Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...
Il Gazebo Audiofilo

Human Pleasure HI-END

    CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Jesko
    Jesko
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 269
    Data d'iscrizione : 10.01.14
    Località : Lucca

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da Jesko Lun Gen 20, 2014 5:19 pm

    Vorrei raccontare la mia esperienza sui cavi. In particolare cavi di potenza, ma credo si possa estendere anche a quelli di segnale e di rete, o corrente, o alimentazione, chiamiamoli come si preferisce.

    Ho un impianto che mi soddisfa, ho cambiato diversi componenti nel corso degli anni, ho avuto modo di provare e di ascoltare diverse combinazioni: elettroniche, cavi, diffusori. Fermo restando che la sorgente, l'amplificatore e i diffusori sono componenti fondamentali, nonchè indispensabili in un impianto audio -e ci mancherebbe altro-, devono, o meglio, dovrebbero essere di qualità indiscutibile per raggiungere il livello di "alta fedeltà", inteso come l'ascolto più vicino all'evento reale, dal vivo, ho appurato che gli elementi di connessione tra di loro, cioè i cosiddetti cavi e quando si nomina questa parola ci sentiamo in dovere di inchinarci alla loro grandezza, alla loro importanza, non sono così determinanti. Sono certamente importanti, ma non è indispensabile spendere cifre folli per avere una connessione all'altezza del nostro impianto, qualunque esso sia.
    Ho avuto la possibilità di provare interfacciamenti diversi, dal semplice cavo in rame ofc, e credo che ognuno di noi sappia di cosa sto parlando, da pochi euro al metro, al cavo griffato (non voglio fare nomi) e griffato bene, da qualche eurox1000 al metro. Cavi senza nome ma costruiti da persone competenti nella maniera più assoluta, laureati e padroni del fatto suo, che hanno usato materiale pregiato e costosissimo, rame XN, combinazioni rame purissimo (XN) e argento, rame tellurio, connettori in rame purissimo (il solito XN) placcato in rodio ecc.
    Bene. La mia esperienza è questa. Non ho notato delle differenze così eclatanti da giustificare esborsi "milionari" per l'acquisto di cavi di potenza. Certo non posso dire che tutti hanno "suonato" allo stesso modo, ma, almeno per quanto riguarda la mia esperienza, non ho notato grosse differenze tra un cavo ed una altro. Logicamente con gli stessi componenti "fondamentali" dell'impianto. Sorgente, analogica o digitale, amplificazione, integrato, pre e finale a due o più telai e diffusori.
    Adesso direte che non ho orecchio. Ho preferito un cavo artigianale di rame smaltato, composto da tre coppie di cavi di awg diverso e twistati tra loro, non terminati, ad un esoterico cavo da migliaia di euro di una marca famosissima terminato con forcelle pregiate placcate oro.

    So che scatenerò un putiferio, ma questa è la mia esperienza sui cavi di potenza. cheers 
    musso
    musso
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1565
    Data d'iscrizione : 20.04.13
    Località : Citta del Capo > Todi > Citta del Capo

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da musso Lun Gen 20, 2014 5:38 pm

    sono assolutamente d'accordo....sicuramente ci sono delle differenze tra cavi ma non sono assolutamente relative ai prezzi richiesti... applausi 


    _________________
    http://www.flickr.com/photos/guidodg/

    http://500px.com/guidodelgiudice

    Roon > KEF LS50W....iPhone/iPad > FiiO Q5s TC , HD600, KZ ZAX, WF-1000XM3 
    Desktop-TV - Adam Artist 5 and Sub 8
    Jesko
    Jesko
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 269
    Data d'iscrizione : 10.01.14
    Località : Lucca

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da Jesko Lun Gen 20, 2014 5:43 pm

    musso ha scritto:sono assolutamente d'accordo....sicuramente ci sono delle differenze tra cavi ma non sono assolutamente relative ai prezzi richiesti... applausi 


     CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 704751 
    musso
    musso
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1565
    Data d'iscrizione : 20.04.13
    Località : Citta del Capo > Todi > Citta del Capo

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da musso Lun Gen 20, 2014 5:49 pm

    questi per esempio...

    http://www.tnt-audio.com/clinica/triple_t_e.html

    ....li ho confrontati con molti cavi di prezzi a volte 50 volte superiori...non dico piu niente..  CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 939343 


    _________________
    http://www.flickr.com/photos/guidodg/

    http://500px.com/guidodelgiudice

    Roon > KEF LS50W....iPhone/iPad > FiiO Q5s TC , HD600, KZ ZAX, WF-1000XM3 
    Desktop-TV - Adam Artist 5 and Sub 8
    aircooled
    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 33195
    Data d'iscrizione : 20.12.08
    Località : AIRTECH

