Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Secondo Impianto attivo
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Secondo Impianto attivo

    Share

    calibro
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 901
    Data d'iscrizione : 2012-05-13

    Secondo Impianto attivo

    Post  calibro on Sun Aug 10, 2014 10:24 pm

    Ciao a tutti,

    mi piacerebbe avere un impianto da collegare al volo al mio Mac Book Air per ascoltare in uno studio musica a risoluzione CD (copiati dai miei...pardon rippati e riprodotti con Itunes.).
    In pratica arriverei con il Mac ed gli attaccherei il cavetto. Punto.

    Non intendo cambiare player (con Itunes bestemmio da anni e non vorrei perdere le buone abitudini...).
    La musica ascoltata è di ogni genere con predilezione per il jazz degli anni '50 e '60 ed il blues.

    Mi piacerebbe fare qualcosa con bassi importanti, per cui mi viene da pensare ad un subwoofer , per fare un 2.1.
    I monitor potrei metterli su degli stand o sulla scrivania (non so...).

    Cmq non mi piace il suono sparato in faccia ed in ogni occasione non ascolto mai con toe-in ma con le casse parallele al muro di fondo. Non so perché ma preferisco sempre così.

    Non avrei un budget ben definito, ma ovviamente non vorrei mettere dei monitor top di gamma per poi attaccarli all'uscita cuffia del Mac (mini-jack da 3,5 mm) e controllare il volume dai tastini F10 e F11 del Mac...comodissimi...
    A proposito potrei anche uscire dall'USB ed entrare in un DAC esterno (con controllo di volume magari??). Per poi andare alle casse amplificate, se è meglio e SE HA UN SENSO).

    Cosa mi consigliate che vada alla grande, che ABBIA UN SENSO CON IL RESTO e senza troppe $&gh& mentali?

    Grazie in anticipo a chi vorrà dare suggerimenti.


    Last edited by calibro on Mon Aug 11, 2014 9:43 am; edited 1 time in total


    _________________

    Salotto:
    Oppo Aurion Audio BD-83 SE + SKYHD optical out > LG Plasma 50" HD
    > DRC Behringer DEQ2496 > DAC Keces Aurion Audio DA131
    > Musical Fidelity Aurion Audio A1 > Crites Klipsch Cornscala III

    Studio:
    MacBook Air + Youtube > Dayton DTA-1 > Acoustical Nota Amadeus

    rphal
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 660
    Data d'iscrizione : 2011-11-24

    Re: Secondo Impianto attivo

    Post  rphal on Sun Aug 10, 2014 10:49 pm

    Se vuoi stare basso con il budget dac-pre Cambridge DacMagic Plus/Assus Essence/Teac UD-h01 e diffusori attivi nearfield Adam/KrK/M-audio a scelta.
    Se vuoi ancora semplificare Adam Audio Artist3/5.

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Secondo Impianto attivo

    Post  Giordy60 on Mon Aug 11, 2014 12:00 am

    calibro wrote:Ciao a tutti,

    mi piacerebbe avere un impianto da collegare al volo al mio Mac Book Air per ascoltare in uno studio musica a risoluzione CD (copiati...pardon rippati e riprodotti con Itunes.).
    In pratica arriverei con il Mac ed gli attaccherei il cavetto. Punto.


    Mi piacerebbe fare qualcosa con bassi importanti, per cui mi viene da pensare ad un subwoofer , per fare un 2.1.
    I monitor potrei metterli su degli stand o sulla scrivania (non so...).


    A proposito potrei anche uscire dall'USB ed entrare in un DAC esterno (con controllo di volume magari??). Per poi andare alle casse amplificate, se è meglio e SE HA UN SENSO).


    Grazie in anticipo a chi vorrà dare suggerimenti.

    ecco quello che ho fatto io alcuni mesi fa



    meno di 200 euro i monitor e 120/130 euro il dac ( controllo del volume e uscita cuffia )
    di soluzioni ce ne sono parecchie.


