Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Dynavoice DM-6
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Dynavoice DM-6

    Share

    apeschi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 820
    Data d'iscrizione : 2011-05-08
    Età : 55
    Località : Milano

    Dynavoice DM-6

    Post  apeschi on Wed Oct 05, 2011 12:01 am

    Dopo peregrinare ho scelto la strada piu' economica per far suonare il mio Audio PC per musica liquida.

    Approfittando della possibilita' prevista dal venditore di restituire entro un mese le casse venendo rimborsati se insoddisfatti dell'acquisto, ho investito 297 euro ed ho voluto provare una copia di Dynavoice DM-6.

    Sono arrivate stasera (ordinate domenica scorsa, due giorni fa).
    Imballate benissimo.

    Le ho scelte di colore nero. Il pannello frontare e' nero lucidissimo, le fiancate impiallicciato in nero con venature. Le casse sono pesanti poco oltre i 9 kg cadauna e sembrano sufficientemente robuste. Esteticamente sono molto belle.

    Sono due vie, anche se forse le definirei due vie e mezzo, visto che hanno oltre al classico tweeter in cupola mordbida anche un tweeter a nastro (ribbon tweeter).

    Sono finite molto bene a dispetto del costo non esagerato.

    Sul retro c'e' la possibilita' di variare l'impedenza del gruppo tweeter in modo da linearizzare la risposta in ambiente (indipendentemente per ciascun diffusore), spostando semplicemente un cavallotto dorato (in pratica dovrebbe poter variare l'emissione da -2 a 0 a +2 a +4 db.
    Quando arrivano sono impostate a 0 db.

    Le ho messe su due stand improvvisati ma solidi.

    Per ora le ho connesse ai canali anteriori del mio Denon multicanale sfruttando il fatto di poter ascoltare solo i canali anteriori in stereo spegnendo tutto il resto (modalita' Pure Audio del Denon).

    Sono rimasto stupito positivamente (per la classe ed il livello dei diffusori).

    Suono pulito, dinamico, molto dolce (temevo che il ribbon potesse suonare aspro, invece assolutamente no).

    Le casse sono nuovissime e quindi totalmente da rodare (gia' dopo 5 ore di ascolto ininiterrotto stanno gia' leggermente migliorando ma e' ancora troppo presto per dare un parere).

    A me piacciono.
    Se la prima impressione sara' confermata anche successivamente il giudizio e' positivo.

    Domani dovrebbe arrivarmi un T-amp, il PopPulse T150 Pro, poi devo provare con i cavi nuovi di potenza, devo provare con i vari Dac in firma (per ora sta suonando un Dac americano in cascata al midiland, prossimamente provero' con il V-DAC II e con i vari cavi segnale in mio possesso).

    Per ora posso dire che sono molto naturali come suono, non sono per nulla aspre (ora ho provato a settare il cavallotto posteriore su +2 db ed il suono mi sembra molto piu' presente e naturale), anche a basso volume sono molto piacevoli da scoltare (ora sto ascoltando De Andre', ma anche con la classica sembrano suonare bene).

    Finora ho solo notato ad alto volume una leggera compressione, ma potrebbe essere dovuta al mio denon, al brano, al fatto che non siano ancora rodate, a volume medio e medio-basso suonano molto bene. Sulla classica la dinamica mi sembra buona. (ho ascoltato il concerto opera 35 di Tchaikovsky in versione Anne Sophie Mutter, i violini erano dolcissimi e presenti mai aspri e la dinamica era buona)

    (NB: Ovviamente il giudizio e' anche rappportato al costo dei diffusori, costassero 900 euro probabilmente il giudizio sarebbe forse diverso, ma per 297 euro direi che sono diffusori molto azzeccati e che mi stanno piacendo di piu' di diffusori da 500 euro che ho sscoltato ultimamente).


    _________________
    Sorgente: Lettore CD Denon DCD-510AE; PC Mini-ITX per musica liquida windows 10 con Jriver 21;  
    Cuffie: Sennheiser HD650, AKG K518DJ, AKG K702, Alessandro-Grado Ms1i (con LCUSH e/o flat pads); Shure SRH940;Fostex T50RP modded by me in due versioni diverse;
    Beyerdynamic DT880 600 ohm; Koss Porta Pro; Shenneiser Momentum;
    Ampli cuffie: Burson HA-160, Little DOT MKIV SE.
    CAVI: Cavi WireWorld Solstice 6; e altri cavi non necessariamente famosi
    Ampli Stereo Rega Brio R; Finale a valvole Audio Innovarions Serie 800 mk2b; Preampli Audio Innovations L1 (valvolare); Diffusori: Davis Vinci 3D;
    DAC: Teac USD 501 DSP
    Pre Phono USB: Rega Fono Mini A2D

    piero
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1507
    Data d'iscrizione : 2010-04-21
    Età : 41
    Località : bari

