Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Diffusori Arte Acustica Swan
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Diffusori Arte Acustica Swan

carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 24470
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da carloc Sab Apr 13 2019, 19:34

#arteacustica

Oggi ho avuto il piacere di partecipare alla presentazione dei diffusori Arte Acustica SWAN presso lo Show Room di EAM Lab (noto produttore di elettroniche Hi-Fi) a Busto Garolfo (MI).
Era presente l'Ingegner Giorgio Todde, titolare di Arte Acustica http://www.arteacustica.it/index.php

Maggiori dettagli sul diffusore Swan li trovate qui http://www.arteacustica.it/classic%20line%20stand%2093.html

La particolarità dei diffusori consiste nell'assenza del crossover, nell'accurata scelta degli altoparlanti (nulla di esotico o esoterico) dal sicuro ed efficace rendimento e nell'eccellente sensibilità di 95dB/1m/1W.
Il suono che riescono a riprodurre ha una fluidità impressionante che diffusori con crossover complessi non riescono nemmeno lontanamente ad immaginare.

Se doveste venire a sapere di una demo di tali diffusori vi consigli caldamente di ascoltarli. Qualora decideste di approfondire il discorso L'Ing. Todde è sempre a disposizione ed è di una gentilezza e disponibilità disarmanti.

Passando agli aspetti meramente veniali, il listino dei diffusori è di 6900 euro e sono attualmente in promozione a 5900 euro. Peraltro la promozione prevede anche un bundle con le elettroniche EAM Lab (Pre C201 e finale 302 della serie Element) a 8500 euro in totale. L'acquisto prevede la spedizione a casa dei diffusori con il successivo intervento dell'Ing. Todde per il settaggio e tutte le misurazione del caso.

I diffusori venivano dimostrati con un impianto Full RAM Labs come potete vedere nella foto qui sotto.

Diffusori Arte Acustica Swan Img_3212


Un dettaglio del tweeter

Diffusori Arte Acustica Swan Img_3210


i connettori sul pannello superiore del diffusore

Diffusori Arte Acustica Swan Img_3211


Diffusori Arte Acustica Swan Img_3213

Mi scuso per la qualità non eccelsa delle foto ;)


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
Giorgio Todde
Giorgio Todde
Arte Acustica
Arte Acustica

Numero di messaggi : 15
Data d'iscrizione : 14.04.19
Età : 61

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Re: Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da Giorgio Todde Mar Apr 16 2019, 19:35

