Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
parliamo di Vienna Mozart e altre ..... - Page 3
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Share

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8294
    Data d'iscrizione : 2009-07-15

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  Luca58 on Sun Apr 13, 2014 5:17 pm

    In base a cosa dici che la loro motivazione non e' vera? A occhio?   

    A me non puo' che dispiacere se aumentano i diffusori, ma non sono un menager austriaco del settore e quindi non mi sbilancio.

    mc 73
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6697
    Data d'iscrizione : 2012-12-10
    Località : friuli udine e dintorni

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  mc 73 on Sun Apr 13, 2014 5:23 pm

    Luca58 wrote:In base a cosa dici che la loro motivazione non e' vera? A occhio?   

    A me non puo' che dispiacere se aumentano i diffusori, ma non sono un menager austriaco del settore e quindi non mi sbilancio.

    mi sembra che il mio esempio sia chiaro...  

    stesso diffusore, stessi materiali...2500 euro in più x ( lo stesso materiale ) del cabinet...?  scherziamo!!!  

    ora io non un esperto del settore ...ma credo che basti un pò di logica..con 2500 euro il diffusore ( poi venduto a 10000 o più ) se lo producono ( intero ) tranquillamente   


    _________________
    sorgente:Cyrus CD xt signature+ Primare DAC30(by aurion audio )
    amplificatori: MegaHertz Otl a due valvole finali/Marrano custom
    cuffie: Sennheiser hd 800 AIR/ hd 565 ovation/Fostex th-900mk2 AIR/Hifiman he400i
    saluti sunny Michele

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9841
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  Amuro_Rey on Sun Apr 13, 2014 8:11 pm

    aircooled wrote:

    sono d'accordo sul fatto che molti rimaranno a bocca asciutta per via dell'aumento, ma come ridetto preferisco l'aumento alla caduta di prestazioni per venire incontro al mercato, per collocare quei diffusori su un altro livello l'aumento sarebbe dovusto essere almeno del 200% e anche cosi rispetto alla concorrenza delle piccionaie sarebbero sempre state superiori, chi le possiede sa di che parlo sunny poi per aiutarti ho una coppia di quelle che ti interessano fresche3 fresche senza aumento, adesso non hai più scuse, se desideri le Vienna batti un colpo che air risponde, pensa che oltretutto puoi anche usufruire dell'incentivo Airtech alla rottamazione quindi un altro 20% di ribasso sul vecchio listino

    Diavolo Tentatore ...  Embarassed Embarassed 


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8294
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  Luca58 on Sun Apr 13, 2014 10:06 pm

    mc 73 wrote: 

    mi sembra che il mio esempio sia chiaro...  

    stesso diffusore, stessi materiali...2500 euro in più x ( lo stesso materiale ) del cabinet...?  scherziamo!!!  

    ora io non un esperto del settore ...ma credo che basti un pò di logica..con 2500 euro il diffusore ( poi venduto a 10000 o più ) se lo producono ( intero ) tranquillamente   
    Allora forse non ho capito... Per le Baby, che e' un diffusore per umani, io ho capito che l'aumento e' di 600€.  L'aumento di 2500€ e' solo per la versione top dei diffusori Vienna. Ma anche un piccolo aumento % per una Ferrari si traduce in un aumento in € consistente per via del prezzo alto e chi se li compra mica ci fa tutto questo caso.

    Che per fare una coppia di torri top bastino 2500 € finite e spedite torno a dire che non lo so; non sono ne' esperto della loro produzione ne' dei loro guadagni, ma il prezzo commerciale di qualunque articolo non riflette mai i costi vivi altrimenti nessuno produrrebbe niente. Sono critiche molto dure che capisco poco; chi non ritiene di acquistarle mica e' obbligato. 


