Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Deep Purple: Made in Japan
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Deep Purple: Made in Japan

lizard
lizard
Pop Music Expert

Numero di messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 06.11.09
Località : Augusta Taurinorum

Deep Purple: Made in Japan Empty Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da lizard il Mar Gen 10 2012, 14:49

"Quando la luna, regina della notte,
diffonde sulla terra la sua dolce luce argentea,
le ostriche dai fondali marini salgono in superficie
ed aprono le valve lasciandosi cullare dalle onde del mare.
All'interno delle valve i raggi lunari in un atto d'amore,
si fondono con le gocce di rugiada notturna dando origine
alle perle…"




DEEP PURPLE : MADE IN JAPAN - 1972





Il leggendario triumvirato Hard della musica britannica, dopo i LED ZEPPELIn ed i BLACK SABBATH, trova il suo degno compimento con il glorioso nome dei DEEP PURPLE.La Storia dei Purple e' travagliata fin dall'inizio quando erano solo uno dei tanti gruppi che cercava di affermarsi sul palcoscenico della musica Rock, ed e' travagliata pure dopo, durante il periodo aureo del Mark II; vicissitudini, antipatie reciproche, formazione iniziale non azzeccata e altre cose hanno fatto si' che il marchio Purple abbia stentato un po' inizialmente a farsi largo.Iniziarono la loro avventura con il Mark I, ed in formazione vi era RITCHIE BLACKMORE, JON LORD, IAN PAICE, oltre agli sconosciuti NICK SIMPER e ROD EVANS, e si dibatterono in una musica incerta e banale di stampo beat ed una timidissima psichedelia, attraverso album come SHADES OF DEEP PURPLE, BOOK OF TALYESIN, e DEEP PURPLE.Il cambio di passo fu' impetuoso con l'abbandono del duo Simper/Evans al cui posto entrarono IAN GILLAN e ROGER GLOVER, e fin da subito si notarono gli effetti benefici di questo cambio..... ....IN ROCK e' una pietra miliare del suono duro, e FIREBALL del 71 ne fa' degno contraltare per proseguire poi con il celebrato MACHINE HEAD ed infine ultimo lavoro del Mark II WHO DO WE THINK WE ARE.Tutti dischi ottimi in alcuni casi e stratosferici in altri casi.I Purple, a differenza di band "Dure" con cui dovevano rivaleggiare all'epoca, non avevano la poliedricita' dei Led Zeppelin che affondava le proprie radici nel Folk e nel Blues, e nemmeno la vena scura e rozza dei Sabbath autentici precursori del fenomeno Heavy Metal, i DP erano invece il piu' classico e sinfonico gruppo di Hard Rock del periodo.L'energia principale che ottimizzava il motore del gruppo era una coscente carica autodistruttiva, nel senso che mentre invece altri gruppi erano piu' o meno armoniosi a livello umano e personale, la vita all'interno dei Purple era un continuo camminare sul filo del rasoio.... celebri le lotti intestine fra Blackmore e Gillan che mai si sono sopportati! Proprio questa voglia di primeggiare e non solo artisticamente ma anche psicologicamente e fisicamente metteva in moto uno strano meccanismo di rivalita' il cui fine era quello appunto di andare oltre, almeno un metro piu' in la' del diretto concorrente. Questa smania perversa si traduceva sul pentagramma porpora attraverso opere cariche di raffinata rabbia ed avversione, strumenti che duellavano contro tonalita' vocali alfine di raggiungere le note piu' potenti ed evocative al tempo