Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Share

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  Cricetone on Sat Aug 07, 2010 3:23 pm

    ovvero che negli anni '80 hanno deciso di staccarsi dal SIM perchè avevano paura delle multinazionali,e quindi hanno fondato il top audio,e l'esoterico per darsi un'aura di misticismo,per non ammettere che se le multinazionali lo volessero potrebbero venderti i mark levinson a 300€,ed i piccoli e medi produttori hifi fallirebbero i 5 secondi,se non verrebbero acquistati dalle stesse multinazionali? E non si sono mai resi conto che i piccoli produttori vivono di riflesso all'ombra delle multinazionali,nel senso che sono le multinazonali che creano il "desiderio" nell'acquirente,proprio eprchè hanno un sacco di soldi da spendere in pubblicità,e che i piccoli produttori non possono far nulla,e che quindi secondo me i produttori hifi NON VOGLIONO ritornare a diffondere l'hifi perchè hanno paura che se facessero pubblicità a loro spese,fino a farla tornare di moda,poi saprebbero benissimo che le multinazionali tornerebbero a loro volta a riproporla,ed i piccoli e medi produttori hifi non potrebbero mai fargli concorrenza?...peccato che non facendo nulla si stanno autosuicidando.
    Se solo la sony lo volesse(non lo dico perchè è sony,ma perchè ),essendo una multinazionale,una major cinematografica e musicale,potrebbe fare quello che cavolo vorrebbe,come anche far ritornare l'hifi.Ma tanto non vi preoccupate,che l'home theater è gia allo sbaraglio,non manca molto che ritornino all'hifi,però "riammodernandolo".Almeno per altri 10 anni,dopodichè punteranno su qualche altra cosa,come sempre,tanto mica gli frega di un settore in particolare,gli basta solo vendere.

    io non ho vissuto gli anni 70-80(son del 1986?),ma secondo me questo è l'unico,vero e s principale motivo dell'isolamente del settore,non della crisi,perchè vendendo un solo mark levinson,guadagni come se avessi venduto 100 denon entry level,quindi crisi vera non ce n'è.


    ma il famoso nad 3020,l'apparecchio hifi piu venduto della storia,quanti pezzi ha venduto?


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    fabiovob
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7461
    Data d'iscrizione : 2009-10-01

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  fabiovob on Sat Aug 07, 2010 3:58 pm

    Scusa Salvatore ma secondo la tua teoria economica non c'è soluzione, i produttori o si suicidano con l'attuale sistema oppure vengono assorbiti dalle major.

    La crisi economica è planetaria o quasi, la Cina ancora non se n'è accorta perchè è troppo presto per una economia appena decollata dove non esistono diritti e tutela per i lavoratori e per l'ambiente.

    Oggi l'imprenditoria come la si considerava fino agli anni 70 non esiste più.
    Gli imprenditori veri sono quelli piccoli, quelli che ci mettono i capitali di famiglia.
    Le multinazionali sono gestite dalle banche e dalle holding finanziarie, dove l'unico obiettivo è l'utile per gli azionisti a fine anno, e pertanto non è detto che si debba per forza costruire qualcosa.

    Ritengo invece, che per quanto l'HiFi a te sembri fermo si muove come sempre seguendo le oscillazioni del mercato.
    Le multinazionali non sono ancora troppo interessate ai mercati di nicchia, c'è da fare molti più soldi con la vendita del denaro.


    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  Cricetone on Sat Aug 07, 2010 7:29 pm

    non mi riferivo tanto a cosa si può fare ora,piuttosto al vero motivo che ci ha portati a questa situazione.


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10871
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  Banano on Sun Aug 08, 2010 5:23 pm

    Secondo me hai una visione un pò travagliata della cosa...son convinto che se Sony "volesse" potrebbe aiutare a diffondere maggiormente l'hifi....ma non lo fa.
    Non sò quanto possa costare un ML ma di sicuro altri oggetti son venduti al prezzo giusto. Secondo te il Crescendo è vendcuto caro?...secondo me no, è venduto "giusto" vale i soldi dìspesi (anzi rispetto ad altri è pure economico)...cmq temo che la crisi dell'hifi non sia dovuta ad un scelta dei produttori, ma ad una diffusa ignoranza, legata a fattori Economici, Estetici e di Massa....

