Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
roba vechia meglio della nuova?
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    roba vechia meglio della nuova?

    Share

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    roba vechia meglio della nuova?

    Post  aircooled on Thu Apr 02, 2009 12:05 pm

    spesso sento dire da gente non certo incompetente che i componenti HI-FI di una volta erano di qualità superiore agli attuali
    voi cosa ne pensate? sarà vero? non è che forse in questi ultimi anni in cui il settore HI-FI ha manifestato un calo di interesse(con l'uscita sul mercato di una miriade di diavolerie elettroniche, che ha reso la nostra passione di nicchia) è diventato dunque meno appetibile per le aziende che hanno ridotto i loro investimenti?
    voi che ne pensate


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    erik rutan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 782
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 44
    Località : roma ( motociclista )

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  erik rutan on Thu Apr 02, 2009 12:20 pm

    non saprei rispondere, però vedo che molti dei blasonati marchi degli anni passati( non tutti ci mancherebbe ) sembra che abbiano gettato i remi in barca, mentre ci sono tantissimi nuovi costruttori che fiutato l'affaire hi end si affacciano basta vedere il numero di costruttori di cavi, diffusori ed elettroniche tra un pò le varie audioguide saranno tipo pagine gialle boh il mercato poi come al solito è il gidice supremo in ultima istanza. Da una parte noto che la fascia media sia aumentata notevolmente in qualità mentre in quella alta e altissima siano peggiorate sia il livello di costruzioni a parte l'estetica tipo specchietti per le allodole che prestazionalmente a fronte di un prezzo a dir poco spropositato richiesto. Staremo a vedere io tanto continuerò a comprare usato ( sono squattrinato )

    Ospite
    Guest

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  Ospite on Thu Apr 02, 2009 12:21 pm

    ...credo che al di la delle innovazioni tecniche....quello che oggi abbonda è una uniformità di oggetti dalle tipologie costruttive (intendo anche dal punto di vista dei materiali usati), di basso profilo. Oggi vige la teoria del progetto di una casa....dell'assemblaggio fatto da un altra parte del mondo (preferibilmente mondo asiatico), con l'acquiesto dei materiali, che in molti casi punta NON sulla qualità , ma sul prezzo concorrenziale. Di artigianale...fatto con le dovute manieri e i dovuti controlli, c'è ben poco. Un progetto (e la sua componentistica) non nasce più sullo stesso "tavolo di lavoro".....con tutto ciò che ne consegue. Nel bene e nel male....

    Ospite
    Guest

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  Ospite on Thu Apr 02, 2009 1:28 pm

    e il Fattore Design dove lo lasci?
    Negli anni 80 si costruivano prodotti hi fi guardando al design come ora?
    La pubblicità era come quella di oggi? devil

    bobgitto
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1017
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 52
    Località : Grosseto

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  bobgitto on Thu Apr 02, 2009 2:10 pm

    Io credo che la qualità inferiore sia solo quella percepita, ma non quella tecnologica.
    Un po' perché ci siamo abituati ai continui upgrade e non gli diamo più il valore che meritano.
    Basta pensare alle dimensioni e caratteristiche dei circuiti integrati: oggi puoi tenere sulla punta di un dito quello che ieri richiedeva qualche scheda elettronica, cosa che ad esempio si vede con i telefoni cellulari.
    Parallelamente è anche vero che esistono progetti "precotti" che con poco sforzo possono essere implementati, ma il mercato alla lunga punisce la scarsa qualità.
    Non dico che non ci siano eccezioni, ma il presente non è confrontabile col passato.

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9841
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  Amuro_Rey on Thu Apr 02, 2009 2:49 pm

    Non vorrei dire castronrie ma non è che per caso questa carenza di qualità sia dovuta all'apertura del mercato Cinese e con il fatto che moltissimi produttori di Hi-Fi facciano produrre gra parte dei loro prodotti proprio in Cina ?


