Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Non molto tempo alla musica solo liquida?
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Share

    flavio@sanders
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 373
    Data d'iscrizione : 2011-07-20

    Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  flavio@sanders on Fri Jul 29, 2011 6:04 pm

    Quanto tempo manca al momento nel quale la musica sarà solo liquida?
    Dopo gli LP iniziano a sparire anche i CD....
    http://notizie.virgilio.it/notizie/esteri/2011/07_luglio/27/ford_niente_piu_lettori_cd_sulle_nuove_auto_solo_porte_usb,30822573.html

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6715
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  piroGallo on Fri Jul 29, 2011 6:33 pm

    io credo che per gli audiofili il futuro veda solo liquida e LP.

    (metti un avatar nel profilo)


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  Geronimo on Fri Jul 29, 2011 6:34 pm

    Sono stati stampati almeno 5 miliardi di CD, il che significa che se non si hanno preoccupazioni di qualità estrema ma pur sempre soddisfacente, si può ascoltare musica per secoli a prescindere dalla musica liquida. Lo stesso dicasi per il vinile.
    Una meccanica CD dura almeno 30 anni (conosco un Sony CDP-101 che imperterrito macina CD dal 1983) e nel caso delle meccaniche più recenti di origine informatica basta tenerne una di ricambio per assicurarsi ascolti anche nell'aldilà
    In conclusione, che spariscano i CD dalla faccia della terra è alquanto improbabile mentre è più che certo che prima o poi smetteranno di stamparli ma viste le premesse sopra io dico "chissenefrega" : mai come adesso su Amazon trovo di tutto e a prezzo ottimi, senza contare i miei 1000 CD e i 4000 di un mio amico a cui posso accedere senza problemi sunny



    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    flavio@sanders
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 373
    Data d'iscrizione : 2011-07-20

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  flavio@sanders on Fri Jul 29, 2011 6:55 pm

    piroGallo wrote:io credo che per gli audiofili il futuro veda solo liquida e LP.

    (metti un avatar nel profilo)

    Ciao Gianni,
    come dice Elcaset avremo CD per il resto dei nostri giorni, ma in commercio credo tu abbia ragione.
    Ho messo l'avatar..... credo che nessuno si accorgerà che è pubblicità Embarassed Embarassed Embarassed

    Flavio


    _________________
    http://www.diraclive.eu http://www.sanderssoundsystems.eu

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  Geronimo on Fri Jul 29, 2011 7:17 pm

    flavio@sanders wrote:
    Ho messo l'avatar..... credo che nessuno si accorgerà che è pubblicità Embarassed Embarassed Embarassed

    Flavio

    Anche se fosse nessun problema sunny anzi se vuoi metti il link al sito Sanders


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  realmassy on Fri Jul 29, 2011 8:17 pm

    Per me i CD sono morti da almeno un paio di anni: comodita' e spazio hanno preso il sopravvento.
    Quasi tutto quello che ascolto e' scaricabile, e preferisco di gran lunga questo formato.


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  Fausto on Fri Jul 29, 2011 9:02 pm

    realmassy wrote:Per me i CD sono morti da almeno un paio di anni: comodita' e spazio hanno preso il sopravvento.
    Quasi tutto quello che ascolto e' scaricabile, e preferisco di gran lunga questo formato.

    Rispetto ogni opinione anche quando non condivisibile.
    Oltre all'ascolto amo la collezione.
    Non vedo, in futuro, una collezione che non sia in VINILE od in CD.
    Ok x l'ascolto su files.
    Ma poi, se vuoi "avere" una "passione", è difficile averla su files.
    Questo è il mio parere.
    Ciao.
    sunny sunny sunny

    flavio@sanders
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 373
    Data d'iscrizione : 2011-07-20

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  flavio@sanders on Fri Jul 29, 2011 9:15 pm

