Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Milano hi fidelity 2016 - Page 6
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Milano hi fidelity 2016

    Share

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  pepe57 on Fri Oct 14, 2016 7:14 pm

    pluto wrote:
    Grazie, trovato. Sai che vado a vapore  
    Parcheggio? Come siamo messi?

    C'è l' autosilo proprio di fianco all' ingresso dell' Hotel.
    sunny

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  RockOnlyRare on Sat Oct 15, 2016 8:49 am

    AIUTO STAMANE NON MI PARTE IL CELLULARE !!!!!!!!!!!

    Facciamo che mi trovo nell'atri centrale alle 12.
    Tanto mi si vede !!!!


    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  colombo riccardo on Sat Oct 15, 2016 9:10 am

    RockOnlyRare wrote:AIUTO STAMANE NON MI PARTE IL CELLULARE !!!!!!!!!!!

    Facciamo che mi trovo nell'atri centrale alle 12.
    Tanto mi si vede !!!!

    Ok

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  Giordy60 on Mon Oct 17, 2016 12:07 am

    quanti interventi per descrivere le salette suonanti !
    sembra che i partecipanti alla manifestazione si siano visti per mangiare e chiacchierare

    vabbè ecco il link con le immagini caricate da Angelo Jasparro ( meno male che c'era lui  )

    http://www.audio-activity.com/2016milano-hifidelity


    _________________
    la mente è come un paracadute, funziona solo se si apre ( cit. di Albert Einstein )
    Spoiler:

    io ascolto così : Mac-mini + HQPlayer in ramdisk, o WaveLab 7 o izotope RX4 =>cavo di rete =>TP-link mc110cs =>cavo monomodale =>TP-link  mc110cs =>cavo di rete =>Mini PC-Fitlet-b, con WS2012R2, NAD in ramdisk =>interfaccia USB =>nuprime DAC-10 =>monitor attivi Klein+Hummel o410 + sub Neumann Kh o810


    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1240
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  alanford on Mon Oct 17, 2016 12:32 am

    va bene inizio io Embarassed

    il miglior impianto? FM & Acapella almeno 3 spanne sopra gli altri nonostante l'indecoroso sgabuzzino in cui suonavano Neutral
    non oso pensare cosa sarebbe stato se i suindicati apparecchi fossero stati dimostrati in una saletta appena accettabile sunny Rolling Eyes
    sui prezzi Neutral

    a distanza Kharma, anche qui sala inadeguata a mio avviso pero' le potenzialita' c'erano tutte

    tutto il resto a notevole distanza

    una menzione al merito alla saletta elac dove le due torrette a pavimento esprimevano un buon suono tenuto conto del prezzo

    devo dire che la manifestazione e' stata ben organizzata, il risultato e' sicuramente positivo anche in termini di affluenza

    ottima location ma se tanto mi da tanto mi sa che Zaini dovra' trovare una location piu' spaziosa perche' in questa edizione anche i sgabuzzini erano occupati!

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8706
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  Edmond on Mon Oct 17, 2016 6:36 am

    Una tristezza desolante, Giordy... Impianti milionari dal suono privo di ogni connessione con la realtà... prestazioni sceniche imbarazzanti... naturalezza della riproduzione inesistente a parte un impianto al piano -1...

    Direi molto meglio soprassedere... santa santa santa


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    ful5
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 2016-10-06
    Località : como

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  ful5 on Mon Oct 17, 2016 8:56 am

    buongiorno a tutti,
    anche io ci sono stato sabato mattina e, tra l'altro, mi sarebbe piaciuto incontrare qualcuno di voi per qualche scambio di pareri ma non vi conosco quindi....magari la prossima edizione!
    Sono abbastanza d'accordo con Giorgio, a me sono piaciuti in particolare 2 sale entrambe al piano +1: quella con le Martin Logan dai prezzi inavvicinabili e l'altra nella saletta con prodotti della Trinacria dove suonava un analogico che a me è piaciuto molto.
    Un'altra sala che ho apprezzato (ma qui sono un po di parte perchè ho gli stessi diffusori) è quella dove suonavano le Elac 407 pilotate dal valvolare Primaluna che mi è sembrato molto gradevole e mi ha fatto venir voglia di pensarci (consigli?).
    In generale una buona mattinata anche per scoprire musica nuova.
    Fulvio