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da aircooled Lun Gen 20, 2014 6:14 pm

    non ti resta che provare qualche cavo da 100 miseri euros   CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 921419  diciamo alimentazione e interconnessione va  CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 650957


    _________________
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Dgm3x112
     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 941176


     
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Barras10
    non discutere mai con un idiota Laughing  altrimenti ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 630139
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 110 
    AIRTECH cell 3393521936 
    mail bertini63@virgilio.it
    iano
    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 13.02.10
    Età : 67
    Località : genova

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da iano Lun Gen 20, 2014 7:17 pm

    Caro Jesko,un saluto a te e anche a tutti gli altri,che è un pò che manco da questo forum sunny 
    Il tuo post è molto significativo di come a volte cambia il comune sentire fino a rivoltarsi di 180°,e in un tempo anche relativamente breve,visti i veloci e correnti tempi che viviamo.
    Qualche anno fà,non tanto, avresti scritto:mi darete del matto,ma a me i cavi sembra facciano una differenza significativa.
    Oggi invece,mutatis mutandis,scrivi:mi darete del matto,ma i cavi sono importanti sì,ma non così importanti.
    Che è la stesa cosa scritta in tempi diversi e quindi in forme diverse,ma che,per la proprietà commutativa,significa la stessa cosa. CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 775355 
    Io sono stato e continuo ad essere uno dei massimi peroratari della causa cavi e quindi posso ritenermi soddisfatto.
    Più genericamente un peroratore della causa:"ascolta con le orecchie,le tue,non quelle degli altri" e su questo mi pare che non hai bisogno di essere evangelizzato. CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 650957 
    Per quanto riguarda il costo dei cavi sono d'accordo con te,e quando è alto lo giustifico solo col possibile alto costo del materiale,caro quanto più è puro,cosa che all'ascolto fà la differenza.
    Non sono invece d'accordo sul valore aggiunto dei titoli di chi progetta un cavo.,se uno si fregia del titolo di scienziato allora dovrebbe conoscere e seguire la teoira,limitandosi a costruire un cavo,bi,massimo quadripolare,possibilmente di puro rame,o di puro argeto che sia,senza mischiare cavi e cavoli,perchè usare conduttori diversi non sembra teoricamente avere alcun vantaggio.
    Non escludo poi che esistano validi sperimentatori,meglio ancora se conoscono la teoria,che ottengano validi risultatti arrivando a dire qualcosa di nuovo nel campo dei cavi.
    Di solito però usano soluzioni non proprio ortodosse,ma vergognandosene.
    Così negano di farlo o ammantano le loro soluzioni eterodosse con fantasiose spiegazioni che dovremmo berci a quanto pare solo perchè loro hanno,o a volte solo usurpano,il titolo di scienziati.
    In effetti ti dico come la penso io.
    I cavi modoficano,nel bene e nel male, il segnale, in un modo che la teoria non spiega in modo esauriente,cioè non solo nei semplici termini di  una equalizzazione.
    O meglio,si tratta sempre di una equalizzazione,ma molto più complessa di quanto vogliamo credere.
    Così che effettivamente il cavo può diventare il cruccio o il gioco di ogni audiofilo.
    Una soluzione radicale al problema è quella di progettare i componenti  a partire dalla scelta del cavo.
    In effetti una volta le cose andavano così di fatto.
    Esisteva uno standard di fatto per il cavo,e molte apparecchiature vintage non acaso in effetti vanno a braccetto coi vecchi progetti di cavi,e questo in fondo non fà che confermare l'importanza dei cavi.

    Ciao,Sebastiano.
    aircooled
    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 33195
    Data d'iscrizione : 20.12.08
    Località : AIRTECH

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da aircooled Lun Gen 20, 2014 7:52 pm

    chi non muore si rilegge  CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 650957


    _________________
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Dgm3x112
     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 941176


     
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Barras10
    non discutere mai con un idiota Laughing  altrimenti ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 630139
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 110 
    AIRTECH cell 3393521936 
    mail bertini63@virgilio.it
    Jesko
    Jesko
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 269
    Data d'iscrizione : 10.01.14
    Località : Lucca

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da Jesko Lun Gen 20, 2014 8:24 pm

