Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?


Avian
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 853
Data d'iscrizione : 03.11.13

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da Avian il Gio Nov 21 2013, 19:13

Interessante testa a testa. Nel rip da SACD il contrabbasso iniziale di Chambers in So What è ben distinguibile, ma sempre sullo sfondo, non so nella versione 24/192 quanto sia stato portato avanti. Deve stare indietro o avanti? Bel dilemma ... c'è una foto dove si vede com'erano posizionati in sala di registrazione? Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 285880  Scherzo, ovviamente deve rimanere indietro, altrimenti Davis e Coltrane successivamente non "potrebbero" entrare.
Pluto, nel 24/192 di HdTracks al secondo 37 di So What e qualche secondo dopo c'è qualche micro-sporcizia distinguibile?

Siccome poi, come più volte è stato fatto notare dalle info riportate da pluto quanto questo album sia frutto della naturale improvvisazione degli artisti (non provarono prima), sono passato a Flamenco Sketches, a mio avviso l'apice dell'improvvisazione modale. Ricordo che la Flamenco che ascoltiamo è la "seconda versione". Quella della prima botta sta come extra nell'uscita estesa del 97 e dura 9.32, qualche secondo in più. Adderley e Coltrane, tra sax contralto e tenore, duettano in maniera favolosa. C'è un grande dettaglio ovunque e come detto in precedenza posso giocare col volume a piacimento. Personalmente non sento l'esigenza di andare a prendere la versione 24/192, poi certo ... chissà.
pluto
pluto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 26105
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 62
Località : Genova

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da pluto il Gio Nov 21 2013, 19:36

@Avian ha scritto:Interessante testa a testa. Nel rip da SACD il contrabbasso iniziale di Chambers in So What è ben distinguibile, ma sempre sullo sfondo, non so nella versione 24/192 quanto sia stato portato avanti. Deve stare indietro o avanti? Bel dilemma ... c'è una foto dove si vede com'erano posizionati in sala di registrazione? Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 285880  Scherzo, ovviamente deve rimanere indietro, altrimenti Davis e Coltrane successivamente non "potrebbero" entrare.
Pluto, nel 24/192 di HdTracks al secondo 37 di So What e qualche secondo dopo c'è qualche micro-sporcizia distinguibile?

Siccome poi, come più volte è stato fatto notare dalle info riportate da pluto quanto questo album sia frutto della naturale improvvisazione degli artisti (non provarono prima), sono passato a Flamenco Sketches, a mio avviso l'apice dell'improvvisazione modale. Ricordo che la Flamenco che ascoltiamo è la "seconda versione". Quella della prima botta sta come extra nell'uscita estesa del 97 e dura 9.32, qualche secondo in più. Adderley e Coltrane, tra sax contralto e tenore, duettano in maniera favolosa. C'è un grande dettaglio ovunque e come detto in precedenza posso giocare col volume a piacimento. Personalmente non sento l'esigenza di andare a prendere la versione 24/192, poi certo ... chissà.
Immagino tu ti riferisca al momento dell'attacco di batteria che si unisce a Evans e Chambers.  Mi sembra estremamente pulito.
La nettezza dei piatti è una delle cose che ho subito notato, così come il decadimento delle note subito dopo la celebre entrata di Miles.

Vorrei chiarire una cosa. Possiedo pure io il Sacd, ma quello Sony originale non la versione Japan. Ed è comunque un bel sentire, comunque la si metta. Non so come ascolti tu Avian e con che sistema ma mi permetto di suggerirti di trovare (se ancora non l'hai) la traccia Iso del Sacd. Io la preferisco alla versione convertita in PCM. X mia esperienza migliore è il rippatore e maggiormente la differenza si assottiglia.

E' difficile suggerire a qualcuno che già possiede un disco in un certo formato, di buttarsi nell'acquisto di una nuova masterizzazione etc. specie se è richiesto qualche dollaro.  Esiste tanta musica che ancora non si possiede e quindi la mia filosofia è sempre quella di allargare l'orizzonte, specie in momenti in cui i soldi scarseggiano.

