittetura dei Pioneer manuali come per esempi i vendutissimi PL-10, PL-12, PL 112D ecc...ecc...
    Molto considerati dagli audiofili polacchi, sembrano essere soprattutto i diffusori Unitra: alcuni sono davvero imponenti e se fate una ricerca sul web (Google Immagini) potrete constatarlo voi stessi.
    Purtroppo il polacco è un idioma assai complicato ed anche i traduttori automatici del web non sono di grande aiuto.
    Ho notato tuttavia che quando si parla di diffusori Unitra "buoni", tutti menzionano spesso un nome con il quale pare che l'Unitra fosse strettamente imparentata, ovvero "Tonsil".
    Non ho ben capito però, se tale nome fosse una serie di diffusori prodotti da Unitra, oppure un marchio produttore di altoparlanti (tipo la nostra Ciare, per esempio).
    Da notare è anche il fatto che Unitra produce in Polonia perfino componentistica elettronica come transistor finali, integrati ecc...ecc...Insomma pare che sia stato un costruttore a 360 gradi, capace di spaziare in moltissimi settori dell'elettronica: forse esagero, ma Unitra mi da l'impressione di essere l'equivalente polacca della Philips, proprio in virtù di questa capacità di saper spaziare a tutto tondo nel campo dell'elettronica, capacità questa, che da sempre è stata una peculiarità del colosso olandese.
    Ovviamente non si può paragonare l'immenso raggio d'espansione a livello geografico di cui ha sempre goduto Philips, che nel caso dell'Unitra sembra inevece limitato alla sola madrepatria.
    Naturalmente, quanto finora esposto, sono solamente mie supposizioni e conclusioni a cui sono arrivato tramite le poche informazioni presenti nella rete italiana, più qualche notizia mutuata dal web polacco con tutte le difficoltà, le inesattezze e le imprecisioni che possono scaturire dalla traduzione automatica, a volte davvero improbabile!
    Mi piacerebbe conoscere le vostre opinioni, le vostre esperienze o magari delle semplici informazioni su questo marchio ( o perchè no...su altri brands dell'Est Europa) di cui siete a conoscenza!
    Era davvero tutta "fuffa" quella che proveniva da quesi paesi, sono state le nostre false congetture...oppure qualche merito, seppur minimo, quei costruttori l'hanno effettivamente avuto?
    Vorrei far notare, per concludere questo messaggio, che ultimamente i diffusori ungheresi "Videoton" (soprattutto la serie "MiniMax" e "Saphir") sta vivendo una sorta di riabilitazione della propria fama presso il mondo audiofilo europeo, con la conseguente inflazione dei prezzi, ultimamente salita alle stelle.
    Ricordo infatti che circa quindici anni fa una coppia di piccole Saphir 202e la si poteva acquistare per non più di trenta/quaranta mila lire, oggi invece per averle bisogna sborsare...come minimo un bigliettone da cento eurazzi o se preferite due "bigliettini" da cinquanta eurazzi...che fa rima con ...scusate la franchezza
    A voi la palla cheers cheers cheers

    peters8
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 53
    Data d'iscrizione : 2014-11-04

    Re: Amarcord: un marchio polacco semisconosciuto...Unitra

    Post  peters8 on Mon Nov 10, 2014 12:07 am

    Ragazzi, mi sorprende davvero che nessuno in Italia abbia mai e poi mai, avuto a che fare con questo marchio!!!
    Nessuno può apportare qualche notizia o qualche informazione in più su questo marchio?
    Anche le cose più banali purchè siano relazionati a questo costruttore, sarebbero veramente gradite! cheers

      Current date/time is Sun Dec 11, 2016 11:03 am