Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)


pluto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 26101
Data d'iscrizione : 05.10.10

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da pluto il Sab Nov 24 2012, 06:58

@IL BACHIANO ha scritto:
Molto buona, direi, così molto buona - anzi, ottima - anche la sua integrale delle sinfonie di Beethoven

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 51b1PdSylCL._SL500_AA300_

Lavora con un'orchestra di ottimi solisti che pur usando strumenti d'epoca, restituiscono un suono pieno: archi morbidi e fiati con timbrica affascinante. Il tutto in una registrazione che fa sentire tutto con ottima spazialità.

Mi sa che piacerebbe a PPP. La sto ascoltando adesso - sono partito dalla 5a. Subito mi ha lasciato sconcertato. Mi sono detto ma che cacchio di registrazione è? Timpani a destra, Bassi a sinistra. Ma in quanti suonano?? Mi sembrano in pochini pochini. Abituato a Karajan, Kleiber, Abbado e ai Berliner o ai Wiener...

Poi ho dato un'occhiata al libretto:

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Bookle10

Felice di constatare che ogni tanto distinguo ancora qualcosa... Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 588790
Non male, molto asciutta, essenziale ma ben registrata. La metabolizzerò gradatamente. Poi passo alla settima e alla 9a
realmassy
realmassy
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 5514
Data d'iscrizione : 25.04.10
Età : 44
Località : Leeds, UK

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da realmassy il Sab Nov 24 2012, 08:18

@IL BACHIANO ha scritto:

Non so se hai notato che il nome dato al complesso - Anima Eterna - è la traduzione in latino di "Immerseel" ...

Nooo, non ci svevo fatto caso...anzi a dire il vero nemmeno pensavo che fosse latino. Buffo, perche lui e' fiammingo, penso


_________________
Massimiliano e la sua STAX
realmassy
realmassy
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 5514
Data d'iscrizione : 25.04.10
Età : 44
Località : Leeds, UK

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da realmassy il Sab Nov 24 2012, 08:21

@pluto ha scritto:

Mi sa che piacerebbe a PPP. La sto ascoltando adesso - sono partito dalla 5a. Subito mi ha lasciato sconcertato. Mi sono detto ma che cacchio di registrazione è? Timpani a destra, Bassi a sinistra. Ma in quanti suonano?? Mi sembrano in pochini pochini. Abituato a Karajan, Kleiber, Abbado e ai Berliner o ai Wiener...

Poi ho dato un'occhiata al libretto:

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Bookle10

Felice di constatare che ogni tanto distinguo ancora qualcosa... Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 588790
Non male, molto asciutta, essenziale ma ben registrata. La metabolizzerò gradatamente. Poi passo alla settima e alla 9a

Bene bene bene
Io una volta ascoltatao van immerseel non sono riuscito a tornare a karajan, spero mi perdoniate. Come dicevo qualche post piu' su l'unico che mi da quelle sensazioni, anche suonando con ostrumenti moderni, e' vanska


_________________
Massimiliano e la sua STAX
archigius
archigius
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 3915
Data d'iscrizione : 22.04.10
Età : 40
Località : London - UK

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da archigius il Sab Nov 24 2012, 10:42

@pluto ha scritto:
Felice di constatare che ogni tanto distinguo ancora qualcosa... Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 588790
Non male, molto asciutta, essenziale ma ben registrata. La metabolizzerò gradatamente. Poi passo alla settima e alla 9a

Io invece ho notato i tempi mooolto veloci.
Secondo me su alcune sinfonie il risutato ci guadagna, sul altre un po' si perde, però resta un "punto di vista musicale" molto interessante, anche per l'eccellente registrazione, che rende perfettamente leggibile il tessuto della musica.


_________________
Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 I5yw7p
Sorgenti:  Digitube S-192, Chord MoJo, Cayin i5, Fiio X3 II Ampli: Violectric V200, Woo Audio 6 SE, Fiio E12 - Cuffie: Hifiman HE-1000, Oppo PM-3, Denon AH-D5000, Bose AE2, Koss KSC-75, Westone W60
Pazzoperilpianoforte
Pazzoperilpianoforte
Suonologo
Suonologo

Numero di messaggi : 5573
Data d'iscrizione : 12.01.09
Età : 52
Località : Firenze

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da Pazzoperilpianoforte il Sab Nov 24 2012, 14:34

Voglio dire la mia, visto che Pluto mi chiama in causa ed io questa registrazione la posseggo in realtà (come potevate pensare non la conoscessi? Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 650957 Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 650957 ).

