Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

mantraone
mantraone
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 788
Data d'iscrizione : 17.12.16
Età : 53
Località : Bologna

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da mantraone il Ven Ott 11 2019, 23:55

premetto che si tratta di un post che creo per spirito di cazzeggio però mi incuriosisce il vostro parere.

partiamo da questo video, dove Michael mostra il suo arsenale audiofilo e vinilico.

vi confesso che il "newyorchese" non lo comprendo a fondo, però lo trovo spassoso soprattutto quanto fa 2 buffissime imitazioni la prima di Bob Dylan e l'altra dell'audiofilo russo che non credeva che il vinile suonasse meglio del CD...  Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale 775355 Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale 775355
Beh insomma visto e ascoltato altri suoi video dove compara il suo spaventoso giradischi con CD e altri "girapadelle" 

Riassumo qui...

Giradischi:
Continuum Audio Labs Caliburn completo di alimentatore e tavolo flottante
90.000 Euro

Braccio:
Swedish Analog Technologies
30.000 $
rece TNT riporta "solo" 11.200 Euro

Testina:
Lyra Etna
8600 Euro

pre-phono:
CH precision P1
31.000 Euro

Totale circa 140.000 Euro, per giradischi, braccio, testina e pre-phono

confrontato con un setup digitale composto essenzialmente da un streamer DAC Moon 780D v2  dal misero valore di 15.000 Euro???? affraid affraid
La comparazione andrebbe fatta con oggetti tipo Esoteric o MBL top di gamma e visto il budget stellare comprensivo di Master Clock esterno.... o mi sbaglio?

Esiste un video o una recensione che compara le 2 tecnologie?

Personalmente la cosa che più mi ha impressionato quest'anno a Monaco è stata la dimostrazione in DSD multicanale della Merging Nadac con DAC e Master Clock (solo quello costava 60.000 Euro) ma l'effetto era impressionante, il senso di riproduzione era sparito, la sala era grande, direi ameno profonda 12-15 metri larga 10 e alta più di 3-4 metri, il classico salone da conferenze. Riproducevano registrazioni in DSD, tra le quali anche una fatta a Bologna, la mia città, con l'orchestra del Teatro Comunale nella sala della Biblioteca dell'Archiginnasio se ricordo bene. Veramente a bocca aperta, sembrava che anche l'acustica della sala fosse riprodotta.

Da quello che posso capire, il vero salto di qualità del sistema analogico è il braccio della SAT, anche nella recensione su TNT audio sembra essere un prodotto molto speciale....Dettaglio, dinamica e velocità ai massimi livelli mantenendo grande coerenza e musicalità e questo si percepisce perfino su youtube,

ora... a voi i commenti e le vostre esperienze di comparazione.... ovviamente solo se ai massimi livelli.... Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale 650957 Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale 650957 Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale 650957





... detto questo, nel mio sistema cercherò di migliorare la catena analogica... e spero di portarla a superare quella digitale che a casa mia al momento suona sensibilmente meglio del giradischi... Embarassed Embarassed Embarassed


_________________
/Living Voice IBX-R2/Leben CS-600/Rega Planar P3/Rega Aria/Goldring 2300/Aqua La Scala Mk2 Optologic/Roon Core PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/SOtM sMS 200 network player/Audioquest DragonFly Cobalt/ Creative Aurvana live 2 mod Spirit Labs/AKG k7XX/Cavi Audioquest Rocket88 e Water/Cavo USB Wireworld Platinum
JacksonPollock
JacksonPollock
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1900
Data d'iscrizione : 25.08.17
Età : 91
Località : Località

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da JacksonPollock il Sab Ott 12 2019, 10:14

spero di portarla a superare quella digitale

Nulla supererà nulla... 
Suoneranno sempre diverse.

Quanti vinili hai?
mantraone
mantraone
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 788
Data d'iscrizione : 17.12.16
Età : 53
Località : Bologna

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da mantraone il Sab Ott 12 2019, 12:58

@JacksonPollock ha scritto:

Nulla supererà nulla... 
Suoneranno sempre diverse.

Quanti vinili hai?

beh... non lo so, se ascolto uno strumento acustico la riproduzione nella catena analogica pare più simile a quell'esperienza sonora e musicale.

avevo circa 400 Vinili, ma poi dopo un trasloco ne ho venduti circa la metà quando passai all'HT... ora smantellato l'HT e ritornato all'amato ascolto stereofonico sto rapidamente risalendo.... hihihihi Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale 775355 Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale 775355

se trovi una mezz'oretta guardati il video di Fremer, comunque la si pensi, è uno spasso.... racconta una serie di aneddoti molto divertenti, mostra le copie autografate dei suoi vinili...


_________________
/Living Voice IBX-R2/Leben CS-600/Rega Planar P3/Rega Aria/Goldring 2300/Aqua La Scala Mk2 Optologic/Roon Core PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/SOtM sMS 200 network player/Audioquest DragonFly Cobalt/ Creative Aurvana live 2 mod Spirit Labs/AKG k7XX/Cavi Audioquest Rocket88 e Water/Cavo USB Wireworld Platinum
Franz84
Franz84
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 205
Data d'iscrizione : 23.02.18

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da Franz84 il Sab Ott 12 2019, 21:06

In altro post ho provato ad esprimere il mio parere in merito e sono stato insultato da un forumer,successivamente sospeso 😏😏 questo per dire che il tasto che hai toccato è dolente, perché riguarda un confronto spesso ideologico, fondato su preconcetti e non su serie comparazioni .. premetto di ritenere Fremer un grande esperto di analogico e vinile, quindi sono di parte .. per me non serve un continuum caliburn per menare al digitale, basta molto ma molto meno. Non credo che esista un dac in grado di riprodurre, a parità di incisione, musica al livello di un serio Front end analogico .. voglio peccare di presunzione, non credo esista un dac in grado di stare dietro al mio 1200G con testine di primario livello lyra titan o zyx in mio possesso. Fino ad ora ogni confronto ha riportato ossa rotte per i dac/cdp passati in casa mia. L'unico che tollero è accuphase, che analogizza molto il suono e lo rende melodioso e suadente. Ma è lontano anni luce dal suono del mio giradischi. Per.intenderci, vinile moderno stampa digitale vs corrispondente cd, le voci nel cd sono velate rispetto al vinile, sembra che i cantanti abbiano la.mano davanti alla bocca. Vorrei tanto provare i dac mbl da 50k decantati nelle riviste contro il nuovo sp10R con una testina top tipo zyx ultimate diamond, kondo io, e vedere quante ne prende la musica liquida .. per averli sentiti i dac esoteric sono di un freddo ed analitico disarmante, e per me orrendo in quanto non musicale ed irrealistico 🌞🌞