stesso, e tutto questo naturalmente si rifletteva nei concerti dal vivo, dove il semplice brano di 3/4 minuti diveniva il pretesto per avventurose e bellissime cavalcate di decine di minuti nella loro folle e sconsiderata smania di superarsi fra i vari componenti del gruppo.Questo loro vivere in bilico fra l'odio piu' atroce e lo scioglimento ha portato il gruppo ha scrivere epocali pagine metalliche in cui gli strumenti intereagivano fra loro dandosi il cambio in autentiche jam molto espressive e mai fini a se stesse in magniloquenti esercizi stilistici vanitosi, giustamente pero' per creare certe improvvisazioni fiume il gruppo doveva essere composto da personalita' artistiche virtuose, gente che conoscessero tutti i segreti del proprio strumento attraverso le piu' nascoste sfumature; Ian Gillan, un cantante dalla voce potentissima capace di raggiungere note quasi degne di un soprano, riuscendo altresi' a mantenere in questo suo sforzo fisico tutta la carica rabbiosa ed emozionale di cui era dotato senza perdere un niente in limpidezza e pulizia.Roger Glover un oscuro (come da norma) bassista, ma potente e preciso, sempre capace a districarsi e supportare gli svariati cambi di tempo e melodici che il gruppo suggeriva in quelle storiche avventure improvvisative.Jon Lord, uno dei primi "violentatori" di uno strumento a tastiera insieme al gia' rinomato KEITH EMERSON, estremizzazione dello strumento, ma pure delicatezza classica e disciplinata, in poche parole eleganza e violenza perfettamente in simbiosi fra loro.Ian Paice, tecnica sublime, precisione, senso ritmico camaleontico, capace di spaziare oltre i territori hard, senza mai perdere una battuta in tutta quella turbinosa torrenzialita' che da sempre sono stati i concerti dal vivo del gruppo......e naturalmente Sua Maesta' Ritchie "the man in black" Blackmore, uno dei piu' grandi bastardi che abbia calcato il sentiero del rock! Bruttissimo carattere, bizzoso e lunatico, capace di sorprenderti negativamente proprio quando meno te lo aspetti specie in esecuzioni concertistiche, e pure scarso senso dell'umorismo.........ma vederlo in azione, e sentirlo suonare era un po' come il dischiudersi delle porte del paradiso. Tecnica raffinata, eleganza di esecuzione sublime, gusto melodico denso di anima, autentico creatore di riffs storici e parti solististiche sbalorditive.Il suo stile attingeva a piene mani da Hendrix e dalla musica classica, ma lui e' riuscito a dosare tutti questi prelibati sapori attraverso un alchimia personalissima che ha fatto scuola nella musica e ancor di piu' nello strumento chitarra; uno dei primi tra l'altro, a fare uso pure del dito mignolo sulla tastiera durante gli assoli, ed un uso sapiente del vibrato.Praticamente uno dei primi 5 assoluti geni dello strumento di sempre.La storia del Mark II vive attraverso gli album sopracitati, ed in particolare attraverso canzoni storiche come Black Night, Highway Star, Speed King, Child in Time, Smoke on the Water, Lazy, Strange kind of woman e tantissime altre, la storia del Mark III invece prende spunto dalla dipartita Glover/Gillan e dalla sostituzione di questi con il due DAVID COVERDALE alla voce che indirizzo' il gruppo verso lidi blues, e GLENN HUGHES, sovrannaturale vocalist ed ottimo bassista, che porto' nei Purple le sue influenze funky.
Anyway..


