Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
I problemi della stanza di ascolto e il posizionamento dei diffusori
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

I problemi della stanza di ascolto e il posizionamento dei diffusori

avatar
Luca58
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 9403
Data d'iscrizione : 15.07.09

I problemi della stanza di ascolto e il posizionamento dei diffusori Empty I problemi della stanza di ascolto e il posizionamento dei diffusori

Messaggio Da Luca58 Sab Set 10 2022, 23:34

Riporto qui la mia esperienza diretta riguardo le problematiche di cui nel titolo.

La mia esperienza e’ maturata in tre ambienti di ascolto molto diversi che ho posseduto, i primi due per molti anni: 1) molto irregolare dall’acustica eccezionale, 2) rettagolare abbastanza stretto e lungo dall’acustica abbastanza problematica, 3) quadrato molto finestrato a tutta parete solo da un lato e dall’acustica pessima. Ho usato due tipi di diffusori (che posseggo tutt’ora), che sono LS3/5a prima versione Spendor bw (in tutti e 3 gli ambienti) e Martin Logan Aerius 1 (nel secondo e terzo ambiente); l’amplificazione e’ stata un Audio Innovations 500 in tutti e tre gli ambienti, Classe’ DR-5 + Jeff Rowland Model One solo nel secondo oltre all’Audio Innovations. 

Le mie conclusioni sono queste:

a) Ciascun tipo di diffusori ha un proprio posizionamento ideale in cui “suona”, determinato da una tot distanza tra i diffusori, da una tot distanza dalla parete posteriore e da un tot toe-in come visto dal punto di ascolto, N.B. => indipendentemente dalle caratteristiche dell’ambiente di ascolto e dal tipo di supporto (analogico o digitale); in tutti e tre gli ambienti sono riuscito a far suonare queste due coppie di diffusori cosi’ diversi piu’ o meno allo stesso livello e alla fine le distanze sono risultate essere sempre le stesse pur avendone provate moltissime. Per “suonare” intendo che rendono una marcata sensazione live all’interno delle caratteristiche dell’incisione riportata nel supporto. La distanza del punto di ascolto dai diffusori, se non si esagera, e’ molto meno importante e non la includo nelle misure ideali perche’ viene compensata dal toe-in. 

b) Non c’e’ verso di riuscire a correggere i problemi ambientali se prima non si  conosce e non si effettua il posizionamento ideale di ogni tipo di diffusore, che dipende esclusivamente dal diffusore stesso. Buttate via i vari calcolatori per il posizionamento dei diffusori in funzione della geometria della stanza, che aiuta con le risonanze (su cui comunque si puo’ agire successivamente) ma senza speranza di ottenere il massimo dai diffusori. Solo dopo aver posizionato i diffusori nella posizione a loro ideale ha senso passare alla correzione dell’ambiente di ascolto per avere voci non spostate dalle riflessioni, piu’ a fuoco, piu’ alte o piu’ basse, minori risonanze, etc. Ma, ripeto, per la mia esperienza tutto questo puo’ essere raggiunto soltanto dopo aver posizionato i diffusori con le misure che essi stessi richiedono, altrimenti vi potete anche sfinire passando notti insonni a provare soluzioni senza ottenere risultati significativi.

Spero di essere stato utile a qualcuno.
loopze
loopze
Member
Member

Numero di messaggi : 61
Data d'iscrizione : 09.12.09
Età : 39
Località : pisa

I problemi della stanza di ascolto e il posizionamento dei diffusori Empty Re: I problemi della stanza di ascolto e il posizionamento dei diffusori

Messaggio Da loopze Lun Set 12 2022, 11:30

Molto chiaro. grazie.
Ma in teoria non dovrebbero già le case produttrici fornire un'indicazione riguardo al "corretto" posizionamento dei diffusori (almeno la distanza consigliata tra di loro)?
kermit
kermit
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 523
Data d'iscrizione : 12.09.10
Località : Porto Mantovano

I problemi della stanza di ascolto e il posizionamento dei diffusori Empty Re: I problemi della stanza di ascolto e il posizionamento dei diffusori

Messaggio Da kermit Lun Set 12 2022, 11:53

Per mia esperienza locale e suo arredamento influiscono in maniera determinante sul risultato finale di un impianto e secondo me si dovrebbe partire proprio dalle caratteristiche del locale per la scelta del giusto diffusore per grandezza tipologia caratteristiche elettriche e non sempre questo è facile. Una volta scelto il diffusore si dovrebbe collocare questo nel modo più adeguato ma non sempre è facile se il locale è quello dove si vive e si soggiorna normalmente.


_________________
Roberto
avatar
Luca58
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 9403
Data d'iscrizione : 15.07.09

I problemi della stanza di ascolto e il posizionamento dei diffusori Empty Re: I problemi della stanza di ascolto e il posizionamento dei diffusori

Messaggio Da Luca58 Lun Set 12 2022, 13:02

[quote="loopze"]Molto chiaro. grazie.
Ma in teoria non dovrebbero già le case produttrici fornire un'indicazione riguardo al "corretto" posizionamento dei diffusori (almeno la distanza consigliata tra di loro)?[/quote]
(scusate, ma da mesi ho un malfunzionamento su emoji e [/quote] che sembra non si possa risolvere; saranno gli hackers russi...)