La prima cosa che secondo me va detta è che van Immerseel è uno di quei direttori "barocchi" attuali che fa suonare l'orchestra magnificamente, e che dirige un'orchestra di livello sommo (Anima Eterna): siamo molto lontani dalle orchestre barocche di decenni fa con problemi enormi di intonazione, di qualità di suono degli archi, di gamma dinamica. Ma ormai sonomolte le orchestre barocche che esulano del tutto da questo suono dei primordi. Tra tutte L'Europa Galante di Biondi, Les Talens Liriques di Rousset, la The Age of Enlightenment di Christie, Il Complesso barocco di Curtis, Il Concerto Italiano di Alessandrini, L'Accademia Bizantina di Dantone, ecc. ecc. ecc.

Quindi diciamo che ormai le compagini in grado di suonare con una qualità di suono somma sono molteplici oggi. E chiaramente tutte queste orchestre barocche hanno un organico ridotto, sovente molte partiture vengono lette a parti reali.

In genere per quanto riguarda l'Anima Eterna si tratta anche di un suono "fonogenico". Io ho sentito registrazioni sia ZigZag, come nel caso, sia della ancor più illustre Channel Classics sempre notevoli come piacevolezza e pastosità timbrica.

Questa edizione delle sinfonie fece "scalpore" per la fedeltà estrema ai metronomi segnati da Beethoven sulle partiture "a posteriori", all'epoca della stesura della Nona sinfonia, quando fu appunto proposto per la prima volta il metronomo come mezzo per l'indicazione agogica delle partiture. Questa "linea" esecutiva è stata seguite di recente anche da una integrale diretta da Chailly con orchestra moderna.

Allora, sia detta una cosa, inerente questa storia dei tempi "originali" voluti da Beethoven:

1. A rigor di logica la sola Nona, composta proprio pensando a quei metronomi, può pensare di vedere una correlazione precisa tra metronomo e agogica reale voluta dall'autore. In tutti gli altri casi si tratta di indicazionimetronimiche attribuite a posteriori e non sappiamo con quanta precisione ed accuratezza da parte di Beethoven, e quindi qualche dubbio quelle indicazioni metronimiche possono far sorgere, anche per i risultati che comportano in alcuni casi;
2. Oggi staccato un tempo lo si tiene da inizio a fine del movimento, All'epoca di Beethoven sappiamo bene che così non era... quindi c'è da dubitare che quando Beethoven indicava l'agogica dell'attaco di un movimento poi si aspettasse che questo tempo metronimico venisse tenuto per tutto il movimento, da cima a fondo;
3. SE la questione dei tempi in fase esecutiva si risolvesse nell'aderire alle indicazioni metronomiche il più accuratamente possibile sarebbe molto facile fare il direttore d'orchestra.

Io la penso comunque come Massimiliano: un avolta fatto l'orecchio alle sonorità di orchestre ridotte numericamente in Beethoven riesce difficile tornare alle orchestre di stampo sinfonico primo novecentesche. Va però sempre tenuto d'occhio il fatto che in tutto il settecento e nel primo ottocento gli organici ridotti erano diffusi ma non erano considerati un obbligo in nessun caso: in caso di grandi ambienti si ricorreva ad un numero elevato di strumentisti, secondo le necessità. Di Karajan va detto che una cosa sono le prime registrazioni (soprattutto quella con la Philarmonia degli anni '50, ma anche quella coi Berliner dei primi anni '60) ed altra cosa sono quelle plumbee, elefantiache, trombonifere degli anni successivi. Comunque tra gli interpreti "neoclassici" anche l'approccio di Abbado nella sua ultima registrazione è stato notevole e condotto tramite organici ridotti (e quindi tramite un equilibrio fiati/archi più vantaggioso per i primi rispetto alle orchestre di dimensioni tradizionali).