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    Ospite
    Guest

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  Ospite on Thu Apr 02, 2009 3:04 pm

    Amuro_Rey wrote:Non vorrei dire castronrie ma non è che per caso questa carenza di qualità sia dovuta all'apertura del mercato Cinese e con il fatto che moltissimi produttori di Hi-Fi facciano produrre gra parte dei loro prodotti proprio in Cina ?

    Nessuna catroneria, il fenomeno da te descritto è stato esteso in ogni campo.
    GLOBALIZZAZIONE ecco cosa è successo.

    La qualità e sempre più cara e rara, e risulta sempre più difficile distinguere le potenzialità di ogni prodotto commercializzato.
    GRAZIE MARKETING

    Ospite
    Guest

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  Ospite on Thu Apr 02, 2009 3:27 pm

    xin wrote:e il Fattore Design dove lo lasci?
    Negli anni 80 si costruivano prodotti hi fi guardando al design come ora?
    La pubblicità era come quella di oggi? devil

    Hai ragione..il Design non lo avevo preso in considerazione, non perchè questo fattore non esista....ma solo per un mio limite. Non ci facevo caso allora, e non ci faccio caso tutt'ora. Ma oggi come oggi, ha un suo peso (discutibilisimo tra l'altro) ma senza dubbio esistente.

    Anche sul fattore pubblicità hai pienamente ragione.....Oggi come potrai ben vedere, ci si scanna anche sui forum, per fare in modo che si parli di taluni marchi.......mentre altri marchi vengono magari messi ai marginio, se non criticari gratuitamente (per vari fattori...prezzi,assistenza,numero di vendite,ecc.ecc...). In gergo ciclistico si chiama..."Tirare la volata".....


    Hai centrato in pieno 2 punti che mi erano sfuggiti....

    Ospite
    Guest

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  Ospite on Thu Apr 02, 2009 3:29 pm

    Amuro_Rey wrote:Non vorrei dire castronrie ma non è che per caso questa carenza di qualità sia dovuta all'apertura del mercato Cinese e con il fatto che moltissimi produttori di Hi-Fi facciano produrre gra parte dei loro prodotti proprio in Cina ?


    Ha certamente il suo peso.....lo avevo sottolineato anche io. Ora non so in quale percentuale, ma la manodopera cinese, è l'ultimo anello di una catena debole.....

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  aircooled on Thu Apr 02, 2009 3:41 pm

    io credo invece che la Cina in generale sia un opportunita per avere miglior qualità a basso prezzo, purtroppo in HIFI la cosa ha in gran parte preso una via traversa ovvero l'oppurtinata di cui sopra è stata sfruttata solo per dinminuire i costi di produzione e molti casi anche di qualità lasciando invariati i prezzi, forse anche perche in HIFI il mercato è talmente ristretto che la regola principe non è stato possibile applicarla almeno nella stragrande maggioranza dei casi, comunque qualcuno tipo B&W, ROTEL, NAD e pochissimi altri (quasi tutti JAP) hanno preso la palla al balzo riuscendo ad invadere il mercato con prodotti di qualità a basso costo(parlo in generale ) la maggior parte invece come già detto ne ha approfittato per prolungare un agonia che comunque presto arrivera al termine, almeno per quei marchi che escono dalle fabbriche cinesi al costo complessivo attorno ai 100$ a pezzo per poi essere rivenduti a poveri audiofili a suon di migliaia di euro


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Ospite
    Guest

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  Ospite on Thu Apr 02, 2009 3:52 pm

    pavel wrote:
    xin wrote:e il Fattore Design dove lo lasci?
    Negli anni 80 si costruivano prodotti hi fi guardando al design come ora?
    La pubblicità era come quella di oggi? devil

    Hai ragione..il Design non lo avevo preso in considerazione, non perchè questo fattore non esista....ma solo per un mio limite. Non ci facevo caso allora, e non ci faccio caso tutt'ora. Ma oggi come oggi, ha un suo peso (discutibilisimo tra l'altro) ma senza dubbio esistente.

