Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3
Il Gazebo Audiofilo

Human Pleasure HI-END

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili


    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3230
    Data d'iscrizione : 11.12.10

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da Nimalone65 Dom Gen 29 2023, 00:16

    Il vero punto di forza per una perfetta pulizia del disco non credo sia tanto nel distacco dello sporco dal disco , che non è poi così difficile da ottenere , quanto piuttosto alla rimozione dello sporco depositato nel solco . Per far ciò bisognerebbe avere una macchina lavadischi che giri il disco in entrambi i versi ma soprattutto che aspiri in modo puntiforme , cioè solco x solco , come fanno le macchine lavadischi Loricraft ad esempio . Io per ottenere un risultato simile con una semplice ed assai più economica OKKI NOKKI , lavo normalmente il disco , lo aspiro in entrambe le direzioni , poi lo faccio girare sul giradischi subito dopo averlo lavato utilizzando una testina economica , quindi rilavo dall’inizio il disco . 
    Ciò permette si sollevare lo sporco dal solco tramite la testina Vera e propria ancora quando il disco è ancora un po’ umido . 

    Certo il procedimento è lungo , infatti lo riserbò solo a dischi particolari o particolarmente sporchi .
    Nimalone65
    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3230
    Data d'iscrizione : 11.12.10
    Località : Roma

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da Nimalone65 Dom Gen 29 2023, 00:17

    .


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + DENON 103r  + EMT TSD15 + Koetsu Black Gold + Step up Audio Tekne 4818+ Ortofon t20 MKII + Ortofon T5 +  Audio Note M1 Riaa +Topping D70mqa +  Kondo Kegon + Audio Note OTO +  Heresy Red Cloth + Rogers Ls3/5A +  Reimyo ALS777 + Cavi e Accessori Harmonix Combak+ Cavi Audio Note + Cavi Auditorium 23 + Cavi Duelund .
    Nimalone65
    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3230
    Data d'iscrizione : 11.12.10
    Località : Roma

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da Nimalone65 Dom Gen 29 2023, 00:18

    Nimalone65 ha scritto:Il vero punto di forza per una perfetta pulizia del disco non credo sia tanto nel distacco dello sporco dal disco , che non è poi così difficile da ottenere , quanto piuttosto alla rimozione dello sporco depositato nel solco . Per far ciò bisognerebbe avere una macchina lavadischi che giri il disco in entrambi i versi ma soprattutto che aspiri in modo puntiforme , cioè solco x solco , come fanno le macchine lavadischi Loricraft ad esempio . Io per ottenere un risultato simile con una semplice ed assai più economica OKKI NOKKI , lavo normalmente il disco , lo aspiro in entrambe le direzioni , poi lo faccio girare sul giradischi subito dopo averlo lavato utilizzando una testina economica , quindi rilavo dall’inizio il disco . 
    Ciò permette si sollevare lo sporco dal solco tramite la testina Vera e propria ancora quando il disco è ancora un po’ umido . 

    Certo il procedimento è lungo , infatti lo riserbò solo a dischi particolari o particolarmente sporchi .


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + DENON 103r  + EMT TSD15 + Koetsu Black Gold + Step up Audio Tekne 4818+ Ortofon t20 MKII + Ortofon T5 +  Audio Note M1 Riaa +Topping D70mqa +  Kondo Kegon + Audio Note OTO +  Heresy Red Cloth + Rogers Ls3/5A +  Reimyo ALS777 + Cavi e Accessori Harmonix Combak+ Cavi Audio Note + Cavi Auditorium 23 + Cavi Duelund .
    Carpediem80
    Carpediem80
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 205
    Data d'iscrizione : 19.08.12
    Età : 44
    Località : Campi Bisenzio (FI)

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da Carpediem80 Dom Gen 29 2023, 15:35

    Spoiler:


     
    Le Loricraft sono comunque delle "aspira liquidi", passami il termine, solo che hanno un pennello che va ad agire su una superficie più piccola, diciamo una decina di solchi alla volta, ma non vanno a smuovere lo sporco solco per solco.
     