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  RockOnlyRare on Mon Oct 17, 2016 9:37 am

    ful5 wrote:buongiorno a tutti,
    anche io ci sono stato sabato mattina e, tra l'altro, mi sarebbe piaciuto incontrare qualcuno di voi per qualche scambio di pareri ma non vi conosco quindi....magari la prossima edizione!
    Sono abbastanza d'accordo con Giorgio, a me sono piaciuti in particolare 2 sale entrambe al piano +1: quella con le Martin Logan dai prezzi inavvicinabili e l'altra nella saletta con prodotti della Trinacria dove suonava un analogico che a me è piaciuto molto.
    Un'altra sala che ho apprezzato (ma qui sono un po di parte perchè ho gli stessi diffusori) è quella dove suonavano le Elac 407 pilotate dal valvolare Primaluna che mi è sembrato molto gradevole e mi ha fatto venir voglia di pensarci (consigli?).
    In generale una buona mattinata anche per scoprire musica nuova.
    Fulvio

    Mi spiace che non ci siamo incontrati, come detto più volte è facile riconoscermi visto che con le scarpe sono sui 210 cm. Conosco benissimo l'espositore delle sale che citi, è la Sound Machine di Milano (zona Plinio - Stazione Centrale). Le Elac sono casse con un eccellente rapporto qualità prezzo grazie anche ad un eccellente progettazione.
    Se ti interessa ascoltarle visto che sei di Como, ti consiglio di contattarli.


    ful5
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 2016-10-06
    Località : como

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  ful5 on Mon Oct 17, 2016 9:48 am

    grazie ad averlo saputo (della facile riconoscibilità) ci avrei fatto caso senz'altro. Per quanto riguarda le Elac io le ho comprate proprio da loro!
    Mi sono parsi dei tipi in gamba, cordiali e disponibili e la verifica diretta mi ha dato ragione.

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  RockOnlyRare on Mon Oct 17, 2016 9:51 am

    Io sono meno estremo di alcuni di voi nel farmi piacere le sale di ascolto.

    Ci sono da fare i dovuti distinguo, considerando che l'ambiente di ascolto influisce molto, ma ancor più influiscono i sorgenti, intesi come la musica che passano, in alcuni casi si giudica la qualità del brano più che dell'impianto che lo riproduce. Senza dimenticare il volume, ci sono sale che trasmettono a volumi così bassi che farebbero meglio a non suonare niente. Non dico di sparare tutto a manetta, ma quando invece che la musica ma le chiacchere degli espositori c'è qualcosa che non va....

    Infine il target economico, si passa da impianti che passano i 2-300.000 Euro ad altri che presentano degli entry level in questo caso il paragone deve essere chiaramente relativo.
    Esempio appunto delle Elac e mi pare le Pro-ac, che presentavano impianti entry level ma di gran classe (almeno nei diffusori perchè poi l'amplificazione proprio entry level non era.

    Strane alcune scelte dei componenti "accessori", ho visto impianti top pilotati (magari non solo ma anche) da lettori cd di fascia medio-bassa. MAH !!!

    Per quanto riguarda il nuovo DAC La Formula sono rimasto deluso non dalla qualità dello stesso, ma dal fatto che l'elettronica in questione non fosse minimamente reclamizzata, messa lì da un parte, non sempre suonante, senza nessuno che ne parlasse, anzi devo dire che la sala della Diesis (molto belle anche le casse) era quella in cui gli espositori erano di una scontrosità spaventosa, GUAI ad osare guardare le elettroniche da vicino !!!! Si consumavano !!!
    Peccato perchè la sala era una delle migliori in assoluto, ma nessuno se ne poteva accorgere......