Solo Martin logan, per quello che so, ha rilasciato un apposito video ben dettagliato sul posizionamento ma riguarda solo la distanza dalla parete posteriore e il toe-in ( https://www.youtube.com/watch?v=gxFcDyadQ3I ). La distanza dalla parete posteriore e' simile a quella che e' risultata essere ottimale anche a me mentre il toe-in lo indicano leggermente piu' aperto (io lo chiudo abbastanza ma in modo da vedere nettamente la parete interna dei diffusori); ma il toe-in risente delle riflessioni posteriori e quindi delle caratteristiche geometriche della stanza perche' le ML emettono anche posteriormente e gli spazi delle sale di ascolto americane sono molto piu' grandi dei nostri. Per quanto riguarda la distanza tra i diffusori, ML dice che avvicinandoli o allontanandoli tra loro semplicemente cambia il palcoscenico su vari parametri, mentre la mia esperienza e' che non si centra l'obiettivo se non a una determinata distanza tra loro. Per fare un esempio per chi ha provato, il meccanismo e' di tipo "on/off" come quando si guardano due foto aeree con lo stereoscopio: se la posizione relativa tra le due foto non e' esattamente quella che deve essere non accade niente, quando la posizione viene centrata la tridimensionalita' dei paesaggi appare improvvisamente; si muovono le foto e si capisce quale sia la posizione in cui metterle dal fatto che le montagne "balzano" in rilievo: e' quello che ho fatto io con i diffusori e le distanze sono esenzialmente risultate sempre le stesse indipendentemente dalle caratteristiche geometriche della stanza di ascolto.

Una volta trovata la posizione ottimale, una delle verifiche che ho fatto proprio con le Martin Logan e' stata di applicare con lo scotch due righe sul pavimento descrivendo una "V", dal punto di ascolto verso il centro della base anteriore dei diffusori e oltre; in questo modo, spostando i diffusori della stessa distanza avanti e indietro lungo le righe (e modificando il toe-in di conseguenza) ho potuto mantenere il rapporto tra la distanza dall'ascoltatore e quella tra i diffusori. Nonostante si sentisse che tutte le posizioni giravano intorno al risultato, solo con una distanza di circa 140 cm (1 cm in piu' o 1 cm in meno non si apprezza granche') tra i diffusori e una distanza di circa 165 cm tra il centro della base e la parete posteriore si ottiene la "magia". ML dice di posizionare la sommita' del pannello a 5 feet, che corrispondono a 152,4 cm, e sul forum Martin Logan Owners gli utenti hanno dichiarato di trovare ottimale per le Aerius la distanza di circa 150 cm sempre dalla sommita' del pannello; questa misura non contrasta con la mia perche' le Aerius hanno il frontale inclinato indietro e quindi la sommita' del pannello e' sensibilmente arretrata rispetto alla base del diffusore. Con questa distanza dalla parete posteriore, potete immaginare come sia piu' adatta una stanza marcatamente rettangolare per poter allontanare un po' l'ascoltatore dai diffusori; a differenza delle LS3/5a che sono state progettate per un ascolto "near field" (anche se questi piccoli miti rendono benissimo anche con un ascolto non proprio ravvicinato), le Aerius vanno infatti ascoltate un po' piu' da lontano (almeno 2 m).

Anche le LS3/5a, comunque, hanno dimostrato che esiste una disposizione ottimale che andrebbe sempre messa in atto, sia in un piccolo ambiente che in uno piu' grande: basta sedersi alla distanza giusta come se la stanza fosse piu' piccola. Per le LS3/5a (le mie sono sempre state posizionate su stands alti 70 cm) vi suggerisco di provare circa 78 cm dal centro del pannello posteriore alla parete posteriore, circa 150 cm tra il centro dei tweeters e con un toe-in molto chiuso ma con la parete interna delle casse che si vede ancora bene.


Ultima modifica di Luca58 il Lun Set 12 2022, 23:29 - modificato 1 volta.
Fausto
Fausto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 6400
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 57
Località : Insubria

I problemi della stanza di ascolto e il posizionamento dei diffusori Empty Re: I problemi della stanza di ascolto e il posizionamento dei diffusori

Messaggio Da Fausto Lun Set 12 2022, 18:02

posseggo una coppia di YBA Gala con relativi sub.
ho ancora le istruzioni, rigorosamente scritte a mano, dell'importatore che spiega come sistemare i diffusori per ottenere la migliore resa.
complete di disegni.
riguardano non solo il posizionamento ma anche inclinazione, accoppiamento satelliti-sub, ecc. ecc.
lavori d'altri tempi!
sunny


_________________
https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t11768p150-l-impianto-di-fausto-full-yba#636110

... simplement musical ... fausto ...
Acutus
Acutus
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 233
Data d'iscrizione : 24.10.15

I problemi della stanza di ascolto e il posizionamento dei diffusori Empty Re: I problemi della stanza di ascolto e il posizionamento dei diffusori

Messaggio Da Acutus Mer Set 21 2022, 08:19

Difficile dare regole precise per l'inserimento in ambiente di ogni diffusore. Più facile è ragionare per principi generali ( ad es. Se allontano dalla parete dj fondo diminuisco i bassi e creo buchi nella risposta almeno fino a 1 metro e 80) e trovare soluzioni con l'ascolto ( o la misurazione ) dibdati diffusori in un dato ambiente. Personalmente ho le Klipsch Cornwall e vicino alla parete di fondo vanno benissimo! Come scritto sul manuale e nello stesso nome del prodotto.

    La data/ora di oggi è Gio Set 29 2022, 23:13