Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Ktema di Franco Serblin - Page 4
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Ktema di Franco Serblin

    Share

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  Il delfino di Air on Fri Jul 02, 2010 8:54 am

    pavel wrote:
    Ecco Rudino.....Zingali e B&W li posso paragonare.... Non considero diffusori nessuno dei due.Il complicato è inserirli in un'altra categoria.... Armadietti? portascarpe?suppellettili?quadri naif?sculture lignee? appendiabiti per fanciulli?....Mah!


    legna da ardere Laughing Laughing Laughing

    Rudino
    Sordo Magno

    Numero di messaggi : 5391
    Data d'iscrizione : 2010-01-16
    Età : 53
    Località : Bresso (MI)

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  Rudino on Fri Jul 02, 2010 9:33 am

    pavel wrote:
    Ecco Rudino.....Zingali e B&W li posso paragonare.... Non considero diffusori nessuno dei due.Il complicato è inserirli in un'altra categoria.... Armadietti? portascarpe?suppellettili?quadri naif?sculture lignee? appendiabiti per fanciulli?....Mah!

    Detto che a me esteticamente le B&W piacciono, le Zingali potrei paragonarle ad un rifugio per animali domestici, viste quelle trombe spesso presenti in tutti i modelli.


    _________________
    Ciao,
    Marco LP

    Ospite
    Guest

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  Ospite on Fri Jul 02, 2010 10:39 am

    secondo me negli ultimi 50 anni si possono contare sulle dita di una mano i costruttori innnovatori,quelli cioè che hanno inventato o messo in pratica progetti che non sono copie di copie di copie..
    nessuna idea originale,niente di rivoluzionario..
    ma non perdiamo la speranza..
    qualcuno si sta dando da fare per un vero diffusore rivoluzionario

    cè nell'aria un trasduttore dei bassi incredibile
    roba da far impallidire goto e ale





    topico
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 575
    Data d'iscrizione : 2009-06-18
    Località : Treviso

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  topico on Fri Jul 02, 2010 10:44 am

    occhio a non sfanculare i prodotti di "falegnameria"...
    mi vengono in mente ad esempio le nuove Diapason Astera: queste si basano per quanto riguardano il cabinet esclusivamente sulla lavorazione del legno e richiedono senza ombra di dubbio un know how di grandissimo livello


    _________________
    pierfrancesco

    www.topico.it
    meno internet più cabernet

    www.oldruggers.it

    Ospite
    Guest

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  Ospite on Fri Jul 02, 2010 11:51 am

    topico wrote:occhio a non sfanculare i prodotti di "falegnameria"...
    mi vengono in mente ad esempio le nuove Diapason Astera: queste si basano per quanto riguardano il cabinet esclusivamente sulla lavorazione del legno e richiedono senza ombra di dubbio un know how di grandissimo livello
    i cabinet sono costruiti in legno perchè è il materiale più economico , comodo da lavorare ed esteticamente piacevole.
    che poi dire legno è un complimento dato che quasi tutti sono fatti di medite o multistrato o truciolato.

    topico
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 575
    Data d'iscrizione : 2009-06-18
    Località : Treviso

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  topico on Fri Jul 02, 2010 1:20 pm

    fidati che come le fa la Diapason (solo legno massello) non è per niente economico...
    dai un'occhiata alla sequenza di immagini della realizzazione delle Astera
    http://www.diapason-italia.com


    _________________
    pierfrancesco

    www.topico.it
    meno internet più cabernet

    www.oldruggers.it

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  Cricetone on Fri Jul 02, 2010 2:51 pm

    audiofilofine wrote:
    topico wrote:occhio a non sfanculare i prodotti di "falegnameria"...
    mi vengono in mente ad esempio le nuove Diapason Astera: queste si basano per quanto riguardano il cabinet esclusivamente sulla lavorazione del legno e richiedono senza ombra di dubbio un know how di grandissimo livello
    i cabinet sono costruiti in legno perchè è il materiale più economico , comodo da lavorare ed esteticamente piacevole.
    che poi dire legno è un complimento dato che quasi tutti sono fatti di medite o multistrato o truciolato.
    io li farei in pressofusione di alluminio con rinforzi interni,e poi impiallacciati in legno,figuriamoci


