Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
riflessione sui recensori audio
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    riflessione sui recensori audio

    Share

    zanzara
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 180
    Data d'iscrizione : 2008-12-20

    riflessione sui recensori audio

    Post  zanzara on Sat Jan 24, 2009 5:13 pm

    Ho come l'impressione che le riviste audio dicono tutto pur di non dire niente. Non leggo mai una presa di posizione ben delineata su questo o quel prodotto, quelli in prova vanno praticamente tutti bene, poi in alcuni casi sporadici magari ci si mette qualche però, in buona sostanza sono tutti belli e buoni gli apparecchi in prova. Ma siamo sicuri che l’acquirente audiofilo non si sia stancato di leggere sempre le stesse cose? Non è che preferirebbe prove più chiare e stringenti sui fatti. Personalmente preferirei che i vari recensori si impegniassero in prima persona scrivendo: questo vale 10, questo vale 5, promosso a peni voti con lode, sufficiente, bocciato! Ma forse è chiedere troppo, la paura è forse di bocciare un prodotto che poi in seguito potrebbe rivelarsi un capolavoro come inversamente promuovere un qualcosa che nel tempo si rivela una mezza ciofeca, o intera certo se succede una cosa del genere a un professionista........ . Forse è proprio questo rischio che essi vogliono evitare. Per questo il metro di misura si sposta su giudizi più o meno soggettivi conditi di belle parole e qualche volta di misure che poco o quasi nulla possono dire su come suona o non suona l'oggetto in prova.
    Secondo voi sublimi recensori, noi poveri mortali riusciremo mai a leggere una recenzione impostata più sulla realtà dei fatti che su sensazioni oggettive/commerciali? come dite? non succedera mai! Ma allora perche continuiamo a comprare le riviste?

    Ospite
    Guest

    Re: riflessione sui recensori audio

    Post  Ospite on Sat Jan 24, 2009 6:04 pm

    Anni fa capitava di comprar qualche numero, raramente.
    Poi ho smesso, anche x' mi rendevo conto che svisceravano oggetti di cui online si era già parlato.

    La comunicazione ormai è troppo veloce per le riviste, o s'aggiornano oppure mi sa che...

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: riflessione sui recensori audio

    Post  Il delfino di Air on Sat Jan 24, 2009 6:34 pm

    anch'io non leggo più le riviste...........una volta credevo alla storiella che raccontavano ovvero che i prodotti che testavano erano per forza buoni altrimenti non li consideravano:eek:........poi tante altre storie mi hanno fatto capire che erano soldi buttati che potevano benissimo essere spesi in dischi o risparmiati per upgrade quindi ho smesso!

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: riflessione sui recensori audio

    Post  aircooled on Sat Jan 24, 2009 6:50 pm

    che cattivoni che siete


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Camelia
    CG Artist

    Numero di messaggi : 1247
    Data d'iscrizione : 2008-12-24
    Età : 16
    Località : From Hell

    Re: riflessione sui recensori audio

    Post  Camelia on Sat Jan 24, 2009 7:48 pm

    Caro Pippolorosso,

    l'idea dei voti è carina (già alcune riviste computer lo hanno adottato da un po') e per lo meno sarebbe qualcosa di "indicativo" per indirizzare verso un oggetto... poi potrebbe essere anche utile perchè, non so voi (?), ma a me se dicono che una cosa è troppo buona o troppo... diciamo, "ciofeca" mi vien l'idea di andar a controllare...

    pippolorosso wrote: Ma allora perche continuiamo a comprare le riviste?

    Perchè?... Beh, posso spiegare il mio di motivo, che forse molti acquirenti condivideranno... e sarebbe il poter tenere in mano qualcosa di reale e concreto da leggere quando più mi aggrada e poter conservare e, all'occorrenza, riprendere in mano per fare confronti...
    Ma forse sarà solo che io acquisto riviste (non sempre la stessa tutti i mesi ma solo quelle con articoli di mio interesse) per computer e "gaming", e magari al Hi-Fi tutto quello che ho scritto non lo applicate o è di poca utilità... Anche se vedere cosa veniva scritto 10 anni fa al confronto dell'attuale è qualcosa che accende la mia attenzione... insomma poter confrontare il cambiare dei tempi e delle mode...

