Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Audio Research in fallimento
Il Gazebo Audiofilo

Human Pleasure HI-END

    Audio Research in fallimento

    gianni60
    gianni60
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 823
    Data d'iscrizione : 02.07.11
    Età : 64
    Località : gattico ( no )

    Audio Research in fallimento Empty Audio Research in fallimento

    Messaggio Da gianni60 Sab Apr 29 2023, 21:37

    Con dispiacere ho letto che la settimana scorsa la Audio Research ha consegnato ad un curatone fallimentare dello stato del Minnesota,tutta la situazione contabile per un eventuale richiesta di fallimento o l'opzione di vendita della sociata' a qualche investitore.

    Ho avuto il 1 ARC nel 1978,un finale D90B,trovato in Svizzera,forse Natali non li importava ancora,seguito da SP8 con pre phono Counterpoint SA2,Bei tempi,avevo 18 anni!.A quel tempo esisteva a valvole solo ARC o CJ,Jadis e altri sono arrivati intorno al 1984,mentre i famosi triodi Giapponesi sono arrivati nel 1989,Be Yamamura,ANJ importato da Maurizio Pol intorno al 1990 e AudioTekne nel 1994.

    Il mondo e' strapieno di aziende in difficolta',ma vederlo ad un icona dell' audio,da appassionato,ci rattrista.
    Speriamo si risolva in bene
    mantraone
    mantraone
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2464
    Data d'iscrizione : 17.12.16
    Età : 57
    Località : Bologna

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da mantraone Dom Apr 30 2023, 11:28

    Un vero peccato, speriamo la cosa si risolva....

    tra l'altro se non sbaglio è l'unico brand che garantisce assistenza su tutti i modelli prodotti...

    giusto?


    _________________
    Living Voice IBX-R2/Leben CS-600 Finale/Schiit Freya Preamp/Rega Planar P3/Project PhonoBox RS2/Rega Ania MC/Holo Audio Spring3 KTE /Roon Rock PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/Gustard U18/Cavi: alimentazione Faber's Cables - Segnale Nordost Frey2 e Audioquest Earth / Phono HMS Concertato/ I2s-HDMI e USB by KMOD Silver
    heartbreaker
    heartbreaker
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 529
    Data d'iscrizione : 15.08.15

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da heartbreaker Dom Apr 30 2023, 12:19

    mantraone ha scritto:Un vero peccato, speriamo la cosa si risolva....

    tra l'altro se non sbaglio è l'unico brand che garantisce assistenza su tutti i modelli prodotti...

    giusto?

    Giusto!!
    https://audioresearch.com/service-repair/
    Teraphoto
    Teraphoto
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3399
    Data d'iscrizione : 15.01.20

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da Teraphoto Dom Apr 30 2023, 12:58

    Qui qualche dettaglio in più sullo stato e significato dell'azione che hanno intrapreso

    https://www.whatsbestforum.com/threads/whither-audio-research.36751/


    _________________
    Lettore CD Audio Analogue Paganini 192/24 REV2.0; Giradischi Rega P8 - Luxman LMC-5 - Rega Fono MC; AMPLIFICATORE  AM Audio PA100; DIFFUSORI Martin Logan Electromotion ESL; CAVI SEGNALE Van den Hul's The SOURCE HYBRID, AudioQuest Chicago, Ricable Primus; Rega; CAVI DI POTENZA: Ricable Custom Speaker H6S; Cuffie AKG K501, Beyerdynamic DT 770 PRO 80 Ohm, e Sennheiser RS 175UTV Sony XR65A80J con AUNE X8 -Ricable DUO5 Ultimate
    pepito
    pepito
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 40
    Data d'iscrizione : 14.06.22

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da pepito Dom Apr 30 2023, 16:53

    Spero di no,ma,se è così varrebbe la pena di ragionare sui perchè. Nel panorama della riproduzione musicale odierna i prodotti AR sembrano essere inattuali. Se ne  parla, quasi con nostalgia, come di qualche cosa che appartiene al passato.
    Negli anni 70/80 l'abbinamento AR- Magnepan (altra azienda serissima nel garantire i ricambi) era un classico dell'Hi-Fi. Personalmente sono convinto che anche oggi un abbinamento MG20.7/amplificazione AR top sia superiore alla stragrande maggioranza degli impianti hi-end in circolazione
    mantraone
    mantraone
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2464
    Data d'iscrizione : 17.12.16
    Età : 57
    Località : Bologna

