Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Gli audiophili
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Gli audiophili

terlino
terlino
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 331
Data d'iscrizione : 05.04.13
Età : 58
Località : Chiavari

Gli audiophili Empty Gli audiophili

Messaggio Da terlino il Gio Ott 31 2019, 08:36

Su Melius c'è una discussione che ormai si ripete da quando è uscito il CD
Suona meglio il vinile o il CD?
Se le cose fossero ideali non ci sarebbe nessun dubbio, lo dico da possessore di migliaia di vinili e due sistemi analogici con fior di giradischi, vincerebbe il CD.
Ma siccome di ideale non c'è nulla, i fatti non stanno così.
I primi CD lasciano a desiderare, quelli degli ultimi 20-25 anni fanno pena.
Ma il punto non è questo!
Il punto è che a!meno le riviste sparavano cazzate ma erano professionisti che stavano attenti a non contraddirsi
In quella discussione naturalmente si è finito per parlare dello streaming.
Ora, o ascoltate solo classica e Jazz, ma non tutto il Jazz è trattato bene in fase di rimasterizzazione, o se ascoltate anche altri generi, dimostrate che non siete audiophili e che le orecchie foderate di prosciutto le hanno tutti gli audiophili che sentono la differenza tra i fusibili ma però non si accorgono che ascoltano riversamenti in formato digitale di vecchi e di nuovi lavori ultra compressi.
Prendete l'ultimo CD di Van Morrison e ditemi se serve un impianto hi-fi per sentirlo!
Per sentire tutta la musica moderna incida da circa 25 anni a questa parte, basta e avanza un impianto da 1.000 Euro.
lalosna
lalosna
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1378
Data d'iscrizione : 19.08.12
Età : 58
Località : Cit Türin

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da lalosna il Gio Ott 31 2019, 08:50

@terlino ha scritto:Su Melius c'è una discussione che ormai si ripete da quando è uscito il CD
Suona meglio il vinile o il CD?
Se le cose fossero ideali non ci sarebbe nessun dubbio, lo dico da possessore di migliaia di vinili e due sistemi analogici con fior di giradischi, vincerebbe il CD.
Ma siccome di ideale non c'è nulla, i fatti non stanno così.
I primi CD lasciano a desiderare, quelli degli ultimi 20-25 anni fanno pena.
Ma il punto non è questo!
Il punto è che a!meno le riviste sparavano cazzate ma erano professionisti che stavano attenti a non contraddirsi
In quella discussione naturalmente si è finito per parlare dello streaming.
Ora, o ascoltate solo classica e Jazz, ma non tutto il Jazz è trattato bene in fase di rimasterizzazione, o se ascoltate anche altri generi, dimostrate che non siete audiophili e che le orecchie foderate di prosciutto le hanno tutti gli audiophili che sentono la differenza tra i fusibili ma però non si accorgono che ascoltano riversamenti in formato digitale di vecchi e di nuovi lavori ultra compressi.
Prendete l'ultimo CD di Van Morrison e ditemi se serve un impianto hi-fi per sentirlo!
Per sentire tutta la musica moderna incida da circa 25 anni a questa parte, basta e avanza un impianto da 1.000 Euro.

E non è che una delle tante discussioni del genere, poi c'è quella sul Dac ammazzagiganti, cavi sì o no, il miglior braccio, il DD rispetto alla cinghia e la regina di tutte, Valvole vs. SS...
Sembra sia il più grande divertimento dividersi in fazioni e darsi mazzate, comunque sono spassosi da seguire.
Per me è meglio essere ecumenici e godersi il meglio delle varie tecnologie ( comunque i CD personalmente mi hanno sempre lasciato piuttosto scettico Laughing)


_________________
Cerèa...
Nimalone65
Nimalone65
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2257
Data d'iscrizione : 11.12.10
Località : Roma

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da Nimalone65 il Gio Ott 31 2019, 09:15