    Faccio un esempo, l'altro giorno sono entrato da Euronics e non c'era nessun prodotto audio, ne non 2/3 compatti da 180-200 euro e degli HomeTeatre super compatti...sapete che faceva il compratore di turno?...stava chiedendo informazioni sulle Bose...

    ...che cmq eran decisamente il meglio della roba che ho visto lì dentro yaw
    L'HiFi deve partire dalla testa delle persone...è una questione di mentalità!!


    _________________
    Il mio Impianto
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  Massimo on Sun Aug 08, 2010 6:32 pm

    Siamo tutti tristi per l'attuale situazione del mercato, ma se non sono i grossi gruppi a publicizzare i propri prodotti non solo su riviste specializzate ma su scala molto piu' vasta non so come andremo avanti.
    La maggior parte della gente ha dimenticato che esiste il due canali, la pubblicità su vasta scala servirebbe a ricordarglielo.

    baru_
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4055
    Data d'iscrizione : 2009-05-31
    Località : Brescia

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  baru_ on Sun Aug 08, 2010 8:35 pm

    Banano wrote:Secondo me hai una visione un pò travagliata della cosa...son convinto che se Sony "volesse" potrebbe aiutare a diffondere maggiormente l'hifi....ma non lo fa.
    Non sò quanto possa costare un ML ma di sicuro altri oggetti son venduti al prezzo giusto. Secondo te il Crescendo è vendcuto caro?...secondo me no, è venduto "giusto" vale i soldi dìspesi (anzi rispetto ad altri è pure economico)...cmq temo che la crisi dell'hifi non sia dovuta ad un scelta dei produttori, ma ad una diffusa ignoranza, legata a fattori Economici, Estetici e di Massa....

    Faccio un esempo, l'altro giorno sono entrato da Euronics e non c'era nessun prodotto audio, ne non 2/3 compatti da 180-200 euro e degli HomeTeatre super compatti...sapete che faceva il compratore di turno?...stava chiedendo informazioni sulle Bose...

    ...che cmq eran decisamente il meglio della roba che ho visto lì dentro yaw
    L'HiFi deve partire dalla testa delle persone...è una questione di mentalità!!

    quoto ogni singola parola, aggiuingendo che un normale essere umano che non ha conoscenti appassionati di HI-FI, è difficilissimo che conosca questa "malattia", benche meno si faccia contagiare.
    io stesso ho fatto le scuole superiori senza sapere che a 50m c'era la sede della Diapason e relativo negozio di hi-fi....


    _________________
    Vpi Prime _ Quintet Bronze _ ASR Mini Basis _ Macmini (Audirvana) _ Rockna Wavedream Platinum Balanced _ Densen B200+_Densen B320+ _ Audiosonica Stonefly _ cavi segnale Acrolink 7n-D5000 _ BCD LGD _ Hidiamond D7  _ cavi alimentazione Shunyata Python Helix VX, Cableless Cruiser, Cableless Synapsi e BCD LGD _ cavi potenza Cableless Synapsi
    Cuffie: AudioGD Master 9 _ Portento Audio XLR _ Audeze LCD-X

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9837
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  Amuro_Rey on Mon Aug 09, 2010 8:40 am

    Secondo me un fondo di verità nel discorso di Salv c'è invece, purtoppo ma c'è


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    Ospite
    Guest

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  Ospite on Mon Aug 09, 2010 4:22 pm

    ho fatto tradurre a mia moglie e ricopio.