    Anche sul fattore pubblicità hai pienamente ragione.....Oggi come potrai ben vedere, ci si scanna anche sui forum, per fare in modo che si parli di taluni marchi.......mentre altri marchi vengono magari messi ai marginio, se non criticari gratuitamente (per vari fattori...prezzi,assistenza,numero di vendite,ecc.ecc...). In gergo ciclistico si chiama..."Tirare la volata".....


    Hai centrato in pieno 2 punti che mi erano sfuggiti....

    Litigo ogni giorno con Architetti, Designer, Product Manager e Venditori... solo per quello

    Ospite
    Guest

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  Ospite on Thu Apr 02, 2009 3:54 pm

    Apophis wrote:io credo invece che la Cina in generale sia un opportunita per avere miglior qualità a basso prezzo, purtroppo in HIFI la cosa ha in gran parte preso una via traversa ovvero l'oppurtinata di cui sopra è stata sfruttata solo per dinminuire i costi di produzione e molti casi anche di qualità lasciando invariati i prezzi, forse anche perche in HIFI il mercato è talmente ristretto che la regola principe non è stato possibile applicarla almeno nella stragrande maggioranza dei casi, comunque qualcuno tipo B&W, ROTEL, NAD e pochissimi altri (quasi tutti JAP) hanno preso la palla al balzo riuscendo ad invadere il mercato con prodotti di qualità a basso costo(parlo in generale ) la maggior parte invece come già detto ne ha approfittato per prolungare un agonia che comunque presto arrivera al termine, almeno per quei marchi che escono dalle fabbriche cinesi al costo complessivo attorno ai 100$ a pezzo per poi essere rivenduti a poveri audiofili a suon di migliaia di euro

    Che dire, l'ocassione fa l'uomo... Suspect

    Ospite
    Guest

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  Ospite on Thu Apr 02, 2009 4:14 pm

    Apophis wrote:io credo invece che la Cina in generale sia un opportunita per avere miglior qualità a basso prezzo, purtroppo in HIFI la cosa ha in gran parte preso una via traversa ovvero l'oppurtinata di cui sopra è stata sfruttata solo per dinminuire i costi di produzione e molti casi anche di qualità lasciando invariati i prezzi, forse anche perche in HIFI il mercato è talmente ristretto che la regola principe non è stato possibile applicarla almeno nella stragrande maggioranza dei casi, comunque qualcuno tipo B&W, ROTEL, NAD e pochissimi altri (quasi tutti JAP) hanno preso la palla al balzo riuscendo ad invadere il mercato con prodotti di qualità a basso costo(parlo in generale ) la maggior parte invece come già detto ne ha approfittato per prolungare un agonia che comunque presto arrivera al termine, almeno per quei marchi che escono dalle fabbriche cinesi al costo complessivo attorno ai 100$ a pezzo per poi essere rivenduti a poveri audiofili a suon di migliaia di euro

    Pensi davvero che in una catena costruttiva cinese....la supervisione (intesa nel senso strettamente conoscitivo e cognitivo) sulle varie fasi e sul prodotto finale possa essere messa al paragone di quella non solo europea e/o americana?.
    E pensi davvero che partendo dal presupposto che dei prodotti costruiti e/o assemblati in Cina e simili....sono per il 90% progetti di altre persone, di altre culture, di altre conoscenze, di ben altri livelli tecnici...in quei posti possando essere elaborati con la stessa capacità e sopratutto consapevolezza del proprio operato, come se il tutto fosse fatto qui da noi,...?

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  Cricetone on Thu Apr 02, 2009 7:08 pm

    Apophis wrote:spesso sento dire da gente non certo incompetente che i componenti HI-FI di una volta erano di qualità superiore agli attuali
    voi cosa ne pensate? sarà vero? non è che forse in questi ultimi anni in cui il settore HI-FI ha manifestato un calo di interesse(con l'uscita sul mercato di una miriade di diavolerie elettroniche, che ha reso la nostra passione di nicchia) è diventato dunque meno appetibile per le aziende che hanno ridotto i loro investimenti?
    voi che ne pensate
    io non posso esprimermi a livelo storico,visto i miei soli 22 anni,però secondo me mediamente quello che tecnologicamente si sono evoluti di piu sono le amplificazioni,ed anche le sorgenti digitali,o meglio, credo sia cambiato il modo di concepire il suono digitale,ovvero si è passati dal un suono che,proprio per far percepire la maggior trasparenza del nuovo formato,si evidenziavano di piu gli acuti,da cui la fatica di ascolto conseguente