    Fausto wrote:
    Rispetto ogni opinione anche quando non condivisibile.
    Oltre all'ascolto amo la collezione.
    Non vedo, in futuro, una collezione che non sia in VINILE od in CD.
    Ok x l'ascolto su files.
    Ma poi, se vuoi "avere" una "passione", è difficile averla su files.
    Questo è il mio parere.
    Ciao.
    sunny sunny sunny

    Beh, non c'è dubbio che ad esempio avere in casa una bella libreria piena di libri sia molto più affascinante di una lista di files di ebooks....

    d'altro canto anche i files hanno i loro vantaggi pratici....

    come sempre ci sono pro e contro,
    ciaooo


    _________________
    http://www.diraclive.eu http://www.sanderssoundsystems.eu

    apeschi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 820
    Data d'iscrizione : 2011-05-08
    Età : 55
    Località : Milano

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  apeschi on Fri Jul 29, 2011 11:05 pm

    Fausto wrote:
    Rispetto ogni opinione anche quando non condivisibile.
    Oltre all'ascolto amo la collezione.
    Non vedo, in futuro, una collezione che non sia in VINILE od in CD.
    Ok x l'ascolto su files.
    Ma poi, se vuoi "avere" una "passione", è difficile averla su files.
    Questo è il mio parere.
    Ciao.
    sunny sunny sunny


    Non posso che quotare. Purtroppo la passione a volte va contro il buon senso e la razionalita'. Anche a me piace avere la mia libreria, la mia collezione di LP, di CD, vederli e toccarli fisicamente. Sono passato da poco all'ebook reader per motivi solo ed esclusivamente di spazio, pero' non e' la stessa cosa, e per quanto riguarda la musica, dal punto di vista pratico e di qualita', penso che il futuro siano i files scaricabili, pero' non e' la stessa cosa. I CD li vedi, li prendi, li tocchi, li riordini. Gia il passare dall'LP con le belle immagini al CD con le immagini miniaturizzate e' stato un trauma, ora il passare ai files e' un altro trauma. Ci sono gia' passato con la fotografia, ci sto passando piano piano con il resto.
    Alla fine, con la fotografia, non ho piu' scatole di diapositive e di negativi o stampe, ma ho decine di Hard Disk con salvati centinaia e centinaia di files in enne copie per evitare di perderli.
    E' meglio, e' peggio? Non lo so. Sicuramente e' molto piu' comodo usufruire della musica liquida, e' possibile archiviare i files. E' certo meno appagante dal punto di vista di chi ama collezionare i CD (originali, rigorosamente originali) e toccarli con mano ogni tanto.


    _________________
    Sorgente: Lettore CD Denon DCD-510AE; PC Mini-ITX per musica liquida windows 10 con Jriver 21;  
    Cuffie: Sennheiser HD650, AKG K518DJ, AKG K702, Alessandro-Grado Ms1i (con LCUSH e/o flat pads); Shure SRH940;Fostex T50RP modded by me in due versioni diverse;
    Beyerdynamic DT880 600 ohm; Koss Porta Pro; Shenneiser Momentum;
    Ampli cuffie: Burson HA-160, Little DOT MKIV SE.
    CAVI: Cavi WireWorld Solstice 6; e altri cavi non necessariamente famosi
    Ampli Stereo Rega Brio R; Finale a valvole Audio Innovarions Serie 800 mk2b; Preampli Audio Innovations L1 (valvolare); Diffusori: Davis Vinci 3D;
    DAC: Teac USD 501 DSP
    Pre Phono USB: Rega Fono Mini A2D

    Mr. wlg
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3832
    Data d'iscrizione : 2010-03-10
    Età : 50
    Località : Prov. Milano

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  Mr. wlg on Sat Jul 30, 2011 10:15 am

    Fausto wrote:Rispetto ogni opinione anche quando non condivisibile.
    Oltre all'ascolto amo la collezione.
    Non vedo, in futuro, una collezione che non sia in VINILE od in CD.
    Ok x l'ascolto su files.
    Ma poi, se vuoi "avere" una "passione", è difficile averla su files.
    Questo è il mio parere.
    Ciao.
    sunny sunny sunny





    è il minimo che posso fare sunny


    _________________
    Silvio Wlg

    Dopo la passione c'è la follia....!!!!!!!!!!!!!