_________________
Pre Convergent SL1 Ultimate MK2 Phono - Finale Accuphase P500 - Giradischi Technics SL 1200G - Braccio suppletivo Ortofon RMG 212 - Thorens TD 125 - Testine Fidelity Research FR7 - FR1 MK2 - FR1 MK3F - Monster Alpha Genesis 1000 - Denon DL 103R - Denon 103 - Denon 304 - Lyra Titan I - Zyx 4D - SUT Fidelity Research XG5 - Uesugi UBROS 5 Low - Accuphase DP 55V - Diffusori ProAC 140 MK 2
lalosna
lalosna
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1312
Data d'iscrizione : 19.08.12
Età : 58
Località : Cit Türin

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da lalosna il Sab Ott 12 2019, 22:39

@Franz84 ha scritto:.. per averli sentiti i dac esoteric sono di un freddo ed analitico disarmante, e per me orrendo in quanto non musicale ed irrealistico 🌞🌞
Come non  quotarti, ne ho ricevuta la stessa impressione.
Per contro però mi è sembrato ben più convincente per esempio l’ultimo “piccoletto” DCS...
Detto ciò vado a sentirmi un bel Red Label cheers


_________________
Cerèa...
heartbreaker
heartbreaker
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 216
Data d'iscrizione : 15.08.15

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da heartbreaker il Dom Ott 13 2019, 00:00

@Franz84 ha scritto:In altro post ho provato ad esprimere il mio parere in merito e sono stato insultato da un forumer,successivamente sospeso 😏😏 questo per dire che il tasto che hai toccato è dolente, perché riguarda un confronto spesso ideologico, fondato su preconcetti e non su serie comparazioni .. premetto di ritenere Fremer un grande esperto di analogico e vinile, quindi sono di parte .. per me non serve un continuum caliburn per menare al digitale, basta molto ma molto meno. Non credo che esista un dac in grado di riprodurre, a parità di incisione, musica al livello di un serio Front end analogico .. voglio peccare di presunzione, non credo esista un dac in grado di stare dietro al mio 1200G con testine di primario livello lyra titan o zyx in mio possesso. Fino ad ora ogni confronto ha riportato ossa rotte per i dac/cdp passati in casa mia. L'unico che tollero è accuphase, che analogizza molto il suono e lo rende melodioso e suadente. Ma è lontano anni luce dal suono del mio giradischi. Per.intenderci, vinile moderno stampa digitale vs corrispondente cd, le voci nel cd sono velate rispetto al vinile, sembra che i cantanti abbiano la.mano davanti alla bocca. Vorrei tanto provare i dac mbl da 50k decantati nelle riviste contro il nuovo sp10R con una testina top tipo zyx ultimate diamond, kondo io, e vedere quante ne prende la musica liquida .. per averli sentiti i dac esoteric sono di un freddo ed analitico disarmante, e per me orrendo in quanto non musicale ed irrealistico 🌞🌞

Perché ideologico? Nello stesso post al culmine della discussione avevo indirizzato ad un link ove si poteva "studiare" il funzionamento del digitale(tra l'altro passo passo) e da cui si comprende come la digitalizzazione porti danni irreparabili al segnale musicale originale, cosa che non succede in analogico.
Se, poi, la stampa analogica di una registrazione digitale suona meglio del CD corrispondente, allora vuol dire che non c'è proprio paragone.
La mia esperienza più bruciante è stata quando ho comperato delle riedizioni dei classici della Decca e li ho comparati alle riedizioni analogiche della Speaker's corner. Proprio inascoltabili. Ed erano riedizioni digitali fatte dalla stessa DECCA!!! Si può spendere quanto si vuole nel digitale, tanto è all'origine che la musica viene rovinata.





Franz84
Franz84
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 205
Data d'iscrizione : 23.02.18

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da Franz84 il Dom Ott 13 2019, 01:02

Caro heartbreaker ovviamente non mi riferivo a te né al tuo ottimo link, ma ad alcuni "appassionati" che persistono in posizioni ideologiche, negando l'innegabile, ovvero la ovvia superiorità per natura della sorgente analogica. Detto ciò quoto in pieno il tuo intervento Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale 3734829163Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale 3734829163Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale 3734829163Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale 3734829163


_________________
Pre Convergent SL1 Ultimate MK2 Phono - Finale Accuphase P500 - Giradischi Technics SL 1200G - Braccio suppletivo Ortofon RMG 212 - Thorens TD 125 - Testine Fidelity Research FR7 - FR1 MK2 - FR1 MK3F - Monster Alpha Genesis 1000 - Denon DL 103R - Denon 103 - Denon 304 - Lyra Titan I - Zyx 4D - SUT Fidelity Research XG5 - Uesugi UBROS 5 Low - Accuphase DP 55V - Diffusori ProAC 140 MK 2
mantraone
mantraone
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 788
Data d'iscrizione : 17.12.16
Età : 53
Località : Bologna

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da mantraone il Dom Ott 13 2019, 21:37

@Franz84 ha scritto:Caro heartbreaker ovviamente non mi riferivo a te né al tuo ottimo link, ma ad alcuni "appassionati" che persistono in posizioni ideologiche, negando l'innegabile, ovvero la ovvia superiorità per natura della sorgente analogica. Detto ciò quoto in pieno il tuo intervento Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale 3734829163Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale 3734829163Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale 3734829163Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale 3734829163

tutto vero, però farei attenzione alla linea temporale, intendo dire che se la tecnologia analogica per la riproduzione musicale ha inizio attorno al 1880 e si è evoluta fino ai giorni d'oggi, ha circa 100 anni di vantaggio "evolutivo" su quella digitale e questo non è poco.

se per "ovvia superiorità per natura della sorgente analogica" intendi che il digitale lavorando per campionamento perde informazioni del segnale sonoro originale, siamo d'accordo e possiamo anche concordare che il progressivo aumento della velocità di campionamento non ha migliorato di tanto le prestazioni del digitale dobbiamo però anche ammettere che in questi ultimi 10-15 anni la performance del digitale si è avvicinata molto in termini assoluti.

ammettiamo semplificando che i migliori sistemi di riproduzione digitale, DSD con master clock e conversione a 32bits e del costo di 100 KEuro (100.000) equivalgano alle performance di un giradischi, braccio testina della fascia media - entry level come potrei disporre con un Rega P6, testina Ania, pre-phono Rega Aria, tra 10-20 anni la tecnologia digitale potrebbe arrivare a costruire apparecchi di pari prezzo con master clock integrato al prezzo della catena "Rega" analogica? E' possibile, francamente.