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  matley on Thu Apr 02, 2009 8:23 pm

    pavel wrote:
    Apophis wrote:io credo invece che la Cina in generale sia un opportunita per avere miglior qualità a basso prezzo, purtroppo in HIFI la cosa ha in gran parte preso una via traversa ovvero l'oppurtinata di cui sopra è stata sfruttata solo per dinminuire i costi di produzione e molti casi anche di qualità lasciando invariati i prezzi, forse anche perche in HIFI il mercato è talmente ristretto che la regola principe non è stato possibile applicarla almeno nella stragrande maggioranza dei casi, comunque qualcuno tipo B&W, ROTEL, NAD e pochissimi altri (quasi tutti JAP) hanno preso la palla al balzo riuscendo ad invadere il mercato con prodotti di qualità a basso costo(parlo in generale ) la maggior parte invece come già detto ne ha approfittato per prolungare un agonia che comunque presto arrivera al termine, almeno per quei marchi che escono dalle fabbriche cinesi al costo complessivo attorno ai 100$ a pezzo per poi essere rivenduti a poveri audiofili a suon di migliaia di euro

    Pensi davvero che in una catena costruttiva cinese....la supervisione (intesa nel senso strettamente conoscitivo e cognitivo) sulle varie fasi e sul prodotto finale possa essere messa al paragone di quella non solo europea e/o americana?.
    E pensi davvero che partendo dal presupposto che dei prodotti costruiti e/o assemblati in Cina e simili....sono per il 90% progetti di altre persone, di altre culture, di altre conoscenze, di ben altri livelli tecnici...in quei posti possando essere elaborati con la stessa capacità e sopratutto consapevolezza del proprio operato, come se il tutto fosse fatto qui da noi,...?

    Penso propio di si Pavel...
    ma per aver la certezza bisognerebbe sapere da qualche costruttore...
    da quel che ho sentito dire in giro, sono oggetti (Prodotto finito) ECCELLENTI..
    nel senso che quando vengono immessi sul mercato, ritorni in assistenza....per futili motivi..ZERO!!!
    a differenza di....


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    Ospite
    Guest

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  Ospite on Thu Apr 02, 2009 8:35 pm

    ....può darsi che sia come dici tu. Non avendo un riscontro oggettivo, non ho modo di non credere a quello che dici.....

    Andando per logicità (come ho fatto io), mi sembra strano che possa essere così, ma ripeto. Ho ragionato senza avere degli esempi pratici in senso negativo. La maggior parte di manufatto, che arriva dal mondo asiatico ( in generale intendo...elettroniche,vestiti,scarpe ecc.ecc....) di certo non sono di qualità eccelsa, e questo è sotto gli occhi di tutto.... Quindi per il principio della conseguenzialità, ritengo che anche la capacità di lavorazione di oggetti sofisticati, non sia delle migliori, laddove dove pecca (di base) una valida preparazione a livello anche teorico del manufatto che si andrà a lavorare.
    Es: Sono stato nel laboratorio di AA, e mi sono soffermato ad osservare la cura e la tecnica "consumata" di un lavorante alle prese con l'inserimento di un piccolo toroidale in uno chassis..... Ora ho forti perplessità a credere e pensare che l'0mino cinese, sia di pari livello, almeno nella manualità.....

    Ma ribadisco. Non ho prove che affermino ciò che sto scrivendo...

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  matley on Thu Apr 02, 2009 9:16 pm

    pavel wrote:....può darsi che sia come dici tu. Non avendo un riscontro oggettivo, non ho modo di non credere a quello che dici.....

