Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT


Koccio
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.04.20

Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 Empty Re: Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT

Messaggio Da Koccio Lun 12 Apr 2021, 15:26

Oltre a tutto il resto, sembra che il DAC SMSL SU) sia stato spedito.
Tuttavia lo hanno spedito dalla Cina con DHL nonostante l'ordine sia stato effettuato su Amazon IT.
Speriamo di non avere una verifica in dogana, altrimenti mi costera' altri 100.00 eurozzi Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 1f62d
fseregni
fseregni
Member
Member

Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 21.03.12

Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 Empty Re: Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT

Messaggio Da fseregni Mer 14 Apr 2021, 15:01

ciao, ti rispondo per condividere la mia esperienza avendo un sistema duale che utilizzo sia per audio stereo che per multicanale con casse Klipsch, caratterizzato da un ampli valvolare per i due canali principali e un processore multicanale DSP-800 yamaha per gli altri 3 canali, usando il pre out verso l'ampli stereo.

Esordisco innanzitutto dicendo che le klipsch non sono aggressive, lo è l'amplificatore. 
il Pioneer che stai utilizzando è probabilmente costruito per pilotare con i suoi 140W altoparlanti a bassa efficienza come quelli prodotti dal marchio; è progettato con un'impostazione che potremmo definire 'holliwood sound', per dare tanta soddisfazione nella visione dei film con altoparlanti relativamente piccoli e sordi.
Mi confermi questa impressione quando scrivi che non riesci a trovare una configurazione soddisfacente per l'ascolto della musica, cosa che invece funzionerebbe con casse da 86-89db perché all'orecchio la regolazione sembrerebbe più fine.

Assumiamo che un'amplificatore venga prezzato in funzione della raffinatezza del suono e della potenza erogata,a pari budget potresti acquistare un ampli molto raffinato e poco potente, oppure un'ampli poco raffinato e molto potente.

L'alta sensibilità non è l'unica strada per ottenere un ascolto di qualità, tuttavia se con le Klipsch ti puoi permettere una scelta del primo tipo, a pari raffinatezza con un sistema a bassa efficienza devi necessariamente aumentare anche la potenza e il budget può aumentare linearmente con la potenza (es 10x per compensare -10db sulle casse).

se dici di usare l'amplificatore Pioneer con la manopola a -20db, significa che teoricamente stai usando solo 140/100 = 1,4W per canale, per un ascolto a 98-100db in ambiente (due casse), un volume molto alto !  
In futuro potresti provare a ripartire diversamente il budget: un pò meno potenza e più raffinatezza.

Spostandoci nell'ambito dei valvolari, potremmo relazionare la qualità del basso a quella dei trasformatori. Anche in questo ambito, per ridurre i costi è sufficiente ridurre la potenza.

Per un ambito audio, se dovessi averne l'occasione non avere timore a provare valvolari con potenze che potresti considerare ridicole, potrebbero stupirti.
Koccio
Koccio
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.04.20
Località : Ljubljana

Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 Empty Re: Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT

Messaggio Da Koccio Mer 14 Apr 2021, 18:20

Intanto grazie anche a te, fseregni, per il contributo. In effetti quando acquistai il sistema completo mi ero basato so poche e relative esperienze lette da altri su forum diversi. 
Effettivamente come dicevo, la combo Pioneer Klipsh, in ambito HT risulta molto dinamica ed esplosiva, proprio cio' che ci vuole per ascoltare (e vedere) i film, infatti ne sono molto soddisfatto.
In quanto al collegamento che hai, e' proprio quello a cui avevo pensato io ma poi, su corretto suggerimento di Alta Fedelta', ho optato per un collegamento con un'amplificatore stereo che abbia la funzione bypass HT. Cosi' e' meglio anche per non smanettare sul volume dell'ampli quando funzionera' in simbiosi con il Pioneer, oltre che utilizzare solo la parte amplificatore ed escludere la sezione pre (tra l'altro con un cavetto triger si dovrebbero sinconizzare anche in accensione).
Ora mi sono orientato verso questo Musical Fidelity M2Si che mi e' arrivato proprio oggi. Non escludo pero', che se mi appassiono e mi piglia il capriccio, potrei pensare anche ad un pre vavolare da collegare al M2Si ottenendo cosi' un pre valvolare e un finale a transistor.
Devo ora rivedere tutta la cavetteria, i collegamenti, aggiungere una coppia di frontali alta (che avevo perso per sfruttare la biamplificazione), aggiungere il DAC e il minipc con Daphile. Ho da perderci un po' di tempo e ancora non mi e' arrivato tutto. Quindi, benche' stia fremendo dall'ascoltarlo, dovro' pazientare per fare le cose per bene e con calma.
Intanto qualche foto del nuovo giocattolo:
Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 20210410
Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 20210411
Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 20210412Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 20210413