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da mantraone Dom Apr 30 2023, 19:16

    pepito ha scritto:Spero di no,ma,se è così varrebbe la pena di ragionare sui perchè. Nel panorama della riproduzione musicale odierna i prodotti AR sembrano essere inattuali. Se ne  parla, quasi con nostalgia, come di qualche cosa che appartiene al passato.
    Negli anni 70/80 l'abbinamento AR- Magnepan (altra azienda serissima nel garantire i ricambi) era un classico dell'Hi-Fi. Personalmente sono convinto che anche oggi un abbinamento MG20.7/amplificazione AR top sia superiore alla stragrande maggioranza degli impianti hi-end in circolazione

    Questo è un tema complicato, banalmente si potrebbe dire che ARC storicamente legata alle amplificazioni valvolari ha visto un mercato andare nella direzione delle soluzioni Stato Solido, con sempre più watts?

    ho semplificato troppo.

    Detto questo a me bastano 30Watts di valvole e un diffusore con 94db per ascoltare la musica nel salotto ed essere felicie, però.... troppo economico  Audio Research in fallimento 775355 Audio Research in fallimento 775355


    _________________
    Living Voice IBX-R2/Leben CS-600 Finale/Schiit Freya Preamp/Rega Planar P3/Project PhonoBox RS2/Rega Ania MC/Holo Audio Spring3 KTE /Roon Rock PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/Gustard U18/Cavi: alimentazione Faber's Cables - Segnale Nordost Frey2 e Audioquest Earth / Phono HMS Concertato/ I2s-HDMI e USB by KMOD Silver
    pepito
    pepito
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 40
    Data d'iscrizione : 14.06.22

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da pepito Dom Apr 30 2023, 19:31

    Quello che di ci per me è vero. Mi chiedo solo se la direzione presa dal mercato rappresenti un vero miglioramento.
    il reba
    il reba
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 949
    Data d'iscrizione : 02.11.11
    Età : 53
    Località : Savona

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da il reba Dom Apr 30 2023, 19:33

    Facciamo una cordata e ce la compriamo noi!
    Ho sbavato per anni sul pre Reference 1....finchè non è uscito il 2...
    RockOnlyRare
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 8426
    Data d'iscrizione : 18.05.12
    Età : 69
    Località : Milano

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da RockOnlyRare Dom Apr 30 2023, 20:33

    Quando ci sono situazioni di questo tipo dispiace molto. Nel caso delle aziende made in USA va detto che si sono tirate da sole la zappa sui piedi regalando la tecnologia ai paesi in via di sviluppo imitati purtroppo dalla stragrande maggioranze delle nazioni occidentali.

    A fine anni 80 presi le Dahlquist DQ10 (ditta presudo artigianale, che ho tuttora e spero di tenerle finchè campo) e un ampli della BGW (derivazione pro) che erano testati a mano uno per uno con libretto di misure scritte a penna. La BGW esiste ancora ma solo nel settore pro.


    _________________
    http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

    https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

    (ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
    RockOnlyRare
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 8426
    Data d'iscrizione : 18.05.12
    Età : 69
    Località : Milano

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da RockOnlyRare Dom Apr 30 2023, 20:37

    mantraone ha scritto:
    pepito ha scritto:Spero di no,ma,se è così varrebbe la pena di ragionare sui perchè. Nel panorama della riproduzione musicale odierna i prodotti AR sembrano essere inattuali. Se ne  parla, quasi con nostalgia, come di qualche cosa che appartiene al passato.
    Negli anni 70/80 l'abbinamento AR- Magnepan (altra azienda serissima nel garantire i ricambi) era un classico dell'Hi-Fi. Personalmente sono convinto che anche oggi un abbinamento MG20.7/amplificazione AR top sia superiore alla stragrande maggioranza degli impianti hi-end in circolazione

    Questo è un tema complicato, banalmente si potrebbe dire che ARC storicamente legata alle amplificazioni valvolari ha visto un mercato andare nella direzione delle soluzioni Stato Solido, con sempre più watts?

    ho semplificato troppo.

