Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Il Dac che fa per me? - Page 3
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Il Dac che fa per me?

    Share

    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  Johnny1982 on Wed Jan 31, 2018 4:04 pm

    sui consumi con le ultime modifiche alla bollette elettriche il "risparmio" energetico è stato penalizzato ... quindi da quel punto di vista lasciare tutto acceso influisce poco ...

    da quando ho il vega lo tengo in stand by (che mantiene in temperatura i componenti "critici") e di bolletta non vedo una gran differenza ...

    dai smoke ... capiterà che un giorno la tua ragazza non è a casa ? :D o se no chiedile un giorno di permesso "in nome della scienza" per vedere se da caldo suona meglio :D

    tu devi spegnere proprio da "dietro" o è anche accettabile lo stand by? in quel caso il vega "fregherebbe" la tua ragazza perchè sembra spento ... ma non le è Razz
    avatar
    SmokeIII
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1599
    Data d'iscrizione : 2017-01-20
    Età : 38
    Località : Milano

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  SmokeIII on Wed Jan 31, 2018 4:18 pm

    Si accende e spegne esclusivamente dal frontale.
    Mauro lo tiene acceso e ha già dato il suo responso,non serviamo io e il mio pontus per il tuo dottorato.Trovati un’altra cavia


    _________________
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  Johnny1982 on Wed Jan 31, 2018 4:22 pm

    Ero curioso se anche il puntus aveva la stessa caratteristica...

    Se spegninsolo davanti... Allora fa davvero unnpensierino al vega... Quello rimane sempre acceso e subito pronto :) non servono neanche i 45 minuti...


    _________________
    Elettroniche: V281 DAC: Auralic Vega + Isolatore Intona Industrial, Cavi segnale e cuffie Autocostruiti Argento Occ Neotech o  Jupiter 6N Cryo, DragonFly Red
    Cuffie: Senny HD600 e HD201, Denon AH-d7200, HifiMan he6,b&w P7 Auricolari: VE Monk, HiFiMan ES100
    Cinema: TV LG 55B6V A/V ONKYO TX NR-747 Lettore UHD: Panasonic UB-700 Cavi HDMI AudioQuest Pearl 2.0 Dali Zensor 3+Vokal, Sub+Surround Canton
    Cavi Alim. autocostruiti Acoustic Revive Powermax 5000 + Spine Viborg
    Catena Casse: Rega BrioR, Canton SLS790, segnalre: RCA Mundorf, Potenza: Viablue SC-6 Anaconda
    avatar
    mauro16164
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1668
    Data d'iscrizione : 2013-02-19
    Età : 54
    Località : viterbo

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  mauro16164 on Wed Jan 31, 2018 4:28 pm

    Johnny1982 wrote:Ero curioso se anche il puntus aveva la stessa caratteristica...

    Se spegninsolo davanti... Allora fa davvero unnpensierino al vega... Quello rimane sempre acceso e subito pronto :) non servono neanche i 45 minuti...
    viagra dipendente!
    avatar
    brizzo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2182
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 58
    Località : Mestre/Venezia

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  brizzo on Wed Jan 31, 2018 4:45 pm

    ohi..invece di pensare solo alla bolletta ....vediamo di pensare un pò anche a questo pianeta tks.....



    _________________
    saluti Eddie sunny


    avatar
    montanari
    Moderatore mercatino

    Numero di messaggi : 8307
    Data d'iscrizione : 2011-04-06
    Età : 38
    Località : Morciano di R. - vespista

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  montanari on Wed Jan 31, 2018 4:47 pm

    Ma che consumi pensate possa mai avere un dac ??
    Per alzare la bolletta ci vogliono lampade da 1000w accese tutta la notte ma qui andiamo ot!!


    _________________
    le spese grosse le facevo per i vinili o se non sono in flac godi solo la metà
    avatar
    brizzo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2182
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 58
    Località : Mestre/Venezia

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  brizzo on Wed Jan 31, 2018 4:52 pm

    abbiamo visioni opposte....sunny

    fine ot



    _________________
    saluti Eddie sunny


    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  Johnny1982 on Wed Jan 31, 2018 4:56 pm

    10W h24 per 365 giorni fanno 18 euro annui contando 0.2 euro a kWh

    10w è quello che consuma in stand by "finto" il Vega...

