Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Chord Dave - Page 16
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Chord Dave

    Share

    pappa&lardo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 996
    Data d'iscrizione : 2012-07-23

    Re: Chord Dave

    Post  pappa&lardo on Mon Apr 10, 2017 2:10 pm

    Sempre più soddisfatto di come suona questo Dac; la cosa che mi sorprende continuamente è l'estrema risoluzione del suono, ma senza nulla di artificiale. A livello di risoluzione e trasparenza non ho sentito per il momento nessun DAC che si avvicina, sicuramente ce ne saranno ma l'Analog e il Bricasti, miei precedenti riferimenti, sotto questo punto di vista rimangono un gradino sotto. Questo porta il Dave a non avere carattere, ma non in senso negativo; nel senso che il DAC sembra estrarre tutto il possibile da ogni registrazione, senza metterci nulla di suo (cosa che invece avveniva con il Digicode, che pur suonando benissimo aveva un suono suo). L'ampli cuffia sembra adattarsi ad ogni cuffia e tirarne fuori il meglio, secondo me sempre a causa di questa estrema trasparenza; nelle prossime settimane avrò modo di provarlo con le LCD-4.
    avatar
    pappa&lardo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 996
    Data d'iscrizione : 2012-07-23

    Re: Chord Dave

    Post  pappa&lardo on Tue Apr 11, 2017 12:56 pm

    Qualcuno sa per quale oscuro motivo facendo un upsampling dei file da 44k o 96 k a 768 k con hqplayer suona tutto meglio? E' tutto più a fuoco, c'è più controllo, il basso scende meglio e aumenta la profondità del soundstage. Provando ad andare da PCM in DSD invece la musica viene riprodotta ma perde armoniche e corpo e suona peggio di prima. Col Digicode non ho mai avvertito differenze facendo upsampling. Chi sa spiegarmi perché questo avviene?
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3356
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Chord Dave

    Post  Johnny1982 on Tue Apr 11, 2017 1:09 pm

    Probabilmente usa un buon algoritmo di upsampling che non si limita ad inserire 0 alla fine e raddoppiare il campione.

    Internamente i dac lavorano a frequenza piu alte quindi spesso loro stessi all'interno ricampionano... Puo essere che l'algoritmo usato dal player sia migliore di quello interno del dac... Oppure che mantenedo fede all'hifi il dac non aggiunga nulla volutamente ... Mentre il player comunque fa una rielaborazione del segnale...

    Stessa cosa probabilmente la conversione in dsd non é fatta in maniera appropriata ...
    avatar
    pappa&lardo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 996
    Data d'iscrizione : 2012-07-23

    Re: Chord Dave

    Post  pappa&lardo on Tue Apr 11, 2017 1:48 pm

    Johnny1982 wrote:Probabilmente usa un buon algoritmo di upsampling che non si limita ad inserire 0 alla fine e raddoppiare il campione.

    Internamente i dac lavorano a frequenza piu alte quindi spesso loro stessi all'interno ricampionano... Puo essere che l'algoritmo usato dal player sia migliore di quello interno del dac... Oppure che mantenedo fede all'hifi il dac non aggiunga nulla volutamente ... Mentre il player comunque fa una rielaborazione del segnale...

    Stessa cosa probabilmente la conversione in dsd non é fatta in maniera appropriata ...


    E' probabile che data l'estrema trasparenza del Dave si sentano in modo più sensibile anche le minime differenze, ma penso che dipenda dal DAC più che dal player, perché usando hqplayer sul Digicode come detto non sentivo differenza facendo upsampling.
    avatar
    tanquassa
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 699
    Data d'iscrizione : 2012-05-14
    Età : 37
    Località : Val Graveglia - Vespista

    Re: Chord Dave

    Post  tanquassa on Tue Apr 11, 2017 9:29 pm

    Johnny1982 wrote:Probabilmente usa un buon algoritmo di upsampling che non si limita ad inserire 0 alla fine e raddoppiare il campione.

    Internamente i dac lavorano a frequenza piu alte quindi spesso loro stessi all'interno ricampionano... Puo essere che l'algoritmo usato dal player sia migliore di quello interno del dac... Oppure che mantenedo fede all'hifi il dac non aggiunga nulla volutamente ... Mentre il player comunque fa una rielaborazione del segnale...

    Stessa cosa probabilmente la conversione in dsd non é fatta in maniera appropriata ...

    In un DAC non c'è solo "l'algoritmo di conversione"...