    Detto questo a me bastano 30Watts di valvole e un diffusore con 94db per ascoltare la musica nel salotto ed essere felicie, però.... troppo economico  Audio Research in fallimento 775355 Audio Research in fallimento 775355

    In questo siamo agli opposti, 300W per canale e diffusore con sub con efficienza ai minimi termini ed impedenza sotto i 2 OHW in cui l'ampli viaggia a 1200 W !!!!!!!!!!!!
    Però pure io ascolto la musica in salotto e sono super felice ogni volta godo come se fosse la prima volta quando sento una qualità come si deve. In questo siamo uguali ed è quel che conta.

    Solo per dire che non sono necessariamente potenza ed efficienza che fanno la qualità ma infiniti altri fattori.


    _________________
    http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

    https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

    (ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
    heartbreaker
    heartbreaker
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 529
    Data d'iscrizione : 15.08.15

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da heartbreaker Dom Apr 30 2023, 23:16

    Certo che la tecnologia è stata copiata o "regalata" come dici tu, solo qual'è l'amplificazione orientale( tanto per capirci) che ad un decimo del prezzo( ma anche alla metà) di un corrispondente AR( si fa per dire) suona come o meglio? Voglio dire da sempre la componentistica degli Audio Research è scelta e soppesata al fine della loro proverbiale sonorità( colorata o no che la si possa ritenere). Se aprite un ampli "orientale"  medio (top, per mia ignoranza , non ne conosco), c'è da mettersi a ridere; eppur suona... anche lui.
    Purtroppo nel catalogo odierno(se mai ci sarà ancora) di Audio Research il biglietto di ingresso è di $ 5500 e si tratta di un integrato. Mi piacerebbe sentirlo a confronto con quelli più "attuali", confronto ovviamente a spaccare il capello in quattro.
    Mi sa che molti apparecchi attuali di categoria paragonabile prendono una lezione.
    Mi tengo molto stretto il mio SP 15 che a più di 30 anni dalla sua dismissione ancora sovrasta molti componenti attuali. Se ricordo le critiche delle grandi riviste di Hi fi dell'epoca mi viene da ridere. Vediamo se fra 3 anni qualcuno sarà nostalgico di un preamplificatore  che non  venga dai grandi nomi della amplificazione, ma dalla attualità orientale.
    Certo ha il grave difetto di non avere il telecomando, per ora ancora sopravvivo.
    alanford
    alanford
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2386
    Data d'iscrizione : 03.06.12
    Località : monza

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da alanford Lun Mag 01 2023, 00:31

    heartbreaker ha scritto:
    Purtroppo nel catalogo odierno(se mai ci sarà ancora) di Audio Research il biglietto di ingresso è di $ 5500 e si tratta di un integrato. Mi piacerebbe sentirlo a confronto con quelli più "attuali", confronto ovviamente a spaccare il capello in quattro.
    Certo ha il grave difetto di non avere il telecomando, per ora ancora sopravvivo.

    non credo che il problema siamo i 5500 dollari per un entry level Audio Research. 
    Sappiamo benissimo che esistono oggetti con un blasone assai meno prestigioso di un AR a prezzi decisamente superiori  

    Ritengo errata la scelta di AR  di puntare tutto sulle valvole
    nel catalogo 2023 non vedo nessun apparecchio a stato solido e neppure ibrido, neppure un classe D, senza parlare di streamer di rete........

    insomma, va bene puntare sul cavallo di battaglia che sono le valvole ma la attuale politica di marketing di AR e' assai discutibile
    pepito
    pepito
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 40
    Data d'iscrizione : 14.06.22

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da pepito Mar Mag 02 2023, 22:05

    A me sembra che sarebbe discutibile inseguire settori del mercato che non ti appartengono e che vanno rapidamente verso la saturazione.
    Io però vorrei chiamare in causa Gianni60 che ha aperto la discussione.
    Vorrei che mi descrivesse in cosa consiste la superiorità di un'amplificazione CH verso una AR per pilotare dei diffusori come le Montagna
    mantraone
    mantraone
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2464
    Data d'iscrizione : 17.12.16
    Età : 57
    Località : Bologna

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da mantraone Mar Mag 02 2023, 23:28

    pepito ha scritto:A me sembra che sarebbe discutibile inseguire settori del mercato che non ti appartengono e che vanno rapidamente verso la saturazione.
    Io però vorrei chiamare in causa Gianni60 che ha aperto la discussione.
    Vorrei che mi descrivesse in cosa consiste la superiorità di un'amplificazione CH verso una AR per pilotare dei diffusori come le Montagna