    Ciao Iano,
    un saluto anche a te. Ho scritto e lo ripeto, che questa è una mia idea, in quanto ho sperimentato sulla mia pelle, anzi meglio dire sulle mie orecchie che un cavo di fabbricazione americana, noto marchio dell'hiend, da 4000 euro o giù di lì, bello, con una calza quasi... sexy, con due scatolotti che ti facevano pensare "ma che ci sarà dentro? qualcosa di magico?" suonava bene, si, per carità, ma perchè era il mio lettore e il mio amplificatore e poi i miei duffusori a farlo, poi il mio cavo autocostruito che secondo le mie orecchie suonava... uguale! Che abbia un difetto uditivo? Può darsi, non voglio dire di no, ma sono stato contento di non piangere dietro a quel gioiello (per i 4000 euro...) e di tenermi il mio bel cavo rigido e bensuonante. Poi, che il rame 5N, 7N, 8N, 9N, 35N e così via che sia più puro non lo metto in dubbio, che costi più dell'oro o quasi, non lo metto in dubbio, che sia più "appetibile" perchè di elevata purezza non lo metto in dubbio. Ma non venite a dire a me che è tutto un altro mondo perchè per me non esiste.
    Ognuno la sua idea, ci mancherebbe altro!!! Del resto, chi si accontenta gode. Per quanto riguarda i cavi di alimentazione poi... qualcuno, non ricordo chi, ha detto giustamente che alcuni cavi da fanno sentire il "suono del rame". Ecco, sono d'accordo. Io desidero dentire il suono degli strumenti, della voce, non un suono artefatto, equalizzato al massimo, innaturale. Ma ti ripeto, questa è la mia idea.
    Poi ognuno la pensa come desidera.
    iano
    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 13.02.10
    Età : 67
    Località : genova

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da iano Lun Gen 20, 2014 8:34 pm

    aircooled ha scritto:chi non muore si rilegge  CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 650957
    Ciao Claudio sunny 
    In effetti qualcuno ha riletto qualche mi vecchio post sul forum e mi mandato una gradita mail.
    iano
    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 13.02.10
    Età : 67
    Località : genova

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da iano Lun Gen 20, 2014 8:46 pm

    Jesko ha scritto: Ma non venite a dire a me che è tutto un altro mondo perchè per me non esiste.
    Ognuno la sua idea, ci mancherebbe altro!!! Del resto, chi si accontenta gode. Per quanto riguarda i cavi di alimentazione poi... qualcuno, non ricordo chi, ha detto giustamente che alcuni cavi da fanno sentire il "suono del rame". Ecco, sono d'accordo. Io desidero dentire il suono degli strumenti, della voce, non un suono artefatto, equalizzato al massimo, innaturale. Ma ti ripeto, questa è la mia idea.
    Poi ognuno la pensa come desidera.
    In effetti al mio sentire è tutto un altro mondo,ma spesso in peggio,una volta passata la fascinazione della novità.
    Altre volte,e tutto sommato in modo inspiegabile, in meglio.
    Molto dipende anche da quello che uno chiede al proprio impianto,cavi compresi.
    Cioè dalla propria "filosofia di ascolto".
    La filosofia più gettonata è quella che l'impianto serve ad ascoltare al meglio la propria musica preferita.
    Ne esistono però di alternative minoritarie.
    A me l'impianto serve a far scoprire la vastità e varietà di un mondo musicale che i soli concerti dal vivo non riuscirebbero ad esaurire.
    In tal senso per me i cavi sono diventati fondamentali per raggiungere lo scopo.
    Non soddisfatto però dell'esistente e/o del loro prezzo,mi sono messo a costruirmeli.
    Per me è stato un divertimento in sè.
    E alla fine ho trovato i miei cavi,che soddisfano le mie aspettative.
    L'alternativa era andare sull'usato col compra e rivendi.
    Per alcuni può essere anche divertente.
    Che un cavo di poco prezzo possa battere un cavo milionario non mi sorprende per nulla.
    Tieni conto del fatto che uno dei motivi che determina il prezzo di un cavo è il fatto...che la gente vuole spendere di più.
    E naturalmente c'è sempre qualcuno che li accontenta.
    Per finire,così come sono capace di fare cavi soddisfacenti per me,usando la stessa arte possono farne anche di pessimi al mio sentire,ma in un caso o nell'altro,per quanto mi impegni,non riesco a costruirne da 4.000 euro.
    Arrivare a mille  potrei farcela impegnandomi usando conduttori pregiati.
    Però riesco a farmi bastare anche un centone e vivo felice.
    Quello che chiedo ai miei cavi è che vadano bene su qualunque impianto,con qualunque genere musicale,con software della qualità più varia.
    Se la varietà della musica che ascolto la trovo più facilmente con gli mp3,allora i cavi devono riuscire a farmi capire che la scarsa qualità del software è meno scarsa di quello che in genere si pensa.
    Uno degli errori più frequenti è quello di tendere al massimo della fedeltà,ammesso che sia possibile,anche quando tutto ciò va  poi a collidere con quelle che sono le nostre vere esigenze di partenza.
    E alla fine si verificano strane alchimie inattesse.
    Riprodurre mp3 con super impianti fà apparire la musica come penosamente mancante di qualcosa.
    Riprodurli con un compattino da 200 euro,sotituendogli i cavi in dotazione con cavi da 500 può risultare invece cosa ottimale.
    Però la cosa sembra assurda in sè e nessuno ci prova neanche a farlo.
    I cavi devono avere un costo congruente all'impianto,anche se non si sà bene come fanno quello che fanno e perchè costano quello che costano.
    Io preferisco usare le orecchie e dare i miei giudizi,esattamente come fai tu,e ovviamente i nostri pareri possono non coincidere del tutto e anche per questo è bello scambiarseli.
    aircooled
    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 33195
    Data d'iscrizione : 20.12.08
    Località : AIRTECH