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    mc 73
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6697
    Data d'iscrizione : 2012-12-10
    Località : friuli udine e dintorni

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  mc 73 on Sun Apr 13, 2014 10:32 pm

    Luca58 wrote:
    Allora forse non ho capito... Per le Baby, che e' un diffusore per umani, io ho capito che l'aumento e' di 600€.  L'aumento di 2500€ e' solo per la versione top dei diffusori Vienna. Ma anche un piccolo aumento % per una Ferrari si traduce in un aumento in € consistente per via del prezzo alto e chi se li compra mica ci fa tutto questo caso.

    Che per fare una coppia di torri top bastino 2500 € finite e spedite torno a dire che non lo so; non sono ne' esperto della loro produzione ne' dei loro guadagni, ma il prezzo commerciale di qualunque articolo non riflette mai i costi vivi altrimenti nessuno produrrebbe niente. Sono critiche molto dure che capisco poco; chi non ritiene di acquistarle mica e' obbligato. 

    gli aumenti sono del 10% x i diffusori "di fascia bassa " e del 25% x quelli di" fascia alta " ( ed anche qui si potrebbe discutere ...)
    l'azienda ovviamente può praticare tutti gli aumenti che ritiene opportuni ( anche x collocare i propri diffusori nella fascia di prezzo che ritiene più consona )
    ....ma giustificare questo incremento di costo ,dicendo che è dovuto ai motivi citati...a mio parere è ridicolo


    _________________
    sorgente:Cyrus CD xt signature+ Primare DAC30(by aurion audio )
    amplificatori: MegaHertz Otl a due valvole finali/Marrano custom
    cuffie: Sennheiser hd 800 AIR/ hd 565 ovation/Fostex th-900mk2 AIR/Hifiman he400i
    saluti sunny Michele

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  aircooled on Sun Apr 13, 2014 11:02 pm

    colombo riccardo wrote:ma perchè rendere complicate le cose quando sono semplici ?   

    il costruttore per mantenere invariata la qualità dei suoi diffusori deve aumentare il prezzo

    per mantenere invariata la fiducia e l'interesse degli audiofili del gazebo Air non aumenta i prezzi reali di vendita  sunny 

    ciao
    Riki

    finalmente un ragionamento sano  sunny Vienna sono hanni che non aumenta i prezzi se non  rinnovando i modelli mantenedo comunque lo stesso cabinet, dopo anni per mantenere gli stessi livelli di qualità ha deciso di aumentare, l'aumento è del 10% sui modelli più semplici e del 25% sui modelli top con cabinet più complicati e costosi, oppurato questo prima di lanciarsi nell'analisi dei costi sarebbe meglio conoscere meglio le tematiche trattate, se un quelunque prodotto aumenta di 500 euro al pubblico per adeguarsi ai costi  vuol dire che dalla fabbrica esce con una maggiorazione di prezzo che sta attorno ai 100 euro o qualcosa meno, forse adesso la cosa è più chiara, poi se vogliamo approfondire bene, facciamo un corso di marketing e andiamo ad analizzare come si forma il prezzo finale di un qualunque oggetto industriale


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  Testini Ugo on Sun Apr 13, 2014 11:10 pm

    Roby65 wrote:

    Anche se l'aumento dipendesse dalla casa madre (cosa non sempre vera), i distributori possono sempre decidere di quanto moltiplicare il loro prezzo di acquisto e se invece il loro prezzo d'acquisto fosse ricavato dal prezzo di listino meno lo sconto (come il negoziante fa con i clienti), potrebbero decidere di tenere un listino più basso...visti i ricarichi.
    Inoltre, non credo esista un prezzo obbligato, altrimenti un Accuphase (ad esempio) non potrebbe costare in Italia 3 o 4 volte in più rispetto al Giappone...


