Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5
Il Gazebo Audiofilo

Human Pleasure HI-END

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....


    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 27097
    Data d'iscrizione : 21.08.14

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da giaiant Mar Nov 03, 2020 4:29 pm

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 2016-567
    giaiant
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 27097
    Data d'iscrizione : 21.08.14
    Età : 61
    Località : GÖRZ

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da giaiant Gio Nov 05, 2020 4:04 pm

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 20201514


    _________________
    Spoiler:

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Rauche11
    .................il mio impianto....................
      www.ilgazeboaudiofilo.com/t37554p150-piccolo-aggiornamento-impianto
    giaiant
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 27097
    Data d'iscrizione : 21.08.14
    Età : 61
    Località : GÖRZ

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da giaiant Gio Nov 05, 2020 4:10 pm

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 20201515


    _________________
    Spoiler:

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Rauche11
    .................il mio impianto....................
      www.ilgazeboaudiofilo.com/t37554p150-piccolo-aggiornamento-impianto
    giaiant
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 27097
    Data d'iscrizione : 21.08.14
    Età : 61
    Località : GÖRZ

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da giaiant Sab Nov 07, 2020 9:50 pm

    AVANGUARDIA?IMPROVISSAZIONE?JAZZ?JAZZROCK?FREE?ALTERNATIVI?SCHIZZATI?GENIALI? 
    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 20201545


    _________________
    Spoiler:

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Rauche11
    .................il mio impianto....................
      www.ilgazeboaudiofilo.com/t37554p150-piccolo-aggiornamento-impianto
    giaiant
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 27097
    Data d'iscrizione : 21.08.14
    Età : 61
    Località : GÖRZ

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da giaiant Dom Nov 08, 2020 9:56 pm

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 20201558


    _________________
    Spoiler:

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Rauche11
    .................il mio impianto....................
      www.ilgazeboaudiofilo.com/t37554p150-piccolo-aggiornamento-impianto
    giaiant
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 27097
    Data d'iscrizione : 21.08.14
    Età : 61
    Località : GÖRZ

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da giaiant Lun Nov 09, 2020 10:20 pm

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 20201573


    _________________
    Spoiler:

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Rauche11
    .................il mio impianto....................
      www.ilgazeboaudiofilo.com/t37554p150-piccolo-aggiornamento-impianto
    giaiant
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 27097
    Data d'iscrizione : 21.08.14
    Età : 61
    Località : GÖRZ

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da giaiant Mar Nov 10, 2020 10:11 pm

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 20201587


    _________________
    Spoiler:

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Rauche11
    .................il mio impianto....................
      www.ilgazeboaudiofilo.com/t37554p150-piccolo-aggiornamento-impianto
    giaiant
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 27097
    Data d'iscrizione : 21.08.14
    Età : 61
    Località : GÖRZ

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da giaiant Sab Nov 21, 2020 4:28 pm

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 20201717
    solo e unico EP di 4 brani per questa band new wave post-punk del 1980  di New York tecnicamente una spanna sopra a tutti i gruppi del periodo( a parte "Pere Ubu")
    molto interessanti e validi nel loro genere.    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Thumbs10


    _________________
    Spoiler:

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Rauche11
    .................il mio impianto....................
      www.ilgazeboaudiofilo.com/t37554p150-piccolo-aggiornamento-impianto
    Vladz
    Vladz
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 345
    Data d'iscrizione : 17.04.17

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da Vladz Dom Lug 02, 2023 1:37 am

    giaiant ha scritto:dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 20201717
    solo e unico EP di 4 brani per questa band new wave post-punk del 1980  di New York tecnicamente una spanna sopra a tutti i gruppi del periodo( a parte "Pere Ubu")
    molto interessanti e validi nel loro genere.    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Thumbs10

    Thread interessantissimo.
    Purtroppo ho poco tempo per postare quello che ascolto ma seguirò con attenzione
    @mau
    @mau
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 553
    Data d'iscrizione : 10.09.21
    Località : Music first