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Ospite
    Guest

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  Ospite on Sat Jul 03, 2010 8:44 am

    dalle altre foto in rete si vede che
    lo stesso che lucida il legno con mezzi da autocostruttore è lo stesso che monta gli altoparlanti )( probabilmente è lo stesso che le ha progettate affraid )
    i famosi brevetti sono
    il citofono mobile affraid affraid
    gli audiofili scoprono che i metalli vengono immersi in vasche per coprirli con uno strato di qualcosa
    solitamente per
    abbellirli
    renderli antiruggine e anti ossido
    si alzano in piedi e applaudono all'alta tecnologia italiana affraid affraid
    certo che 100 kg di alluminio hanno sempre il loro peso nella riproduzione affraid affraid

    non una parola sul progetto,non uno straccio di misura,un grafico mil mol dur e semidur..
    ma molte parole sui bassi da terremoto,sulla scena e sul suono incredibile di questi diffusori affraid affraid
    certo che idee originali ce ne sono
    citofono girevole alla focal
    basso sul lato come decine di altre
    qualche rinforzo interno
    un bel bullone cromato con rondelle massicce
    autopparlanti all'ultima moda

    mi piacerebbe sapere chi sono i 30 fortunati che le possederanno affraid affraid affraid
    a farle godere bisogna avere un pistolino mica da ridere affraid affraid affraid affraid

    Ospite
    Guest

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  Ospite on Sat Jul 03, 2010 8:46 am

    Salv.Scarfone wrote:
    audiofilofine wrote:
    topico wrote:occhio a non sfanculare i prodotti di "falegnameria"...
    mi vengono in mente ad esempio le nuove Diapason Astera: queste si basano per quanto riguardano il cabinet esclusivamente sulla lavorazione del legno e richiedono senza ombra di dubbio un know how di grandissimo livello
    i cabinet sono costruiti in legno perchè è il materiale più economico , comodo da lavorare ed esteticamente piacevole.
    che poi dire legno è un complimento dato che quasi tutti sono fatti di medite o multistrato o truciolato.
    io li farei in pressofusione di alluminio con rinforzi interni,e poi impiallacciati in legno,figuriamoci

    io nei prossimi che mi faccio userò il cartone di grosso spessore 4 - 5 cm.. e la schiuma poliuretanica

    Ospite
    Guest

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  Ospite on Sat Jul 03, 2010 8:51 am

    Mah..penso che in fondo A TE...se vendono o non vendono, non ti entra e non ti esce nulla dalle tasche. In seconda ipotesi,chi le ascolterà e le comprerà sarà perchè gli piaceranno e perchè più di tanto il portafoglio non ne soffrirà. E nemmeno in questo caso il tuo C/C verrà rimpolpato o dissanguato....per cui, non porti il problema della pubblicità, dei materiali usati, della bontà o meno del prodotto,della mol, del dur, dei bulloni....
    Non ci pensare.... sunny Semmai ci penserà chi entrerà nell'ottica di ascoltarli e forse comprarle....

    Ospite
    Guest

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  Ospite on Sat Jul 03, 2010 11:07 am

    il tuo ragionamento non fa una piega

    ma
    penso che i forum di discussione servano a chi vi partecipa per approfondire la conoscenza di qualcosa.
    ognuno da il proprio contributo in base alle proprie esperienze
    chi legge può prendere spunti per approfondire ulteriormente l'argomento che gli interessa..
    il mio vuole appunto essere solo uno spunto

    so bene che è come lanciare un sassolino nell'oceano e che il sassolino non fa scappare gli squali e i barracuda ma magari qualche totano scappa e si mette al riparo

    una decina di anni fa sarei rimasto affascinato da diffusori così ma proprio grazie a chi ha lanciato sassolini nel mare ho imparato a riconoscere l'alta fedeltà dalla mobilia inutile.

    la cosa importante oggi è che sono cominciati i saldi
    non cè tempo da perdere in chiacchere..devo correre a fare sciopping
    un bel paio di sandali , una canottiera con le palme e un paio di pantaloni a tre quarti con la tasca per il telefonino poi mi cambio e vado a comprare un paio di quintali di pomodori per fare la salsa...
    che bello il week end

    San
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 5
    Data d'iscrizione : 2010-07-16

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  San on Fri Jul 16, 2010 1:58 am

    matley wrote:
    .....

    però devo dire che le Ktema, mi ingrifano non poco (sono sensibile al lato estetico)
    Per il lato estetico di questo diffusore, essendo il sottoscritto moooolto "coinvolto" ti ringrazio! 5 anni di ricerca...(p.s. Szall non c'entra!) Vi assicuro che suonano... eccome!

