Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
La fase dell'impianto
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    La fase dell'impianto

    Share

    Poll

    Quanto ritieni sia importante

    [ 1 ]
    6% [6%] 
    [ 3 ]
    19% [19%] 
    [ 12 ]
    75% [75%] 

    Total Votes: 16

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    La fase dell'impianto

    Post  JUSTINO on Tue Apr 12, 2016 9:59 pm

    Non intendo il collegamento della fase come la singola elettronica richiede,ma quella totale dell'impianto.Se n'era già parlato ma secondo me è stata poco considerata,forse per via della sua non immediata risoluzione.Vado a memoria ma se non ricordo male va fatta anche misurando il potenziale che c'è nel collegamento tra elettroniche,per cui per ottenere un valore il più basso possibile(sempre se non ricordo male)si può dover invertire il/i collegamenti di alimentazione .
    Bè,quanti verificano questa cosa è quanti la ritengono realmente migliorativa?(specialmente per il discorso del fuoco dell'altro 3ad).
    Se qualcuno volesse aiutarmi potrebbe impostare il 3ad con la possibilità di censirsi per ciò che riguarda le due domande che ho appena fatto.
    Grazie.

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: La fase dell'impianto

    Post  JUSTINO on Wed Apr 13, 2016 7:01 am

    Ecco a cosa mi riferisco.C'era anche un articolo su FDS(Non ricordo se fosse lo stesso)
    Massimo Bianco wrote:
    MESSA IN FASE ELETTRICA DELL'IMPIANTO AUDIO
    (tratto da un articolo dell'Ing. Fulvio Chiappetta)
    Scopo delle note che seguono è porre l'appassionato nelle condizioni di eseguire una corretta messa in fase dell'impianto. I miglioramenti all’ascolto che è lecito attendersi da questa operazione, consistono eminentemente in una maggiore trasparenza e setosità del suono, congiunta ad una ricostruzione scenica più precisa e stabile, con un guadagno della ampiezza, soprattutto in profondità. Meglio chiarirlo subito: si tratta di nuances; però a certi livelli… sono i dettagli a fare la differenza!
    La messa in fase dell'impianto consiste nel trovare il verso d’inserzione della spina che minimizza il potenziale della corrente di schermo.
    In pratica bisogna operare come segue:
    1. Procurarsi un tester con elevata impedenza interna: l'ideale è costituito dal multimetro digitale, anche se non molto preciso purché sufficientemente sensibile; poiché il potenziale di dispersione da misurare è alternato, il tester va settato in “Vac”, utilizzando possibilmente la portata più sensibile in rapporto all'entità del segnale.
    2. Collegare tutti gli apparecchi che compongono la catena audio alla rete di alimentazione elettrica a 230 Vac, accenderli, ma non connetterli tra loro con i cavi di segnale, fatta eccezione per i diffusori che, ovviamente, devono essere regolarmente allacciati all’amplificatore.
    3. Per il componente che tratta i segnali a più basso livello, tipicamente il preamplificatore o l'amplificatore integrato, scegliere il verso di inserzione della spina che minimizza il valore della tensione di dispersione rispetto alla terra: per effettuare questa misurazione, occorre connettere un puntale del tester (non importa quale) allo chassis dell’apparecchio sotto test e l’altro ad una connessione di massa assunta quale riferimento di terra dell'impianto elettrico o, in assenza di questa, tubo dell’acqua o dei termosifoni.
    4. Misurare la differenza di potenziale presente tra lo chassis del componente prima considerato e quello di un altro apparato, per esempio il lettore CD: invertire la presa di corrente solo di questo ultimo alla ricerca della posizione che renda minima la differenza di potenziale tra i telai dei due apparecchi. Analogamente al caso precedente, per effettuare questa misurazione occorre connettere un puntale del tester (non importa quale) allo chassis del primo apparecchio e l’altro al secondo.
    5. Collegare il cavo di segnale che congiunge i due componenti dell'impianto sopra considerati (il preamplificatore ed il lettore CD).
    6. Misurare la differenza di potenziale presente tra lo chassis di un terzo componente (ad esempio l'amplificatore finale) e quello di uno qualunque dei due costituenti la coppia prima considerata (ovviamente non importa su quale dei due telai è misurato il potenziale, perché i due apparati hanno le masse riunite dal cavo di segnale): invertire la presa di corrente solo dell'ultimo componente inserito (l'amplificatore di potenza) alla ricerca della posizione che renda minima la su indicata differenza di potenziale. Anche questa misurazione va effettuata connettendo il tester come indicato nel punto precedente.
    7. Ripetere per ciascuno degli apparecchi rimanenti dell'impianto le operazioni illustrate ai punti 5 e 6.

