Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Lo sfacelo italiano è colpa proprio loro - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Lo sfacelo italiano è colpa proprio loro

    Share

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20

    Re: Lo sfacelo italiano è colpa proprio loro

    Post  pevaril on Fri Jan 24, 2014 6:34 pm

    RockOnlyRare wrote:

    le nozioni più importanti di oggi sono il GUSTO della cultura, l'importanza dell' ETICA, il rispetto del prossimo, il senso di appartenenza al paese (che non significa nazionalismo ma orgoglio di essere nato in un paese).
    Valori che sono completamente scomparsi dalle famiglie dalle scuole e dai media che sono oramai la fonte che maggiormente influenza le nuove generazioni, che apprendono dai social network, dai talk show e dalle "serie" televisive quello che una volta apprendevano da scuola e famiglia intesa non sono genitori ma anche nonni, parenti ed in genere chi si occupata dei ragazzi.

    Ma difatti anch'io mi riferivo alle stesse cose, che tuttavia non considero completamente scomparse.
    Carenti si, ma non del tutto assenti.

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Lo sfacelo italiano è colpa proprio loro

    Post  pevaril on Fri Jan 24, 2014 6:48 pm

    RockOnlyRare wrote:

    Verissimo, ma io sono contento di non dover tirar su un filgio di questi tempi. Cosa insegni ad un ragazzo che oggi ha 13-15 anni ?

    Gli insegni la cultura --> lo prendono in giro tutti perchè legge libri invece di farsi in discoteca

    Gli insegni ad essere studioso --> gli fanno un mobbing che ha portato alcuni studenti modello anche al suicidio

    Gli insegni valori come etica onestà rispetto --> o ne fai un disadattato ed un potenziale terrorista, oppure uno che ti detesterà perchè ne hai fatto un fallito idealista perdente.

    Allora cosa fai gli insegni ad emergere ed arrangiarsi, ad essere un moderno VINCENTE ? PER CUI:
    Non rispettare nessuno, arrangiati come puoi anche sulla pelle degli altri, pensa solo a te al diavolo il resto, l'onesta è da cretini, la morale è per perdenti, conta solo essere il più bastardo, l'etica non ha senso se vuoi emergere devi farlo ad ogni costo sopra tutto e sopra tutti.... il solo successo nella vita è far soldi non importa come, quando non fai soldi pensa solo al sesso ed a come divertirti. Non cedere mai al pentimento che è da deboli smidollati.
    Quello che otterrai è un MOSTRO ma sarà un essere di successo riverito e stimato, il modello tipico del XXI secolo.   
    Devi solo stare attento che non ti faccia sparare da qualcuno per prendersi l'eredità in anticipo.....

    Accidenti, quanto pessimismo e disfattismo!
    Ma chi stabilisce che certe scelte siano incompatibili? Esistono tanti ragazzi onesti, studiosi, colti che... guarda un po' vanno anche in discoteca e si divertono in maniera sana e non sono dei disadattati o degli emarginati.
    Posso anche comprendere il tuo giudizio, che come intuibile non condivido, ma il pessimismo non deve mai condurre alla resa.


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Lo sfacelo italiano è colpa proprio loro

    Post  pevaril on Fri Jan 24, 2014 6:50 pm

    JUSTINO wrote:La colpa non è naturalmente nel nascere ma nel continuare ad essere passivi o,al massimo,nel cercare di migliorare la propria individualità pur rimanendo in un contesto di merda...

    Spero tu volessi scrivere " nel cercare di non migliorare   


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Lo sfacelo italiano è colpa proprio loro

    Post  pevaril on Fri Jan 24, 2014 7:04 pm

    RockOnlyRare wrote:

    Troppo spesso nell'essere umano la colpa è di "essere nati" ...
    Che colpa ne ha un bambino che nasce in un villaggio in cui si muore di fame e che non arriva ad un anno di vita
    E che colpa ne ha uno che nasce figlio di un multimilardario o di un mafioso ?
    Ed uno che nasce in Italia nel 1946 ed è andato in pensione con 2000€ al mese a 57 anni mentre il collega che nasce nel 1956 e che fa lo stesso lavoro pagato uguale stesse mansioni e titolo di studio andrà in pensione con 800€ a 67 ???