HIGHWAY STAR (6.43): batteria che prende forma e coraggio sempre piu' forsennatamente e Gillan con voce strozzata inizia il suo gran ballo a base di vocalizzi fra l'ironico ed il sardonico.La band gira pieni giri, Paice e' potente, Lord rinforza la melodia con contrappunti tasteristici, Glover e' pulsante e Blackmore se ne sta' zitto zitto in maniera sorniona fino a che non spicca il volo con un assolo velocissimo e fra i piu' belli e drammatici da lui partoriti.Autentica pietra miliare Highway, mai piu' suonata a questi livelli in versione live, tanto che i Purple attraverso questa canzone erigono un autentico muro dalle fondamenta e pareti compattissime.
CHILD IN TIME (12.18):liturgiche tastiere introducono il pubblico in un atmosfera rarefatta e minimalista, si respira l'evento........ Gillan e' un sussulto, bisbiglia, ed innalza la voce in frenetici vocalizzi dai toni altissimi; Child in time e' una preghiere nel tempo, un inno sofferto che abbraccia le membra di chi ascolta coinvolgendolo e affaticandolo per tanta drammatica intensita'.Vocalizzi senza parole di Gillan innalzano la canzone verso un ritmo marziale di percussioni, sempre piu' intenso e sempre piu' estenuante, finche' Blackmore si distende attraverso un solismo classicheggiante ove rimembrano i suoi padri putativi di tanti pomeriggi adolescianziali trascorsi ad ascoltare musica classica; lirismo spaventoso per maestosita' esecutiva.Dopo che questo universo se va' in frantumi difronte a tanta esplosiva carica orgasmica, tutto si placa..........e' Lord che riprende in mano le redini del gioco, ri-proiettandoci in quella sua personale melodia delicata.Capolavoro da divulgare nei secoli.
SMOKE ON THE WATER (7.37): il riff per eccellenza del rock, il riff che pure i sassi conoscono, semplicemente Smoke on the Water!!!!!!!!Il riff sopracitato in questa versione giapponese subira' un cambiamento melodico che mai piu' dal vivo verra' ripetuto......peccato.Descrivere questa canzone e' inutile in quanto l'unica cosa di cui non ha bisogno questa perla e' proprio di una descrizione.....Colpisce comunque il suo modo sempreverde di suonare per niente scalfito dai suoi 6 lustri e passa di eta'. E' una versione dal vivo grintosissima questa, piena di feedback ed amplificatori generanti sibili improvvisi per tanta potenza, il gruppo la rielabora andando a memoria ed in completa simbiosi armoniosa. Epocale.
THE MULE (9.28): il tutto ha inizio con un diluvio a base di watt, con Blackmore e Lord che rielaborano eseguendo insieme, in perfetta coralita' la stessa melodia, mentre Gillan si produce in un cantatto con reminescenze beat, ma e' solo un attimo tutto questo perche' di li a poco prende forma la vera natura di questa canzone.......ossia' un pretesto, una scusa, per dare spazio e sfogo alla vena percussionistica di Paice in cui elabora e rielabora, vari tempi ritmici, stili ed esercitazioni percussionistiche, tempi che cambiano fra rullate fragorose di piatti, tom inferociti che si surriscaldano difronte a tanto sentore e charleston che si improvvisano e vanno oltre la loro natura, pilotati da quel furetto occhialuto solo apparentemente mite.
STRANGE KIND OF WOMAN (9.52):strofa allegra, baldanzosa e vispa in cui il gruppo abbandona per un momento le proprie rigorose sacralita' classiche; Gillan pare quasi si diverta a canticchiare questo atipico brano Hard, mentre invece subito dopo nel momento in cui anticipa di poco la parte solistica, il gruppo cambia registro proiettandosi verso panorami sonori obliqui e psichedelici, solo un momento dicevo, il tempo necessario a far sfogare l'eterna rabbia di Ritchie attraverso il suo svisare veloce, che il brano si rende celebre per una di quelle famose performance a base di odioso antagonisimo alfine di superarsi, di avere la meglio l'uno sull'altro......ossia Blackmore contro Gillan, voce che sfida la chitarra a rielaborare i suoni melodici, chitarra che subito dopo sfida la voce al raggiungimento di note piu' acute.........un duello che non ha ne vinti ne vincitori, perche' e' la canzona l'unica a vincere e beneficiare di cosi' tanto sviscerato e selvaggio virtuosismo improvvisativo.