    Ma Forse l'HiEnd, quello che amate voi, è talmente qualcosa di "nicchia" per i tempi moderni che leggere non serve a molto... l'evoluzione di quel tipo di impianti mi pare sia abbastanza "lenta"... Suspect


    _________________
    Camelia @}->---

    «I'm Still There with You...»  
    ... Never seen Someone Crazy?!? --->

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9841
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: riflessione sui recensori audio

    Post  Amuro_Rey on Sat Jan 24, 2009 8:29 pm

    Sinceramente trovo la rete più immediata per cercare notize e recensioni amche se leggere un mensile o comunque un periodico è un'altra cosa da un'altro tipo di senzazione
    Per l'Hi-Fi preferisco forum e web site in rete, per altre cose preferisco la carta stampata

    Luca

    Ospite
    Guest

    Re: riflessione sui recensori audio

    Post  Ospite on Sun Jan 25, 2009 1:19 pm

    Sinceramente con l'avvento di internet, trovo migliore leggere le opinioni qui che quelle trascritte su cartaceo.
    Qui si trovano almeno pareri ed opinioni discordanti.....In fin dei conti 100 persone ascoltano meglio di uno solo. Se quell'uno poi scrive su una rivista, resto sempre fortissimamente dubbioso. Il motivo: Su questo Forum io tiro fuori il marchio X e chiedo: "Come suona?". E qui si apre la discussione tra tante persone con la passione della musica e la loro soggettività. Su una rivista non funziona così. Non funziona che un distributore manda un oggetto ad una redazione e poi qualcuno sente e scrive.... Funziona in modo leggermente...diverso. Funziona che distributore e redazione si sentono, prendono degli accordi, dopodichè la redazione recensisce quell'oggetto. O meglio...UNA persona scrive cosa pensa di quell'oggetto, e non c'è dunque una molteplicità di ascolti ma una unicità. Funziona (o dovrebbe funzionare) che su un forum più persone esprimono liberamente la loro idea positiva e negativa che sia su un oggetto. (Ma talvolta non è possibile dare alito al proprio pensiero nemmeno su un forum...). Su una rivista invece non c'è scambio di idee. C'è UNA idea, UN pensiero, UN ascolto. Perchè sulle riviste non si prendono mai posizioni nette su un oggetto...? Ufficialmente ci sono delle risposte di circostanza....
    1- "Non possiamo anteporre la nostra soggettività, come unico metro di giudizio" Carina eh??? Etica direi..
    2-"Se parliamo male di un prodotto rischiamo che quella casa poi non ci dia più altri oggetti in futuro"

    Alla nr.1 sorge in dubbio in base al quale se poi però.....una terza persona che parla diversamente...dello stesso oggetto....viene messa alla berlina....NON si tira ugualmente in ballo UN UNICO...metro di giudizio?

    All nr.2 sorge il dubbio che se invece ne parli bene....o non ne parli male...avrai sempre elettroniche da quella ditta????

    Mah.....almeno sui forum (non tutti...) vivaDio, si sentono 100 campane. Magari tutte dissimili....ma si da voce alla soggettività. Poi magari con il conto della serva...si fa presto ad avere un barlume di verità. Nel senso: Se dell'oggetto X ne parlano bene in 10 e male in 80...forse il baricentro della verità (oggettività a parte) ha subito una direzione ben chiara. Se su una rivista...si parla sempre di X ed il Signor Guru di turno esprime una opinione (come si è detto) positiva...o comunque non negativa...Non avendo un riscontro in termini di scambio di idee....che idea abbiamo? Nessuna. Se non quella che ci viene inculcata.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: riflessione sui recensori audio

    Post  aircooled on Sun Jan 25, 2009 3:21 pm

    Ma Forse l'HiEnd, quello che amate voi, è talmente qualcosa di "nicchia" per i tempi moderni che leggere non serve a molto... l'evoluzione di quel tipo di impianti mi pare sia abbastanza "lenta"... Suspect
    certo siamo solo una nicchia nella nicchia, ma non in lenta l'evoluzione, siamo fermi dalla fine degli anni 80, solo sul digitale si rimescola un pochino la minestra, ma non più di tanto
    sono abbastanza in accordo con quello che dice pavel, ma un professionista che scrive su una rivista dovrebbe poter dire di più di quello che si trova sui forum, e anche essere sopra le parti rispetto ai forummisti per ovvie ragioni, senno che professionisti sono???


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Camelia
    CG Artist

    Numero di messaggi : 1247
    Data d'iscrizione : 2008-12-24
    Età : 16
    Località : From Hell

    Re: riflessione sui recensori audio

    Post  Camelia on Sun Jan 25, 2009 7:36 pm

    Scusatemi... sono più di due anni che bazzico per un paio di forum di Hi-Fi... ho letto molto ma ho capito poco o niente di quello che veniva postato:

    1) perchè i consigli che venivano chiesti finivano per produrre o poche risposte e poco mirate o troppe risposte e senza un costrutto vero e proprio;
    2) perchè diverse volte le discussioni finivano di essere vere e proprie divisioni fra un paio di fazioni schierate verso 2 dei prodotti più citati nel thread.

    Diciamo che io distaccherei innanzitutto l'idea di un "Forum" da quella di una "Rivista" e vi provo a spiegare perchè...