    Nel mio piccolissimo, da felicie possessore di un impianto con amplificazione valvolare, mi sento di dire che quando le amplificazioni diventano veramente importanti, quelle stato solido diventano incredibilmente precise, per nulla caratterizzate, capaci di un controllo su tutta la gamma che non ho sentito neppure con la serie Ref di ARC, mantenendo una coerenza e senso di affaticamento bassissimo, cosa che non succede sulle amplificazioni stato solido di fascia inferiore diciamo entro i 5K (sparo cose con il "falcione" giusto per farmi capire)

    Ma già una prova recente dell'amplificatore italiacoustic hsa-05s mi ha fatto pensare che quel livello dello stato solido è una brutta bestia per gli amanti dei "tubi", magari più divertenti, ti puoi divertire a fare il tuberolling e trovare nuove combinazioni.

    Ad onor del vero recentemente ho anche sentito un valvolare di livello "stellare" che monta delle valvole 830 SE che per assurdo assomigliava molto a quel tipo di prestazione high end stato solido, non aveva "colorazioni" da me riconoscibili, però sono pochissimi watts in classe A


    _________________
    Living Voice IBX-R2/Leben CS-600 Finale/Schiit Freya Preamp/Rega Planar P3/Project PhonoBox RS2/Rega Ania MC/Holo Audio Spring3 KTE /Roon Rock PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/Gustard U18/Cavi: alimentazione Faber's Cables - Segnale Nordost Frey2 e Audioquest Earth / Phono HMS Concertato/ I2s-HDMI e USB by KMOD Silver
    martin logan
    martin logan
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1656
    Data d'iscrizione : 18.11.17
    Età : 60
    Località : Pavia

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da martin logan Mer Mag 03 2023, 08:42

    Mah ... non mi stupisco più di tanto. Semmai mi chiedo come facciano a stare in piedi tante altre realtà  Audio Research in fallimento 98542  che vendono apparecchi a prezzi di alta gioielleria o di fuoriserie a 4 ruote. 

    Quando si inseguono i ricchi  / ricchissimi (gli altri sono automaticamente esclusi e il mercato dell'usato non aiuta il produttore) c'è il rischio di restare in mutande, parafrasando il titolo di un vecchio film.  Audio Research in fallimento 775355
    pluto
    pluto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 27218
    Data d'iscrizione : 05.10.10
    Età : 66
    Località : Genova

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da pluto Mer Mag 03 2023, 09:48

    martin logan ha scritto:Mah ... non mi stupisco più di tanto. Semmai mi chiedo come facciano a stare in piedi tante altre realtà  Audio Research in fallimento 98542  che vendono apparecchi a prezzi di alta gioielleria o di fuoriserie a 4 ruote. 

    Quando si inseguono i ricchi  / ricchissimi (gli altri sono automaticamente esclusi e il mercato dell'usato non aiuta il produttore) c'è il rischio di restare in mutande, parafrasando il titolo di un vecchio film.  Audio Research in fallimento 775355

    Temo tu sia in errore. Il commercio va verso il lusso sfrenato e prezzi iperbolici. Basta dare un'occhiata al fatturato di LVMH, la holding che detiene il record del lusso sfrenato nel mondo (tra i suoi marchi, LV. Hermes - borse da 7000 euro in su, Berluti - scarpe da 2000 euro in su, DOM Perignon, Loro Piana, Chateau d'Yqelm una bottiglia di Sauterne sui 900 eurelli,  etc etc etc
    Il punto non è questo e nemmeno la scelta di puntare sulle valvole 100%

    Ci si dimentica che un'azienda non è solo rappresentata dai suoi prodotti.  Un'azienda è fatta di tante cose: operai, tecnici, impiegati, gestione costi, settore finanziario, management, marketing e settore vendite etc etc

    Puoi anche fare l'ampli migliore del mondo, ma se perdi soldi come azienda.....