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da @mau Mar Set 12, 2023 12:39 pm

    giaiant ha scritto:tanto per iniziare comincio con questo dai,inauguro così.
    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 625723
    dimentichiamoci la musica dei banco in questo disco"intimo" contano solo le parole 
    parole pesanti e parole che toccano.
    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 2019-414

    Non lo conoscevo dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 3734829163 grazie


    _________________
    La paura mangia l'anima  
    @mau
    @mau
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 553
    Data d'iscrizione : 10.09.21
    Località : Music first

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da @mau Mar Set 12, 2023 12:41 pm

    giaiant ha scritto:dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 20201514
     La maturità dello zio Frank dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 3734829163  Quanto ci manca la sua genialità dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 3538144151


    _________________
    La paura mangia l'anima  
    giaiant
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 27097
    Data d'iscrizione : 21.08.14
    Età : 61
    Località : GÖRZ

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da giaiant Gio Set 14, 2023 8:58 am

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Unnam402
    I Sonarsono un gruppo avant-progressive e post-minimal proveniente dalla Svizzera. Il loro nome sta per SONic ARchitecture, che allude alla loro intenzione di creare sculture sonore polimetriche e altamente strutturate. Nel 2012, hanno pubblicato il loro primo CDA Flaw of Naturesull'etichetta Ronin Rhythm Records di Nik Bärtsch, così come l'EP di quattro tracceSkeleton Groovee l'album live digitaleLive at Bazillus. I record Cuneiform hanno pubblicato il loro secondo CD completoStatic Motionnel 2014. Il loro terzo album Black Lightè stato registrato e mixato da David Bottrill e pubblicato da Cuneiform nel 2015 su CD e vinile. Consigliata da Henry Kaiser, la band ha chiesto a David Torn di produrre il loro prossimo album Vortex . David e l'ingegnere D. James Goodwin sono arrivati ​​a Zurigo il 14 febbraio 2017. In studio è diventato presto chiaro che Sonar con David Torn era una combinazione vincente e David ha finito per suonare su ogni traccia. L'album Vortex è stato pubblicato (su CD e vinile) il 30 marzo 2018 da RareNoiseRecords. David Torn ha anche infuso nuova energia nei concerti dei Sonar e insieme hanno suonato alcuni concerti in Svizzera e negli Stati Uniti. Il concerto del 24 maggio 2018 al Moods Jazz club di Zurigo è stato registrato e pubblicato come "Live at Moods" da 7d Media il 16 novembre 2018.

    Fondendo un'estetica minimale e rigorosa con la potenza di una rock band, i Sonar creano rituali sonori diversi da qualsiasi cosa tu abbia mai sentito prima. Con il loro approccio lento alla drammaturgia ed evitando le forme convenzionali, si concentrano sugli sforzi collettivi di gruppo e su un tipo più profondo di interazione tra i loro membri Stephan Thelen (chitarra), Bernhard Wagner (chitarra), Christian Kuntner (basso elettrico) e Manuel Pasquinelli (batteria).

    È musica, ma non come la conosci tu. Quasi tutto è diverso con Sonar: il suono, le armonie, i ritmi, l'intero concetto musicale. Il loro suono immediatamente riconoscibile è in parte dovuto alla speciale accordatura delle chitarre e del basso sui tritoni (Do / Fa# / Do / Fa# / Do / Fa#), un intervallo talvolta chiamato il "diavolo nella musica" ("diabolus in musica" ). Gran parte della loro musica viene suonata utilizzando solo gli armonici naturali di queste due note, creando così un microcosmo musicale armonicamente ambiguo che il gruppo chiama "armonici di tritono" e che evita i cliché musicali convenzionali. Anche i ritmi del gruppo sono altamente non convenzionali e di solito consistono in ritmi polimetrici multistrato e isoritmi in metri prevalentemente dispari.

    L'approccio "less is more" dei Sonar si riflette anche nella scelta dell'attrezzatura: la loro musica è sempre suonata dal vivo senza sequenziatori, loop o computer, utilizzando solo due chitarre, un basso, tre piccoli amplificatori e una batteria di base. Si sentono a proprio agio a suonare in un piccolo salotto come su un grande palco davanti a 1000 persone. Quasi priva di effetti (con solo un tocco di riverbero), la band fa questo per mantenere la musica il più chiara, diretta e immediata possibile. Sonar non si considera né opera come un insieme di solisti; piuttosto, i loro sforzi sono orientati a rendere la musica qualcosa di più della somma delle singole parti degli esecutori.