    Ospite
    Guest

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  Ospite on Fri Jul 16, 2010 7:18 am

    sig mooolto coinvolto
    potrebbe dirci dopo 5 anni di ricerca che scoperte ha fatto?
    non i segreti industriali ovviamente ,solo le teorie.
    basterebbe una sola nuova teoria ( fondata e riscontrabile)a renderle interessanti.
    però la prego non mi dica di strutture antivibranti,cabinet antirisonanze,altoparlanti fatti fare su misura ecc ecc
    non mi parli del suono ma mi posti la risposta in frequenza .
    questo potrebbe rendere interessanti questi diffusori (questi diffusori è in generale e non riferito a questo modello e questa marca)altrimenti sono l'ennesima copia di copia di copia con un cappotto nuovo.

    Ospite
    Guest

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  Ospite on Fri Jul 16, 2010 7:45 am

    topico wrote:fidati che come le fa la Diapason (solo legno massello) non è per niente economico...
    dai un'occhiata alla sequenza di immagini della realizzazione delle Astera
    http://www.diapason-italia.com

    bel lavoro di falegnameria niente da dire
    un giro su qualche forum di bricolage per vedere cosa si costruiscono dei semplici appassionati del fai da te,senza macchine a controllo numerico e combinate professionali però sarebbe istruttivo.
    l'oggetto ( la mobilia) è bello o bellissimo a seconda dai gusti
    ma la mobilia purtroppo non basta
    quando in quella mobilia ci hanno messo un vuferino e un tweeterino hanno ottenuto un minidiffusore ( e già la categoria dovrebbe chiarire di cosa si tratta , un mini diffusore,mini niente di più.
    potrà suonare anche in modo molto piacevole,ma per essere ad alta fedeltà gli mancano una 30 db di spl e qualche pezzo di banda audio.
    mi chiedo come mai tutti questi costruttori mettono nei loro siti le immagini delle falegnamerie ( quasi sempre artigianali e con un operaio massimo due) e mai delle loro camere anecoiche,dei loro laboratori con gente che misura ,delle loro linee di produzione con operai intenti ad assemblare diffusori..
    mi piacerebbe sapere se questo diffusore nelle foto ( e tutti gli altri simili )fosse stato costruito con un normale cabinet in truciolato impiallicciato ,con gli stessi altoparlanti e la stessa risposta in frequenza ,quanti lo avrebbero comprato per il suo suono o perlomeno quanti avrebbero desiserato averlo dopo aver visto il grafico della risposta in frequenza .


    fate una prova
    scrivete a una ditta famosa produttrice di altoparlanti e spacciatevi per un novello produttore di diffusori.ditegli che mobilia volete fare e chiedete se vi possono aiutare nel progetto cioè la scelta dei trasduttori e dei filtri.
    vedrete che saranno ben felici di farvi il progetto e che sicuramente sarà un buon progetto.

    il problema è che questi geni non lo chiedono il progetto e fanno tutto da soli affraid affraid affraid affraid

    tengo a precisare che per mille motivi una coppia di diffusori tipo questi può essere per molti una buona soluzione per ascoltare musica e quindi anche questo tipo di diffusori ha una ragione di esistere,come hanno una ragione di esistere le auto che si guidano senza patente.quindi non ho niente contro chi produce questi oggetti , sono solo contrario a indicarli come oggetti per riproduzione ad alta fedeltà.

    San
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 5
    Data d'iscrizione : 2010-07-16

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  San on Fri Jul 16, 2010 8:43 am

    audiofilofine wrote:sig mooolto coinvolto
    potrebbe dirci dopo 5 anni di ricerca che scoperte ha fatto?
    non i segreti industriali ovviamente ,solo le teorie.
    basterebbe una sola nuova teoria ( fondata e riscontrabile)a renderle interessanti.
    però la prego non mi dica di strutture antivibranti,cabinet antirisonanze,altoparlanti fatti fare su misura ecc ecc
    non mi parli del suono ma mi posti la risposta in frequenza .
    questo potrebbe rendere interessanti questi diffusori (questi diffusori è in generale e non riferito a questo modello e questa marca)altrimenti sono l'ennesima copia di copia di copia con un cappotto nuovo.