    _________________
    Diego

    Impianto:
    Liquida:
    Client: Intel NUC - Ubuntu-Gnome
    NAA: piCorePlayer in Raspberry PI B+ & Digi+ & Linear PSU
    Server: Ubuntu-Server + LMS-Beta & Linear PSU
    Nas: Synology DS213J & Linear PSU
    DAC: Digicode S192

    Solida:
    Piatto: Pioneer PL-112D
    Testina: Sumiko Blue Point N2

    Amplificazione 2ch: AA Verdi100 AirTech
    Casse: ProAc Studio 115

    Amplificazione Cuffie: Pre Passivo & Finale LM3886 dualmono + MHz Marrano Custom
    Cuffie: Hifiman HE6 - Sennheiser HD800 - Sennheiser HD600

    Cavi: AirTech - PortentoAudio
    Ciabatta: By AirTech
    Trasformatore di isolamento liquida: By Nor-Se
    Necessori: Sublimacables "Stones" - AudioQuest Jitterbug
    avatar
    ultron
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 125
    Data d'iscrizione : 2017-02-13
    Località : valle d'Aosta

    Re: Chord Dave

    Post  ultron on Wed Apr 12, 2017 11:47 am

    pappa&lardo wrote:


    E' probabile che data l'estrema trasparenza del Dave si sentano in modo più sensibile anche le minime differenze, ma penso che dipenda dal DAC più che dal player, perché usando hqplayer sul Digicode come detto non sentivo differenza facendo upsampling.

    Stai parlando di un Dac al top a livello mondiale, ovvio che a questi livelli le differenze balzino fuori, se no buttiamo via i soldi. Se affermi che come risoluzione e trasparenza il Dave  supera dac come il Bricasti e l'Analog (io mai ascoltati), altri dac top mondiali, ti sei risposto da solo

    Mai usato Hqplayer, però la meccanica dedicata del Dave, la Blu, fa upsampling delle frequenze da 44 a 176khz se usata in dual data, (il nuovo mkII appena uscito lo porta addirittura a 706khz), questo upsampling anche con il dac 64mkII da me migliora sensibilmente la qualità finale, probabilmente perchè aumenta la precisione di conversione e riduce il jitter.
    Stessa cosa ritroverò sicuramente sul Dave in arrivo, visto che è consigliata tale connessione.

    Come funziona la conversione proprietaria Chord Fpga:

    https://www.youtube.com/watch?v=hCYUujl1zTM

    Poi magari in un futuro non so quanto remoto sostituirò la mia meccanica Blu con la versione mkII...
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3356
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Chord Dave

    Post  Johnny1982 on Wed Apr 12, 2017 1:02 pm

    tanquassa wrote:

    In un DAC non c'è solo "l'algoritmo di conversione"...  


    intendevo un'altra cosa ...

    il chord potrebbe riprodurre il più fedelmente possibile il segnale in ingresso 44.1x16bit non aggiungendo nulla ...

    mentre il ricampionamento esterno certamente lo modifica e magari lo "migliora" ed il chord riproduce al meglio il flusso sovracampionato.

    se io ho una registrazione pessimo o un file di bassa qualità ... mi aspetterei che con un dac di alto livello suoni molto male ... se suonasse bene ... sinceramente mi preoccuperei ...

    cosa faccia di preciso internamente non so se sia pubblico ... anche perchè non usa nemmeno dei chip dac standard ma si basa sui suoi FPGA proprietari.
    avatar
    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 7249
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Chord Dave

    Post  phaeton on Wed Apr 12, 2017 2:03 pm

    ultron wrote:

    Come funziona la conversione proprietaria Chord Fpga:

    https://www.youtube.com/watch?v=hCYUujl1zTM


    quel video non solo e' molto (ma veramente molto) marketing, e fin qui nulla di sbagliato o scorretto, ma anche largamente fuorviante riguardo cosa fanno i chip dac moderni. gia' il vecchio sabre 9018 sovracampiona a 1400KHz in PCM e poi converte a oltre 11000KHz in sigma-delta a 5 bit.

    il cuore del Dave, cosi' come dei dac MSB, dei Wadia, dei dCS (che usa una tipologia di conversione molto simile al Dave chiamata "Ring", e sul mercato da decine di anni), dei Playback (idem come sopra) dei Meitner, e di moltissimi altri, e' in realta' il filtro sovracampionatore, e nel caso dei dac a conversione sigma delta (Dave, dCS, Playback, etc..) del modulatore sd. a volte le due cose coincidono.