e tra altri 20 anni cosa potrebbe succedere? la tecnologia informatica ha veramente bruciato le tappe della crescita tecnologica basti pensare che la potenza di calcolo di un supercalcolatore degli anni 70 che costava cifre enormi, penso al mitico Cray-1 è ora disponibile sulle CPU dei nostri smartphone

con questo voglio dire il digitale non ha ancora raggiunto la completa maturazione, però possiede il grosso vantaggio di poter trasferire senza deterioramento del segnale, il file audio senza perdita di informazioni, cosa che alla tecnologia analogica non riesce altrettanto bene, non si sporca etc etc...

personalmente sono contento che il vinile abbia ripreso quote importanti di mercato, per il fatto che i fruitori di musica di qualità la preferiscono e se ho capito bene negli USA il vinile ha perfino superato le vendite del CD nel 2019.... è un bellissimo segnale alle grandi etichette e aziende produttrici che vogliono imporci le loro scelte per ovvie logiche di profitto, ben venga tutto questo...

ma temo che su scala temporale ampia, il primato qualitativo verrà perlomeno eguagliato a parità di prezzo dei dispositivi di riproduzione.

Ovviamente ho semplificato molto questa faccenda è più complicata... però...


_________________
/Living Voice IBX-R2/Leben CS-600/Rega Planar P3/Rega Aria/Goldring 2300/Aqua La Scala Mk2 Optologic/Roon Core PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/SOtM sMS 200 network player/Audioquest DragonFly Cobalt/ Creative Aurvana live 2 mod Spirit Labs/AKG k7XX/Cavi Audioquest Rocket88 e Water/Cavo USB Wireworld Platinum
Franz84
Franz84
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 205
Data d'iscrizione : 23.02.18

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da Franz84 il Dom Ott 13 2019, 22:27

Il cd sta morendo, con chiusura di quasi tutte le fabbriche al mondo .. presero per i fondelli tutti quando la sony, agli albori del dischetto argentato, dichiarò una durata illimitata del supporto, che avrebbe avuto una vita di 200 anni 🤣🤣 oggi molti cd non suonano più risultando illeggibili .. mentre vinili degli anni 50 ben conservati a casa mia vanno alla grande 🤣🤣. La musica è analogica, il digitale sarà sempre una fotografia del suono analogico. Una foto per quanto bella non sarà mai come un paesaggio visto dal vivo. Oggi suona meglio il digitale rispetto al passato ?? Ne siamo certi? Sei sicuro che un dac dsd moderno suoni davvero meglio, in termini di naturalezza e musicalità, di un un'accuphase dc 91 ad esempio o di un levinson coevo ? Oggi abbiamo più informazioni e dettagli, ma abbiamo più musicalità e naturalezza ? Io ho più di un dubbio, poi magari il decantato mbl reference farà faville a 50k, ma io avendo denaro da spendere senza limiti, mi prenderei un bel sp10r a 8 k con un bel braccio tipo ikeda 407 ed una testina top di gamma, e credo che il ricco mbl ne uscirebbe maluccio. Anche la sorgente analogica va avanti, testine sempre più raffinate, giradischi sempre più stabili, silenziosi e precisi, stadi phono in continua evoluzione. Non è che esista solo la ricerca nel digitale, quindi tra 20 anni il digitale suonerà forse meglio di oggi, ma così anche l'analogico, che con il suo gran ritorno apre la strada al proliferare di stampe pure analogue ed al ritorno di grandi marchi nel settore. Come Panasonic ha deciso di reintrodurre technics, così non mi stupirei se ad esempio denon facesse lo stesso riprendendo la produzione di bracci, gira e testine serie, ben al di sopra della 103. Io credo che il digitale ha la sua forza nella comodità di fruizione, a certi livelli suona sicuramente bene, ma il vinile, da un certo livello in poi, è su un altro livello .. tra l'altro la musica liquida è salvata solitamente su un hard disk, il cui movimento dovrebbe generare rumore, con complicazioni diverse rispetto alla meccanica cd/sacd ma non assenti come molti ritengono ..


_________________
Pre Convergent SL1 Ultimate MK2 Phono - Finale Accuphase P500 - Giradischi Technics SL 1200G - Braccio suppletivo Ortofon RMG 212 - Thorens TD 125 - Testine Fidelity Research FR7 - FR1 MK2 - FR1 MK3F - Monster Alpha Genesis 1000 - Denon DL 103R - Denon 103 - Denon 304 - Lyra Titan I - Zyx 4D - SUT Fidelity Research XG5 - Uesugi UBROS 5 Low - Accuphase DP 55V - Diffusori ProAC 140 MK 2
mantraone
mantraone
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 788
Data d'iscrizione : 17.12.16
Età : 53
Località : Bologna

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da mantraone il Dom Ott 13 2019, 22:58

@Franz84 ha scritto:Il cd sta morendo, con chiusura di quasi tutte le fabbriche al mondo .. presero per i fondelli tutti quando la sony, agli albori del dischetto argentato, dichiarò una durata illimitata del supporto, che avrebbe avuto una vita di 200 anni 🤣🤣 oggi molti cd non suonano più risultando illeggibili .. mentre vinili degli anni 50 ben conservati a casa mia vanno alla grande 🤣🤣. La musica è analogica, il digitale sarà sempre una fotografia del suono analogico. Una foto per quanto bella non sarà mai come un paesaggio visto dal vivo. Oggi suona meglio il digitale rispetto al passato ?? Ne siamo certi? Sei sicuro che un dac dsd moderno suoni davvero meglio, in termini di naturalezza e musicalità, di un un'accuphase dc 91 ad esempio o di un levinson coevo ? Oggi abbiamo più informazioni e dettagli, ma abbiamo più musicalità e naturalezza ? Io ho più di un dubbio, poi magari il decantato mbl reference farà faville a 50k, ma io avendo denaro da spendere senza limiti,  mi prenderei un bel sp10r a 8 k con un bel braccio tipo ikeda 407 ed una testina top di gamma, e credo che il ricco mbl ne uscirebbe maluccio. Anche la sorgente analogica va avanti, testine sempre più raffinate, giradischi sempre più stabili, silenziosi e precisi, stadi phono in continua evoluzione. Non è che esista solo la ricerca nel digitale, quindi tra 20 anni il digitale suonerà forse meglio di oggi, ma così anche l'analogico, che con il suo gran ritorno apre la strada al proliferare di stampe pure analogue ed al ritorno di grandi marchi nel settore. Come Panasonic ha deciso di reintrodurre technics, così non mi stupirei se ad esempio denon facesse lo stesso riprendendo la produzione di bracci, gira e testine serie, ben al di sopra della 103. Io credo che il digitale ha la sua forza nella comodità di fruizione, a certi livelli suona sicuramente bene, ma il vinile, da un certo livello in poi, è su un altro livello .. tra l'altro la musica liquida è salvata solitamente su un hard disk, il cui movimento dovrebbe generare rumore, con complicazioni diverse rispetto alla meccanica cd/sacd ma non assenti come molti ritengono ..

ricordiamoci che anche il master analogico è una registrazione e riproduzione dell'evento sonoro e musicale, non è esattamente la stessa cosa dell'evento stesso, qualche tipo di perdita di informazione avviene anche nel sistema analogico, un elemento per tutti la gamma dinamica di una grande orchestra non è riprodotta senza sistemi di compressione sia in analogico che digitale. Siamo sempre nel campo della "riproduzione" dell'evento...