    La storia è piena di brand eccellenti che sono andati a bagno. Lamborghini, RR, Bentley, Land Rover senza il salvataggio dei tedeschi e Indiani avrebbero chiuso da un pezzo

    La cosa strana è che questi facevano parte dello stesso gruppo di McIntosh e Sonus Faber, quindi avevano già ricevuto molti aiuti. Speriamo che li salvino in qualche modo e che rilancino il marchio
    colombo riccardo
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 4824
    Data d'iscrizione : 27.05.10
    Età : 60

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da colombo riccardo Mer Mag 03 2023, 10:53

    Audio Research voluntarily agreed to assign its assets to a receiver, Lighthouse
    Management Group, Inc, on April 4th. We want you to understand what that means and
    how it affects our daily operations.
    Audio Research has been operating since the assignment was filed almost four weeks
    ago, ten days before the AXPONA show where our VP of Sales (Allan Haggar) worked
    with our dealer Quintessence Audio, which featured a statement system including Ref 10,
    Ref Phono10, and Ref 160M MkII amps.
    Little has changed outwardly. Audio Research remains staffed with Greg and Evan
    answering questions and assisting owners via email and on the phone; the service
    department continues repairing products; production is building new products and
    performing updates; our parts inventory has been good and we continue to receive parts
    shipments; our sales department continues to accept product orders, and our shipping
    department continues shipping parts and product orders along with completed service
    units.
    Dave Gordon gave our Philippine distributor a tour of the facilities on April 26, where he
    and his wife were able to meet everyone, see everything going on, and listen to music in
    the sound room. The tour had been scheduled in March and did not need to be
    cancelled or postponed.
    Trent Suggs was relieved of control of Audio Research and we have been working with
    individuals to purchase the company: we expect to have a new owner very soon. There
    will be continuity as production, engineering, purchasing, service, and critical personnel
    will remain working for Audio Research. Including Warren Gehl.
    We just turned 53 in April and we look forward to continuing to provide the finest high
    performance audio products, service and support to our loyal customers, dealers and
    distributors.


    Ultima modifica di colombo riccardo il Mer Mag 03 2023, 14:35 - modificato 1 volta.
    heartbreaker
    heartbreaker
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 529
    Data d'iscrizione : 15.08.15

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da heartbreaker Mer Mag 03 2023, 11:37

    Ecco, più o meno quello che sapevo da alcuni mesi. Speriamo che tutto si risolva. Perdere Audio Research sarebbe un brutto colpo per l'audio Hi-End.
    Non so se la mancanza di oggetti "attuali" in catalogo abbia contribuito al disastro. Come dice in altra maniera Pluto, dopo la morte di W.Z. Johnson la "ditta" si è un po' persa.
    Vorrei farvi notare  che la Gibson da molto tempo è in via di fallimento. Si tratta di strumenti musicali di eccellenza e, ovviamente, molto costosi, utilizzati da molti artisti famosissimi( B.B.King e Jimmy Page per dirne solo due). Non ha mai venduto tanto come oggi, così dicono, nonostante perseverino in errori da scolaretti( una Les Paul verde non si può vedere Audio Research in fallimento 921419 ).
    pluto
    pluto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 27218
    Data d'iscrizione : 05.10.10
    Età : 66
    Località : Genova

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da pluto Mer Mag 03 2023, 13:49

    Be quello postato dal Tenente non è altro che l’avviso di amministrazione controllata che si fa nel mondo anglosassone.
    E dopo questa fase tutto può accadere: l’azienda si può riprendere o può essere il canto del cigno
    Speriamo bene
    aircooled
    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 33202
    Data d'iscrizione : 20.12.08
    Località : AIRTECH

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da aircooled Mer Mag 03 2023, 14:29

    Ok 
    pluto ha scritto:
    martin logan ha scritto:Mah ... non mi stupisco più di tanto. Semmai mi chiedo come facciano a stare in piedi tante altre realtà  Audio Research in fallimento 98542  che vendono apparecchi a prezzi di alta gioielleria o di fuoriserie a 4 ruote. 

    Quando si inseguono i ricchi  / ricchissimi (gli altri sono automaticamente esclusi e il mercato dell'usato non aiuta il produttore) c'è il rischio di restare in mutande, parafrasando il titolo di un vecchio film.  Audio Research in fallimento 775355

    Temo tu sia in errore. Il commercio va verso il lusso sfrenato e prezzi iperbolici. Basta dare un'occhiata al fatturato di LVMH, la holding che detiene il record del lusso sfrenato nel mondo (tra i suoi marchi, LV. Hermes - borse da 7000 euro in su, Berluti - scarpe da 2000 euro in su, DOM Perignon, Loro Piana, Chateau d'Yqelm una bottiglia di Sauterne sui 900 eurelli,  etc etc etc
    Il punto non è questo e nemmeno la scelta di puntare sulle valvole 100%

    Ci si dimentica che un'azienda non è solo rappresentata dai suoi prodotti.  Un'azienda è fatta di tante cose: operai, tecnici, impiegati, gestione costi, settore finanziario, management, marketing e settore vendite etc etc

    Puoi anche fare l'ampli migliore del mondo, ma se perdi soldi come azienda.....