    Il Forum è un luogo di ritrovo per appassionati che si vogliono scambiare pareri su oggetti di cui sono interessati e vorrebbero consigli per fare acquisti o cambi e sperano di trovare qualche info in più da chi l'oggetto lo posssiede già... infatti e quest'ultimo che può parlare e confrontarsi con altri possessori per far venire a capo il "potenziale" nuovo possessore sul beneficio o meno di acqusto...Cmq tutto questo discorso ha la solita pecca di auitare solo se i gusti di chi chiede e di chi risponde si incontrano... quindi qulsiasi Forum va, secondo me, preso con "le pinze"!!!

    La Rivista è un giornale informativo su alcunio oggetti provati e recensiti da un unica persona (redattore) che lo terrà per un periodo, lo roderà, lo ascolterà e ne trarrà una recensione. Semplicemente un resoconto delle proprie impressioni basandosi , nel caso specifico del Hi-Fi, su campioni audio (LP o CD che lui conosce molto bene possibilmente anche nella realtà e non solo su master) che gli permettano di valutare le "propensioni" sonore di quel tale oggetto.
    Il recensore è una persona, è umano, ma è, almeno si spera, un po' più "addentrato" nel campo audio di molti che frequentano i Forum... questo è il beneficio del dubbbio che dobbiamo concedergli, se così non fosse la conseguenza logoica è NON leggere ciò che scrive!!! E molto semplicemente non acquistare la rivista per cui scrive.

    Poi dico un'ultima cosa che reputo la più sensata, se uno non vuol perdere troppo tempo e alle volte pazienza in interminabili discussioni che lasciano il tempo che trovano o dar retta al recensore di turno di questa o quella acreditata testata, ed è anche un consiglio che mi è stato dato da una persona molto "sensata" e in gamba... sarebbe??? ecco ci arrivo: "Andare ad ascoltare con le proprie orecchie!!!" sunny

    Sono uscita dal seminato spero di no... invece quello mi auguro e che ciò che mi sono accinta a scrivere si riesca a comprendere perchè come sempre il fraintendimento e dietro l'angolo quando i "monologhi" si fanno senza aver delle persone vere di fronte, con cui potersi confrontare, invece di un luminoso schermo PC.
    Cmq divertitevi pure con i Forum ma sottolineo divertitevi perchè consigli veramente buoni e giusti se ne trovano pochettini e in mezzo a tutta la bolgia che ne vien fuori bisogna pure cercarli facendo una cernita pazzesca...

    Un saluto,


    _________________
    Camelia @}->---

    «I'm Still There with You...»  
    ... Never seen Someone Crazy?!? --->

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: riflessione sui recensori audio

    Post  Dragon on Sun Jan 25, 2009 8:11 pm

    Eh si ragazzi miei, credo proprio che camelia abbia fatto centro.

    Concordo pienamente quanto hai scritto Camelia, principalmente sull'ultimo consiglio, quello di andare ad ascoltare; solo che nella maggior parte dei casi questo risulta quasi impossibile, sia per motivi di tempo, sia di lontananza; credo sia impensabile dover macinare kilometri ogni fine settimana per andare ad ascoltare diverse amplificazioni od altre elettroniche, magari poi con il resto dell'impianto che non coincide con quello che abbiamo a casa.

    E' vero che il recensore di una rivista dovrebbe essere sopra le parti, ma nella maggior parte dei casi non è così, per cui io non ho fiducia in loro, quindi non acquisto nessuna rivista.

    E' vero anche che sui forum ci sono talmente tante persone con gusti e culture musicali diverse, per cui è quasi impossibile avere un'attendibile risposta chiara ed univoca.

    Detto questo, l'unica cosa ancora che posso dire è che purtroppo dobbiamo provare sulla nostra pelle, e con il dolore del nostro portafoglio, per poter arrivare ad avvicinarci il più possibile a quelli che sono i nostri gusti musicali. Ma bada bene, che questo giochino non ha mai fine; per cui credo proprio che mentre tutti noi diciamo di voler arrivare all'impianto definitivo ed una volta raggiunto ci fermeremo, in realtà sappiamo che non ci fermeremo mai, anche solo per la curiosità di ascoltare e sperimentare qualcosa di diverso, anche se non migliore.