    NDR: per soddisfare correttamente il punto 2, qualora le vostre elettroniche fossero dotate di cavo di alimentazione con spina avente connettore di messa a terra, durante la misura si deve eliminare questo collegamento, usando magari un adattatore, da tutti i cavi e non solo, disponendo ad esempio di una ciabatta, da quest'ultima!

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8281
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: La fase dell'impianto

    Post  Luca58 on Wed Apr 13, 2016 9:41 am

    JUSTINO wrote:Non intendo il collegamento della fase come la singola elettronica richiede,ma quella totale dell'impianto.

    Scusa, non sono pratico e non ho capito cosa sia la fase dell'impianto. Intendi quella del segnale che arriva ai diffusori?


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: La fase dell'impianto

    Post  JUSTINO on Wed Apr 13, 2016 10:06 am


    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8281
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: La fase dell'impianto

    Post  Luca58 on Wed Apr 13, 2016 10:32 am

    Guarda che parlo sul serio, non ho capito perche' sono refrattario all'elettronica. Mettere in fase elettrica l'impianto me lo immagino fattibile mettendo semplicemente in fase elettrica (cioe' rispetto alle prese di corrente) i vari componenti; io lo faccio seguendo la convenzione standard per la presa IEC di ingresso della corrente nell'elettronica con controllo a orecchio. Se c'e' qualcosa in piu' da fare lo imparo volentieri.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10871
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: La fase dell'impianto

    Post  Banano on Wed Apr 13, 2016 1:03 pm

    cheers cheers cheers determinante!!!!!! cambia radicalmente.....

    Si parla sempre di elettroniche/cavi/ componenti /accessori ecc... mentre incredibile che se ne parli così poco di FASE ed Ambiente d'ascolto...mah....


    _________________
    Il mio Impianto
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10871
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: La fase dell'impianto

    Post  Banano on Wed Apr 13, 2016 1:19 pm

    Io lo faccio con un cercafase...lo so che non è professional come quelli strani apparecchi che gli elettrici chiamano tester ...un semplice cacciavite e lucetta!

    ...cmq per chi non fosse pratico o non ne abbia mai sentito parlare, il fatto è questo: ad alti livelli di qualità, quando le percezioni e le differenze sono minime, tutto il setup dell'impianto DEVE essere al top, per questo si raccomanda che la "fase" sia corretta... o meglio che la spina sia orientata nella maniera corretta con la fase dell'impianto di casa, in maniera da trarre il massimo in termini di prestazioni sonore.

    Certo che ci son le vaschette iec che ci obbligano l'orientamento, ma le spine alla rete casalinga com'è orientata?! ...come è possibile notare si può girare di 180°...ecco...lì abbiamo il 50% di possibilità d'imbroccarla o meno.

    (vero è che alcune case indicano sulla spina quale sia il verso della fase...vedi Audio Analogue) ma cmq devi sapere dov'è la fase nel tuo impianto di casa...

    Fate un gioco, provate a girare la spina ed ....ascoltate per un po, tipo un paio di giorni...poi la rimettete com'era e vedete che accade!

    oppure fate come me e vedrete la dispersione sulle parti metalliche del nostro componente!



    _________________
    Il mio Impianto
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: La fase dell'impianto

    Post  JUSTINO on Wed Apr 13, 2016 1:26 pm

    Fino ad oggi anche io mi sono limitato a connettere l'alimentazione seguendo lo standard,sebbene avessi letto già un articolo su una guida di FDS riguardo i cavi e gli accessori inerenti che indicava proprio come mettere in fase l'impianto.Neanche io sono un elettrotecnico,mi sembra di capire che a seconda di come vengano gestite le masse negli apparecchi si potrebbe dover invertire il cavo di alimentazione per rendere minimo il valore di tensione che si misura tra i telai delle elettroniche interfacciate tra loro,questo da quanto viene affermato migliora l'ascolto.Non si tratta di acquistare qualcosa ma di eseguire delle misurazioni,per cui tenderei a pensare che ci siano delle basi fondate su questo intervento.A quanto pare però i tecnici non vogliono entrare in merito...e gli appassionati sono più attirati dalla mania di possesso dell'oggetto che migliora il suono e non dalle sperimentazioni...

