Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Una buona cuffia - Pagina 3
Il Gazebo Audiofilo

Human Pleasure HI-END

    Una buona cuffia


    carloc
    Moderatore
    Moderatore

    Numero di messaggi : 34946
    Data d'iscrizione : 27.07.11

    Una buona cuffia - Pagina 3 Empty Re: Una buona cuffia

    Messaggio Da carloc Ven Apr 19 2024, 13:06

    L'Arya Stealth è molto trasparente ma non affaticante se ben pilotata.

    Vai tranquillo.
    Godwyn
    Godwyn
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 285
    Data d'iscrizione : 31.01.12
    Età : 35
    Località : Varese

    Una buona cuffia - Pagina 3 Empty Re: Una buona cuffia

    Messaggio Da Godwyn Ven Apr 19 2024, 18:13

    telemann ha scritto:In effetti, dopo aver letto i tanti (grazie a tutti) post sembra che le Arya Stealth, per i mei usi, siano le più papabili. Purtroppo non ho occasione di ascoltarle preventivamente Il mio preferire le Beyer deriva, anche, dal fatto che sono dei carri armati, indistruttibili. Ho ancora le vecchissime dt880 da 250 ohm che credo abbiano circa una ventina di anni ed ancora...suonano decentemente..Come diffusori ho Harbeth e Magneplanar, amplificate a valvole ed il suono che mi attendo dalla cuffia dovrebbe, almeno parzialmente, somigliare a questo, che reputo per me ottimale, ricchissimo di armonici, dettagliato, "presente", mai affaticante . Ascoltare Keith Jarrett o Pollini o Zimermann con questi diffusori è una goduria...La cuffia che cerco dovrebbe assomigliarci almeno un po'.....

    Ho avuto in passato delle DT880 da 250 Ohm proprio come le tue e ho fatto un upgrade qualche anno fa con le Arya Stealth. 

    Fidati di carloc, la differenza, se la piloti adeguatamente, è abissale. Il suono è estremamente neutro e dettagliato, molto trasparente ma non per questo sibilante o affaticamente. 

    Io ascolto principalmente classica (anche piano) e l'ho trovata gradevolissima. Il mio prossimo upgrade, per farti capire come resto fedele a questo tipo di timbrica, è sulla HE1000 Stealth.


    _________________
    Desktop: TBD
    Headphones: Hifiman HE1000 Stealth Magnets w/Pure Litz Cable Copper 7n
    IEMs: Campfire Audio Solaris "Shrink Ray" Limited Edition
    Sources & Amps: FiiO M17
    JacksonPollock
    JacksonPollock
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5208
    Data d'iscrizione : 25.08.17
    Età : 43
    Località : Località

    Una buona cuffia - Pagina 3 Empty Re: Una buona cuffia

    Messaggio Da JacksonPollock Sab Apr 20 2024, 09:36

    widemediaphotography ha scritto:Sono sempre considerazioni frutto di esperienze, il cambio al volo si avvicina il più possibile al concetto di ascolto in continuo quando si effettua un blind test ABX, che penalizza fortemente chi si sottopone all'ascolto per via della labilità della memoria, anche in tempi decisamente contenuti. Ciò accade quando si valutano quei componenti nell'ambito di una catena che hanno scarso impatto, tipicamente cavi e sorgenti digitali. Diverso il caso di diffusori o amplificatori...

    Non sono d'accordo, i contesti sono agli antipodi.
    Le cuffie rappresentano una casistica molto diversa perchè si portano dietro anche la "stanza d'ascolto" e sono solidali all'ascoltatore, visto che (fino a prova contraria) te le devi mettere in testa.

    Una buona cuffia - Pagina 3 625723

    Padiglioni, materiali, pads, tecnologie e volume di aria incorporata tra driver e orecchio, contribuiscono ad un'equalizzazione passiva netta e misurabile.
    Se scambi una cuffia al volo è come ascoltare due catene speaker diverse in due stanze diverse, correndo da una stanza all'altra.

    L'unico modo di farsi un'idea è prendendosi il giusto tempo e fare pause (importantissime).
    Non devi puntare sulla memoria uditiva, come giustamente dici quella ha una persistenza troppo breve, e vale anche nel cambio al volo. 

    L'ideale è porre attenzione ai passaggi del brano che stai ascoltando, devi dare tempo ai timpani di "riassestarsi" e poi riprendere l'ascolto.
    Ho visto gente prendere appunti del minutaggio e annotare aspetti/descrizioni, per poi ripartire e fare lo stesso iter con la nuova cuffia.
    Se ne vuoi confrontare due, la strada che ho sempre trovato più coerente ed efficace per arrivare ad un giudizio "stabile" passa da una terza che conosci molto bene e che poni come "riferimento".

      La data/ora di oggi è Gio Mag 30 2024, 05:17