    Non sono contento di dirlo, ma credo proprio che sia questa la verità Rolling Eyes


    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: riflessione sui recensori audio

    Post  aircooled on Mon Jan 26, 2009 11:22 am

    Il Forum è un luogo di ritrovo per appassionati che si vogliono scambiare pareri su oggetti di cui sono interessati e vorrebbero consigli per fare acquisti o cambi e sperano di trovare qualche info in più da chi l'oggetto lo posssiede già... infatti e quest'ultimo che può parlare e confrontarsi con altri possessori per far venire a capo il "potenziale" nuovo possessore sul beneficio o meno di acqusto...Cmq tutto questo discorso ha la solita pecca di auitare solo se i gusti di chi chiede e di chi risponde si incontrano... quindi qulsiasi Forum va, secondo me, preso con "le pinze"!!!
    vero nessun forum va preso come fonte di certezze, ma solo come interessanti spunti di riflessione, le uniche informazioni da prendere per buone da tutti sono quelle inerenti alla affidabilità dei prodotti, alla assistenza degli stessi da parte dei produttori/distributori, ed eventualmente qualche informazione sulla serieta di venditori,, tutto il resto come dice camelia va preso con le pinze
    La Rivista è un giornale informativo su alcunio oggetti provati e recensiti da un unica persona (redattore) che lo terrà per un periodo, lo roderà, lo ascolterà e ne trarrà una recensione. Semplicemente un resoconto delle proprie impressioni basandosi , nel caso specifico del Hi-Fi, su campioni audio (LP o CD che lui conosce molto bene possibilmente anche nella realtà e non solo su master) che gli permettano di valutare le "propensioni" sonore di quel tale oggetto.
    Il recensore è una persona, è umano, ma è, almeno si spera, un po' più "addentrato" nel campo audio di molti che frequentano i Forum... questo è il beneficio del dubbbio che dobbiamo concedergli, se così non fosse la conseguenza logoica è NON leggere ciò che scrive!!! E molto semplicemente non acquistare la rivista per cui scrive.
    mica molto in accordo le riviste hanno diversi recensori di professione con diverse tipologie di impianti, tali impianti devono essere assemblati in modo da vantare una certa "obliguita" ovvero devono poter interfacciare una quantita di oggetti sopra la media, a quel punto quando arriva un oggetto da provare si scegliera in quale impianto vada inserito per la prova e seguente recensione, in questo modo si riesce ad ottenere una rece valida, se invece si opera al buio, allora si torna alla stessa valenza di un forum, dove troviamo pontificazioni di impianti impossibili, o fango buttato su oggetti da favola distrutti da abbinamenti impossibili, ma questo in una rivista non può succedere, o almeno non dovrebbe succedere, senno che ci stanno a fare i professionisti? se non hanno nulla di più da offrire se non un propio parere personale, allora leggiamo solo i forum che almeno so gratis
    "Andare ad ascoltare con le proprie orecchie!!!" sunny
    ottimo consiglio, ma come fai ad ascoltare tutto? non è più facile e meno dispersivo seguire il consiglio di un professionista pagato per darne e andare ad ascoltare quello lui dice essere vicino a quello che cerchi? certo prima devi trovare IL professionista lo so
    Sono uscita dal seminato spero di no... invece quello mi auguro e che ciò che mi sono accinta a scrivere si riesca a comprendere perchè come sempre il fraintendimento e dietro l'angolo quando i "monologhi" si fanno senza aver delle persone vere di fronte, con cui potersi confrontare, invece di un luminoso schermo PC.
    questa volta ti sei spiegata


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: riflessione sui recensori audio

    Post  Cricetone on Fri Jan 30, 2009 5:09 pm

    su internet c'è una rivista che segnala pure quali sono i marchi o i singoli prodotti che fan cagare,e dice pure apertamente se qualche distributore si rifiuta categoricamente di concedergli qualche prodotto in prova:si chiama Hi-Fi Guide ed io l'adoro!Infatti son loro i progetti dei piedoni e dei miei cavi!

    http://www.hi-figuide.com/


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Ospite
    Guest

    Re: riflessione sui recensori audio

    Post  Ospite on Fri Jan 30, 2009 6:49 pm

    ...almeno c'è qualcuno che dice APERTAMENTE....quello che pensa. Mantenersi su di un comodo e splendido conveniente.....EQUILIBRIO, a me non piace affatto......

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: riflessione sui recensori audio

    Post  Dragon on Fri Jan 30, 2009 7:16 pm

    Salv.Scarfone wrote:su internet c'è una rivista che segnala pure quali sono i marchi o i singoli prodotti che fan cagare,e dice pure apertamente se qualche distributore si rifiuta categoricamente di concedergli qualche prodotto in prova:si chiama Hi-Fi Guide ed io l'adoro!Infatti son loro i progetti dei piedoni e dei miei cavi!

    http://www.hi-figuide.com/

    Credi che valga la pena abbonarsi a questa rivista?


    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: riflessione sui recensori audio

    Post  aircooled on Fri Jan 30, 2009 7:19 pm

    nun spendeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
    ciaida piglià il gira


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: riflessione sui recensori audio

    Post  Dragon on Sat Jan 31, 2009 12:46 am

    Tucciai ragione, un ci pensavo più


    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

      Current date/time is Fri Dec 09, 2016 8:45 am