Nella mia seppur limitate esperienza di ascolto, il digitale con i DAC R2R hanno guadagnato in naturalezza e questo è avvenuto anche nella tecnologia fotografica quando i produttori dei sensori hanno compreso che la battaglia al megapixel non era sufficiente, un problema molto evidente è lo sfalsamento dei piani, l'immagine digitale spesso perde questa prospettiva per cui oggetti in secondo piano sembrano apparire in primo piano creando nell'osservatore un certo "spaesamento".... in qualche misura anche nell'audio si avverte la medesima limitazione.

L'altro componente che va in questa direzione è il masterclock esterno... mi pare di averlo già detto, la dimostrazione in DSD multicanale della margerin nadac, dotata appunto di master clock, riprodotta tra l'altro con il sistema Roon è stata illuminante, era quanto di più analogico avessi sentito da un sistema digitale. Ovviamente era tutto ai massimi livelli, a partire dalla registrazioni, non a caso la dimostrazione presentava appunto anche un nuovo portale di musica DSD multicanale registrata in modo nativo. Del resto il loro motto è "Digital meets Analogue", forse prematuro però è li che vogliono arrivare http://nadac.nl/wp-content/uploads/2019/05/A4_ENG_Nadac_ME5-2019-1.pdf

Il DAC che uitlizzo, l'aqua La Scala mi è sempre sembrato abbastanza capace di cogliere con eleganza la distinzione dei piani musicali, cosa che non riusciva altrettanto bene ad altri convertitori e questa sembra essere una caratteristica che l'analogico possiede.

Piuttosto che il top di gamma delle MBL ti suggerirei di provare l'Analogue DAC con alimentazione separata, a mio vedere un bellissimo convertitore sempre R2R. (ma non dimenticarti di "pulire" il segnale abbiamo altri 3D che hanno dibattuto a lungo della faccenda, SOtM, cavi Ethernet e USB, alimentazioni lineari varie...)

Diciamo che il digitale sta sforzandosi di suonare come l'analogico a mio  avviso, ed seppur parzialmente vi è riuscito.

se non abiti lontanissimo da Bologna si potrebbe anche organizzare un'ascolto sul tuo sistema....

Notte


_________________
/Living Voice IBX-R2/Leben CS-600/Rega Planar P3/Rega Aria/Goldring 2300/Aqua La Scala Mk2 Optologic/Roon Core PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/SOtM sMS 200 network player/Audioquest DragonFly Cobalt/ Creative Aurvana live 2 mod Spirit Labs/AKG k7XX/Cavi Audioquest Rocket88 e Water/Cavo USB Wireworld Platinum
mantraone
mantraone
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 788
Data d'iscrizione : 17.12.16
Età : 53
Località : Bologna

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da mantraone il Dom Ott 13 2019, 23:29

... ultimo pensierino...

non è affatto detto che la superiorità musicale dell'analogico determini la sconfitta del digitale e viceversa anzi....  direi andiamo verso una interessante "convivenza"....

quello che sta avvenendo al sottoscritto e tra l'altro parlando con amici audiofili mi pare una cosa abbastanza comune è che con il digitale e lo streaming riusciamo meglio ad "esplorare" le discografia di autori vecchi e nuovi e  questa in qualche misura "continua scoperta" scatena poi l'acquisto di dischi in vinile... 
(senza tralasciare che molto materiale anche di grande qualità è solo in vinile, mono, 78 giri etc etc per cui per fruire di questo... e non è stato riversato in CD o DSD etc etc)

da quando la liquida si è messa a suonare bene, o anche solo abbastanza bene, quando trovo un Album che mi piace molto, scatta la voglia di ascoltarlo in analogico e vado a cercare su DiscoGS le varie versioni esistenti e "in zona" cercando ovviamente le stampe meglio riuscite, ovviamente entro i propri limiti di "budget"... hihihih
notte2


_________________
/Living Voice IBX-R2/Leben CS-600/Rega Planar P3/Rega Aria/Goldring 2300/Aqua La Scala Mk2 Optologic/Roon Core PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/SOtM sMS 200 network player/Audioquest DragonFly Cobalt/ Creative Aurvana live 2 mod Spirit Labs/AKG k7XX/Cavi Audioquest Rocket88 e Water/Cavo USB Wireworld Platinum
Franz84
Franz84
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 205
Data d'iscrizione : 23.02.18

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da Franz84 il Lun Ott 14 2019, 14:08

Concordo in pieno, sono due ascolti diversi tra loro complementari ed irrinunciabili. Il digitale permette di accedere a musica infinita, il digitale non potrà mai essere scansato dell'analogico, semmai è accaduto il contrario, a scapito della qualità sonica in termini assoluti. Quando parlavo di evento musicale mi riferivo alla registrazione, credo.non esita nessun impianto in grado di riprodurre l'effetto di una batteria dal vivo. La registrazione dovrebbe nascere analogica, impressa su nastro o direttamente sul disco vinilico. In quel senso il digitale se ne distacca e muta il suono. Sarei molto curioso di ascoltare il tuo dac, io sono di Roma, ma magari può capitare una bella capatina a Bologna. Che testine e bracci usi?


_________________
Pre Convergent SL1 Ultimate MK2 Phono - Finale Accuphase P500 - Giradischi Technics SL 1200G - Braccio suppletivo Ortofon RMG 212 - Thorens TD 125 - Testine Fidelity Research FR7 - FR1 MK2 - FR1 MK3F - Monster Alpha Genesis 1000 - Denon DL 103R - Denon 103 - Denon 304 - Lyra Titan I - Zyx 4D - SUT Fidelity Research XG5 - Uesugi UBROS 5 Low - Accuphase DP 55V - Diffusori ProAC 140 MK 2
JacksonPollock
JacksonPollock
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1900
Data d'iscrizione : 25.08.17
Età : 91
Località : Località

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da JacksonPollock il Lun Ott 14 2019, 15:09

per averli sentiti i dac esoteric sono di un freddo ed analitico disarmante

Tutto va in quella direzione da qualche anno a questa parte... Salvo poi trovare produttori che vanno a riempire quei vuoti. 
Se vuoi l'esoterismo che ti porta alle orecchie la polvere della pece che si stacca dall'archetto, allora Esoteric e un bel Classe D.
A me personalmente questo fa fuggire dopo un'ora... 