Di seguito una descrizione completa di specifiche del diffusore

Swan, the invisible!
Invisibile alla vista invisibile all'udito. Alla base della filosofia di progetto vi è la considerazione che i nostri sensi non devono percepire la presenza dei diffusori, alla vista in quanto l'unico elemento visibile all'orizzonte è il tw.
all'udito in quanto non si ha mai la percezione della presenza del diffusore. Il palcoscenico si materializza nelle tre dimensioni
con una naturalezza disarmante. La tecnologia che sta alla base della progettazione dei diffusori Arte Acustica prevede che gli
altoparlanti interagiscono tra loro in bande di frequenza il più possibile estese. (Sistema ad Interferenza Estesa) questo comporta
l'eliminazione di qualunque componente reattivo nel percorso del segnale, con esclusione del CAP in serie al Tweeter che però ha la sola
funzione di protezione dello stesso.
Questo permette un controllo della fase e dei ritardi di gruppo impensabile con i sistemi tradizionali. L'assenza del crossover conduce a risultati
di trasparenza, dinamica, spazialità e coerenza timbrica di assoluto rilievo, non riscontrabili su diffusori tradizionali se non in modo parziale.
Il gap prestazionale rispetto ai sistemi crossoverizzati è incolmabile, facendo dei diffusori Arte Acustica una nuova frontiera.
Swan è un sistema!
Cosa anomala per un diffusore è l'estrema personalizzazione, tutti gli accessori acquistabili aftermarket permetteranno di affinare le già eccellenti caratteristiche del sistema base e saranno di semplice installazione, alla portata di qualunque audiofilo.
1. L'interfaccia con le elettroniche è sempre stata una priorità! Il D.F. (Dumping Factor) di sistemi a stato solido non può essere paragonata con quella dei sistemi valvolari, rapporto di almeno 10:1. A tal fine è previsto l'acquisto di un kit di conversione per ampli a basso D.F. comprendente un Woofer e relativo tubo d'accordo. Inutile dire che la risposta in basso di un valvolare, se ben interfacciato, sarà assolutamente corretta per smorzamento al pari di uno SS;
2. Fianchetti laterali sull'unità Woofer contribuiscono alla riduzione delle risonanze spurie della cassa. Svolgono egregiamente anche una funzione estetica in quanto previsti in legni pregiati massello o in colori solidi a scelta;
3. Base sismica in metallo su supporti elastici di massa almeno doppia rispetto a quella del diffusore permette la quasi totale eliminazione dell'energia trasmessa al pavimento (base flottante). Si elimina in tal modo la trasmissione via solido dell'energia generata dal Woofer al pavimento e quindi alle pareti e al resto dell'impianto;
4. Braccio tecnico. E' prevista la sostituzione del braccio standard con un braccio “tecnico” dotato di regolazioni fini di offset e altezza, atto all'accoglimento di accessori futuri, p. es. un super Tweeter o nuove teste con Tweeter. Tale braccio sarà montato su supporti elastici al fine di eliminare tutte le vibrazioni spurie che dal Woofer vanno sul Tweeter (distorsione doppler);
5. Tweeter a cupola da 2,5mm e relativa testa dalle dimensioni ridotte (solo su braccio tecnico);
6. Super Tweeter nativo, cioè predisposto per questo progetto, dotato di supporto. Al pari degli altri altoparlanti sarà interfacciato rispettando i parametri stringenti del progetto base, altezza e offset.

Riduzione delle vibrazioni
Riduzione delle vibrazioni indotte dal Woofer sul Tweeter e sull’ambiente circostante, sia esse dirette che indirette.
Le vibrazioni dirette, cioè trasmesse via solido, sono quelle che il W trasmette al TW tramite la cassa, o attraverso una struttura rigida che li collega. Le vibrazioni indirette sono quelle che influenzano l’emissione del TW attraverso l’aria. Nello specifico il W nel suo intorno prossimo crea una zona perturbata che può influenzare l’emissione del TW. Una delle distorsioni meno note e anche meno facilmente controllabili è quella per effetto Doppler.
Nel progetto del diffusore SWAN si è cercato di contrastarla “isolando” e “distanziando” il TW dal W
La riduzione dell’impatto delle vibrazioni trasmissibili via solida è stata risolta isolando il TW dalla cassa del W tramite un particolare giunto elastico. La fs (frequenza di risonanza del sistema braccio cassa) è sufficientemente bassa, circa 1 Hz con il 5% di smorzamento, per preservare il braccio dalla trasmissione delle vibrazioni indotte dal W.
La riduzione dell’impatto delle vibrazioni trasmissibili via aerea è stata risolta in buona parte allontanando il TW dal W. La distanza che separa il TW dal W potrebbe, ad un occhio inesperto, essere fonte di dubbi o preoccupazione circa una presunta fonte di scollamento percettivo tra i due
altoparlanti, ma ciò non avviene, grazie al particolare approccio progettuale che non prevede il filtro crossover. In particolare è presente un solo CAP a protezione del TW, il W è completamente libero.
Un altro aspetto che si è tenuto in debita attenzione sono le vibrazioni trasmesse dal diffusore nell’ambiente circostante, in particolare quelle indotte attraverso i piedini (via solido) e attraverso le pareti laterali della cassa (via aerea).
Nel primo caso si sono adottati dei piedini elastici, giunto non rigido.
After market è prevista inoltre una base sismica su cui montare rigidamente il diffusore, base di massa almeno doppia rispetto al diffusore stesso. Questo porta ad un aumento del grado di isolamento dal pavimento, e ad un aumento del rapporto [massa diffusore]/[massa membrana W] con un conseguente miglioramento della risposta ai transienti.
Nel secondo caso si è resa il più possibile rigida e leggera la cassa usando come materiale di costruzione il multistrato di betulla.
Specifiche tecniche
Costruita con materiali e componenti di alto livello, come multistrato di betulla con irrigidimenti
interni e componenti pregiati.
I componenti elettrici utilizzati sono:
1 Woofer da 20 cm,
1 Tweeter da 3,4 cm,
1 Condensatore.
Sensibilità 95 dB 1m 1W
Impedenza 8 Ohm
Caricamento in B.R. con un accordo sovra smorzato al fine di garantire in ambiente estensione e
smorzamento corretti.