      


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  Testini Ugo on Sun Apr 13, 2014 11:11 pm

    Amuro_Rey wrote:

    Quello che dici Air non fa una piega, uno che può spendere 30000 euro per un diffusore che aumenti del 20/25% non gli importa una mazza, regola valida per qualsiasi prodotto di altissima gamma
    Ma un aumento del 10% su diffusori da 2000 euro o sotto invece diventa parecchio pesante per chi magari fa parecchi sacrifici per poter arrivare ad un certo diffusore
    E per di più un aumento così sembra quasi un tentativo di posizionare alcuni diffusori in un altro range di prodotti
    Nessuno stà mettendo in dubbio che le Vienna siano o SONO i migliori diffusori sul pianeta, però aumenti di botto di cotanta percentuale, per me sono ingiustificati e Mr.Vienna può dire ciò che vuole su materiali e costruzione
    Io ci stavo pensando da un po' alle Vienna, ma certo ora il mio pensiero si è parecchio allontanato e penso che continuerò con le mie ProAc
      


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Roby65
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1184
    Data d'iscrizione : 2009-06-27

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  Roby65 on Sun Apr 13, 2014 11:26 pm

    aircooled wrote:

    finalmente un ragionamento sano  sunny Vienna sono hanni che non aumenta i prezzi se non  rinnovando i modelli mantenedo comunque lo stesso cabinet, dopo anni per mantenere gli stessi livelli di qualità ha deciso di aumentare, l'aumento è del 10% sui modelli più semplici e del 25% sui modelli top con cabinet più complicati e costosi, oppurato questo prima di lanciarsi nell'analisi dei costi sarebbe meglio conoscere meglio le tematiche trattate, se un quelunque prodotto aumenta di 500 euro al pubblico per adeguarsi ai costi  vuol dire che dalla fabbrica esce con una maggiorazione di prezzo che sta attorno ai 100 euro o qualcosa meno, forse adesso la cosa è più chiara, poi se vogliamo approfondire bene, facciamo un corso di marketing e andiamo ad analizzare come si forma il prezzo finale di un qualunque oggetto industriale

    Mi permetto di contraddirti solo in una cosa:
    L'aumento del listino Vienna, su tutti i modelli attuali senza rinnovi, c'è già stato circa 3 anni fa e nemmeno poco...il 15%...!
    Per il resto, ho già espresso la mia opinione e riconfermo la mia idea che sono tutte scuse ridicole...

    Anche su un determinato marchio di tavolini porta elettroniche, di recente, c'è stato un notevole aumento del listino...ma solo in Italia!
    Stranamente in Germania è rimasto invariato mantenendo il prezzo più basso di circa il 40%....spedito gratuitamente fino a casa del cliente...
    Stesso prezzo e trattamento in tutti i negozi Tedeschi che trattano il marchio...
    Sarà colpa delle Alpi...anche se molti prodotti Hi-Fi le attraversano anche per andare in altre Nazioni a noi vicine dove i prodotti costano sempre molto meno rispetto all'Italia.
    Non è che si tratta di qualche cattiva abitudine degli importatori Italiani...?  

    Torno a dormire... angel

    nellosound
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 636
    Data d'iscrizione : 2012-12-24
    Età : 46
    Località : Pisa

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  nellosound on Sun Apr 13, 2014 11:32 pm

    Forse, bisognerebbe considerare da quanto tempo l'azienda non ritoccava i listini. Nel tempo i costi di produzione pootrebbero essere aumentati di qualche punto percentuale all'anno e invece di fare aumenti progressivi hanno scelto di fare un ritocco del 10 -15 per cento in un colpo solo. Magari non condivisibile, ma non sarebbe una scelta aziendale inedita soprattutto in settori di fascia alta come la hi fi.
    Io le mie Blues le presi proprio alla vigilia di un aumento di listino che la Audes spiego in questo modo.


    _________________
    Diffusori: Audes Blues
    Amplificatore: Audio Analogue Maestro 70 Rev2
    Pre Phono: Audio Analogue Aria Rev. 2
    Piatto: Thorens td160 - Shure M97xe
    Lettore cd: Audio Analogue Fortissimo by Airtech
    Cavi: Air Tech Alfa

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9841
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  Amuro_Rey on Mon Apr 14, 2014 8:13 am

    Roby65 wrote:

    Mi permetto di contraddirti solo in una cosa:
    L'aumento del listino Vienna, su tutti i modelli attuali senza rinnovi, c'è già stato circa 3 anni fa e nemmeno poco...il 15%...!
    Per il resto, ho già espresso la mia opinione e riconfermo la mia idea che sono tutte scuse ridicole...