    del filtro, ovviamente e naturalmente, lo fanno tutti, Chord non dichiara i particolari ma solo (molto genericamente) il numero di passi di calcolo necessari per singolo step. a livello tecnico, la conversione del Dave rientra nella categoria sigma-delta, quindi nulla di nuovo, anzi ultimamente grazie agli sviluppi tecnici nella produzione dei componenti, la tecnologia pcm pura sta tornando fortemente alla ribalta.

    i filtri di sovracampionamento si possono dividere in due grandi famiglie: zero padding e interpolatore. i secondi sono piu' raffinati ma anche piu' costosi in termini di realizzazione tecnica (MSB, Wadia, altri), mentre i primi (tutti i chippini dac) sono molto semplici: si aggiungono campioni finti pari a zero tra due campioni veri (e non, come ho letto, zeri nel campione. quello semmai e' un code shifting, usato solo per aumentare fittiziamente la profondita' del campione, c'entra poco con oversampling) e poi si filtra con un LP brickwall, si puo' dimostrare matematicamente che cosi' i nuovi campioni si dispongono sul best fit lineare (come una interpolazione di tipo 0), ma purtroppo si perdono anche i campioni originali perche' vengono sostituiti dal filtro (ovvero il flusso in uscita e' totalmente diverso dal flusso in ingresso, e non e' possibile ricostruire il flusso originario perche' in sostanza si perdono informazioni). con l'interpolazione invece vengono calcolati (con varie modalita', la piu' raffinata e' l'interpolazione di tipo n a spline, dove n rappresenta di quanto mi avvicino alla curva smoothest) i campioni "interni", ma gli originali rimangono come sono ed e' possibile ricostruire il flusso originario volendo.

    tutto cio' se si rimane in pcm e si converte in pcm. sia il Dave, sia tutti i chippini moderni (con qualche, credo una sola, eccezione) convertono in sigma delta. il che vuol dire che il sovracampionatore a monte del modulatore sigma-delta ha una importanza abbastanza relativa, e serve in sostanza solo ad eliminare gli altrimenti necessari filtri analogici di uscita. ecco perche' tutti i chippini dac usano la zero padding e si limitano a 768k o 1.4M.

    in tutti i casi, anche i piu' raffinati, a meno di non voler credere ai miracoli marketing, un qualunque oversampler (che sia interno al Dave, o su pc con HQP) non puo' "migliorare" un flusso digitale (nel senso di renderlo piu' vicino all'originale analogico da cui deriva). lo scopo di un filtro oversampler NON e' infatti questo. lo scopo di un filtro oversampler (qualunque, anche il piu' raffinato) e' quello di far lavorare al meglio il convertitore a valle. ecco perche' deve essere pensato in funzione del convertitore, e non puo' esistere un filtro assoluto/universale. se il convertitore a valle lavora meglio con un pcm a 176k, e' deleterio mandargli un 768k anche fatto col miglior filtro apodizing. se il convertitore a valle lavora meglio con un sd 1bit a 2.6MHz e' deleterio mandargli un 5.2MHz. e non voglio neppure entrare nel discorso se sia meglio un filtro a fase lineare o minima a seconda di come e' fatto il convertitore......


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information
    Sources: Auralic Vega - MSB Analog
    Amps: Auralic Taurus MKII - custom Halgorythme 300B and 2A3 (EML tubes, Double C-Core silver OPT)
    Cans: Focal Utopia - HiFiman HE1000v2 / HE6 / HE500 - Denon AH-D7200 - Sony MDR Z1R
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 23354
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 59
    Località : Genova

    Re: Chord Dave

    Post  pluto on Wed Apr 12, 2017 2:07 pm

    Non l'abbiamo mica definito "suonologo" così x perdere tempo..... Laughing Laughing
    avatar
    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9038
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 46
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: Chord Dave

    Post  biscottino on Wed Apr 12, 2017 2:08 pm

    phaeton wrote:

    quel video non solo e' molto (ma veramente molto) marketing, e fin qui nulla di sbagliato o scorretto, ma anche largamente fuorviante riguardo cosa fanno i chip dac moderni. gia' il vecchio sabre 9018 sovracampiona a 1400KHz in PCM e poi converte a oltre 11000KHz in sigma-delta a 5 bit.

    il cuore del Dave, cosi' come dei dac MSB, dei Wadia, dei dCS (che usa una tipologia di conversione molto simile al Dave chiamata "Ring", e sul mercato da decine di anni), dei Playback (idem come sopra) dei Meitner, e di moltissimi altri, e' in realta' il filtro sovracampionatore, e nel caso dei dac a conversione sigma delta (Dave, dCS, Playback, etc..) del modulatore sd. a volte le due cose coincidono.