Ma sono tutte abitudini d'ascolto... 
Come dire che le corde in budello suonano meglio di quelle in acciaio...
Beh per me suonano diverse... (Ma preferisco il suono del budello).
carbonizer
carbonizer
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 142
Data d'iscrizione : 20.04.17

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da carbonizer il Lun Ott 14 2019, 16:01

boh...
sarà che, ad un certo punto, le comparazioni ho inizaito a trovarle buffe e di conseguenza divertenti/comiche, poi hanno iniziato ad annoiarmi e sulle cause/motivazioni non voglio indagare in questasede ma è facile arrivarci.
Sembra sempre il gioco a chi lo ha più lungo o più grosso o più qualcosa, non di meno "l'amico" Michael Fremer che nel video, IMHO, poco interessante non si capisce se deve compensare eventuali problemi di autostima o gratificazione di se stesso. Ammiro però la sua collezione musicale, a parte qualche vinile lasciato lì fuori busta a prender polvere inutilmente ma è anche vero che ognuno coi suoi vinili o più in generale con i suoi supporti ci fa quello che gli pare.
Carina la stratocaster (immagino, a quel punto spero per lui sia originale con targa '68/'69 anche se non sembra) che spero per lui sappia usare meglio di così (anche qui non sembra) e non solo per scimmiottare seppur amorevolmente e simpaticamente qualche artista o qualche ingenuo ascoltatore di musica che preferisce apparati che trapanano le orecchie.
Mi chiedo ancora quale debba essere la motovazione di voler far suonare il sistema analogico meglio del digitale o viceversa.

@JacksonPollock ha scritto:Nulla supererà nulla... 
Suoneranno sempre diverse.

Quanti vinili hai?


Tanta verità . Alla fine ognuno preferirà l'una o l'altra o perchè no tutt'e due.

Alla fine della fiera:
certi "pezzi" sulle piattaforme di streaming neppure esistono e quelle poche che esistono sono dei normali 44.100.


_________________
Finale : quasi integrato 300B tube diy
Preamp: vacuum state diy

Phono: Vacuum state diy
Dac: Rega Dac-R / Cambridge DacMagic 100 with tube output diy
Turntable Rega / Denon Dp3000 DD + Da305 and Da303 tonearm



“Ben difficilmente esiste cosa al mondo che qualcuno non possa produrre di qualità un po' inferiore e vendere a un prezzo più basso. Ma coloro che tengono conto solo del prezzo diventano di questi la preda legittima.”
“È meglio scoprire di essere stati ingannati sul prezzo che sulla qualità della merce.”

Poonie
Poonie
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 137
Data d'iscrizione : 18.09.12

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da Poonie il Lun Ott 14 2019, 20:46

@carbonizer ha scritto:boh...
sarà che, ad un certo punto, le comparazioni ho inizaito a trovarle buffe e di conseguenza divertenti/comiche, poi hanno iniziato ad annoiarmi e sulle cause/motivazioni non voglio indagare in questasede ma è facile arrivarci.
Sembra sempre il gioco a chi lo ha più lungo o più grosso o più qualcosa, non di meno "l'amico" Michael Fremer che nel video, IMHO, poco interessante non si capisce se deve compensare eventuali problemi di autostima o gratificazione di se stesso. Ammiro però la sua collezione musicale, a parte qualche vinile lasciato lì fuori busta a prender polvere inutilmente ma è anche vero che ognuno coi suoi vinili o più in generale con i suoi supporti ci fa quello che gli pare.
Carina la stratocaster (immagino, a quel punto spero per lui sia originale con targa '68/'69 anche se non sembra) che spero per lui sappia usare meglio di così (anche qui non sembra) e non solo per scimmiottare seppur amorevolmente e simpaticamente qualche artista o qualche ingenuo ascoltatore di musica che preferisce apparati che trapanano le orecchie.
Mi chiedo ancora quale debba essere la motovazione di voler far suonare il sistema analogico meglio del digitale o viceversa.




Tanta verità . Alla fine ognuno preferirà l'una o l'altra o perchè no tutt'e due.

Alla fine della fiera:
certi "pezzi" sulle piattaforme di streaming neppure esistono e quelle poche che esistono sono dei normali 44.100.

Ma forse non è così semplicistico.
E' una questione che parte dal mercato, sul quale poi i consumatori si dividono nelle diverse filosofìe come per qualsiasi altro bene, ma poi sul fatto che digitale ed analogico possano essere complementari si può essere d'accordo ma finisce li.
Il discorso, da qui, semmai è quanto il marketing lobotomizza.

Ci hanno detto che il CD sarebbe stato più puro, più preciso, più dinamico, più silenzioso, col supporto più duraturo nei confronti dell'analogico, insomma più tutto, e non era vero.
E' uscito il CD, poi l'SACD, il DVD audio, la liquida e le risoluzioni più disparate e ogni volta un rimescolamento di aggettivi e superlativi (soprattutto nelle misure).
Ci hanno detto che i transistors avrebbero surclassato i tubi termoionici ma non è vero.
Ci hanno detto che gli altoparlanti di ultima generazione sono migliori in tutto rispetto a quelli del ventesimo secolo....e non è vero.
E mi fermo qui, ma se ogni volta devo fare il S.Tommaso e mettere il dito nelle stigmate va a finire che il buon Gesù una sana randellata sul groppone me la da eccome..
Per la serie "ma le vedi o no"? Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale 57549

E per la serie...il progresso tecnologico, sul settore audio e non solo, quanto soddisfa veramente il palato del musicofilo, e quanto invece il profitto di produzione?
Il progresso tecnologico ha visto più che altro questo aspetto, causa miniaturizzazione fanno tutto le macchine, col contenimento delle spese e la compattezza del prodotto, perchè la pubblicità è orientata così.
Ma della qualità non frega più niente a nessuno se guardiamo i numeri dell'esplosione dell'mp3, e in questo senso trovo inutile parlare di DAC di ultima generazione dal costo di 10-20-50K che, comprerebbero in quanti, dieci persone in italia?