LAZY (10.27): sintetizzatori cosmici gettano un occhiata verso un certo distorto rumorismo sperimentale, Lord che sodomizza, maltratta il proprio strumento, scava fra le tastiere strappandone fuori note contorte e urlanti di selvaggia incoscenza musicale.La canzone cambia pelle, e' il turno di Blackmore di dar voce al proprio strumento, proiettando il tutto attraverso un riff fra i piu' azzeccati, e pilotando il gruppo verso una linea melodica di classic-hard rock; come una staffetta e' nuovamente il turno di Lord, e qui l'Hammond C-3 e' totalmente in fiamme, solo dopo 6 minuti, si ha notizia di Gillan, e come al solito e' magistrale riuscendo a dosare espressivita' al brano e personalizzandolo a proprio piacimento.
SPACE TRUCKIN' (19.53): autentica maratona sonora. Dal vivo i Purple amavano iniziare lunghe prove in tono dimesso, quasi timido, pure qui tutto e' affidato alla sapienza di Lord che disegna trame quasi di sottofondo; poco dopo la canzone esplode in tutto il suo potenziale.Gillan che, grida, le corde vocali sembrano foderate d'acciaio, e' un grido di rabbia e ribellione, un invito o una sfida a far si che quell'antipatico di Blackmore si faccia avanti!Naturalmente l'uomo in nero non e' tipo da lasciarsi suggestionare, si fa' avanti, eccome se si fa' avanti......Dopo 6/7 minuti dal suo inizio la canzone lascia spazio a Lord e alle proprie elucubrazioni sinfoniche, attraverso un lunga parentesi di spessore classicheggiante/sperimentale; la canzone ormai ha perso i propri connotati di partenza, e' un fiume in piena, potrebbe proseguire per delle ore, fino a che la voglia, e la vena improvvisativa e' viva, fino allo sfinimento fisico dei 5 attori sul palco, con Blackmore che si diletta con il "rientro" del feedback e con Paice che sussulta senza fermarsi mai........Musica dal vivo mai uguale a se stessa come si usava fare un po' di tempo fa' senza risparmiarsi e che nasce e rinasce piu' volte dalle proprie ceneri.
BLACK NIGHT (6.17): questo brano e' un hard rock'n' roller, ha i caratteristici crismi duri, ma al contempo e' infarcito da un disempegno melodioso scanzonato per niente serioso come certe sonorita dure impongono. Gillan si districa subito attraverso un cantato quasi fanciullesco e solare, cadenzato da ritmo gioioso, chi non ride mai e' come al solito Blackmore che fa' sibilare la sua strato color panna con autentici giochetti domati sapientemente dall'uso del tremolo, Lord invece impreziosisce questi momenti con la sua rigorosa gravita' quasi fosse un dotto e vetusto studioso universiatario.
SPEED KING (7.25): e' la canzone fra le piu' violente dell'intero catalogo Purple. Un inno ultra forsennato alla distorsione, canzone che fara' da battistrada al futuro genere Speed, proprio appunto per le tematiche veloci ai confini del cardiopalma.Salvo che in questa versione dal vivo, il tutto non e' contraddistinto dall'immane violenza e velocita', come era loro solito fare i Purple stravolgono la canzone, portandola la dove suggerisce la vena e l'istinto dell'artista/musicista di razza......qui il duello ha per protagonisti prima Lord e Gillan a chi arriva piu' lontano, poi a Lord si sostituisce Blackmore con Gillan sempre nel mezzo armato solo di corde vocali, e per ultimo e' una resa dei conti fra Blackmore/ Lord, una divertente sfida nella sida che dimostra ancora se ce ne fosse bisogno l'interscambilita' di ruoli fra un manipolo di virtuosi. Il brano sfuma nella parte finale con le medesime melodie iniziali.
LUCILLE (8.03): atmosfera di attesa per la parte iniziale del brano ad appannaggio dell'Organo di Lord, sembra un momento introspettivo, in cui il gruppo si guarda intorno sul da farsi, ognuno non va' sopra le righe ma a modo suo disegna personali linee melodiche, finche' timidamente la chitarra suggerisce un motivo, in cui viene subito supportato dalle tastiere...... sembra nasca tutto cosi' per caso, ma spontaneamente il brano prende forme attraverso un cadenzato giro boogie vecchia maniera.
Gillan da provetto rocker anni 50 si dimostra valido nel calarsi fin da subito in quel vecchio universo musicale, il resto del gruppo non e' da meno, salvo che negli anni 50 non esisteva in nessuna band una sezione ritmica cosi' pesante e potente da trasformare un semplice giro boogie in un boogie ad altissimo voltaggio.
Degna conclusione per uno dei piu' grandi dischi dal vivo di tutti i tempi, e per il piu' grande in assoluto disco di hard rock.
Buon ascolto,
liz
matley
matley
Pulcioso
Pulcioso