    del filtro, ovviamente e naturalmente, lo fanno tutti, Chord non dichiara i particolari ma solo (molto genericamente) il numero di passi di calcolo necessari per singolo step. a livello tecnico, la conversione del Dave rientra nella categoria sigma-delta, quindi nulla di nuovo, anzi ultimamente grazie agli sviluppi tecnici nella produzione dei componenti, la tecnologia pcm pura sta tornando fortemente alla ribalta.

    i filtri di sovracampionamento si possono dividere in due grandi famiglie: zero padding e interpolatore. i secondi sono piu' raffinati ma anche piu' costosi in termini di realizzazione tecnica (MSB, Wadia, altri), mentre i primi (tutti i chippini dac) sono molto semplici: si aggiungono campioni finti pari a zero tra due campioni veri (e non, come ho letto, zeri nel campione. quello semmai e' un code shifting, usato solo per aumentare fittiziamente la profondita' del campione, c'entra poco con oversampling) e poi si filtra con un LP brickwall, si puo' dimostrare matematicamente che cosi' i nuovi campioni si dispongono sul best fit lineare (come una interpolazione di tipo 0), ma purtroppo si perdono anche i campioni originali perche' vengono sostituiti dal filtro (ovvero il flusso in uscita e' totalmente diverso dal flusso in ingresso, e non e' possibile ricostruire il flusso originario perche' in sostanza si perdono informazioni). con l'interpolazione invece vengono calcolati (con varie modalita', la piu' raffinata e' l'interpolazione di tipo n a spline, dove n rappresenta di quanto mi avvicino alla curva smoothest) i campioni "interni", ma gli originali rimangono come sono ed e' possibile ricostruire il flusso originario volendo.

    tutto cio' se si rimane in pcm e si converte in pcm. sia il Dave, sia tutti i chippini moderni (con qualche, credo una sola, eccezione) convertono in sigma delta. il che vuol dire che il sovracampionatore a monte del modulatore sigma-delta ha una importanza abbastanza relativa, e serve in sostanza solo ad eliminare gli altrimenti necessari filtri analogici di uscita. ecco perche' tutti i chippini dac usano la zero padding e si limitano a 768k o 1.4M.

    in tutti i casi, anche i piu' raffinati, a meno di non voler credere ai miracoli marketing, un qualunque oversampler (che sia interno al Dave, o su pc con HQP) non puo' "migliorare" un flusso digitale (nel senso di renderlo piu' vicino all'originale analogico da cui deriva). lo scopo di un filtro oversampler NON e' infatti questo. lo scopo di un filtro oversampler (qualunque, anche il piu' raffinato) e' quello di far lavorare al meglio il convertitore a valle. ecco perche' deve essere pensato in funzione del convertitore, e non puo' esistere un filtro assoluto/universale. se il convertitore a valle lavora meglio con un pcm a 176k, e' deleterio mandargli un 768k anche fatto col miglior filtro apodizing. se il convertitore a valle lavora meglio con un sd 1bit a 2.6MHz e' deleterio mandargli un 5.2MHz. e non voglio neppure entrare nel discorso se sia meglio un filtro a fase lineare o minima a seconda di come e' fatto il convertitore......
    Mike, propongo di aprire sul forum una sezione chiamata "Mike's corner"!!! applausi applausi applausi


    _________________
    Enjoy your head!  
    avatar
    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 7249
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Chord Dave

    Post  phaeton on Wed Apr 12, 2017 2:15 pm

    meglio di no, senno' i wiki-ingegneri mi tampinano e non ho proprio ne' tempo ne' voglia


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information
    Sources: Auralic Vega - MSB Analog
    Amps: Auralic Taurus MKII - custom Halgorythme 300B and 2A3 (EML tubes, Double C-Core silver OPT)
    Cans: Focal Utopia - HiFiman HE1000v2 / HE6 / HE500 - Denon AH-D7200 - Sony MDR Z1R
    avatar
    mauro16164
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1284
    Data d'iscrizione : 2013-02-19
    Età : 53
    Località : viterbo

    Re: Chord Dave

    Post  mauro16164 on Wed Apr 12, 2017 2:39 pm

    egregi,esimi dottoroni.. applausi mi sento una inutile caccola al vostro cospetto.luminari illustrissimi,mi potreste dire come settare al meglio hqplayer? io non ci capisco una mazza..ho seguito le varie guide pero' tecnicamente non sono alla vostra altezza..se qualcuno fosse cosi gentile da spiegarmi i settaggi migliori gliene sarei grato.. sunny sunny