Prove come quelle che danno il titolo a questo 3D per me lasciano il tempo che trovano, non dicono niente sulla reale fetta di mercato che determina una tendenza, o una filosofia.
Secondo me i bei tempi andati sono....andati, e il digitale migliore di sempre sarà solo nelle bufale migliori di sempre.
Stanno tornando i parametri roboanti, le misure di distorsioni infinitesimali in bella vetrina e i recensori d'ascolto vengono tacciati sventolando la croce della soggettività, è ridicolo.

Un buon giradischi, soprattutto di fascia "accessibile" e perchè no, anche vintage, e il vinile, non sono un'espressione nostalgica, casomai sono un rifugio su un qualcosa di concreto, di collaudato e di musicalmente aderente, rispetto a tanta fuffa mediatica e tecnologica, altro che ingombri e tic tac toc.
E lo dice uno che all'epoca ha creduto nel digitale, tanto che non mi perdonerò mai di essermi sbarazzato di alcuni dischi.
Figuriamoci se perdono il digitale e chi lo propina come non-plus-ultra. Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale 528114
slash
slash
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1095
Data d'iscrizione : 01.09.18

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da slash il Lun Ott 14 2019, 22:55

Noi conosciamo la realtà attraverso i nostri sensi , se ci convinciamo della realtà di una situazione  accettiamo di comportarci secondo le sue regole , inoltre detestiamo i cambiamenti . (cit)

comunque vada, siete nella sezione giusta. torno di la ad ascoltare il DSD prodotto dal vinile che suona diverso dal DSD prodotto dal cd ;

ah raghi: l'SRC (DSD512) consuma cosi tanta energia che non può suonare male (come le valvole)  sunny

che personaggio Fremer .


_________________
ne riparliamo:
Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Lastwe11
mantraone
mantraone
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 788
Data d'iscrizione : 17.12.16
Età : 53
Località : Bologna

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da mantraone il Mar Ott 15 2019, 00:07

Il "creatore del 3D" vi richiama all'ordine, siete OT.

la mia intenzione, ripeto "semiseria" era quella di sapere per curiosità se qualche d'uno conosceva anche solo parti del setup analogico citato nel video di Fremer (qualche d'uno conosce le Lyra sicuramente e le utilizza sul proprio impianto) e poteva contrapporre un qualche ascolto con un setup TOP in tecnologia digitale.

Non volevo scatenare l'ennesima dissertazione (che condivido) sulle imposizioni del mercato per nuovi oggetti del desiderio per audiofili, neppure conoscere le preferenze personali di ciascuno.


solo se.... vi è capitato di "ascoltare i confini" di entrambe le tecnologie e le vostre impressioni o valutazioni....


_________________
/Living Voice IBX-R2/Leben CS-600/Rega Planar P3/Rega Aria/Goldring 2300/Aqua La Scala Mk2 Optologic/Roon Core PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/SOtM sMS 200 network player/Audioquest DragonFly Cobalt/ Creative Aurvana live 2 mod Spirit Labs/AKG k7XX/Cavi Audioquest Rocket88 e Water/Cavo USB Wireworld Platinum
Franz84
Franz84
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 205
Data d'iscrizione : 23.02.18

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da Franz84 il Mar Ott 15 2019, 00:35

Caro Mantraone, parli di confini dell'analogico .. beh, se hai modo ascolta un mastro master con macchine tipo Studer di alto livello et similia 😊😊


_________________
Pre Convergent SL1 Ultimate MK2 Phono - Finale Accuphase P500 - Giradischi Technics SL 1200G - Braccio suppletivo Ortofon RMG 212 - Thorens TD 125 - Testine Fidelity Research FR7 - FR1 MK2 - FR1 MK3F - Monster Alpha Genesis 1000 - Denon DL 103R - Denon 103 - Denon 304 - Lyra Titan I - Zyx 4D - SUT Fidelity Research XG5 - Uesugi UBROS 5 Low - Accuphase DP 55V - Diffusori ProAC 140 MK 2
carbonizer
carbonizer
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 142
Data d'iscrizione : 20.04.17

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da carbonizer il Mar Ott 15 2019, 09:26

@mantraone ha scritto:premetto che si tratta di un post che creo per spirito di cazzeggio però mi incuriosisce il vostro parere.

partiamo da questo video, dove Michael mostra il suo arsenale audiofilo e vinilico.

... detto questo, nel mio sistema cercherò di migliorare la catena analogica... e spero di portarla a superare quella digitale che a casa mia al momento suona sensibilmente meglio del giradischi... Embarassed Embarassed Embarassed


@mantraone ha scritto:Il "creatore del 3D" vi richiama all'ordine, siete OT.

@mantraone ha scritto:
solo se.... vi è capitato di "ascoltare i confini" di entrambe le tecnologie e le vostre impressioni o valutazioni....

@carbonizer ha scritto:boh...
sarà che, ad un certo punto, le comparazioni ho inizaito a trovarle buffe e di conseguenza divertenti/comiche, poi hanno iniziato ad annoiarmi e sulle cause/motivazioni non voglio indagare in questasede ma è facile arrivarci.
Sembra sempre il gioco a chi lo ha più lungo o più grosso o più qualcosa,

Appunto per questo alla fin fine le ho trovate comiche, buffe, divertenti, le comparazioni.
Ho sentito testine entry level suonare meglio delle top, Lyra inclusa.
Ho sentito bracci top che non funzionavano
impianti super top che andavano in clippig con volumi ridicoli = volumi bassi, figuriamoci youtube.
Alla fine non ho capito che DAC hai (in firma riporti Audioquest DragonFly Cobalt ???) cioè in quale fascia qualitativa si colloca, perchè conosco il Rega P3 e per quanto possa essere (per molti) entry level può vincere facile su molti DAC, anche su quello riportato in firma ma può essere che più semplicemente non ti piace o non ti da gusto l'analogico.

@Poonie ha scritto:

Ma forse non è così semplicistico.
E' una questione che parte dal mercato, sul quale poi i consumatori si dividono nelle diverse filosofìe come per qualsiasi altro bene, ma poi sul fatto che digitale ed analogico possano essere complementari si può essere d'accordo ma finisce li.
Il discorso, da qui, semmai è quanto il marketing lobotomizza.



E per la serie...il progresso tecnologico, sul settore audio e non solo, quanto soddisfa veramente il palato del musicofilo, e quanto invece il profitto di produzione?
Ma della qualità non frega più niente a nessuno se guardiamo i numeri dell'esplosione dell'mp3, e in questo senso trovo inutile parlare di DAC di ultima generazione dal costo di 10-20-50K che, comprerebbero in quanti, dieci persone in italia?