Fermo quindi restando che van Immerseel non mi dispiace affatto per vari motivi, non sempre mi sembra che l'approfondimento in termini espressivi, di fraseggio, di questa esecuzione sia sempre a livello di reale coinvolgimento emotivo. Insomma mi sembra che al di là di alcune scelte d'approccio (diapason, agogica, soluzioni esecutive legate all'uso degli strumenti originali) il direttore sia buono, ma non fulminante nel darci una lettura personale, emotiva, coinvolgente delle sinfonie. Poca fantasia, in sintesi, poca emotività, discreta ma non somma originalità. Ci attestiamo su un ottimo livello, ma davvero la Pastorale che si ascolta qui è migliore di quella di Abbado? E davvero la Settima è migliore di quella di Carlos Kleiber? E mi fermo qui per fare solo due esempi.

Non è detto che una integrale veramente di grande livello delle sinfonie in ambito orchestre barocche non sia possibile. Non dico nemmeno che non possa essere lo stesso van Immerseel a poter proporcela un giorno... a me sembra che per oggi restiamo ancora fermi a mezza strada. Qui siamo ad un buonissimo livello complessivo, ma non griderei al capolavoro, francamente.... anche perché di veramente nuovo in termini di fraseggio questa edizione dice un pò poco...

Insomma, a me i progetti sulla carta e l'aggancio di validità basata sul documento analizzato al microscopio mi interessano, ma se poi non c'è l'interpretazione che mi strega, mi fa provare emozione si resta a mezza strada...

Solo un parere il mio, comunque...
________

Io sto aspettando a giorni questo:

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 3149020214725

Bezuidenhout sta facendo un eccellente lavoro nel sonatismo mozartiano: questa eventuale nuova integrale (chissa?) potrebbe essere finalmente l'edizione di riferimento con strumenti antichi... io sono ansioso di ascoltarlo....


_________________
Vito Buono
__________
Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
oppure
Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
... e tantissima musica!
realmassy
realmassy
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 5514
Data d'iscrizione : 25.04.10
Età : 44
Località : Leeds, UK

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da realmassy il Sab Nov 24 2012, 14:51

@Pazzoperilpianoforte ha scritto:
Io sto aspettando a giorni questo:

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 3149020214725

Bezuidenhout sta facendo un eccellente lavoro nel sonatismo mozartiano: questa eventuale nuova integrale (chissa?) potrebbe essere finalmente l'edizione di riferimento con strumenti antichi... io sono ansioso di ascoltarlo....

Si compra gli stessi dischi Vito!
Ho un paio di volumi delle sue sonate di Mozart, e sono le poche cose per 'piano' (fortepiano) solo che riesco ad ascoltare come ben sai.
E aspetto un secondo volume delle sonate per violino e fortepiano con la Mullejans :-)


_________________
Massimiliano e la sua STAX
pluto
pluto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 26101
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 62
Località : Genova

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da pluto il Sab Nov 24 2012, 18:46

@Pazzoperilpianoforte ha scritto:Voglio dire la mia, visto che Pluto mi chiama in causa ed io questa registrazione la posseggo in realtà (come potevate pensare non la conoscessi? Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 650957 Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 650957 ).

Volevo farti un assist ... Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 650957

Premesso che x il momento ho ascoltato solo la 5a e la 4a e il celebre 2o movimento della 7a (Vito non ho resistito) e quindi non sono assolutamente nella posizione di giudicare l'integrale, se devo giudicare da queste, non mi sembra che i movimenti siano particolarmente veloci, ma nemmeno troppo lenti. Molto buone si, sia come interpretazione sia come registrazione (splendidi i 2 piccoli timpani con una resa delle pelli esemplare); ma perdonatemi (ovviamente ognuno esprime un parere personale e quindi tutto è ben accetto) il pathos che mi trasmettono L'ediz di Karajan del 62/63 o Kleiber sia sulla 5a e soprattutto sulla 7a è ben altra cosa. Il crescendo di Kleiber in questo secondo movimento ti inchioda semplicemente alla poltrona - a me fa piangere. Non so come esprimerlo in altro modo

E la furia di Karajan e dello stesso Kleiber nella 5a, ma anche il dramma della condizione umana, mi sembrano di ben altro spessore.

