Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Termini audiofili
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Termini audiofili

    Share

    zanzara
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 180
    Data d'iscrizione : 2008-12-20

    Termini audiofili

    Post  zanzara on Tue Jan 05, 2010 5:30 pm

    Dinamica

    Per dinamica si intende la capacità di un impianto di passare con agilità dai pianissimi ai pieni archestrali senza problemi (dal volume minimo al massimo senza perdere in intelligibilità). Per microdinamica invece si intende lo stesso fenomeno, ma riferito a piccole variazioni del singolo strumento presente nella registrazione.



    Timbrica



    Per timbrica si intende la capacità di riprodurre i suoni reali dei singoli strumenti, nella maniera più fedele possibile, nelle tre zone dello spettro sonoro (alti, medi e bassi).



    Immagine e Soundstage





    Con soundstage si intende la capacità di riprodurre in maniera corretta la disposizione spaziale degli strumenti riprodotti, mentre l’immagine indica la capacità di tenere questa disposizione spaziale ferma e focalizzata, senza eccessive fluttuazioni delle fonti sonore.





    Ho detto

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3718
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Termini audiofili

    Post  petrus on Tue Jan 05, 2010 7:50 pm

    pippolorosso wrote:Dinamica

    Per dinamica si intende la capacità di un impianto di passare con agilità dai pianissimi ai pieni archestrali senza problemi (dal volume minimo al massimo senza perdere in intelligibilità). Per microdinamica invece si intende lo stesso fenomeno, ma riferito a piccole variazioni del singolo strumento presente nella registrazione.


    sono d'accordo e per quanto mi riguarda ho sempre dato più importanza alla micro che alla macro, ma ne abbiamo già parlato


    pippolorosso wrote:

    Timbrica



    Per timbrica si intende la capacità di riprodurre i suoni reali dei singoli strumenti, nella maniera più fedele possibile, nelle tre zone dello spettro sonoro (alti, medi e bassi).


    concordo e sottolineo che è importante poter apprezzare le variazioni che ha lo stesso strumento al variare dell'esecutore, dell'ambiente, del metodo di ripresa ciò rende molto complesso capire se il timbro è "corretto" ma l'esperienza verrà in aiuto


    pippolorosso wrote:
    Immagine e Soundstage


    Con soundstage si intende la capacità di riprodurre in maniera corretta la disposizione spaziale degli strumenti riprodotti, mentre l’immagine indica la capacità di tenere questa disposizione spaziale ferma e focalizzata, senza eccessive fluttuazioni delle fonti sonore.


    giusto

    Coerenza

    come la definiresti ?


    Lorenzo

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6370
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    al verde

    Post  lizard on Tue Jan 05, 2010 9:06 pm

    'al verde'




    per 'al verde' si intende:

    la volontà intrinseca di acquistare in maniera imprescindibile l'ultimo elemento della catena HI-FI riprodotta, mentre il portafoglio indica in modo inequivocabile ed irrevocabile l'incapacità di ottenere questa disposizione spaziale ferma e focalizzata,senza eccessive fluttuazioni dello stipendio mensile.


    _________________
    " A battere le mani, conosciamo il suono delle due mani insieme...ma qual è il suono di una sola mano? "

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4691
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Termini audiofili

    Post  pepe57 on Wed Jan 06, 2010 2:14 am

    pippolorosso wrote:Dinamica

    Per dinamica si intende la capacità di un impianto di passare con agilità dai pianissimi ai pieni archestrali senza problemi (dal volume minimo al massimo senza perdere in intelligibilità). Per microdinamica invece si intende lo stesso fenomeno, ma riferito a piccole variazioni del singolo strumento presente nella registrazione.





    Per me invece:
    La capacità dinamica (che qui si è definita, macrodinamica) di un impianto è la sua capacità di riprodurre gli sbalzi delle intensità sonore scritte in partitura(la Dinamica).
    Quando è ottima, l'impianto sarà in grado di riprodurre correttamente sia un ppp che un fff.
    Questa sarà quindi correlata a molti fattori implicanti principalmente: la potenza massima erogabile, il suo rapporto S/R, la sua velocità.
    La capacità microdinamica di un impianto, sarà la sua capacità di riprodurre all'interno della Macrodinamica, anche le più piccole variazioni scritte in partitura sia dei singoli strumenti che dei suoi gruppi o famiglie, vale a dire dipenderà maggiormente dal fattore velocità poi dal rapporto S/R ed infine dalla potenza massima erogabile.


    sunny sunny sunny sunny

    Ciao!
    Pietro

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4691
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Termini audiofili

    Post  pepe57 on Wed Jan 06, 2010 2:26 am

    pippolorosso wrote:[


    Timbrica



    Per timbrica si intende la capacità di riprodurre i suoni reali dei singoli strumenti, nella maniera più fedele possibile, nelle tre zone dello spettro sonoro (alti, medi e bassi).