    Utilizzando armonie insolite e poliritmi complessi e stratificati, il gruppo mira infine a consentire ai propri ascoltatori di rivivere il mistero, il potere e la magia dell'ascolto della musica per la prima volta.


    _________________
    Spoiler:

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Rauche11
    .................il mio impianto....................
      www.ilgazeboaudiofilo.com/t37554p150-piccolo-aggiornamento-impianto
    giaiant
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 27097
    Data d'iscrizione : 21.08.14
    Età : 61
    Località : GÖRZ

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da giaiant Gio Set 14, 2023 9:04 am

    altro progetto del chitarrista dei SONAR (Stephan Thelen)
    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 D8vs3711


    _________________
    Spoiler:

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Rauche11
    .................il mio impianto....................
      www.ilgazeboaudiofilo.com/t37554p150-piccolo-aggiornamento-impianto
    giaiant
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 27097
    Data d'iscrizione : 21.08.14
    Età : 61
    Località : GÖRZ

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da giaiant Gio Set 14, 2023 9:12 am

    altro disco meritevole di un ascolto
    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Unnam403


    _________________
    Spoiler:

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Rauche11
    .................il mio impianto....................
      www.ilgazeboaudiofilo.com/t37554p150-piccolo-aggiornamento-impianto
    Erilich
    Erilich
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3188
    Data d'iscrizione : 26.02.20
    Età : 40
    Località : In quel dei "Botoli ringhiosi"

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da Erilich Gio Set 14, 2023 11:15 pm

    giaiant ha scritto:dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Unnam402
    I Sonarsono un gruppo avant-progressive e post-minimal proveniente dalla Svizzera. Il loro nome sta per SONic ARchitecture, che allude alla loro intenzione di creare sculture sonore polimetriche e altamente strutturate. Nel 2012, hanno pubblicato il loro primo CDA Flaw of Naturesull'etichetta Ronin Rhythm Records di Nik Bärtsch, così come l'EP di quattro tracceSkeleton Groovee l'album live digitaleLive at Bazillus. I record Cuneiform hanno pubblicato il loro secondo CD completoStatic Motionnel 2014. Il loro terzo album Black Lightè stato registrato e mixato da David Bottrill e pubblicato da Cuneiform nel 2015 su CD e vinile. Consigliata da Henry Kaiser, la band ha chiesto a David Torn di produrre il loro prossimo album Vortex . David e l'ingegnere D. James Goodwin sono arrivati ​​a Zurigo il 14 febbraio 2017. In studio è diventato presto chiaro che Sonar con David Torn era una combinazione vincente e David ha finito per suonare su ogni traccia. L'album Vortex è stato pubblicato (su CD e vinile) il 30 marzo 2018 da RareNoiseRecords. David Torn ha anche infuso nuova energia nei concerti dei Sonar e insieme hanno suonato alcuni concerti in Svizzera e negli Stati Uniti. Il concerto del 24 maggio 2018 al Moods Jazz club di Zurigo è stato registrato e pubblicato come "Live at Moods" da 7d Media il 16 novembre 2018.

    Fondendo un'estetica minimale e rigorosa con la potenza di una rock band, i Sonar creano rituali sonori diversi da qualsiasi cosa tu abbia mai sentito prima. Con il loro approccio lento alla drammaturgia ed evitando le forme convenzionali, si concentrano sugli sforzi collettivi di gruppo e su un tipo più profondo di interazione tra i loro membri Stephan Thelen (chitarra), Bernhard Wagner (chitarra), Christian Kuntner (basso elettrico) e Manuel Pasquinelli (batteria).