    Anche su un determinato marchio di tavolini porta elettroniche, di recente, c'è stato un notevole aumento del listino...ma solo in Italia!
    Stranamente in Germania è rimasto invariato mantenendo il prezzo più basso di circa il 40%....spedito gratuitamente fino a casa del cliente...
    Stesso prezzo e trattamento in tutti i negozi Tedeschi che trattano il marchio...
    Sarà colpa delle Alpi...anche se molti prodotti Hi-Fi le attraversano anche per andare in altre Nazioni a noi vicine dove i prodotti costano sempre molto meno rispetto all'Italia.
    Non è che si tratta di qualche cattiva abitudine degli importatori Italiani...?  

    Torno a dormire... angel

     No No 


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  aircooled on Mon Apr 14, 2014 9:49 am

    Roby65 wrote:
    aircooled wrote:

    finalmente un ragionamento sano  sunny Vienna sono hanni che non aumenta i prezzi se non  rinnovando i modelli mantenedo comunque lo stesso cabinet, dopo anni per mantenere gli stessi livelli di qualità ha deciso di aumentare, l'aumento è del 10% sui modelli più semplici e del 25% sui modelli top con cabinet più complicati e costosi, oppurato questo prima di lanciarsi nell'analisi dei costi sarebbe meglio conoscere meglio le tematiche trattate, se un quelunque prodotto aumenta di 500 euro al pubblico per adeguarsi ai costi  vuol dire che dalla fabbrica esce con una maggiorazione di prezzo che sta attorno ai 100 euro o qualcosa meno, forse adesso la cosa è più chiara, poi se vogliamo approfondire bene, facciamo un corso di marketing e andiamo ad analizzare come si forma il prezzo finale di un qualunque oggetto industriale

    Mi permetto di contraddirti solo in una cosa:
    L'aumento del listino Vienna, su tutti i modelli attuali senza rinnovi, c'è già stato circa 3 anni fa e nemmeno poco...il 15%...!
    Per il resto, ho già espresso la mia opinione e riconfermo la mia idea che sono tutte scuse ridicole...

    Anche su un determinato marchio di tavolini porta elettroniche, di recente, c'è stato un notevole aumento del listino...ma solo in Italia!
    Stranamente in Germania è rimasto invariato mantenendo il prezzo più basso di circa il 40%....spedito gratuitamente fino a casa del cliente...
    Stesso prezzo e trattamento in tutti i negozi Tedeschi che trattano il marchio...
    Sarà colpa delle Alpi...anche se molti prodotti Hi-Fi le attraversano anche per andare in altre Nazioni a noi vicine dove i prodotti costano sempre molto meno rispetto all'Italia.
    Non è che si tratta di qualche cattiva abitudine degli importatori Italiani...?  

    Torno a dormire... angel
    infatti parli di 3 ani addietro, e non ho notizie se l'aumento è arrivato da Vienna o dal distributore, per le differenze di prezzo giocano molti fattori, per non entrare nella solita facile polemica contro i distributori faccio un  semplice e insindacabile esempio
    prendiamo un prodotto X distribuito qua e diciamo in UK, senza considerare tutti i fattori che concorrono ai costi di gestione aziendale ne prendo uno su tutti con costi assolutamente certi, la filiera fiscale, qua viaggiamo con tariffe stabili sopra il 55% e con un IVA al 22% in UK si viaggia al 30% e con il corrispettivo IVA al 16%, ora gli aumenti che arrivano dal produttore sono tutti franco fabbrica, vuol dire che se l'oggetto X esce dalla fabbrica con 100 euro in più di costo reale quando entra nella catena commerciale italica solo per l'effetto fiscale si ha un aumento superiore al 30% del prezzo iniziale per il solo fatto che parliamo di Italia, quindi al primo passaggio i 100 euro diventano 130, questo meccanismo si ripete per ogni passaggio attraverso la filiera di distribuzione, oltre a questo ci sono molti altri fattori di moltiplicazione tipo i costi di trasporto o lo stesso costo del lavoro, per prendere a esempio cosa succede in altri paesi va considerato tutto non il semplice prezzo a listino che ha ben poco significato quando si parla di mercato globale, per capirsi meglio se dovete comprare una Fiat fatevi un viaggetto in Germania e tornate con l'auto e tanti soldini in più nel portafoglio visto che in Germania  i listini Fiat sono molto inferiori ai nostri, nelle auto i ricarichi della filiera sono stabiliti dal produttore quindi uguali per tutti, ma sulla fiscalita decide lo stato, spero di essermi capito stavolta  