    Non me la sento neanche io di colpevolizzare alcunchè.
    Spesso sono soltanto conseguenze di arretratezza e di ignoranza profonda, dato che il bambino semplicemente non dovrebbe essere concepito in quei luoghi dove vivere e crescere è una sfida quotidiana


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: Lo sfacelo italiano è colpa proprio loro

    Post  JUSTINO on Fri Jan 24, 2014 7:10 pm

    pevaril wrote:

    Spero tu volessi scrivere " nel cercare di non migliorare   
    No,volevo dire esattamente quello che ho scritto,mi riferivo proprio all'egoismo o viceversa menefreghismo che tutti i giorni si vede...ma se non lo vogliamo vedere...
    Comunque anche io che ho 36 anni e di 'cose da ragazzi' ne ho fatte e viste tante vedo con molto pessimismo le prossime generazioni...ed ho due figli...

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Lo sfacelo italiano è colpa proprio loro

    Post  pevaril on Fri Jan 24, 2014 8:12 pm

    JUSTINO wrote:
    No,volevo dire esattamente quello che ho scritto,mi riferivo proprio all'egoismo o viceversa menefreghismo che tutti i giorni si vede...ma se non lo vogliamo vedere...
    Comunque anche io che ho 36 anni e di 'cose da ragazzi' ne ho fatte e viste tante vedo con molto pessimismo le prossime generazioni...ed ho due figli...


    Sinceramente non capisco perchè (a patto io abbia inteso bene) tu consideri una colpa il dover salvaguardare la propria individualità rispetto ad una realtà differente e deprecabile.
    Personalmente sono perfettamente consapevole di ciò che ci circonda, di certo non chiudo gli occhi o non vedo, ma questo non implica che debba adattarmi ad un andazzo che poco o nulla mi si addice.
    Ripeto, ho forse la fortuna di conoscere e frequentare persone corrette e sane, il numero per me non conta, non mi importa di avere 10 amici piuttosto che 100.
    Semplicemente ignoro chi non fa per me.


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: Lo sfacelo italiano è colpa proprio loro

    Post  JUSTINO on Fri Jan 24, 2014 8:51 pm

    pevaril wrote:


    Sinceramente non capisco perchè (a patto io abbia inteso bene) tu consideri una colpa il dover salvaguardare la propria  individualità rispetto ad una realtà differente e deprecabile.
    Perché oggi come oggi "salvaguardare la propria individualità" vuol dire vivere una vita al ribasso,spesso non ci accorgiamo che sacrifichiamo molto di più di quello che cerchiamo...invece bisognerebbe spronarsi e spronare gli altri per cambiare il modo di vedere le cose...perché una qualità della vita accettabile dovrebbe essere patrimonio di tutti.
    pevaril wrote: il numero per me non conta, non mi importa di avere 10 amici piuttosto che 100.
    Semplicemente ignoro chi non fa per me.
    Considerato che oggi quando si contano nelle dita di una mano i propri amici è già tanto,poi anche lì dipende da cosa si intende per amico,a parte questo,io penso comunque che non sia normale e che se su cento persone che conosco ho un buon rapporto solo con dieci di esse,qualcosa non va o in noi 11 o negli altri 90 e non è normale perché il rapporto è troppo sproporzionato...non credi che se fosse più basso vivremmo generalmente una vita migliore?

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Lo sfacelo italiano è colpa proprio loro

    Post  pevaril on Sat Jan 25, 2014 9:20 am

    JUSTINO wrote:
    Perché oggi come oggi "salvaguardare la propria individualità" vuol dire vivere una vita al ribasso,spesso non ci accorgiamo che sacrifichiamo molto di più di quello che cerchiamo...invece bisognerebbe spronarsi e spronare gli altri per cambiare il modo di vedere le cose...perché una qualità della vita accettabile dovrebbe essere patrimonio di tutti.

    Considerato che oggi quando si contano nelle dita di una mano i propri amici è già tanto,poi anche lì dipende da cosa si intende per amico,a parte questo,io penso comunque che non sia normale e che se su cento persone che conosco ho un buon rapporto solo con dieci di esse,qualcosa non va o in noi 11 o negli altri 90 e non è normale perché il rapporto è troppo sproporzionato...non credi che se fosse più basso vivremmo generalmente una vita migliore?