    È musica, ma non come la conosci tu. Quasi tutto è diverso con Sonar: il suono, le armonie, i ritmi, l'intero concetto musicale. Il loro suono immediatamente riconoscibile è in parte dovuto alla speciale accordatura delle chitarre e del basso sui tritoni (Do / Fa# / Do / Fa# / Do / Fa#), un intervallo talvolta chiamato il "diavolo nella musica" ("diabolus in musica" ). Gran parte della loro musica viene suonata utilizzando solo gli armonici naturali di queste due note, creando così un microcosmo musicale armonicamente ambiguo che il gruppo chiama "armonici di tritono" e che evita i cliché musicali convenzionali. Anche i ritmi del gruppo sono altamente non convenzionali e di solito consistono in ritmi polimetrici multistrato e isoritmi in metri prevalentemente dispari.

    L'approccio "less is more" dei Sonar si riflette anche nella scelta dell'attrezzatura: la loro musica è sempre suonata dal vivo senza sequenziatori, loop o computer, utilizzando solo due chitarre, un basso, tre piccoli amplificatori e una batteria di base. Si sentono a proprio agio a suonare in un piccolo salotto come su un grande palco davanti a 1000 persone. Quasi priva di effetti (con solo un tocco di riverbero), la band fa questo per mantenere la musica il più chiara, diretta e immediata possibile. Sonar non si considera né opera come un insieme di solisti; piuttosto, i loro sforzi sono orientati a rendere la musica qualcosa di più della somma delle singole parti degli esecutori.

    Utilizzando armonie insolite e poliritmi complessi e stratificati, il gruppo mira infine a consentire ai propri ascoltatori di rivivere il mistero, il potere e la magia dell'ascolto della musica per la prima volta.


    Bellissimo articolo, complimenti Gigante! fava

    Grazie mille per la segnalazione, dopo aver ascoltato mi procurerò qualche vinile. Happy1


    _________________
    "- Perché canti? - Per ammazzare il tempo. - Certo che possiedi un’arma micidiale!" (Fratelli Marx)


    "La follia di una persona è la realtà di un'altra":
    gianni60
    gianni60
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 865
    Data d'iscrizione : 02.07.11
    Età : 64
    Località : gattico ( no )

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da gianni60 Lun Ott 23, 2023 2:03 pm

    Consiglio Canto Stefano,della Fone,bellissimo e incisione spettacolare sopra la media Fone'
    carloc
    carloc
    Moderatore
    Moderatore

    Numero di messaggi : 35067
    Data d'iscrizione : 27.07.11
    Località : Busto Arsizio (Ex motociclista)

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da carloc Lun Ott 23, 2023 3:35 pm

    gianni60 ha scritto:Consiglio Canto Stefano,della Fone,bellissimo e incisione spettacolare sopra la media Fone'


    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 8012871014958_600


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

    https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

    https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
    Erilich
    Erilich
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3188
    Data d'iscrizione : 26.02.20
    Età : 40
    Località : In quel dei "Botoli ringhiosi"

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da Erilich Gio Nov 02, 2023 12:22 am

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Scree368

    https://content.suono.it/recensione-musica/rene-aubry-invites-sur-la-terre/

    Ascoltato sia in cuffia che con i diffusori un album che senza dubbio non lascia indifferenti.


    _________________
    "- Perché canti? - Per ammazzare il tempo. - Certo che possiedi un’arma micidiale!" (Fratelli Marx)


    "La follia di una persona è la realtà di un'altra":
    Alta Fedeltà
    Alta Fedeltà
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1953
    Data d'iscrizione : 02.02.18

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da Alta Fedeltà Mer Dic 13, 2023 9:49 pm

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Img_5810


    _________________
    La musica è come un origami: se la spieghi diventa un foglio.

    Ciao
    Marley
    fausto67
    fausto67
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 261
    Data d'iscrizione : 08.10.23
    Età : 57
    Località : reggio emilia

