Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Dac esterno USB e Spidif
Il Gazebo Audiofilo

Human Pleasure HI-END

    Dac esterno USB e Spidif

    widemediaphotography
    widemediaphotography
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 157
    Data d'iscrizione : 04.06.23

    Dac esterno USB e Spidif Empty Dac esterno USB e Spidif

    Messaggio Da widemediaphotography Mer Giu 07, 2023 6:43 pm

    Salve,
    ad Agosto mi dovrebbero rientrare revisionate una coppia di Infinty K8 e il mio mitico Yamaha AX1 riparato, che anche in ambito stereofonico si è sempre ben difeso in accoppiata alle Infinity. Ora allo streamer che è decisamente sempre più WIP, devo affiancare un DAC esterno USB stereo che sia migliore di quello dello Yama.
    Valuto anche soluzioni in kit, solo se ne vale la pena... Cerco quindi un DAC puro e non in combinazione con altri device.
    Dove mi oriento?

    Un grazie a tutti
    wide
    carloc
    carloc
    Moderatore
    Moderatore

    Numero di messaggi : 35067
    Data d'iscrizione : 27.07.11
    Località : Busto Arsizio (Ex motociclista)

    Dac esterno USB e Spidif Empty Re: Dac esterno USB e Spidif

    Messaggio Da carloc Gio Giu 08, 2023 3:24 am

    I DAC partono da 100 euro a salire. Dovresti definire prima il tuo budget ed anche la tipologia di suono che stai cercando.


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

    https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

    https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
    widemediaphotography
    widemediaphotography
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 157
    Data d'iscrizione : 04.06.23

    Dac esterno USB e Spidif Empty Re: Dac esterno USB e Spidif

    Messaggio Da widemediaphotography Gio Giu 08, 2023 12:42 pm

    Credo che più che una questione di budget sia una questione di gusti e di equilibrio tra i componenti. Al momento l’Ampli è uno Yamaha AX1 che rispecchia anche i miei gusti. Ho sempre scelto Yamaha perché per quanto se ne dica Yamaha e un colosso che ha possibilità di investire come nessuno in ricerca ed ha 2 secoli di storia di strumenti musicali di alto.livello. Per quanto sempre stati avanti per DSP e per i sistemi di compensazione Ambientale, a me gli Yamaha piacciono per come suonano FLAT. Poi la.buona.musica è universale, indipendente dalle preferenze di ascolto. Chi suona bene lo fa per ogni genere... si chiama appunto alta fedeltà.

    Un grazie
    wide
    JacksonPollock
    JacksonPollock
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5233
    Data d'iscrizione : 25.08.17
    Età : 43
    Località : Località

    Dac esterno USB e Spidif Empty Re: Dac esterno USB e Spidif

    Messaggio Da JacksonPollock Gio Giu 08, 2023 1:20 pm

    Ok Yamaha ti piace perché è neutra...
    Quindi? Vuoi mantenere un suono neutro?
    audio_fan
    audio_fan
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 273
    Data d'iscrizione : 18.04.23

    Dac esterno USB e Spidif Empty Re: Dac esterno USB e Spidif

    Messaggio Da audio_fan Gio Giu 08, 2023 2:22 pm

    Intendi Yamaha DSP AX1? Di ingressi SPDIF ne dovrebbe avere in abbondanza... forse per connettere un PC basterebbe un convertitore USB->SPDIF? (cercando con google mi da una discussione sui questo dispositivo proprio su questo forim).

    ===

    Il Topping E30 (prezzo nella fascia 120-150) ha spdif e USB il chip (per i  cultori di questa info) è un AK4493, per approfondire la questione della timbrica ti devo rimandare alle recensioni online perché conosco questo apparecchio per la sua reputazione ma non lo possiedo personalmente.
    AlessandroCatalano
    AlessandroCatalano
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 876
    Data d'iscrizione : 12.02.17
    Età : 67
    Località : Roma

    Dac esterno USB e Spidif Empty Re: Dac esterno USB e Spidif

    Messaggio Da AlessandroCatalano Gio Giu 08, 2023 8:44 pm

    widemediaphotography ha scritto:Salve,
    ad Agosto mi dovrebbero rientrare revisionate una coppia di Infinty K8 e il mio mitico Yamaha AX1 riparato, che anche in ambito stereofonico si è sempre  ben difeso in accoppiata alle Infinity. Ora allo streamer che è decisamente  sempre più WIP, devo affiancare un DAC esterno USB stereo che  sia migliore di quello  dello Yama.
    Valuto anche soluzioni in kit,  solo se ne vale la pena... Cerco quindi un DAC puro e non in combinazione con altri device.
    Dove mi oriento?