Ma siccome spesso HDtracks mi ha fatto incazzare vendendomi cose non all'altezza del prodotto reclamato (es Waltz for Debbie), in questo caso mi sento di poter dire che l'operazione mi pare serissima. Il restauro è stato fatto con umiltà ed amore (dalla Sony) e i risultati sono molto buoni.

Poi x il resto, se uno possiede già un Sacd può vivere tranquillamente con quello (ma anche con un 200 gr vinilico Laughing Laughing )
pluto
pluto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 26105
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 62
Località : Genova

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da pluto il Gio Nov 21 2013, 19:39

e poi diciamolo, era anche l'occasione x cazzeggiare un po' su uno dei più bei dischi della storia del jazz.

Avremo fatto 1 milione di posts sui Pink e Dark Side; ogni tanto meglio cambiare… come diceva quella stracchina di Paris Hilton Laughing Laughing 
Avian
Avian
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 853
Data d'iscrizione : 03.11.13
Località : Roma

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da Avian il Gio Nov 21 2013, 20:09

Il mio impianto lo puoi vedere nella sezione "i nostri impianti senza veli".
Se in quei secondi iniziali non si sente qualche pizzichino o fruscio allora vuol dire che hanno veramente passato un bel cancellino Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 285880 
Ti dico subito che infatti apprezzo maggiormente il dsd rispetto al pcm. Cmq ogni rip che faccio, cerco di farlo a regola d'arte. Per i dsd è da poco che sono attrezzato, ma sono pigro, e mentalmente mi disturba comprare, ricomprare, tornare a comprare, riririricomprare sempre le stesse cose. Ci vorrà del tempo Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 625723 
A me piace parlare di Miles Davis, e soprattutto di Coltrane. Quindi possiamo tranquillamente allungare la discussione di altre 100 pagine hehe.


_________________
E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.
pluto
pluto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 26105
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 62
Località : Genova

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da pluto il Ven Nov 22 2013, 08:57

@Avian ha scritto:
A me piace parlare di Miles Davis, e soprattutto di Coltrane. Quindi possiamo tranquillamente allungare la discussione di altre 100 pagine hehe.
Apri un 3d su Coltrane quando ne hai voglia. Sono certo che molti saranno interessati, me incluso
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7886
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da RockOnlyRare il Ven Nov 22 2013, 11:42

@pluto ha scritto:Immagino tu ti riferisca al momento dell'attacco di batteria che si unisce a Evans e Chambers.  Mi sembra estremamente pulito.
La nettezza dei piatti è una delle cose che ho subito notato, così come il decadimento delle note subito dopo la celebre entrata di Miles.

Vorrei chiarire una cosa. Possiedo pure io il Sacd, ma quello Sony originale non la versione Japan. Ed è comunque un bel sentire, comunque la si metta. Non so come ascolti tu Avian e con che sistema ma mi permetto di suggerirti di trovare (se ancora non l'hai) la traccia Iso del Sacd. Io la preferisco alla versione convertita in PCM. X mia esperienza migliore è il rippatore e maggiormente la differenza si assottiglia.

E' difficile suggerire a qualcuno che già possiede un disco in un certo formato, di buttarsi nell'acquisto di una nuova masterizzazione etc. specie se è richiesto qualche dollaro.  Esiste tanta musica che ancora non si possiede e quindi la mia filosofia è sempre quella di allargare l'orizzonte, specie in momenti in cui i soldi scarseggiano.

Ma siccome spesso HDtracks mi ha fatto incazzare vendendomi cose non all'altezza del prodotto reclamato (es Waltz for Debbie), in questo caso mi sento di poter dire che l'operazione mi pare serissima. Il restauro è stato fatto con umiltà ed amore (dalla Sony) e i risultati sono molto buoni.