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da fausto67 Gio Dic 14, 2023 6:59 pm

    giaiant ha scritto:dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Unnam402
    I Sonarsono un gruppo avant-progressive e post-minimal proveniente dalla Svizzera. Il loro nome sta per SONic ARchitecture, che allude alla loro intenzione di creare sculture sonore polimetriche e altamente strutturate. Nel 2012, hanno pubblicato il loro primo CDA Flaw of Naturesull'etichetta Ronin Rhythm Records di Nik Bärtsch, così come l'EP di quattro tracceSkeleton Groovee l'album live digitaleLive at Bazillus. I record Cuneiform hanno pubblicato il loro secondo CD completoStatic Motionnel 2014. Il loro terzo album Black Lightè stato registrato e mixato da David Bottrill e pubblicato da Cuneiform nel 2015 su CD e vinile. Consigliata da Henry Kaiser, la band ha chiesto a David Torn di produrre il loro prossimo album Vortex . David e l'ingegnere D. James Goodwin sono arrivati ​​a Zurigo il 14 febbraio 2017. In studio è diventato presto chiaro che Sonar con David Torn era una combinazione vincente e David ha finito per suonare su ogni traccia. L'album Vortex è stato pubblicato (su CD e vinile) il 30 marzo 2018 da RareNoiseRecords. David Torn ha anche infuso nuova energia nei concerti dei Sonar e insieme hanno suonato alcuni concerti in Svizzera e negli Stati Uniti. Il concerto del 24 maggio 2018 al Moods Jazz club di Zurigo è stato registrato e pubblicato come "Live at Moods" da 7d Media il 16 novembre 2018.

    Fondendo un'estetica minimale e rigorosa con la potenza di una rock band, i Sonar creano rituali sonori diversi da qualsiasi cosa tu abbia mai sentito prima. Con il loro approccio lento alla drammaturgia ed evitando le forme convenzionali, si concentrano sugli sforzi collettivi di gruppo e su un tipo più profondo di interazione tra i loro membri Stephan Thelen (chitarra), Bernhard Wagner (chitarra), Christian Kuntner (basso elettrico) e Manuel Pasquinelli (batteria).

    È musica, ma non come la conosci tu. Quasi tutto è diverso con Sonar: il suono, le armonie, i ritmi, l'intero concetto musicale. Il loro suono immediatamente riconoscibile è in parte dovuto alla speciale accordatura delle chitarre e del basso sui tritoni (Do / Fa# / Do / Fa# / Do / Fa#), un intervallo talvolta chiamato il "diavolo nella musica" ("diabolus in musica" ). Gran parte della loro musica viene suonata utilizzando solo gli armonici naturali di queste due note, creando così un microcosmo musicale armonicamente ambiguo che il gruppo chiama "armonici di tritono" e che evita i cliché musicali convenzionali. Anche i ritmi del gruppo sono altamente non convenzionali e di solito consistono in ritmi polimetrici multistrato e isoritmi in metri prevalentemente dispari.

    L'approccio "less is more" dei Sonar si riflette anche nella scelta dell'attrezzatura: la loro musica è sempre suonata dal vivo senza sequenziatori, loop o computer, utilizzando solo due chitarre, un basso, tre piccoli amplificatori e una batteria di base. Si sentono a proprio agio a suonare in un piccolo salotto come su un grande palco davanti a 1000 persone. Quasi priva di effetti (con solo un tocco di riverbero), la band fa questo per mantenere la musica il più chiara, diretta e immediata possibile. Sonar non si considera né opera come un insieme di solisti; piuttosto, i loro sforzi sono orientati a rendere la musica qualcosa di più della somma delle singole parti degli esecutori.

    Utilizzando armonie insolite e poliritmi complessi e stratificati, il gruppo mira infine a consentire ai propri ascoltatori di rivivere il mistero, il potere e la magia dell'ascolto della musica per la prima volta.
    l'ho ascoltato su yt . sembra quasi una versione elettronica del solito jazz
    giaiant
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 27097
    Data d'iscrizione : 21.08.14
    Età : 61
    Località : GÖRZ