    Il metodo da te descritto è interessante, ma permettimi di eccepire su alcuni dettagli: usando una testina economica, andrai a smuovere polvere in una zona più alta del solco e non quella più bassa dove i tagli più raffinati vanno effettivamente a lavorare. Così su due piedi e con molta esperienza in meno, vista anche la mia recente  bega risoltasi poi con verdetto: disco sporco, i viene da pensare che ottieni un risultato migliore per il semplice fatto che effettui un doppio lavaggio.
     
    Credo che l'unico modo di entrare nei solchi e rimuovere la polvere in profondità, sia davvero quello degli ultrasuoni. D’altro canto, dopo, va anche capito come rimuovere al meglio l'acqua dagli stessi, ed’ era appunto quello che cercavo di capire. Degritter e Humminguru hanno un proprio ciclo di asciugatura, ma avviene all'aria...
    Nimalone65
    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3230
    Data d'iscrizione : 11.12.10
    Località : Roma

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da Nimalone65 Dom Gen 29 2023, 17:16

    Carpediem80 ha scritto:
    Spoiler:


     
    Le Loricraft sono comunque delle "aspira liquidi", passami il termine, solo che hanno un pennello che va ad agire su una superficie più piccola, diciamo una decina di solchi alla volta, ma non vanno a smuovere lo sporco solco per solco.
     
    Il metodo da te descritto è interessante, ma permettimi di eccepire su alcuni dettagli: usando una testina economica, andrai a smuovere polvere in una zona più alta del solco e non quella più bassa dove i tagli più raffinati vanno effettivamente a lavorare. Così su due piedi e con molta esperienza in meno, vista anche la mia recente  bega risoltasi poi con verdetto: disco sporco, i viene da pensare che ottieni un risultato migliore per il semplice fatto che effettui un doppio lavaggio.
     
    Credo che l'unico modo di entrare nei solchi e rimuovere la polvere in profondità, sia davvero quello degli ultrasuoni. D’altro canto, dopo, va anche capito come rimuovere al meglio l'acqua dagli stessi, ed’ era appunto quello che cercavo di capire. Degritter e Humminguru hanno un proprio ciclo di asciugatura, ma avviene all'aria...
    Probabilmente hai ragione , io non ho ancora provato la lavadischi ad ultrasuoni .


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + DENON 103r  + EMT TSD15 + Koetsu Black Gold + Step up Audio Tekne 4818+ Ortofon t20 MKII + Ortofon T5 +  Audio Note M1 Riaa +Topping D70mqa +  Kondo Kegon + Audio Note OTO +  Heresy Red Cloth + Rogers Ls3/5A +  Reimyo ALS777 + Cavi e Accessori Harmonix Combak+ Cavi Audio Note + Cavi Auditorium 23 + Cavi Duelund .
    repgi
    repgi
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 57
    Data d'iscrizione : 28.06.23
    Località : Roma

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da repgi Lun Lug 31 2023, 17:08

    nico 61 ha scritto:Io sono passato da okki nokky a ultrasuoni autocostruito con capacità dì 3 dischi totali per avere il massimo effetto ultrasuoni, con più dischi l'efficienza di lavaggio diminuisce molto, l'acqua viene portata a 43 gradi e uso acqua demineralizzata 5 lt con qualche goccia di detersivo per piatti antibatterico e ultimamente ho aggiunto qualche goccia di brillantante per lavastoviglie che favorisce l'asciugatura utilizzando la okky nokky modificata, piatto che copre solo l'etichetta.
    Pulizia eccezionale.
    ciao anche io uso una ultrasonica standard non ho mai usato il brillantante ma non c'è il rischio che si depositi nei solchi?
    comunque con gli ultrasuoni si puliscono anche i dischi vecchi di 50 anni e ritornano nuovi (a patto che non siano arati da puntine aratro.