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  aircooled on Mon Apr 14, 2014 10:07 am

    Testini Ugo wrote:
    Roby65 wrote:

    Anche se l'aumento dipendesse dalla casa madre (cosa non sempre vera), i distributori possono sempre decidere di quanto moltiplicare il loro prezzo di acquisto e se invece il loro prezzo d'acquisto fosse ricavato dal prezzo di listino meno lo sconto (come il negoziante fa con i clienti), potrebbero decidere di tenere un listino più basso...visti i ricarichi.
    Inoltre, non credo esista un prezzo obbligato, altrimenti un Accuphase (ad esempio) non potrebbe costare in Italia 3 o 4 volte in più rispetto al Giappone...


      

    tutti e 2 vi siete dimenticati che Vienna a differenza di Accuphase impone un prezzo massimo a cui tutti si devono adeguare, mentre Accuphase no, infatti qua un prodotto consumer diventa di elite mentre le differenze di prezzo che trovate sulle Vienna sono dovute a fattori esterni non comprimibili come già spiegato,  per capirsi meglio ogni passaggio ha una percentuale di ricarico deciso dalla casa madre, poi la filiera può decidere di aumentare il ricarico su un dato passaggio ma visto che il costo finale deve rimanere invariato in un certo range  vuol dire che se uno aumenta nel dato punto nell'altro deve diminuire, questo spiega anche perché un certo distributore spinge più un tale prodotto anche se inferiore al posto dell'altro, semplicemente perché su uno fa il prezzo che vuole e sull'altro no essendo vincolato dalla casa madre
    non sprecate inutilmente dei quote se non sapete di che si parla  sunny


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Roby65
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1184
    Data d'iscrizione : 2009-06-27

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  Roby65 on Mon Apr 14, 2014 2:19 pm

    aircooled wrote:

    tutti e 2 vi siete dimenticati che Vienna a differenza di Accuphase impone un prezzo massimo a cui tutti si devono adeguare, mentre Accuphase no, infatti qua un prodotto consumer diventa di elite mentre le differenze di prezzo che trovate sulle Vienna sono dovute a fattori esterni non comprimibili come già spiegato,  per capirsi meglio ogni passaggio ha una percentuale di ricarico deciso dalla casa madre, poi la filiera può decidere di aumentare il ricarico su un dato passaggio ma visto che il costo finale deve rimanere invariato in un certo range  vuol dire che se uno aumenta nel dato punto nell'altro deve diminuire, questo spiega anche perché un certo distributore spinge più un tale prodotto anche se inferiore al posto dell'altro, semplicemente perché su uno fa il prezzo che vuole e sull'altro no essendo vincolato dalla casa madre
    non sprecate inutilmente dei quote se non sapete di che si parla  sunny

    Non voglio entrare nel discorso che hai fatto per ovvi motivi.
    Ma, sono libero di ritenere che la banale scusa della pressione fiscale (vera solo parzialmente) usata da alcuni, per me, è adesso solo un' alibi...? Figuriamoci quella della qualità costruttiva usata da altri...!!!  