    _________________
    la mente è come un paracadute, funziona solo se si apre ( cit. di Albert Einstein )
    Spoiler:

    io ascolto così : Mac-mini + HQPlayer in ramdisk, o WaveLab 7 o izotope RX4 =>cavo di rete =>TP-link mc110cs =>cavo monomodale =>TP-link  mc110cs =>cavo di rete =>Mini PC-Fitlet-b, con WS2012R2, NAD in ramdisk =>interfaccia USB =>nuprime DAC-10 =>monitor attivi Klein+Hummel o410 + sub Neumann Kh o810


    calibro
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 901
    Data d'iscrizione : 2012-05-13

    Re: Secondo Impianto attivo

    Post  calibro on Mon Aug 11, 2014 9:42 am

    Grazie delle risposte!!!

    La semplificazione delle Adam Artist deriva dal fatto che hanno anche l'ingresso USB ???

    Come suono cosa mi dite delle varie proposte suggerite?


    _________________

    Salotto:
    Oppo Aurion Audio BD-83 SE + SKYHD optical out > LG Plasma 50" HD
    > DRC Behringer DEQ2496 > DAC Keces Aurion Audio DA131
    > Musical Fidelity Aurion Audio A1 > Crites Klipsch Cornscala III

    Studio:
    MacBook Air + Youtube > Dayton DTA-1 > Acoustical Nota Amadeus

    musso
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 519
    Data d'iscrizione : 2013-04-20
    Località : Citta del Capo > Todi

    Re: Secondo Impianto attivo

    Post  musso on Mon Aug 11, 2014 9:47 am

    Adam Artist 5 con il Dac incorporato:)


    _________________
    http://www.flickr.com/photos/guidodg/

    http://500px.com/guidodelgiudice

    Norh Marble 9.0s, Norh LeAmp monoblocks, B.M.C. Puredac , Trafomatic Head One  [HE-6, HD800, Dunu DN-1000, Parrot Zik, Sony SBH-80, Hifimediy 9018D,  XIN SM3 and SuperDual]
    Desktop Adam Artist 5 and Sub8

    http://users.iafrica.com/g/gu/guidodg/index.htm

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Secondo Impianto attivo

    Post  Giordy60 on Mon Aug 11, 2014 9:54 am

    qualcosa con dac incorporato e dal costo irrisorio....
    ci sono queste

    http://www.musicalstore2005.com/behringer-ms40-digital-monitor-speakers-coppia-p-671.html?gclid=Cj0KEQjw06GfBRCR9tDI4t6n5_MBEiQAFo6kuBMYGMRZFThLlWsbbR9ETl6TauGtha663tAliTscrjoaAtOW8P8HAQ&ref=55




    ma, ovviamente, non ti aspettare chissacchè  


    _________________
    la mente è come un paracadute, funziona solo se si apre ( cit. di Albert Einstein )
    Spoiler:

    io ascolto così : Mac-mini + HQPlayer in ramdisk, o WaveLab 7 o izotope RX4 =>cavo di rete =>TP-link mc110cs =>cavo monomodale =>TP-link  mc110cs =>cavo di rete =>Mini PC-Fitlet-b, con WS2012R2, NAD in ramdisk =>interfaccia USB =>nuprime DAC-10 =>monitor attivi Klein+Hummel o410 + sub Neumann Kh o810


    rphal
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 660
    Data d'iscrizione : 2011-11-24

    Re: Secondo Impianto attivo

    Post  rphal on Mon Aug 11, 2014 2:00 pm

    calibro wrote:Grazie delle risposte!!!

    La semplificazione delle Adam Artist deriva dal fatto che hanno anche l'ingresso USB ???

    Come suono cosa mi dite delle varie proposte suggerite?

    Si, un cavo USB da Mac a diffusori, più semplice di cosi.

    Dire come suonano sarebbe la pura invenzione, al massimo si può presumere che per le tue necessità andrebbero bene.

    calibro
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 901
    Data d'iscrizione : 2012-05-13

    Re: Secondo Impianto attivo

    Post  calibro on Mon Aug 11, 2014 2:44 pm

    Se le colleghi via USB e le casse sono distanti il volume lo regoli dal pc come se le collegassi all'uscita cuffia?????
    O il volume non funge dall'uscita usb ?