    _________________
    ampli:Headamp GSX MK-2 ampli:Apex Pinnacle dac:Denafrips Terminator cuffie:Hifiman HEK1000v2 Audeze LCD4  Fostex TH900mk2  Abyss 1266 trasporto:Goldnote cd7 alimentazione supplementare a batteria: Goldnote psu9 ampli Sugden a21se Filtro di rete OELBACH XXL POWERSTATION 909
    avatar
    ultron
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 125
    Data d'iscrizione : 2017-02-13
    Località : valle d'Aosta

    Re: Chord Dave

    Post  ultron on Wed Apr 12, 2017 2:54 pm

    phaeton wrote:

    quel video non solo e' molto (ma veramente molto) marketing, e fin qui nulla di sbagliato o scorretto, ma anche largamente fuorviante riguardo cosa fanno i chip dac moderni. gia' il vecchio sabre 9018 sovracampiona a 1400KHz in PCM e poi converte a oltre 11000KHz in sigma-delta a 5 bit.


    Ovvio che è marketing essendo video prodotto dalla Chord che come tutti i marchi di sè parla solo bene.
    Se è fuorviante non so, mah direi piuttosto interessatamente  semplificante, come son d'altronde sempre tali video dimostrativi. Da What's hifi, forse meno marketing:

    Most rivals tend to buy in dedicated DAC chips from OEM manufacturers such as Wolfson or Burr Brown, and build their digital-to-analogue sections around these. There’s nothing wrong with such an approach – we’ve heard some terrific results – but it does mean that the designer has little leeway to optimise performance beyond that achieved by a rival using the same chip.

    Chord has long done things differently. At the heart of the DAVE, and every current Chord DAC for that matter, is a FPGA (Field Programmable Gate Array) loaded with highly-developed proprietary software.

    It’s the use of this software that marks Chord products as something special. This digital engine does everything from the digital-to-analogue conversion to filtering, even processing a DSD signal when required.

    The DAVE, as expected at its elevated price, uses a high-end FPGA in the form of the LX 75 version of Xilinx’s Spartan-6 – a chip that has around ten times the processing power of that used in the company’s previous flagship, the QBD76.

    This is one case where greater processing power really means better performance (all other things being equal, of course).

    Read more at https://www.whathifi.com/chord/dave/review#rIUBFy0Xv6GDJuv2.99
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 23354
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 59
    Località : Genova

    Re: Chord Dave

    Post  pluto on Wed Apr 12, 2017 3:09 pm

    mauro16164 wrote:egregi,esimi dottoroni.. applausi mi sento una inutile caccola al vostro cospetto.luminari illustrissimi,mi potreste dire come settare al meglio hqplayer? io non ci capisco una mazza..ho seguito le varie guide pero' tecnicamente non sono alla vostra altezza..se qualcuno fosse cosi gentile da spiegarmi i settaggi migliori gliene sarei grato.. sunny sunny

    C'è una sezione apposita...dove ne hanno parlato parecchio
    E' meglio se chiedi li
    avatar
    mauro16164
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1284
    Data d'iscrizione : 2013-02-19
    Età : 53
    Località : viterbo

    Re: Chord Dave

    Post  mauro16164 on Wed Apr 12, 2017 3:15 pm

    pluto wrote:

    C'è una sezione apposita...dove ne hanno parlato parecchio
    E' meglio se chiedi li
    l'ho vista caro Pluto.. il problema è che non ci capisco una mazza.vorrei fare come la ministra Madia.copiare i settaggi migliori..


    _________________
    ampli:Headamp GSX MK-2 ampli:Apex Pinnacle dac:Denafrips Terminator cuffie:Hifiman HEK1000v2 Audeze LCD4  Fostex TH900mk2  Abyss 1266 trasporto:Goldnote cd7 alimentazione supplementare a batteria: Goldnote psu9 ampli Sugden a21se Filtro di rete OELBACH XXL POWERSTATION 909
    avatar
    ultron
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 125
    Data d'iscrizione : 2017-02-13
    Località : valle d'Aosta

    Re: Chord Dave

    Post  ultron on Wed Apr 12, 2017 3:22 pm

    L'importante alla fine è il risultato finale e magari il confronto ad orecchio con apparecchi analoghi (per chi si prende la briga di farli).
    L'aspetto tecnico personalemente mi interessa poco o meno. Quindi mica lo approfondisco.
    Per me poi è un upgrade rispetto al mio Dac64mkII, quindi non mi son speso in ascolti e confronti estenuanti e spesso problematici o dispendiosi.
    Ho solo cercato un Dave al miglior prezzo che ho trovato.
    avatar
    ultron
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 125
    Data d'iscrizione : 2017-02-13
    Località : valle d'Aosta

    Re: Chord Dave

    Post  ultron on Wed Apr 12, 2017 3:29 pm

    mauro16164 wrote:
    l'ho vista caro Pluto.. il problema è che non ci capisco una mazza.vorrei fare come la ministra Madia.copiare i settaggi migliori..