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da aircooled Mar Gen 21, 2014 8:33 am

    In commercio esistono innumerevoli varietà di cavi audio, con prezzi che spaziano dai pochi euro sino a diverse migliaia. Sebbene sia innegabile che un cavo di scarsa qualità o di tipologia errata possa degradare la qualità del segnale audio trasmesso, il punto oltre il quale gli eventuali miglioramenti diventano inudibili e subentra l'autosuggestione rimane un punto controverso tra gli audiofili, gli esperti di elettronica e i produttori dei cavi.
     
    Sebbene anche tra le comunità degli audiofili emergano critiche verso i cavi di altissima qualità e costo, molti di loro ne fanno uso affermando di percepire udibilmente apprezzabili differenze. Secondo costoro, i cavi presentano determinate caratteristiche all'ascolto, che si confermano al variare dell'impianto Hi-Fi utilizzato. Essi affermano che alcuni cavi evidenziano la gamma bassa oppure quella alta, donano alla riproduzione audio una tonalità "calda" piuttosto che "fredda", incrementano la scena musicale in ampiezza o in profondità, danno una sensazione di "pulizia" o "trasparenza", eccetera. Molti di questi audiofili affermano di poter sfruttare queste ipotetiche proprietà per intervenire a correggere, minimizzare o enfatizzare le caratteristiche del suono prodotto delle loro catene audio, adattandole secondo le proprie esigenze di ascolto, tanto che non è infrequente sentire parlare di “suono dei cavi”. La loro teoria, in altre parole, è che i cavi si comportino elettricamente da equalizzatori, e che il loro effetto sia udibile.
     
    I detrattori dei cavi di altissima qualità affermano che in realtà i cavi si limitano a trasferire passivamente dei segnali elettrici da un componente all'altro dell'impianto Hi-Fi, pertanto la loro bontà non si estrinseca nel “suonare” quanto piuttosto nell'alterare il meno possibile il segnale trasferito. Partendo da questo assunto, si può coerentemente concludere che, al fine di ottimizzare le prestazioni di un buon impianto Hi-Fi, è sempre consigliabile utilizzare dei validi cavi, non necessariamente costosi, ma aventi caratteristiche sicuramente adeguate alla loro funzione, sia dal punto di vista elettrico che meccanico, e il più possibile corti.
     
    I produttori dei cavi di alta qualità, per promuovere i loro prodotti e giustificarne i costi di diversi ordini di grandezza superiori ai cavi generici, pongono l'attenzione su una serie di caratteristiche quali il grado di purezza del conduttore, l'esoticità dei materiali impiegati per conduttore ed isolante, la presenza nel cavo di filtri passivi, l'isolamento di ogni singolo filo conduttore del trefolo, eccetera. Vengono anche pubblicizzate affermazioni difficilmente riscontrabili come la direzionalità, ovvero la supposta capacità del cavo di avere migliori prestazioni se collegato in un verso piuttosto che nell'altro.
     
    Il conduttore elettrico maggiormente impiegato nella costruzione dei cavi audio è il rame, ma esistono anche cavi con conduttore in alluminio, argento, in fibra di carbonio, cavi ibridi, e, relativamente ai cavi ottici per l'audio digitale, in materiale plastico o fibra di vetro.
     
    Cavo di segnale
    Il cavo di segnale serve a trasportare il segnale musicale di un singolo canale dalla sorgente (cioè il lettore CD, il giradischi, ecc.) all'amplificatore stereo integrato oppure, nel caso di impianti più raffinati, al preamplificatore e da questo al finale di potenza.
     