_________________
Giorgio
Affittasi
Affittasi
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 526
Data d'iscrizione : 02.01.13
Località : Milano

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Re: Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da Affittasi Mer Apr 17 2019, 08:07

Mi sembra assomiglino molto alle montagna, almeno esteticamente
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 24470
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Re: Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da carloc Mer Apr 17 2019, 13:23

Grazie Ingegnere,
ottime spiegazioni che fanno capire bene lo spirito con cui è stata progettato il diffusore. sunny


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 24470
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Re: Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da carloc Mer Apr 17 2019, 13:23

@Affittasi ha scritto:Mi sembra assomiglino molto alle montagna, almeno esteticamente

Viste dal vivo c'è una bella differenza...almeno di dimensioni Diffusori Arte Acustica Swan 775355


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 24470
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Re: Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da carloc Mer Apr 17 2019, 13:29

@Giorgio Todde ha scritto:L'interfaccia con le elettroniche è sempre stata una priorità! Il D.F. (Dumping Factor) di sistemi a stato solido non può essere paragonata con quella dei sistemi valvolari, rapporto di almeno 10:1. A tal fine è previsto l'acquisto di un kit di conversione per ampli a basso D.F. comprendente un Woofer e relativo tubo d'accordo. Inutile dire che la risposta in basso di un valvolare, se ben interfacciato, sarà assolutamente corretta per smorzamento al pari di uno SS;

Secondo me questo è un passaggio molto importante...saper scegliere quale diffusore accoppiare al proprio ampli o viceversa è una cosa molto complessa. Se potesse spiegarci come capire che caratteristiche deve avere un diffusore per poter essere abbinato ad un ampli a valvole sarebbe cosa gradita.

Peraltro, se volesse approfondire, si potrebbe aprire un thread dedicato all'abbinamento ampli/diffusore con maggiori dettagli e spiegazini tecniche più approfondite.


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
Giorgio Todde
Giorgio Todde
Arte Acustica
Arte Acustica

Numero di messaggi : 15
Data d'iscrizione : 14.04.19
Età : 61

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Re: Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da Giorgio Todde Mer Apr 17 2019, 16:55

Cercherò di essere il più possibile semplice nell’esposizione, almeno per ora, delegando come proposto da Carlo ad un approfondimento più tecnico con tanto di simulazione in altra sede, magari in un tred specifico.

Qualunque trasduttore (dispositivo atto alla trasformazione di una forma di energia in un’altra), nel nostro caso l’altoparlante in via più generale il diffusore acustico, deve essere interfacciato correttamente con la fonte primaria. Nel nostro caso il Woofer è il trasduttore incriminato, trasforma l’energia elettrica fornita dall’amplificatore prima in energia meccanica e quindi in energia acustica. Nel progettare l’unità dei bassi il Woofer è solo un elemento, definito dai suoi parametri di targa, che concorre alla stesura del “progetto”, un altro elemento è il carico del Box su cui viene montato, definendo quello che è il caricamento a cui il Woofer è sottoposto, p.es. bassreflex, sospensione pneumatica, dipolo ecc. in tutto questo ci si è dimenticati (??) del fattore Amplificatore, quasi non fosse un elemento  da considerare.