    Un grazie a tutti
    wide
    Ciao,

    Io la butto li ... sarò anche di parte ma posso assicurare che l'Audio Analogue AADAC è veramente notevole. Abbiamo fatto vari test d'ascolto con l'amico Francesco (Franz84) utilizzando una meccanica Accuphase e il risultato ottenuto un sound denso, pieno, molto naturale ma sopratutto molto analogico. Certo non è economicissimo ma ...

    Un saluto

    Alessandro


    _________________
    Alessandro

    AA Puccini Anniversary by Airtech Up - Audio Analogue AADAC + Audio Analogue AADrive - SME Model 10 - SME Series IV - Stage-Phono Benz Micro PP1 T9 Benz Micro LP - Lyra Titan i - Sonus faber Olympica II - Cavi: Airtech Zero (Prototipi Test Alimentazione, Interconnessione, potenza e phono), Airtech Alfa carbonio Alimentazione dedicata alla PSU dello SME. Dac esterno USB e Spidif 972395
    widemediaphotography
    widemediaphotography
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 157
    Data d'iscrizione : 04.06.23

    Dac esterno USB e Spidif Empty Re: Dac esterno USB e Spidif

    Messaggio Da widemediaphotography Ven Giu 09, 2023 5:19 am

    Grazie ragazzi per gli interventi.

    Per la premessa dell'equilibrio escluderei l'AADAC che immagino impressionare veramente tanto, ma sarebbe un componente per una catena Audio di un livello superiore rispetto alle mie attuali aspirazioni.

    Avevo sentito parlare benissimo del DAC SMSL DO300 Balanced in contapposizione al topping DX7pro, ma con questo non voglio assumere  che il Topping E30, E70 o DX3pro+ non possano andar bene lo stesso per il mio uso. Si tratta di capire, al di là della completezza delle decodifiche che sicuramente non verranno sfruttate integralmente dal sottoscritto,  qual sarebbe il reale apporto al beneficio del suono sul medesimo amplificatore stereo puro. 
    Comprendo ad esempio che la presenza di uscite bilanciate è di certo un valore aggiunto e già solo in termini di materiali impiegati, ma adesempio l'SMSL DO300 Balanced suona veramente meglio del fratello con cip ROHM che costa 200 euro di meno, o della versione intermedia SMSL 200MKII?. 

    Qualcuno li conosce? Avete da suggerirne altri?

    Volendo concludere esemplificando al massimo e tanto per fare un paragone automobilistico...  se facessimo un un giro su pista io guarderei esclusivamente il tempo sul giro e non  anche quanta benzina è stata consumata o qual era il livello del rumore in abitacolo. Capisco che non è semplice attribuire un valore numerico  "effettivo" alla qualità del suono percepita che non sia anche un valore "affettivo" influenzato da senzione del momento, ma per il DAC gurderei più alla sostanza che al telecomando o al display. Gia a metterlo in vista con dimensioni non hifi-rack mi fa venire l'orticaria... tanto da considerare la malsana possibilità di "sventrarlo" e includerlo nello streamer DIY  Dac esterno USB e Spidif 650957

    wide
    widemediaphotography
    widemediaphotography
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 157
    Data d'iscrizione : 04.06.23

    Dac esterno USB e Spidif Empty Re: Dac esterno USB e Spidif

    Messaggio Da widemediaphotography Ven Giu 16, 2023 3:44 am

    Stavo quindi comparando soluzioni per il DAC da scegliere.

    Una delle rare soluzioni interne possibili prevede:

    Scheda DAC + modulo USB,  qualche accessorio tra cui l'alimentatore ed un po' dì cose da configurare (non sono così chiare e delineate). Sono di sponibili sul noto sito francese o su quello cinese... e si basano sul cip 9038pro. Alla fine verrebbe a costare  anche più del DAC stand alone:
     
    S.M.S.L su-9n   che risulterebbe una soluzione Plug and Play.

    Le recensioni sono piuttosto forvianti. Inconfutabili quelle che lamentano una certa fragilità del DAC e dei prodotti SMSL, mentre trovo poco funzionali le recensioni di ascolto che lo collano tra l'olimpo delle meraviglie, per focalizzazione, ricostruzione scenica ed ambienza oppure annoverato tra quelli della zero musicalità per separazione e durezza delle gamme di frequenza.

    Qualcuno lo conosce bene? In particolare com' è il confronto con SMSL 300DO oppure con il Topping DX7pro?
    Serve la codifica MQA?