    Andando per logicità (come ho fatto io), mi sembra strano che possa essere così, ma ripeto. Ho ragionato senza avere degli esempi pratici in senso negativo. La maggior parte di manufatto, che arriva dal mondo asiatico ( in generale intendo...elettroniche,vestiti,scarpe ecc.ecc....) di certo non sono di qualità eccelsa, e questo è sotto gli occhi di tutto.... Quindi per il principio della conseguenzialità, ritengo che anche la capacità di lavorazione di oggetti sofisticati, non sia delle migliori, laddove dove pecca (di base) una valida preparazione a livello anche teorico del manufatto che si andrà a lavorare.
    Es: Sono stato nel laboratorio di AA, e mi sono soffermato ad osservare la cura e la tecnica "consumata" di un lavorante alle prese con l'inserimento di un piccolo toroidale in uno chassis..... Ora ho forti perplessità a credere e pensare che l'0mino cinese, sia di pari livello, almeno nella manualità.....

    Ma ribadisco. Non ho prove che affermino ciò che sto scrivendo...

    ma quello di Taiwan...


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  aircooled on Thu Apr 02, 2009 9:57 pm

    pavel wrote:....può darsi che sia come dici tu. Non avendo un riscontro oggettivo, non ho modo di non credere a quello che dici.....

    Andando per logicità (come ho fatto io), mi sembra strano che possa essere così, ma ripeto. Ho ragionato senza avere degli esempi pratici in senso negativo. La maggior parte di manufatto, che arriva dal mondo asiatico ( in generale intendo...elettroniche,vestiti,scarpe ecc.ecc....) di certo non sono di qualità eccelsa, e questo è sotto gli occhi di tutto.... Quindi per il principio della conseguenzialità, ritengo che anche la capacità di lavorazione di oggetti sofisticati, non sia delle migliori, laddove dove pecca (di base) una valida preparazione a livello anche teorico del manufatto che si andrà a lavorare.
    Es: Sono stato nel laboratorio di AA, e mi sono soffermato ad osservare la cura e la tecnica "consumata" di un lavorante alle prese con l'inserimento di un piccolo toroidale in uno chassis..... Ora ho forti perplessità a credere e pensare che l'0mino cinese, sia di pari livello, almeno nella manualità.....

    Ma ribadisco. Non ho prove che affermino ciò che sto scrivendo...
    calma calma non facciamo di tutta un erba un fascio distinguiamo un minimo le cose
    la cina moderna è un universo molto variegato, puoi trovare la fabbrica super tecnologica con accanto la vecchina che accendendo un fuoco sotto una lamiera fonde le scede dei vecchi pc per recuperare lo stagno e altri metalli ma torniamo al nostro discorso, un produttore di HIFI ha 2 strade per fare reddito in China, la prima è aprire la propia fabbrica sfruttando le agevolazioni sia a livello di manodopera che a livello fiscale( ) in questo caso il prodotto che ne esce in alcuni casi oltre a risultare molto più economico spesso è pure migliore di quello fatto da noi, B&W ne è un esempio lampante, i trasuttori prodotti in China hanno tolleranze più stringenti che i vecchi prodotti in UK, questo per mille motivi non ultimi il fatto che i cinesi oggi hanno macchine utensili derivanti dalle nostre migliorate, poi la monodopera in queste fabbriche di propieta è molto qualificata e controllata, ogni 5 tute verdi(li non sono blu) ci sta uno con il camice bianco che se sgarri ti bastona nel senso letterale della parola
    altra cosa è affidarsi a tersisti, cioè gente che lavora per tutti e usa materiali di sua quasi esclusiva scelta, ecco li la qualità COMINCIA A SCARSEGGIARE ma spesso è ancora accettabile, poi ci sono i cinesi puri e li puoi trovare veramente di tutto, magari anche qualcosa di buono, ma io tendo a starci lontano per mille motivi, uno su tutti la sicurezza intesa a 360° compreso la possibile tossicita DEI MATERIALI USATI
    altro discorso è il prodotto che arriva da Taiwan, beh li mi spiace ma propio nun c'è possibilità di fargli concorrenza, in quel paese non si va per risparmiare, anche perche il tenore di vita è come il nostro, con parita anche di stipendio, quindi nessun beneficio economico se non quello derivante da una miglior organizzazione del lavoro e una madornale affidabilità e cura nella realizzazione dei prodotti, infatti moltissimi brand di alto livello vengono in tutto o in parte prodotti li
    quello che per fortuna gli asiatici ancora non riescono a copiare e fare meglio e la nostra inventiva e cultura da occidentali, in special modo quella italica, ma se un giorno imparassero.............................