Un breve richiamo: Chi ha un sistema analogico utilizza un trasduttore, la testina, atto a trasformare l’energia meccanica in elettrica, il segnale viene inviato al pre fono che l’amplifica e lo invia al preamplificatore. Le testine possono essere di svariati tipi, mm o mc con caratteristiche elettromeccaniche molto differenti, ecco che subentrano i parametri di accoppiamento o di configurazione , “sensibilità“ e “carico”. È proprio il “carico” che deve essere considerato, bassa o alta impedenza. È impensabile oggi dover rinunciare all’ottimizzazione del carico al fine di ottenere un risultato corretto. Questo è accettato, anzi “preteso” dall’audiofilo, infatti i pre fono e in particolar modo per le testine MC, è dotato di un selettore per la selezione del carico visto dalla testina, per le MM è in genere diffuso il carico di 47 KOhm. Il diffusore acustico esegue l’operazione opposta, trasforma il segnale elettrico in energia meccanica e quindi acustica, ma nessuno si è mai preoccupato delle conseguenze che ne conseguono.

Entriamo nel dettaglio, l’impedenza di uscita dell’amplificatore va ad incidere sui parametri di progetto, consideriamo che un ampli a Stato Solido SS è generalmente dotato di basse impedenze d’uscita (centesimi di Ohm), mentre un ampli valvolare di alte impedenze d’uscita (decimi di Ohm), il rapporto tra impedenza dell’altoparlante e quello dell’amplificazione viene detto Damping Factor D.F. o fattore di smorzamento. Quindi ampli SS alti D.F., valvolari bassi D.F..
p.es. ampli SS hanno D.F. generalmente superiori a 100/200 o più, ampli valvolari inferiori a 15 (Pushpull) o addirittura 2/4 monotriodi, ma anche meno.
Come si vede il divario è enorme. Questo porta ad uno squilibrio dei parametri di progetto e ha come conseguenza un “disallineamento” del carico acustico. Gli effetti sono enfatizzazione della gamma bassa e mancanza di controllo della stessa, basso gonfio, invadente e disarticolato. Quante volte si è sentito dire: “la 300B e una valvola tendenzialmente gonfia, mollacciona ecc.””, ma vale per i valvolari in genere, anche se più avvertibile con i monotriodi, onestamente troppe volte.
Il problema non è la valvola, ma l’accoppiamento con l’amplificatore, al giorno d’oggi è impensabile, dal mio punto di vista, prescindere da tale accortezza.
 Purtroppo qualunque diffusore in commercio è progettato considerando un D.F. infinito, o comunque alto, delegando all’utente audiofilo la briga di trovare la soluzione idonea con infiniti confronti. Purtroppo non essendo questo problema noto nella sua essenza, si va incontro a prove spesso estenuanti, infruttuose se non frustranti, ne è evidenza il fatto che i possessori di valvolari spesso si rivolgono a diffusori carenti in basso per compensare l’esuberanza derivante dall’accoppiamento errato.


_________________
Giorgio
calibro
calibro
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1622
Data d'iscrizione : 13.05.12

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Re: Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da calibro Gio Apr 18 2019, 11:31

Salve Ing...benvenuto!!!

Trovo molto interessante questo 3d.

Trovo peculiare l'adattamento all'ampli delle sue casse.
In genere mi sembra di aver notato, relativamente ad ampli a stato solido, una certa correlazione (almeno statistica...) fra il basso tasso di controreazione, il basso fattore di smorzamento ed un andamento della distorsione vs la potenza erogata più dolce.
Tale correlazione le risulta?
In caso di un amplificatore a stato solido di tale genere, consiglierebbe la configurazioni della cassa per i valvolari o no?