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  realmassy on Sat Jul 30, 2011 12:04 pm

    Il mondo e' bello perche e' vario sunny
    Io proprio non mi ci vedo piu' a raccogliere polvere con i CD, e lo stesso sta accadendo con i libri da quando ho il Kindle.
    L'accesso alla musica e ai libri attraverso la rete, quando ne ho piu' voglia, e a costi minori (se consideriamo lo spazio occupato da librerie e CDteche)...lontano dalle manine del figlio, avere sempre sotto mano le 6 versioni del Requiem di Mozart e poterle confrontare in un attimo...per me non ha prezzo!



    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    Mr. wlg
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3832
    Data d'iscrizione : 2010-03-10
    Età : 50
    Località : Prov. Milano

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  Mr. wlg on Sat Jul 30, 2011 12:35 pm

    Si certamente hai ragione, avere tutto con un clik non ha eguali è veramente troppo bello

    Ma anche il fascino di una libreria fisica non ha eguali credimi,

    per il figlio che tocca,
    basta educarlo nel modo giusto e lui non tocca niente, almeno, io parlo per me che il mio pargolo non ha mai messo e non sta mettendo ancora oggi le mani sui miei CD Libri o impianto
    certo bisogna avere pazienza e seguirlo

    in ogni modo come tutti o quasi sono intrippato anch'io con la liquida e con discreti risultati, certo non ho quello che hai Tu perchè per ora non voglio investire troppo, c'è una enorme rivoluzione nel campo della Liquida e comperi oggi, nel frattempo che arriva il pacco è già vecchia

    Anche se devo ammettere che la cosa che mi affascina è questo Olive

    http://www.audiogamma.it/scheda.php?codpro=1672

    http://www.audiogamma.it/scheda.php?codpro=1387

    Tu che dici?


    _________________
    Silvio Wlg

    Dopo la passione c'è la follia....!!!!!!!!!!!!!

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21527
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  pluto on Sat Jul 30, 2011 2:25 pm

    Che con meno soldi ti compri PC o MAC, un bel DAC, un player e senti meglio, caro Silvio. Parere puramente personale come sempre.

    ****

    Piuttosto, mettendomi in una posizione intermedia (bello avere le collezioni che ti hanno accompagnato nel corso degli anni e bello avere la comodità come dice Massimiliano) vorrei segnalare 2 cose

    a) ma è necessario scegliere aut aut? Finchè posso tengo collezioni e fisica e ne beneficio come mi pare

    b) un piccolo handicap della liquida che ho notato recentemente e domando il vs parere. A causa della grande comodità di smanettamento, finisco per fare uno zapping furioso e raramente riesco ad ascoltare un disco dall'inizio alla fine. Ieri ho messo su dopo parecchio tempo un bel viniluccio doc Decca SLX 2000 e tutti a ramengo. A voi con la liquida succede? Avevo più concentrazione prima
    Ora sono un pò una farfalla che salta di fiore in fiore. Voi che fate?

    x tornare al tema del 3d: in macchina lo trovo molto giusto e sicuro. Il cambio di CD a volte stivati nell'altra portiera è pericolosissimo. Maglio una ventina di Cd storati nell'HD dell'auto e si vive beati e tranquilli.