    Il tipico cavo di segnale, come quello fornito a corredo dei vari apparecchi acquistabili presso i rivenditori di alta fedeltà, è composto da una coppia di cavi coassiali in rame contenuti in un'unica guaina, è terminato con appositi spinotti RCA contraddistinti dal colore rosso per il canale destro e bianco o nero per il canale sinistro. Cavi di migliore fattura, aventi isolamento e schermatura migliore e materiali meno soggetti a usura, possono essere acquistati a parte; si presentano in coppie fisicamente separate, hanno spesso un diametro rilevante, sono terminati con spinotti di qualità superiore e sono disponibili in più lunghezze.
     
    Poiché il segnale trasportato può essere molto debole (tensioni dell'ordine del volt e impedenze di diverse migliaia di Ohm), il cavo di segnale è realizzato in modo da preservare l'integrità del segnale evitando che interferenze esterne possano degradarlo o introdurvi del rumore. Per questo motivo, come detto, la tipologia costruttiva generalmente adottata per i cavi di segnale è quella coassiale in cui il conduttore centrale, rappresentante il polo positivo, viene circondato da un tubo isolante a sua volta racchiuso in una calza conduttiva rappresentante la massa che, fungendo da gabbia di faraday, protegge il conduttore centrale dalle interferenze esterne.
     
    Ove sia richiesta maggiore immunità ai disturbi, per esempio per collegamenti molto lunghi, in ambienti elettromagneticamente rumorosi o in presenza di segnali particolarmente deboli (ad esempio quelli dei microfoni), si preferisce utilizzare una linea bilanciata in cui l'informazione è trasmessa come differenza tra due poli simmetrici; la trasmissione di tale segnale richiede mezzi differenti, ovvero cavi schermati a coppia intrecciata e connettori appositi, ad esempio i connettori XLR.
     
    Cavo di potenza
    Il cavo di potenza è quello che connette l'amplificatore ai diffusori acustici.
     
    Può essere correttamente collegato sia terminato con i classici spinotti a banana (o di altro tipo), sia “a nudo” con i fili opportunamente spellati alle due estremità. È molto importante che venga rispettata la polarità del segnale audio, ovvero che le uscite dell'amplificatore (polo positivo e polo negativo) vengano collegate ai rispettivi ingressi dei diffusori acustici. Tipicamente, i cavi di potenza identificano i poli colorando differentemente le guaine o il materiale conduttore stesso.
     
    La tecnica costruttiva di questi cavi può variare dalla semplice piattina alle già citate “trecce multifilari”, ma non è rara da parte dei produttori l'esplorazione di soluzioni tecnologicamente più complesse e sofisticate, come il ricorso a filtri, materiali innovativi o configurazioni alternative.
     
    Cavo digitale
    Il cavo digitale è appositamente studiato per trasportare segnali in formato numerico, ed esiste di due diversi tipi: coassiale o ottico.
     
    A differenza di tutte le altre tipologie di cavo, il cavo digitale è in grado di trasferire segnali relativi a più canali contemporaneamente. Pertanto si distingue dai cavi di segnale, che hanno il medesimo aspetto esteriore, per il fatto che viene usato (e anche venduto) singolarmente.
     
    Il cavo ottico è di norma terminato con particolari connettori plastici chiamati TOSLINK e trasmette dalla sorgente al ricevitore (tipicamente un convertitore digitale-analogico o DAC) un segnale luminoso.
     
    Il cavo digitale coassiale trasferisce segnali di tipo elettrico. I puristi preferiscono il suono ottenuto attraverso l'uso dei cavi digitali coassiali, sebbene i cavi ottici presentino il vantaggio di essere immuni ai disturbi ed alle interferenze di natura elettrica, aspetto importante per collegamenti in ambienti elettromagneticamente rumorosi.
     
    Fatta salva qualche rara eccezione, i cavi di segnale e i cavi digitali coassiali, pur essendo terminati con gli stessi spinotti e pur garantendo un collegamento elettrico comunque funzionante, non possono considerarsi intercambiabili.
     
    Se per gli altri tipi di cavo audio esistono delle perplessità fra gli appassionati circa i loro benefici, soprattutto in rapporto al prezzo, i cavi digitali suscitano ancora più dubbi e discussioni: i detrattori sostengono che, una volta garantita una trasmissione corretta tra sorgente e destinazione del segnale, le caratteristiche del cavo siano ininfluenti ai fini della qualità della riproduzione, poiché il “contenuto” del segnale digitale composto da segnali discreti ("acceso" e "spento") non viene alterato. Di contro, i sostenitori ribattono sostenendo la superiorità del segnale trasmeso con collegamenti di qualità, portando in causa un fenomeno elettronico intrinseco ai segnali digitali, il jitter, nonostante quest'ultimo sia essenzialmente legato alle conversioni digitali analogiche e, quindi, in prima battuta alla precisione del clock del convertitore piuttosto che ai cavi di segnale.