Numero di messaggi : 17532
Data d'iscrizione : 21.12.08
Età : 59
Località : Colle Val D'Elsa

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da matley il Mar Gen 10 2012, 16:05

fo prima ad ascoltarlo... Deep Purple: Made in Japan 775355 Deep Purple: Made in Japan 775355 Deep Purple: Made in Japan 775355 Deep Purple: Made in Japan 775355
grazie liz... cheers


_________________
Non seguire una strada...."CREALA!
                        
……….Deep Purple: Made in Japan R4kie410 …………Deep Purple: Made in Japan Zzbugg10
                            
"ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?





Spoiler:
https://i.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg
pluto
pluto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 25990
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 61
Località : Genova

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da pluto il Mar Gen 10 2012, 16:21

Questo batte PPP 2 a 0 Laughing Laughing Laughing

Grande cheers cheers
lizard
lizard
Pop Music Expert

Numero di messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 06.11.09
Località : Augusta Taurinorum

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da lizard il Mar Gen 10 2012, 16:50

Deep Purple: Made in Japan 921419
Geronimo
Geronimo
Self-Awareness
Self-Awareness

Numero di messaggi : 16163
Data d'iscrizione : 09.03.09

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da Geronimo il Mar Gen 10 2012, 17:22

Ottima recensione Liz Deep Purple: Made in Japan 625723 , concordo in toto (ma non impazzisco per i Toto Deep Purple: Made in Japan 775355)

PARLAPA'
PARLAPA'
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 5155
Data d'iscrizione : 13.05.09
Età : 56
Località : Torino

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da PARLAPA' il Mar Gen 10 2012, 17:45

Geronimo....Quanto sei Van Halen quando fai cosi Deep Purple: Made in Japan 650957


_________________
Marco Deep Purple: Made in Japan Ufolog12Deep Purple: Made in Japan Spinsm10Deep Purple: Made in Japan Alb_9110Deep Purple: Made in Japan Sennhe10Deep Purple: Made in Japan Sennhe13
Geronimo
Geronimo
Self-Awareness
Self-Awareness

Numero di messaggi : 16163
Data d'iscrizione : 09.03.09

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da Geronimo il Mar Gen 10 2012, 18:25

Van Halen II Deep Purple: Made in Japan 972395 Deep Purple: Made in Japan 972395
Massimo
Massimo
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 31628
Data d'iscrizione : 21.06.10
Età : 63
Località : Portici (NA)

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da Massimo il Mar Gen 10 2012, 20:36

Li ho quasi tutti in vinile e sentirli maneggiando quelle meravigliose foderine a modi quotidiano non ha prezzo. sunny sunny sunny


_________________
Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito Deep Purple: Made in Japan Dark_s11Deep Purple: Made in Japan Firma_11Deep Purple: Made in Japan Firma_12
Deep Purple: Made in Japan Buggd111
PARLAPA'
PARLAPA'
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 5155
Data d'iscrizione : 13.05.09
Età : 56
Località : Torino

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da PARLAPA' il Mar Gen 10 2012, 20:40

il vinile di made in JAPAN l'avevo imprestato ad un amico che si era convinto che fosse suo Neutral
me lo ha ridato che sembra ancora adesso una pizza 1000 stagioni Deep Purple: Made in Japan 424797 Deep Purple: Made in Japan 424797 Deep Purple: Made in Japan 424797 Deep Purple: Made in Japan 95624 Deep Purple: Made in Japan 917604 tyu yaw devil Deep Purple: Made in Japan 316341 punch Deep Purple: Made in Japan 57549


_________________
Marco Deep Purple: Made in Japan Ufolog12Deep Purple: Made in Japan Spinsm10Deep Purple: Made in Japan Alb_9110Deep Purple: Made in Japan Sennhe10Deep Purple: Made in Japan Sennhe13
Massimo
Massimo
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 31628
Data d'iscrizione : 21.06.10
Età : 63
Località : Portici (NA)

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da Massimo il Mar Gen 10 2012, 20:55

il CD si può prestare il vinile Deep Purple: Made in Japan 33910 Deep Purple: Made in Japan 33910 Deep Purple: Made in Japan 33910 Deep Purple: Made in Japan 33910
Ora recita 10 Mea Culpa 7 Padre Nostro e 4 Ave Maria Deep Purple: Made in Japan 588790


_________________
Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito Deep Purple: Made in Japan Dark_s11Deep Purple: Made in Japan Firma_11Deep Purple: Made in Japan Firma_12
Deep Purple: Made in Japan Buggd111
PARLAPA'
PARLAPA'
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 5155
Data d'iscrizione : 13.05.09
Età : 56
Località : Torino

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da PARLAPA' il Mar Gen 10 2012, 20:57

quando l'ho imprestato i CD erano ancora da inventare Deep Purple: Made in Japan 650957