_________________
_______________________________________________________________
Al momento:
DAP: Fiio M15
Amplificatore: IFI Ican Pro
DAC: S.M.S.L. M400
HIFIMAN Sundara, Bayedinamic DT990, Audio Tecnica ATH-SR9, Sony WH-1000X M3
IEM: Sony W1-1000X, THZ N.3, Shuoer Tape
Koccio
Koccio
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.04.20
Località : Ljubljana

Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 Empty Re: Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT

Messaggio Da Koccio Mer 14 Apr 2021, 18:22

Bel packaging, l'ampli inserito in una custodia di tessuto antipolvere, addirittura un paio di guanti bianchi.
Peccato solo che fuori dalla scatola sia scritto "made in Taiwan". Ma ormai e' cosi' per quasi tutto.


_________________
_______________________________________________________________
Al momento:
DAP: Fiio M15
Amplificatore: IFI Ican Pro
DAC: S.M.S.L. M400
HIFIMAN Sundara, Bayedinamic DT990, Audio Tecnica ATH-SR9, Sony WH-1000X M3
IEM: Sony W1-1000X, THZ N.3, Shuoer Tape
Alta Fedeltà
Alta Fedeltà
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1269
Data d'iscrizione : 02.02.18

Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 Empty Re: Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT

Messaggio Da Alta Fedeltà Mer 14 Apr 2021, 18:51

Meglio che made in Cina👅 cosa aspetti a provarlo almeno in 2 ch..


_________________
La musica è come un origami: se la spieghi diventa un foglio.
fseregni
fseregni
Member
Member

Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 21.03.12

Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 Empty Re: Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT

Messaggio Da fseregni Mer 14 Apr 2021, 19:01

ciao e complimenti per l'acquisto.  Ogni tanto bisogna comprare un giocattolo nuovo  :-)

io ho bypassato la funzione HT bypass semplicemente facendo le regolazioni AV con il volume dell'ampli stereo (ST) messo a metà e usando il controllo volume del ricevitore AV quando guardo i film. Le sorgenti stereo entrano in ST, le multicanale entrano in AV  e AV è una delle sorgenti di ST.

questa configurazione è ideale per l'audio a 2 canali (la mia priorità), non molto per i film dove comunque il mixaggio è una variabile impazzita... pochissimi i film dove livelli e dinamiche sono ben curati e omogenei. La tendenza purtroppo è il cazzotto sonoro.

il 'problema' di un impianto configurato come il mio è legato alla diversa dinamica che si ottiene dalla coppia ST+casse principali rispetto ad AV+centrale+surround.
La potenza non c'entra, è il carattere che fà la differenza.

l'importante è accontentarsi.
Koccio
Koccio
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.04.20
Località : Ljubljana

Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 Empty Re: Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT

Messaggio Da Koccio Mer 14 Apr 2021, 20:29

@Alta Fedeltà ha scritto:Meglio che made in Cina👅 cosa aspetti a provarlo almeno in 2 ch..
sto fremendo ma ormai anche il DAC e' arrivato in Slovenia. E' fermo in dogana, come sospettavo aspettano il pagamento di quanto dovuto   Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 1f621  Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 1f621  Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 1f621  che pero' ancora non mi hanno notificato.