    Mr. wlg
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3832
    Data d'iscrizione : 2010-03-10
    Età : 50
    Località : Prov. Milano

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  Mr. wlg on Sat Jul 30, 2011 3:51 pm

    Bene bene

    così mi dici che è meglio ripensarci riguardo Olive

    Avevo una piccola mezza mezza mezza mezza intenzione che mi frullava per la testolina di sostituire la mia parte liquida, invece..........

    vabbè...... ci ripenserò più avannnnnnnnti e per adesso mi tengo il mio HRT e il NetBook

    Purtroppo ti devo dare ragione sul fatto di perdersi durante gli ascolti, capita anche a me, credo sia un maledetto vizio che si trasforma in ossessione da Internet, purtroppo mi capita spesso anche quando lavoro di distrarmi

    e sinceramente, stando tutto il giorno sul PC per causa lavorativa, a casa non ho mai voluto il PC perchè so di cascarci in questa situazione ma, con la scusa della Liquida mi ritrovo con un NetBook in mano connesso in rete

    A volte vorrei ritornare negli anni 80 senza Internet e senza Cellulari, si comunicava di più, ci si guardava in faccia, ci si distraeva meno e ci si trovava sempre e si viveva meglio.

    Ora ci sono delle persone che ti mandano il messaggio da sotto casa anzichè suonare al citofono e se chiedi perchè ti rispondono: ho l'abbonamento e sono gratis. CHE TRISTEZZA.


    _________________
    Silvio Wlg

    Dopo la passione c'è la follia....!!!!!!!!!!!!!

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21527
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  pluto on Sat Jul 30, 2011 4:46 pm

    sunny sunny sunny

    Beh però quelli che ti citofonano quasi sempre sono dei bei rompicojons affraid affraid

    Mr. wlg
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3832
    Data d'iscrizione : 2010-03-10
    Età : 50
    Località : Prov. Milano

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  Mr. wlg on Sat Jul 30, 2011 6:40 pm

    pluto wrote: sunny sunny sunny

    Beh però quelli che ti citofonano quasi sempre sono dei bei rompicojons affraid affraid



    _________________
    Silvio Wlg

    Dopo la passione c'è la follia....!!!!!!!!!!!!!

    apeschi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 820
    Data d'iscrizione : 2011-05-08
    Età : 55
    Località : Milano

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  apeschi on Sun Jul 31, 2011 10:37 pm

    Comunque la musica liquida e' molto comoda ed in rete si trova tanta roba di alta qualita'. Mi sto avvicinando da poco ma sta diventando una mania. Mi sono gia' procurato diversi files e sto lentamente riconvertendo la mia collezione di CD (cosa gia' fatta in passato in mp3, ma ora la sto rifacendo da zero in formato flac).
    Senza tanti accessori, gia' con una cuffia nella presa del portatile il livello e' piu' che dignitoso. Non voglio pensare quando avro' terminato il mio progetto, con pc dedicato, settaggi fatti con cura, penna usb/spdif, convertitore ed ampli vari....
    In effetti e' comodo avere la possibilita' di confrontare le diverse edizioni musicali (ad esempio mi sono fatto una raccolta di diverse versioni delle quattro stagioni di Vivaldi in CD che ho gia' convertito in formato flac).

    C'e' da qualche parte un elenco di store online dove comprare la liquida di qualita'?
    (scusate se forse vado un po' OT, ma visto che l'argomento e' che il futuro e' della liquida, non vado nemmeno troppo OT).

    Metto io gia' qualche nome ed indirizzo che ho raccolto: Rolling Eyes

    http://www.2l.no/
    http://www.klicktrack.com/klicktrack/home
    https://www.hdtracks.com/index.php
    http://www.highdeftapetransfers.com/storefront.php
    http://www.naimlabel.com/
    http://www.linnrecords.com/






    _________________
    Sorgente: Lettore CD Denon DCD-510AE; PC Mini-ITX per musica liquida windows 10 con Jriver 21;  
    Cuffie: Sennheiser HD650, AKG K518DJ, AKG K702, Alessandro-Grado Ms1i (con LCUSH e/o flat pads); Shure SRH940;Fostex T50RP modded by me in due versioni diverse;
    Beyerdynamic DT880 600 ohm; Koss Porta Pro; Shenneiser Momentum;
    Ampli cuffie: Burson HA-160, Little DOT MKIV SE.
    CAVI: Cavi WireWorld Solstice 6; e altri cavi non necessariamente famosi
    Ampli Stereo Rega Brio R; Finale a valvole Audio Innovarions Serie 800 mk2b; Preampli Audio Innovations L1 (valvolare); Diffusori: Davis Vinci 3D;
    DAC: Teac USD 501 DSP
    Pre Phono USB: Rega Fono Mini A2D