    Altre sale che mi sono piacute, vado a memoria (AHI !!!) oltre a quelle che avete già citato

    Mad for music (spettacolare il lettore Metronome anche se dal prezzo improponibile)
    Audiograffiti
    Audioreference

    etc etc...



    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  colombo riccardo on Mon Oct 17, 2016 11:38 am

    Giordy60 wrote:quanti interventi per descrivere le salette suonanti !

    e tu non commenti ?

    ciao
    Riki

    zulele
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 289
    Data d'iscrizione : 2014-07-08

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  zulele on Mon Oct 17, 2016 11:40 am

    quando sono passato nella saletta MFM era impossibile farsi un'idea per via della sovrapposizione col suono proveniente dalla saletta WLM (comunicante, e con porta lasciata aperta con tanto di nastro per impedorne la completa chiusura !).
    evidentemente poi è stata trovata una qualche soluzione, visto che ho letto/sentito più di un commento positivo su MFM -e non ne dubito, vista la qualità dei prodotti e la 'sapienza' di Dimitri nel farli rendere al meglio.
    peccato per me, perchè pensando che sarebbe stato sempre così non ci sono più tornato e probabilmente mi sono perso qualcosa di interessante.


    _________________
    Naim CDX2+XP5XS - analogico: Pro-ject RPM9.1x con Pro-ject 9cc + Lyra Delos - prephono Klyne 6PE - pre ARC LS25/II - finale ARC 100.2 - diffusori B&W804s - cavetteria: AQ King Cobra, Kimber 4TC e altri cavi vari...

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21513
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  pluto on Mon Oct 17, 2016 11:43 am

    colombo riccardo wrote:
    Giordy60 wrote:quanti interventi per descrivere le salette suonanti !

    e tu non commenti ?

    ciao
    Riki

    Io ho trovato molto buoni gli spaghetti ai frutti di mare del ristorante di fronte. Peccato x la compagnia non sempre all'altezza ... Laughing Laughing

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  RockOnlyRare on Mon Oct 17, 2016 12:38 pm

    pluto wrote:

    Io ho trovato molto buoni gli spaghetti ai frutti di mare del ristorante di fronte. Peccato x la compagnia non sempre all'altezza ... Laughing Laughing

    più all'altezza di me !!!!
    Casomai sono io che dovrei dirlo, di non avere una compagnia all'altezza (in realtà ne ho uno di lavoro che mi surclassa di brutto non solo nei cm (3-4 in più) ma nelle spalle e stazza !! Solo che non è appassionato di hi-fi.


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  RockOnlyRare on Mon Oct 17, 2016 12:45 pm

    colombo riccardo wrote:

    e tu non commenti ?

    ciao
    Riki

    il tuo credo lo conosciamo, ma mi incuriosirebbe sapere se hai sentito le casse amplificate "entry level" (se si possono definire tali una coppia da circa 3500€ di casse triamplificate).
    Mi pare fosse la sala Elvis electronics + velut luna.

    Secondo me un'ottima soluzione come rapporto qualità prezzo, limitatamente alla sua categoria hi-fi.



    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  RockOnlyRare on Mon Oct 17, 2016 12:46 pm

    ful5 wrote:grazie ad averlo saputo (della facile riconoscibilità) ci avrei fatto caso senz'altro. Per quanto riguarda le Elac io le ho comprate proprio da loro!
    Mi sono parsi dei tipi in gamba, cordiali e disponibili e la verifica diretta mi ha dato ragione.

    ah mi fa doppiamente piacere. Alla prox mostra vediamo di conoscerci di persona.


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  RockOnlyRare on Mon Oct 17, 2016 12:49 pm

    Edmond wrote:Una tristezza desolante, Giordy... Impianti milionari dal suono privo di ogni connessione con la realtà... prestazioni sceniche imbarazzanti... naturalezza della riproduzione inesistente a parte un impianto al piano -1...