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: La fase dell'impianto

    Post  JUSTINO on Wed Apr 13, 2016 1:30 pm

    Banano wrote:Io lo faccio con un cercafase...lo so che non è professional come quelli strani apparecchi che gli elettrici chiamano tester ...un semplice cacciavite e lucetta!

    ...cmq per chi non fosse pratico o non ne abbia mai sentito parlare, il fatto è questo: ad alti livelli di qualità, quando le percezioni e le differenze sono minime, tutto il setup dell'impianto DEVE essere al top, per questo si raccomanda che la "fase" sia corretta... o meglio che la spina sia orientata nella maniera corretta con la fase dell'impianto di casa, in maniera da trarre il massimo in termini di prestazioni sonore.

    Certo che ci son le vaschette iec che ci obbligano l'orientamento, ma le spine alla rete casalinga com'è orientata?! ...come è possibile notare si può girare di 180°...ecco...lì abbiamo il 50% di possibilità d'imbroccarla o meno.

    (vero è che alcune case indicano sulla spina quale sia il verso della fase...vedi Audio Analogue) ma cmq devi sapere dov'è la fase nel tuo impianto di casa...

    Fate un gioco, provate a girare la spina ed ....ascoltate per un po, tipo un paio di giorni...poi la rimettete com'era e vedete che accade!

    oppure fate come me e vedrete la dispersione sulle parti metalliche del nostro componente!

    Secondo me quello a cui mi riferisco io è altro,non dipende dal trovare la fase nelle nostre prese elettriche,che come dicevo faccio anche io,ma si tratta di collegare i cavi di alimentazione in maniera tale da misurare un valore...

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6362
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: La fase dell'impianto

    Post  lizard on Wed Apr 13, 2016 2:47 pm

    io non ho mai misurato il valore.
    mi affido al cercafase,che coincide in genere con le mie orecchie.
    nelle macchine vecchie,con la spina italiana ed il cavo di alimentazione fisso,mi affido esclusivamente alle orecchie.
    cmq la differenza c'è,e si sente.

    vulcan
    Headphone Mod
    Headphone Mod

    Numero di messaggi : 12066
    Data d'iscrizione : 2009-12-04
    Età : 50
    Località : Sardinya

    Re: La fase dell'impianto

    Post  vulcan on Wed Apr 13, 2016 2:59 pm

    lizard wrote:io non ho mai misurato il valore.
    mi affido al cercafase,che coincide in genere con le mie orecchie.
    nelle macchine vecchie,con la spina italiana ed il cavo di alimentazione fisso,mi affido esclusivamente alle orecchie.
    cmq la differenza c'è,e si sente.

    a prescindere che negli shunyata è ben indicata la fase, ma non è detto molti costruttori non seguono gli standard, mi affido cmq alle orecchie visto che la differenza è udibile......c'è ben poco da speimentare o è giusta o sbagliata.
    Se uno non è in grado la system and magic vende un piccolo tester per la messa a punto


    _________________
    Nicola      

    Spoiler:

    Sorgente Audia Flight Cd One - Cavo di Segnale Acrolink Mexcel 7N 6100D - Cavo di Alimentazione Cd Shunyata Taipan VX - Amplificatore TTVJ Millett 307A # 07 - Violectric V281-Cavo di Alimentazione Black Rhodium Polar Crusader Oyaide - Cuffie HifiMan HE1000  Cavo Moon Audio Silver Dragon xlr - Filtro di rete Shunyata Hydra 6 - Cavo di Alimentazione filtro Shunyata Copperhead Oyaide- Tavolino Music Tools Isoshelf - Tuner Aeron RD04 Cavo segnale tuner Mogami 2534 Xlr Cavo di Alimentazione Tuner Supra Lorad 2.5 Oyaide


    In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    mau57
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1589
    Data d'iscrizione : 2011-03-28
    Età : 59
    Località : Roma

    Re: La fase dell'impianto

    Post  mau57 on Wed Apr 13, 2016 3:16 pm

    Anch'io ho messo tutto in fase col cacciavite e lucetta, ma credo che Justino si riferisca ad altro che non alla semplice messa in fase elettrica ... a cosa non ho capito, ma ad altro ...

