Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata

charlatan
charlatan
Member
Member

Numero di messaggi : 24
Data d'iscrizione : 19.03.19

Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata Empty Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata

Messaggio Da charlatan il Mar Mar 19 2019, 12:37

Salve a tutti...è il mio primo post e volevo chiedere un consiglio essendo io non espertissimo di hifi, diffusori, etc..
Avevo intenzione di acquistare un paio di diffusori (fascia bassa) da collegare al mi vecchio giradischi JVC.
Ero indeciso tra un paio di casse della linea INDIANA LINE (sui 180 euro) e le casse EDIFIER R1700B T. Queste ultime hanno anche la connessione Bluetooth. Da quel che so, le INDIANA dovrebbero essere di una qualità superiore, dll'altro lato le EDIFIER (da quello che ho letto,comunque ottime), hanno la connessione bluetooth, magari quindi potrebbero essere usate anche collegandole alla smart tv.
C'è qualcuno sul forum che ha esperienza con diffusori del genere?
Grazie
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7892
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata Empty Re: Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata

Messaggio Da RockOnlyRare il Mar Mar 19 2019, 14:10

Ciao ho preso da poco (1-2 mesi massimo) una coppia di Edifier attive, sono proprio le Edifier R1700 ma senza la connessione bluetooth. Costano qualche decina di Euro in meno delle BT (pagate 130 mi pare) esteticamente mi sembrano praticamente identiche.

Le uso per un monitor tv che ha l'uscita audio, collegato con Sky-q che ha un audio piuttosto valido con grande dimanica.
Il suono considerando il rapporto qualità prezzo e le mie esigenze è ottimo, oltre ogni più rosea previsione.
Le casse sembrano costruite bene, sono solide e belle da vedere, spero siano anche affidabili come durata.

Chiaramente non siamo nel hi-fi propriamente detta ma rispetto a prima (casse jbl per pc) ci sono DUE abissi.

Non ho mai ascoltato le Indiana Line, come marca è molto nota. Il Bluetooth può essere comodo anche se IMHO con la connessione BT si "Perde" qualcosa in termine di qualità pur essendo più comodo il fatto di non avere i fili. Però dipende dalle esigenze, le Edifier non sono enormi ma neppure le "cassettine da pc" che sposti in giro come niente fosse o che ti porti dietro in vacanza ....

Se vuoi fare un deciso balzo di qualità, per una coppia di casse tradizionali, ti consiglio le Elac per esempio le classiche Debut 4 (che però sono passive, quindi necessitano di un ampli). Però sono di un'altra categoria, entri nel hi-fi propriamente detta.



_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
RockTheDog
RockTheDog
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 169
Data d'iscrizione : 04.04.18
Età : 45
Località : Genova

Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata Empty Re: Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata

Messaggio Da RockTheDog il Mar Mar 19 2019, 17:34

ciao ti posso consigliare le Mackie come monitor amplificato e con un buon sound, io ho le CR4(€133) collegate all'iMac, ma ci sono anche le CR5 con bluetooth (€179).


_________________
Saluti Fabrizio.
charlatan
charlatan
Member
Member

Numero di messaggi : 24
Data d'iscrizione : 19.03.19

Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata Empty Re: Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata

Messaggio Da charlatan il Mar Mar 19 2019, 18:50

Grazie per la risposta ;)
In effetti anche a video sembrano molto ben fatte le Edifier...e anche varie recensioni ne parlano bene. Il mio dubbio è che io non ne farei un uso come casse da Mac o computer, bensi' da collegare come "hi-fi" (molto poco hi-fi) ad un giradischi, per ascoltare vinili (rock in particolare). Non pretendo che siano il massimo per ascoltare musica da giradischi, ma sarebbe utile avere anche il parere di qualcuno che magari le ha collegate ad un giradischi.
Ah non conoscevo le Elac...sembrano buone (anche se il prezzo è più alto), anche se a me farebbe comodo più una cassa passiva non avendo molto spazio per montare anche il mio vecchio e abbastanza ingombrante amplificatore anni 90 :-)
Il bluetooth delle Edifier anche a me può far comodo...magari potrei collegare anche la smart tv e usarli come altoparlanti.