    Se vuole le parlo a non finire di cosa si intende in Italia col termine "Design" e/o "Designer" (accezzione peraltro leggermente diversa da quella che lo stesso termine assume all'estero), ma di risposte in frequenza ecc. non le parlerò mai, poichè rispetto gli esperti del settore. Io mi occupo di altro! Stiamo parlando ancora delle Ktema vero? O siamo passati a parlare delle flagship Sonus? Ho lavorato anche ad altri progetti (allora Sonus, fino allo Stradivari). Ora con Sonus c'entro poco. Le posso dire che mi sono iscritto al forum solo per ringraziare appunto chi le apprezza dal punto di vista estetico (parlo delle Ktema, anzi Ktêma per essere più precisi). Il concetto delle Ktêma comunque è molto "naturale" e lo si evince dalla foto N.2 del sito http://www.francoserblin.it/ktema/photo2.php se attendete qualche secondo dallo shizzo trasparirà una sezione dello speaker e credo che anche un bimbo capirà l filosofia del progetto...
    Ripeto, io non sono Serblin, e non sono un audiofilo appassionato, quindi certe risposte non cercatele da me, ma da chi è più esperto di me.
    Se parliamo di scelte estetico-funzionali o di materiali allora....
    Ripeto che non sono un audiofilo, posso però assicurarvi che dopo aver sentito da anni ormai (dieci) suonare vari modelli Sonus (quando Franco era ancora in Sons, dalle Cremona allo Stradivari), le sensazioni di presenza "live" che mi hanno trasmesso le Ktêma non hanno paragoni.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  aircooled on Fri Jul 16, 2010 8:59 am

    Salv.Scarfone wrote:io li farei in pressofusione di alluminio con rinforzi interni,e poi impiallacciati in legno,figuriamoci
    già che ci sei potresti passare al VTR dove poi ci piazzi sopra una lamina di qualche essensa pregiata, spendi meno e godi di più


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  aircooled on Fri Jul 16, 2010 9:01 am

    ciao San e benvenuto in questa gabbia di matti
    già che ci sei ci disegni un bell'ampli integrato da abbinargli, a costo 0 ovviamente


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    piero
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1507
    Data d'iscrizione : 2010-04-21
    Età : 41
    Località : bari

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  piero on Fri Jul 16, 2010 9:48 am

    San wrote:...
    Se vuole le parlo a non finire di cosa si intende in Italia col termine "Design" e/o "Designer" (accezzione peraltro leggermente diversa da quella che lo stesso termine assume all'estero),...
    ora mi metto a piangere, qui in italia il designer non viene apprezzato per quello che fa :(, poi dipende dal campo, il graphic designer o comunemento chiato "il grafico" anche se alle spalle ha anni di preparazione ed esperienza, è quello che smanetta sul mac e fa disegnini
    magari nel industrial le cose son diverse.
    comunque non so se lei è coinvolto nella progettazione ESTETICA di tali prodotti, ma nel caso, i miei + vivi complimenti.
    (ora verrò bannato, ma io di mettermi in sala dei diffusori brutti ma ottimi nun ci penso proprio )

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  aircooled on Fri Jul 16, 2010 10:30 am

    (ora verrò bannato, ma io di mettermi in sala dei diffusori brutti ma ottimi nun ci penso proprio )
    bannateloooooooooooooooooooooooooo


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Ospite
    Guest

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  Ospite on Fri Jul 16, 2010 11:11 am

    San wrote:
    audiofilofine wrote:sig mooolto coinvolto
    potrebbe dirci dopo 5 anni di ricerca che scoperte ha fatto?
    non i segreti industriali ovviamente ,solo le teorie.
    basterebbe una sola nuova teoria ( fondata e riscontrabile)a renderle interessanti.
    però la prego non mi dica di strutture antivibranti,cabinet antirisonanze,altoparlanti fatti fare su misura ecc ecc
    non mi parli del suono ma mi posti la risposta in frequenza .
    questo potrebbe rendere interessanti questi diffusori (questi diffusori è in generale e non riferito a questo modello e questa marca)altrimenti sono l'ennesima copia di copia di copia con un cappotto nuovo.

    Se vuole le parlo a non finire di cosa si intende in Italia col termine "Design" e/o "Designer" (accezzione peraltro leggermente diversa da quella che lo stesso termine assume all'estero), ma di risposte in frequenza ecc. non le parlerò mai, poichè rispetto gli esperti del settore. Io mi occupo di altro! Stiamo parlando ancora delle Ktema vero? O siamo passati a parlare delle flagship Sonus? Ho lavorato anche ad altri progetti (allora Sonus, fino allo Stradivari). Ora con Sonus c'entro poco. Le posso dire che mi sono iscritto al forum solo per ringraziare appunto chi le apprezza dal punto di vista estetico (parlo delle Ktema, anzi Ktêma per essere più precisi). Il concetto delle Ktêma comunque è molto "naturale" e lo si evince dalla foto N.2 del sito http://www.francoserblin.it/ktema/photo2.php se attendete qualche secondo dallo shizzo trasparirà una sezione dello speaker e credo che anche un bimbo capirà l filosofia del progetto...
    Ripeto, io non sono Serblin, e non sono un audiofilo appassionato, quindi certe risposte non cercatele da me, ma da chi è più esperto di me.
    Se parliamo di scelte estetico-funzionali o di materiali allora....
    Ripeto che non sono un audiofilo, posso però assicurarvi che dopo aver sentito da anni ormai (dieci) suonare vari modelli Sonus (quando Franco era ancora in Sons, dalle Cremona allo Stradivari), le sensazioni di presenza "live" che mi hanno trasmesso le Ktêma non hanno paragoni.