_________________
Marco Deep Purple: Made in Japan Ufolog12Deep Purple: Made in Japan Spinsm10Deep Purple: Made in Japan Alb_9110Deep Purple: Made in Japan Sennhe10Deep Purple: Made in Japan Sennhe13
PARLAPA'
PARLAPA'
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 5155
Data d'iscrizione : 13.05.09
Età : 56
Località : Torino

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da PARLAPA' il Mar Gen 10 2012, 20:59



Deep Purple: Made in Japan 650957


_________________
Marco Deep Purple: Made in Japan Ufolog12Deep Purple: Made in Japan Spinsm10Deep Purple: Made in Japan Alb_9110Deep Purple: Made in Japan Sennhe10Deep Purple: Made in Japan Sennhe13
Massimo
Massimo
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 31628
Data d'iscrizione : 21.06.10
Età : 63
Località : Portici (NA)

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da Massimo il Mar Gen 10 2012, 20:59

Se ricordassi a chi ho prestato gli LP negli anni '70 ed '80 oggi avrei il triplo dei vinili...................oK! ho capito le preghiere di penitenza devo recitarle io. Embarassed


_________________
Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito Deep Purple: Made in Japan Dark_s11Deep Purple: Made in Japan Firma_11Deep Purple: Made in Japan Firma_12
Deep Purple: Made in Japan Buggd111
Fausto
Fausto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 54
Località : Insubria

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da Fausto il Mar Gen 10 2012, 22:04

@pluto ha scritto:Questo batte PPP 2 a 0 Laughing Laughing Laughing

Grande cheers cheers

Con gran gioco e spettacolo! applausi applausi applausi
Complimenti "sinceri" Lizard! Deep Purple: Made in Japan 972395 Deep Purple: Made in Japan 972395 Deep Purple: Made in Japan 972395
Una recensione "coinvolgente" capace di trasmettere "emozioni"!
Bravissimo!
Aspetto altro e con carta e penna....
A presto.
Ciao.
sunny sunny sunny


_________________
https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t11768p150-l-impianto-di-fausto-full-yba#636110

... simplement musical ... fausto ...
Massimo
Massimo
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 31628
Data d'iscrizione : 21.06.10
Età : 63
Località : Portici (NA)

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da Massimo il Mar Gen 10 2012, 23:47

@Fausto ha scritto:

..........Aspetto altro e con carta e penna....
A presto.
Ciao.
sunny sunny sunny
Hem,hem .........con tastiera e PC. Deep Purple: Made in Japan 650957


_________________
Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito Deep Purple: Made in Japan Dark_s11Deep Purple: Made in Japan Firma_11Deep Purple: Made in Japan Firma_12
Deep Purple: Made in Japan Buggd111
piertonio
piertonio
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 450
Data d'iscrizione : 18.06.11
Età : 57
Località : Cagliari

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da piertonio il Mer Gen 11 2012, 00:11

Oh ragazzi ma io sti giovanotti li ho scarrozzati 2 gg. nella mia auto nel 2003 quando vennero per il concerto dalle mie parti...che emozione sentirli parlare tra di loro...scambiare qualche battuta con estrema deferenza e timidezza ... bere una birra a fine concerto ...ricordo con piacere la disponibilità di Steve Morse e la simpatia di Roger Glover che mi ha pregato in tutte i modi di fare una foto con lui Deep Purple: Made in Japan 775355 Deep Purple: Made in Japan 775355 ed io per educazione e ospitalità ho dovuto accettare... Deep Purple: Made in Japan 650957 Deep Purple: Made in Japan 650957


Deep Purple: Made in Japan Im000911

Riconoscerete sicuramente Steve Morse sul palco...