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da giaiant Gio Dic 14, 2023 8:02 pm

    fausto67 ha scritto:
    giaiant ha scritto: 
    I Sonarsono un gruppo avant-progressive e post-minimal proveniente dalla Svizzera. Il loro nome sta per SONic ARchitecture, che allude alla loro intenzione di creare sculture sonore polimetriche e altamente strutturate. Nel 2012, hanno pubblicato il loro primo CDA Flaw of Naturesull'etichetta Ronin Rhythm Records di Nik Bärtsch, così come l'EP di quattro tracceSkeleton Groovee l'album live digitaleLive at Bazillus. I record Cuneiform hanno pubblicato il loro secondo CD completoStatic Motionnel 2014. Il loro terzo album Black Lightè stato registrato e mixato da David Bottrill e pubblicato da Cuneiform nel 2015 su CD e vinile. Consigliata da Henry Kaiser, la band ha chiesto a David Torn di produrre il loro prossimo album Vortex . David e l'ingegnere D. James Goodwin sono arrivati ​​a Zurigo il 14 febbraio 2017. In studio è diventato presto chiaro che Sonar con David Torn era una combinazione vincente e David ha finito per suonare su ogni traccia. L'album Vortex è stato pubblicato (su CD e vinile) il 30 marzo 2018 da RareNoiseRecords. David Torn ha anche infuso nuova energia nei concerti dei Sonar e insieme hanno suonato alcuni concerti in Svizzera e negli Stati Uniti. Il concerto del 24 maggio 2018 al Moods Jazz club di Zurigo è stato registrato e pubblicato come "Live at Moods" da 7d Media il 16 novembre 2018.

    Fondendo un'estetica minimale e rigorosa con la potenza di una rock band, i Sonar creano rituali sonori diversi da qualsiasi cosa tu abbia mai sentito prima. Con il loro approccio lento alla drammaturgia ed evitando le forme convenzionali, si concentrano sugli sforzi collettivi di gruppo e su un tipo più profondo di interazione tra i loro membri Stephan Thelen (chitarra), Bernhard Wagner (chitarra), Christian Kuntner (basso elettrico) e Manuel Pasquinelli (batteria).

    È musica, ma non come la conosci tu. Quasi tutto è diverso con Sonar: il suono, le armonie, i ritmi, l'intero concetto musicale. Il loro suono immediatamente riconoscibile è in parte dovuto alla speciale accordatura delle chitarre e del basso sui tritoni (Do / Fa# / Do / Fa# / Do / Fa#), un intervallo talvolta chiamato il "diavolo nella musica" ("diabolus in musica" ). Gran parte della loro musica viene suonata utilizzando solo gli armonici naturali di queste due note, creando così un microcosmo musicale armonicamente ambiguo che il gruppo chiama "armonici di tritono" e che evita i cliché musicali convenzionali. Anche i ritmi del gruppo sono altamente non convenzionali e di solito consistono in ritmi polimetrici multistrato e isoritmi in metri prevalentemente dispari.

    L'approccio "less is more" dei Sonar si riflette anche nella scelta dell'attrezzatura: la loro musica è sempre suonata dal vivo senza sequenziatori, loop o computer, utilizzando solo due chitarre, un basso, tre piccoli amplificatori e una batteria di base. Si sentono a proprio agio a suonare in un piccolo salotto come su un grande palco davanti a 1000 persone. Quasi priva di effetti (con solo un tocco di riverbero), la band fa questo per mantenere la musica il più chiara, diretta e immediata possibile. Sonar non si considera né opera come un insieme di solisti; piuttosto, i loro sforzi sono orientati a rendere la musica qualcosa di più della somma delle singole parti degli esecutori.

    Utilizzando armonie insolite e poliritmi complessi e stratificati, il gruppo mira infine a consentire ai propri ascoltatori di rivivere il mistero, il potere e la magia dell'ascolto della musica per la prima volta.
    l'ho ascoltato su yt . sembra quasi una versione elettronica del solito jazz
    santa se lo dici tu.....