    Nei primi anni 80 si avevano nei negozi gli impianti esclusivamente rack ovvero di qualità, io avevo comprato il tecnics e ne ero fiero, poi le multinazionali hanno cominciato a fare la propaganda del compresso doppio cassetta e via dicesi impoverendo il campionario in vetrina, ma la voglia di avere la musica buona era sempre molto grande ma veniva poco propagandata, probabile che se non si inventava il settore hi-end come ora è chiamato si riduceva molto la qualità perchè non era più cercata se non nella zona dei molto ricchi, io ricordo che alcuni ampli costavano 10 stipendi gia allora, non so in Italia ma anche in germania a berlino dove stavo e poi a bruxelles dopo nascevano le prime messe di solo hi-end per fare uscire fuori i costruttori non grandi ma molto bravi che mai avrebbero potuto sostenere una concorrenza alla multinazionale, e solo dopo qualche di anno si sono aggiunte quelle che voi chiamate grandi ditte ma non lo erano in primo tempo.
    Il nome di Sonus Faber è molto famoso oggi ma era piccolo tempo fa per fare esempio italiano, ma anche il marchio B%W non era colosso.

    Avendo molta cura di voler emergere con un mercato competitivo era assolutamente importante separare dalle messe quel reparto che era competizionato da pioneer sony (ma dopo) philips per fare i altri nomi.

    Io credo che tu sbagli solo perchè vedi ora grandi e piccoli, è come nel mercato della scarpa, una volta erano solo scarpe buone poi sono molto scese e per rimanere molto buone alcune marche hanno fatto un mercato diverso, ma le scarpe le portano tutti.

    Mia moglie scrive meglio di me

    kayto76
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 98
    Data d'iscrizione : 2009-02-17
    Età : 39
    Località : Guastalla

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  kayto76 on Mon Aug 09, 2010 7:05 pm

    Secondo me tutto fa brodo e la ragione sta un po' dappertutto....
    Purtroppo è davanti agli occhi di tutti quanto la società si sia data un'impronta frivola, ma è altrettanto vero che industrie multinazionali avrebbero il potere di portare l'alta fedeltà nelle case di tutti.
    Ma se avessero fatto ciò, si sarebbero chiusi una grande fetta di mercato da soli: dal loro punto di vista è molto meglio propinare ai clienti piccole invenzioni già vecchie e continuare a far leva sulle loro voglie a colpi di pubblicità luccicanti.
    Secondo voi una ditta come la Philips che costruisce apparecchi medicali come risonanze magnetiche e tac non sarebbe in grado di progettare ottimi apparecchi senza compromessi?! Fate voi....

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  Cricetone on Thu Aug 12, 2010 4:12 pm

    Banano wrote:temo che la crisi dell'hifi non sia dovuta ad un scelta dei produttori, ma ad una diffusa ignoranza, legata a fattori Economici, Estetici e di Massa....
    qualsiasi oggetto che c'è in commercio è venduto a molto piu del prezzo di produzione,e spesso lo si vende caro solo perchè si pensa che una cosa piu costa e piu vale.
    sul fatto dell'ignoranza generalizzata concordo.
    poi che le aziende badino solo al tornaconto è cosa comune,certo non ci possiamo mai aspettare che le multinazionali diffondano qualità,perchè sarebbe una cosa pericolosa se la gente si abituasse alla vera qualità,e magari si acculturasse pure,poi come potrebbero continuare ad inchiappettarci per bene?


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  Cricetone on Thu Aug 12, 2010 4:13 pm

    Massimo wrote:Siamo tutti tristi per l'attuale situazione del mercato, ma se non sono i grossi gruppi a publicizzare i propri prodotti non solo su riviste specializzate ma su scala molto piu' vasta non so come andremo avanti.
    La maggior parte della gente ha dimenticato che esiste il due canali, la pubblicità su vasta scala servirebbe a ricordarglielo.
    quello che dico pure io:magari non comprano,o magari,come è successo con l'ht comprano compattoni,e poi passa la moda,ma ora tutti sanno cosa sia l'ht,pochissimi sanno che ancora si producono cose stereo "come una volta"...