    _________________

    Salotto:
    Oppo Aurion Audio BD-83 SE + SKYHD optical out > LG Plasma 50" HD
    > DRC Behringer DEQ2496 > DAC Keces Aurion Audio DA131
    > Musical Fidelity Aurion Audio A1 > Crites Klipsch Cornscala III

    Studio:
    MacBook Air + Youtube > Dayton DTA-1 > Acoustical Nota Amadeus

    calibro
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 901
    Data d'iscrizione : 2012-05-13

    Re: Secondo Impianto attivo

    Post  calibro on Mon Aug 11, 2014 2:56 pm

    calibro wrote:Ciao a tutti,

    mi piacerebbe avere un impianto da collegare al volo al mio Mac Book Air per ascoltare in uno studio musica a risoluzione CD (copiati dai miei...pardon rippati e riprodotti con Itunes.).
    In pratica arriverei con il Mac ed gli attaccherei il cavetto. Punto.

    Non intendo cambiare player (con Itunes bestemmio da anni e non vorrei perdere le buone abitudini...).
    La musica ascoltata è di ogni genere con predilezione per il jazz degli anni '50 e '60 ed il blues.

    Mi piacerebbe fare qualcosa con bassi importanti, per cui mi viene da pensare ad un subwoofer , per fare un 2.1.
    I monitor potrei metterli su degli stand o sulla scrivania (non so...).

    Cmq non mi piace il suono sparato in faccia ed in ogni occasione non ascolto mai con toe-in ma con le casse parallele al muro di fondo. Non so perché ma preferisco sempre così.

    Non avrei un budget ben definito, ma ovviamente non vorrei mettere dei monitor top di gamma per poi attaccarli all'uscita cuffia del Mac (mini-jack da 3,5 mm) e controllare il volume dai tastini F10 e F11 del Mac...comodissimi...
    A proposito potrei anche uscire dall'USB ed entrare in un DAC esterno (con controllo di volume magari??). Per poi andare alle casse amplificate, se è meglio e SE HA UN SENSO).

    Cosa mi consigliate che vada alla grande, che ABBIA UN SENSO CON IL RESTO e senza troppe $&gh& mentali?

    Grazie in anticipo a chi vorrà dare suggerimenti.

    Rivoltiamo la frittata:
    con le condizioni di partenza (mac), quanto ha senso investire in termini economici alla ricerca della qualità possibile? Quale sarebbe una spesa sensata per ambire a qualità e quantità???
    Deciso questa spesa, quali prodotti prendere?



    _________________

    Salotto:
    Oppo Aurion Audio BD-83 SE + SKYHD optical out > LG Plasma 50" HD
    > DRC Behringer DEQ2496 > DAC Keces Aurion Audio DA131
    > Musical Fidelity Aurion Audio A1 > Crites Klipsch Cornscala III

    Studio:
    MacBook Air + Youtube > Dayton DTA-1 > Acoustical Nota Amadeus

    divino_marchese
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 151
    Data d'iscrizione : 2013-05-05
    Età : 45
    Località : Mestre

    Re: Secondo Impianto attivo

    Post  divino_marchese on Mon Aug 11, 2014 4:46 pm

    rphal wrote:Se vuoi stare basso con il budget dac-pre  Cambridge DacMagic Plus/Assus Essence/Teac UD-h01 e diffusori attivi nearfield Adam/KrK/M-audio a scelta.
    Se vuoi ancora semplificare  Adam Audio Artist3/5.

    Le Adam F7 sono paragonate alle A7X che ho ascoltato (i puristi preferiscono le seconde), costano un po' meno della A7X, premiate ... in rete ci sono vari commenti. Poi per i DAC lascio agli esperti.

    rphal
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 660
    Data d'iscrizione : 2011-11-24

    Re: Secondo Impianto attivo

    Post  rphal on Mon Aug 11, 2014 4:49 pm

    Io come prima imposterei il volume sulle casse e controllo di volume del Mac lo userai solo come "mute".