    Re: Dynavoice DM-6

    Post  piero on Wed Oct 05, 2011 9:20 am

    sunny finalmente qualcuno
    mi intrigano molto, complimenti

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6716
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: Dynavoice DM-6

    Post  piroGallo on Wed Oct 05, 2011 1:09 pm

    adoro i drivers a nastro. l'unico loro problema è (ma non generalizziamo troppo) la direttività elevata.


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    piero
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1507
    Data d'iscrizione : 2010-04-21
    Età : 41
    Località : bari

    Re: Dynavoice DM-6

    Post  piero on Wed Oct 05, 2011 2:21 pm

    se puoi cariica qualche fotina

    apeschi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 820
    Data d'iscrizione : 2011-05-08
    Età : 55
    Località : Milano

    Re: Dynavoice DM-6

    Post  apeschi on Wed Oct 05, 2011 11:08 pm

    Qualche foto scattata velocemente.












    _________________
    Sorgente: Lettore CD Denon DCD-510AE; PC Mini-ITX per musica liquida windows 10 con Jriver 21;  
    Cuffie: Sennheiser HD650, AKG K518DJ, AKG K702, Alessandro-Grado Ms1i (con LCUSH e/o flat pads); Shure SRH940;Fostex T50RP modded by me in due versioni diverse;
    Beyerdynamic DT880 600 ohm; Koss Porta Pro; Shenneiser Momentum;
    Ampli cuffie: Burson HA-160, Little DOT MKIV SE.
    CAVI: Cavi WireWorld Solstice 6; e altri cavi non necessariamente famosi
    Ampli Stereo Rega Brio R; Finale a valvole Audio Innovarions Serie 800 mk2b; Preampli Audio Innovations L1 (valvolare); Diffusori: Davis Vinci 3D;
    DAC: Teac USD 501 DSP
    Pre Phono USB: Rega Fono Mini A2D

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31502
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: Dynavoice DM-6

    Post  Massimo on Wed Oct 05, 2011 11:12 pm

    applausi applausi Bei diffusori, non li ho mai ascoltati, li trovo intriganti Laughing Laughing sunny


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    apeschi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 820
    Data d'iscrizione : 2011-05-08
    Età : 55
    Località : Milano

    Re: Dynavoice DM-6

    Post  apeschi on Wed Oct 05, 2011 11:28 pm

    Sto proseguendo con l'ascolto. Il suono mi sembra molto lineare e dolce.
    Mi sembrano ottimi con dischi di musica jazz e rock.

    Stasera ho fatto i seguenti ascolti.

    Chiara Civello. La voce e' molto corretta, senza sibilanti e sembra essere presente sul palco virtuale davanti a me.
    Dire Straits. Brothers in the arm. Sono godibilissimi, percussioni secche al punto giusto e molto precise, bassi presenti.
    Pink Floyd. The dark side of the moon. Pezzo iniziale, Speak to me, i bassi ci sono (non tremano i vetri ma i piccoli woofer fanno il loro dovere senza rigonfiamenti, scendono dove possono), i trilli sono molto presenti. Money, il suono delle monete e' realistico, l'attacco di chitarra pure, Us and Them riprodotta molto bene, la voce e' naturale.

    Tchaikovski opera 35 per violino in versione Mutter.
    Il violino e' abbastanza realistico, forse un pochino arretrato, ho notato pero' qualche compressione con i pieni orchestrali, compressione che ho notato anche con la nona di Beethoven in una delle versioni di Karajan.

    La mia sensazione e' che con le voci, con la musica moderna, con il jazz siano casse molto buone, i singoli strumenti mi sembrano ben riprodotti come timbrica e come presenza, lo stage e' sufficientemente ampio (mi riservo ulteriori prove con il T-Amp quando mi arrivera' e con maggior cura nell'utilizzo dei cavi che non ho ancora sostituito), vanno pero' un po' in crisi nei pieni orchestrali, ho la sensazione che aumentando il volume gli strumenti si impastino un po' (non so se siano le incisioni che ho ascoltato finora che potrebbero non essere all'altezza, se sia la posizione troppo rialzata dei diffusori, se sia il fatto che sono diffusori bookshelf e non a colonna e quindi con woofer da 16.5 centimetri, se sia il fatto che costino 287 euro alla copia e quindi qualche limite devono pure averlo sunny , o se sia l'ampli a cui le ho connesse in attesa che arrivi il PopPulse T150 Pro).