    Scusa, ma sinceramente non riesco a seguirti.Ma cerco di chiarire meglio la mia posizione.
    Personalmente io salvaguardo la mia individualità che è fatta di discreta educazione, sani principi, buona moralità, in definitiva grande rispetto per il prossimo. Non sacrifico nulla(anzi!!) e mi sento molto gratificato dalla mia condizione,anche perchè ricevo la stima delle persone che hanno medesimi valori.
    Si, perchè credo che in sostanza ognuno di noi possieda una scala di valori da seguire nella propria condotta di vita e l'esempio che fai sulla sproporzione esistente è validissimo, tuttavia sono del parere che la società attuale sia livellata molto in basso, sotto tutti i punti di vista e siccome non voglio adeguarmi e sottostare a tanta pochezza, mi "accontento" come posso.
    Senza rinunciare a cercare di aiutare chi , secondo me , è il vero emarginato


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Lo sfacelo italiano è colpa proprio loro

    Post  RockOnlyRare on Mon Jan 27, 2014 9:32 am

    pevaril wrote:

    Accidenti, quanto pessimismo e disfattismo!
    Ma chi stabilisce che certe scelte siano incompatibili? Esistono tanti ragazzi onesti, studiosi, colti che... guarda un po' vanno anche in discoteca e si divertono in maniera sana e non sono dei disadattati o degli emarginati.
    Posso anche comprendere il tuo giudizio, che come intuibile non condivido, ma il pessimismo non deve mai condurre alla resa.

    Vero ma penso che il pessimismo sia legato un po' all'età ed alla evidenza che sbocchi non ce ne sono, certop non professionali visto che un quasi sessantenne non lo vuole nessuno, affettivi....mmmm, pensione quasi zero, prospettive poche....

    Resta una vincita alla lotteria, un'eredità di un parente che non sapevi di avere, o il padreterno che ti risolve anticipatamente i problemi, a meno che non ci pensi da solo, e detto da uno che ama profondamente la vita è una sconfitta senza attenuanti, ma io non sono disposto a mendicare un pasto caldo alla mensa dei poveri.


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Lo sfacelo italiano è colpa proprio loro

    Post  RockOnlyRare on Mon Jan 27, 2014 9:36 am

    pevaril wrote:


    Sinceramente non capisco perchè (a patto io abbia inteso bene) tu consideri una colpa il dover salvaguardare la propria  individualità rispetto ad una realtà differente e deprecabile.
    Personalmente sono perfettamente consapevole di ciò che ci circonda, di certo non chiudo gli occhi o non vedo, ma questo non implica che debba adattarmi ad un andazzo che poco o nulla mi si addice.
    Ripeto, ho forse la fortuna di conoscere e frequentare persone corrette e sane, il numero per me non conta, non mi importa di avere 10 amici piuttosto che 100.
    Semplicemente ignoro chi non fa per me.

    Su questi aspetti la penso anche io come te, ma se per un adulto è facile fare delle scelte, per un giovane no, a lui interessa più essere accettato dal gruppo che avere pochi amici fidati, forse una volta non era così importante, anche da ragazzo prediligevo pochi amici sinceri a comitive piene di imbecilli, anche se non avevo probemi a farne parte occasionalmente, in vacanza etc etc.


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Lo sfacelo italiano è colpa proprio loro

    Post  RockOnlyRare on Mon Jan 27, 2014 9:39 am

    pevaril wrote:

    Scusa, ma sinceramente non riesco a seguirti.Ma cerco di chiarire meglio la mia posizione.
    Personalmente io salvaguardo la mia individualità che è fatta di discreta educazione, sani principi, buona moralità, in definitiva grande rispetto per il prossimo. Non sacrifico nulla(anzi!!) e mi sento molto gratificato dalla mia condizione,anche perchè ricevo la stima  delle persone che hanno medesimi valori.
    Si, perchè credo che in sostanza ognuno di noi possieda una scala di valori da  seguire nella propria condotta di vita e l'esempio che fai sulla sproporzione esistente è validissimo, tuttavia sono del parere che la società attuale sia livellata molto in basso, sotto tutti i punti di vista e siccome non voglio adeguarmi e sottostare a tanta pochezza, mi "accontento" come posso.
    Senza rinunciare a cercare di aiutare chi , secondo me , è il vero emarginato

     applausi applausi applausi 


    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Lo sfacelo italiano è colpa proprio loro

    Post  pevaril on Tue Jan 28, 2014 5:39 pm

    RockOnlyRare wrote:

    Vero ma penso che il pessimismo sia legato un po' all'età ed alla evidenza che sbocchi non ce ne sono, certop non professionali visto che un quasi sessantenne non lo vuole nessuno, affettivi....mmmm, pensione quasi zero, prospettive poche....

    Resta una vincita alla lotteria, un'eredità di un parente che non sapevi di avere, o il padreterno che ti risolve anticipatamente i problemi, a meno che non ci pensi da solo, e detto da uno che ama profondamente la vita è una sconfitta senza attenuanti, ma io non sono disposto a mendicare un pasto caldo alla mensa dei poveri.