@terlino ha scritto:Su Melius c'è una discussione che ormai si ripete da quando è uscito il CD
Suona meglio il vinile o il CD?
Se le cose fossero ideali non ci sarebbe nessun dubbio, lo dico da possessore di migliaia di vinili e due sistemi analogici con fior di giradischi, vincerebbe il CD.
Ma siccome di ideale non c'è nulla, i fatti non stanno così.
I primi CD lasciano a desiderare, quelli degli ultimi 20-25 anni fanno pena.
Ma il punto non è questo!
Il punto è che a!meno le riviste sparavano cazzate ma erano professionisti che stavano attenti a non contraddirsi
In quella discussione naturalmente si è finito per parlare dello streaming.
Ora, o ascoltate solo classica e Jazz, ma non tutto il Jazz è trattato bene in fase di rimasterizzazione, o se ascoltate anche altri generi, dimostrate che non siete audiophili e che le orecchie foderate di prosciutto le hanno tutti gli audiophili che sentono la differenza tra i fusibili ma però non si accorgono che ascoltano riversamenti in formato digitale di vecchi e di nuovi lavori ultra compressi.
Prendete l'ultimo CD di Van Morrison e ditemi se serve un impianto hi-fi per sentirlo!
Per sentire tutta la musica moderna incida da circa 25 anni a questa parte, basta e avanza un impianto da 1.000 Euro.

Volendo fare l’avvocato del diavolo , e quindi trovare un solo appiglio per contraddirti , l’unica cosa da aggiungere e che nonostante musica e hifi siano tra loro ovviamente legate , di fatti viaggiano in parallelo e si fondano su ricerche assai diverse per genesi ed evoluzione .


_________________
Saluti,Enrico

Platine Verdier + Ortofon 309D + DENON 103r  + Step up Audio Tekne 4818+ Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Heresy 1 + Reimyo ALS777 + Cavi e Accessori Harmonix Combak.
brizzo
brizzo
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2971
Data d'iscrizione : 13.02.11
Età : 59
Località : Mestre/Venezia

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da brizzo il Gio Ott 31 2019, 09:24

gli audiofili sono eterni scontenti....  santa

un giorno riusciremo ad ascoltare la musica e basta  affraid


_________________
saluti Eddie sunny
Spoiler:
Gli audiophili Giphy11
terlino
terlino
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 331
Data d'iscrizione : 05.04.13
Età : 58
Località : Chiavari

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da terlino il Gio Ott 31 2019, 09:25

Per me inconsapevolmente i giovani non hanno più lo stereo perché non serve per ascoltare la loro musica.
Per me chi ascolta in streaming musica che non sia classica o Jazz, non tutto, non è un audiophilo!
brizzo
brizzo
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2971
Data d'iscrizione : 13.02.11
Età : 59
Località : Mestre/Venezia

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da brizzo il Gio Ott 31 2019, 09:28

sei un pò estremo....ci metterei tutto il mondo rock (fino agli 80)  Laughing


_________________
saluti Eddie sunny
Spoiler:
Gli audiophili Giphy11
terlino
terlino
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 331
Data d'iscrizione : 05.04.13
Età : 58
Località : Chiavari

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da terlino il Gio Ott 31 2019, 09:38

Sono d'accordo con te, chi ascolta musica Rock, esclusa appunto certa produzione post anni 80, per esempio i Dire Straits o Steely Dan, tutto il resto è meglio ascoltarlo con casse Cerwin Vega o JBL e senza spendere tanto in amplificatore.
Ma senza spendere più di mille Euro.
Ascoltate i Rolling Stones col super impianto non serve a nulla, anzi peggiora il godimento.
Nimalone65
Nimalone65
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2257
Data d'iscrizione : 11.12.10
Località : Roma

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da Nimalone65 il Gio Ott 31 2019, 10:09

@terlino ha scritto:Sono d'accordo con te, chi ascolta musica Rock, esclusa appunto certa produzione post anni 80, per esempio i Dire Straits o Steely Dan, tutto il resto è meglio ascoltarlo con casse Cerwin Vega o JBL e senza spendere tanto in amplificatore.
Ma senza spendere più di mille Euro.
Ascoltate i Rolling Stones col super impianto non serve a nulla, anzi peggiora il godimento.

Ed infatti quello vendono i negozi , diffusori che strillano , amplificatori con alimentazioni ridicole da centinaia di watt ed aggeggi x la musica liquida che di qualitativo hanno ben poco . 
Non solo , la fanno passare per la nuova hifi ! Qualche negoziante di vecchia scuola invece parla di my-fi !