Poi x il resto, se uno possiede già un Sacd può vivere tranquillamente con quello (ma anche con un 200 gr vinilico Laughing Laughing )
applausi applausi applausi applausi applausi 


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7886
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da RockOnlyRare il Ven Nov 22 2013, 11:50

@Avian ha scritto:Il mio impianto lo puoi vedere nella sezione "i nostri impianti senza veli".
Se in quei secondi iniziali non si sente qualche pizzichino o fruscio allora vuol dire che hanno veramente passato un bel cancellino Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 285880 
Ti dico subito che infatti apprezzo maggiormente il dsd rispetto al pcm. Cmq ogni rip che faccio, cerco di farlo a regola d'arte. Per i dsd è da poco che sono attrezzato, ma sono pigro, e mentalmente mi disturba comprare, ricomprare, tornare a comprare, riririricomprare sempre le stesse cose. Ci vorrà del tempo Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 625723 
A me piace parlare di Miles Davis, e soprattutto di Coltrane. Quindi possiamo tranquillamente allungare la discussione di altre 100 pagine hehe.
Anche se mi piace ascoltare il formato liquido, se non posseggo vinile o cd originale, devo dire che non amo molto anzi quasi per nulla il ripping specialmente se fatto da un vinile o da un SACD.
Una volta ascoltai 4 ripping differenti del SACD di Bowie, Ziggy stardust. Uno si sentiva piuttosto bene, due così così uno era inascoltabile.

VA un po' meglio se usi il cd originale ed EAC con i parametri come si deve. Ma solo per comodità di utilizzo, conosco amici che rippano i cd e poi li vendono preferendo tenersi la versione liquida. Non fa per me.

Non credo che un ripping di un cd suoni meglio del cd, penso che possa suonare meglio il file originale 16-44 prima che lo stesso sia masterizzato nel cd per l'assenza dell'uso della conversione di errore dal parte del lettore.

Ma resto dell'idea che nessun passaggio successivo suoni meglio dell'originale (e forse neppure come...) la "registrazione" ha sempre un minimo di compromesso, anche se rispetto alle MC di una volta i progressi sono inimmaginabili.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
Avian
Avian
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 853
Data d'iscrizione : 03.11.13
Località : Roma

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da Avian il Ven Nov 22 2013, 12:46

@RockOnlyRare ha scritto:

Non credo che un ripping di un cd suoni meglio del cd
Peccato che siamo lontani, altrimenti ti avrei sfidato in singolar tenzone facendo diverse prove hehe punch  Alcuni miei amici impazzirono.
Certo, non possiedo delle Wilson Maxx terza serie ( Rolling Eyes ) da 80 mila euro altamente rivelatrici, però ...

Cmq l'oggetto del topic non credo sia la guerra dei formati. Il punto è se conviene o meno l'acquisto di Kind of Blue in 24/192. Secondo me si (colpo di scena),
ma io non lo prenderò (ammutinamento verso il sistema) Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 75961 
Poi chissà, magari stasera lo prendo, chi può dirlo. Vivo alla giornata.

Tutto soggettivo ovviamente Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 625723


_________________
E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7886
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da RockOnlyRare il Ven Nov 22 2013, 12:51

@Avian ha scritto:Peccato che siamo lontani, altrimenti ti avrei sfidato in singolar tenzone con prove a doppio cieco hehe punch  Alcuni miei amici impazzirono.
Certo, non possiedo delle Wilson Maxx terza serie ( Rolling Eyes ) da 80 mila euro altamente rivelatrici, però ...

Cmq l'oggetto del topic non credo sia la guerra dei formati. Il punto è se conviene o meno l'acquisto di Kind of Blue in 24/192. Secondo me si (colpo di scena),
ma io non lo prenderò (ammutinamento verso il sistema) Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 75961 
Poi chissà, magari stasera lo prendo, chi può dirlo. Vivo alla giornata.

Tutto soggettivo ovviamente Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 625723 
Ok tornando al OT, penso proprio che convenga a meno di non avere già il vinile oppure il SACD. Non saprei se uno ha già il CD .....

