Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Pathos Logos: un ampli non per tutti...
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Pathos Logos: un ampli non per tutti...

    Share

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Pathos Logos: un ampli non per tutti...

    Post  ema49 on Wed Nov 30, 2011 1:10 pm

    ...sia dal punto di vista estetico che sonico. A me piace molto, come tutti i prodotti Pathos, la mia metà (architetto) lo trova a dir poco eccentrico e comunque difficilmete inseribile in ambiente. Di Pathos ho posseduto il TT, 35 W in classe A: scordatevelo, è tutta un'altra musica, la raffinatezza del TT è sconosciuta al Logos che è tutt'altro tipo di ampli. Andiamo per ordine e sinteticamente:
    Timbrica: sostanzialmente molto corretta e naturale la resa delle fondamentali dei singoli strumenti, mentre una più che buona microdinamica aiuta parecchio la restituzione delle armoniche ed il tempo di decadimento naturale dei suoni: se ne giova molto il suono, ad esempio, del violino, mai stridulo in maniera innaturale, è un buon violino e basta o il contrabbasso specie nelle note basse tenute per le quali qualche audiofilo duro metterebbe un Polifemo dietro ogni strumentista..

    Dinamica: non è un fulmine, in compenso le grandi escursioni dinamiche non lo mettono in crisi, tanto da dover giocare col volume. In generale, una buona dinamica

    Microdettaglio: scarsino, dipende dalla manopola del volume. A volumi bassi e mediobassi decisamente deficitario, a volumi alti e medioalti buono, assolutamente mai sparato

    Soundstage: scena ampia lateralmente, non profondissima e comunque dipendente molto dalla qualità dell'incisione. A differenza degli ARC Ref (o di moltissimi ampli top.. Laughing ) non ricrea una profondità quasi sempre abissale...

    Focalizzazione: non sarà mai acquistato dagli audiofili per questo parametro. I soggetti sonori sono ben localizzati, ma non tridimensionali e scolpiti col cesello

    Nero o silenzio infrastrumentale: idem

    Gamme di frequenza. Gamma alta e medioalta: Se fosse un filino più ariosa, sarebbe perfetta per i miei gusti, data la bella naturalezza che rende godibilissimi gli strumenti acustici.

    Gamma media: leggerissimamente in avanti ma non in maniera fastidiosa

    Gamma mediobassa e bassa: bene articolate, mai muggiti da sovrapposizione di strumenti ricadenti in tale frequenza, ben distinguibili violone, viola da gamba e violoncello all'unisono. Eccellente la resa del contrabbasso nelle sonate per cb e vc di Boccherini.

    La mia impressione, per concludere e non annoiarvi molto, è che si tratti di un ampli da abbinare a diffusori aperti in gamma media, medioalta ed alta, molto definiti e ad una sorgente con le stesse caratteristiche. Col Meridian G08 e con le Aurum Cantus è davvero un bel sentire. Attenzione: essendo molto sensibile al cavo di alimentazione (in maniera sorprendente..) e ai cavi di segnale e di potenza, un fine tuning potrà sempre essere realizzato. NON è un ampli per audiofili, nella sua fascia di prezzo esiste di molto meglio. E' un ampli nato solo per sentire musica non amplificata senza fastidio, per ore..Straconsigliato per la cameristica. Sconsigliato caldamente agli audiofili.
    Ma, si sa, io sono un attufatofilo..




    _________________


    "Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola." Paolo Borsellino (19/1/40-19/7/92).

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6358
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Pathos Logos: un ampli non per tutti...

    Post  lizard on Wed Nov 30, 2011 1:16 pm

    http://www.musictools.eu/docs/x%20audia%20flight/FdS%20104%20-%20Oscar%20Pathos%20Logos.pdf

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: Pathos Logos: un ampli non per tutti...

    Post  ema49 on Wed Nov 30, 2011 1:23 pm

    lizard wrote:http://www.musictools.eu/docs/x%20audia%20flight/FdS%20104%20-%20Oscar%20Pathos%20Logos.pdf

    Avevo letto anch'io, ma come puoi vedere, non sono affatto d'accordo su molte cose..sembra che stiamo parlando di due ampli diversi..