    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  aircooled on Tue Apr 15, 2014 4:53 pm

    libero di pensarla come vuoi, magari però prova a farti 2 conti di quanto costerebbe il solito oggetto con una tassazione tipo inglese, magari scopri qualche sorpresa, e pensa che era solo un esempio su molti fattori che concorrono a creare il listino finale, sulla qualità costruttiva usata da altri non mi ricordo di averne parlato  


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Roby65
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1184
    Data d'iscrizione : 2009-06-27

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  Roby65 on Tue Apr 15, 2014 5:20 pm

    aircooled wrote:libero di pensarla come vuoi, magari però prova a farti 2 conti di quanto costerebbe il solito oggetto con una tassazione tipo inglese, magari scopri qualche sorpresa, e pensa che era solo un esempio su molti fattori che concorrono a creare il listino finale, sulla qualità costruttiva usata da altri non mi ricordo di averne parlato  

    Aiiirrrrrrrrrrrrrrrr!!! Non voglio fare polemica con teeeee!!!!!  

    Volevo dire alla scusa della qualità costruttiva usata da altri per aumentare i prezzi....

        

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  aircooled on Tue Apr 15, 2014 5:26 pm

    ma mica stiamo polemizzando  sunny anzi direi che per essere su un forum siamo un caso unico dove non ci sono scannamenti   grande Gazebo  per il resto ho dato qualche spunto di riflessione su tematiche di cui si parla molto a ma si sa poco se non si è addentro alla cosa, diciamo che questo tipo di discussioni si potrebbero paragonare a quelle del bar sport sotto casa la domenica sera    cheers


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  criMan on Fri Apr 18, 2014 1:09 pm

    aircooled wrote:

    tutti e 2 vi siete dimenticati che Vienna a differenza di Accuphase impone un prezzo massimo a cui tutti si devono adeguare, mentre Accuphase no, infatti qua un prodotto consumer diventa di elite mentre le differenze di prezzo che trovate sulle Vienna sono dovute a fattori esterni non comprimibili come già spiegato,  per capirsi meglio ogni passaggio ha una percentuale di ricarico deciso dalla casa madre, poi la filiera può decidere di aumentare il ricarico su un dato passaggio ma visto che il costo finale deve rimanere invariato in un certo range  vuol dire che se uno aumenta nel dato punto nell'altro deve diminuire, questo spiega anche perché un certo distributore spinge più un tale prodotto anche se inferiore al posto dell'altro, semplicemente perché su uno fa il prezzo che vuole e sull'altro no essendo vincolato dalla casa madre
    non sprecate inutilmente dei quote se non sapete di che si parla  sunny

    Questa e' abbastanza grave e finalmente si dice esplicitamente.
    Una marca da tutti valutata hi hi ende e' in realta' non e' esoterica se non nel prezzo ITALICO.
    D'altronde un lettore CD Accuphase DP 400 410 mi sembra che in Jap costino sui 2500 euro.. in Italia un 3 volte tanto. Ecco che diventa Hi endeee
    Per carita' non ho nulla contro il marchio , ho ascoltato qualche componente Accu che da noi costa come una Panda base e vanno bene..
    ma da noi costano come una panda base in altre parti no.
    Ma potremmo anche menzionare altri costruttori Ammericani che quando vengono distribuiti in Italia diventano ai endeeee con super sconti..


    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    rphal
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 660
    Data d'iscrizione : 2011-11-24

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  rphal on Fri Apr 18, 2014 1:44 pm

    criMan wrote:
    D'altronde un lettore CD Accuphase DP 400 410 mi sembra che in Jap costino sui 2500 euro.. in Italia un 3 volte tanto. Ecco che diventa Hi endeee

    Si, più è meno costa 2500€ http://www.pricejapan.com/front/e_good_info.php?code=1171&category=12, forse a Rakuteen si trova a qualcosa in meno.
    Aggiungi 300€ di corriere, moltiplichi tutto per 1.3 (dazi e IVA) e siamo a 3600-3700€. Questo già include il margine della distribuzione, ma facciamo generosi e aggiungiamo altri 300-400 € per costi aggiuntivi e siamo a 4000€. Certo rispetto al prezzo di listino di 6200 €, che dopo scontato diventa 5200€ http://stereomuch.it/lettori-cd/816-accuphase-dp-410.html c'è una bella differenza di 25%.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8294
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  Luca58 on Fri Apr 18, 2014 3:11 pm

    Beh, e' una vecchia storia. Negli anni '80 e '90 i fotografi professionisti che usavano Nikon erano svantaggiati dal fatto che l'attrezzatura costava il doppio che negli USA. Ma anche l'esempio dei piedini in Sorbothane JRDG che ho fatto e' abbastanza emblematico. 2$ = 1,44 € portati a 11 €...fatevi il conto dell'aumento percentuale.