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  Cricetone on Thu Aug 12, 2010 4:26 pm

    baru_ wrote:quoto ogni singola parola, aggiuingendo che un normale essere umano che non ha conoscenti appassionati di HI-FI, è difficilissimo che conosca questa "malattia", benche meno si faccia contagiare.
    io stesso ho fatto le scuole superiori senza sapere che a 50m c'era la sede della Diapason e relativo negozio di hi-fi....
    sai come io ci sono entrato?
    vi ricordate il canale di televendite Home Shopping Europe?Io li ho visti vendere li per la prima volta,non solo compatti,ma anche casse JBL(marca che non avevo mai sentito nominare prima),intanto iniziavano ad arrivare i primi volantini tipo euronics.Un giorno sono andato in un negozio di fotografia ed ho chiesto info su questi home cinema,e mi hanno dato un catalogo generale sony,pioneer,jvc e philips.Ho iniziato a sfogliarli sino ad impararli a memoria(quelli sony li ho ancora),ed inizialmente son rimasto sorpreso da quanti modelli esistessero per ogni prodotto.Vedevo i sistemi compatti,e pure i componenti separati,avevo capito che questi ultimi eran meglio ma non capivo perchè,ho scoperto l'esistenza del sacd,etc etc.Quando mi son fatto regalare il primo ht,ovviamente compatto,l'ho preso pure col sacd.
    Come ho conosciuto il vostro mondo?semplice:il sub mi faceva vibrare il camino ed ho cercato info,son capitato sul sito hi-figuide.com e mi si è aperto un mondo!Poi ho comprato il primo numero di AR,il 252,proprio perchè avevo letto in copertina che si parlava di sacd,dopo un pò ho letto che era stao creato il forum di AR,ed eccomi qua da voi! sunny


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  Cricetone on Thu Aug 12, 2010 4:29 pm

    8bre_rosso wrote:ho fatto tradurre a mia moglie e ricopio.


    Nei primi anni 80 si avevano nei negozi gli impianti esclusivamente rack ovvero di qualità, io avevo comprato il tecnics e ne ero fiero, poi le multinazionali hanno cominciato a fare la propaganda del compresso doppio cassetta e via dicesi impoverendo il campionario in vetrina, ma la voglia di avere la musica buona era sempre molto grande ma veniva poco propagandata, probabile che se non si inventava il settore hi-end come ora è chiamato si riduceva molto la qualità perchè non era più cercata se non nella zona dei molto ricchi, io ricordo che alcuni ampli costavano 10 stipendi gia allora, non so in Italia ma anche in germania a berlino dove stavo e poi a bruxelles dopo nascevano le prime messe di solo hi-end per fare uscire fuori i costruttori non grandi ma molto bravi che mai avrebbero potuto sostenere una concorrenza alla multinazionale, e solo dopo qualche di anno si sono aggiunte quelle che voi chiamate grandi ditte ma non lo erano in primo tempo.
    ora mi è chiaro:le multinazionali hanno puntato sul compatto per risparmiare sui costi di produzione,e le marche audiofile si sono create un recinto chiamato hi-end,proprio perchè,come ho detto io prima,non possono sostenere la concorrenza


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10871
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  Banano on Sat Sep 17, 2011 8:43 am

    ....domanda...è possibile che la "crisi" dell'hifi sia causata ANCHE dalla speculazione immobiliare?!

    ovvero (mi spiego) che a causa delle abitazioni, sempre più piccole e con stanze sempre più congestionate (vedi appartamento con ingressocucina soggiorno tutt'assieme) impongano a puntare su cose "compatte" e dal design + aggraziante?!


    ecco perchè quei cubetti vanno così alla grande!