_________________
Saluti,Enrico

Platine Verdier + Ortofon 309D + DENON 103r  + Step up Audio Tekne 4818+ Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Heresy 1 + Reimyo ALS777 + Cavi e Accessori Harmonix Combak.
terlino
terlino
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 331
Data d'iscrizione : 05.04.13
Età : 58
Località : Chiavari

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da terlino il Gio Ott 31 2019, 11:20

La My-Fi è sempre esistita, anche quando i cavi erano quelli in dotazione e nessun apparecchio aveva la possibiltà di scegliere con che cavo alimentarlo.
Prendere Marantz era diverso che prendere Yamaha
Un Thorenz era altro rispetto a un Dual
Insomma ognuno si costruiva il proprio impianto secondo i propri gusti, non parliamo dei diffusori che suonavano diversamente gli uni dagli altri, il My-Fi è il solo sempre esistito, lo Hi-fi non è mai esisisto, manco ai tempi delle valvole, chi comprava McIntosh aveva un suono chi prendeva Manrantz un altro.
Anche perchè non esiste supporto che possa contenere il suono dal vivo. Di una foto più o meno bella si tratta e solo a noi più piacere più virata verso un colore che un altro, lucida o opaca, in bianco e nero o a colori, etc
Il bell'impianto costoso e ben suonante serve solo per la Classica ben registrata e il Jazz altrettanto ben registrato. tutto il resto si dovrebbe ascoltare con impianti da pochi euro.
Nimalone65
Nimalone65
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2257
Data d'iscrizione : 11.12.10
Località : Roma

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da Nimalone65 il Gio Ott 31 2019, 11:43


Il bell'impianto costoso e ben suonante serve solo per la Classica ben registrata e il Jazz altrettanto ben registrato. tutto il resto si dovrebbe ascoltare con impianti da pochi euro.

Vero . 
Però così bisogna avere due impianti ! angelNosunny


_________________
Saluti,Enrico

Platine Verdier + Ortofon 309D + DENON 103r  + Step up Audio Tekne 4818+ Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Heresy 1 + Reimyo ALS777 + Cavi e Accessori Harmonix Combak.
slash
slash
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1207
Data d'iscrizione : 01.09.18

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da slash il Gio Ott 31 2019, 12:03

io sono supersoddisfatto dei miei due impianti prevalentemente in classe D, dei miei cd, dei vinili , del digitale , da questi ascolto musica che mi emoziona e mi corre sulla schiena oltre a stimolare altro.
le elettroniche sono un mezzo (che curo) ma non un fine per me , peccato che non mi posso fregiare del titolo di audiofilo


_________________
ne riparliamo:
Gli audiophili Lastwe11
Buranello64
Buranello64
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 877
Data d'iscrizione : 12.02.12
Località : Prov. Milano

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da Buranello64 il Gio Ott 31 2019, 22:44

Bel 3
Al di là di quello che dicono alcuni audiofili, ascoltiamo meglio oggi che ieri,  quando sulla mia Fiat 127 degli anni ‘80 ascoltavo cassette con autoreverse e Dolby B o C e questo grazie al vituperato digitale e all’abominevole mp3!
E nell’impianto di casa? Beh, con un buon DAC con TIDAL , aggiungendo una cuffia da 300€, ascolto meglio che col Thorens 166 (braccio Cyrus, Stanton WOS100, pre-pre ecc…) che a torta finita costava il doppio.
Oggi sembra che, con un giradischi da 300€, si ascolti sicuramente meglio che col digitale   Mah!!
Se avessimo ascoltato gli audiofili dell’epoca… per fortuna la tecnologia va avanti… comunque.
Pensate allo streaming…  anche se suonasse peggio del vinile considerate che finestra meravigliosa sulla musica possiamo aprire.
Però… è pur vero che sulla lunga distanza a volte gli audiofili hanno avuto ragione…  sono arrivati, prima degli strumenti di laboratorio, a comprendere differenze poi dimostrate: parliamo di controreazione e degli ampli con distorsione 0,0000000001%; persino sui cavi gli strumenti di laboratorio adesso rilevano differenza fra cavo e cavo. Non sto dicendo che ciò giustifica cavi da 1000€/m che restano per me un furto.
I giovani fruiscono della musica in modo differente, spesso in movimento cercando un suono emozionale (anch’io ho venduto la 009 perché perfetta ma non emozionale) e con attrezzature consone ai loro guadagni….  Quanto guadagnano?  800€ al mese? E come fanno ad acquistare un paio di Audeze LCD 2 (la 009 se vincono al superenalotto) o un paio di diffusori da 1000€??
Il vero errore degli Audiofili, non tutti ovviamente e fortunatamente, è quello di considerare prezzo e qualità sinonimi…
Ragazzi… la musica e la passione per la  musica sono un bel DONO… gustiamocelo, certamente al meglio possibile (ed è bello giocare anche con gli apparecchi), col giusto senso critico e senza firmare cambiali!!! Ma c’è spazio per tutti anche per i ragazzi che ascoltano oggi solo rapp e un domani, magari per merito anche nostro, ascolteranno  tutto il resto nessun stile escluso.
 