Il discorso distanza è sempre relativo, Milano-Roma si fa in poco più di tre ore mi pare, quindi tutto è possibile, visto poi che per Roma ho una passione sviscerata chissà che non ci capiti prima o poi.

Una sola parolina sul ripping, anche io ho sentito un ripping del cd suonare meglio del cd, ma secondo me dipende da tanti fattori.
Dando per scontato che si usi in entrambi i casi lo stesso DAC, il primo fattore è la qualità della meccanica e l'interfacciamento della stessa con il DAC, il secondo il livello di uscita che spesso è più basso con il CD che con il DAC il che da l'impressione che si senta meglio.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
pluto
pluto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 26105
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 62
Località : Genova

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da pluto il Ven Nov 22 2013, 13:27

Rock, io sono d'accordo sulla mediocrità del ripping da vinile. Raramente ho trovato qualcuno in grado di fare cose egregie e l'ho segnalato a suo tempo. Ma sul rip da Sacd credo che le cose siano un po' diverse.

La traccia ISO è uguale x tutti, che la rippi io, Avian o il Tenente. Io suggerisco di ascoltare quella
Poi tutti o quasi fanno una conversione da Iso a Pcm e qui iniziano i dolori, primo fra tutti sbagliare sistematicamente il Gain.

E ti posso assicurare che la traccia ISO è superiore ai files derivati e convertiti (quasi sempre male) in Pcm - in rete si trovano in 24/88.

Dico quasi xchè finora l'unico che ho trovato all'altezza tra i 2 formati (Iso + conversione in Pcm) è il lavoro del Tenente, che devo dire su questo sa il fatto suo.. ma intanto a me li ha convertiti in WAV 24/176..

X cui se non ti piace il rip da SACD, spero che tu ti riferisca al file convertito in PCM, altrimenti c'è qualcosa che non mi torna
Avian
Avian
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 853
Data d'iscrizione : 03.11.13
Località : Roma

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da Avian il Ven Nov 22 2013, 13:31

Su questo non ci piove ... i rip da vinile li ho sempre trovati disastrosi.


_________________
E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.
pluto
pluto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 26105
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 62
Località : Genova

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da pluto il Ven Nov 22 2013, 13:49

@Avian ha scritto:Su questo non ci piove ... i rip da vinile li ho sempre trovati disastrosi.
Stiamo andando un po' OT ma il Gazebo è il Gazebo sunny 
Ho sostenuto spesso qua dentro che il problema di base è che x avere un eccellente rip da vinile occorrono 2 cose:
attrezzatura (e quella buona costa)
persona competente ( e qua casca l'asino)

Il rippatore deve essere un mix di analogista con una parte analogue al di sopra di ogni sospetto ed inoltre essere anche un valente informatico con conoscenze del software e un convertitore AD con i controca@@i.

Vado sempre a studiarmi i lavori e le metodologie dei rippatori e vedo sempre lacune importanti
spesso hanno un front-end di livello discreto e poi si arenano con una banale scheda da 150 euro..

Nessuno usa un AD di livello importante, e quindi…..Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 82529
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7886
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da RockOnlyRare il Ven Nov 22 2013, 14:38

@Avian ha scritto:Su questo non ci piove ... i rip da vinile li ho sempre trovati disastrosi.
ah ecco, non solo il solo a pensarlo, anche perché ho il sospetto che buona parte siano fatti usando giradischi supereconomici (intorno ai 100€) che si collegano al pc via usb.
Mi piacerebbe provare usando il mio impianto e ad esempio un pre phono dedicato usb della project o un apparecchio superiore.