    Per la seconda domanda, se il Mac lo usi solo come media player per me non ci sono limiti.
    Se invece vuoi sfruttare il suo dac non andrei oltre i 150-200€.

    calibro
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 901
    Data d'iscrizione : 2012-05-13

    Re: Secondo Impianto attivo

    Post  calibro on Mon Aug 11, 2014 9:26 pm

    rphal wrote:Io come prima imposterei il volume sulle casse e controllo di volume del Mac lo userai solo come "mute".

    Per la seconda domanda, se il Mac lo usi solo come media player per me non ci sono limiti.
    Se invece vuoi sfruttare il suo dac non andrei oltre i 150-200€.

    Interessante....quindi il sub non lo metteresti proprio usando il DAC del Mac ???? ;-)


    _________________

    Salotto:
    Oppo Aurion Audio BD-83 SE + SKYHD optical out > LG Plasma 50" HD
    > DRC Behringer DEQ2496 > DAC Keces Aurion Audio DA131
    > Musical Fidelity Aurion Audio A1 > Crites Klipsch Cornscala III

    Studio:
    MacBook Air + Youtube > Dayton DTA-1 > Acoustical Nota Amadeus

    rphal
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 660
    Data d'iscrizione : 2011-11-24

    Re: Secondo Impianto attivo

    Post  rphal on Mon Aug 11, 2014 10:34 pm

    calibro wrote:

    Interessante....quindi il sub non lo metteresti proprio usando il DAC del Mac ???? ;-)
    Al sub proprio non pensavo, io ho capito che li vuoi mettere sulla scrivania.

    Se usi il dac del Mac con le Adam puoi andare prima al sub che dopo alimenta .
    i satelliti.
    Però mi sembra una soluzione abbastanza costosa (1000 €) per le tue intenzioni.



    calibro
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 901
    Data d'iscrizione : 2012-05-13

    Re: Secondo Impianto attivo

    Post  calibro on Mon Aug 11, 2014 11:25 pm

    Nel post iniziale avevo scritto questo:

    "Mi piacerebbe fare qualcosa con bassi importanti, per cui mi viene da pensare ad un subwoofer , per fare un 2.1.
    I monitor potrei metterli su degli stand o sulla scrivania (non so...)."


    _________________

    Salotto:
    Oppo Aurion Audio BD-83 SE + SKYHD optical out > LG Plasma 50" HD
    > DRC Behringer DEQ2496 > DAC Keces Aurion Audio DA131
    > Musical Fidelity Aurion Audio A1 > Crites Klipsch Cornscala III

    Studio:
    MacBook Air + Youtube > Dayton DTA-1 > Acoustical Nota Amadeus

    calibro
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 901
    Data d'iscrizione : 2012-05-13

    Re: Secondo Impianto attivo

    Post  calibro on Tue Aug 12, 2014 9:42 am

    rphal wrote:
    ... se il Mac lo usi solo come media player per me non ci sono limiti...

    Interessante questa tua affermazione.
    Quando "usci" la musica liquida i primi guru affermavano che qualunque pc desse "una pista" per definizione a qualunque lettore tradizionale, in quanto si evitavano i problemi di meccanica, il circuito di correzione degli errori che "inventava", ecc...
    Sostanzialmente il file rippato era la "perfezione insuperabile" e le meccaniche da gettare in discarica.

    Poi si iniziò a parlare di differenze fra i vari software di rippaggio, fra i vari pc (portatili e non), sulla superiorità di quel sistema operativo invece di quell'altro, sulle batterie vs la rete, i cavi usb, le ottimizzazioni del sistema operativo, le punte sotto al pc, i pc dedicati, i superalimentatori, ecc..., ecc..., sino ad arrivare al non plus ultra attuale che è (o sarebbe) il pc dedicato con un sistema operativo dedicato di microfast (un utente dei forum audio che commercializza tali apparecchi).