    Sempre, secondo me:
    Attenzione a non confondere timbrica con equilibrio tonale!
    La timbrica è quella dimensione che ci permette di distinguere due diversi strumenti(o suoni) aventi la stessa intensità ed altezza.
    In effetti la timbrica è la "voce" dello strumento, o per meglio dire il suo colore tonale.
    La timbrica è l'insieme di molti parametri, in effetti è multidimensionale.
    Perciò per avere una buona timbrica l'impianto dovrà avere:
    sia ottima dinamica unita ad equilibrio tonale (in quanto ci deve essere fedeltà dell'energia distribuita sulle varie frequenze), sia ottima velocità in quanto deve rispettare attacchie decadimenti nel tempo ad ogni diversa altezza ed intensità.
    Ovviamente l'estensione tonale è scontata in quanto gli armonici caratterizzano il timbro degli strumenti.
    Ciao!
    sunny sunny
    Pietro

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4691
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Termini audiofili

    Post  pepe57 on Wed Jan 06, 2010 2:30 am

    [quote="petrus"]
    pippolorosso wrote:

    Coerenza

    come la definiresti ?


    Lorenzo

    Io la definirei come la capacità di rispettare sia il timbro al variare della macrodinamica che l'olografia sonora del componente del suono.
    sunny sunny
    Ciao!
    Pietro

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Termini audiofili

    Post  Pazzoperilpianoforte on Wed Jan 06, 2010 1:18 pm

    Per le definizioni di dinamica, timbrica, soundstage sono abbastanza in accordo con "Pippolorrosso", anche se io avevo finora sempre considerato i due termini "soundstage" e "immagine (acustica)" come sinonimi.

    Pietro in qualche modo ridefinisce in chiave musicale queste definizioni generiche, ma sostanzialmente con significati analoghi. Sono d'accordo con lui che due cose diverse sono la "timbrica" e l'equilibrio tonale, e che forse la definizione di Pippolorosso è un pò a mezzo tra le due cose. Ad esempio, un apparecchio audio può essere chiaro come equilibrio tonale (cioé privilegiare la gamma acuta) ma riuscire comunque a differenziare timbricamente - nell'ambito di un suono comunque chiaro - i singoli strumenti tra loro, quindi essere timbricamente corretto. Cioè un ampli, ad esempio, chiaro ma timbricamente corretto potrebbe suonare analogamente ad una sala "brillante", cioé accentuando la presenza di armoniche superiori ma senza che questo comporti inverosimiglianza timbrica.

    A mio parere il termine "coerente" comprende un pò tutti i distinti termini visti finora. Un suono lo definisco "coerente" quando è verosimile per macro e micro dinamica, timbro, collocazione spaziale. La "coerenza" di un impianto è per me la capacità dello stesso di produrre un suono sempre verosimile, senza scollature e fratture, senza disuguaglianze lungo tutti i parametri di valutazione. Potremmo definire coerenza come un valore qualitativo uniformemente alto lungo tutti i parametri di valutazione. Anche qui l'equilibrio tonale fa in parte eccezione: un suono può essere coerente pur se tonalmente luminoso (chiaro), ad esempio. Se però questa luminosità interessasse solo alcune parti dello spettro sonoro (ad esempio interessasse il timbro dei violini ma non il timbro dei contrabbassi), allora il suono smetterebbe di essere coerente.

    Questo come prime ipotesi ...


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Termini audiofili

    Post  aircooled on Wed Jan 06, 2010 1:38 pm

    Questo come prime ipotesi ...
    in fervida attesa delle seconde e oltre


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3718
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Termini audiofili

    Post  petrus on Wed Jan 06, 2010 4:52 pm

    coerenza

    Coerenza è quando ciò che ascolto ha un senso, ha una sua relazione con la realtà, quando percepisco uno strumento che suona e non il suono di uno strumento.

    Lorenzo

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Termini audiofili

    Post  Pazzoperilpianoforte on Wed Jan 06, 2010 7:23 pm

    Si può dire per sintesi che un suono "coerente" non richiede altre delucidazioni. Aldilà del singolo parametro è un suono convincente, verosimile, realistico.

    Se intendi in questa ottica, sono d'accordo con te, Lorenzo.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3718
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Termini audiofili

    Post  petrus on Wed Jan 06, 2010 7:31 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:Si può dire per sintesi che un suono "coerente" non richiede altre delucidazioni. Aldilà del singolo parametro è un suono convincente, verosimile, realistico.

    Se intendi in questa ottica, sono d'accordo con te, Lorenzo.

    Esatto è cosi .
    Mi piace perchè ha dato un senso, nella mia vita audiofila, a ciò che normalmente viene indicato come hi-end, la prima volta che ho potuto percepire questa sensazione di "coerrenza" e non fu sul mio impianto, è stata una esperienza che ha segnato i miei ascolti successivi.

    Lorenzo

      Current date/time is Thu Dec 08, 2016 5:08 pm