    La storia è piena di brand eccellenti che sono andati a bagno. Lamborghini, RR, Bentley, Land Rover senza il salvataggio dei tedeschi e Indiani avrebbero chiuso da un pezzo

    La cosa strana è che questi facevano parte dello stesso gruppo di McIntosh e Sonus Faber, quindi avevano già ricevuto molti aiuti. Speriamo che li salvino in qualche modo e che rilancino il marchio
    Eccellente intervento senza cazzi e lazzi audiofili  affraid AR è stato per decenni il secondo brand audiofilo tubato nel mondo dopo CJ a parte il paesello italico dove il grande babbo Natali con la sua intelligenza e sagacia commerciale aveva surclassato il Falchi avido di utili tanto da riuscire a distruggere il brand CJ qua da noi ma torniamo a AR il problema è nato quando il grande vecchio per raggiungimento a limiti di età ha venduto a caro prezzo il brand al solito fondo di investimento che ha subito tagliato fuori i vecchi e solidi progettisti che avevano fatto grande il brand portando il tutto negli squallidi laboratori di sviluppo e ricerca del gruppo dove la stessa persona progettava sia il commerciale che l’oggetto dei sogni audiofili allo stesso modo forte del fatto che la potenza del solo brand avrebbe continuato a tenere alte le vendite ciò ha funzionato per anni ma con lenta e inesorabile discesa dovuta al fatto che contrariamente alla credenza popolare che incensa il fatto che gli audiofili calzano tutti i calzini gialli …. A sto punto si spera che intervenga un serio investitore del nostro campo che riporti il brand ai livelli che gli spettano 
    Occhio ai soliti cinesi in agguato Audio Research in fallimento 650957


    _________________
    Audio Research in fallimento Dgm3x112
     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso Audio Research in fallimento 941176


     
    Audio Research in fallimento Barras10
    non discutere mai con un idiota Laughing  altrimenti ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - Audio Research in fallimento 630139
    Audio Research in fallimento 110 
    AIRTECH cell 3393521936 
    mail bertini63@virgilio.it
    colombo riccardo
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 4824
    Data d'iscrizione : 27.05.10
    Età : 60

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da colombo riccardo Mer Mag 03 2023, 14:53

    aircooled ha scritto:
    .......portando il tutto negli squallidi laboratori di sviluppo e ricerca del gruppo dove la stessa persona progettava sia il commerciale che l’oggetto dei sogni audiofili allo stesso modo.....

    all'interno di un Audio Research servirebbe la scritta "Airtech Upgrade" ?
    pluto
    pluto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 27218
    Data d'iscrizione : 05.10.10
    Età : 66
    Località : Genova

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da pluto Mer Mag 03 2023, 15:32

    Eccellente intervento senza cazzi e lazzi audiofili  affraid AR è stato per decenni il secondo brand audiofilo tubato nel mondo dopo CJ a parte il paesello italico dove il grande babbo Natali con la sua intelligenza e sagacia commerciale aveva surclassato il Falchi avido di utili tanto da riuscire a distruggere il brand CJ qua da noi ma torniamo a AR il problema è nato quando il grande vecchio per raggiungimento a limiti di età ha venduto a caro prezzo il brand al solito fondo di investimento che ha subito tagliato fuori i vecchi e solidi progettisti che avevano fatto grande il brand portando il tutto negli squallidi laboratori di sviluppo e ricerca del gruppo dove la stessa persona progettava sia il commerciale che l’oggetto dei sogni audiofili allo stesso modo forte del fatto che la potenza del solo brand avrebbe continuato a tenere alte le vendite ciò ha funzionato per anni ma con lenta e inesorabile discesa dovuta al fatto che contrariamente alla credenza popolare che incensa il fatto che gli audiofili calzano tutti i calzini gialli …. A sto punto si spera che intervenga un serio investitore del nostro campo che riporti il brand ai livelli che gli spettano 
    Occhio ai soliti cinesi in agguato Audio Research in fallimento 650957