    Quindi secondo te un semplice macbook air "non avrebbe limiti" ? La tua opinione collima con quella dei pionieri della liquida?

    Personalmente non ho un opinione in merito, in quanto uso il pc solo come uno strumento, non essendo minimamente appassionato di informatica.



    _________________

    Salotto:
    Oppo Aurion Audio BD-83 SE + SKYHD optical out > LG Plasma 50" HD
    > DRC Behringer DEQ2496 > DAC Keces Aurion Audio DA131
    > Musical Fidelity Aurion Audio A1 > Crites Klipsch Cornscala III

    Studio:
    MacBook Air + Youtube > Dayton DTA-1 > Acoustical Nota Amadeus

    rphal
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 660
    Data d'iscrizione : 2011-11-24

    Re: Secondo Impianto attivo

    Post  rphal on Tue Aug 12, 2014 4:03 pm

    Sono solo le pippe mentali dei audiofili.
    PC/Mac configurato correttamente, per quanto riguarda il sistema operativo, software e drivers, sfrutta una minima parte delle sue capacita per inviare correttamente il flusso dei bit sulla USB. Anzi fino alla uscita della USB ho la garanzia che i datti sono corretti perché sono impiegate varie tecniche di ECC, dopo è in stile "speriamo che me la cavo".   

    Le macchine come quella di Microfast, se li guardiamo solo come il media player, hanno il vantaggio che sono "plug and play", lo colleghi e non devi perdere il tempo con la installazione,configurazione ecc., inoltre visto che sono le macchine specializzate, generalmente hanno una interfaccia utente migliore. Dopo hanno anche le altre funzioni DRC, DAC, ecc.

    I software di ripping hanno il stesso problema dei CD player, l'impossibilità di verificare se il dato è stato letto correttamente visto che il CD audio non prevede nessun sistema di controllo a differenza del CD dati. Per ovviare al problema si appoggiano a varie banche dati esterne per verificare il checksum dei file estratti, ma sono solo i palliativi visto che le case discografiche a nessuno hanno dato i checksum originali.

    Il discorso invece è differente se compri direttamente la musica liquida (HD e non). I files una volta scaricati sul tuo disco sono bit perfect, ovvero completamente identici a quelli dal sito di venditore.
    Ovviamente si presume che il venditore ha i master originali rilasciati dalla casa discografica e non la roba taroccata.

    Visto che le interfaccia usate dalla industria hifi sono la roba da Jurassic park (ne SPIDF ne USB audio garantisco la trasmissione dei dati senza errori) sono proliferati vari cavi, punte, cremine e porzioni magiche che oltre a garantire la trasmissione senza gli errori (che non possono) anche asciugano i bassi, migliorano i transienti, addolciscono le alte, allungano il ....   .

    Per par condicio cè da dire che la possibilità di errore è minima, se mi ricordo bene un bit sbagliato sul qualche miliardo di bit trasmessi.


    calibro
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 901
    Data d'iscrizione : 2012-05-13

    Re: Secondo Impianto attivo

    Post  calibro on Tue Aug 12, 2014 4:59 pm

    Interessante punto di vista. Grazie.

    cosa intendi per "configurare" a proposito di un MacBook Air NON dedicato alla musica? Quali settaggi?


    _________________

    Salotto:
    Oppo Aurion Audio BD-83 SE + SKYHD optical out > LG Plasma 50" HD
    > DRC Behringer DEQ2496 > DAC Keces Aurion Audio DA131
    > Musical Fidelity Aurion Audio A1 > Crites Klipsch Cornscala III

    Studio:
    MacBook Air + Youtube > Dayton DTA-1 > Acoustical Nota Amadeus

    rphal
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 660
    Data d'iscrizione : 2011-11-24

    Re: Secondo Impianto attivo

    Post  rphal on Tue Aug 12, 2014 6:28 pm

    Il MAC specificamente non lo conosco bene, ma come la regola generale disabilita i servizi inutili che potrebbero rallentare o ancora peggio interrompere il playback.

      Current date/time is Fri Dec 09, 2016 6:48 am