Ma anche i SACD credo siano rippati usando la PS3 per cui il risultato finale penso sia troppo inferiore all'originale, senza contare l'inutilità della cosa perché se esistono moltissimi vinili che non sono mai stati pubblicati in cd, penso che non esistano SACD che non siano comunque reperibili in altro formato.
Anzi, buona parte dei titoli pubblicati in SACD sono reperibili anche in file in alta risoluzione.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
Avian
Avian
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 853
Data d'iscrizione : 03.11.13
Località : Roma

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da Avian il Ven Nov 22 2013, 16:11

@RockOnlyRare ha scritto:

Ma anche i SACD credo siano rippati usando la PS3 per cui il risultato finale penso sia troppo inferiore all'originale
La ps3 serve per prendere l'iso. Il rippaggio avviene con programmi tipo foobar2000 o eac. Come ti spiegava pluto l'iso è uguale per tutti. Poi ci sono altri programmi (mi sto attrezzando) che permettono di separare (drag e drop) la traccia dsd dall'iso di un sacd ad esempio. E ti ripeto, la differenza non la senti rispetto al formato fisico. Almeno non con gli impianti che ho visto/sentito io. Forse hai avuto brutte esperienze RockOnly, ma non è che ci vuole chissà cosa per fare un buon lavoro, a differenza della complessità di un rip da vinile. Non esiste orecchio umano capace di distinguere livelli di compressione rip 6,7,8, etc. Le differenze stanno solo nei grafici. Sempre tenendo presente come funziona l'algoritmo alla base del codec flac. Senza paura di smentita sunny


Ultima modifica di Avian il Ven Nov 22 2013, 18:40, modificato 1 volta


_________________
E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7886
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da RockOnlyRare il Ven Nov 22 2013, 17:16

@Avian ha scritto:La ps3 serve per prendere l'iso. Il rippaggio avviene con programmi tipo foobar2000 o eac. Come ti spiegava pluto l'iso è uguale per tutti. Poi ci sono altri programmi (mi sto attrezzando) che permettono di separare (drag e drop) la traccia dsd dall'iso di un sacd ad esempio. E ti ripeto, la differenza non la senti rispetto al formato fisico. Almeno non con gli impianti che ho visto/sentito io. Forse hai avuto brutte esperienze RockOnly, ma non è che ci vuole chissà cosa per fare un buon lavoro, a differenza della complessità di un rip da vinile. Non esiste orecchio umano capace di distinguere livelli di compressione rip 6,7,8, etc. Le differenze stanno solo nei grafici. Sempre tenendo presente come funziona l'algoritmo alla base del codec flac. Sena paura di smentita sunny
Non so cosa dirti io mi baso sull'orecchio e le poche volte che mi è capitato di ascoltare un file rippato da SACD (non solo flac ma anche ISO, con foobar si può ascoltare direttamente, li ho sempre trovati mediocri per non dire pessimi, comunque inferiori al cd originale o al file 24-88 preso da hdtracks, non parliamo poi del vinile. Avrò avuto sfortuna ma ..... non credo sia colpa di foobar perchè con lo stesso i files in hi-res se sono validi si sentono benissimo.

Tutto questo mi ha spinto a concentrare le spese su una buona meccanica CD mettendo definitivamente una pietra sopra sul formato SACD (anche perché non penso che sarà supportato per ancora molti anni) che all'occorrenza posso comunque ascoltare ma con un lettore Sony video compatibile anche con il SACD quindi non certo il massimo. Ma tanto non li comprerò per cui. Sempre mia personale opinione.

Però se dallo stesso SACD di Bowie sono state ricavate 4 versioni che suonano in modo completamente differente, non so cosa accada ma certamente almeno 3 utenti su 4 hanno clamorosamente toppato qualcosa nel processo, a meno che di ziggy stardust esistano 4 differenti versioni dello stesso album in SACD. Comunque nel dubbio mi tengo il vinile che suona meglio anche se è consunto.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
pluto
pluto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 26105
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 62
Località : Genova

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da pluto il Ven Nov 22 2013, 18:08

Rock mi sto procurando il file ISO di Bowie e poi ci divertiamo, sia con CD, Japan e 24/88 di Hdtracks. Il vinile ormai ammuffito lo lascio nella libreria. Tanto siamo qua x giocare

Ma ho l'impressione che ti abbiano messo parecchio fuori strada
Sarà x la prossima settimana
Ciao
Avian
Avian
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 853
Data d'iscrizione : 03.11.13
Località : Roma