    _________________
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Dgm3x112
     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 941176


     
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Barras10
    non discutere mai con un idiota Laughing  altrimenti ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 630139
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 110 
    AIRTECH cell 3393521936 
    mail bertini63@virgilio.it
    Jesko
    Jesko
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 269
    Data d'iscrizione : 10.01.14
    Località : Lucca

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da Jesko Mar Gen 21, 2014 8:54 am

    Grazie per l'eccellente risposta e complimenti per la cultura in materia. Vorrei dire che io non ho esperienza tecnica in merito, ma mi baso sull'ascolto. Sono certo che un cavo composto da materiali nobili ad elevata purezza sia in grado di trasferire il segnale in modo migliore rispetto ad un cavo costruito col solito materiale ma non di altrettanta purezza. Però, secondo me, e ripeto, secondo me, è come in Formula 1. Ci sono macchine "enormemente" migliori di altre che vincono e vanno più veloci. Ma stiamo parlando di centesimi di secondo, talvolta di millesimi.
    aircooled
    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 33195
    Data d'iscrizione : 20.12.08
    Località : AIRTECH

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da aircooled Mar Gen 21, 2014 9:10 am

    la purezza del materiale è un parametro ineressante ma non determinate per aumentare il fattore conducibilità in primis, comunque volendo andare in quella direzione più del fattore  purezza è interessante la "fusione" del rame, se in conduttore è OCC anche se non puro al limite della misurazione (7N) si hanno dei benefici
    vediamo ad occhio la differenza tra OFHC e OCC cominciando con il primo
    OFHC
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Rame2010
     
    OCC
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Rame2011
     
    vado a memoria quindi potrebbe esserci un piccolo errore sui numeri  CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 650957 
    in 1 metro di rame OFHC è composto da oltre 100.000 cristalli e altrettanti confini da oltrepassare, mentre nel solito metro in OCC nessun confine, poi se anche ci fosse qualche impurita...... chissenefrega  CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 650957 
    poi arriva il fattore geometria che cambia non poco le cose, e non ultimo il dielettrico con cui si riveste il cavo che anchesso influenza i parametri elettrici, andando oltre si può indagare anche i vari trattamenti elettronici a cui si può sottoporre un cavo
    poi c'è il fattore prezzo, ovvio che il cavo non sfugge a questo importatissimo fattore, è ampliamente risaputo che qualunque cosa abbia un costo modesto non funziona, per questo si fanno cavi in argento (  tyu )  ibridi oro/argento e addirittura tutti in oro che tra l'altro è pure un pessimo conduttore rispetto al rame

    fattore di conduzzione

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Chemic10


    _________________
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Dgm3x112
     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 941176


     
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Barras10
    non discutere mai con un idiota Laughing  altrimenti ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 630139
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 110 
    AIRTECH cell 3393521936 
    mail bertini63@virgilio.it
    Jesko
    Jesko
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 269
    Data d'iscrizione : 10.01.14
    Località : Lucca

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da Jesko Mar Gen 21, 2014 9:21 am

    Ho visto conduttori in argento, molto belli esteticamente, ma non so se sia un miglior conduttore rispetto al rame. L'oro poi, oltre a costare carissimo è appunto peggiore. Le forcelle e le banane che spesso sono in ottone, altro pessimo conduttore, placcate in oro servono solo per evitare l'ossidazione del terminale? Non sarebbe preferibile stagnarle? Ma forse il costo non sarebbe giustificato e la vista non appagata.
    Mi piacerebbe venirti a trovare per una bella chiaccherata "tecnica" e magari, perchè no, qualche ascolto accurato, chissà che non riesca a cambiare idea...
    aircooled
    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 33195
    Data d'iscrizione : 20.12.08
    Località : AIRTECH

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da aircooled Mar Gen 21, 2014 9:58 am

    la chiacchierata volentieri ma non sono tecnico  CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 650957 sono diventato cavaio  tyu solo come effetto collaterale di un altra ricerca  CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 775355 tornado ai cavi la stagnatura non è un buon consiglio, lo stagno è un materiale con poca conducibilità e molto sporco, dove possibile evitare di stagnare e se proprio non possiamo farne a meno usarne poco e possibilmente di ottima qualità, ergo per le forcelle meglio la doratura o meglio ancora il Rodio che è pure più resistente all'usura
    per l'ascolto benissimo ma non credere di trovare chissa quali differenze, o meglio grosse differenze si possono anche riscontrare ma per fare ciò si deve confrontare dei cavi che nascono volutamente sbagliati per essere diversi e quindi molto appetibili a primo acchito con cavi di costruzione diciamo standar, in questo modo le differenze possono anche essere di diverse grandezze, se invece andiamo su cavi bene costruiti le differenze si attenuano, ma questo non significa che non siano interessanti e a volte anche risolutive per migliorare l'ascolto, ovvio che l'impianto deve essere in condizioni di evidenziare queste differenze e non è cosi facile trovare impianti che non facciano da tappo non solo ai cavi