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  realmassy on Mon Aug 01, 2011 10:55 am

    Nea ggiungo un paio:
    eclassical.com
    http://www.theclassicalshop.net/
    http://www.qobuz.com/
    http://passionato.com
    http://www.deutschegrammophon.com/


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    Mr. wlg
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3832
    Data d'iscrizione : 2010-03-10
    Età : 50
    Località : Prov. Milano

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  Mr. wlg on Tue Aug 02, 2011 9:48 am

    Ottimo

    Grazie Apeschi e a Massimiliano


    _________________
    Silvio Wlg

    Dopo la passione c'è la follia....!!!!!!!!!!!!!

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5697
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  phaeton on Tue Aug 02, 2011 10:08 am

    piroGallo wrote:io credo che per gli audiofili il futuro veda solo liquida e LP.


    io invece quoto piro.

    distinguerei pero due situazioni.

    per il puro piacere di ascolto (leggi qualita' audiofila, goduria sonora, etc...) a costi umani IMHO oggi una sorgente informatica (*) e' inarrivabile (e ripeto: IMVVVVVVVVVVVHO). a questa considerazione aggiungerei il fatto che in liquida si iniziano a trovare cose ASSOLUTAMENTE introvabili ormai in solido (sia cd che vinile). ad esempio l'altra settimana in UK grazie alla cortesia di un collega mi sono scaricato un album dei The Chameleons (gruppo underground inglese che adoro, estinto nei primi anni '90, poi resuscitato brevemente a inizio '00 e definitivamente morto nel 2002 salvo qualche concerto in giro per UK ogni tanto) che e' stato stampato in pochissime copie nel 2000. qualche anno fa ero arrivato ad offire 300€ (trecento eurini) ad un collezionista jap che pero' mi ha spernacchiato.....
    (*) considero la liquida "sensata" solo se veicolata in modo informatico con un sistema dedicato.

    per una passione invece piu' "pervasiva", assolutamente lecita sia ben chiaro, capisco perfettamente chi preferisce avere il supporto fisico. anch'io naturalmente non sono immune dal fascino di avere tra le mani un bel disco e la sua copertina (di cartone o platica). in questo caso la liquida, come ben detto da altri, assume piu' i connotati di "comodita' d'uso" che altro, la religiosita' e il piacere nel mettere il cd nel plattorello o il vinile sul piatto hanno un fascino inattacabile da qualunque formato liquido....

    infine una considerazione sulla durata dei cd, sia inteso come supporto che come meccanica. sto (molto faticosamente) rippando la mia collezione, e diversi cd molto vecchi (antecedenti al 90) mi hanno dato MOLTI problemi, anche con meccaniche che so bene che digeriscono di tutto.... provati in normale lettura su vari cd player mi sono accorto con orrore (anzi, con PANICO) che davano grossi problemi, e alcune tracce risultavano illeggibili. fortunatamente sono riuscito a ripparli, ma ho dovuto togliere l'opzione "paranoid" da fb2k (con il che il lettore del pc ha attivato la correzione errori, e quindi i settori danneggiati sono stati pesantemente interpolati, ma meglio cosi' che nulla....). la cosa veramente grave e' che il cd non presentava alcun difetto visibile, probabilmente e' solo un effetto di opacizzazione del policarbonato dovuto al tempo. per quanto riguarda le meccaniche, mentre e' vero che fino agli anni 90 i laser prodotti avevano una durata molto lunga (pero' 30 anni e' decisamente eccessivo, a meno di non usare il cdp un ora a settimana), ma vi assicuro che i laser prodotti a partire dai primi anni 90 hanno una durata studiata a tavolino non superiore ai 10 anni con uso normale, molto inferiore se si usa il cdp 3-4 ore al giorno....