    O come ha detto lei al suo insediamento "porto in dote la mia straordinaria inesperienza". applausi
    D'altronde una che sul curriculum scriveva testuale laurea a 110 e lode il prossimo mese (sapendo bene che l'avrebbe esaminata un amicone del suo fidanzato figlio di napolitaner...) si può permettere tutto.

    Qui però non si parla di politica e in effetti questa mica è politica.


    Last edited by ultron on Wed Apr 12, 2017 3:38 pm; edited 1 time in total
    avatar
    pappa&lardo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 996
    Data d'iscrizione : 2012-07-23

    Re: Chord Dave

    Post  pappa&lardo on Wed Apr 12, 2017 3:34 pm

    mauro16164 wrote:
    l'ho vista caro Pluto.. il problema è che non ci capisco una mazza.vorrei fare come la ministra Madia.copiare i settaggi migliori..

    Io per il Dave tengo tutto in default, cambio solo la frequenza di campionamento a 768khz. Ho provato anche con altre frequenze di campionamento ma non c è trippa; il top lo raggiunge in questa configurazione. Però secondo me dipende dal convertitore perché appunto col Digicode mai sentita differenza, pur spippolandoci. Oltretutto non sono stato lì a fare altre prove, perché suona troppo bene e mi godo gli ascolti.


    Last edited by pappa&lardo on Wed Apr 12, 2017 3:34 pm; edited 1 time in total
    avatar
    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 7249
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Chord Dave

    Post  phaeton on Wed Apr 12, 2017 3:34 pm

    ultron wrote:

    Ovvio che è marketing essendo video prodotto dalla Chord che come tutti i marchi di sè parla solo bene.
    Se è fuorviante non so, mah direi piuttosto interessatamente  semplificante, come son d'altronde sempre tali video dimostrativi. Da What's hifi, forse meno marketing:

    Most rivals tend to buy in dedicated DAC chips from OEM manufacturers such as Wolfson or Burr Brown, and build their digital-to-analogue sections around these. There’s nothing wrong with such an approach – we’ve heard some terrific results – but it does mean that the designer has little leeway to optimise performance beyond that achieved by a rival using the same chip.

    Chord has long done things differently. At the heart of the DAVE, and every current Chord DAC for that matter, is a FPGA (Field Programmable Gate Array) loaded with highly-developed proprietary software.

    It’s the use of this software that marks Chord products as something special. This digital engine does everything from the digital-to-analogue conversion to filtering, even processing a DSD signal when required.

    The DAVE, as expected at its elevated price, uses a high-end FPGA in the form of the LX 75 version of Xilinx’s Spartan-6 – a chip that has around ten times the processing power of that used in the company’s previous flagship, the QBD76.

    This is one case where greater processing power really means better performance (all other things being equal, of course).

    Read more at https://www.whathifi.com/chord/dave/review#rIUBFy0Xv6GDJuv2.99

    si, e' esattamene quanto dicevo. se da quanto scritto sopra togli "Chord" e metti "XYZ" lo puoi scrivere allo stesso preciso identico uguale modo per MSB, dCS, Meitner, Playback Systems, EMM, e molti altri che ora mi sfuggono. e questi signori propongono queste soluzioni da molti anni.

    diversi anni fa gia' M2Tech proponeva la Xilinx Spartan per il filtro proprietario dentro il suo Young (il primo modello), cosi' come Wadia. l'Auralic Vega usa un vero e proprio DSP (superiore alla FPGA, ma piu' complesso da implementare e non flessibile) su base ARM9 di produzione Archwave AG (tecnologia "Sanctuary"). e potrei continuare.

    cio' non toglie OVVIAMENTE che l'implementazione di Chord e' interessante, e probabilmente anche molto ben suonante (non l'ho mai ascoltato, mi fido delle vostre entusiastiche recensioni), ma sinceramente non vedo molto altro a parte la modalita' proprietaria di conversione (puro sd, come Meitner, EMM, Playback e altri) e la complessita' "numerica" del numero di taps per il calcolo del singolo step (che e' un metodo di forza bruta, uno dei tanti che si possono usare, e su cui personalmente dissento in quanto si allarga la finestra di calcolo a dismisura, in termini ananlogici si direbbe che si introduce una enorme quantita' di feedback negativo.... preferisco personalmente soluzioni piu' eleganti, ma e' SOLO una mia preferenza metodologica personale).

    purtroppo ormai anche su questo settore di nicchia predomina il marketing, ed essendo un settore altamente specialistico, i markettari ci vanno a nozze a proporre l'ultimo miracolo del momento..... a scanso di equivoci, e' vero per tutti, non solo ovviamente per Chord.