@RockOnlyRare ha scritto:Ciao ho preso da poco (1-2 mesi massimo) una coppia di Edifier attive, sono proprio le Edifier R1700 ma senza la connessione bluetooth. Costano qualche decina di Euro in meno delle BT (pagate 130 mi pare) esteticamente mi sembrano praticamente identiche.

Le uso per un monitor tv che ha l'uscita audio, collegato con Sky-q che ha un audio piuttosto valido con grande dimanica.
Il suono considerando il rapporto qualità prezzo e le mie esigenze è ottimo, oltre ogni più rosea previsione.
Le casse sembrano costruite bene, sono solide e belle da vedere, spero siano anche affidabili come durata.

Chiaramente non siamo nel hi-fi propriamente detta ma rispetto a prima (casse jbl per pc) ci sono DUE abissi.

Non ho mai ascoltato le Indiana Line, come marca è molto nota. Il Bluetooth può essere comodo anche se IMHO con la connessione BT si "Perde" qualcosa in termine di qualità pur essendo più comodo il fatto di non avere i fili. Però dipende dalle esigenze, le Edifier non sono enormi ma neppure le "cassettine da pc" che sposti in giro come niente fosse o che ti porti dietro in vacanza ....

Se vuoi fare un deciso balzo di qualità, per una coppia di casse tradizionali, ti consiglio le Elac per esempio le classiche Debut 4  (che però sono passive, quindi necessitano di un ampli). Però sono di un'altra categoria, entri nel hi-fi propriamente detta.

charlatan
charlatan
Member
Member

Numero di messaggi : 24
Data d'iscrizione : 19.03.19

Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata Empty Re: Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata

Messaggio Da charlatan il Mar Mar 19 2019, 18:53

@RockTheDog ha scritto:ciao ti posso consigliare le Mackie come monitor amplificato e con un buon sound, io ho le CR4(€133) collegate all'iMac, ma ci sono anche le CR5 con bluetooth (€179).
Grazie per la risposta!
Belle anche queste Mackie (anche se il verdino di contorno ai coni può fare un po' a pugni con lo scaffale dove le andrei a mettere Embarassed ), ed è interessante ci siano anche quelle col Bluettoth.
Vale anche qua il discorso di prima... hanno un buon suono anche per ascoltare musica da un giradischi (con un pre)?? Chissà
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7892
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata Empty Re: Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata

Messaggio Da RockOnlyRare il Mer Mar 20 2019, 11:11

@charlatan ha scritto:Grazie per la risposta ;)
In effetti anche a video sembrano molto ben fatte le Edifier...e anche varie recensioni ne parlano bene. Il mio dubbio è che io non ne farei un uso come casse da Mac o computer, bensi' da collegare come "hi-fi" (molto poco hi-fi) ad un giradischi, per ascoltare vinili (rock in particolare). Non pretendo che siano il massimo per ascoltare musica da giradischi, ma sarebbe utile avere anche il parere di qualcuno che magari le ha collegate ad un giradischi.
Ah non conoscevo le Elac...sembrano buone (anche se il prezzo è più alto), anche se a me farebbe comodo più una cassa passiva non avendo molto spazio per montare anche il mio vecchio e abbastanza ingombrante amplificatore anni 90 :-)
Il bluetooth delle Edifier anche a me può far comodo...magari potrei collegare anche la smart tv e usarli come altoparlanti.

Vediamo un po'..... mi sa che hai trascurato un dettaglio molto importante:

Non penso sia possa collegare le casse "attive" (attive = amplificate, passive = non amplificate) DIRETTAMENTE al giradischi perchè il segnale che esce dalla testina del gira è molto basso, tanto è vero che gli amplificatori usano un INGRESSO PHONO che non è altro che un PREAMPLIFICATORE PHONO (PRE PHONO).

Per cui le scelte possibili sono due :

A) usare le casse attive collegando il gira ad un pre phono, ed il pre phono alle casse attive.

B) usare un amplificatore (ovviamente con il pre phono incorporato) ed una coppia di casse passive, nel qual caso ti assicuro che le Elac hanno un rapporto qualità prezzo imbattibile, se costano troppo sicuramente puoi trovare una coppia di debut B4 o ancora meglio le Debut B5 usate: le B5 le ho anche io nel "secondo impianto" e suonano in modo straordinario considerando prezzo e dimensioni, e considera che in sala ho un impianto mica da ridere per cui l'orecchio è bene allenato.
Ascoltate ad una fiera a Milano con un amplificazione da diverse migliaia di Euro emettevano un suono paragonabile a quello di casse 4-5 volte più costose. Merito del progettista che è un fenomeno.