    _________________
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Dgm3x112
     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 941176


     
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Barras10
    non discutere mai con un idiota Laughing  altrimenti ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 630139
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 110 
    AIRTECH cell 3393521936 
    mail bertini63@virgilio.it
    Comfortably numb
    Comfortably numb
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 794
    Data d'iscrizione : 26.04.13
    Età : 62
    Località : Brunico (BZ)

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da Comfortably numb Mar Gen 21, 2014 10:21 am

    Mi sono interessato ultimamente ai cavi e da modesto dilettante la mia idea é questa: qualsiasi azienda seria credo sarebbe in grado di costruire un cavo che influisca il meno possibile sul suono dell'impianto. E qui sta l'inghippo: si costruiscono volutamente cavi attufati o brillanti o che gonfiano determinati spettri di frequenze, ecc. Questo per diversificare il mercato (altrimenti non camperebbero tutti, se tutti facessero cavi uguali). Il problema é a questo punto se ti compri un cavo non adatto all'impianto che possiedi e allora diventa critica. Io ho potuto accertare differenze notevoli tra cavi, anche se non "milionari" come l'oggetto di discussione visto che non me li posso permettere e sarebbero sprecati sul mio modesto impianto. Ancora maggiori le differenze in accoppiata (esempio alimentazione+ potenza).
    Correggetemi se sbaglio.....


    _________________
    Vincent CD-S1.1 - Cayin 220CU (modded) - Kudos X2
    DT 880 - DT 990
    Pioneer Pla35 - Sansui 6060 - Mordaunt Short MS10
    aircooled
    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 33195
    Data d'iscrizione : 20.12.08
    Località : AIRTECH

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da aircooled Mar Gen 21, 2014 10:26 am

    non sbagli, essere diversi paga  CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 650957 il cavo eccelso come qualsiasi altro apparecchio si può fare ma non è detto che poi abbia successo, la percentuale di impianti lineari è molto bassa e ancora di più gli appassionati che apprezzano la linearità ritenuta troppo spesso noiosa  sunny


    _________________
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Dgm3x112
     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 941176


     
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Barras10
    non discutere mai con un idiota Laughing  altrimenti ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 630139
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 110 
    AIRTECH cell 3393521936 
    mail bertini63@virgilio.it
    albertosi
    albertosi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1032
    Data d'iscrizione : 18.11.12
    Località : Firenze

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da albertosi Mar Gen 21, 2014 10:54 am

    aircooled ha scritto:la percentuale di impianti lineari è molto bassa e ancora di più gli appassionati che apprezzano la linearità ritenuta troppo spesso noiosa  sunny

     CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 921419 CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 921419 CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 921419 santa santa santa santa 
     CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 939343 CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 939343 aggiungerei neutri timbricamente e trasparenti. CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 999153 CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 588790 

    Troppo pallosi e impegnativi.

    Si può provare a fare un paio di alimentazioni per i finali con questi?
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 12488010


    _________________
    Io restai a chiedermi se l'imbecille ero io, che la vita la pigliavo tutta come un gioco, o se invece era lui che la pigliava come una condanna ai lavori forzati; o se lo eravamo tutti e due. (Il Perozzi, pensando al figlio)
    enzo66
    enzo66
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 979
    Data d'iscrizione : 09.09.13
    Età : 57
    Località : Savona

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da enzo66 Mar Gen 21, 2014 11:42 am

    aircooled ha scritto:la percentuale di impianti lineari è molto bassa e ancora di più gli appassionati che apprezzano la linearità ritenuta troppo spesso noiosa  sunny
     CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 704751  Tantissimi sentono e percepiscono un sistema lineare come poco dinamico.


    _________________
    sunny Ciao, Enzo sunny

    "Se le porte della percezione fossero sgombrate, ogni cosa apparirebbe com'è: infinita"   [William Blake]

    ....... CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 775355  "E scusate se è poco" CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 775355 ............    [Enzo66]
    aircooled
    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 33195
    Data d'iscrizione : 20.12.08
    Località : AIRTECH

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da aircooled Mar Gen 21, 2014 12:59 pm

    albertosi ha scritto:
    aircooled ha scritto:la percentuale di impianti lineari è molto bassa e ancora di più gli appassionati che apprezzano la linearità ritenuta troppo spesso noiosa  sunny

     CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 921419 CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 921419 CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 921419 santa santa santa santa 
     CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 939343 CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 939343 aggiungerei neutri timbricamente e trasparenti. CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 999153 CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 588790 

    Troppo pallosi e impegnativi.