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da Avian il Ven Nov 22 2013, 18:44

Sì il SACD morirà, credo. Di lui rimarrà il dsd liquido, molto ghiotto e succoso, a mio avviso l'unico in grado di darti quel senso "analogico", una vena che ad esempio non ha il dvd-audio e il pcm.
L'ultimo dei moicani sarà in effetti il cd. Ed io ho provveduto principalmente in quel senso.
Fine del lunghissimo ot Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 999153


_________________
E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7886
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da RockOnlyRare il Ven Nov 22 2013, 18:46

@pluto ha scritto:Rock mi sto procurando il file ISO di Bowie e poi ci divertiamo, sia con CD, Japan e 24/88 di Hdtracks. Il vinile ormai ammuffito lo lascio nella libreria. Tanto siamo qua x giocare

Ma ho l'impressione che ti abbiano messo parecchio fuori strada
Sarà x la prossima settimana
Ciao
Può darsi...


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7886
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da RockOnlyRare il Ven Nov 22 2013, 18:57

@Avian ha scritto:Sì il SACD morirà, credo. Di lui rimarrà il dsd liquido, molto ghiotto e succoso, a mio avviso l'unico in grado di darti quel senso "analogico", una vena che ad esempio non ha il dvd-audio e il pcm.
L'ultimo dei moicani sarà in effetti il cd. Ed io ho provveduto principalmente in quel senso.
Fine del lunghissimo ot Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 999153
applausi applausi applausi applausi applausi applausi 


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7886
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da RockOnlyRare il Ven Nov 22 2013, 18:58

@pluto ha scritto:Rock mi sto procurando il file ISO di Bowie e poi ci divertiamo, sia con CD, Japan e 24/88 di Hdtracks. Il vinile ormai ammuffito lo lascio nella libreria. Tanto siamo qua x giocare

Ma ho l'impressione che ti abbiano messo parecchio fuori strada
Sarà x la prossima settimana
Ciao
grandioso.... vedi PM.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
makyo1974
makyo1974
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 279
Data d'iscrizione : 12.10.13
Età : 46
Località : Garbagna

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da makyo1974 il Sab Nov 23 2013, 14:52

un esempio di rip da vinile con scheda audio delta 4410 e padelle thorens 125mkIIhttps://www.youtube.com/playlist?list=PLmxfE7f7GqPn4jnbSMit1PvGtnrFmWae-
cricchio
cricchio
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 372
Data d'iscrizione : 19.11.13
Località : La Spezia

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Kind of Blue - Miles Davis

Messaggio Da cricchio il Mar Nov 26 2013, 09:45

Buongiorno, ho acquistato da HDtracks la versione 24/192 di Kind of Blue e volevo fare una domanda a chi ne sa più di me: prendendo la parte iniziale di So What, si sente la tromba "gracchiare" in modo fastidioso, particolarmente sul canale destro.
In un primo momento pensavo ad un problema con le cuffie ma poi, facendo varie prove, mi sono reso conto che è nella registrazione ed è molto simile in tutte le registrazioni che ho ascoltato di quel pezzo.
Naturalmente nessun problema negli assoli.
E' un problema legato alla registrazione, allo strumento in se od altro?
Grazie per l'eventuale risposta.
mc 73
mc 73
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 10704
Data d'iscrizione : 10.12.12
Località : friuli udine e dintorni

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da mc 73 il Mar Nov 26 2013, 09:51



_________________
saluti Michele sunny
cricchio
cricchio
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 372
Data d'iscrizione : 19.11.13
Località : La Spezia

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da cricchio il Mar Nov 26 2013, 10:01

Grazie!
cricchio
cricchio
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 372
Data d'iscrizione : 19.11.13
Località : La Spezia

Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz? - Pagina 2 Empty Re: Nuova rimasterizzazione x IL DISCO della storia del Jazz?

Messaggio Da cricchio il Mar Nov 26 2013, 10:08

Ora è unito, grazie!

    La data/ora di oggi è Gio Ott 29 2020, 00:13