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    apeschi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 820
    Data d'iscrizione : 2011-05-08
    Età : 55
    Località : Milano

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  apeschi on Tue Aug 02, 2011 9:38 pm

    phaeton wrote:
    piroGallo wrote:io credo che per gli audiofili il futuro veda solo liquida e LP.


    io invece quoto piro.

    distinguerei pero due situazioni.

    per il puro piacere di ascolto (leggi qualita' audiofila, goduria sonora, etc...) a costi umani IMHO oggi una sorgente informatica (*) e' inarrivabile (e ripeto: IMVVVVVVVVVVVHO). a questa considerazione aggiungerei il fatto che in liquida si iniziano a trovare cose ASSOLUTAMENTE introvabili ormai in solido (sia cd che vinile). ad esempio l'altra settimana in UK grazie alla cortesia di un collega mi sono scaricato un album dei The Chameleons (gruppo underground inglese che adoro, estinto nei primi anni '90, poi resuscitato brevemente a inizio '00 e definitivamente morto nel 2002 salvo qualche concerto in giro per UK ogni tanto) che e' stato stampato in pochissime copie nel 2000. qualche anno fa ero arrivato ad offire 300€ (trecento eurini) ad un collezionista jap che pero' mi ha spernacchiato.....
    (*) considero la liquida "sensata" solo se veicolata in modo informatico con un sistema dedicato.

    per una passione invece piu' "pervasiva", assolutamente lecita sia ben chiaro, capisco perfettamente chi preferisce avere il supporto fisico. anch'io naturalmente non sono immune dal fascino di avere tra le mani un bel disco e la sua copertina (di cartone o platica). in questo caso la liquida, come ben detto da altri, assume piu' i connotati di "comodita' d'uso" che altro, la religiosita' e il piacere nel mettere il cd nel plattorello o il vinile sul piatto hanno un fascino inattacabile da qualunque formato liquido....

    infine una considerazione sulla durata dei cd, sia inteso come supporto che come meccanica. sto (molto faticosamente) rippando la mia collezione, e diversi cd molto vecchi (antecedenti al 90) mi hanno dato MOLTI problemi, anche con meccaniche che so bene che digeriscono di tutto.... provati in normale lettura su vari cd player mi sono accorto con orrore (anzi, con PANICO) che davano grossi problemi, e alcune tracce risultavano illeggibili. fortunatamente sono riuscito a ripparli, ma ho dovuto togliere l'opzione "paranoid" da fb2k (con il che il lettore del pc ha attivato la correzione errori, e quindi i settori danneggiati sono stati pesantemente interpolati, ma meglio cosi' che nulla....). la cosa veramente grave e' che il cd non presentava alcun difetto visibile, probabilmente e' solo un effetto di opacizzazione del policarbonato dovuto al tempo. per quanto riguarda le meccaniche, mentre e' vero che fino agli anni 90 i laser prodotti avevano una durata molto lunga (pero' 30 anni e' decisamente eccessivo, a meno di non usare il cdp un ora a settimana), ma vi assicuro che i laser prodotti a partire dai primi anni 90 hanno una durata studiata a tavolino non superiore ai 10 anni con uso normale, molto inferiore se si usa il cdp 3-4 ore al giorno....