    _________________


    "Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola." Paolo Borsellino (19/1/40-19/7/92).

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9826
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: Pathos Logos: un ampli non per tutti...

    Post  Amuro_Rey on Wed Nov 30, 2011 1:30 pm

    Mai sentiti i prodotti"Pathos" ma come costruzione ed estetica mi piacciono molto sunny


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Pathos Logos: un ampli non per tutti...

    Post  aircooled on Wed Nov 30, 2011 1:44 pm

    oddio un musicofilo che si mette a giocare con l'audiofilia non c'è più religione


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: Pathos Logos: un ampli non per tutti...

    Post  ema49 on Wed Nov 30, 2011 1:52 pm

    Amuro_Rey wrote:Mai sentiti i prodotti"Pathos" ma come costruzione ed estetica mi piacciono molto sunny

    Il TT è un integrato di grandissima qualità. Nel mio folle turnover di apparecchi di moltissimi anni fa, è riuscito a resistere per quasi un anno e mezzo. Fui uno dei primissimi a comprarlo e l'ing. Borinato fece l'attenuatore di volume ad personam, dato che nel modello standard, pur sempre a resistenze, bisognava arrivare alle ore 15 per ottenere un buon volume di suono con le ls3/5a..
    Quanto mi piacerebbe un confronto con qualunque classe A dello stesso wattaggio!


    _________________


    "Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola." Paolo Borsellino (19/1/40-19/7/92).

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: Pathos Logos: un ampli non per tutti...

    Post  ema49 on Wed Nov 30, 2011 1:53 pm

    aircooled wrote:oddio un musicofilo che si mette a giocare con l'audiofilia non c'è più religione

    Ho detto che NON è un apparecchio per audiofili...


    _________________


    "Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola." Paolo Borsellino (19/1/40-19/7/92).

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6358
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Pathos Logos: un ampli non per tutti...

    Post  lizard on Wed Nov 30, 2011 1:56 pm

    ema49 wrote: bisognava arrivare alle ore 15 per ottenere un buon volume di suono con le ls3/5a..

    l'hai provato con le scatole da scarpe?
    pensa che io l'ho collegate al Mac 275 Gordon Gow C.E. con il pre C22..suonavano un po' attufate,ma mantenevano inalterato il loro fascino..

    ps:il Tempietto è ancora in manutenzione,fermo ai box..attendo referto..

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: Pathos Logos: un ampli non per tutti...

    Post  ema49 on Wed Nov 30, 2011 2:03 pm

    lizard wrote:

    l'hai provato con le scatole da scarpe?

    Cerrrrrrto che l'ho provato.. Laughing Laughing
    Ma il risultato non mi ha soddisfatto nella gamma medioalta ed alta dato che le mitiche sono un po' meno aperte delle Aurum. Sto giocando con valvole e cavi vari.

    P.S. Ma non era la valvola defunta a causare il problema?


    _________________


    "Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola." Paolo Borsellino (19/1/40-19/7/92).

    krell2
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1594
    Data d'iscrizione : 2009-06-17
    Età : 66

    Re: Pathos Logos: un ampli non per tutti...

    Post  krell2 on Thu Dec 01, 2011 11:55 am

    Concordo che la mini recensione
    conosco il logos,e avevo il classic on mk2 con delle klipsch.
    era perfetto.
    scena ,grana e una bella gamma media,



    _________________
    http://salaantonio.altervista.org/

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: Pathos Logos: un ampli non per tutti...

    Post  ema49 on Thu Dec 01, 2011 12:25 pm

    krell2 wrote:Concordo che la mini recensione
    conosco il logos,e avevo il classic on mk2 con delle klipsch.
    era perfetto.
    scena ,grana e una bella gamma media,


    Penso anch'io che con le trombe vada a nozze. Ieri sera ho provato gli ingressi bilanciati. Nonostante il Logos non sia un bilanciato vero, ho guadagnato qualcosina in ariosità.


    _________________


    "Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola." Paolo Borsellino (19/1/40-19/7/92).

      Current date/time is Fri Dec 02, 2016 7:01 pm