Francamente la storia che solo Jazz e Classica fanno il vero audiofilo…  pensavo fosse un preconcetto ormai sorpassato… se si ama la musica ovviamente.
Pensieri moto personali, magari scontati, ovviamente….
 
Non prendiamoci troppo sul serio


Ultima modifica di Buranello64 il Gio Ott 31 2019, 22:47, modificato 1 volta
supertrichi
supertrichi
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 309
Data d'iscrizione : 24.11.10
Età : 58
Località : Motta di Livenza

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da supertrichi il Gio Ott 31 2019, 22:46

@terlino ha scritto:Il bell'impianto costoso e ben suonante serve solo per la Classica ben registrata e il Jazz altrettanto ben registrato. tutto il resto si dovrebbe ascoltare con impianti da pochi euro.
Dissento. Daft Punk con RAM del 2013 è registrato divinamente. I National pure e anche l'ultimo di Nick Cave per citarne alcuni...Per restare in Italia, Dolcenera, su cui possiamo mettere in discussione il contenuto, è una maniaca della qualità del suono.
Il punto chiave non è tanto il genere musicale in sè, nè se il supporto sia cd, vinile o streaming, quanto l'editing ed il sound engineering orientato al target degli ascoltatori. Le nuove generazioni di trappisti, non intesi come birrai, che ascoltano in mobilità hanno bisogno di un determinato sound, vuoi per gusto, vuoi per compensare i rumori di fondo( loudness war), vuoi per compensare i limiti degli smartphone ed auricolari utilizzati per la riproduzione.
Oggi ci sono i mezzi per registrare e di conseguenza riprodurre, della musica sia su CD che su HD da seppellire qualsiasi giradischi, con un decimo del costo!


_________________
Saluti
Pasquale
capitanharlock
capitanharlock
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 396
Data d'iscrizione : 03.03.10

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da capitanharlock il Gio Ott 31 2019, 23:08

@terlino ha scritto:Il bell'impianto costoso e ben suonante serve solo per la Classica ben registrata e il Jazz altrettanto ben registrato.
Sottoscrivo.
Gli impiantoni audiofili non hanno né la dinamica nè l’estensione per riprodurre che i soliti dischetti audiofili con voce e quartetto d’archi.
Buranello64
Buranello64
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 877
Data d'iscrizione : 12.02.12
Località : Prov. Milano

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da Buranello64 il Gio Ott 31 2019, 23:53

@capitanharlock ha scritto:
Sottoscrivo.
Gli impiantoni audiofili non hanno né la dinamica nè l’estensione per riprodurre che i soliti dischetti audiofili con voce e quartetto d’archi.
In parte ti do ragoone visto che troppo spesso alle fiere specializzate gli impianti suonano con una chitarra o comunque con segnali musicali semplici. 

Pure vero che ha sentito impianti che mai potrò ospitare in casa per costo e dimensioni capaci di un impatto live incredibile. 

Dovremmo in teoria definire il perimetro di impianto audiofilo... Ad esempio all'ultimo Milano hi fidelity mi è piaciuto l'impianto Technics che costava 30k... Lo consideriamo audiofilo per il prezzo oppure consumer perché non è un marchio ritenuto hi end???
lalosna
lalosna
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1378
Data d'iscrizione : 19.08.12
Età : 58
Località : Cit Türin

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da lalosna il Ven Nov 01 2019, 00:29

@capitanharlock ha scritto:
Sottoscrivo.
Gli impiantoni audiofili non hanno né la dinamica nè l’estensione per riprodurre che i soliti dischetti audiofili con voce e quartetto d’archi.
Scusa, ma non è così 
Qualsiasi impianto decente copre almeno il range dinamico e l’estensione udibile per gli esseri umani senza arrivare alla soglia del dolore od agli ultrasuoni.
E per la cronaca gli WHO all’Isola di Wight i ragazzi del tempo se li sentivano con Leak da pochi watt e casse con cui oggi non si ascolterebbe nemmeno il tiptap di un mille piedi.
Il fatto è che il Mozart del Quartetto Italiano, che evidentemente non apprezzi troppo, richiede una qualità di riproduzione di cui Sferaebbasta può fare a meno.
Cionondimeno lo stesso Sfera suonato da Nagra o Burmester o Soulution e così via suonerà meglio che con 
il mio mangiadischi anni 70.