Avevo inoltre le seguenti curiosità:

1)Un tweeter molto grosso (come diametro) abbinato ad un woofer non filtrato (e che quindi ritengo salga molto in alto in frequenza) è necessario per far emettere entrambi i driver sovrapponendone le emissioni a causa della grande distanza reciproca?
2)Tale distanza molto elevata (che come ha spiegato serve a ridurre le vibrazioni provenienti dal woofer verso il tweeter) cosa comporta in termini di fase acustica fra i due driver?
Se non ricordo male, nella teoria "classica" si consigliava di fare in modo che la distanza fra i centri di emissione di due driver fosse pari od inferiore alla lunghezza d'onda della frequenza d'incrocio. Ricordo male oppure tale teoria è ormai desueta?
3)Le masse laterali alla cassa sono disaccoppiate da essa? Lavorano come una sorta di mass dumper o vi sono vincolate rigidamente?

Grazie!!


_________________
A casa: 
LG Plasma 50" HD, SKYHD optical out > DRC Behringer DEQ2496 > DAC Keces Aurion Audio DA131 >>
Oppo Aurion Audio BD-83 SE > Musical Fidelity Aurion Audio A1 > Crites Klipsch Cornscala III
In "cuffia"...a poco più di un metro..."la discarica": Sony DVP-SR100 > Dayton DTA-1 > Acoustical Nota Amadeus
In aereo: Iphone 6S + Tidal Hi-Fi > iem YXWin bluetooth + custom tips
In giro: IPad + Tidal Hi-Fi > Cipher > Audeze Isine 10
Giorgio Todde
Giorgio Todde
Arte Acustica
Arte Acustica

Numero di messaggi : 15
Data d'iscrizione : 14.04.19
Età : 61

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Re: Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da Giorgio Todde Gio Apr 18 2019, 20:11

Caspita, ne mettiamo di carne al fuoco! Diffusori Arte Acustica Swan 775355
Cercherò di essere sintetico, magari se ritenete possiamo aprire tred specifici.
Gli ampli a SS come p.es. i classe A di bassa potenza con tassi di controrazione ridotti o nulli, hanno generalmente un D.F. ridotto, intorno a 20/50. in quesi casi la risposta del basso nei diffusori "tradizionali" (progettati per alti D.F.) risulta piuttosto in evidenza e con buon tasso di disallineamento. in questi casi la versione del diffusore per bassi D.F. è auspicabile, la risposta viene linearizzata e si elimina il disallineamento, diciamo che le sue impressione è corretta.

1) le dimensioni del TW non sono legate alla distanza W_TW, la distanza è un parametro legato al crossover acustico (il crossover è per definizione (mia?) "elettrico", ""meccanico" e "acustico", anche se la definizione di crossover è intesa universalmente come parte elettrica). Quando io asserisco che i miei diffusori sono privi di crossover mi riferisco a quello elettrico. Qui si apre un capitolo molto vasto molto poco conosciuto.
2) Tale teoria "classica" è legata al mito della sorgente puntiforme, a mio modesto parere un "falso mito" e come tale ha creato dei veri e propri mostri, anche qui si apre un capitolo molto vasto.
3) a quali masse si riferisce? se sono i pannelli, come immagino, si, sono rese aderenti alle pareti della cassa e hanno caratteristiche meccaniche, massa in primis, tali da limitare la trasmissione delle vibrazioni dalla parete all'ambiente circostante. Sono mobili e inseribili successivamente.
Grazie per l'interessamento


_________________
Giorgio
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 24470
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Re: Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da carloc Gio Apr 18 2019, 21:55

@Giorgio Todde ha scritto:Caspita, ne mettiamo di carne al fuoco! Diffusori Arte Acustica Swan 775355
Cercherò di essere sintetico, magari se ritenete possiamo aprire tred specifici.

.......

Grazie per l'interessamento

Ingegnere, potremmo aprire dei thread specifici per discutere dei singoli argomenti.

