Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Martin Logan Aerius + Accuphase E360
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Martin Logan Aerius + Accuphase E360

    Share
    avatar
    zulele
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 530
    Data d'iscrizione : 2014-07-08

    Martin Logan Aerius + Accuphase E360

    Post  zulele on Tue Sep 12, 2017 2:40 pm

    Come vedete l'abbinamento nel titolo ? l'ampli è il mio, le casse... ogni tanto me ne prende la voglia, anche se a volte ho sentito suonare ML magnificamente (alle mie orecchie), altre non mi hanno detto nulla.


    _________________
    Naim CDX2+XP5XS - analogico: Rega RP8 con RB808 + Lyra Delos - prephono Klyne 6PE - Accuphase E-360 - diffusori B&W804s - cavetteria: Accuphase, Kimber, S&M
    avatar
    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8663
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Terrazza Mascagni

    Re: Martin Logan Aerius + Accuphase E360

    Post  Luca58 on Wed Sep 13, 2017 11:47 am

    zulele wrote:Come vedete l'abbinamento nel titolo ? l'ampli è il mio, le casse... ogni tanto me ne prende la voglia, anche se a volte ho sentito suonare ML magnificamente (alle mie orecchie), altre non mi hanno detto nulla.

    Purtroppo non conosco gli Accuphase ma conosco bene le Aerius (immagino che tu intenda la prima versione) perche' le possiedo da alcuni anni e azzardo ugualmente qualche suggerimento.

    La resa delle Aerius puo' essere terribile con un netto scollamento dei bassi dagli alti o puo' essere coerente, neutra e cristallina: dipende dalla capacita' di pilotarle del finale, anche se la qualita' di qualsiasi componente a monte, spine elettriche incluse, viene rivelata dai pannelli. Io le alimento mediante un Jeff Rowland Model One e devo dire che per loro credo rappresenti il finale ideale. Tieni presente che a causa della doppia emissione le riflessioni e i loro rapporti di fase sono molto importanti e possono alterare l'equilibrio tonale in modo drammatico.

    La cosa ovvia che ti consiglio di fare e' provare con l'Accuphase prima di acquistarle perche' ho sentito diversi ampli che non ce la facevano a pilotare il pannello o i woofers (es. McIntosh 6900, ARC VT60, un integrato YBA che non mi ricordo); altri piu' piccoli ce la fanno bene nonostante le valvole non riescano per loro natura a dare corpo e pressione ai bassi come gli ss (es. Audio Innovations 500/700).


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
    avatar
    zulele
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 530
    Data d'iscrizione : 2014-07-08

    Re: Martin Logan Aerius + Accuphase E360

    Post  zulele on Wed Sep 13, 2017 1:19 pm

    ciao, Luca,
    e grazie per la risposta.
    temo che provarle prima dell'acquisto non sia affatto semplice, ma nel caso vedremo.
    quel che posso dire è che ho avuto Magneplanar e la doppia emissione non era un problema, almeno a me il risultato sembrava ottimo, nei limiti di quei diffusori (MG12: non c'è quasi niente sotto i 50Hz, e quel che c'è è "etereo", senza l'immanenza fisica di un woofer dinamico).
    sulle capacità di pilotaggio del mio Accuphase non so bene che dire: è dichiarato a 100wpc, ma al banco di misura sono 140 / 8ohm, tuttavia non raddoppia al dimezzare del carico; posso immaginare che su 4 ohm (nominali delle Aerius, se non erro) stia da qualche parte sotto i 200wpc. temo non sia un grande erogatore di corrente -a dfferenza del tuo JR Model 1, che intanto al banco di misura fornisce ben più watt dei suoi 60 nominali, e poi se ben ricordo può erogare una cinquantina di A (!!) di picco.
    non so se l'E360 condivida, in questo, le caratteristiche dei suoi fratelli maggiori (integrati o finali) in classe A, che a dispetto dei pochi watt (in classe A) di targa, hanno capacità di pilotaggio elevatissime -passando in AB.