    _________________
    Spoiler:

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Rauche11
    .................il mio impianto....................
      www.ilgazeboaudiofilo.com/t37554p150-piccolo-aggiornamento-impianto
    giaiant
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 27097
    Data d'iscrizione : 21.08.14
    Età : 61
    Località : GÖRZ

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da giaiant Lun Dic 18, 2023 9:57 pm

    I Massacre si sono formati a New York City nel 1980, dopo che il chitarrista britannico Fred Frith si era trasferito lì in seguito alla scomparsa della sua ex band, gli Henry Cow. Dopo aver incontrato il bassista dei Material Bill Laswell e il batterista Fred Maher, la band registrò un singolo disco nel 1981 prima di sciogliersi. E l'hanno fatto alla grande: i brani di Killing Time rappresentano uno dei migliori risultati possibili per il concetto di power trio nel centro di New York dei primi anni '80. Prendendo spunto dalla no wave, la musica dei Massacre aveva un ritmo generalmente caotico e vertiginoso, concentrando le considerevoli abilità musicali di ogni membro su "melodie" frastagliate e stridule. e un attacco spigoloso ma sfocato. Parte della musica sembra improvvisata (ricorda i primi live degli Henry Cow, o anche i King Crimson della metà degli anni '70), ma il ritmo non vacilla mai; lo slancio non scende mai al di sotto di un rombo minaccioso.
    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Pe0bpg10

    Basta dire che i Massacre non sono per i deboli di cuore (o musicalmente conservatori)


    _________________
    Spoiler:

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Rauche11
    .................il mio impianto....................
      www.ilgazeboaudiofilo.com/t37554p150-piccolo-aggiornamento-impianto
    lalosna
    lalosna
    Moderatore
    Moderatore

    Numero di messaggi : 5302
    Data d'iscrizione : 19.08.12
    Età : 62
    Località : Cit Türin

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da lalosna Lun Dic 18, 2023 11:08 pm

    giaiant ha scritto:I Massacre si sono formati a New York City nel 1980, dopo che il chitarrista britannico Fred Frith si era trasferito lì in seguito alla scomparsa della sua ex band, gli Henry Cow. Dopo aver incontrato il bassista dei Material Bill Laswell e il batterista Fred Maher, la band registrò un singolo disco nel 1981 prima di sciogliersi. E l'hanno fatto alla grande: i brani di Killing Time rappresentano uno dei migliori risultati possibili per il concetto di power trio nel centro di New York dei primi anni '80. Prendendo spunto dalla no wave, la musica dei Massacre aveva un ritmo generalmente caotico e vertiginoso, concentrando le considerevoli abilità musicali di ogni membro su "melodie" frastagliate e stridule. e un attacco spigoloso ma sfocato. Parte della musica sembra improvvisata (ricorda i primi live degli Henry Cow, o anche i King Crimson della metà degli anni '70), ma il ritmo non vacilla mai; lo slancio non scende mai al di sotto di un rombo minaccioso.
    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Pe0bpg10

    Basta dire che i Massacre non sono per i deboli di cuore (o musicalmente conservatori)

    Bravo Gigante, questo è un gran disco oggi praticamente sconosciuto  applausi


    _________________
    Cërea...
    JacksonPollock
    JacksonPollock
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5232
    Data d'iscrizione : 25.08.17
    Età : 43
    Località : Località

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da JacksonPollock Mar Dic 19, 2023 9:19 am

    Nella apparente "casualità" delle composizioni ci ritrovo trovo tante sonorità klezmer.
    Del resto alcuni dei membri fanno parte anche della cricchetta di Zorn.

    L'ultimo loro album l'ha prodotto proprio lui.
    unkle
    unkle
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 364
    Data d'iscrizione : 22.06.12

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da unkle Gio Feb 08, 2024 11:32 am

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Img_2011

    arrivato fresco fresco proprio ora, lo avevo ai suoi tempi in cassetta, poi in cd, in liquida ed ora anche in vinile, il disco simbolo dell'indie (emo) '90
    RockOnlyRare
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 8435
    Data d'iscrizione : 18.05.12
    Età : 69
    Località : Milano

    dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Empty Re: dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare....