Magari non troppi per non frammentare troppo gli aspetti tecnici.


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
terlino
terlino
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 491
Data d'iscrizione : 05.04.13
Età : 60
Località : Chiavari

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Re: Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da terlino Mar Dic 10 2019, 11:57

Sarebbe interessante anche saperne di più sulle basi sismiche
Giorgio Todde
Giorgio Todde
Arte Acustica
Arte Acustica

Numero di messaggi : 15
Data d'iscrizione : 14.04.19
Età : 61

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Re: Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da Giorgio Todde Mer Dic 11 2019, 17:29

Salve, questo ne è un esempio sul modello Janas. In questo caso la massa della parte lignea e di circa 15 kg, mentre la base è di circa 35 kg.


_________________
Giorgio
Giorgio Todde
Giorgio Todde
Arte Acustica
Arte Acustica

Numero di messaggi : 15
Data d'iscrizione : 14.04.19
Età : 61

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Re: Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da Giorgio Todde Mer Dic 11 2019, 17:31

Diffusori Arte Acustica Swan Img_2010


_________________
Giorgio
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 24470
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Re: Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da carloc Mer Dic 11 2019, 17:32

Conosco quei diffusori... sunny


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
Giorgio Todde
Giorgio Todde
Arte Acustica
Arte Acustica

Numero di messaggi : 15
Data d'iscrizione : 14.04.19
Età : 61

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Re: Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da Giorgio Todde Mer Dic 11 2019, 17:36

😊


_________________
Giorgio
calibro
calibro
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1622
Data d'iscrizione : 13.05.12

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Re: Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da calibro Gio Dic 12 2019, 18:56

@Giorgio Todde ha scritto:Caspita, ne mettiamo di carne al fuoco! Diffusori Arte Acustica Swan 775355
Cercherò di essere sintetico, magari se ritenete possiamo aprire tred specifici.
Gli ampli a SS come p.es. i classe A di bassa potenza con tassi di controrazione ridotti o nulli, hanno generalmente un D.F. ridotto, intorno a 20/50. in quesi casi la risposta del basso nei diffusori "tradizionali" (progettati per alti D.F.) risulta piuttosto in evidenza e con buon tasso di disallineamento. in questi casi la versione del diffusore per bassi D.F. è auspicabile, la risposta viene linearizzata e si elimina il disallineamento, diciamo che le sue impressione è corretta.

1) le dimensioni del TW non sono legate alla distanza W_TW, la distanza è un parametro legato al crossover acustico (il crossover è per definizione (mia?) "elettrico", ""meccanico" e "acustico", anche se la definizione di crossover è intesa universalmente come parte elettrica). Quando io asserisco che i miei diffusori sono privi di crossover mi riferisco a quello elettrico. Qui si apre un capitolo molto vasto molto poco conosciuto.
2) Tale teoria "classica" è legata al mito della sorgente puntiforme, a mio modesto parere un "falso mito" e come tale ha creato dei veri e propri mostri, anche qui si apre un capitolo molto vasto.
3) a quali masse si riferisce? se sono i pannelli, come immagino, si, sono rese aderenti alle pareti della cassa e hanno caratteristiche meccaniche, massa in primis, tali da limitare la trasmissione delle vibrazioni dalla parete all'ambiente circostante. Sono mobili e inseribili successivamente.
Grazie per l'interessamento

Grazie Ingegnere per le delucidazioni fornite, molto interessanti!!!! 
I capitoli "molto vasti" li leggerei avidamente...
PS Mi scuso per il ritardo col quale la ringrazio.