Però mi piace molto. La trovo elegante e anch'io senza aver letto granché ho subito esclamato "una lettura molta barocca". Ma Beethoven era questo? Ho seri dubbi
Probabilmente molto meglio la 4a rispetto alle altre 2

Ovviamente puro parere personale e scusate se ho detto minkiate
Pazzoperilpianoforte
Pazzoperilpianoforte
Suonologo
Suonologo

Numero di messaggi : 5573
Data d'iscrizione : 12.01.09
Età : 52
Località : Firenze

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da Pazzoperilpianoforte il Sab Nov 24 2012, 20:17

Sono del tutto d'accordo con te...

la verità è che Beethoven non compone come tutti gli autori settecenteschi per gli strumenti a lui contemporanei, bensì per degli strumenti in parte "ideali". Ad esempio suonare Mozart con gli strumenti antichi rende maggiormente evidenti o più significative alcune soluzioni timbriche che con gli strumenti moderni si perdono (penso soprattutto ai concerti per piano ed orchestra, ma anche alle sonate per solo piano). Così non è per Beethoven: nelle sue composizioni l'uso degli strumenti antichi poco aggiunge alla comprensione del testo, al punto che spesso esecuzioni neoclassiche su strumenti accordati alla moderna possono sembrare ben più illuminanti... tantopiù nel caso di Beethoven per il quale il corpus interpretativo è sterminato e prevede interpreti di prima grandezza...

Ma non è un problema di approccio filologico o approccio tradizionale comunque... è un problema di arte interpretativa, e i grandi interpreti non nascono necessariamente tutti i giorni...


_________________
Vito Buono
__________
Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
oppure
Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
... e tantissima musica!
Pazzoperilpianoforte
Pazzoperilpianoforte
Suonologo
Suonologo

Numero di messaggi : 5573
Data d'iscrizione : 12.01.09
Età : 52
Località : Firenze

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da Pazzoperilpianoforte il Sab Nov 24 2012, 20:19

@realmassy ha scritto:..
E aspetto un secondo volume delle sonate per violino e fortepiano con la Mullejans :-)

Quelle mi mancano.... ma magari complice il tuo apprezzamento le compro... Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 999153


_________________
Vito Buono
__________
Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
oppure
Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
... e tantissima musica!
pluto
pluto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 26101
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 62
Località : Genova

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da pluto il Dom Nov 25 2012, 07:50

X tornare un momento all'integrale Beethoveniana, io adoro questo ciclo di Bernstein con la New York Philarmonica, splendida rimasterizzazione - Bernstein è un direttore che avevo sempre erroneamente snobbato ma che m'intriga sempre più. Mi pare proprio Vito mi avesse suggerito molto tempo fa di tenerlo d'occhio

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Sympho11

L'altro suo ciclo di Beethoven per DG e questa volta con i Wiener gode anch'esso di grande fama, x non parlare dei concerti x piano di Beethoven con Zimmerman o il suo ciclo di sinfonie di Mahler etc
Un direttore da tenere molto più in considerazione e da non trascurare

E se i membri anziani dei Wiener lo venerano ancora oggi, come ho letto da qualche parte, ci deve essere una buonissima ragione
archigius
archigius
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 3915
Data d'iscrizione : 22.04.10
Età : 40
Località : London - UK

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da archigius il Dom Nov 25 2012, 17:27

@Pazzoperilpianoforte ha scritto:Comunque tra gli interpreti "neoclassici" anche l'approccio di Abbado nella sua ultima registrazione è stato notevole e condotto tramite organici ridotti (e quindi tramite un equilibrio fiati/archi più vantaggioso per i primi rispetto alle orchestre di dimensioni tradizionali).