    _________________
    amplificatore Spectral dmc12 - dma 90 - casse Piega PL 4xl
    sub woofer Boston XB4 - dac north Star 192 e MT 192 - topping d10s
    thorens td 321 mission 774 - Well Tempered Record Player - stadio Phono a valvole Tektron MM
    cavi SDK OCC - fono VDH 502 - filtro rete XINDAX 3000
    repgi
    repgi
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 57
    Data d'iscrizione : 28.06.23
    Località : Roma

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da repgi Lun Lug 31 2023, 17:13

    faber71 ha scritto:Comunque una buon lavaggio da un risultato sorprendete certo non toglie i tic toc se ci sono rimangano, ma sulla pulizia della grana si sui nuovi il risultato è meno evidente comunque anche li secondo me c'è un minimo miglioramento anche se impercettibile, comunque io se la grana è limpida evito questo stress al supporto,  E' chiaro che il lavaggio va fatto a regola d'arte la spazzolina deva solo poggiare sul vinile senza assolutamente spingere e deve solo seguire la rotazione del disco se fai un minimo di pressione o zig zagi con con la mano danneggi il vinile irreparabilmente, (se si spinge troppo se sentono tic toc dove prima non c'erano),
    Io per ogni vinile miscelo:
    50 gocce di acqua demineralizzata
    12   "      di alcol isopropilico
    4     "      di imbidente per sviluppo pellicola fotogafica
    dopo il lavaggio ovviamente non rimetto il vinile nella sua busta uso le nagaoka NO 102  se lo rimetto poi nella sua busta originale,
     oppure le MOFI se la tolgo dalla busta originale, tutta operazione se non si usa questa accortezza viene in parte vanificata
    ciao, prova una macchina ad ultrasuoni e non senti più nulla (a patto che i dischi non siano fisicamente rovinati) senza più tic nè tac. provare per credere ed è meno macchinosa


    _________________
    amplificatore Spectral dmc12 - dma 90 - casse Piega PL 4xl
    sub woofer Boston XB4 - dac north Star 192 e MT 192 - topping d10s
    thorens td 321 mission 774 - Well Tempered Record Player - stadio Phono a valvole Tektron MM
    cavi SDK OCC - fono VDH 502 - filtro rete XINDAX 3000
    nico 61
    nico 61
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 726
    Data d'iscrizione : 20.10.19
    Età : 63
    Località : Valdagno Vicenza

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da nico 61 Mar Ago 01 2023, 14:44

    Scusa il ritardo di risposta, ma il brillantante ha la funzione come l'ilfor cioè mantenere una asciugatura più rapida ( quando vado a risciacquare ed asciugare con la okki noki), inoltre il disco una volta asciutto non presenta elettrostatica.
    Senza contare l'economia rispetto all'ilfor.
    repgi
    repgi
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 57
    Data d'iscrizione : 28.06.23
    Località : Roma

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da repgi Mar Ago 01 2023, 14:54

    Wow ci proverò.grazie


    _________________
    amplificatore Spectral dmc12 - dma 90 - casse Piega PL 4xl
    sub woofer Boston XB4 - dac north Star 192 e MT 192 - topping d10s
    thorens td 321 mission 774 - Well Tempered Record Player - stadio Phono a valvole Tektron MM
    cavi SDK OCC - fono VDH 502 - filtro rete XINDAX 3000
    Teraphoto
    Teraphoto
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3536
    Data d'iscrizione : 15.01.20

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da Teraphoto Mar Ago 01 2023, 19:36

    nico 61 ha scritto:Scusa il ritardo di risposta, ma il brillantante ha la funzione come l'ilfor cioè mantenere una asciugatura più rapida ( quando vado a risciacquare ed asciugare con la okki noki), inoltre il disco una volta asciutto non presenta elettrostatica.
    Senza contare l'economia rispetto all'ilfor.
    In realtà il brillantante per stoviglie contiene spesso addittivi profumanti. Un sostituo sicuro del IFORD-ILFOTOL è questo:

    https://www.amazon.it/Polisorbato-20-solubilizzante-500-g/dp/B009EO2SY4/ref=sr_1_4?crid=39ZCXNBSN1S2A&keywords=polysorbate+20&qid=1690910754&sprefix=%2Caps%2C90&sr=8-4

    con il flacone da 500ml vai avanti una ottantina di anni.
    Ciao
    Paolo


    _________________
    Lettore CD Audio Analogue Paganini 192/24 REV2.0; Giradischi Rega P8 - Luxman LMC-5 - Rega Fono MC; AMPLIFICATORE  AM Audio PA100; DIFFUSORI Martin Logan Electromotion ESL; CAVI SEGNALE Van den Hul's The SOURCE HYBRID, AudioQuest Chicago, Ricable Primus; Rega; CAVI DI POTENZA: Ricable Custom Speaker H6S; Cuffie AKG K501, Beyerdynamic DT 770 PRO 80 Ohm, e Sennheiser RS 175UTV Sony XR65A80J con AUNE X8 -Ricable DUO5 Ultimate
    repgi
    repgi
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 57
    Data d'iscrizione : 28.06.23
    Località : Roma