    _________________
    Naim CDX2+XP5XS - analogico: Rega RP8 con RB808 + Lyra Delos - prephono Klyne 6PE - Accuphase E-360 - diffusori B&W804s - cavetteria: Accuphase, Kimber, S&M
    avatar
    zulele
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 530
    Data d'iscrizione : 2014-07-08

    Re: Martin Logan Aerius + Accuphase E360

    Post  zulele on Wed Sep 13, 2017 4:42 pm

    dimenticavo: oltre che alle (fondamentali) capacità di pilotaggio, mi riferivo all'abbinamento in termini timbrici. io, almeno, non appartengo alla schiera di chi dice che li ampli SS sono indistinguibili l'uno dall'altro; sbaglierò.
    l'E360 (diversamente, da quanto leggo, da alcune vecchie produzioni Accuphase) è veloce e dettagliato, con un'ottima capacità di risoluzione del dettaglio, e leggermente tendente all'"ambrato" (passatemi questo termine da audiofilo), anche se forse non quanto il JR Model 1, per dare un riferimento noto.
    in compenso, ha un suono leggermente esile, per cui, dopo varie prove con diffusori diversi, lo trovo preferibile in abbinamento con diffusori dal suono corposo.
    l'ho provato con le mie 804s ed è un buon compromesso, con Harbeth HP3-ESR e il risultato era un po' troppo sul lato della precisione con poca anima (eppure conosco bene e adoro le piccole Harbeth con altre amplificazioni, non mi danno affatto quella sensazione), con ProAc Response 2.5 e Response 1SC, e con queste due ho trovato forse il meglio di quel che ho provato.
    l'ho sentito anche con le nuove Dynaudio Contour 20, ma qui si estremizzava il discorso del suono asciutto, senz'anima. era un confronto diretto con le ProAc R1SC; non ho problemi ad ammettere che le Dynaudio hanno maggiore dettaglio, estensione e anche dinamica, insomma a parametri sono un diffusore superiore; ma la musica, il piacere della musica che si trova nel cogliere l'espressione del musicista, del cantante, il realismo timbrico, erano tutte nelle ProAc*. se avessi dovuto scegliere un diffusore fra quei due in quel momento, avrei portato a casa le inglesi pur sapendo di perdere qualcosa.

    *non c'entra con questo discorso perché non ho mai provato l'abbinamento, ma è qualcosa di simile all'ascolto con le 3/5a: lo so che manca qualcosa, anche di importante, ma quel che c'è fa sì che non si rimpianga troppo ciò che manca, mentre il contrario... sì, secondo me. come ha scritto "qualcuno" in questo forum, ho sentito di meglio, ma non ho sentito niente di uguale. ora però non vorrei dare inizio alla polemica su pro e contro delle 3/5a o dei minidiffusori, eccetera. chiedo cortesemente di restare in tema, concemtrandosi su E360+Aerius.


    _________________
    Naim CDX2+XP5XS - analogico: Rega RP8 con RB808 + Lyra Delos - prephono Klyne 6PE - Accuphase E-360 - diffusori B&W804s - cavetteria: Accuphase, Kimber, S&M
    avatar
    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8663
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Terrazza Mascagni

    Re: Martin Logan Aerius + Accuphase E360

    Post  Luca58 on Wed Sep 13, 2017 6:39 pm

    Visto che le hai tirate in ballo ti faccio un paragone personale sperando che indirettamente ti possa essere utile. Io ho acquistato le Aerius perche' volevo un po' piu' di discesa in basso rispetto alle LS3/5a senza perdere i loro pregi sul medio. In effetti credo di averla indovinata anche se le Aerius hanno un medio molto piu' neutro e quindi piu' rispettoso dell'incisione; dalla loro parte le LS3/5a (N.B. => bisogna vedere quale versione su quali stands) hanno un fascino che fin dove possono arrivare ti rapisce in modo secondo me ineguagliato. Nei loro rispettivi campi di utilizzo sono entrambi ottimi diffusori, cosi' come lo sono le tue 804S se alimentate a dovere.

    Di piu' non ti posso davvero dire perche' gli Accuphase nella mia zona non sono molto diffusi e non ne ho mai ascoltato uno.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

      Current date/time is Thu Oct 19, 2017 10:02 pm