Credo che tu abbia citato la mia versione preferita, dovrebbe essere questa:

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 E2589e5c09a9


_________________
Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 I5yw7p
Sorgenti:  Digitube S-192, Chord MoJo, Cayin i5, Fiio X3 II Ampli: Violectric V200, Woo Audio 6 SE, Fiio E12 - Cuffie: Hifiman HE-1000, Oppo PM-3, Denon AH-D5000, Bose AE2, Koss KSC-75, Westone W60
archigius
archigius
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 3915
Data d'iscrizione : 22.04.10
Età : 40
Località : London - UK

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da archigius il Dom Nov 25 2012, 17:29

@pluto ha scritto:
L'altro suo ciclo di Beethoven per DG e questa volta con i Wiener gode anch'esso di grande fama, x non parlare dei concerti x piano di Beethoven con Zimmerman o il suo ciclo di sinfonie di Mahler etc
Un direttore da tenere molto più in considerazione e da non trascurare

E se i membri anziani dei Wiener lo venerano ancora oggi, come ho letto da qualche parte, ci deve essere una buonissima ragione

Mai sentito alle prese con Beethoven, sentito con Mahler e la sua interpretazione è molto simile a quella di Gergiev che io adoro.

E poi io quando guardo questa di Shostakovich mi diverto moltissimo, secondo me Bernstein era un gran personaggio:



Ultima modifica di archigius il Dom Nov 25 2012, 18:15, modificato 1 volta


_________________
Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 I5yw7p
Sorgenti:  Digitube S-192, Chord MoJo, Cayin i5, Fiio X3 II Ampli: Violectric V200, Woo Audio 6 SE, Fiio E12 - Cuffie: Hifiman HE-1000, Oppo PM-3, Denon AH-D5000, Bose AE2, Koss KSC-75, Westone W60
archigius
archigius
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 3915
Data d'iscrizione : 22.04.10
Età : 40
Località : London - UK

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da archigius il Dom Nov 25 2012, 18:06

@realmassy ha scritto:
Bene bene bene
Io una volta ascoltatao van immerseel non sono riuscito a tornare a karajan, spero mi perdoniate. Come dicevo qualche post piu' su l'unico che mi da quelle sensazioni, anche suonando con ostrumenti moderni, e' vanska

Massi mi citi qualcosa diretto da lui? Non lo conosco.


_________________
Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 I5yw7p
Sorgenti:  Digitube S-192, Chord MoJo, Cayin i5, Fiio X3 II Ampli: Violectric V200, Woo Audio 6 SE, Fiio E12 - Cuffie: Hifiman HE-1000, Oppo PM-3, Denon AH-D5000, Bose AE2, Koss KSC-75, Westone W60
Pazzoperilpianoforte
Pazzoperilpianoforte
Suonologo
Suonologo

Numero di messaggi : 5573
Data d'iscrizione : 12.01.09
Età : 52
Località : Firenze

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da Pazzoperilpianoforte il Dom Nov 25 2012, 18:17

@archigius ha scritto:

Credo che tu abbia citato la mia versione preferita, dovrebbe essere questa:
...

Io la conosco con questa copertina:

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 41anEO8ADxL._SL500_AA300_

CD pubblicato nel 2008, precedentemente pubblicato in DVD, registrazioni dal vivo del 2000-2001.


_________________
Vito Buono
__________
Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
oppure
Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
... e tantissima musica!
pluto
pluto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 26101
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 62
Località : Genova

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da pluto il Dom Nov 25 2012, 19:07

È la stessa. Quella di Archi e' la rimasterizzazione x la liquida in 24/96 su HDtracks
Poi c'è quella con i Wiener che alcuni preferiscono
IL BACHIANO
IL BACHIANO
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 241
Data d'iscrizione : 18.12.11
Località : Sondrio

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da IL BACHIANO il Lun Nov 26 2012, 10:22

@pluto ha scritto:
.................
ma perdonatemi (ovviamente ognuno esprime un parere personale e quindi tutto è ben accetto) il pathos che mi trasmettono L'ediz di Karajan del 62/63 o Kleiber sia sulla 5a e soprattutto sulla 7a è ben altra cosa. Il crescendo di Kleiber in questo secondo movimento ti inchioda semplicemente alla poltrona - a me fa piangere. Non so come esprimerlo in altro modo

Come non essere d'accordo: la Quinta e la Settima di Keiber anche per me sono assolutamente il non plus ultra (e qualche lacrima nell'Allegretto l'ho versata pure io...). Ma anche il crescendo della Quarta, nel primo tempo, quando dall'introduzione si passa all'Allegro, fa venire i brividi (meglio se visto in DVD)
Rimane il fatto che è bello poter passare da Mengelberg

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 B0c0e28175a4f38a0cdcfcc

(che interpreta l'agogica con assoluta libertà) a Hogwood che, per es, nell'ultimo tempo della Nona tira dritto nei recitativi dei violoncelli.