Un buon giradischi, soprattutto di fascia "accessibile" e perchè no, anche vintage, e il vinile, non sono un'espressione nostalgica, casomai sono un rifugio su un qualcosa di concreto, di collaudato e di musicalmente aderente, rispetto a tanta fuffa mediatica e tecnologica, altro che ingombri e tic tac toc.
E lo dice uno che all'epoca ha creduto nel digitale, tanto che non mi perdonerò mai di essermi sbarazzato di alcuni dischi.


Ho tagliato un po'... sarebbe stato tutto troppo lungo.

Non sono completamente d'accordo; il mercato alla fin fine lo faciamo noi ed il mercato ci da quello che vogliamo. Il profitto è ovvio ed è anche normale per tutti fosse anche solo per il fatto che nessuno campa di aria (anche se qualcuno ci prova), semmai io, trovo che sia l'essere umano a volersi autolobotomizzare ma questo è un discorso veramente troppo ampio, ci basta pensare a tutti noi che ci fidiamo della carta e dei numeri che riporta che, spesso, se non sbagliati ricavati in modo sbagliato, mi riferisco alle misure le quali, per chi è del mestiere (e do per scontato che qui qualcuno del mestiere c'è), si sa che da una parte si può fare in modo che appaiano così come vogliamo, dall'altra nulla dicono su come suona un impianto o un solo apparecchio, salvo poi incolparei cavi, quindi si, abbiamo iniziato a fidarci ad occhi chiusi di un qualcosa o qualcuno cercando spiegazioni scientifiche che poi non sappiamo, ovviamente, mettere in discussione o per mancanza di competenze o perchè qualcuno ha fatto la voce grossa ma a titolo di esempio, sappiamo benissimo che se mettiamo la mano sul fuoco ci scottiamo senza sapere a quanti gradi è il fuoco e se lasciamo cadere un pomodoro, questo arriva in terra, questa cosa accade e la sapevamo da sempre pur senza sapere tutte le leggi della gravità e senza essere terrapiattisti.
Non credo molto nel vintage senza entrare troppo nei dettagli anche se riconosco che i top di gamma restano ovviamente tali anche se datati (una Ferrari GTO per quanto datata vincerà sempre su una Panda attuale ma non su una Ferrari attuale)
Chiaramente sono un fan del disco nero che ho trovato e che trovo ancora superiore al corrispettivo digitale, ma, contrariamente al ciddì, trovo che con i dac e la liquida ci sia una buona grande soddisfazione anche con i semplici file a 44.100.


_________________
Finale : quasi integrato 300B tube diy
Preamp: vacuum state diy

Phono: Vacuum state diy
Dac: Rega Dac-R / Cambridge DacMagic 100 with tube output diy
Turntable Rega / Denon Dp3000 DD + Da305 and Da303 tonearm



“Ben difficilmente esiste cosa al mondo che qualcuno non possa produrre di qualità un po' inferiore e vendere a un prezzo più basso. Ma coloro che tengono conto solo del prezzo diventano di questi la preda legittima.”
“È meglio scoprire di essere stati ingannati sul prezzo che sulla qualità della merce.”

Poonie
Poonie
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 137
Data d'iscrizione : 18.09.12

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da Poonie il Mar Ott 15 2019, 13:42

Nemmeno io disdegno i 44.100, tant'è vero che è l'unico formato digitale con cui finora ho avuto a che fare (che poi....non è il CD?).
Ma più che nel dettaglio io facevo un discorso in generale, la detta "lobotomizzazione" può comodamente essere anche "autolobotomizzazione" come hai detto tu, ma il risultato non cambia di molto anche perchè di pubblicità e markenting selvaggio siamo oberati in tutte le salse, è un fatto.
E sono d'accordo che infatti ci fidiamo ad occhi chiusi di meri dati misurati che per l'ascolto vero e proprio non servono a niente, però siamo ancora qui nel 2019 che li vediamo in bella mostra come indice della qualità sonora.

E hai voglia nei forum dove il topic verte su comparazioni vedere scritto che ciò che conta sono i parametri oggettivi e non il parere di chicchessìa, salvo poi rendersi conto che i più accaniti sostenitori di questa presa di posizione promuovono sempre l'ultimo ritrovato, chissà come mai.
Bisognerebbe fare un pensierino al fatto che è meglio un parere soggettivo obiettivo che dati oggettivi non obiettivi, ma dire che questa è la scoperta dell'acqua calda è ampiamente eufemistico, a mio parere.
Quanto al vintage io lo adoro perchè è rappresentativo, non entro nemmeno io nei particolari ma non presterei attenzione solo ai top di gamma; come ci sono carabattole sopravvalutate credo non manchino apparecchi validi in ogni fascia, dipende da budget e obiettivi.

Infatti i top di gamma sono sempre pochi a poterseli permettere, e come dicevo trovo più indicative le fasce media e alta.
Per me il vintage rimane una enorme risorsa per capire quale è stata L'ERA e perchè.
Non ho molta esperienza ma perfino la riproposizione moderna del giradischi non mi convince, visto che viene decantata (ancora) come "aggiornata e quindi migliore".

@mantraone chiedo venia per l'OT, ho visto un delinearsi parallelo al titolo, con DSD, master clock, 32 bits e cifre anche di 100K, o MBL Reference da 50K messi in contrapposizione al vinile d'élite ecc.
Comunque sono d'accordo sul fatto che la comparazione tra un setup di 140.000 euro e uno di 15.000 euro sulla carta è squilibrato, mentre sul confronto dei "confini" di entrambe le tecnologìe, sono sulla linea di carbonizer, cioè sembra sempre il gioco a chi lo ha più lungo o più grosso, quindi lo vedo un po' come fine a se' stesso.
slash
slash
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1095
Data d'iscrizione : 01.09.18

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da slash il Mar Ott 15 2019, 14:54

@mantraone ha scritto:Il "creatore del 3D" vi richiama all'ordine, siete OT.


tanto non ti ascoltano affraid


_________________
ne riparliamo:
Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Lastwe11
carbonizer
carbonizer
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 142
Data d'iscrizione : 20.04.17

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da carbonizer il Mar Ott 15 2019, 15:25

@slash ha scritto:

tanto non ti ascoltano affraid
Eh come si fa ad ascoltarlo ... è partito con la frase "spirito di cazzeggio" ... postando un video della stessa tipologia affraid

Ps : con affetto e senza spirito di polemica.