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da repgi Mar Ago 01 2023, 21:45

    Ne metti sempre qualche goccia su 6 litri.
    Ok costa niente


    _________________
    amplificatore Spectral dmc12 - dma 90 - casse Piega PL 4xl
    sub woofer Boston XB4 - dac north Star 192 e MT 192 - topping d10s
    thorens td 321 mission 774 - Well Tempered Record Player - stadio Phono a valvole Tektron MM
    cavi SDK OCC - fono VDH 502 - filtro rete XINDAX 3000
    Teraphoto
    Teraphoto
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3536
    Data d'iscrizione : 15.01.20

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da Teraphoto Mar Ago 01 2023, 22:16

    repgi ha scritto:Ne metti sempre qualche goccia su 6 litri.
    Ok costa niente
    Si, infatti.
    Comunque la quantità da usare dipende dal fatto che poi si effettui o meno  il risciacquo del disco.
    Se si lascia asciugare "all'aria" il disco, dopo il passaggio nella macchina ad ultrasuoni, meglio stare bassi.
    Per il lavaggio a mano si considera 1ml per litro di acqua o comunque una diluizione di circa lo 0.1%, che poi è la dose consigliata anche con la macchina ad ultrasuoni. Se però si lavano dischi nuovi o poco sporchi si può anche eliminare.
    Ciao
    Paolo


    _________________
    Lettore CD Audio Analogue Paganini 192/24 REV2.0; Giradischi Rega P8 - Luxman LMC-5 - Rega Fono MC; AMPLIFICATORE  AM Audio PA100; DIFFUSORI Martin Logan Electromotion ESL; CAVI SEGNALE Van den Hul's The SOURCE HYBRID, AudioQuest Chicago, Ricable Primus; Rega; CAVI DI POTENZA: Ricable Custom Speaker H6S; Cuffie AKG K501, Beyerdynamic DT 770 PRO 80 Ohm, e Sennheiser RS 175UTV Sony XR65A80J con AUNE X8 -Ricable DUO5 Ultimate
    repgi
    repgi
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 57
    Data d'iscrizione : 28.06.23
    Località : Roma

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da repgi Mer Ago 02 2023, 08:46

    Teraphoto ha scritto:
    repgi ha scritto:Ne metti sempre qualche goccia su 6 litri.
    Ok costa niente
    Si, infatti.
    Comunque la quantità da usare dipende dal fatto che poi si effettui o meno  il risciacquo del disco.
    Se si lascia asciugare "all'aria" il disco, dopo il passaggio nella macchina ad ultrasuoni, meglio stare bassi.
    Per il lavaggio a mano si considera 1ml per litro di acqua o comunque una diluizione di circa lo 0.1%, che poi è la dose consigliata anche con la macchina ad ultrasuoni. Se però si lavano dischi nuovi o poco sporchi si può anche eliminare.
    Ciao
    Paolo
    Comunque ricapitolando a questo punto non serve l'alcool, quindi acqua distillata (6 litri) e mezzo cucchiaino da caffè e asciugatura all'aria con scolapiatti  Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 3734829163 dovrebbe bastare.
    i miei complimenti per l'amplificatore l'ho sentito ed è uno spettacolo
    Giancarlo


    _________________
    amplificatore Spectral dmc12 - dma 90 - casse Piega PL 4xl
    sub woofer Boston XB4 - dac north Star 192 e MT 192 - topping d10s
    thorens td 321 mission 774 - Well Tempered Record Player - stadio Phono a valvole Tektron MM
    cavi SDK OCC - fono VDH 502 - filtro rete XINDAX 3000
    giaiant
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 27258
    Data d'iscrizione : 21.08.14
    Età : 61
    Località : GÖRZ