E, ritornando a Immerseel, il pezzo migliore di tutta la raccolta, per metterti di buon umore, è la Marcia Turca, in coda la secondo CD Laughing



_________________
Sorgente analogica: Michell Gyrodec / braccio Mørch / braccio autocostruito / Supex SDX1000 / Denon DL103 / PrePhono CEC PH53
Sorgente digitale: Onix SACD 15A
Amplificazione: Integrato BMC C1
Diffusori: Martin Logan Theos
pluto
pluto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 26101
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 62
Località : Genova

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da pluto il Lun Nov 26 2012, 10:41

Grande Giacomo!!! cheers cheers cheers

Mi sa che tu ed io, invece di comprare dischi, dovremmo cambiare tipo di investimento affraid affraid affraid

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Image235

****

Quello che dici è verissimo. Il bello della musica è che puoi passare dal più cialtrone degli interpreti al più sofisticato e affascinante, dall'edizione peggiore alla migliore qualitativamente etc e senza che ci si debba accapigliare; ma anzi il bello è proprio scambiarsi queste ns modeste impressioni d'ascolto e ti sono grato x aver segnalato Van Immerseel, xchè comunque costituisce x me un arricchimento culturale. Il fatto che poi alla fine del gioco ognuno di noi preferisca qualcos'altro è assolutamente irrilevante a mio avviso (e assolutamente normale). L'importante è avere allargato il range, avere conosciuto qualcosa di nuovo etc

Stasera mi sparo la tua segnalazione sulla Marcia Turca (facendo opportuna scorta preventiva di Kleenex Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 650957 Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 650957 Laughing Laughing )
pepe57
pepe57
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 5314
Data d'iscrizione : 11.06.09
Età : 61
Località : Milano

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da pepe57 il Mer Nov 28 2012, 11:18

@archigius ha scritto:

Massi mi citi qualcosa diretto da lui? Non lo conosco.

il cofanetto con le 9 sinfonie etichettta BIS.
Ne parlai tempo addietro, non ricordo quando però.
sunny sunny

Pietro
Pazzoperilpianoforte
Pazzoperilpianoforte
Suonologo
Suonologo

Numero di messaggi : 5573
Data d'iscrizione : 12.01.09
Età : 52
Località : Firenze

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da Pazzoperilpianoforte il Gio Nov 29 2012, 10:10

@pluto ha scritto:...
Quello che dici è verissimo. Il bello della musica è che puoi passare dal più cialtrone degli interpreti al più sofisticato e affascinante, dall'edizione peggiore alla migliore qualitativamente etc e senza che ci si debba accapigliare; ma anzi il bello è proprio scambiarsi queste ns modeste impressioni d'ascolto e ti sono grato x aver segnalato Van Immerseel, xchè comunque costituisce x me un arricchimento culturale. Il fatto che poi alla fine del gioco ognuno di noi preferisca qualcos'altro è assolutamente irrilevante a mio avviso (e assolutamente normale). L'importante è avere allargato il range, avere conosciuto qualcosa di nuovo etc
...

Sono molto d'accordo anch'io. Il mio voler "fare le pulci" alle nove sinfonie di van Immerseel non era motivato dallo sminuire la segnalazione del Bachiano, ma solo a inserire quella interpretazione all'interno di una mia scala di valori.

Io però sono forse un pò più rigido di voi... nel senso che secondo me esistono interpretazioni che lasciano una impronta nella storia e nella conoscenza dell'opera, esistono interpretazioni che pur non lasciando una impronta indelebile sono comunque ben fatte e rilevanti per vari motivi, esistono altre di cui francamente non se ne sentirebbe la necessità... e dalle quali penso bene che chiunque dovrebbe tenersi alla larga. Laughing Laughing