    _________________
    Il mio Impianto
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  Massimo on Sat Sep 17, 2011 8:56 am

    Potrebbe essere, anche se credo che il motivo ultimamente sia dovuto alla crisi economica che ci attanaglia, certo che un amante dell' HI-FI non credo riesca a dismettere il suo impianto per un micro component, caso mai prenderebbe dei diffusori da stand in modo da poter meglio inserirli in un ambiente più piccolo. sunny


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    lupocerviero
    Puppologo

    Numero di messaggi : 6433
    Data d'iscrizione : 2011-02-22
    Età : 42
    Località : Regno delle due Sicilie

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  lupocerviero on Sat Sep 17, 2011 10:42 am

    Salv.Scarfone wrote:ovvero che negli anni '80 hanno deciso di staccarsi dal SIM perchè avevano paura delle multinazionali,e quindi hanno fondato il top audio,e l'esoterico per darsi un'aura di misticismo,per non ammettere che se le multinazionali lo volessero potrebbero venderti i mark levinson a 300€,ed i piccoli e medi produttori hifi fallirebbero i 5 secondi,se non verrebbero acquistati dalle stesse multinazionali? E non si sono mai resi conto che i piccoli produttori vivono di riflesso all'ombra delle multinazionali,nel senso che sono le multinazonali che creano il "desiderio" nell'acquirente,proprio eprchè hanno un sacco di soldi da spendere in pubblicità,e che i piccoli produttori non possono far nulla,e che quindi secondo me i produttori hifi NON VOGLIONO ritornare a diffondere l'hifi perchè hanno paura che se facessero pubblicità a loro spese,fino a farla tornare di moda,poi saprebbero benissimo che le multinazionali tornerebbero a loro volta a riproporla,ed i piccoli e medi produttori hifi non potrebbero mai fargli concorrenza?...peccato che non facendo nulla si stanno autosuicidando.
    Se solo la sony lo volesse(non lo dico perchè è sony,ma perchè ),essendo una multinazionale,una major cinematografica e musicale,potrebbe fare quello che cavolo vorrebbe,come anche far ritornare l'hifi.Ma tanto non vi preoccupate,che l'home theater è gia allo sbaraglio,non manca molto che ritornino all'hifi,però "riammodernandolo".Almeno per altri 10 anni,dopodichè punteranno su qualche altra cosa,come sempre,tanto mica gli frega di un settore in particolare,gli basta solo vendere.

    io non ho vissuto gli anni 70-80(son del 1986?),ma secondo me questo è l'unico,vero e s principale motivo dell'isolamente del settore,non della crisi,perchè vendendo un solo mark levinson,guadagni come se avessi venduto 100 denon entry level,quindi crisi vera non ce n'è.


    ma il famoso nad 3020,l'apparecchio hifi piu venduto della storia,quanti pezzi ha venduto?

    salvatò ho provato a rileggerlo più volte, ma a parte la rissa con l'italiano, i congiuntivi, la punteggiatura... Laughing
    è il pensiero, che a parer mio è piuttosto confuso


    Last edited by lupocerviero on Sat Sep 17, 2011 11:03 am; edited 1 time in total

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  Cricetone on Sat Sep 17, 2011 10:47 am

    Banano wrote:....domanda...è possibile che la "crisi" dell'hifi sia causata ANCHE dalla speculazione immobiliare?!

    ovvero (mi spiego) che a causa delle abitazioni, sempre più piccole e con stanze sempre più congestionate (vedi appartamento con ingressocucina soggiorno tutt'assieme) impongano a puntare su cose "compatte" e dal design + aggraziante?!


    ecco perchè quei cubetti vanno così alla grande!
    potrebbe essere ma non credo proprio,vanno di moda i cubetti perchè vengono pubblicizzati solo quelli,al centro commerciale si trovano solo quelli,e la pubblicità dice che quelli sono il max...se la pubblicità dicesse che le casse grandi son meglio,tantissimi sposterebbero pure il frigo per farcele entrare in casa,e se divenissero oggetto di culto,alcuni comprererebbero pure meno cibo pur di poterle sfoggiare a chiunque venga a casa propria... santa