    Maurizio

    vulcan
    Headphone Mod
    Headphone Mod

    Numero di messaggi : 12066
    Data d'iscrizione : 2009-12-04
    Età : 50
    Località : Sardinya

    Re: La fase dell'impianto

    Post  vulcan on Wed Apr 13, 2016 3:25 pm

    Gli accessori sono addirittura 3 se servono a togliersi il dubbio

    http://www.systemsandmagic.com/index_file/phaseasy.htm


    _________________
    Nicola      

    Spoiler:

    Sorgente Audia Flight Cd One - Cavo di Segnale Acrolink Mexcel 7N 6100D - Cavo di Alimentazione Cd Shunyata Taipan VX - Amplificatore TTVJ Millett 307A # 07 - Violectric V281-Cavo di Alimentazione Black Rhodium Polar Crusader Oyaide - Cuffie HifiMan HE1000  Cavo Moon Audio Silver Dragon xlr - Filtro di rete Shunyata Hydra 6 - Cavo di Alimentazione filtro Shunyata Copperhead Oyaide- Tavolino Music Tools Isoshelf - Tuner Aeron RD04 Cavo segnale tuner Mogami 2534 Xlr Cavo di Alimentazione Tuner Supra Lorad 2.5 Oyaide


    In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    Rudino
    Sordo Magno

    Numero di messaggi : 5391
    Data d'iscrizione : 2010-01-16
    Età : 53
    Località : Bresso (MI)

    Re: La fase dell'impianto

    Post  Rudino on Wed Apr 13, 2016 4:13 pm

    Per la fase elettrica: ho letto (quando mi interessavo di hi-fi) che non sempre se pongo tutti gli apparecchi in fase il risultato è il migliore in assoluto. Ma capisco che testare tutte le combinazioni diventa mostruoso.

    A parte la fase elettrica c'è la fase acustica: alcuni finali (ma anche altre elettroniche) sono invertenti. Solo che bisognerebbe saperlo, e non sempre il costruttore lo dichiara.


    _________________
    Ciao,
    Marco LP

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: La fase dell'impianto

    Post  JUSTINO on Wed Apr 13, 2016 5:11 pm

    mau57 wrote:ma credo che Justino si riferisca ad altro che non alla semplice messa in fase elettrica ... a cosa non ho capito, ma ad altro ...

    Maurizio
    Da quello che gli articoli dicono...si.Mi fa piacere che ci sia qualcuno che non fa il 'superficiale'.

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: La fase dell'impianto

    Post  JUSTINO on Wed Apr 13, 2016 5:28 pm

    Lì si parla di misurare la differenza di potenziale(V)tra i vari chassis delle elettroniche interconnesse,di seguire un certo ordine,e di farlo eliminando la terra laddove sia presente.Cosa c'entra il trovare la fase?ed indipendentemente dal fatto che si usi un cercafase-multimetro-o apparecchio apposito.Anche io ho trovato la fase delle mie prese a muro,ed ho persino guardato dentro gli apparecchi per verificare che fossero giusti con lo standard.La cosa nel caso dell'articolo è dipendente da tutti gli apparecchi collegati...
    Poi chiedo così...quanti V ci vanno per accendere la lampadina del vostro cercafase?Va bene tutto?