    Luca58 wrote:Io ho acquistato a 2$ cd 8 piedini in Sorbothane direttamente alla Rowland e con la spedizione, avvenuta immediatamente, ho speso 27€; Audiogamma mi aveva chiesto 11€ cd per gli stessi per un totale di 106€ con la spedizione, da effettuare in almeno un mese.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  aircooled on Fri Apr 18, 2014 4:01 pm

    dopo aver strapazzato le Vienna adesso non strapazzatemi anche Accu   
    volendo mettere un poco di benzina sul fuoco audiofilo  i conti sono errati, il prezzo su cui applicare i costi import sono quelli alla distribuzione non il listino al pubblico, adesso date libero sfogo alla fustigazione dei distributori  Laughing  Laughing  Laughing


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    nellosound
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 636
    Data d'iscrizione : 2012-12-24
    Età : 46
    Località : Pisa

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  nellosound on Fri Apr 18, 2014 4:11 pm

    aircooled wrote:dopo aver strapazzato le Vienna adesso non strapazzatemi anche Accu   
    volendo mettere un poco di benzina sul fuoco audiofilo  i conti sono errati, il prezzo su cui applicare i costi import sono quelli alla distribuzione non il listino al pubblico, adesso date libero sfogo alla fustigazione dei distributori  Laughing  Laughing  Laughing
    eh già, perché i prezzi di pricejapan sono ''street price'', anche se chiaramente più bassi della media perché compreranno direttamente dal produttore.
    Certo che i distributori devono rientrare con le spese, ma non se capisce mai la reale politica: su alcuni prodotti alzano il tiro, su altri sono in linea con il mercato... Per cui meglio comprare dal produttore e comprare italiano!  


    _________________
    Diffusori: Audes Blues
    Amplificatore: Audio Analogue Maestro 70 Rev2
    Pre Phono: Audio Analogue Aria Rev. 2
    Piatto: Thorens td160 - Shure M97xe
    Lettore cd: Audio Analogue Fortissimo by Airtech
    Cavi: Air Tech Alfa

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  criMan on Fri Apr 18, 2014 4:39 pm

    Azzz .. immaginavo ma non e' ero sicuro visti i prezzi bassi!

    Capisco perche ci si incaXXi molto spesso Roby65 e mi ci metto pure io.
    Diciamo che un Accuphase DP410 potrebbe venir via li' a 2000 euro piu' dazi e IVA a 2600 euro....  

    Certo il distributore importatore fate Voi non compra al listino al pubblico ma piu' contenuto ..


    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  aircooled on Fri Apr 18, 2014 5:14 pm

    2000 al pubblico scontato non certo alla distribuzione altrimenti qua sarebbe quasi incomprabile con i vari passaggi che deve fare


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    rphal
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 660
    Data d'iscrizione : 2011-11-24

    Re: parliamo di Vienna Mozart e altre .....

    Post  rphal on Fri Apr 18, 2014 6:45 pm

    sono stato di manica larga perché importatori devono fare l'assistenza, marketing, tasse da pagare, tengono la famiglia, ecc
    se i fan dei marchi giapponesi si vogliono inca... basta fare una ricerca sul google con "rakuten accuphase" o "rakuten luxman", funziona meglio che una suocera     

    una di poche eccezioni è Yamaha, che grazie alle sue dimensioni, non dipende dei importatori locali e ha prezzi giapponesi comparabili a quelli europei

      Current date/time is Fri Dec 09, 2016 8:28 pm