_________________
_______________________________________________________________
Al momento:
DAP: Fiio M15
Amplificatore: IFI Ican Pro
DAC: S.M.S.L. M400
HIFIMAN Sundara, Bayedinamic DT990, Audio Tecnica ATH-SR9, Sony WH-1000X M3
IEM: Sony W1-1000X, THZ N.3, Shuoer Tape
Koccio
Koccio
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.04.20
Località : Ljubljana

Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 Empty Re: Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT

Messaggio Da Koccio Mer 14 Apr 2021, 20:36

@fseregni ha scritto:ciao e complimenti per l'acquisto.  Ogni tanto bisogna comprare un giocattolo nuovo  :-)

io ho bypassato la funzione HT bypass semplicemente facendo le regolazioni AV con il volume dell'ampli stereo (ST) messo a metà e usando il controllo volume del ricevitore AV quando guardo i film. Le sorgenti stereo entrano in ST, le multicanale entrano in AV  e AV è una delle sorgenti di ST.

questa configurazione è ideale per l'audio a 2 canali (la mia priorità), non molto per i film dove comunque il mixaggio è una variabile impazzita... pochissimi i film dove livelli e dinamiche sono ben curati e omogenei. La tendenza purtroppo è il cazzotto sonoro.

il 'problema' di un impianto configurato come il mio è legato alla diversa dinamica che si ottiene dalla coppia ST+casse principali rispetto ad AV+centrale+surround.
La potenza non c'entra, è il carattere che fà la differenza.

l'importante è accontentarsi.
e' certamente una soluzione, ma dopo approfondimenti mi sento di dire he non e' quella ideale.
Con il bypass HT, escludendo quindi anche il pre dell'amplificatore stereo, in ascolto HT e' sempre l'AV che gestisce e regola i due frontali, anche per una questione di omogeinita' con gli altri canali. 
Nulla toglie anche in questa soluzione che con ascolto in bicanale, l'ampli stereo funziona comunque in maniera autonoma, e' solo meglio integrato.
Come diceva il poeta... "sono bisquiglie" ma, avendo la possibilita', meglio collegare con bypass HT IMHO.


_________________
_______________________________________________________________
Al momento:
DAP: Fiio M15
Amplificatore: IFI Ican Pro
DAC: S.M.S.L. M400
HIFIMAN Sundara, Bayedinamic DT990, Audio Tecnica ATH-SR9, Sony WH-1000X M3
IEM: Sony W1-1000X, THZ N.3, Shuoer Tape
Koccio
Koccio
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.04.20
Località : Ljubljana

Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 Empty Re: Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT

Messaggio Da Koccio Lun 19 Apr 2021, 19:15

Ragazzi, finalmente ho terminato l'installazione. Ha richiesto un po' di tempo in quanto ho smontato tutto, riposizionato i sourround, cambiato il divano e qualche altra cosetta.
Ho appena terminato di fare le prove per verificare che funzionasse tutto, HT e HI-fi secondo la configurazione descritta.
Ancora qualche giorno che ascolto con attenzione e vi postero' le mie impressioni e qualche fotina.
Posso pero' gia' anticipare che sono molto ma molto soddisfatto, ascoltare ora la musica e' tutta un'altra cosa. Anche l'audio dell'HT sembra migliorato.
Vi aggiorno con i dettagli a breve  Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 1f609


_________________
_______________________________________________________________
Al momento:
DAP: Fiio M15
Amplificatore: IFI Ican Pro
DAC: S.M.S.L. M400
HIFIMAN Sundara, Bayedinamic DT990, Audio Tecnica ATH-SR9, Sony WH-1000X M3
IEM: Sony W1-1000X, THZ N.3, Shuoer Tape
Koccio
Koccio
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.04.20
Località : Ljubljana

Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 Empty Re: Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT

Messaggio Da Koccio Gio 22 Apr 2021, 20:22

Eccomi a riportare la mia esperienza per quanto discusso fin’ora.
Come anticipato, la necessita’ nasceva dal fatto di migliorare la qualita’ audio per l’ascolto musicale in bicanale sfruttando i diffusori a colonna della Klipsch. Infatti,  l’AV Piooner, combinato con le Kipsch, rende in maniera eccellente l’ascolto in HT e non ho davvero alcuna desiderio di miglioralo ulteriormente.
Dopo aver raccolto pareri e suggerimenti molto validi in questo 3d, sono giunto alla determinazione di abbinare un’amplificatore della Musical Fidelity M2Si. La scelta, tra vari suggerimenti, e’ stata dettata da alcuni fattori per me di rilievo che sono i seguenti:
- volevo spendere una cifra oltre 1.000.00€ e questo l’ho pagato 700.00€.  Bingo!
- avrebbe dovuto avere, possibilmente, il bypass HT per una migliore integrazione con l’AV, con il Musical Fidelity l’ho. Bingo!
- avrebbe dovuto avere una potenza adeguata per supportare la potenza del Pioneer in ascolto HT. Qui avevo qualche perplessita’ in quanto l’ampli dichiara 75W/canale, il Pioneer 140w/canale. Poi vi diro’ come sono andate le cose ma posso anticipare Bingo!
- Ritenevo necessario che l’mplificatore avesse una timbrica “calda, per una questione di sinergia con le Klipsch che notoriamente sono “brillanti sulle alte” ma che avesse anche  un buon dettaglio. Volevo anche evitare un valvolare per ovvi motivi di costi. Bingo! con riserva!
 