Discorso bluetooth. Sicuramente è una cosa molto utile, però io la smart tv la collegherei con i cavi lo stesso (tutte le smart tc hanno sicuramente almeno un uscita audio sia digitale che analogica (jack o RCA).
Il Bluetooth secondo me è prezioso per il cellulare, per le cuffie, ed in genere per tutte le periferiche che non hanno un uscita per collegare un ampli, per quando sei in vacanza etc etc. Comodo ma qualitativamente meno valido con la noia delle batterie che si scaricano sul più bello. E nel caso delle Edifier a partià di modello "pesa 50 Euro", più o meno il costo di un pre phono entry level.

Ad esempio uno di questi due, sono di buona qualità anche se economici (un pre phono può arrivare a svariate migliaia di Euro):

https://www.amazon.it/Pro-Ject-Phono-Box-Stadio-Fono/dp/B01CZW87HS/ref=sr_1_2?ie=UTF8&qid=1553076270&sr=8-2&keywords=pre+phono+pro-ject

https://www.amazon.it/Pro-Ject-Phono-Box-MM-Nero/dp/B007N6USS8/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1553076270&sr=8-1&keywords=pre+phono+pro-ject



_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
charlatan
charlatan
Member
Member

Numero di messaggi : 24
Data d'iscrizione : 19.03.19

Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata Empty Re: Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata

Messaggio Da charlatan il Mer Mar 20 2019, 11:27

Grazie per la risposta esaustiva e particolareggiata.

Per quanto riguarda la questione del Pre, si l'avevo scritto nell'altro post che avrei dovuto usare un pre  Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata 285880
Le Elac sono belle e da quello che ho letto sono di un buon livello come audio, ma costano anche di più delle Edifier purtroppo  erg
Il discorso Bluetooth in effetti è molto condivisibile... più che altro il blutooth è per una questione di comodità, per non mettere troppi cavi in mezzo.
Mi chiedo poi (da neofita), ma se collego casse passive al giradischi (tramite pre-phono), poi ho la possibilità di collegarle anche all'uscita della tv?? Cioè dovrei collegare il pre alla tv??
@RockOnlyRare ha scritto:
Vediamo un po'..... mi sa che hai trascurato un dettaglio molto importante:

Non penso sia possa collegare le casse "attive" (attive = amplificate, passive = non amplificate) DIRETTAMENTE al giradischi perchè il segnale che esce dalla testina del gira è molto basso, tanto è vero che gli amplificatori usano un INGRESSO PHONO che non è altro che un PREAMPLIFICATORE PHONO (PRE PHONO).

Per cui le scelte possibili sono due :

A) usare le casse attive collegando il gira ad un pre phono, ed il pre phono alle casse attive.

B) usare un amplificatore (ovviamente con il pre phono incorporato) ed una coppia di casse passive, nel qual caso ti assicuro che le Elac hanno un rapporto qualità prezzo imbattibile, se costano troppo sicuramente puoi trovare una coppia di debut B4 o ancora meglio le Debut B5 usate: le B5 le ho anche io nel "secondo impianto" e suonano in modo straordinario considerando prezzo e dimensioni, e considera che in sala ho un impianto mica da ridere per cui l'orecchio è bene allenato.
Ascoltate ad una fiera a Milano con un amplificazione da diverse migliaia di Euro emettevano un suono paragonabile a quello di casse 4-5 volte più costose. Merito del progettista che è un fenomeno.

Discorso bluetooth. Sicuramente è una cosa molto utile, però io la smart tv la collegherei con i cavi lo stesso (tutte le smart tc hanno sicuramente almeno un uscita audio sia digitale che analogica (jack o RCA).
Il Bluetooth secondo me è prezioso per il cellulare, per le cuffie, ed in genere per tutte le periferiche che non hanno un uscita per collegare un ampli, per quando sei in vacanza etc etc. Comodo ma qualitativamente meno valido con la noia delle batterie che si scaricano sul più bello. E nel caso delle Edifier a partià di modello "pesa 50 Euro", più o meno il costo di un pre phono entry level.

RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7892
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata Empty Re: Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata

Messaggio Da RockOnlyRare il Mer Mar 20 2019, 12:12

Le Edifier, almeno il modello che ho io senza BT (ma penso che sia lo stesso), ha DUE ingressi, quindi puoi collegare due sorgenti in contemporanea, che nel tuo caso sarebbero il pre phono e la smart tv.

Il guaio, e questa scelta personalmente mi trova totalmente in disaccordo, NON E' POSSIBILE selezionare la sorgente, se le colleghi entrambe la musica arriva da entrambe le sorgenti.

In parole povere, se colleghi due sorgenti ne deve funzionare una sola per volta.

Non so come si comporti il modello in bluetooth se ha ad esempio collegato il pre phono con il cavo e la tv via bluetooth, suppongo che dia la precedenza ad una delle due.

Il discorso di evitare i cavi è certamente utile, però suppongo che la cassa debba comunque stare sempre collegata alla presa di corrente, considerando la potenza. Altrimenti il rischio di restare senza auto sul più bello è da valutare. Il mio consiglio è provare le due soluzioni, con un film recente che abbia un audio di ottima qualità e dinamica (supereroi , star wars etc etc) e confrontare se e quanta differenza ci sia.

Risiedi lontano da Milano ?

A propos ho visto solo adesso nick ed avatar, gran bel gruppo i Charlatans, avevo tutta la loro discografia perlomeno fino ad una decina di anni fa....


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
charlatan
charlatan
Member
Member

Numero di messaggi : 24
Data d'iscrizione : 19.03.19

Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata Empty Re: Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata

Messaggio Da charlatan il Mer Mar 20 2019, 13:25

Vabbè, fermo restando che è sbagliato non dare la possibilità di selezionare la sorgente, sarebbe sempe una la sorgente attiva; nel senso che o sta la tv accesa, o lo stereo, non è che si tiene accese tutte e due le cose :)
Eh e come posso provare se ancora le devo comprare Razz Razz ... il mio dubbio è proprio relativamente al suono tra una Edifier (che in genere usano vicino a pc/mac o tv) e qualcosa di più vicino alle casse per audio, tipo Indiana Line o le Elac che hai detto tu. Ho il timore che le Edifier si sentano un po' una ciofeca se metto su un disco rock o simile.

No, un pò più lontano da Milano...provincia di Napoli Embarassed

Eh si gran bel gruppo che erano i Charlatans...il cantante è ancora attivo a livello musicale :)
... e che fine ha fatto tutta la tua discografia dei charlatans :) ?

@RockOnlyRare ha scritto:Le Edifier, almeno il modello che ho io senza BT (ma penso che sia lo stesso), ha DUE ingressi, quindi puoi collegare due sorgenti in contemporanea, che nel tuo caso sarebbero il pre phono e la smart tv.

Il guaio, e questa scelta personalmente mi trova totalmente in disaccordo, NON E' POSSIBILE selezionare la sorgente, se le colleghi entrambe la musica arriva da entrambe le sorgenti.

In parole povere, se colleghi due sorgenti ne deve funzionare una sola per volta.

Non so come si comporti il modello in bluetooth se ha ad esempio collegato il pre phono con il cavo e la tv via bluetooth, suppongo che dia la precedenza ad una delle due.

Il discorso di evitare i cavi è certamente utile, però suppongo che la cassa debba comunque stare sempre collegata alla presa di corrente, considerando la potenza. Altrimenti il rischio di restare senza auto sul più bello è da valutare. Il mio consiglio è provare le due soluzioni, con un film recente che abbia un audio di ottima qualità e dinamica (supereroi , star wars etc etc) e confrontare se e quanta differenza ci sia.

Risiedi lontano da Milano ?

A propos ho visto solo adesso nick ed avatar, gran bel gruppo i Charlatans, avevo tutta la loro discografia perlomeno fino ad una decina di anni fa....
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7892
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata Empty Re: Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata

Messaggio Da RockOnlyRare il Mer Mar 20 2019, 15:40

Mi spiace , se fossi stato in zona ti avrei fatto sentire le Edifier (il modello è quello) e le Elac...

Sul "provare" intendevo la differenza tra usare la connessione bluetooth rispetto al cavo, questo puoi farlo senza problemi una volta che hai deciso per le casse bluetooth.