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    erik rutan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 782
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 44
    Località : roma ( motociclista )

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  erik rutan on Fri Apr 03, 2009 1:01 am

    Apophis wrote:io credo invece che la Cina in generale sia un opportunita per avere miglior qualità a basso prezzo, purtroppo in HIFI la cosa ha in gran parte preso una via traversa ovvero l'oppurtinata di cui sopra è stata sfruttata solo per dinminuire i costi di produzione e molti casi anche di qualità lasciando invariati i prezzi, forse anche perche in HIFI il mercato è talmente ristretto che la regola principe non è stato possibile applicarla almeno nella stragrande maggioranza dei casi, comunque qualcuno tipo B&W, ROTEL, NAD e pochissimi altri (quasi tutti JAP) hanno preso la palla al balzo riuscendo ad invadere il mercato con prodotti di qualità a basso costo(parlo in generale ) la maggior parte invece come già detto ne ha approfittato per prolungare un agonia che comunque presto arrivera al termine, almeno per quei marchi che escono dalle fabbriche cinesi al costo complessivo attorno ai 100$ a pezzo per poi essere rivenduti a poveri audiofili a suon di migliaia di euro


    il mio nad è differente è fatto in danimarca

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  aircooled on Fri Apr 03, 2009 1:09 am

    è assemblato in Danimarca per il 40% il succo viene prodotto in cina, in pratica il cabinet e altre cosette vengono spedite a parte per essere assemblate in loco in un secondo tempo, in questo modo puoi mettere made in......
    scherzi della globalizzazione


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    erik rutan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 782
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 44
    Località : roma ( motociclista )

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  erik rutan on Fri Apr 03, 2009 1:14 am

    Apophis wrote:è assemblato in Danimarca per il 40% il succo viene prodotto in cina, in pratica il cabinet e altre cosette vengono spedite a parte per essere assemblate in loco in un secondo tempo, in questo modo puoi mettere made in......
    scherzi della globalizzazione


    dici ? però il mio non è recente credo che sia del 2000 già all'epoca si faceva così? comunque si ho sentito questi scherzi della globalizzazione come per alcune scarpe firmate

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  aircooled on Fri Apr 03, 2009 10:52 am

    i grandi hanno scoperto l'universo cina da molto tempo(il brand nad è propietario di una multinazionale che si occupa di medicine) poi pian piano si sono accodati pure i piccoli per non parlare dei super furbi, ti ricordi Nark Levinson (uomo non brand)con la storia del RED ROSE quanti audiofili ha fatto piangere


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Entity
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 111
    Data d'iscrizione : 2008-12-26

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  Entity on Fri Apr 03, 2009 11:36 am

    pavel wrote: La maggior parte di manufatto, che arriva dal mondo asiatico ( in generale intendo...elettroniche,vestiti,scarpe ecc.ecc....) di certo non sono di qualità eccelsa, e questo è sotto gli occhi di tutto....

    C'è Cina e Cina!

    Ospite
    Guest

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  Ospite on Fri Apr 03, 2009 2:18 pm

    Sii meno fumoso.......e fammi capire.... Immagino (come sempre accade) che non si debba fare di tutta l'erba un fascio, e questo è tacito... Ma parlando in percentuali (per es.proprio nel settore hifi...) quanti marchi di punta cinesi, in relazione non al prezzo...ma alla qualità sapresti indicarmi?

    Entity
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 111
    Data d'iscrizione : 2008-12-26

    Re: roba vechia meglio della nuova?

    Post  Entity on Sat Apr 04, 2009 8:58 am

    Almeno 5-6

      Current date/time is Sat Dec 10, 2016 7:53 am