    Direi molto meglio soprassedere... santa santa santa

    no dai, non essere così negativo, qualcosa di ben suonante c'era, in ogni caso essendo andato per ascoltare con la regola guardare e non toccare, il discorso economico mi interessava relativamente, anche se concordo che troppo spesso in questo campo ci sono prezzi assolutamente fuori mercato.


    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21513
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  pluto on Mon Oct 17, 2016 1:29 pm

    Mah io avevo saltato un paio di edizioni ma mi accorgo che le cose non sono cambiate poi molto.

    Personalmente trovo imbarazzanti le partenze, cioè le stanze.

    O enormi con 3/4 impianti dentro e messi ad minkiam come si suol dire, o loculi di 2 x2 con le trombe monumentali e così via e 30 persone dentro. Nessuna vicinanza con quello che sarà un normale locale di ascolto di un appassionato

    L'unica stanza che aveva misure idonee era quella di Natali che mi dicono fosse la stanza usata da Goldmund all'ultima edizione

    ****

    A me sarebbe pure piaciuto ascoltare qualcosa, ma viste le premesse c'era poco da stare allegri seppur di fronte a impianti da milioni di euro.

    Il prossimo anno andiamo al ristorante brasileuro che è meglio va...

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6360
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  lizard on Mon Oct 17, 2016 1:59 pm

    RockOnlyRare wrote:Io sono meno estremo di alcuni di voi nel farmi piacere le sale di ascolto.

    Ci sono da fare i dovuti distinguo, considerando che l'ambiente di ascolto influisce molto, ma ancor più influiscono i sorgenti, intesi come la musica che passano, in alcuni casi si giudica la qualità del brano più che dell'impianto che lo riproduce.

    non sono d'accordo.
    infatti qui a torino,quando c'era il gran galà (l'unica fiera che era rimasta),la più bella saletta era quella di mcintosh.
    (a proposito..com'era a milano?)
    le altre erano ricavate da sgabuzzini.

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  RockOnlyRare on Mon Oct 17, 2016 3:03 pm

    lizard wrote:
    non sono d'accordo.
    infatti qui a torino,quando c'era il gran galà (l'unica fiera che era rimasta),la più bella saletta era quella di mcintosh.
    (a proposito..com'era a milano?)
    le altre erano ricavate da sgabuzzini.

    beh la sala dove c'era la MacIntosh insieme alle Sonus Faber è una di quelle che mi è piaciuta di più ma l'espositore era se non erro "il tempio della musica" per questo non era citata.

    però non ho capito su cosa non sei daccordo...


    zulele
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 289
    Data d'iscrizione : 2014-07-08

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  zulele on Mon Oct 17, 2016 4:24 pm

    è vero che le salette sembrano per lo più disgraziate, tuttavia secondo me mediamente suonano meglio, ad esempio, che al Quark.
    per me la qualità rispetto al TAV ma anche rispetto ad altre edizioni del MiHiFi o fiere affini milanesi è migliorata.

    è ovvio che uno fatichi (a dire poco) a comprendere davvero la qualità di un impianto in quelle condizioni, ma credo che si possa quantomeno fare un'idea abbastanza significativa, consapevole che si deve fare la tara a quello che si ascolta, evitando di emettere giudizi definitivi dopo un'ora di ascolto al Melià (o altrove).


    _________________
    Naim CDX2+XP5XS - analogico: Pro-ject RPM9.1x con Pro-ject 9cc + Lyra Delos - prephono Klyne 6PE - pre ARC LS25/II - finale ARC 100.2 - diffusori B&W804s - cavetteria: AQ King Cobra, Kimber 4TC e altri cavi vari...

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6360
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  lizard on Mon Oct 17, 2016 4:30 pm

    RockOnlyRare wrote:

    beh la sala dove c'era la MacIntosh insieme alle Sonus Faber è una di quelle che mi è piaciuta di più ma l'espositore era se non erro "il tempio della musica" per questo non era citata.

    però non ho capito su cosa non sei daccordo...
    che l'ambiente influisca,ma ancor di più la sorgente.
    l'ambiente è tutto,per la riproduzione.