_________________
Cerèa...
brizzo
brizzo
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2971
Data d'iscrizione : 13.02.11
Età : 59
Località : Mestre/Venezia

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da brizzo il Ven Nov 01 2019, 06:47

siamo passati da una guerra si hardware a una di software.... affraid Gli audiophili 775355


_________________
saluti Eddie sunny
Spoiler:
Gli audiophili Giphy11
terlino
terlino
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 331
Data d'iscrizione : 05.04.13
Età : 58
Località : Chiavari

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da terlino il Ven Nov 01 2019, 07:45

La mia personale guerra è proprio verso lo streaming!
Il rock in genere è mal registrato ma se devo ascoltarlo ancora peggio di come era registrato e masterizzato con le nuove rimasterizazioni non lo ascolto!
Io ormai compro poca musica moderna, amo Van Morrison ma mi rifiuto di acquistare il suo ultimo lavoro perché è una offesa dover comprare il vinile che ha una discreta dinamica mentre il CD è ultra piatto, cosa ormai costante da qualche anno, CD piatto e vinile discreto!
Mi rifiuto di essere ricattato, ma in streaming posso ascoltare solo la versione ultra piatta ed è così per tutte le uscite degli ultimi 25 anni. 
Ripeto, il rock ben registrato non necessita affatto di impianti costosi.
Buranello64
Buranello64
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 877
Data d'iscrizione : 12.02.12
Località : Prov. Milano

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da Buranello64 il Ven Nov 01 2019, 08:54

... è la passione pe la musica che non necessita di impianti costosi!
Poi è palese che tutti noi cercheremo di assemblare un impianto al meglio delle nostre possibilità...

però ribadisco... alto prezzo non è sinonimo di qualità...
slash
slash
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1207
Data d'iscrizione : 01.09.18

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da slash il Ven Nov 01 2019, 13:23

La musica e l’hi-fi non sono immuni dalle regole dettate dal consumismo.
Con questo non voglio dire che siamo polli ma per ogni musicista e ogni produttore di elettoniche  anche qui esistono in proporzione dieci commerciali che tentano di venderci il prodotto che consumiamo.


_________________
ne riparliamo:
Gli audiophili Lastwe11
JacksonPollock
JacksonPollock
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2048
Data d'iscrizione : 25.08.17
Età : 91
Località : Località

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da JacksonPollock il Dom Nov 03 2019, 20:34

Discussione "antica" tra nuovi adepti...
Oggi i "vecchi" si accapigliano per Tidal vs Qobuz  Gli audiophili 775355
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 17745
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da carloc il Dom Nov 03 2019, 20:39

@JacksonPollock ha scritto:Discussione "antica" tra nuovi adepti...
Oggi i "vecchi" si accapigliano per Tidal vs Qobuz  Gli audiophili 775355

Anche qui ci sarebbe da discutere.
Il 90% dei file sul mio NAS suona meglio delle stesse registrazioni ascoltate da Qobuz...anche in HR.


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
Edmond
Edmond
Sordologo

Numero di messaggi : 10230
Data d'iscrizione : 17.04.10
Località : Brescia

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da Edmond il Dom Nov 03 2019, 21:04

Già...


_________________
Giorgio

Gli audiophili Firma11

Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid
terlino
terlino
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 331
Data d'iscrizione : 05.04.13
Età : 58
Località : Chiavari

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da terlino il Lun Nov 04 2019, 09:30

Infatti anche io ascolto tantissima liquida ma da NAS!
E siccome preferisco metterci tutto in WAV li passo su foobar e se vedo cose che non mi piacciono non vanno sul NAS!
JacksonPollock
JacksonPollock
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2048
Data d'iscrizione : 25.08.17
Età : 91
Località : Località

Gli audiophili Empty Re: Gli audiophili

Messaggio Da JacksonPollock il Lun Nov 04 2019, 09:35

Infatti anche io ascolto tantissima liquida ma da NAS!

Eh ma poi lo switch, i cavi ethernet...

devil

    La data/ora di oggi è Ven Nov 15 2019, 04:09