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information
    Sources: Auralic Vega - MSB Analog
    Amps: Auralic Taurus MKII - custom Halgorythme 300B and 2A3 (EML tubes, Double C-Core silver OPT)
    Cans: Focal Utopia - HiFiman HE1000v2 / HE6 / HE500 - Denon AH-D7200 - Sony MDR Z1R
    avatar
    ultron
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 125
    Data d'iscrizione : 2017-02-13
    Località : valle d'Aosta

    Re: Chord Dave

    Post  ultron on Wed Apr 12, 2017 3:53 pm

    phaeton wrote:

    si, e' esattamene quanto dicevo. se da quanto scritto sopra togli "Chord" e metti "XYZ" lo puoi scrivere allo stesso preciso identico uguale modo per MSB, dCS, Meitner, Playback Systems, EMM, e molti altri che ora mi sfuggono. e questi signori propongono queste soluzioni da molti anni.

    diversi anni fa gia' M2Tech proponeva la Xilinx Spartan per il filtro proprietario dentro il suo Young (il primo modello), cosi' come Wadia. l'Auralic Vega usa un vero e proprio DSP (superiore alla FPGA, ma piu' complesso da implementare e non flessibile) su base ARM9 di produzione Archwave AG (tecnologia "Sanctuary"). e potrei continuare.

    cio' non toglie OVVIAMENTE che l'implementazione di Chord e' interessante, e probabilmente anche molto ben suonante (non l'ho mai ascoltato, mi fido delle vostre entusiastiche recensioni), ma sinceramente non vedo molto altro a parte la modalita' proprietaria di conversione (puro sd, come Meitner, EMM, Playback e altri) e la complessita' "numerica" del numero di taps per il calcolo del singolo step (che e' un metodo di forza bruta, uno dei tanti che si possono usare, e su cui personalmente dissento in quanto si allarga la finestra di calcolo a dismisura, in termini ananlogici si direbbe che si introduce una enorme quantita' di feedback negativo.... preferisco personalmente soluzioni piu' eleganti, ma e' SOLO una mia preferenza metodologica personale).

    purtroppo ormai anche su questo settore di nicchia predomina il marketing, ed essendo un settore altamente specialistico, i markettari ci vanno a nozze a proporre l'ultimo miracolo del momento..... a scanso di equivoci, e' vero per tutti, non solo ovviamente per Chord.



    Personalmente non mi addentro certo in questi discorsi tecnici perchè come detto spesso non li conosco nè  li ho mai approfonditi,  per cui porto anche io in dote la mia straordinaria inesperienza -tecnica -(però senza nessuna raccomandazione ), limitandomi agli ascolti (che per il Dave non ho neppure ancora fatto)che  ai tempi, tre lustri fa circa  mi avevan fatto scegliere il Chord dac64, in tempi non sospetti, quando si parlava assai meno di Chord.
    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7167
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Chord Dave

    Post  lizard on Wed Apr 12, 2017 4:02 pm

    meno male che il digitale doveva semplificare l'analogico..
    Sleep
    avatar
    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 7249
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Chord Dave

    Post  phaeton on Wed Apr 12, 2017 4:20 pm

    ultron wrote:
    ........limitandomi agli ascolti .........

    che e' l'unica cosa giusta da fare sunny

    mi sono permesso di intervenire (e mi taccio subito) solo perche' ho per curiosita' visto il video e mi ha fatto pensare a come molte volte, a causa della complessita' di certi argomenti, il marketing fa strage di innocenti..... non volevo certo innescare una polemica sul Dave, che come gia' detto reputo una macchina molto interessante.