Per me quella di van Immerseel si situa nel secondo gruppo: non è né un capolavoro assoluto, né una edizione da evitare, giacché ha molti motivi di interesse, non ultimo molti movimenti perfettamente centrati e con ottimo suono, soprattuto i movimenti "agitati" e mordenti in tempo sostenuto. L'importanza di quella integrale è anche questa: aver dimostrato come sia possibile oggi da una orchestra di strumenti antichi suonati all'antica un suono in nulla inferiore a quello delle orchestre sinfoniche moderne, ed oltretutto per nulla perdente in maestosità e grandiosità. Il limite di quela integrale sono invece alcuni tempi lenti: sembrano ancora più lenti dello stacco di tempo adottato perché in parte sono privi di tensione interna del fraseggio, manca quel gioco di dinamiche e di rubato fondamentale per sostenerli espressivamente,e che hanno i grandi direttori... non credo che sia un problema tecnico dell'orchestra, francamente, ma un limite della fantasia direttoriale, che qui appare "scolastica" in rapporto ai due elementi che dicevo.

Comunque anche secondo me un disco che va conosciuto.
______________________

In questi giorni sto riascoltando la fantasia K475 di Mozart, veramente sensazionale per la struttura compositiva e per la liberta quasi improvvisativa della struttura. Nell'energia di alcune soluzioni sonore (oserei dire "orchestrali") e nella drammaticità sembra a tratti presagire certo pianismo beethoveniano... ve la riporto nella splendida esecuzione di Bezuidenhout:



Nella musica per tastiera e nella musica precedente Beethoven l'apporto della fiilologia è stato sensazionale, ed in queste pagine ascoltare le esecuzioni tradizionali neoclassiche sembra veramente un notevole impoverimento espressivo. La libertà agogica e l'estremizzazione espressiva dell'approccio filologico danno una contemporaneità a queste pagine che la scuola neoclassica (sempre attenta all'equilibrio e all'unitarietà) negava loro. Anche perché, occorre dire, in ambito tastieristico non sonomancati in questi ultimi anni eccellenti interpreti, che l'approccio esecutivo senza la grandezza dell'interprete non serve a nulla.

Per chi voglia riascoltare questa fantasia in disco, e magari allargare il proprio orizzonte sul Mozart tastieristico di approccio filologico (ma qui si parla di grandi musicisti, non solo di approcci interpretativi, voglio ripeterlo) segnalo sicuramente questi due dischi:

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 0093046749729-Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 412RTR1345L._SL500_AA300_

Ma bellissima anche l'interpretazione di Bilson all'interno della integrale delle sonate che vi ho segnalato più volte.


_________________
Vito Buono
__________
Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
oppure
Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
... e tantissima musica!
pluto
pluto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 26101
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 62
Località : Genova

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da pluto il Gio Nov 29 2012, 19:03

Grande Pazzo cheers

Ho già belle e capito che mi toccherà mettermi in caccia della roba di questo nome impronunciabile.
Bè visto che hai fatto 30, fa 31.

Segnala quando hai tempo e voglia i dischi di Bezui..etc etc che ritieni un must da ascoltare sunny x imparare a conoscerlo

Tks a nome di tutti
Pazzoperilpianoforte
Pazzoperilpianoforte
Suonologo
Suonologo

Numero di messaggi : 5573
Data d'iscrizione : 12.01.09
Età : 52
Località : Firenze

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da Pazzoperilpianoforte il Ven Nov 30 2012, 09:40

Al momento la discografia di Bezuidenhout non è enorme... comunque capisco i tuoi problemi con il suo nome, io ho impiegato mesi per cominciare a ricordarlo... erg

Sta portando avanti una integrale sonatistica mozartiana per Harmonia Mundi, che si sta imponendo come riferimento assoluto (per ora usciti solo tre volumi), e che ha il pregio di includere anche alcune tra le migliori variazioni. In uscita tra breve il quarto volume:

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 0093046749729-Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 0093046749828-Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 0093046749927



Sempre di Mozart ha inciso poi un disco di sonate per violino e tastiera (che non ho ancora ascoltato) ed un disco di concerti che a sentire gli stralci in internet sembra eccellente (e che tra pochi giorni avrò tra le mani):

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 0093046749422-Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 3149020214725

Come sempre, comunque, ottima qualità complessiva anche dal punto di vista audio per le registrazioni Harmonia Mundi.