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da giaiant Mer Ago 02 2023, 09:50

    dopo il lavaggio i dischi vanno aspirati e non messi ad asciugare.
    bisogna togliere il liquido se no resta lo sporco 
    mettendo ad asciugare il liquido evapora ma lo sporco resta.
    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 239ced13


    _________________
    Spoiler:

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Rauche11
    .................il mio impianto....................
      www.ilgazeboaudiofilo.com/t37554p150-piccolo-aggiornamento-impianto
    repgi
    repgi
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 57
    Data d'iscrizione : 28.06.23
    Località : Roma

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da repgi Mer Ago 02 2023, 09:58

    giaiant ha scritto:dopo il lavaggio i dischi vanno aspirati e non messi ad asciugare.
    bisogna togliere il liquido se no resta lo sporco 
    mettendo ad asciugare il liquido evapora ma lo sporco resta.
    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 239ced13
    però con la macchina a cavitazione con ultrasuoni in realtà ciò non dovrebbe avvenire perché le particelle di sporco dovrebbero staccarsi e far rimanere il solco pulito.
    esami al microscopio sembrano confermare ciò. dal punto di vista sonoro poi ho riscontrato un estrema pulizia del suono senza rumori di sorta. e con i dischi, anche nuovi un grande miglioramento delle dettaglio in generale


    _________________
    amplificatore Spectral dmc12 - dma 90 - casse Piega PL 4xl
    sub woofer Boston XB4 - dac north Star 192 e MT 192 - topping d10s
    thorens td 321 mission 774 - Well Tempered Record Player - stadio Phono a valvole Tektron MM
    cavi SDK OCC - fono VDH 502 - filtro rete XINDAX 3000
    Teraphoto
    Teraphoto
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3536
    Data d'iscrizione : 15.01.20

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da Teraphoto Mer Ago 02 2023, 11:03

    repgi ha scritto:
    però con la macchina a cavitazione con ultrasuoni in realtà ciò non dovrebbe avvenire perché le particelle di sporco dovrebbero staccarsi e far rimanere il solco pulito.
    esami al microscopio sembrano confermare ciò. dal punto di vista sonoro poi ho riscontrato un estrema pulizia del suono senza rumori di sorta. e con i dischi, anche nuovi un grande miglioramento delle dettaglio in generale
    Per effetto della cavitazione e del flusso derivante dalla rotazione del disco le particelle non rimangono sulla superficie ma vanno nella soluzione.
    Ovviamente tirando fuori il disco bagnato una percentuale minimale  può rimanere ma dipende dalla vita del bagno di pulizia cioè ogni quanto lo cambiamo.
    Normalmente è un effetto trascurabile.
    Ma, se si vuole, la macchina ad ultrasuoni può essere corredata da un sistema di filtraggio del liquido di lavaggio, built-in o aggiunto esternamente. Questo oltre ad allungare la vita utile del bagno evita la concentrazione dei residui stessi.
    Oppure come suggerito da Giaiant ed altri precedentemente si può accoppiare alla macchina UCM una ad aspirazione.
    Alternativa un risciacquo a mano con acqua demineralizzata " a correre" e poi asciugatura in aria.....
    Come sempre non esiste la soluzione perfetta ma va trovata la soluzione giusta "per noi": è sempre un compromesso tra tempo, spesa e risultati che vogliamo ottenere.
    Per i fan dell'ultrasuono qui c'è da divertirsi:
    https://forums.stevehoffman.tv/threads/the-ultrasonic-vinyl-cleaner-owners-thread.817302/
    io ho trovato utile anche la lettura di questo, già citato in altra discussione:
    https://thevinylpress.com/app/uploads/2022/01/PACVR_3rd-Ed_2022-01-17_Master.pdf

    Ciao
    Paolo


    _________________
    Lettore CD Audio Analogue Paganini 192/24 REV2.0; Giradischi Rega P8 - Luxman LMC-5 - Rega Fono MC; AMPLIFICATORE  AM Audio PA100; DIFFUSORI Martin Logan Electromotion ESL; CAVI SEGNALE Van den Hul's The SOURCE HYBRID, AudioQuest Chicago, Ricable Primus; Rega; CAVI DI POTENZA: Ricable Custom Speaker H6S; Cuffie AKG K501, Beyerdynamic DT 770 PRO 80 Ohm, e Sennheiser RS 175UTV Sony XR65A80J con AUNE X8 -Ricable DUO5 Ultimate
    Teraphoto
    Teraphoto
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3536
    Data d'iscrizione : 15.01.20