Tranquillo le Edifier suonano bene anche con il rock, in rapporto al prezzo chiaramente ed alla tipologia di cassa attiva.
Non le puoi certo paragonare con le ELAC, che sono casse passive adatte ad un buon impianto hi-fi diciamo di livello tra l'entry level ed il medio. Anche perchè, se oltre alle casse ci metti un ampli diciamo da 40W per canale, hai una potenza e dinamica di un altro pianeta rispetto a casse come le Edifier che mi pare hanno un'amplificazione di 15W.

Ma se le paragoni con casse attive concorrenti grossomodo sulla stessa fascia di prezzo, sono sorprendenti, anche perchè non ti fanno pagare "il marchio", che nel caso di questo tipo di prodotti, è spesso elevatissimo e nel 99% dei casi sempre fabbricato in Cina è per cui ......

Il dubbio maggiore in questa tipologia di prodotti casomai ce l'ho sulla affidabilità nel tempo. Che succede se si guasta un mese dopo che è scaduta la garanzia ?

Comunque devi fare una scelta di questo tipo:

A) Avendo un budget limitato mi "accontento" di un pre phono (che comunque serve sempre anche passando ad un ampli) + una coppia di casse attive (bluetooth o no cambia poco)

B) Metto da parte qualcosa e punto sulla soluzione ampli + casse passive, spendo un po' di più ma ho un impianto hi-fi propriamente detto sotto ogni punto di vista. Puoi sempre cercare sull'usato delle ELAC è uscita di recente una nuova serie per cui è facile che qualcuno le sostituisca con il modello nuovo.

ATTENZIONE : la differenza principale tra il vecchio e nuovo modello è nel bass reflex (sistema di bassi riflessi) che nel nuovo modello è anteriore nel vecchio invece è posteriore. Se le casse sono inserite in uno scaffale (senza o con poco spazio dietro) la soluzione con il bass reflex posteriore va scartata.

Per la cronaca anche le Edifier sono bass reflex, l'uscita è anteriore.

Dimenticavo, discorso Charlatans, i cd li ho ancora tutti, ci mancherebbe, ma sono molti anni che non ne compro più di nuovi, ho ascoltato le ultime cose che hanno fatto ma mi sembrano molto inferiori ai primi anni di carriera, dal classico Britpop hanno virato verso un genere "indie pop" decisamente meno originale e che alla lunga stanca, pur con qualche bel brano sparso qua e la.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
charlatan
charlatan
Member
Member

Numero di messaggi : 24
Data d'iscrizione : 19.03.19

Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata Empty Re: Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata

Messaggio Da charlatan il Gio Mar 21 2019, 12:38

ah in quel senso provare Embarassed ah certo allora.
Ora comincio a dare un occhiata se c'è qualche buona occasione per le Elac.

Eh si la scelta deve essere per forza quella tra le due opzioni che hai scritto.
Che significa "... (che comunque serve sempre anche passando ad un ampli)?? Non ho capito...anche usando il pre-phono dovrei comunque avere anche un amplificatore?? Il pre che collego al giradischi, non serve ad evitare di collegare un amplificatore (anche avendo delle casse passive)?? Domanda da ignorante Rolling Eyes Rolling Eyes

@RockOnlyRare ha scritto:Mi spiace , se fossi stato in zona ti avrei fatto sentire le Edifier (il modello è quello) e le Elac...

Sul "provare" intendevo la differenza tra usare la connessione bluetooth rispetto al cavo, questo puoi farlo senza problemi una volta che hai deciso per le casse bluetooth.

Tranquillo le Edifier suonano bene anche con il rock, in rapporto al prezzo chiaramente ed alla tipologia di cassa attiva.
Non le puoi certo paragonare con le ELAC, che sono casse passive adatte ad un buon impianto hi-fi diciamo di livello tra l'entry level ed il medio. Anche perchè, se oltre alle casse ci metti un ampli diciamo da 40W per canale, hai una potenza e dinamica di un altro pianeta rispetto a casse come le Edifier che mi pare hanno un'amplificazione di 15W.

Ma se le paragoni con casse attive concorrenti grossomodo sulla stessa fascia di prezzo, sono sorprendenti, anche perchè non ti fanno pagare "il marchio", che nel caso di questo tipo di prodotti, è spesso elevatissimo e nel 99% dei casi sempre fabbricato in Cina è per cui ......