    Fossero 1000W avresti 1800 euro in bolletta :-P

    Ps ... Tranne il dac ... Il resto preferisco staccare dalla tensione il piu roba possibile... Cerco di essere abbastanza green ... Tranne che sul dac :-P

    avatar
    SmokeIII
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1599
    Data d'iscrizione : 2017-01-20
    Età : 38
    Località : Milano

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  SmokeIII on Wed Jan 31, 2018 5:03 pm

    Chiedo un responso a Kappa:
    Non ci potrebbero essere dei problemi a dac acceso e master 9 spento,per i fantomatici ingressi shortati di quest’ultimo? Lo so che basterebbe cambiare ingresso sul dac per essere sicuri e che se non riceve un input il dac non trasmette nulla all’ampli.
    Ma qualcosa di anomalo può capitare? (Sbalzi di tensione o non so) Lo chiedo da perfetto ignorante sulla questione.


    _________________
    avatar
    KappaeNne
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 179
    Data d'iscrizione : 2014-02-03

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  KappaeNne on Wed Jan 31, 2018 5:27 pm

    SmokeIII wrote:Chiedo un responso a Kappa:
    Non ci potrebbero essere dei problemi a dac acceso e master 9 spento,per i fantomatici ingressi shortati di quest’ultimo? Lo so che basterebbe cambiare ingresso sul dac per essere sicuri e che se non riceve un input il dac non trasmette nulla all’ampli.
    Ma qualcosa di anomalo può capitare? (Sbalzi di tensione o non so) Lo chiedo da perfetto ignorante sulla questione.
    Come ti dissi io tengo lo Schiit Yggdrasil costantemente acceso e non ho mai avuto problemi di sorta. Durante un temporale è anche saltata la luce, tornata il dac si è riacceso e non ha dato nessun problema. Quindi direi che siamo sicuri al 100% della compatibilità dello Schiit col Master 9. Per altri dac non posso garantire, ma credo si possa stare abbastanza tranquilli.
    avatar
    SmokeIII
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1599
    Data d'iscrizione : 2017-01-20
    Età : 38
    Località : Milano

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  SmokeIII on Wed Jan 31, 2018 5:36 pm

    Grazie Kappa


    _________________
    avatar
    Telstar
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 324
    Data d'iscrizione : 2012-04-16
    Località : Milano

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  Telstar on Thu Feb 01, 2018 10:08 am

    JacksonPollock wrote:

    Mi spiegheresti meglio questa cosa?

    Essendo il ladder di fatto un multibit il vantaggio sarebbe quello di seguire più fedelmente la risoluzione della "scaletta in ingresso" evitando troncature e "invenzioni" delle interpolazioni.
    Se non ho scritto una castroneria, il massimo in un ladder si ottiene quando la risoluzione del ladder stesso è pari o superiore a quella del file.
    Un DXD per quando ne so (ma anche qui potrei sbagliare) ha una risoluzione di 24bit, pertanto se il DAC R2R in questione ne risolve meno comunque eseguirà delle manipolazioni al segnale per renderlo digeribile, sbaglio?

    Vera la prima parte ma non la seconda. I bit mancanti vengono semplicemente troncati (o persi nel rumore di fondo). Per quanto ne so, dac r2r a discreti con più di 24 bit reali sono solo MSB (tutti o quasi), Metrum (dall'onyx in su), Denafrips terminator. Ci sono poi quelli con 8 o più pcm1704 in parallelo che dovrebbero arrivare a 24 bit (17+2 bit per ogni altro dac in parallelo - per canale).


    _________________
    Fanless PC > XXhighend PCM@352,5k > Singxer f1 USB-i2s > Audio-gd DAC19DSP NOS mode > Siltech g5 RCA > My_ref_FE mono > Kubala Sosna Fascination > Albedo Aptica | 2 sub attivi in costruzione | cavi di alimentazione Lessloss e TNT-TTS
    avatar
    KappaeNne
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 179
    Data d'iscrizione : 2014-02-03

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  KappaeNne on Thu Feb 01, 2018 11:37 am

    Una domandina di pura curiosità sui Denafrips. Che modello di clock montano? Perché noto che nelle specifiche dicono solo Crystek femto clock, ma non mi pare che la Crystek abbia dei femto clock in catalogo? Il loro modello di punta dovrebbe essere il 957 che ho letto essre tipo 500 femtosecondi, ovvero mezzo picosecondo, ed è lo stesso che monta ad esempio l'Audiobyte Hydra Z e loro non lo definiscono femto clock.
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  Johnny1982 on Thu Feb 01, 2018 11:52 am

    Avevo cercato un po ma non avevo trovato la precisione dichiarata del venus/terminator

    Per fare paragoni il Vega è 82fs gli msb (usano il medesimo clock per tutta la gamma) mi sembra siano attorno a 50-60fs ... Mi sa che se uno vuole davvero il top... Deve guardare l'analog ...