Con l’occasione, ho rivisto tutta la saletta HT. Ho riposizionato i surround, avendo recuperato una coppia di canali, persa per gestire la bi-amplificazione delle Klipsch, l’impianto l’ho trasformato da un 7.1 a 9.1 aggiungendo un paio di diffusori frontali alti. Inoltre ho approfittato per ricablare il tutto in maniera piu’ ordinata.
 
Ora veniva l’interrogativo piu’ difficile da risolvere. Cosa ci collego per l’ascolto di musica digitale? Io ascolto musica dal server NAS che ho in casa e da Tidal. Quindi la scelta era tra un lettore di rete, quindi all in one, o un DAC esterno + un player digitale.
Io sono della convinzione, forse giusta, forse sbagliata, che ogni elettronica deve fare il suo lavoro e farlo bene. Quindi ero un po’ reticente alla soluzione del lettore di rete e comunque, un lettore di rete, con un buon dac, non costa meno di 1200.00€/1500.00€.
Considerato che ho gia’ un’impianto cuffie con un DAC SMSL M400 e annesso amplificatore IFI Pro Ican nonche’ un mini pc intel nuc con su installato Daphile, e che sono molto soddisfatto ho pensato alla stessa soluzione anche per l’impianto Hi-Fi.
Quindi ho comprato l’ultimo DAC della SMSL, il Su9, basato su un ES9038PRO al prezzo di 399€ + 108€ di spese doganali, quindi circa 500.00€. Qui faccio una premessa, non ho preso un altro M400 per due motivi. Il primo peche’ e’ un DAC , freddo, neutro, quindi forse non troppo adatto con le Klipsch. Secondo perche’ costa ormai quasi 900.00€. Inoltre l’SU9, leggendo le numerose positive recensioni, sembrerebbe che abbia una timbrica un po’ piu’ calda del fratello maggiore e ha dei filtri (che non e’ un’equalizzatore, a cui sono contrario) per cambiare un pochino il colore del suono.
Poi un Intel Nuc con processore i3, 8 GB di RAM e un memoria a stato solido di tipo SSD NVMe da 500GB per un totale di 380.00€ Si’, un po’ sovradimensionato perche’ la RAM poteva essere anche di soli 4GB e  la memoria potevo anche evitarla in quanto i file li ho sul NAS. Pertanto avrei potuto spendere meno di 300.00€, ma si sa, la memoria non e’ mai troppa…
Quindi, infine ho speso circa 880.00€ per il sistema DAC+MiniPC con Daphile. Ma la spesa poteva essere di meno di 800.00€.
 
Veniamo ora all’ascolto, prima in HT.
Montato il tutto e posizionati i diffusori nella migliore maniera provo prima l’impianto HT perche’ ero preoccupato che la potenza dell’amplificatore non potesse essere sufficiente. Faccio i dovuti settaggi sul 9.1 e la necessaria calibrazione totale.
Dopo di che’ metto su un paio di film che conosco bene (acusticamente), e WOW, la potenza c’e’ eccome ;) e non solo… mi sembra aumentata anche pulizia e la velocita’ di esecuzione su tutta la gamma in generale. Inoltre e’ aumentata anche la spazialita’, ma probabilmente e’ dovuto un gran parte ai canali frontali alti che prima non avevo ed a un riposizionamento dei surround che ora e’ piu’ ottimale. Quindi per l’ascolto in HT, promosso a pieni voti.
 