    Grazie
    widemediaphotography
    widemediaphotography
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 157
    Data d'iscrizione : 04.06.23

    Dac esterno USB e Spidif Empty Re: Dac esterno USB e Spidif

    Messaggio Da widemediaphotography Mar Giu 20, 2023 3:21 pm

    Avevo quasi sciolto ogni dilemma, orientando la mia scelta sul DAC S.M.S.L. DO300 Balanced, tra l'altro c'era un'offerta a tempo su Amazon con circa 90 euro di sconto, che ormai è scaduta e che quindi oggi lo prendi a €530, prendere o  lasciare...  che invece ti trovi a discutere con un tuo caro e vecchio amico e tutto cambia nuovamente!  

    Premetto che il D0300 era perfetto perchè presenta solo 4 viti sul suo frontalino, che sarebbe stato facilmente sistituito da una sezione del mio case e che quindi non mi sarebbe venuto lo scrupolo di smembrarlo integralmente per perdere immediatamente la garanzia.

    Rangionando dunque con il mio amico, molto più navigato di me sugli HIFI soprattutto quelli di un certo livello, secondo lui i mie due ampli in questione, uno Yamaha RX-V1200 attuale e ad  Agosto lo Yamaha AX1, trarrebbero uno scarso beneficio dal quel DAC e suoi fratelli dello stesso rango. Sostiene che non è una questione di DAC in termini assoluti e che in ogni caso non sarebbero assolutamente di impatto, anzi è certo che difficilmente il DAC possa far suonare meglio l'AX1 in stereofonia. L'unico beneficio sarebbe la fruibilità delle nuove codifiche 24/192 e DSD/MQA.   Sostiene che ottimi livelli di conversioni si fossero raggiunti già 20 anni fa e che il miglior DAC è quello trasparente, cioè quello che non aggiunge nulla (ognuno aggiunge sempre qualcosa). Sostiene invece che è lo stadio di amplificazione negli impianti casalinghi  a detenere maggiori peso in termini di qualità nell'intera catena ( ...forse sarà un retaggio della sua trentennale esperienza su amplificazioni da migliaia di Watt, mah).

    In altre parole mi ha consigliato di metter mani al portafoglio e prendere un ampli integrato dual mono di qualità, perchè anche in sola stereofonia l'AX1, che lui conosce bene perchè ancora regna nella sua saletta cinema, è ancora validissimo. 

    Dice bene? Oppure per aggiungere le codifiche e non perdere qualità bisogna salire ancora di target con il DAC?  

    Si ma quale DAC che non abbia solo un nome "ovattato" da tanta mitologia ed autoreferenzialità? Molte sono  le cose che concorrono alla qualità intrinseca e al prezzo di un un componente HIFI, ma quelle che poi  influiscono effettivamente sulla qualità audio non sono poi molte. Pensiamo ai VUmeter, ai case monolitici fresati CNC da una tonnellata conditi con platino ed irido, agli streamer integrati, valvole a go-go,  ecc. ecc.

    Se prendessi un ampli stereo, di quelli "giusti" che abbia  codifiche più recenti, magari anche usato... e via una volta per tutte  lo scatolotto che almeno esteticamente con gli hifi ha sempre  poco a che vedere? Poi magari non esistono e serve cmq il DAC...
    JacksonPollock
    JacksonPollock
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5233
    Data d'iscrizione : 25.08.17
    Età : 43
    Località : Località

    Dac esterno USB e Spidif Empty Re: Dac esterno USB e Spidif

    Messaggio Da JacksonPollock Mer Giu 21, 2023 9:00 am

    Secondo me ancor prima dell'amplificazione il suono (in ambiente domestico e stanza adeguata) lo fanno gli speaker.
    Poi con l'amplificazione le porti dove preferisci.

    Le infinity K8 non le conosco ma la loro fama di torri assetate di potenza le precede.
    Il suggerimento che ti ha dato il tuo amico non è errato... Se riesci a pilotarle a dovere con qualcosa di contemporaneo già quello basterebbe per "cambiare suono".
    Certo va anche considerato in quale stato sono le sospensioni, cablaggi interni ecc...

    Per come sei messo ora potresti non sentire differenze di sorta cambiando il solo dac.
    Ma non conosco quel sintoampli... Anche se nutro qualche dubbio sulla reale versatilità di questi AV multicanale per la stereofonia classica.
    Hai 10 coppie di morsetti... Ne usi solo 2... Sicuramente è potente ma l'hanno progettato per usarle tutte, non possono non avere affrontato qualche compromesso.
    Del resto se fanno anche bestioni come l'M5000 c'è un perché.