    Indaghero' meglio prossimamente.

    A basso volume poi mi piacciono moltissimo.



    Last edited by apeschi on Thu Oct 06, 2011 8:08 am; edited 1 time in total


    _________________
    Sorgente: Lettore CD Denon DCD-510AE; PC Mini-ITX per musica liquida windows 10 con Jriver 21;  
    Cuffie: Sennheiser HD650, AKG K518DJ, AKG K702, Alessandro-Grado Ms1i (con LCUSH e/o flat pads); Shure SRH940;Fostex T50RP modded by me in due versioni diverse;
    Beyerdynamic DT880 600 ohm; Koss Porta Pro; Shenneiser Momentum;
    Ampli cuffie: Burson HA-160, Little DOT MKIV SE.
    CAVI: Cavi WireWorld Solstice 6; e altri cavi non necessariamente famosi
    Ampli Stereo Rega Brio R; Finale a valvole Audio Innovarions Serie 800 mk2b; Preampli Audio Innovations L1 (valvolare); Diffusori: Davis Vinci 3D;
    DAC: Teac USD 501 DSP
    Pre Phono USB: Rega Fono Mini A2D

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31502
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: Dynavoice DM-6

    Post  Massimo on Wed Oct 05, 2011 11:37 pm

    Facci sapere col nuovo ampli che ti arriverà.
    Non credere i w da 165 sono in grado di scendere, certo molto dipende dalla progettazione. sunny


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16083
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Dynavoice DM-6

    Post  Geronimo on Thu Oct 06, 2011 8:15 am

    Somigliano alle Dali Ikon 2 che però costano 900 euro





    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    apeschi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 820
    Data d'iscrizione : 2011-05-08
    Età : 55
    Località : Milano

    Re: Dynavoice DM-6

    Post  apeschi on Sat Oct 08, 2011 2:28 pm

    Connesse al PopPulse 150 Pro.

    Hanno un sound eccezionale (per il prezzo complessivo pagato). Una dinamica da fare invidia ad apparecchi ben piu' costosi. Bassi presenti, buona ampiezza di scena. Per avere di piu' bisogna spendere mooolto di piu' secondo me.

    Cioe', se uno vuole un impianto di livello molto buono con poca spesa e tanta resa (nel mio caso come sorgente un PC con musica liquida mini itx con intel atom dual core piu' foobar e Vdac-II), l'accoppiata PopPulse 150 piu' Dynavoice DM-6 sono veramente un ottimo compromesso. Sound preciso, dinamico, timbrica corretta. Con il T-amp PopPulse volano, suono esplosivo.

    Ovvio che c'e' di meglio, di molto meglio forse (?)... ma a costi nettamente maggiori.

    NB: non sto dicendo che siano l'ottimale ma semplicemente che hanno un elevatissimo rapporto qualita' prezzo. Impianto di livello piu' che dignitoso con un investimento contenuto. (297 euro per le casse, 255 euro per l'ampli, piu' il pc autoassemblato, il vdac-ii ed i cavi). Con circa 1100 euro complessivi si ha un impianto che suona veramente bene (ovvio che se uno spende 3000 euro avra' un impianto migliore, ma a volte con una scelta oculata dei componenti si puo' ascoltare buona musica con cifre accessibili ad una fascia piu' ampia di utenti).



    _________________
    Sorgente: Lettore CD Denon DCD-510AE; PC Mini-ITX per musica liquida windows 10 con Jriver 21;  
    Cuffie: Sennheiser HD650, AKG K518DJ, AKG K702, Alessandro-Grado Ms1i (con LCUSH e/o flat pads); Shure SRH940;Fostex T50RP modded by me in due versioni diverse;
    Beyerdynamic DT880 600 ohm; Koss Porta Pro; Shenneiser Momentum;
    Ampli cuffie: Burson HA-160, Little DOT MKIV SE.
    CAVI: Cavi WireWorld Solstice 6; e altri cavi non necessariamente famosi
    Ampli Stereo Rega Brio R; Finale a valvole Audio Innovarions Serie 800 mk2b; Preampli Audio Innovations L1 (valvolare); Diffusori: Davis Vinci 3D;
    DAC: Teac USD 501 DSP
    Pre Phono USB: Rega Fono Mini A2D

      Current date/time is Sun Dec 11, 2016 3:13 am