_________________
A casa: 
LG Plasma 50" HD, SKYHD optical out > DRC Behringer DEQ2496 > DAC Keces Aurion Audio DA131 >>
Oppo Aurion Audio BD-83 SE > Musical Fidelity Aurion Audio A1 > Crites Klipsch Cornscala III
In "cuffia"...a poco più di un metro..."la discarica": Sony DVP-SR100 > Dayton DTA-1 > Acoustical Nota Amadeus
In aereo: Iphone 6S + Tidal Hi-Fi > iem YXWin bluetooth + custom tips
In giro: IPad + Tidal Hi-Fi > Cipher > Audeze Isine 10
SACDlover
SACDlover
Member
Member

Numero di messaggi : 45
Data d'iscrizione : 21.12.08
Età : 52
Località : Milano

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Re: Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da SACDlover Gio Dic 12 2019, 20:37

@carloc ha scritto:Conosco quei diffusori... sunny
Salve a tutti.
Da molto non tornavo qui e questa e una buona occasione per farlo.
Sono il felicissimo proprietario di un coppia di Janas.
Chi fosse interessato a farsi una idea reale e concreta del sound ArteAcustica, e fosse nel nord Italia può contare sulla mia ospitalità.
Giovanni
SACDlover
SACDlover
Member
Member

Numero di messaggi : 45
Data d'iscrizione : 21.12.08
Età : 52
Località : Milano

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Re: Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da SACDlover Gio Dic 12 2019, 21:00

@SACDlover ha scritto:
Salve a tutti.
Da molto non tornavo qui e questa e una buona occasione per farlo.
Sono il felicissimo proprietario di un coppia di Janas.
Chi fosse interessato a farsi una idea reale e concreta del sound ArteAcustica, e fosse nel nord Italia può contare sulla mia ospitalità.
Giovanni
Aggiungo che on Line, su una rivista del nostro settore, è presente la recensione della versione precedente delle Janas, alla quale la testata ha conferito il proprio premio per la qualità assoluta del prodotto.
È una lettura istruttiva per comprendere il tipo di sound dei diffusori ArteAcustica
calibro
calibro
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1622
Data d'iscrizione : 13.05.12

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Re: Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da calibro Gio Dic 12 2019, 21:05

Linkala che non muore nessuno 😂😂😂


_________________
A casa: 
LG Plasma 50" HD, SKYHD optical out > DRC Behringer DEQ2496 > DAC Keces Aurion Audio DA131 >>
Oppo Aurion Audio BD-83 SE > Musical Fidelity Aurion Audio A1 > Crites Klipsch Cornscala III
In "cuffia"...a poco più di un metro..."la discarica": Sony DVP-SR100 > Dayton DTA-1 > Acoustical Nota Amadeus
In aereo: Iphone 6S + Tidal Hi-Fi > iem YXWin bluetooth + custom tips
In giro: IPad + Tidal Hi-Fi > Cipher > Audeze Isine 10
SACDlover
SACDlover
Member
Member

Numero di messaggi : 45
Data d'iscrizione : 21.12.08
Età : 52
Località : Milano

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Re: Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da SACDlover Gio Dic 12 2019, 21:08

È possibile qui senza violare il regolamento?
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 24470
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Re: Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da carloc Gio Dic 12 2019, 21:16

@SACDlover ha scritto:È possibile qui senza violare il regolamento?
Ciao Giovanni,
certo che puoi linkarla, vai tranquillo!


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
SACDlover
SACDlover
Member
Member

Numero di messaggi : 45
Data d'iscrizione : 21.12.08
Età : 52
Località : Milano

Diffusori Arte Acustica Swan Empty Re: Diffusori Arte Acustica Swan

Messaggio Da SACDlover Gio Dic 12 2019, 21:19

@calibro ha scritto:Linkala che non muore nessuno 😂😂😂
https://www.remusic.it/IT/Diffusori-Arte-Acustica-Janas-Lucia-a850bf00

https://www.remusic.it/IT/Diffusori-Arte-Acustica-Classic-Line-Stand-93-9b7d9300

Il secondo link riguarda la recensione del diffusore entry level del marchio, anch’esso parecchio anti convenzionale.

    La data/ora di oggi è Ven Lug 30 2021, 04:17