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  Cricetone on Sat Sep 17, 2011 10:54 am

    lupocerviero wrote:

    salvatò ho provato a rileggerlo più volte, ma a parte la rissa con l'italiano, i congiuntivi, la punteggiatura... Laughing
    è il pensiero che a parer mio è piuttosto confuso
    sintesi:qualunque produttore hifi è una caccola in confronto ad una multinazionale,nessuno vuole pubblicizzare il due canali perchè:
    1)le multinazionali non sono interessate per adesso
    2)i piccoli produttori non hanno ne soldi ne voglia di farlo,perchè così facendo spianerebbero la strada commerciale alla multinazionali,le quali hanno così tanta liquidità da poterti produrre un mark levinson a 1000euro,e così i piccoli pagherebbero pubblicità,e le multinazionali guadagnerebbero al loro posto senza spendere nulla.
    3)anche se vendi 5 pezzi hiend il guadagno ce l'hai comunque

    insomma nessuno si muove,e se non si muovono le multinazionali non accadrà mai nulla.Però ormai il mercato delle tv è saturo,quello dell'ht entry level è moribondo,quello dei cellulari è dominato da apple e samsung...che s'inventano epr far soldi?magari ritornano a puntare sul due canali?chi lo sa.


    ora è piu chiaro?

    lupocerviero
    Puppologo

    Numero di messaggi : 6433
    Data d'iscrizione : 2011-02-22
    Età : 42
    Località : Regno delle due Sicilie

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  lupocerviero on Sat Sep 17, 2011 11:06 am

    adesso si!

    ed anche il pensiero esprime una riflessione decisamente interessante.
    bisognerebbe sentire il parere di qualche "piccolo" produttore di hi end!

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  Cricetone on Sat Sep 17, 2011 11:18 am

    io non conosco la situazione del due canali all'estero,anche se,considerando che ancora hanno a listino prodotti che qui sono scomparsi da 8 anni qualche idea me la faccio...
    in italia comunque subirà la stessa sorte dell'ht,anche se considerando che ora chiamano ht due cassettine ed un sub(praticamente uno stereo con sub),magari qualche piccolo spiraglio per il due canali potrebbe esserci,ma in italia è una cosa senza futuro come per l'ht,per mancanza di cultura musicale,perchè tutti usano mp3 pure a 64kbit,etc etc...e non è per nulla una questione economica visto quanto vendono i cellulari da 400euro,e che pur di esibire c'è gente che mangia "pane e cipolle"... santa Ma se sua maesta la TV(o il volantino euronics)dicesse che va di moda,tornerà di moda,almeno per un pò...almeno così non ci sentiremo marziani! sunny
    in ogni caso tornerà come stereo per ipod ed mp3,e tutti riprenderanno a fare a gara a chi ce l'ha piu potente e col woofer piu grande,perchè la qaulità è solo il numero di watt pmpo

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  Geronimo on Sat Sep 17, 2011 12:29 pm

    Salv.Scarfone wrote:
    ma il famoso nad 3020,l'apparecchio hifi piu venduto della storia,quanti pezzi ha venduto?

    Mi sembra 100.000 ma non sono sicuro al 100%


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    Mad in Italy
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 246
    Data d'iscrizione : 2009-10-28
    Località : Singapore

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  Mad in Italy on Sun Sep 18, 2011 7:03 am

    Salv.Scarfone wrote: Ma se sua maesta la TV(o il volantino euronics)dicesse che va di moda,tornerà di moda,almeno per un pò...almeno così non ci sentiremo marziani! sunny

    Ciao,

    ne farei volentieri a meno della "nuova moda" dell'hifi...
    Prendi ad esempio il vinile : negli ultimi anni c'e' stato un revival, anche grazie alla TV.

    Risultato ( IMHO ) : i dischi usati che costavano due lire, sono aumentati di prezzo, ristampe di vinili nuovo di qualita' infima e gente che su e-bay prova a vendere vecchi dischi ( in chissa' quali condizioni ! ) come se si trattasse di tele di Van Gogh

    Ciao,
    MiI

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  Massimo on Sun Sep 18, 2011 8:09 am

    Mad in Italy wrote:
    ne farei volentieri a meno della "nuova moda" dell'hifi...
    Prendi ad esempio il vinile : negli ultimi anni c'e' stato un revival, anche grazie alla TV.

