Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
qualità musica liquida: CD rippato vs Qobuz(Streammagic) vs Roon - Pagina 2
Il Gazebo Audiofilo

Human Pleasure HI-END

    qualità musica liquida: CD rippato vs Qobuz(Streammagic) vs Roon


    JacksonPollock
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5231
    Data d'iscrizione : 25.08.17

    qualità musica liquida: CD rippato vs Qobuz(Streammagic) vs Roon - Pagina 2 Empty Re: qualità musica liquida: CD rippato vs Qobuz(Streammagic) vs Roon

    Messaggio Da JacksonPollock Ven Mag 31 2024, 10:05

    Nell'audio digitale l'alimentazione e l'isolamento di ingressi/uscite sono fondamentali.
    Poi a parità di risorse hardware il software diventa decisivo... Quello "scritto meglio" fa funzionare meglio tutto.

    Quanto alla RAM i vantaggi maggiori nella latenza si hanno quando tutto il sistema operativo è RAM.
    Ovviamente essendo memoria "volatile" devono essere distro estremamente minimali più vicine al mondo embedded... Roon OS per esempio si aggira nell'intorno dei 50MB.

    Il principio del un macchina per un task in informatica vale ancora oggi.
    widemediaphotography
    widemediaphotography
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 157
    Data d'iscrizione : 04.06.23

    qualità musica liquida: CD rippato vs Qobuz(Streammagic) vs Roon - Pagina 2 Empty Re: qualità musica liquida: CD rippato vs Qobuz(Streammagic) vs Roon

    Messaggio Da widemediaphotography Sab Giu 08 2024, 20:53

    Esiste un dato inconfutabile che si chiama checksum. I software più evoluti che eseguono l'estrazione audio da CD, rilasciano un report dove il valore del checksum è confrontato con i relativi DATABASE presenti in rete.
    JacksonPollock
    JacksonPollock
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5231
    Data d'iscrizione : 25.08.17
    Età : 43
    Località : Località

    qualità musica liquida: CD rippato vs Qobuz(Streammagic) vs Roon - Pagina 2 Empty Re: qualità musica liquida: CD rippato vs Qobuz(Streammagic) vs Roon

    Messaggio Da JacksonPollock Lun Giu 10 2024, 10:23

    Evoluti... Parliamo di software di più di 20 anni fa...  sunny
    Quando è uscito il primo EAC facevo ancora il Liceo...

    La checksum dei CD non offre informazioni sull'incisione e non serve ad identificare il CD.
    L'obiettivo è quello di sistemare piccoli errori che si possono generare nella copia dei dati.
    Infatti nella scrittura dei metatdati i software basati su questo approccio commettono di sovente errori di tagging.

    La checksum ti dice quanto è stato efficiente il tuo rip, rispetto al valore "medio" di tutti quelli che come te hanno rippato quell'album. 
    Soprattutto le corregge entro un determinato range (piccolo), tanto che è indipendente dall'incisione che invece può suonare molto diversa.

    La checksum è sicuramente utile ma non è inconfutabile, aveva forse più senso quando le potenze di elaborazione e i bus nel trasferimento dati erano limitati dalle soluzioni tecnologiche dell'epoca... 
    Un lettore CD che andava a 12x era un elicottero e spesso faceva errori grossolani se si rippava a queste velocità.

    Oggi 650Mb (il peso medio di un CD calcolato per eccesso) sono una mole di dati banale da gestire. Sono usciti molti algoritmi proprietari, altri estremamente efficaci come il Paranoia III.
    In tutti questi anni mi è capitato di avere 2 CD le cui checksum mi davano inconsitenze: uno era completamente rovinato e stavo cercando di recuperarlo... L'altro non esisteva nel database...
    Tipicamente se fai oggi un rip a 2x con una buona meccanica hai un checksum perfetto nel 99.9% dei casi.

    Uno strumento di confronto più raffinato è MusicBrainz Picard che incrocia più informazioni

    https://picard.musicbrainz.org

    Ha senso usarlo dopo il ripping per individuare l'album e tiene conto anche del contenuto che viene "ascoltato".
    Ovviamente anche lui, come i vari CUEtools, va per "statistica" ma incrocia anche i dati commerciali dell'edizione, e questo rende il risultato più consistente.

    Comunque anche con la checksum non viene svelato l'arcano... 
    Quale è l'edizione che la liquida (Qobuz, Tidal, Amazon, Spotify...) ci mette a disposizione quando premiamo il tasto play?

    L'unico strumento che può offrire una certezza molto alta che i dati siano esattamente gli stessi per ogni singolo file del rip è applicare una funzione di hash insieme ad una checksum.
    Così sai se il dato è lo stesso e se nella trasmissione ha subito modifiche/errori... Ma questa te la devono fornire le case discografiche... E siamo punto e accapo.

      La data/ora di oggi è Dom Giu 23 2024, 06:38