_________________
Piertonio
Sorgenti Analogiche: Thorens TD166 MKV - Thorens TD110
Sorgenti digitali: Arcam FMJ 23T-Philips DVD SA963-Oppo DV981HD-Maverick Audio TubeMagicD1
Ampli: Audio Analogue Verdi 70 Rev.2
Diffusori: Monitor Audio GS20
Cavi segnale: Nordost Red Dawn Rev. 1-BCD "LGD"
Cavi potenza: AIRTECH di potenza ( ver. anti crisi sunny sunny )
Cavi alimentazione: Damiel Power Cord
PARLAPA'
PARLAPA'
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 5155
Data d'iscrizione : 13.05.09
Età : 56
Località : Torino

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da PARLAPA' il Mer Gen 11 2012, 00:13

scommetto che ti ha pregato di fargli un autografo sul cappellino Deep Purple: Made in Japan 650957


_________________
Marco Deep Purple: Made in Japan Ufolog12Deep Purple: Made in Japan Spinsm10Deep Purple: Made in Japan Alb_9110Deep Purple: Made in Japan Sennhe10Deep Purple: Made in Japan Sennhe13
piertonio
piertonio
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 450
Data d'iscrizione : 18.06.11
Età : 57
Località : Cagliari

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da piertonio il Mer Gen 11 2012, 00:19

No quello stranamente non me lo ha chiesto ... in compenso voleva a tutti i costi che gli dessi lezioni di basso Laughing Laughing


_________________
Piertonio
Sorgenti Analogiche: Thorens TD166 MKV - Thorens TD110
Sorgenti digitali: Arcam FMJ 23T-Philips DVD SA963-Oppo DV981HD-Maverick Audio TubeMagicD1
Ampli: Audio Analogue Verdi 70 Rev.2
Diffusori: Monitor Audio GS20
Cavi segnale: Nordost Red Dawn Rev. 1-BCD "LGD"
Cavi potenza: AIRTECH di potenza ( ver. anti crisi sunny sunny )
Cavi alimentazione: Damiel Power Cord
lizard
lizard
Pop Music Expert

Numero di messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 06.11.09
Località : Augusta Taurinorum

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da lizard il Mer Gen 11 2012, 10:58

@piertonio ha scritto:Oh ragazzi ma io sti giovanotti li ho scarrozzati 2 gg. nella mia auto nel 2003
nel 2003?
ma qui si parla rigorosamente del 1972...l'apoteosi del rock..

sunny

ps:ringrazio tutti per la stima e l'affetto..è sempre un piacere parlare di musica,più che di elettroniche..
Deep Purple: Made in Japan 650957
piertonio
piertonio
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 450
Data d'iscrizione : 18.06.11
Età : 57
Località : Cagliari

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da piertonio il Mer Gen 11 2012, 12:50

Lo so Lizard hai ragione... solo che nel 1972 avevo solo 10 anni e per onestà intellettuale non posso dirti che li ascoltavo...ho iniziato solo più tardi verso 1 14 anni ad avvicinarmi alla loro musica e ti assicuro che nonostante mi sarebbe piaciuto assistere ad un lor concerto quando erano nel pieno della loro forza e maturità artistica ma per motivi puramente finanziari non me lo potevo permettere.....capisci che quando mi si è presentata l'occasione non solo di vedere un loro concerto ma addirittura di collaborare alla con la produzione (i promoter locali sono miei intimi amici) l'emozione è stata lo stesso enorme....poterci parlare poi....mi accontento di poco ma quando la musica diventa una componente fondamentale della tua vita l'idea di interagire con coloro che sono artefici di ciò anche a distanza di anni è emozionante..... e se pensi che ho anche avuto anche l'incredibile fortuna di trascorrere 2 gg. con Robert Plant capisci che anche io preferisco parlare di musica piuttosto che di elettroniche... sunny sunny sunny

P.S. Quando leggo i tuoi post che mi attraaggono per la copiosità di informazioni alle quali posso attingere, mi viene sempre in mente sempre lo splendido disco dei King Crimson ..... ed i fumetti de l'Uomo Ragno Laughing Laughing


_________________
Piertonio
Sorgenti Analogiche: Thorens TD166 MKV - Thorens TD110
Sorgenti digitali: Arcam FMJ 23T-Philips DVD SA963-Oppo DV981HD-Maverick Audio TubeMagicD1
Ampli: Audio Analogue Verdi 70 Rev.2
Diffusori: Monitor Audio GS20
Cavi segnale: Nordost Red Dawn Rev. 1-BCD "LGD"
Cavi potenza: AIRTECH di potenza ( ver. anti crisi sunny sunny )
Cavi alimentazione: Damiel Power Cord
lizard
lizard
Pop Music Expert

Numero di messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 06.11.09
Località : Augusta Taurinorum

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da lizard il Mer Gen 11 2012, 13:10