Passiamo ora all’ascolto audio in bicanale.
Setto il DAC in modalita’ PRE, volume fisso (vedo che il display indica 99, quindi baypassa tutto lo stadio di amplificazione). Per cominciare metto su qualche brano che conosco bene.
Non oso e non posso fare confronti con altri amplificatori oltre il Pioneer ma la prima impressione e’ che e’ tutto piu’ pulito, nitido, per nulla impastato come era prima con l’AV. Decisamente una dinamica maggiore. Gli alti sono ammorbiditi, forse troppo perche’ alcuni brani quasi mi sembra che nelle frequenze alte non e’ molto luminoso come mi aspettavo, i medi leggermente arretrati ma si sa, le Klipsch sono diffusori non espressamente creati per l’HI-FI, almeno non queste RF82II, bensi’ per l’HT. In quanto alla potenza, ragazzi… questo amplificatore ne ha da vendere, tanta che in alcune occasioni ho avuto paura di alzare ulteriormente perche’ pensavo che i woofer sarebbero schizzati fuori dalla cassa. Stiamo parlando pressioni acustiche che non si possono sopportare per oltre un minuto.
Decido quindi fare un paio di ascolti con alcuni  brani che, leggendo in rete, vale la pena ascoltarli per provare i diffusori. Voglio alcuni di questi che i hanno davvero impressionato e mi hanno fatto capire la vera impronta musicale delle Klipsch.
1-     Chocolate Chip Trip dei TOOL
2-     Gak di Plastikman (master su Tidal)
3-     Autobahn di Kraftwerk (master su tidal)
4-     E altri ancora…
I primi due fanno emergere il vero carattere delle Klipsch. Bassi secchi, precisi, velocissimi, con un pronunciato effetto da “pugno nello stomaco” che secondo me pochi diffusori in questa fascia di prezzo sanno dare. Medi sempre un po’ arretrati ma piu dettagliati e veloci. Alti un pochino meglio ma ancora non come mi aspettavo.
Va anche detto che ora la differenza di qualita’ delle incisioni emerge in maniera imperdonabile. Registro una enorme differenza tra una buona incisione e una meno buona, indipendentemente dalla etichetta MQA o Master o semplicemente HI-FI.
Il terzo piu’ che altro puo’ essere utile per gli effetti sterofonici e la spazialita’, ma qualitativamente non lo trovo affatto eccellente.
 
Poi una serie di carrellate su Michael Jackson con l’album Bad rimasterizzato. Qui riconosco le Klipsch su tutta la gamma di frequenza. Ora sono venuti fuori anche i tweeter ma senza mai affaticare ed in maniera abbastanza dettagliata.
Devo anche dire che di sovente cambiavo i filtri “colore del suono” passando dal normale al tube e al cristalli a secondo di quello che ascoltavo. Piccole differenze ma ci sono, al contrario dei filtri  PCM che, al mio orecchio (sebra non solo a me), non portano alcuna differenza.
In conclusione anche in ambito musicale bicanale, l’impianto cosi’ composto supera a pieni voti con una riserva sulla gamma alta che, per quanto possa sembrare incredibile con le Klipsch, e’ proprio quella che mi ha soddisfatto di meno.
Sara’ l’ampli? Lo trovo difficile per quanto possa essere caldo.  Sara’ il DAC troppo caldo?  Non credo ma un giorno provero’ con l’M400 che ha 2xAK4499 e lo trovo piu neutro.
C’e’ solo una cosa che ancora devo cambiare e sono certo che e’ proprio li’ la questione.  Il cavo segnale RCA che sto utilizzando e’ quello di Amazon da 10.00€, ben sezionato si ma pur sempre cavo economico. Sto adocchiando quello dell’Audioquest, il Big Sur che lo danno per suono cristallino e neutro, con particolare dettaglio su tutta la gamma.
Quindi per concludere dico che con le integrazioni fatte sono molto soddisfatto e ringrazio ancora tutti colore che mi hanno dato suggerimenti per non farmi fare scelte sbagliate o troppo dispendiose.
Certamente non e’ finita qui, faro’ ancora alcune prove e interazioni ma senza stravolgere, anche perche’ non voglio spendere ulteriori soldi per il momento.
E ora un paio di fotine della saletta. A me piace vedere le torri senza la protezione, sono cosi’ belli quei coni metallizzati J e poi la rete non e’ completamente trasparente.

Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 20210416
Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 20210415
Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 20210414


_________________
_______________________________________________________________
Al momento:
DAP: Fiio M15
Amplificatore: IFI Ican Pro
DAC: S.M.S.L. M400
HIFIMAN Sundara, Bayedinamic DT990, Audio Tecnica ATH-SR9, Sony WH-1000X M3
IEM: Sony W1-1000X, THZ N.3, Shuoer Tape
Alta Fedeltà
Alta Fedeltà
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1269
Data d'iscrizione : 02.02.18

Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 Empty Re: Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT

Messaggio Da Alta Fedeltà Gio 22 Apr 2021, 20:57

@Koccio ha scritto:
Passiamo ora all’ascolto audio in bicanale.
Setto il DAC in modalita’ PRE, volume fisso (vedo che il display indica 99, quindi baypassa tutto lo stadio di amplificazione).
Non ho capito bene hai usato il DAC come preamplificatore (quindi controlli il volume dal DAC?) e dove ti sei collegato al MF?


_________________
La musica è come un origami: se la spieghi diventa un foglio.
Koccio
Koccio
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.04.20
Località : Ljubljana

Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 Empty Re: Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT

Messaggio Da Koccio Ven 23 Apr 2021, 08:44

Scusami, forse mi sono espresso male.
Il DAC ha due impostazioni per il pre, volume fisso e volume variabile. Nel caso di collegamento ad un'amplificatore, piuttosto che casse amplificate, si consiglia l'impostazione a volume fisso, come ho fatto io. Immagino che in questa maniera si bypassa il volume, il che' significherebbe avere il segnale piu' pulito possibile (correggimi se sbaglio).
il DAC ha uscite bilanciate XLR, che ovviamente non posso sfruttare per il MF, quindi l'ho collegato all'ingresso RCA CD. Sembra che l'uscita del DAC, in impostazione volume fisso, tita fuori 4 volt, che non e' poco perche' con la manopola volume de MF non riesco ad andare oltre le ore 10/11 che gia' sono ai limiti della tolleranza delle Klipsch. Certo, potrei usare l'impostazione a volume variabile per regolare a ore 12 il volume del DAC e quindi avere maggiore spazio di manovra sul volume del MF, ma non credo sia la impostazione ottimale.
Cosa ne pensi Alta Fedelta'?


_________________
_______________________________________________________________
Al momento:
DAP: Fiio M15
Amplificatore: IFI Ican Pro
DAC: S.M.S.L. M400
HIFIMAN Sundara, Bayedinamic DT990, Audio Tecnica ATH-SR9, Sony WH-1000X M3
IEM: Sony W1-1000X, THZ N.3, Shuoer Tape
Koccio
Koccio
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.04.20
Località : Ljubljana

Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 Empty Re: Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT

Messaggio Da Koccio Ven 23 Apr 2021, 08:46

Una domanda a Fseregni che ha anche lui le Klipsch. Intanto quale Klipsch hai? inoltre, come le trovi in campo musicale?
Grazie per una tua impressione si questi diffusori.


_________________
_______________________________________________________________
Al momento:
DAP: Fiio M15
Amplificatore: IFI Ican Pro
DAC: S.M.S.L. M400
HIFIMAN Sundara, Bayedinamic DT990, Audio Tecnica ATH-SR9, Sony WH-1000X M3
IEM: Sony W1-1000X, THZ N.3, Shuoer Tape
Alta Fedeltà
Alta Fedeltà
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1269
Data d'iscrizione : 02.02.18

Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 Empty Re: Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT

Messaggio Da Alta Fedeltà Ven 23 Apr 2021, 10:14

@Koccio ha scritto:Scusami, forse mi sono espresso male.
Il DAC ha due impostazioni per il pre, volume fisso e volume variabile. Nel caso di collegamento ad un'amplificatore, piuttosto che casse amplificate, si consiglia l'impostazione a volume fisso, come ho fatto io. Immagino che in questa maniera si bypassa il volume, il che' significherebbe avere il segnale piu' pulito possibile (correggimi se sbaglio).
il DAC ha uscite bilanciate XLR, che ovviamente non posso sfruttare per il MF, quindi l'ho collegato all'ingresso RCA CD. Sembra che l'uscita del DAC, in impostazione volume fisso, tita fuori 4 volt, che non e' poco perche' con la manopola volume de MF non riesco ad andare oltre le ore 10/11 che gia' sono ai limiti della tolleranza delle Klipsch. Certo, potrei usare l'impostazione a volume variabile per regolare a ore 12 il volume del DAC e quindi avere maggiore spazio di manovra sul volume del MF, ma non credo sia la impostazione ottimale.
Cosa ne pensi Alta Fedelta'?
Sì è corretto per il MF collegare il DAC con uscita fissa agli ingressi line input, con DAC usita variabile invece all'ingresso HT/AUX.
Per le casse amplificate se non hanno regolazione del volume devi utilizzare il DAC come pre.