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da Teraphoto Mer Ago 02 2023, 11:08

    repgi ha scritto:
    ......
    i miei complimenti per l'amplificatore l'ho sentito ed è uno spettacolo
    Giancarlo
    Embarassed  Grazie, ormai è un compagno di vita. A dispetto dell'essere, anche a suo tempo, un entry level un vero campione di qualità/prezzo.
    Ciao
    Paolo


    _________________
    Lettore CD Audio Analogue Paganini 192/24 REV2.0; Giradischi Rega P8 - Luxman LMC-5 - Rega Fono MC; AMPLIFICATORE  AM Audio PA100; DIFFUSORI Martin Logan Electromotion ESL; CAVI SEGNALE Van den Hul's The SOURCE HYBRID, AudioQuest Chicago, Ricable Primus; Rega; CAVI DI POTENZA: Ricable Custom Speaker H6S; Cuffie AKG K501, Beyerdynamic DT 770 PRO 80 Ohm, e Sennheiser RS 175UTV Sony XR65A80J con AUNE X8 -Ricable DUO5 Ultimate
    repgi
    repgi
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 57
    Data d'iscrizione : 28.06.23
    Località : Roma

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da repgi Mer Ago 02 2023, 11:14

    Laughing in effetti (ho dato una scorsa al primo link) volendo non ci sarà mai una fine, però come dici tu occorre un compromesso altrimenti per un disco ci vogliono 2 giorni per lavarlo ed a me non basta una vita. credo, per le mie esigenze almeno, che con la macchina ad ultrasuoni si riesca a raggiungere un ottimo grado di pulizia. per quelli più sporchi al limite li ripasso due volte. una cosa, io uso una temperatura di circa 40° e 30 minuti di giro cheers


    _________________
    amplificatore Spectral dmc12 - dma 90 - casse Piega PL 4xl
    sub woofer Boston XB4 - dac north Star 192 e MT 192 - topping d10s
    thorens td 321 mission 774 - Well Tempered Record Player - stadio Phono a valvole Tektron MM
    cavi SDK OCC - fono VDH 502 - filtro rete XINDAX 3000
    Teraphoto
    Teraphoto
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3536
    Data d'iscrizione : 15.01.20

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da Teraphoto Mer Ago 02 2023, 11:28

    repgi ha scritto:Laughing in effetti (ho dato una scorsa al primo link) volendo non ci sarà mai una fine, però come dici tu occorre un compromesso altrimenti per un disco ci vogliono 2 giorni per lavarlo ed a me non basta una vita. credo, per le mie esigenze almeno, che con la macchina ad ultrasuoni si riesca a raggiungere un ottimo grado di pulizia. per quelli più sporchi al limite li ripasso due volte. una cosa, io uso una temperatura di circa 40° e 30 minuti di giro cheers

    Ma 30 minuti per 1 singolo giro? mi sembra un po' troppo lento.


    _________________
    Lettore CD Audio Analogue Paganini 192/24 REV2.0; Giradischi Rega P8 - Luxman LMC-5 - Rega Fono MC; AMPLIFICATORE  AM Audio PA100; DIFFUSORI Martin Logan Electromotion ESL; CAVI SEGNALE Van den Hul's The SOURCE HYBRID, AudioQuest Chicago, Ricable Primus; Rega; CAVI DI POTENZA: Ricable Custom Speaker H6S; Cuffie AKG K501, Beyerdynamic DT 770 PRO 80 Ohm, e Sennheiser RS 175UTV Sony XR65A80J con AUNE X8 -Ricable DUO5 Ultimate
    repgi
    repgi
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 57
    Data d'iscrizione : 28.06.23
    Località : Roma

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da repgi Mer Ago 02 2023, 12:21

    No lo faccio girare per 30 minuti lui fa 4 giri al minuto


    _________________
    amplificatore Spectral dmc12 - dma 90 - casse Piega PL 4xl
    sub woofer Boston XB4 - dac north Star 192 e MT 192 - topping d10s
    thorens td 321 mission 774 - Well Tempered Record Player - stadio Phono a valvole Tektron MM
    cavi SDK OCC - fono VDH 502 - filtro rete XINDAX 3000
    Pinve
    Pinve
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1460
    Data d'iscrizione : 10.03.20

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da Pinve Mer Ago 02 2023, 18:22

    considerazione: non c'è mai limite al meglio, tuttavia occorre trovare il proprio limite. 
    Acquisto dischi al mercatino (discoGs) e spesso arrivano da lavare.