    Il principio è lo stesso che sta dietro alla tua ricerca di un dac esterno che faccia solo la conversione.
    widemediaphotography
    widemediaphotography
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 157
    Data d'iscrizione : 04.06.23

    Dac esterno USB e Spidif Empty Re: Dac esterno USB e Spidif

    Messaggio Da widemediaphotography Mer Giu 21, 2023 10:47 am

    Grazie JacksonPollock

    Le mie  K8 sono state revisionate integralmente, anche se il lavoro più importante ha reguardato le tutte le sospensioni. Son certo che Yamaha ha prodotto e produce ampli esclusivamente 2 canalali di altissimo livello. Ci sta ad esempio il recente N-2000A, con streamer integrato, che a detta di molti suona come ampli di tutt'altra fascia di prezzo. Se oggi dovesse prenderne uno nuovo, previo prova, lo prenderei seriamente in considerazione.

    Pare quindi che devo procurarmi un DAC di quella fascia e provare, provare... attività che è sempre stata alla  base delle attitività di tutti gli audiofili.

    Saluti
    wide
    widemediaphotography
    widemediaphotography
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 157
    Data d'iscrizione : 04.06.23

    Dac esterno USB e Spidif Empty Re: Dac esterno USB e Spidif

    Messaggio Da widemediaphotography Sab Giu 24, 2023 12:56 am

    Per non rimanare nella situazione di stallo avevo bisogno velocemente di un DAC per provare. Su Amazon ( sono cliente Business con acquisti per svariete decine di migliaia di euro ogni anno)  ho trovato un S.M.L.M DO300, pari al nuovo e con un forte sconto. Una situazione perfetta per un apparecchio che volevo solo "provare" e che in caso positivo avrei tenuto eliminando pure  il suo pannellino frontale originale.

    Su Youtube esiste una recensione in italiano e ben realizzata dove il case  del DO300 è stato completamente aperto per un'analisi approfondita al suo interno (il video aveva  cmq sciolto alcuni miei dubbi,  invogliadomi a provare questo oggetto.)

    Premetto che non ho esperienze dirette di DAC, se non con le prove di ascolto fatte a case di amici, ma si è sempre trattato di altra tipologia di DAC.

    Per prima cosa ho collegato il DAC al mio streamer PI 4B, attraverso la porta USB per eseguire una prova con volumio. Sicuramente non ho compreso come farlo riconore a volumio, ma non ci è stato verso per farlo funzionare (Da qualche parte ho letto che devo installare nuovamente volumio con il DAC collegato, mi sembra  semplicemente assurdo...

    Quindi, senza troppi raggiri, ho preso il portatile e collegato il DAC a windows 11 che lo ha ricoosciuto all'istante. Allora ho  fatto delle prove comparative, con gli stessi file FLAC CD, lasciando tutto flat. Da una parte lo streamer con Volumio collegato con uscita digitale  all'amplificatore Yamaha RXV1200 e dall'altra Windows 11 con il lettore player di Default oppure fooBar2000 in condizioni flat

    Non ho mai dato peso all'enfasi con cui si decrivono molte prove di ascolto, quello che tuttavia mi è apparso subito lampante è che con il DO300 è come se avessi acceso una luce, come se avessi tolto  una tenda davanti ai diffusori. Le prove le ho fatte anche in cuffia (collegata all'amplificatore) dove la differenza è apparsa tuttavia meno pronunciata. Sarà stato un limite delle vecchie HD500 che per la verità non sono mai state in grado di avvicinarsi al livello di coinvolgimento dei miei diffusori.

    Ho chiamato dunque mia moglie e le ho fatto ascoltare 3 brani più volte.

    1) George Michael - Roxanne
    2) Eva Cassidy - Autumn Leaves
    3) Cheris Jones - Long After you're gone

    Già dopo pochi  secondi di ascolto mia moglie è sempre pervenuta alle medesime conclusioni. Ad esempio con Eva Cassidy, nei "prolungamenti volcali" appaiono delle sfumature che volumio non ci sono. Inoltre, con volumio il suono sembra anche più attenuato, mentre é palese che la gamma dinamica con il DO0300 subisce una espansione. I bassi stanno più giù e la voce di Eva si percepisce ancor più squillante e presente.

    Con questo non voglio dire che il DO300 è un apparecchio eccezionale, non ho termini di paragone soprattutto  nel mio modestissimo impianto con altri DAC e di vario rango. Voglio semplicemente affermare, e con assoluta certezza, che anche con un modestissimo e obsoleto YAMAHA RX-V1200 (in attesa del rientro dell' AX1) e delle Infiniti Delta 40 (in attesa delle K8) la presenza di un DAC esterno apporta miglioramenti facilmente percepibili. Per la cronaca mentre lo streamer volumio Pi4  era collegato all'ampli attraverso un collegamento digitale ottico, il DAC era collegato con  un metro di cavo Stereo FOCAL di 15 euro, ma di indubbia qualità costruttiva.

    A me il DO300 ha impressionato. Non mi attendevo una differenza così marcata.

      La data/ora di oggi è Lun Giu 24, 2024 2:16 pm