Per quanto riguarda l'uscita di 4V guarda nelle istruzioni del DAC se puoi scegliere il guadagno (gain) e impostarlo più basso.

In merito alla timbrica che non ti soddisfa sulle alte frequenze io non darei la colpa alle elettroniche ne ai diffusori, piuttosto al trattamento acustico che hai fatto alla stanza, secondo me molto assorbente.


_________________
La musica è come un origami: se la spieghi diventa un foglio.
Koccio
Koccio
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.04.20
Località : Ljubljana

Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 Empty Re: Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT

Messaggio Da Koccio Gio 29 Apr 2021, 21:16

@Alta Fedeltà ha scritto:
Sì è corretto per il MF collegare il DAC con uscita fissa agli ingressi line input, con DAC usita variabile invece all'ingresso HT/AUX.
Per le casse amplificate se non hanno regolazione del volume devi utilizzare il DAC come pre.

Per quanto riguarda l'uscita di 4V guarda nelle istruzioni del DAC se puoi scegliere il guadagno (gain) e impostarlo più basso.

In merito alla timbrica che non ti soddisfa sulle alte frequenze io non darei la colpa alle elettroniche ne ai diffusori, piuttosto al trattamento acustico che hai fatto alla stanza, secondo me molto assorbente.
Purtroppo non e' possibile modificare il guadagno ma questo e' un problema minore.
Il trattamento acustico non e' al 100% ma solo sulle pareti nei punti di maggiore riflesso, specialmente della gamma alta, il che' non credo sia uno svantaggio, anzi... 

Intanto vorrei fare un'aggiornamento.
ho sostituito il cavo RCA con un audioquest Big Sur. 
Ho notato un sensibile miglioramento sulle medie e sulle alte. Scusate la mia terminologia che non e' tecnica e adeguata ma oserei dire che ho recuperato maggiore dettaglio, una maggiore presenza sulle medie e alte. Sembra come avessi tolto un velo offuscante che era proprio il problema che lamentavo. trombe, pianoforte, corde e piatti sono ora piu' distinti e separati da altri strumenti. Ora le Klipsch suonano da vere Klipsh!!! 
Il cavo ha quindi migliorato ulteriormente, contrariamente a quanto affermano gli scettici sull'argomento cavi.
Sulle basse non e' cambiato molto se non bassi un pochino piu' asciutti, specialmente sulle estreme basse che, a volte, specialmente ad alte pressioni acustiche, creavano delle leggere risonanze fastidiose probabilmente perche' i diffusori, avendo l'accordatura posteriore, sono troppo vicini alla parete di fondo e a quella laterale. Anche per questo ho posizionato i basstrap e pannelli fonoassorbenti che aiutano molto in questo senso.
Direi che finalmente sono piu' che soddisfatto di quanto abbia recuperato da questi diffusori per l'ascolto musicale.
certo, i diffusori hanno una loro timbrica che probabilmente e' piu' adatta al genere elettronico e rock, che poi e' quello che preferisco. Tuttavia, mia moglie, che ha gusti musicale all'opposto dei miei, ha scoperto quanto sia piacevole ora ascoltare la classica e gia' si e' prenotata per alcuni ascolti :)

Credo che sara' difficile tirare fuori molto di piu' da questi diffusori, forse l'unica cosa che mi rimane da fare e provare a sostituire il DAC con l'altro che ho gia', ovvero l'M400, basato su chip diversi e con una impostazione probabilmente piu' neutra e fredda.
Non credo tuttavia di fare grandi passi avanti se non piccoli miglioramenti ma a costi decisamente alti che non sono giustificati per il valore intrinseco dei diffusori. Eventualmente si potrebbe migliorare a condizione di cambiare anche le Klipsch, ma a questo punto non avrebbe senso perche', nella configurazione attuale, vanno molto bene in ambito HT e molto bene in ambito musicale per i generi che solitamente ascolto.