    Quindi oggi uso la knosti (quando ne ho almeno 5 o 6) e li lascio asciugare nello "scoladischi"; tempo almeno 1 ora, risultato medio buono. Rompimento assicurato e i dischi lavati non ho più il tempo per ascoltarli.

    Se acquisto una ultrasuoni tipo HUMMI che lava asciuga in 15 minuti ne faccio 4 in un ora ma con risultati superiori. Un paio li posso ascoltare. Rompimento di scatole minimo. Investimento 500e

    Se acquisto una ultrasuoni + una normale per asciugatura ci impiego oltre 20 minuti a disco (quindi 3 in un ora) ma rischio di ascoltarne solo 1, mentre lavoro attivamente gli altri. Rompimento medio.
    risultato ottimo ma investimento sulle 700 e ingombro elevato.

    Mi accontento della soluzione media...


    _________________
    Apparati suonanti
    giaiant
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 27258
    Data d'iscrizione : 21.08.14
    Età : 61
    Località : GÖRZ

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da giaiant Mer Ago 02 2023, 18:32

    Pinve ha scritto:considerazione: non c'è mai limite al meglio, tuttavia occorre trovare il proprio limite. 
    Acquisto dischi al mercatino (discoGs) e spesso arrivano da lavare.

    Quindi oggi uso la knosti (quando ne ho almeno 5 o 6) e li lascio asciugare nello "scoladischi"; tempo almeno 1 ora, risultato medio buono. Rompimento assicurato e i dischi lavati non ho più il tempo per ascoltarli.

    Se acquisto una ultrasuoni tipo HUMMI che lava asciuga in 15 minuti ne faccio 4 in un ora ma con risultati superiori. Un paio li posso ascoltare. Rompimento di scatole minimo. Investimento 500e

    Se acquisto una ultrasuoni + una normale per asciugatura ci impiego oltre 20 minuti a disco (quindi 3 in un ora) ma rischio di ascoltarne solo 1, mentre lavoro attivamente gli altri. Rompimento medio.
    risultato ottimo ma investimento sulle 700 e ingombro elevato.

    Mi accontento della soluzione media...
    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Db772610


    _________________
    Spoiler:

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Rauche11
    .................il mio impianto....................
      www.ilgazeboaudiofilo.com/t37554p150-piccolo-aggiornamento-impianto
    carloc
    carloc
    Moderatore
    Moderatore

    Numero di messaggi : 35148
    Data d'iscrizione : 27.07.11
    Località : Busto Arsizio (Ex motociclista)

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da carloc Mer Ago 02 2023, 18:37

    Pinve ha scritto:considerazione: non c'è mai limite al meglio, tuttavia occorre trovare il proprio limite. 
    Acquisto dischi al mercatino (discoGs) e spesso arrivano da lavare.

    Quindi oggi uso la knosti (quando ne ho almeno 5 o 6) e li lascio asciugare nello "scoladischi"; tempo almeno 1 ora, risultato medio buono. Rompimento assicurato e i dischi lavati non ho più il tempo per ascoltarli.

    Se acquisto una ultrasuoni tipo HUMMI che lava asciuga in 15 minuti ne faccio 4 in un ora ma con risultati superiori. Un paio li posso ascoltare. Rompimento di scatole minimo. Investimento 500e

    Se acquisto una ultrasuoni + una normale per asciugatura ci impiego oltre 20 minuti a disco (quindi 3 in un ora) ma rischio di ascoltarne solo 1, mentre lavoro attivamente gli altri. Rompimento medio.
    risultato ottimo ma investimento sulle 700 e ingombro elevato.

    Mi accontento della soluzione media...