    Anch'io sono d'accordo.
    Io come base mi ritengo analogista convinto (in universita' amavo i circuiti analogici) passato al digitale per necessita' e praticita' (e per lavoro).
    L'analogico come mi spiegava il mio professore di elettronica ti permette di migliorare. E' sempre migliorabile. Un circuito analogico puo' sempre essere migliorato.
    Il digitale invece e' quello che e'.
    (Affermazioni da spiegare e da prendere con le pinze, pero' un segnale analogico puo' essere buono, meno buono, piu' buono, ottimo, un segnale digitale e' costituito da bit, quindi quelli sono e quelli restano. Al piu' si puo' migliorare l'accuratezza nel campionamento, limitare la perdita di alcuni campioni, evitare il piu' possibile che intervengano sistemi di correzione, aumentare la lunghezza di parola, aumentare la frequenza di campionamento, la precisione del clock, ma a parte questi accorgimenti, o i bit ci sono o non ci sono e se ci sono o vengono letti o vengono persi ma il segnale non e' migliorabile, e' quello e basta, nel caso dell'analogico invece puo' essere un po' meglio, un po' peggio ecc...). (Ovvio che poi anche nel caso del digitale la differenza la fanno gli stadi analogici comunque necessari, oltre alla precisione di lettura dei campioni e del convertitore...)
    Se disegno un cerchio posso disegnarlo meglio, peggio, piu' nitido, meno nitido, se do' le misure del raggio,le misure sono quelle, poi posso darle piu' o meno accurate, possono essere lette correttamente oppure no, pero' una volta che ci siano e siano precise e lette con precisione, il cerchio che ottengo e' quello. (poi interviene la precisione del convertitore che nella fattispecie e' il compasso e chi lo utilizza...).

    Non so se ho reso l'idea, voglio solo dire che con l'analogico e' molto piu' difficile ottenere un buon segnale, una buona riproduzione, pero' con un ottimo giradischi, ben calibrato, con un'ottima testina ben regolata, ecc.. ecc.. un'ottimo LP inciso bene, di buona qualita', con tracce pulite, di vinile di peso e spessore appropriato eccetera, i risultati possono essere ottimi per non dire eccezionali.

    Nel campo digitale invece e' piu' facile avere un segnale di buona qualita' (anche questa affermazione va intesa correttamente).

    Cioe' dal vinile si puo' tirar fuori meglio o peggio il segnale e l'informazione puo' essere migliorata (sempre che sia presente ovviamente).

    Da un buon CD e' piu' facile ottenere un buon livello di qualita' mediamente.

    Poi ovviamente a pari tutto conta tutto il resto. Ovvio che anche in campo digitale per poter interpretare correttamente i bit e' necessaria un'ottima meccanica, ottimi stadi di conversione e quant'altro. (NB, sto parlando di sorgenti, e' inteso che tutta la catena deve essere comunque all'altezza).

    Quindi raggiunto il top (ottimo lettore, ottimi files digitali, pc, musica liquida ecc...), a pari di tutto il resto (cavi, amplificatore ecc...) e' piu' facile raggiungere il top con un sistema digitale ed eventualmente le diversita' timbriche sono determinate da tutto il resto della catena, nel caso del vinile, anche l'umidita' dell'aria puo' contribuire alla riproduzione (e non sto scherzando, penso a scariche elettriche, elettricita' statica ecc...).
    L'analogico puo' sempre dare qualcosa in piu' (ferma restando tutta la catena ovviamente), il digitale se i files di partenza sono buoni non puo' essere migliorato piu' di tanto (sempre ferma restando la catena complessiva e gli stadi analogici, ma in tal caso parliamo sempre di analogico).
    Non so se ho reso l'idea. sunny


    _________________
    Sorgente: Lettore CD Denon DCD-510AE; PC Mini-ITX per musica liquida windows 10 con Jriver 21;  
    Cuffie: Sennheiser HD650, AKG K518DJ, AKG K702, Alessandro-Grado Ms1i (con LCUSH e/o flat pads); Shure SRH940;Fostex T50RP modded by me in due versioni diverse;
    Beyerdynamic DT880 600 ohm; Koss Porta Pro; Shenneiser Momentum;
    Ampli cuffie: Burson HA-160, Little DOT MKIV SE.
    CAVI: Cavi WireWorld Solstice 6; e altri cavi non necessariamente famosi
    Ampli Stereo Rega Brio R; Finale a valvole Audio Innovarions Serie 800 mk2b; Preampli Audio Innovations L1 (valvolare); Diffusori: Davis Vinci 3D;
    DAC: Teac USD 501 DSP
    Pre Phono USB: Rega Fono Mini A2D

    Mr. wlg
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3832
    Data d'iscrizione : 2010-03-10
    Età : 50
    Località : Prov. Milano

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  Mr. wlg on Wed Aug 03, 2011 9:40 am

    applausi Bella descrizione


    _________________
    Silvio Wlg

    Dopo la passione c'è la follia....!!!!!!!!!!!!!