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  pepe57 on Mon Oct 17, 2016 4:46 pm

    pluto wrote:Mah io avevo saltato un paio di edizioni ma mi accorgo che le cose non sono cambiate poi molto.

    Personalmente trovo imbarazzanti le partenze, cioè le stanze.

    O enormi con 3/4 impianti dentro e messi ad minkiam come si suol dire, o loculi di 2 x2 con le trombe monumentali e così via e 30 persone dentro. Nessuna vicinanza con quello che sarà un normale locale di ascolto di un appassionato

    L'unica stanza che aveva misure idonee era quella di Natali che mi dicono fosse la stanza usata da Goldmund all'ultima edizione

    ****

    A me sarebbe pure piaciuto ascoltare qualcosa, ma viste le premesse c'era poco da stare allegri seppur di fronte a impianti da milioni di euro.

    Il prossimo anno andiamo al ristorante brasileuro che è meglio va...

    La sala era quella di Sound Machine ed esponeva oggetti importati da Natali.
    Purtroppo è una sala che ha grossi problemi acustici.
    Tutta la parete a sx è ricoperta da dei veri e propri "cassoni" (a loro volta coperti da moquette) credo di panforte/truciolare che coprono il passaggio di tubi e cavi.
    Queste grosse "casse" vibrano in modo molto evidente (anche a volume mediobasso) e rumoroso innescando parecchie risonanze in gamma mediobassa che a parer mio producono cancellazioni e rinforzi fastidiosi
    L' espositore mi diceva che aveva osservato la stessa cosa (loro ci hanno messo dei pannelli di sughero negli angoli a forma di separé per limitare la cosa, ma nomi parevano completamente soddisfatti.
    Purtroppo credo che in queste occasioni gli ascolti debbano essere presi come solo stimolo (specie per gli impianti con casse che possono produrre elevati SPL, specie in gamma bassa/mediobassa) per eventualmente approfondire.
    sunny sunny sunny


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6360
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  lizard on Mon Oct 17, 2016 4:47 pm

    pepe57 wrote:
    Purtroppo credo che in queste occasioni gli ascolti debbano essere presi come solo stimolo (specie per gli impianti con casse che possono produrre elevati SPL, specie in gamma bassa/mediobassa) per eventualmente approfondire.
    sunny sunny sunny
    o approfittarne per ascoltare qualche impianto cuffia da gioielliere..
    Laughing

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  pepe57 on Mon Oct 17, 2016 4:55 pm

    Se ne parlava giusto a tavola.
    Le cuffie, logicamente, non risentono di molti problemi (in primis l' ambiente, ma non solo).
    Io le abbandonai anni fa perché è un ascolto che personalmente trovo affaticante ed in qualche modo, per me, innaturale.
    Ma non dubito che una buona cuffia porga un insieme di dettagli che difficilmente un impianto tradizionale può proporre allo stesso livello qualitativo (e poi per certe situazioni è una manna dal cielo).
    sunny sunny sunny


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    zulele
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 289
    Data d'iscrizione : 2014-07-08

    Re: Milano hi fidelity 2016

    Post  zulele on Mon Oct 17, 2016 4:57 pm

    pepe57 wrote:...credo che in queste occasioni gli ascolti debbano essere presi come solo stimolo (specie per gli impianti con casse che possono produrre elevati SPL, specie in gamma bassa/mediobassa) per eventualmente approfondire.

    applausi applausi applausi


    _________________
    Naim CDX2+XP5XS - analogico: Pro-ject RPM9.1x con Pro-ject 9cc + Lyra Delos - prephono Klyne 6PE - pre ARC LS25/II - finale ARC 100.2 - diffusori B&W804s - cavetteria: AQ King Cobra, Kimber 4TC e altri cavi vari...

      Current date/time is Sat Dec 03, 2016 6:42 pm