Inoltre per Onix (sempre qualità sonora molto buona) ha inciso assieme alla ottima Mullova una bella interpretazione della sonata "a Kreutzer" del caro Ludovico van:

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 0880040405023

... questo almeno per il repertorio che a me più interessa... Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 285880


_________________
Vito Buono
__________
Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
oppure
Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
... e tantissima musica!
pluto
pluto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 26101
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 62
Località : Genova

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da pluto il Ven Nov 30 2012, 18:04

Grazie Vito x le belle segnalazioni. Molto interessante la sua intervista x chi parla inglese, dove dice che mentre si stava specializzando al conservatorio vicino a New York sullo Steinway, è rimasto folgorato dal Fortepiano e dalla sua capacità di arrivare prontamente allo Sturm und drang, nonostante l'estensione minore rispetto al pianoforte tradizionale.

Pensavo fosse più vecchio e di altra nazionalità (dal nome..) Tipo interessante. Una delle foto non gli rende giustizia, lo fa molto invecchiato
Pazzoperilpianoforte
Pazzoperilpianoforte
Suonologo
Suonologo

Numero di messaggi : 5573
Data d'iscrizione : 12.01.09
Età : 52
Località : Firenze

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da Pazzoperilpianoforte il Sab Dic 01 2012, 11:11

Più che altro credo che lo invecchiasse il sovrappeso: nelle prime due copertine è abbastanza rotondetto, per poi essere nelle foto degli ultimi due dischi in discreta forma... cura dimagrante imposta dal marketing?

In tutti i casi un musicista interessantissimo... ed anch'io condivido l'assoluta preminenza, in questo repertorio, delle qualità del fortepiano sul pianoforte moderno... anche se ci sono degli artisti che pur su pianoforte moderno hanno eseguito un eccellente Mozart... è vero come dice Bezuidenhout che l'uso del piano moderno, però, per questioni stilistiche costringe a tenere la dinamica contenuta e questo è un limite... unici pianisti a fare del tutto eccezione a questo discorso sono stati nell'ultimo secolo Gulda e lo Schiff degli ultimi 10 anni a teatro...


_________________
Vito Buono
__________
Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
oppure
Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
... e tantissima musica!
pluto
pluto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 26101
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 62
Località : Genova

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da pluto il Lun Dic 03 2012, 14:50

Ragazzi Pirogianni mi ha gentilmente omaggiato di un dischetto che non conoscevo e che mi è piaciuto moltissimo:

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Front10

Fondamentalmente 2 brani: La suite x organo, violino e cello in 4 movimenti e 6 pezzi x violino e organo (finora ho ascoltato la suite e i primi 2 pezzi)
La sarabande, cioè il 3° movimento della suite è semplicemente un capolavoro. Uno di quei brani che ti entrano subito in testa e ti domandi come hai fatto a non conoscerlo finora. Se vi capita dateci un orecchio sunny
Di Rheinberger avevo solo qualche brano sciolto nei CD con musiche x organo tipo Telarc etc

Piro vista la tua predilezione x lo strumento, xchè non mi segnali qualcosa con la tromba e organo?
piroGallo
piroGallo
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 6716
Data d'iscrizione : 23.12.08
Località : tra Monferrato e Langa

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da piroGallo il Lun Dic 03 2012, 17:48

@pluto ha scritto:

Piro vista la tua predilezione x lo strumento, xchè non mi segnali qualcosa con la tromba e organo?

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t10042p15-suggeritemi-musiche-da-organo-a-canne#240873

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 939343 Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 650957


_________________
Gianni

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Organo10

"L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
(William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

"Meno muggiti e più ruggiti"
(Autocitazione)
pluto
pluto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 26101
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 62
Località : Genova

Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 Empty Re: Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.)

Messaggio Da pluto il Lun Dic 03 2012, 18:12

Ricordavo il3d e la dissertazione Murray Koopman etc ma non mi ricordavo poi i 3/4 dischi che avevi segnalato subito all'inizio.
Anche xchè poi, cass, sei di un ermetismo che Ungaretti ti avrebbe fatto un monumento.... Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 650957 Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 650957

Vabbè meglio così, mi faccio un po' di ripasso.... Edizioni di classica su supporti vari (SACD, CD, Vinile, liquida ecc.) - Pagina 37 775355

    La data/ora di oggi è Lun Ott 19 2020, 17:55