    Credo tu abbia centrato il punto Claudio

    Se chi rileva un'azienda (di qualsiasi genere) pensa solo a rientrare dell'investimento in breve tempo e sbaglia i conti con l'eredità dell'azienda stessa, se non si rende conto che non deve perdere i progettisti bravi e tira a risparmiare qua e là, giocoforza il declino sarà rapido ed inesorabile. Il mercato non perdona e i consumatori non si fanno fottere per molto tempo

    Un esempio su tutti: Jaguar e Land Rover. Tutti si aspettavano che gli indiani mandassero tutto a donnine allegre dopo l'acquisizione. Invece hanno fatto l'esatto contrario: hanno investito pesantemente nelle 2 aziende e ora raccolgono i frutti di un saggio intervento
    Pinve
    Pinve
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1418
    Data d'iscrizione : 10.03.20

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da Pinve Mer Mag 03 2023, 17:04

    Corsi e ricorsi della storia (commerciale); varie possibilità o concause del possibile default, come politiche commerciali errate, gestioni interne poco efficienti, mode...alleanze sbagliate o semplicemente ricambio generazionale impossibile. 
    E' vero che il lusso tira molto, ma è molto subordinato alla moda e ad alla "presenza " del prodotto tra i must have che ne determina la voglia di averlo.
    Oggi chi segue l'HIEND ? 4 attempati (come me) con numeri sempre esigui e quindi prezzi sempre più alti. Quindi basta un progetto non gradito o non riuscito (visto il prezzo)  per andare in crisi.


    _________________
    Garrard 401 + Ortfon TA-210 + Ortofon SPU #1s + SUT Aurorasound AFE 12; Thorens TD125mk1 + Sme 3009s2 + HANA ML; Prephono Aurorasound VIDA; Cambridge audio CXC; Schiit Yggdrasil A2 gen5 (bilanciato); Audio Research Reference 2 Mk2; finale VAC PA 80/80;  Living Voice  R4-IBX ; Behringer Inuke3000DSP + Sub Morel Unico (custom);  Cavi Segnale: Duelund Round silver 26GA  / Audioquest Pahther XLR ;  Cavi Speakers: Duelund in Biwiring (2xDGA16 + 1xDGA20); Cavi alimentazione: Duelund 600v;  Streamer TIDAL Node 2I (via dac).
    aircooled
    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 33202
    Data d'iscrizione : 20.12.08
    Località : AIRTECH

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da aircooled Mer Mag 03 2023, 17:22

    colombo riccardo ha scritto:
    aircooled ha scritto:
    .......portando il tutto negli squallidi laboratori di sviluppo e ricerca del gruppo dove la stessa persona progettava sia il commerciale che l’oggetto dei sogni audiofili allo stesso modo.....

    all'interno di un Audio Research servirebbe la scritta "Airtech Upgrade" ?
    Audio Research in fallimento 775355 Mi spiace per loro ma il mio amore di gioventù era CJ  Embarassed  gli AR li tenevo lontani Non essendo amante dei continui ricorsi in assistenza  Audio Research in fallimento 650957


    _________________
    Audio Research in fallimento Dgm3x112
     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso Audio Research in fallimento 941176


     
    Audio Research in fallimento Barras10
    non discutere mai con un idiota Laughing  altrimenti ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - Audio Research in fallimento 630139
    Audio Research in fallimento 110 
    AIRTECH cell 3393521936 
    mail bertini63@virgilio.it
    gianni60
    gianni60
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 823
    Data d'iscrizione : 02.07.11
    Età : 64
    Località : gattico ( no )

    Audio Research in fallimento Empty Re: Audio Research in fallimento

    Messaggio Da gianni60 Mer Mag 03 2023, 17:51

    Dopo aver mandato in assistenza 3 volte i D 250 mk II che avevo, e un mio amico gli M 300 ho abbandonato ARC

    Leggendo Whatbestforum,e vedendo tantissimi video in Asia che amici mi mandano compreso gruppi di Audiofili asiatici su Facebook,ARC non ne vedova maggioranza e' CH,Dartzeel,Goldmund,Vitus,qualche D' Agostino e Koda,ma ARC neanche l' ombra.
    Anche i tantissimi membri di WBF non ce ne e' uno che li ha.
    Avranno ridotto di molto le vendite

      La data/ora di oggi è Gio Apr 18 2024, 10:00