    Messaggio Da RockOnlyRare Mar Feb 13, 2024 9:26 am

    fausto67 ha scritto:
    giaiant ha scritto:dischi belli, dischi meritevoli, dischi curiosi, dischi... per cui vale la pena mettersi lì ad ascoltare.... - Pagina 5 Unnam402
    I Sonarsono un gruppo avant-progressive e post-minimal proveniente dalla Svizzera. Il loro nome sta per SONic ARchitecture, che allude alla loro intenzione di creare sculture sonore polimetriche e altamente strutturate. Nel 2012, hanno pubblicato il loro primo CDA Flaw of Naturesull'etichetta Ronin Rhythm Records di Nik Bärtsch, così come l'EP di quattro tracceSkeleton Groovee l'album live digitaleLive at Bazillus. I record Cuneiform hanno pubblicato il loro secondo CD completoStatic Motionnel 2014. Il loro terzo album Black Lightè stato registrato e mixato da David Bottrill e pubblicato da Cuneiform nel 2015 su CD e vinile. Consigliata da Henry Kaiser, la band ha chiesto a David Torn di produrre il loro prossimo album Vortex . David e l'ingegnere D. James Goodwin sono arrivati ​​a Zurigo il 14 febbraio 2017. In studio è diventato presto chiaro che Sonar con David Torn era una combinazione vincente e David ha finito per suonare su ogni traccia. L'album Vortex è stato pubblicato (su CD e vinile) il 30 marzo 2018 da RareNoiseRecords. David Torn ha anche infuso nuova energia nei concerti dei Sonar e insieme hanno suonato alcuni concerti in Svizzera e negli Stati Uniti. Il concerto del 24 maggio 2018 al Moods Jazz club di Zurigo è stato registrato e pubblicato come "Live at Moods" da 7d Media il 16 novembre 2018.

    Fondendo un'estetica minimale e rigorosa con la potenza di una rock band, i Sonar creano rituali sonori diversi da qualsiasi cosa tu abbia mai sentito prima. Con il loro approccio lento alla drammaturgia ed evitando le forme convenzionali, si concentrano sugli sforzi collettivi di gruppo e su un tipo più profondo di interazione tra i loro membri Stephan Thelen (chitarra), Bernhard Wagner (chitarra), Christian Kuntner (basso elettrico) e Manuel Pasquinelli (batteria).

    È musica, ma non come la conosci tu. Quasi tutto è diverso con Sonar: il suono, le armonie, i ritmi, l'intero concetto musicale. Il loro suono immediatamente riconoscibile è in parte dovuto alla speciale accordatura delle chitarre e del basso sui tritoni (Do / Fa# / Do / Fa# / Do / Fa#), un intervallo talvolta chiamato il "diavolo nella musica" ("diabolus in musica" ). Gran parte della loro musica viene suonata utilizzando solo gli armonici naturali di queste due note, creando così un microcosmo musicale armonicamente ambiguo che il gruppo chiama "armonici di tritono" e che evita i cliché musicali convenzionali. Anche i ritmi del gruppo sono altamente non convenzionali e di solito consistono in ritmi polimetrici multistrato e isoritmi in metri prevalentemente dispari.

    L'approccio "less is more" dei Sonar si riflette anche nella scelta dell'attrezzatura: la loro musica è sempre suonata dal vivo senza sequenziatori, loop o computer, utilizzando solo due chitarre, un basso, tre piccoli amplificatori e una batteria di base. Si sentono a proprio agio a suonare in un piccolo salotto come su un grande palco davanti a 1000 persone. Quasi priva di effetti (con solo un tocco di riverbero), la band fa questo per mantenere la musica il più chiara, diretta e immediata possibile. Sonar non si considera né opera come un insieme di solisti; piuttosto, i loro sforzi sono orientati a rendere la musica qualcosa di più della somma delle singole parti degli esecutori.

    Utilizzando armonie insolite e poliritmi complessi e stratificati, il gruppo mira infine a consentire ai propri ascoltatori di rivivere il mistero, il potere e la magia dell'ascolto della musica per la prima volta.
    l'ho ascoltato su yt . sembra quasi una versione elettronica del solito jazz

    Se qualcuno fosse interessato si possono ascoltare "gratis" su bandcamp o acquistare a cifre contenute. Li sto ascoltando adesso sono curioso. Ps su qobuz "ovviamente" non ci sono (perlomeno non li ho trovati)
    .
    https://sonar-band.bandcamp.com/album/a-flaw-of-nature


    _________________
    http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

    https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

    (ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.

      La data/ora di oggi è Lun Giu 24, 2024 2:33 pm