    C'è da dire che spesso si gusrda maniacalmente al numero di bit rumore ecc ecc e non si guarda il clock... Ma il segnale musicale è tanto influenzato dalla precisione della conversione in ampiezza del.segnale quanto quella della esatta ricostruzione temporale... Il vega senza il femto è un ottimo dac... Ma è con il clock ad exact che fa notare la differenza rispetto ad altri dac buoni tipo il ps audio nu wave ma con clock ordinari...


    _________________
    Elettroniche: V281 DAC: Auralic Vega + Isolatore Intona Industrial, Cavi segnale e cuffie Autocostruiti Argento Occ Neotech o  Jupiter 6N Cryo, DragonFly Red
    Cuffie: Senny HD600 e HD201, Denon AH-d7200, HifiMan he6,b&w P7 Auricolari: VE Monk, HiFiMan ES100
    Cinema: TV LG 55B6V A/V ONKYO TX NR-747 Lettore UHD: Panasonic UB-700 Cavi HDMI AudioQuest Pearl 2.0 Dali Zensor 3+Vokal, Sub+Surround Canton
    Cavi Alim. autocostruiti Acoustic Revive Powermax 5000 + Spine Viborg
    Catena Casse: Rega BrioR, Canton SLS790, segnalre: RCA Mundorf, Potenza: Viablue SC-6 Anaconda
    avatar
    KappaeNne
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 179
    Data d'iscrizione : 2014-02-03

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  KappaeNne on Thu Feb 01, 2018 12:02 pm

    Bhe dipende anche da come è misurato il clock. I clock MSB sono misurati ad 1hz, e sicuramente hanno prestazioni garantite, il Crystek di cui sopra è 500 fs misurato a 10hz, se misurato ad 1hz le prestazioni sarebbero inferiori. Cioè se misuro a 100.000hz posso dire che anche la mia sveglia è un femtoclock. Ed è probabile che sia la stessa cosa che fanno molti produttori per poter dire che hanno montato un femtoclock.
    avatar
    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 15521
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  carloc on Thu Feb 01, 2018 1:11 pm

    Ma questi discorsi cosa c'entrano con la richiesta di Smoke per un DAC?

    Per favore evitiamo gli OT. Se volete discutere di Femto clock aprite un thread specifico.


    _________________
    Rem tene verba sequentur
    avatar
    SmokeIII
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1599
    Data d'iscrizione : 2017-01-20
    Età : 38
    Località : Milano

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  SmokeIII on Fri Feb 02, 2018 4:36 pm

    Alla fine credo la scelta ricadrà sul Lektor o sul Terminator.
    Se riuscissi nell'impresa di ascoltarli insieme alla cieca col mio ampli,beh sarebbe YEAHHH 

    p.s.Volendo il Lektor saprei dove reperirlo  affraid il problema è il bestione qui nei paragi..


    _________________
    avatar
    tigros
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 26
    Data d'iscrizione : 2012-10-28
    Località : Bassano del Grappa

    Terminator

    Post  tigros on Mon Feb 05, 2018 3:56 pm

    SmokeIII wrote:Alla fine credo la scelta ricadrà sul Lektor o sul Terminator.
    Se riuscissi nell'impresa di ascoltarli insieme alla cieca col mio ampli,beh sarebbe YEAHHH 

    p.s.Volendo il Lektor saprei dove reperirlo  affraid il problema è il bestione qui nei paragi..

    Posto la mia esperienza di ascolto fra un diretto confronto di un DAC Terminator ben rodato e un trittico MSB Platinium V.

    Per mettere in condizioni di gareggiare alla pari con il Terminator, la meccanica dell'MSB è stata collegata con un buon cavo bilanciato al suo DAC ,con lo stesso cavo è stato collegato in alternativa anche il Terminator. Praticamente con questa configurazione è stato sconnesso il collegamento  diretto I2S con il DAC MSB in modo da evitare il Reclock. ( l'MSB ha il collegamento I2S proprietario )

    In queste condizioni il Terminator pur essendo diverso ha sfoggiato prestazioni eccezzionali, con unanime parere di tutti i presenti.  Il DAC cinese raggiunge l'85-90 % delle prestazioni rispetto al solo DAC MSB, e tenendo presente che il DAC Platinium V da solo costava ca. 15.000,00 euro è un gran risultato. In ogni caso molti di noi hanno preferito l'MSB che ha messo in evidenza una scena piu' ampia un maggior dettaglio in gamma alta e una grana piu' fine.