@piertonio ha scritto: P.S. Quando leggo i tuoi post che mi attraaggono per la copiosità di informazioni alle quali posso attingere, mi viene sempre in mente sempre lo splendido disco dei King Crimson ..... ed i fumetti de l'Uomo Ragno Laughing Laughing
e mai il Re Lucertola?
piertonio
piertonio
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 450
Data d'iscrizione : 18.06.11
Età : 57
Località : Cagliari

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da piertonio il Mer Gen 11 2012, 18:22

Ho foto anche del suo concerto a Cagiari ma sebbene avessi partecipato alla produzione non ho avuto modo di "avvicinarmi" perchè era sempre circondato dai suoi gorilla e dal figlio che gli fa da manager e tour manager... Deep Purple: Made in Japan 424797 Deep Purple: Made in Japan 424797 Deep Purple: Made in Japan 424797 vabbè ma mi sono abbondantemente rifatto con Ian Anderson, Jon Anderson e Peter Hamill (che durante la cena pre-concerto ho convinto ad aggiungere alla scaletta del concerto anche "Refugees") sunny sunny


_________________
Piertonio
Sorgenti Analogiche: Thorens TD166 MKV - Thorens TD110
Sorgenti digitali: Arcam FMJ 23T-Philips DVD SA963-Oppo DV981HD-Maverick Audio TubeMagicD1
Ampli: Audio Analogue Verdi 70 Rev.2
Diffusori: Monitor Audio GS20
Cavi segnale: Nordost Red Dawn Rev. 1-BCD "LGD"
Cavi potenza: AIRTECH di potenza ( ver. anti crisi sunny sunny )
Cavi alimentazione: Damiel Power Cord
Massimo
Massimo
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 31628
Data d'iscrizione : 21.06.10
Età : 63
Località : Portici (NA)

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da Massimo il Mer Gen 11 2012, 18:44

io li sentii a Napoli, penso nel '73 chiusero il concerto con "Smoke and Wather" e sfasciarono tutta la strumentazione compreso un meraviglioso Hammond. Deep Purple: Made in Japan 509133 Deep Purple: Made in Japan 316341


_________________
Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito Deep Purple: Made in Japan Dark_s11Deep Purple: Made in Japan Firma_11Deep Purple: Made in Japan Firma_12
Deep Purple: Made in Japan Buggd111
frighino rosso
frighino rosso
Apprendista musicofilo

Numero di messaggi : 760
Data d'iscrizione : 12.05.10
Età : 62
Località : vecchiano

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da frighino rosso il Mer Gen 11 2012, 18:53

mamma mia Piertonio!!! ma lavori nel settore musica e concerti ? Robert Plant..Ian Anderson....Peter Hammill ecc ecc i miei idoli fin da ragazzo. Comunque anch'io penso che il Re Cremisi sia stato il n.1 del progressive internazionale. Io consiglierei anche lo splendido album " McDonald & Giles " del 1970 sempre su etichetta Island.
Sicuramente Made in Japan è uno dei più riusciti live della storia del rock e guardando anche l'aspetto tecnico la resa della prima stampa giapponese è stupefacente per il senso di realismo sonoro che trasmette. Chi ce l'ha credo che lo possa confermare.
Complimentissimi a Lizard (ma scrivi o hai scritto x riviste musicali specializzate del settore?) sono stato lettore x tanti anni di Ciao 2001. cheers cheers
frighino rosso
frighino rosso
Apprendista musicofilo

Numero di messaggi : 760
Data d'iscrizione : 12.05.10
Età : 62
Località : vecchiano

Deep Purple: Made in Japan Empty Re: Deep Purple: Made in Japan

Messaggio Da frighino rosso il Mer Gen 11 2012, 18:56

@Massimo ha scritto:io li sentii a Napoli, penso nel '73 chiusero il concerto con "Smoke and Wather" e sfasciarono tutta la strumentazione compreso un meraviglioso Hammond. Deep Purple: Made in Japan 509133 Deep Purple: Made in Japan 316341
io li ascoltai a Genova ma rimasi un pò deluso. Evidentemente non erano in serata buona. Deep Purple: Made in Japan 917604

    La data/ora di oggi è Ven Lug 19 2019, 03:23