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: La fase dell'impianto

    Post  Giordy60 on Wed Apr 13, 2016 5:46 pm

    una precisazione del punto 2

    2. Collegare tutti gli apparecchi che compongono la catena audio alla rete di alimentazione elettrica a 230 Vac, accenderli, ma non connetterli tra loro con i cavi di segnale, fatta eccezione per i diffusori che, ovviamente, devono essere regolarmente allacciati all’amplificatore.

    se si utilizzano monitor attivi c'è una seconda opzione ?


    da un po' di tempo utilizzo prese e spine americane evitando di avere apparecchi collegati in fase e altri in controfase.

    queste le prese



    e queste le spine



    _________________
    la mente è come un paracadute, funziona solo se si apre ( cit. di Albert Einstein )
    Spoiler:

    io ascolto così : Mac-mini + HQPlayer in ramdisk, o WaveLab 7 o izotope RX4 =>cavo di rete =>TP-link mc110cs =>cavo monomodale =>TP-link  mc110cs =>cavo di rete =>Mini PC-Fitlet-b, con WS2012R2, NAD in ramdisk =>interfaccia USB =>nuprime DAC-10 =>monitor attivi Klein+Hummel o410 + sub Neumann Kh o810


    vulcan
    Headphone Mod
    Headphone Mod

    Numero di messaggi : 12066
    Data d'iscrizione : 2009-12-04
    Età : 50
    Località : Sardinya

    Re: La fase dell'impianto

    Post  vulcan on Wed Apr 13, 2016 9:01 pm

    JUSTINO wrote:Lì si parla di misurare la differenza di potenziale(V)tra i vari chassis delle elettroniche interconnesse,di seguire un certo ordine,e di farlo eliminando la terra laddove sia presente.Cosa c'entra il trovare la fase?ed indipendentemente dal fatto che si usi un cercafase-multimetro-o apparecchio apposito.Anche io ho trovato la fase delle mie prese a muro,ed ho persino guardato dentro gli apparecchi per verificare che fossero giusti con lo standard.La cosa nel caso dell'articolo è dipendente da tutti gli apparecchi collegati...
    Poi chiedo così...quanti V ci vanno per accendere la lampadina del vostro cercafase?Va bene tutto?

    Si è alla fine di queste procedure il risultato qual'è? Una volta che ho messo in fase l'alimentazione, verificata la fase corretta nella connessione xlr, che altro dovrei fare ?


    _________________
    Nicola      

    Spoiler:

    Sorgente Audia Flight Cd One - Cavo di Segnale Acrolink Mexcel 7N 6100D - Cavo di Alimentazione Cd Shunyata Taipan VX - Amplificatore TTVJ Millett 307A # 07 - Violectric V281-Cavo di Alimentazione Black Rhodium Polar Crusader Oyaide - Cuffie HifiMan HE1000  Cavo Moon Audio Silver Dragon xlr - Filtro di rete Shunyata Hydra 6 - Cavo di Alimentazione filtro Shunyata Copperhead Oyaide- Tavolino Music Tools Isoshelf - Tuner Aeron RD04 Cavo segnale tuner Mogami 2534 Xlr Cavo di Alimentazione Tuner Supra Lorad 2.5 Oyaide


    In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: La fase dell'impianto

    Post  JUSTINO on Wed Apr 13, 2016 9:27 pm

    vulcan wrote:

    Si è alla fine di queste procedure il risultato qual'è? Una volta che ho messo in fase l'alimentazione, verificata la fase corretta nella connessione xlr, che altro dovrei fare ?  
    Quindi sei tu che hai votato : inutile

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: La fase dell'impianto

    Post  JUSTINO on Wed Apr 13, 2016 10:46 pm

    Ok,ho trovato l'articolo che avevo letto diversi anni fa,è sulle Guide di FDS 16 ma non dice le stesse cose di quello dell'ingegner Chiappetta e sembra molto meno chiaro...
    Per tanto,avendo trovato l'integrale di Chiappetta ve lo linko.
    @Vulcan,ci sono tutte le risposte ai tuoi quesiti specifici.Magari ti vendi  l'Hydra
    http://www.siaudio.it/docs/messa_in_fase.pdf

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2010
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: La fase dell'impianto

    Post  Nimalone65 on Wed Apr 13, 2016 11:12 pm

    Giordy60 wrote:una precisazione del punto 2

    2. Collegare tutti gli apparecchi che compongono la catena audio alla rete di alimentazione elettrica a 230 Vac, accenderli, ma non connetterli tra loro con i cavi di segnale, fatta eccezione per i diffusori che, ovviamente, devono essere regolarmente allacciati all’amplificatore.

    se si utilizzano monitor attivi c'è una seconda opzione ?


    da un po' di tempo utilizzo prese e spine americane evitando di avere apparecchi collegati in fase e altri in controfase.

    queste le prese




    e queste le spine


    Anch'io tendo ad utilizzare cavi con spine americane per il medesimo motivo , con un'attenzione però , quella di invertire i cavi di due prese all'interno della ciabatta per controllare , ad orecchio , che non vi siano elettroniche che escono dalla casa madre in controfasce o che a seguito di smanettamenti vari di precedenti proprietari non si sia mantenuta la fase originaria dell'apparecchio .