Aggiungo che ho migliorato molto anche la qualita' musicale quando mi diverto a mixare in quanto ora collego la consolle direttamente al MF (su un'ingresso AUX), cosa che non potevo fare prima con l'AV per via di numerosi problemi che questo mi creava. Errata sincronizzazione tra ascolto in cuffia e ascolto dai diffusori, nonche' pessima qualita' audio essendo costretto a disattivare tutti i filtri per avere la sincronizzazione. Motivo per cui avevo acquistato dei monitor JBL amplificati da collegare direttamente alla consolle che ora non mi servono piu'.


_________________
_______________________________________________________________
Al momento:
DAP: Fiio M15
Amplificatore: IFI Ican Pro
DAC: S.M.S.L. M400
HIFIMAN Sundara, Bayedinamic DT990, Audio Tecnica ATH-SR9, Sony WH-1000X M3
IEM: Sony W1-1000X, THZ N.3, Shuoer Tape
Alta Fedeltà
Alta Fedeltà
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1269
Data d'iscrizione : 02.02.18

Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 Empty Re: Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT

Messaggio Da Alta Fedeltà Gio 29 Apr 2021, 21:23

Bene Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 285880


_________________
La musica è come un origami: se la spieghi diventa un foglio.
Koccio
Koccio
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.04.20
Località : Ljubljana

Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 Empty Re: Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT

Messaggio Da Koccio Gio 29 Apr 2021, 21:27

aggiungo una cosa che probabilmente molti gia' sanno, la massima goduria con queste klipsch e' quando le ascolto  a pressioni acustiche elevate. In questa condizione le medie e alte cominciano ad affaticare e, forse, ad impastarsi un pochino ma SUI BASSI...... un pugno nello stomaco, secco, preciso e veloce che lo senti visceralmente e non solo. Stando poi seduti sul divano e' come si mi investisse una onda d'urto che sento dai capelli ai calli delle dita dei piedi. Che goduria ragazzi :) :) :) :)


_________________
_______________________________________________________________
Al momento:
DAP: Fiio M15
Amplificatore: IFI Ican Pro
DAC: S.M.S.L. M400
HIFIMAN Sundara, Bayedinamic DT990, Audio Tecnica ATH-SR9, Sony WH-1000X M3
IEM: Sony W1-1000X, THZ N.3, Shuoer Tape
Koccio
Koccio
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.04.20
Località : Ljubljana

Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 Empty Re: Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT

Messaggio Da Koccio Gio 29 Apr 2021, 21:28

@Alta Fedeltà ha scritto:Bene Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 285880
Grazie anche a te  Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 1f609


_________________
_______________________________________________________________
Al momento:
DAP: Fiio M15
Amplificatore: IFI Ican Pro
DAC: S.M.S.L. M400
HIFIMAN Sundara, Bayedinamic DT990, Audio Tecnica ATH-SR9, Sony WH-1000X M3
IEM: Sony W1-1000X, THZ N.3, Shuoer Tape
Koccio
Koccio
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.04.20
Località : Ljubljana

Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT - Pagina 3 Empty Re: Valvolare, ibrido o transistor nella saletta HT

Messaggio Da Koccio Lun 03 Mag 2021, 18:11

Ho provato a sostituire l'Su9 con l'M400. 
Piccolissime differenze ma percettibili. L'M400 ha un maggiore dettaglio ma anche bassi leggermente piu' gonfi il che, a basso volume, non disturba affatto, anzi.... Quindi, per il momento, lascio questo e l'Su9 lo tengo nell'impianto cuffie che ascolto meno.
Uno problema, che poi non e' cosi' grande, percepisco un leggerissimo sibilo sul canale HT/aux causato, probabilmente, dalla pantofola elettrica. Questo scherzo non lo fa con l'Su9.
Provero' a cambiare il cavetto USB con uno piu' performante, se il problema rimane dovro' intervenire sull'alimentazione.


_________________
_______________________________________________________________
Al momento:
DAP: Fiio M15
Amplificatore: IFI Ican Pro
DAC: S.M.S.L. M400
HIFIMAN Sundara, Bayedinamic DT990, Audio Tecnica ATH-SR9, Sony WH-1000X M3
IEM: Sony W1-1000X, THZ N.3, Shuoer Tape

    La data/ora di oggi è Sab 15 Mag 2021, 16:47