    Risultato ( IMHO ) : i dischi usati che costavano due lire, sono aumentati di prezzo, ristampe di vinili nuovo di qualita' infima e gente che su e-bay prova a vendere vecchi dischi ( in chissa' quali condizioni ! ) come se si trattasse di tele di Van Gogh

    Ciao,
    MiI
    Ci sono sempre satati vinili di qualità ottima e di qualità infima,come del resto chi vende l'usato onestamente e chi a prezzi da gioielliere. sunny sunny


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    NerovinilE
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 89
    Data d'iscrizione : 2014-05-14

    Re: il vero motivo dell'isolamento dell'hifi è questo?

    Post  NerovinilE on Sun Jun 15, 2014 4:08 pm

    Rispondo a Salv. Scarf. dopo anni e anni  sunny  (sto rileggendo il forum)
    Tu pensi che le cose siano andate come pensi, ma in Italia.
    Nel resto del mondo (Francia Spagna Germania Olanda America ecc ecc) l'HiFi c'è e gode di buona salute. Probabile che questo avvenga perchè NOI e solo NOI (italiani) abbiamo saturato le nostre case, i nostri c/c, le nostre priorità per correre dietro ad una amante voluttuosa (e volubile) accettando sempre e comunque le sue condizioni. L'Amante è (era) la "ricerca del massimo che si poteva avere per i soldi che avevamo a disposizione" poi (complici i distributori italiani) hanno diviso il target in due fette: HiFi e Consumer. E noi piuttosto che avere uno "stereo" completo di sinto e registratore a cassette, ma di bassa levatura... Giradischi, testina, ampli e cuffie ma di marca. Poi con l'Hi-End si divise il settore "di alto prezzo" in HiFi e Hi-end. Qui alcuni distributori capirono che più si paga un oggetto più si ha la rassicurazione interiore (a parte rari casi prendiamo i cavi nell'ambito professionale, per esempio). Oltretutto in un mercato già saturo di tutto l'inventabile, e peggio, tante persone hanno acquistato oggetti che oggi sono dei fermacarte (ricordate l'elcaset ? I minidisc ? I convertitori Analogico>Digitale in PCM ?)(senza tener conto che oggi siamo anche noi siamo "Vintage" abbiamo intorno ai 60 anni più o meno, ora che potremmo avere gli oggetti tanto desiderati, la crisi ci tiene lontani dagli scaffali dei nostri amati aggeggi. E il negozietto di una volta dove passavamo le giornate rovistando tra i dischi, non esiste più perchè costa troppo tenerlo aperto. Ma oggi poi la musica si compra su Internet. Mio nipote (son pure nonno) Ha 500 amici. VIRTUALI. Son su Feis Buuk. Io ne avevo una decina. Veri e Reali. Ci trovavamo in piazzetta. A volte a casa mia per ascoltare musica, a volte a casa di un altro. Amavamo la Musica e ci piaceva socializzare (soprattutto con le rappresentanti del gentil sesso   ) Oggi come oggi i ragazzetti ascoltano meno musica rispetto a noi, ma lo fanno senza vincoli. Non hanno bisogno delle casse, ampli, cavi, tacchi e datteri. L'importante è ascoltare. Per noi era il "come": prima l'impianto, poi le "cose-anti-pippe-mentali"... Ho visto impianti rasentare ( e superare) il milione di €, però il proprietario aveva sì e no una decina di CD (Sheffield, Telarc e Dischetti Prova e la classica 1812 con la cannonata).
    Petrus (se ho capito bene), un giorno ha deciso di non essere più "schiavo" dello stereo e lo ha venduto.
    Certamente una saggia decisione, ma della singola persona.


    NerovinilE


    _________________
    ...AudiomaniA... ci sto lavorando ( niente più forum, solo vecchi articoli, solo rivista on-line) . Se volete vedere a che punto è
    http://mondocaneitalia.wix.com/audiomania E' in un Megasito (Prove di TopGear, motoscafi d'epoca, cani (levrieri) e tutto quello che mi piace  Rolling Eyes
    "Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte." Frank Tyger

      Current date/time is Tue Dec 06, 2016 10:55 pm