_________________
Finale : quasi integrato 300B tube diy
Preamp: vacuum state diy

Phono: Vacuum state diy
Dac: Rega Dac-R / Cambridge DacMagic 100 with tube output diy
Turntable Rega / Denon Dp3000 DD + Da305 and Da303 tonearm



“Ben difficilmente esiste cosa al mondo che qualcuno non possa produrre di qualità un po' inferiore e vendere a un prezzo più basso. Ma coloro che tengono conto solo del prezzo diventano di questi la preda legittima.”
“È meglio scoprire di essere stati ingannati sul prezzo che sulla qualità della merce.”

mantraone
mantraone
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 788
Data d'iscrizione : 17.12.16
Età : 53
Località : Bologna

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da mantraone il Mar Ott 15 2019, 18:01

@Franz84 ha scritto:Caro Mantraone, parli di confini dell'analogico .. beh, se hai modo ascolta un mastro master con macchine tipo Studer di alto livello et similia 😊😊

vero, ma la considerazione da fare nel campo del professionale potrebbe essere diversa e mi spiego.

di fatto i grandi registratori multitraccia sono stati sostituiti da tecnologia informatica a memorizzazione DSD per ovvi motivi... udite udite... di costi... Rolling Eyes Rolling Eyes

Idem potremmo parlare della fotografia digitale, le Reflex digitali e le medio formato hanno rimpiazzato quelle a tecnologia analogica, hanno annullato i costi di laboratorio, che per un fotografo professionista erano una parte importante dei costi fissi e hanno permesso di velocizzare di molto il "time to market", cioè produrre materiale fotografico in meno tempo (e costi inferiori) così da assorbire il costo della nuova macchina fotografica in poco tempo (anche solo 2 ann) e rendere l'investimento proficuo.

Questi elementi hanno pesato non poco a mio vedere il passaggio al digitale per il mondo dell'audio professionale, chi nelle sedi decisionali ha visto i dati economici dell'utilizzo del digitale rispetto all'analogico non ha impiegato troppo tempo, parlavano i numeri.

Ora.... il nostro 3D potrebbe ovviamente prendere in considerazione perlomeno la riproduzione dei nastri a bobina, anche questo mercato di nicchia è cresciuto assieme al ritorno del vinile, anche solo per pochissimi, l'acquisto di uno studer 820 usato 3000-5000 Euro? E poi i nastri vengono venduti sull'ordine dei 150-300 Euro (l'equivalente valore di 10 dischi in vinile nero).

Beh... se c'e qualche d'uno che ha questa fortuna e si magari è in grado di raccontarci la sua esperienza comparativa con i corrispettivi sistemi digitali di medesimo livello possiamo tranquillamente aprire un nuovo 3D...

ma non ho ancora visto un commento vero che riguardasse la mia semplice domanda iniziale.... Neutral


_________________
/Living Voice IBX-R2/Leben CS-600/Rega Planar P3/Rega Aria/Goldring 2300/Aqua La Scala Mk2 Optologic/Roon Core PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/SOtM sMS 200 network player/Audioquest DragonFly Cobalt/ Creative Aurvana live 2 mod Spirit Labs/AKG k7XX/Cavi Audioquest Rocket88 e Water/Cavo USB Wireworld Platinum
mantraone
mantraone
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 788
Data d'iscrizione : 17.12.16
Età : 53
Località : Bologna

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da mantraone il Mar Ott 15 2019, 18:16

@carbonizer ha scritto:








Appunto per questo alla fin fine le ho trovate comiche, buffe, divertenti, le comparazioni.
Ho sentito testine entry level suonare meglio delle top, Lyra inclusa.
Ho sentito bracci top che non funzionavano
impianti super top che andavano in clippig con volumi ridicoli = volumi bassi, figuriamoci youtube.
Alla fine non ho capito che DAC hai (in firma riporti Audioquest DragonFly Cobalt ???) cioè in quale fascia qualitativa si colloca, perchè conosco il Rega P3 e per quanto possa essere (per molti) entry level può vincere facile su molti DAC, anche su quello riportato in firma ma può essere che più semplicemente non ti piace o non ti da gusto l'analogico.




Rispondo per la mia parte, il mio DAC non è il DragonFly Cobalt ma quello Bergamasco... hihihi E l'Aqua La Scala MkII Optologic che vedi sempre nella mia firma.

tra l'alto mi sembrava di aver scritto che nonostante il mio impianto è sorto per la musica liquida in realtà con il passaggio al Pre-phono Rega Aria con la normalissima Goldring 2300 la catena analogica è superiore alla liquida, e tieni presente che il mio convertitore, da solo, a listino costa più di 6000 Euro, più la SOtM, i cavi... etc etc...

Questa comparazione mi piace farla con 2 Album il primo è il Live dei Pentagle il mitico (almeno per me) Sweet Child folk rock anni 70, prevalentemente strumenti acustici e l'altro è un disco molto più recente "In the Blue Light" di Paul Simon che mi permette anche di utilizzarlo  su QoBuz a 96/24 KHz/bits


_________________
/Living Voice IBX-R2/Leben CS-600/Rega Planar P3/Rega Aria/Goldring 2300/Aqua La Scala Mk2 Optologic/Roon Core PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/SOtM sMS 200 network player/Audioquest DragonFly Cobalt/ Creative Aurvana live 2 mod Spirit Labs/AKG k7XX/Cavi Audioquest Rocket88 e Water/Cavo USB Wireworld Platinum
carbonizer
carbonizer
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 142
Data d'iscrizione : 20.04.17

Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale Empty Re: Post semiserio - Michael Fremer | Stereophile setup Analogico Vs Digitale

Messaggio Da carbonizer il Mer Ott 16 2019, 09:18

@mantraone ha scritto:
 ... detto questo, nel mio sistema cercherò di migliorare la catena analogica... e spero di portarla a superare quella digitale che a casa mia al momento suona sensibilmente meglio del giradischi... Embarassed Embarassed Embarassed
@mantraone ha scritto:
tra l'alto mi sembrava di aver scritto che nonostante il mio impianto è sorto per la musica liquida in realtà con il passaggio al Pre-phono Rega Aria con la normalissima Goldring 2300 la catena analogica è superiore alla liquida, e tieni presente che il mio convertitore, da solo, a listino costa più di 6000 Euro, più la SOtM, i cavi... etc etc...

in tal caso qualcosa non mi torna.


_________________
Finale : quasi integrato 300B tube diy
Preamp: vacuum state diy

Phono: Vacuum state diy
Dac: Rega Dac-R / Cambridge DacMagic 100 with tube output diy
Turntable Rega / Denon Dp3000 DD + Da305 and Da303 tonearm



“Ben difficilmente esiste cosa al mondo che qualcuno non possa produrre di qualità un po' inferiore e vendere a un prezzo più basso. Ma coloro che tengono conto solo del prezzo diventano di questi la preda legittima.”
“È meglio scoprire di essere stati ingannati sul prezzo che sulla qualità della merce.”


    La data/ora di oggi è Ven Ott 18 2019, 15:41