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information
    Sources: Auralic Vega - MSB Analog
    Amps: Auralic Taurus MKII - custom Halgorythme 300B and 2A3 (EML tubes, Double C-Core silver OPT)
    Cans: Focal Utopia - HiFiman HE1000v2 / HE6 / HE500 - Denon AH-D7200 - Sony MDR Z1R
    avatar
    ultron
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 125
    Data d'iscrizione : 2017-02-13
    Località : valle d'Aosta

    Re: Chord Dave

    Post  ultron on Wed Apr 12, 2017 4:40 pm

    pappa&lardo wrote:

    Io per il Dave tengo tutto in default, cambio solo la frequenza di campionamento a 768khz. Ho provato anche con altre frequenze di campionamento ma non c è trippa; il top lo raggiunge in questa configurazione. Però secondo me dipende dal convertitore perché appunto col Digicode mai sentita differenza, pur spippolandoci. Oltretutto non sono stato lì a fare altre prove, perché suona troppo bene e mi godo gli ascolti.


    I settaggi "migliori" son quelli che ci convincono di più all'ascolto. Nulla di più facile, basta provare.

    Io col dac 64mkii sento al meglio con dual data e quindi upsampling a 176khz e ram buffer al massimo, con ritardo di circa 6 secondi, ovviamente questo non va bene coi dvd o blu ray, se no non c'è sincronia tra il movimento e il suono.
    Il Dave non ha neppure più il buffer ma ha dei settaggi appositi per cuffie e ha pure un tasto molto utile per la fase (mentre il dac64 no ed era pure invertente).
    avatar
    ultron
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 125
    Data d'iscrizione : 2017-02-13
    Località : valle d'Aosta

    Re: Chord Dave

    Post  ultron on Wed Apr 12, 2017 4:50 pm

    phaeton wrote:

    che e' l'unica cosa giusta da fare sunny

    mi sono permesso di intervenire (e mi taccio subito) solo perche' ho per curiosita' visto il video e mi ha fatto pensare a come molte volte, a causa della complessita' di certi argomenti, il marketing fa strage di innocenti..... non volevo certo innescare una polemica sul Dave, che come gia' detto reputo una macchina molto interessante.


    Hai fatto benissimo, intervento costruttivo ed informato, mica siam qui a fare i panegirici di questo o quel prodotto.

    Il migliore al mondo dubito esista, esiste il meglio per sè (o il meno peggio), se lo si trova. Poi l'eventuale attaccamento paterno a un prodotto commerciale è secondo me atteggiamento assai  puerile, comunque da evitare.
    avatar
    pocarrie
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 37
    Data d'iscrizione : 2012-03-23

    Re: Chord Dave

    Post  pocarrie on Thu Apr 13, 2017 12:24 pm

    Quanto riportato in questo thread non mi sorprende, sul forum di Computer Audiophile se ne è parlato spesso, con interventi di vari utenti che hanno riportato sensazioni analoghe a quelle di pappalardo e anche di Miska (il creatore di HQPlayer) che ha spiegato tecnicamente il perchè il Chord Dave rende molto meglio con materiale PCM piuttosto che DSD (sostanzialmente per le ragioni già illustrate molto bene da Phaeton).
    Ciò comporta però che nel caso si abbia materiale da ascoltare in formato dsd (DSF o DFF), occorra convertirlo preventivamente via software in PCM prima di inviarlo al Dave.

    Sul mercato esistono invece esempi opposti di dac che (per ragioni tecniche analoghe) raggiungono il massimo delle prestazioni solo oversamplando tutto alla fonte in DSD e anzi solo a una specifica frequenza: tipico caso è il T+A DAC8 DSD, che per i flusso in ingresso in dsd ha un convertitore apposito e separato ("True One Bit Converter") che pare lavori proprio alla frequenza del DSD512, ed ecco perché tutti i possessori e recensori di quel dac ne hanno riferito mirabilie alimentandolo con HQP e oversamplando tutto a DSD512.
    avatar
    pappa&lardo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 996
    Data d'iscrizione : 2012-07-23

    Re: Chord Dave

    Post  pappa&lardo on Wed Apr 19, 2017 4:24 pm

    Si sta rodando qualcosa oppure mi sto abituando io ma al momento il gap tra l'uscita del WA-5 e quella del Dave, almeno per la 800, si è praticamente annullato. Sono 2 suoni diversi sicuramente ma non saprei dire quale è meglio; con il Wa5 tutto si ingrossa e si allarga, diretto dal Dave acquista una straordinaria trasparenza e una messa a fuoco eccezionale che nei giorni scorsi non c'era ma perde un pò di calore e di morbidezza valvolare; per quanto riguarda la riproduzione del piano penso che questo Dac sia sicuramente il migliore che ho sentito, ogni volta mi lascia a bocca aperta per la riproduzione perfetta del timbro e l'intelligibilità e il peso delle note.

      Current date/time is Sat Sep 23, 2017 1:11 pm