    io non vedo nessun progetto,vedo solo uno scarabocchio ,qualche foto per attirare i polli e tante chiacchere e numeri non comprovati da nessun grafico .
    del design sinceramente in questo settore me ne frego.io voglio ascoltare musica non guardare mobilia.





    el_bandito
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 52
    Data d'iscrizione : 2009-06-10
    Età : 29
    Località : Palermo

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  el_bandito on Sun Jul 18, 2010 1:19 am



    io non vedo nessun progetto,vedo solo uno scarabocchio ,qualche foto per attirare i polli e tante chiacchere e numeri non comprovati da nessun grafico .
    del design sinceramente in questo settore me ne frego.io voglio ascoltare musica non guardare mobilia.



    e da quando per ascoltare musica bisogna guardare un grafico?

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31492
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  Massimo on Sun Jul 18, 2010 1:49 am

    el_bandito wrote:


    io non vedo nessun progetto,vedo solo uno scarabocchio ,qualche foto per attirare i polli e tante chiacchere e numeri non comprovati da nessun grafico .
    del design sinceramente in questo settore me ne frego.io voglio ascoltare musica non guardare mobilia.



    e da quando per ascoltare musica bisogna guardare un grafico?

    Dipende come vuoi ascoltare...

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  Geronimo on Sun Jul 18, 2010 7:40 am

    el_bandito wrote:
    e da quando per ascoltare musica bisogna guardare un grafico?

    Questo è un 3D che potrebbe interessarti


    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/digitale-sorgenti-amplificazioni-e-sistemi-di-altoparlanti-f12/correlazione-fra-misure-e-ascolto-t3592.htm


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    el_bandito
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 52
    Data d'iscrizione : 2009-06-10
    Età : 29
    Località : Palermo

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  el_bandito on Sun Jul 18, 2010 12:27 pm

    Elcaset wrote:
    el_bandito wrote:
    e da quando per ascoltare musica bisogna guardare un grafico?

    Questo è un 3D che potrebbe interessarti


    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/digitale-sorgenti-amplificazioni-e-sistemi-di-altoparlanti-f12/correlazione-fra-misure-e-ascolto-t3592.htm

    ho notato dopo avere postato, non entravo sul forum da mesi, vado a leggere Laughing

    San
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 5
    Data d'iscrizione : 2010-07-16

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  San on Mon Jul 19, 2010 9:27 am

    Non voglio entrare nel merito non essendo io un esperto del settore. Però, quando restauravo organi (parlo di strumenti) in giro per l'Italia, alla Normale di Pisa c'èra un professore di fisica acustica che voleva a tutti i costi che lo strumento fosse accordato tramite oscilloscopi e strumentazioni varie. Ebbene il giorno dopo che lo strumento era stato "accordato" a suo dire in maniera "fisicamente corretta" è arrivato il Maestro dicendo che quell'organo era del tutto fuori accordatura ed abbiamo dovuto rifare tutto.... La fisiologia dell'orecchio umano è molto influenzata da altri elementi che poco hanno a che fare con curve e grafici. In My Honest Opinion.... Ripeto, se le avrete occasione di ascoltare le Ktema vi renderete conto di "come" suonano....
    Per quanto riguarda grafici e disegni progettuali, non credo che una parte di un sito, men che meno un forum siano le sedi più adatte...viviamo in un mondo di squali....

    Ospite
    Guest

    Re: Ktema di Franco Serblin

    Post  Ospite on Mon Jul 19, 2010 9:51 am

    scusami,niente di personale ci mancherebbe ma a me sembra la solita scalata agli specchi insaponati

    chi ha misure straordinarie le pubblica di corsa,chi non le ha dice che non servono a niente.

      Current date/time is Thu Dec 08, 2016 7:09 pm