    Guido
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 747
    Data d'iscrizione : 2011-05-14
    Località : Milano

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  Guido on Wed Aug 03, 2011 11:12 am

    Mr. wlg wrote: applausi Bella descrizione
    Complimenti per il tuo impianto!
    Guido

    Mr. wlg
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3832
    Data d'iscrizione : 2010-03-10
    Età : 50
    Località : Prov. Milano

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  Mr. wlg on Wed Aug 03, 2011 11:40 am

    Grazie Guido

    Molto gentile


    _________________
    Silvio Wlg

    Dopo la passione c'è la follia....!!!!!!!!!!!!!

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Non molto tempo alla musica solo liquida?

    Post  Geronimo on Sat Aug 06, 2011 10:52 am

    phaeton wrote:
    infine una considerazione sulla durata dei cd, sia inteso come supporto che come meccanica. sto (molto faticosamente) rippando la mia collezione, e diversi cd molto vecchi (antecedenti al 90) mi hanno dato MOLTI problemi, anche con meccaniche che so bene che digeriscono di tutto.... provati in normale lettura su vari cd player mi sono accorto con orrore (anzi, con PANICO) che davano grossi problemi, e alcune tracce risultavano illeggibili. fortunatamente sono riuscito a ripparli, ma ho dovuto togliere l'opzione "paranoid" da fb2k (con il che il lettore del pc ha attivato la correzione errori, e quindi i settori danneggiati sono stati pesantemente interpolati, ma meglio cosi' che nulla....). la cosa veramente grave e' che il cd non presentava alcun difetto visibile, probabilmente e' solo un effetto di opacizzazione del policarbonato dovuto al tempo.

    Possiedo diverse centinaia di CD antecendenti gli anni '90 (molti sono prime edizioni) e gli unici che mi hanno dato problemi sono stati quelli affetti da "bronzing", il pernicioso fenomeno che li rendeva color bronzo e illeggibili. I CD rovinati erano tutti di produzione europea (soprattutto Virgin) mentre fra quelli italiani erano tutti stampati dalla Optimes. A quel che so, l'ossidazione dello strato di alluminio era dovuta a una scarsa qualità dello stesso e al contatto con sostanze presenti nella copertina. In tutto una ventina di CD sostituiti in seguito con ristampe più recenti.
    Il problema quindi è stato molto limitato nel tempo e ormai risolto da anni.
    Hai provato a cercare su Amazon delle ristampe più recenti, meglio se non rimasterizzate? sunny
    phaeton wrote:
    per quanto riguarda le meccaniche, mentre e' vero che fino agli anni 90 i laser prodotti avevano una durata molto lunga (pero' 30 anni e' decisamente eccessivo, a meno di non usare il cdp un ora a settimana)....
    Per esperienza diretta il Sony di cui parlavo viaggia ancora come un treno dal 1983 a una media di 4/5 ore settimanali e alcuni miei amici sfruttano e massacrano dai primi anni '90 CDP Pioneer con la meccanica Stable Platter Mechanism sunny
    phaeton wrote:
    ....vi assicuro che i laser prodotti a partire dai primi anni 90 hanno una durata studiata a tavolino non superiore ai 10 anni con uso normale, molto inferiore se si usa il cdp 3-4 ore al giorno....

    Chiedendo qua e la mi sono reso conto purtroppo che hai ragione per questo prenderò una meccanica di riserva

    Lo stesso dicorso sulla durata studiata a tavolino vale anche per le meccaniche di origine informatica? Te lo chiedo perchè ho letto che alcune di esse dichiarano un aspettativa di vita di 60.000 ore POH (Power on Hours)





    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

      Current date/time is Tue Dec 06, 2016 6:45 am