    Il tuo messaggio mi ha emotivamente preso moltissimo e te lo dico con estrema sincerità.
    Se potessi, ti offrirei personalmente un aiuto concreto, ma non è nelle mie possibilità. E comunque non trascurare gli affetti di amici e persone nuove che potresti incontrare, in questi momenti bui che tutti possiamo attraversare (è capitato anche a me) è fondamentale il contatto umano, il dialogo lo scambio reciproco di idee.


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Lo sfacelo italiano è colpa proprio loro

    Post  RockOnlyRare on Wed Jan 29, 2014 4:50 pm

    pevaril wrote:

    Il tuo messaggio mi ha emotivamente preso moltissimo e te lo dico con estrema sincerità.
    Se potessi, ti offrirei personalmente un aiuto concreto, ma non è nelle mie possibilità. E comunque non trascurare gli affetti di amici e persone nuove che potresti incontrare, in questi momenti bui che tutti possiamo attraversare (è capitato anche a me) è fondamentale il contatto umano, il dialogo lo scambio reciproco di idee.

    Grazie, il problema è che la crisi sia economica che personale si è presentata in tutta la sua gravità due anni fa quando persi mia madre.
    In un attimo mi è venuto a mancare un grande sostegno umano, oltre che economico visto che unendo il mio stipendio e la sua pensione stavamo alla grandissima.
    A questo si aggiungono grossi problemi nel lavoro, la situazione tesissima con mia sorella e le prospettive future che ogni giorno sono più nere.
    Vero che finchè regge la salute, e quella toccando ferro ancora non mi ha lasciato nonostante gli annetti, ma prima o poi anche questo sarà da mettere in preventivo....

    La sola speranza è di risucire a continuare a lavorare anche dopo aver raggiuto l'età pensionabile, ma se anche reggesse la salute, è la situazione lavorativa che sembra senza alcuno sbocco. Insomma pare proprio che la parabola sia inevitabilmente discendente, si tratta solo di sperare che la discesa non sia a precipizio.


    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31476
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: Lo sfacelo italiano è colpa proprio loro

    Post  Massimo on Wed Jan 29, 2014 6:09 pm

    Non essere così catastrofico, vedrai che le cose si sistemeranno, fatti forza.
    Ci sono persone in Italia che purtroppo stanno peggio di te, vedrai che se affronti le cose con un po più di ottimismo le vedrai meno nere.  sunny 


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Lo sfacelo italiano è colpa proprio loro

    Post  RockOnlyRare on Thu Jan 30, 2014 10:55 am

    Massimo wrote:Non essere così catastrofico, vedrai che le cose si sistemeranno, fatti forza.
    Ci sono persone in Italia che purtroppo stanno peggio di te, vedrai che se affronti le cose con un po più di ottimismo le vedrai meno nere.  sunny 

    non metto in dubbio che ci siano nel mondo miliardi di persone che stanno peggio di me....
    A me basterebbe un po' di serenità e la speranza di una vecchiaia senza il terrore dell'indigenza, cosa possibile fino alla generazione nata a fine anni 40 ma non a quella a partire da metà anni 50 in poi.
    E questa prospettiva mi fa star male....

    Una volta con l'età e l'esperienza c'era un crescita professionale per i laureati sia in termine economica che di responsabilità, in un certo senso l'esperienza e l'istruzione erano un valore positivo.
    Oggi si assiste all'opposto, le richieste sono tutte per persone di media esperienza, sotto i 35 e disposti a prostituirsi per pochi euro.
    Non a caso si legge di laureati che "nascondono" la laurea nel cv... per trovare un lavoro dovrei togliermi 20 anni e 15 di esperienza, ed ovviamente essere disposto a lavorare alla metà dello stipendio....

    Capisco le enormi difficoltà delle nuove generazioni, ma è più duro perdere una qualcosa per cui si è lottato tutta la vita, l'indipendenza economica per una vita tranquilla e decorosa, che dover lottare per arrivarci a questo obiettivo, considerando che un giovane ha la speranza che le cose possano migliorare, e comunque può anche scegliere di vivere all'estero, cosa difficiile di accettare come prospettiva per un anziano che viva da solo.

    PS. Intanto è notizia di oggi che la FIAT scappa dall'Italia, per il momento solo come sede (e tasse) ma state certi che tra un po' lo farà anche come produzione.... con tanti ringraziamenti ai miliardi di sostegno ricevuti e l'influenza nefasta sull'economia nazionale.
    Dell'industria italiana oramai restano solo piccolissime aziende di nicchia e gli artigiani, il resto non esiste più o è in procinto di scomparire.


      Current date/time is Sat Dec 03, 2016 7:49 am