    Si può provare a fare un paio di alimentazioni per i finali con questi?
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 12488010

    tutto si può fore, li sto usando per un super alimentatore per 2 nuovi ampli


    _________________
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Dgm3x112
     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 941176


     
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Barras10
    non discutere mai con un idiota Laughing  altrimenti ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 630139
    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 110 
    AIRTECH cell 3393521936 
    mail bertini63@virgilio.it
    lizard
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 10741
    Data d'iscrizione : 06.11.09
    Località : Augusta Taurinorum

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da lizard Mar Gen 21, 2014 2:39 pm

    raga..non dimentichiamo che oltre alla tipologia di conduttore,spine e dielettrico,quello che fa spesso la differenza è..

    ..la geometria..
    albertosi
    albertosi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1032
    Data d'iscrizione : 18.11.12
    Località : Firenze

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da albertosi Mar Gen 21, 2014 3:32 pm

    enzo66 ha scritto:
     CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 704751  Tantissimi sentono e percepiscono un sistema lineare come poco dinamico.

    Stiamo parlando un pò in teoria e quindi non è facile capirsi però secondo me è anche vero che la dinamica è fondamentale.
    E' presente nella musica dal vivo di qualsiasi genere e piuttosto difficile da riprodurre. Dipende anche dalla capacità di un sistema di riprodurre una certa estensione... ma lineare.
    Correggetemi se sbaglio, ma secondo me no dinamica no musica.


    _________________
    Io restai a chiedermi se l'imbecille ero io, che la vita la pigliavo tutta come un gioco, o se invece era lui che la pigliava come una condanna ai lavori forzati; o se lo eravamo tutti e due. (Il Perozzi, pensando al figlio)
    lizard
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 10741
    Data d'iscrizione : 06.11.09
    Località : Augusta Taurinorum

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da lizard Mar Gen 21, 2014 3:36 pm

    albertosi ha scritto:  secondo me no dinamica no musica.



     CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 704751 



    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 1_183_GeorgeClooney
    albertosi
    albertosi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1032
    Data d'iscrizione : 18.11.12
    Località : Firenze

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da albertosi Mar Gen 21, 2014 4:01 pm

    Io e Giorgio abbiamo molte cose in comune... apparte i soldi, le donne, il fascino, il nome... CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 95624 CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... 95624 

    Il motto non è proprio di prima mano ma lo usa il produttore delle mie elettroniche.... che son pure valvolari... è tutto dire!!


    _________________
    Io restai a chiedermi se l'imbecille ero io, che la vita la pigliavo tutta come un gioco, o se invece era lui che la pigliava come una condanna ai lavori forzati; o se lo eravamo tutti e due. (Il Perozzi, pensando al figlio)
    ispanico
    ispanico
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3294
    Data d'iscrizione : 18.08.11
    Età : 62
    Località : pr. di Padova

    CAVI MILIONARI?  LASCIAMO PERDERE... Empty Re: CAVI MILIONARI? LASCIAMO PERDERE...

    Messaggio Da ispanico Mar Gen 21, 2014 4:45 pm

    Io penso invece che prima di trattare l'argomento del "cavo" ci sia alla base di un buon impianto la sintonia tra gli apparati, per secondo il trattamento dell'ambiente a disposizione ed infine i cavi.
    Non è infrequente infatti trovare buone amalgama tra gli apparecchi di riproduzione ma una pessima collocazione in ambiente o uno scarso trattamento acustico e viceversa, credo sia inutile spendere una follia per i cavi se poi l'ambiente lascia a desiderare.
    Penso che se in ottimi impianti rilevatori sia abbastanza (per così dire) semplice cogliere sfumature tra un cavo e l'altro in impianti modesti o carenti sia difficile e un cavo vale l'altro, ci eravate cascati eh? nient'affatto pure in un impianto scarso (come il mio) si sente la differenza e non tra diversi cavi di potenza ma bensì tra quelli a cui io guardavo con maggior scetticismo...quello di alimentazione, minima spesa massima resa è stato il mio risultato e ne sono contento.

    Detto ciò mi piacerebbe ascoltare in quali termini sono le differenze tra cavi normali e quelli da qualche migliaio di €, sono quasi sicuro che non giustificano l'esborso, siano essi di segnale potenza, alimentazione o ....usb!

      La data/ora di oggi è Dom Mar 03, 2024 7:20 pm