Il dubbio maggiore in questa tipologia di prodotti casomai ce l'ho sulla affidabilità nel tempo. Che succede se si guasta un mese dopo che è scaduta la garanzia ?

Comunque devi fare una scelta di questo tipo:

A) Avendo un budget limitato mi "accontento" di un pre phono (che comunque serve sempre anche passando ad un ampli) + una coppia di casse attive (bluetooth o no cambia poco)

B) Metto da parte qualcosa e punto sulla soluzione ampli + casse passive, spendo un po' di più ma ho un impianto hi-fi propriamente detto sotto ogni punto di vista. Puoi sempre cercare sull'usato delle ELAC è uscita di recente una nuova serie per cui è facile che qualcuno le sostituisca con il modello nuovo.

ATTENZIONE : la differenza principale tra il vecchio e nuovo modello è nel bass reflex (sistema di bassi riflessi) che nel nuovo modello è anteriore nel vecchio invece è posteriore. Se le casse sono inserite in uno scaffale (senza o con poco spazio dietro) la soluzione con il bass reflex posteriore va scartata.

Per la cronaca anche le Edifier sono bass reflex, l'uscita è anteriore.

Dimenticavo, discorso Charlatans, i cd li ho ancora tutti, ci mancherebbe, ma sono molti anni che non ne compro più di nuovi, ho ascoltato le ultime cose che hanno fatto ma mi sembrano molto inferiori ai primi anni di carriera, dal classico Britpop hanno virato verso un genere "indie pop" decisamente meno originale e che alla lunga stanca, pur con qualche bel brano sparso qua e la.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7892
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata Empty Re: Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata

Messaggio Da RockOnlyRare il Gio Mar 21 2019, 16:09

No, o prendi le casse attive + il pre phono oppure un ampli che abbia ovviamente il pre phono (ingresso phono) incorporato e le casse passive.

Quasi tutti gli ampli da entry level fino al medio hanno l'ingresso phono incorporato anche perchè il gira è tornato di moda.

Gli ampli più costosi invece non ce l'hanno quasi mai perchè a certi livelli si preferisce poter scegliere il pre phono che meglio si adatta alla testina.

La mia frase, effettivamente un po' ambigua, è che il pre phono che sia esterno o incluso nell'ampli (come ingresso phono), deve esserci in ogni caso altrimenti il segnale non sarebbe abbastanza forte.



_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
Rudino
Rudino
Sordo Magno

Numero di messaggi : 6068
Data d'iscrizione : 16.01.10
Età : 57

Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata Empty Re: Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata

Messaggio Da Rudino il Gio Mar 21 2019, 19:36

@RockOnlyRare ha scritto:No, o prendi le casse attive + il pre phono

Mi sfugge qualcosa....in questo caso il controllo di volume dov'è? Sui diffusori attivi?


_________________
Ciao,
Marco LP
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7892
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata Empty Re: Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata

Messaggio Da RockOnlyRare il Ven Mar 22 2019, 11:47

@Rudino ha scritto:

Mi sfugge qualcosa....in questo caso il controllo di volume dov'è? Sui diffusori attivi?

Ovviamente i diffusori attivi hanno il controllo di volume, c'è anche il telecomando.

Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata 91uVkV97FzL._SL1500_


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
Rudino
Rudino
Sordo Magno

Numero di messaggi : 6068
Data d'iscrizione : 16.01.10
Età : 57

Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata Empty Re: Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata

Messaggio Da Rudino il Ven Mar 22 2019, 15:06

@RockOnlyRare ha scritto:
Ovviamente i diffusori attivi hanno il controllo di volume, c'è anche il telecomando.

Grazie, mi mancava questa info Embarassed Embarassed


_________________
Ciao,
Marco LP
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7892
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata Empty Re: Pareri e consigli su diffusori da scaffale o parete attrezzata

Messaggio Da RockOnlyRare il Lun Mar 25 2019, 10:13

@Rudino ha scritto:

Grazie, mi mancava questa info  Embarassed  Embarassed

Edizione bluetooth e standard sono identiche all'aspetto. Quella in foto e la bluetooth, il telecomando ha un paio di pulsanti in più del mio che ha solo volume + e - ed il tasto mute.

Dimenticavo gli altri due potenziometri che si vedono oltre al volume sono i controlli di tono, per quel che possono servire.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.

    La data/ora di oggi è Mar Gen 26 2021, 16:17