    Con la classica Okki Nokki 1 minuto ed il disco è come nuovo...ed asciutto


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

    https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

    https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
    Teraphoto
    Teraphoto
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3536
    Data d'iscrizione : 15.01.20

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da Teraphoto Mer Ago 02 2023, 19:24

    giaiant ha scritto:
    Pinve ha scritto:considerazione: non c'è mai limite al meglio, tuttavia occorre trovare il proprio limite. 
    Acquisto dischi al mercatino (discoGs) e spesso arrivano da lavare.

    Quindi oggi uso la knosti (quando ne ho almeno 5 o 6) e li lascio asciugare nello "scoladischi"; tempo almeno 1 ora, risultato medio buono. Rompimento assicurato e i dischi lavati non ho più il tempo per ascoltarli.

    Se acquisto una ultrasuoni tipo HUMMI che lava asciuga in 15 minuti ne faccio 4 in un ora ma con risultati superiori. Un paio li posso ascoltare. Rompimento di scatole minimo. Investimento 500e

    Se acquisto una ultrasuoni + una normale per asciugatura ci impiego oltre 20 minuti a disco (quindi 3 in un ora) ma rischio di ascoltarne solo 1, mentre lavoro attivamente gli altri. Rompimento medio.
    risultato ottimo ma investimento sulle 700 e ingombro elevato.

    Mi accontento della soluzione media...
    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Db772610

    Si, però così è obbligatorio aggiungere il brillantante!
    affraid


    _________________
    Lettore CD Audio Analogue Paganini 192/24 REV2.0; Giradischi Rega P8 - Luxman LMC-5 - Rega Fono MC; AMPLIFICATORE  AM Audio PA100; DIFFUSORI Martin Logan Electromotion ESL; CAVI SEGNALE Van den Hul's The SOURCE HYBRID, AudioQuest Chicago, Ricable Primus; Rega; CAVI DI POTENZA: Ricable Custom Speaker H6S; Cuffie AKG K501, Beyerdynamic DT 770 PRO 80 Ohm, e Sennheiser RS 175UTV Sony XR65A80J con AUNE X8 -Ricable DUO5 Ultimate
    nico 61
    nico 61
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 726
    Data d'iscrizione : 20.10.19
    Età : 63
    Località : Valdagno Vicenza

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da nico 61 Gio Ago 03 2023, 15:10

    Esatto, come da me suggerito.
    Comunque Pinve non farti tante seghe mentali se vuoi ascoltare bene devi decidere cosa fare, ti prude il naso per lavare tre dischi in 15 minuti allora accetta il suono della sporcizia che di sicuro ti darà malumore, personalmente preferisco lavarli come Dio comanda e riporli nella custodia antistatica e riascoltarmeli in sano godimento, se necessario li rilavo, l'importante è gioire la vita fino a che siamo in questo mondo.
    Buon brillantante è ascolti felici.
    🌹🌹🌹🌹
    capitanharlock
    capitanharlock
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1170
    Data d'iscrizione : 03.03.10

    Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili - Pagina 3 Empty Re: Metodi, Macchine e Teoria Lavaggio Vinili

    Messaggio Da capitanharlock Dom Ago 06 2023, 14:07

    Teraphoto ha scritto:
    nico 61 ha scritto:Scusa il ritardo di risposta, ma il brillantante ha la funzione come l'ilfor cioè mantenere una asciugatura più rapida ( quando vado a risciacquare ed asciugare con la okki noki), inoltre il disco una volta asciutto non presenta elettrostatica.
    Senza contare l'economia rispetto all'ilfor.
    In realtà il brillantante per stoviglie contiene spesso addittivi profumanti. Un sostituo sicuro del IFORD-ILFOTOL è questo:

    https://www.amazon.it/Polisorbato-20-solubilizzante-500-g/dp/B009EO2SY4/ref=sr_1_4?crid=39ZCXNBSN1S2A&keywords=polysorbate+20&qid=1690910754&sprefix=%2Caps%2C90&sr=8-4

    con il flacone da 500ml vai avanti una ottantina di anni.
    Ciao
    Paolo
    Un flacone di Ilfotol da 1 L io lo pagai sui 20 euro…
    Se a qualcuno ne servisse un po’ glielo mando, purché mi paghiate la spedizione o veniate a prenderlo.

      La data/ora di oggi è Sab Lug 13 2024, 01:40