    In linea di massima semplifica le cose .


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    vulcan
    Headphone Mod
    Headphone Mod

    Numero di messaggi : 12066
    Data d'iscrizione : 2009-12-04
    Età : 50
    Località : Sardinya

    Re: La fase dell'impianto

    Post  vulcan on Wed Apr 13, 2016 11:21 pm

    JUSTINO wrote:
    Quindi sei tu che hai votato : inutile

    non credo secondo me ti ho già detto che è fondamentale, ma seguita la procedura scritta sopra non ritengo di dover fare misure, io non solo ho tutto in fase pefetta le alimentazioni sono Full Shunyata, filtro di rete Shunyata, vedi un pò tu se potrei votare contrario Laughing


    _________________
    Nicola      

    Spoiler:

    Sorgente Audia Flight Cd One - Cavo di Segnale Acrolink Mexcel 7N 6100D - Cavo di Alimentazione Cd Shunyata Taipan VX - Amplificatore TTVJ Millett 307A # 07 - Violectric V281-Cavo di Alimentazione Black Rhodium Polar Crusader Oyaide - Cuffie HifiMan HE1000  Cavo Moon Audio Silver Dragon xlr - Filtro di rete Shunyata Hydra 6 - Cavo di Alimentazione filtro Shunyata Copperhead Oyaide- Tavolino Music Tools Isoshelf - Tuner Aeron RD04 Cavo segnale tuner Mogami 2534 Xlr Cavo di Alimentazione Tuner Supra Lorad 2.5 Oyaide


    In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10871
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: La fase dell'impianto

    Post  Banano on Thu Apr 14, 2016 1:15 pm

    lizard wrote:io non ho mai misurato il valore.
    mi affido al cercafase,che coincide in genere con le mie orecchie.
    nelle macchine vecchie,con la spina italiana ed il cavo di alimentazione fisso,mi affido esclusivamente alle orecchie.
    cmq la differenza c'è,e si sente.




    ...comunque penso che sia stato proprio Liz a votare "inutile" affraid affraid affraid


    _________________
    Il mio Impianto
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6362
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: La fase dell'impianto

    Post  lizard on Thu Apr 14, 2016 2:12 pm

    Banano wrote:




    ...comunque penso che sia stato proprio Liz a votare "inutile" affraid affraid affraid

    ti sbagli..
    io non ho proprio votato..
    Laughing

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: La fase dell'impianto

    Post  Giordy60 on Thu Apr 14, 2016 2:47 pm

    Nimalone65 wrote:

    Anch'io tendo ad utilizzare cavi con spine americane per il medesimo motivo , con un'attenzione però , quella di invertire i cavi di due prese all'interno della ciabatta per controllare , ad orecchio , che non vi siano elettroniche che escono dalla casa madre in controfasce

    grazie del suggerimento Enrico
    a questo non ci avevo pensato
    quindi si dovrebbe controllare la presa dell'elettronica dal''interno, giusto ?
    ma se escono in controfase ci sarà un motivo o no ?


    _________________
    la mente è come un paracadute, funziona solo se si apre ( cit. di Albert Einstein )
    Spoiler:

    io ascolto così : Mac-mini + HQPlayer in ramdisk, o WaveLab 7 o izotope RX4 =>cavo di rete =>TP-link mc110cs =>cavo monomodale =>TP-link  mc110cs =>cavo di rete =>Mini PC-Fitlet-b, con WS2012R2, NAD in ramdisk =>interfaccia USB =>nuprime DAC-10 =>monitor attivi Klein+Hummel o410 + sub Neumann Kh o810


      Current date/time is Tue Dec 06, 2016 3:50 am