    Abbiamo anche provato alla fine l'MSB collegato con la sua meccanica tramite il cavo I2S, in questo caso l'inserimento del Reclock e rispettivo controllo dello Jiitter hanno sfoggiato prestazioni superiori, inarrivabili per il Terminator.

    Comunque parliamo del trittico MSB che costava ca. 30.000,00 euro, pertanto ci si puo' anche contentare. Inoltre collegando il Terminatro con I2S con una meccanica adeguata, si migliorano un pelo le prestazioni globali.

    Guerino
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  Johnny1982 on Mon Feb 05, 2018 4:23 pm

    sarebbe molto più interessante Terminator VS MSB Analog ...o meglio un pò più "corretto" come paragone ...


    _________________
    Elettroniche: V281 DAC: Auralic Vega + Isolatore Intona Industrial, Cavi segnale e cuffie Autocostruiti Argento Occ Neotech o  Jupiter 6N Cryo, DragonFly Red
    Cuffie: Senny HD600 e HD201, Denon AH-d7200, HifiMan he6,b&w P7 Auricolari: VE Monk, HiFiMan ES100
    Cinema: TV LG 55B6V A/V ONKYO TX NR-747 Lettore UHD: Panasonic UB-700 Cavi HDMI AudioQuest Pearl 2.0 Dali Zensor 3+Vokal, Sub+Surround Canton
    Cavi Alim. autocostruiti Acoustic Revive Powermax 5000 + Spine Viborg
    Catena Casse: Rega BrioR, Canton SLS790, segnalre: RCA Mundorf, Potenza: Viablue SC-6 Anaconda
    avatar
    Telstar
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 324
    Data d'iscrizione : 2012-04-16
    Località : Milano

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  Telstar on Mon Feb 05, 2018 5:02 pm

    tigros wrote:Posto la mia esperienza di ascolto fra un diretto confronto di un DAC Terminator ben rodato e un trittico MSB Platinium V.

    Grazie per il resoconto.


    _________________
    Fanless PC > XXhighend PCM@352,5k > Singxer f1 USB-i2s > Audio-gd DAC19DSP NOS mode > Siltech g5 RCA > My_ref_FE mono > Kubala Sosna Fascination > Albedo Aptica | 2 sub attivi in costruzione | cavi di alimentazione Lessloss e TNT-TTS
    avatar
    SmokeIII
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1599
    Data d'iscrizione : 2017-01-20
    Età : 38
    Località : Milano

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  SmokeIII on Mon Feb 05, 2018 5:13 pm

    tigros wrote:

    In queste condizioni il Terminator pur essendo diverso ha sfoggiato prestazioni eccezzionali, con unanime parere di tutti i presenti.  Il DAC cinese raggiunge l'85-90 % delle prestazioni rispetto al solo DAC MSB, e tenendo presente che il DAC Platinium V da solo costava ca. 15.000,00 euro 

    Infatti la cosa che colpisce da subito dei prodotti Denafrips è lo straordinario (forse inarrivabile) rapporto Q/P.
    Qualcuno ironizza,qualcuno ne parla in termini di moda e qualcun'altro non li ha mai nemmeno sentiti suonare..è un dato di fatto invece che sono macchine ottime che se fossero prodotte altrove avrebbero dei prezzi triplicati.Al momento rimango dell'idea che sceglierò tra il Digicode e il Termy,
     Grazie di aver riportato la tua esperienza sunny


    _________________
    avatar
    tigros
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 26
    Data d'iscrizione : 2012-10-28
    Località : Bassano del Grappa

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  tigros on Mon Feb 05, 2018 5:24 pm

    Telstar wrote:

    Grazie per il resoconto.

    Sicuramente l'MSB Analog sarebbe piu indicato per una prova con il Termy ma questo avevamo, bisognerebbe trovarne un MBS Analog . Comunque alla Denafrips stanno progettando un Musik Player che si interfaccia con il Termy e lo si puo' collegare direttamente con il cavo I2S, questo collegamento è già superiore alle altre connessioni. Staremo a vedere cosa succederà.

    Un mio amico si è preso un Termy e se lo stà gustando alla grande, ed e' un gran bel sentire. L'apparecchio è solido, costruito come un panzer, pesa la bellezza di 19 kg netti. Che ben vengano questi prodotti.

    Siamo un gruppetto di appassionati della provincia di Vicenza

    Guerino
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  Johnny1982 on Mon Feb 05, 2018 5:40 pm

    ps bellissimo resoconto eh :)

    il setup come era ampli casse , cuffie , che modelli?

    uno dei problemi del termy è che per quanto sia buono per molti è off limits per peso e dimensioni...


    _________________
    Elettroniche: V281 DAC: Auralic Vega + Isolatore Intona Industrial, Cavi segnale e cuffie Autocostruiti Argento Occ Neotech o  Jupiter 6N Cryo, DragonFly Red
    Cuffie: Senny HD600 e HD201, Denon AH-d7200, HifiMan he6,b&w P7 Auricolari: VE Monk, HiFiMan ES100
    Cinema: TV LG 55B6V A/V ONKYO TX NR-747 Lettore UHD: Panasonic UB-700 Cavi HDMI AudioQuest Pearl 2.0 Dali Zensor 3+Vokal, Sub+Surround Canton
    Cavi Alim. autocostruiti Acoustic Revive Powermax 5000 + Spine Viborg
    Catena Casse: Rega BrioR, Canton SLS790, segnalre: RCA Mundorf, Potenza: Viablue SC-6 Anaconda
    avatar
    KappaeNne
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 179
    Data d'iscrizione : 2014-02-03

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  KappaeNne on Mon Feb 05, 2018 5:51 pm

    SmokeIII wrote:

    Infatti la cosa che colpisce da subito dei prodotti Denafrips è lo straordinario (forse inarrivabile) rapporto Q/P.
    Qualcuno ironizza,qualcuno ne parla in termini di moda e qualcun'altro non li ha mai nemmeno sentiti suonare..è un dato di fatto invece che sono macchine ottime che se fossero prodotte altrove avrebbero dei prezzi triplicati.Al momento rimango dell'idea che sceglierò tra il Digicode e il Termy,
     Grazie di aver riportato la tua esperienza sunny
    Quello che a me preoccupa dei prodotti Denafrips (come di altre marche dello stesso tipo, anche Audio GD), e lo dico senza mai averne ascoltato uno, è la loro affidabilità sul lungo periodo.
    Riguardo al rapporto qualtà prezzo, quello c'è ovviamente come ogni prodotto costruito da quelle parti da qualcuno che ha cognizione di ciò che sta facendo, ma è anche questione di avanzamento tecnologico, oggi si può avere a prezzi molto più bassi ed umani quello che 5 anni fa costava un occhio. Un confronto sensato sarebbe tra il Terminator, o l'Yggdrasil, o l'Holo Spring con i dac MSB di nuova generazione (hanno da poco annunciato il refresh della gamma "bassa" con l'Analog DAC che viene sostituito dal Discrete DAC).


    _________________
    Sorgente: PC audio fanless in case HD Plex, scheda madre Gigabyte con USB DAC-UP, sistema operativo Daphile, alimetazione lineare HD Plex 100w
    DAC: Schiit Yggdrasil
    Ampli cuffie: Audio GD Master 9
    Cuffie: Audeze LCD 4, Denon AHD7200, Sennheiser HD 800
    avatar
    tigros
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 26
    Data d'iscrizione : 2012-10-28
    Località : Bassano del Grappa

    Re: Il Dac che fa per me

    Post  tigros on Mon Feb 05, 2018 6:02 pm

    Johnny1982 wrote:ps bellissimo resoconto eh :)

    il setup come era ampli casse , cuffie , che modelli?

    uno dei problemi del termy è che per quanto sia buono per molti è off limits per peso e dimensioni...

    L' impianto posizionato in sala dedicata di ca. 55-60 mq. Casse B&W 800D,  Pre e finale Audia Flight , Trittico MSB , cavi Wihte Gold , potenza segnale alimentazione,  Condizionatore rigeneratore di rete PS Audio P10

    http://oi68.tinypic.com/2is9gn6.jpg



    Last edited by tigros on Thu Feb 08, 2018 1:28 pm; edited 1 time in total
    avatar
    SmokeIII
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1599
    Data d'iscrizione : 2017-01-20
    Età : 38
    Località : Milano

    Re: Il Dac che fa per me?

    Post  SmokeIII on Mon Feb 05, 2018 6:05 pm

    Johnny1982 wrote:
    uno dei problemi del termy è che per quanto sia buono per molti è off limits per peso e dimensioni...

    Sempre con sta storia delle dimensioni? Io sulla scrivania ci faccio stare il Pontus e il Master 9 al momento. E poi scusa quanti anni hai ? Mica ci vorrai invecchiare su quella azzo di scrivania!
    Si può tranquillamente iniziare a pensare a soluzioni diverse prima di prendere la pensione che dici?


    _________________

      Current date/time is Wed Sep 19, 2018 6:45 pm