Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Hedd Heddphone, la pseudo-recensione
Il Gazebo Audiofilo

Human Pleasure HI-END

    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione

    Cunctator-FM
    Cunctator-FM
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 244
    Data d'iscrizione : 21.03.21
    Età : 61
    Località : Roma

    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione Empty Hedd Heddphone, la pseudo-recensione

    Messaggio Da Cunctator-FM Mar Feb 07 2023, 08:37

    Dopo un po’ che ce l’ho in casa, mi sono deciso a scrivere qualcosa su questa poderosa teutonica.
    Cominciamo col dire che le Heddphone sono cuffie da “ingegneri” (in senso buono, semmai ce ne fosse uno…). Il principio di funzionamento dei driver AMT è infatti un concentrato di applicazione di principi fisici che passano dalla Forza di Lorentz alla fluidodinamica. Frega qualcosa a chi vuole ascoltare buona musica in cuffia? Probabilmente poco, ma potrebbe aiutare a mettere la cuffia nelle condizioni migliori: gli AMT richiedono molta e buona corrente, di conseguenza le amplificazioni d’elezione per la Hedd sono dei buoni generatori di corrente e non di tensione. Per intenderci, con gli OTL non si muovono proprio!! Il contrario esatto di una elstat, che invece lavora in tensione, e anche di una HD800. Molto più vicina, quindi, alle magnetoplanari più ostiche (per il funzionamento, non tanto per il suono). Detto questo, col mio Af/6 (che nasce per la He6) va bene, tenendo il guadagno su high. Con il piccolo valvolare Icon HP8 esprime una gamma media molto bella e un senso di 3D forse più convincente, ma si sente che “manca qualcosa”. Te ne accorgi maggiormente ai volumi d’ascolto più bassi e con musica con notevoli sbalzi dinamici, come la classica orchestrale. Sembra in questi frangenti una cuffia che deve terminare il rodaggio, che si deve “slegare”. Ma non è così (l’ho presa usata), manca corrente! Mi sono fatto convinto che l’amplificazione ideale per lei sarebbe un valvolare con potenza bruta, probabilmente un ibrido. Ma con l’Af/6 va bene, intendiamoci…. Altra caratteristica della cuffia è l’ingombro e il peso. La costruzione è convincente, le altre due caratteristiche la rendono una cuffia non per tutti. Intendiamoci, la trovo molto più comoda delle Audeze lcd2/3 che non sopportavo per più di mezz’ora….questa ha bei cuscinoni avvolgenti ed è ben bilanciata. Modalità migliore d’ascolto? Sbracati in poltrona o poltroncina, così ci passi le ore scaricando il peso sul poggiatesta…cioccolata calda vicino se fa freddo… Ma alla fine come suona?? Ah beh, qui non posso che premettere che la mia sordità congenita, peggiorata dalla senilità, non mi permette di essere pienamente credibile. Ecco…suona DIVERSA! Suona veramente diversa da tutte le cuffie che ho e che ho ascoltato, anche fugacemente. Che posso dire? A volte sembra di avere in testa una elstat, tanto etereo arriva il suono (anche in modo sorprendente, perché non te lo aspetti da una bestiona come questa!), poi ti sembra di avere una magnetoplanare, da come si esprime con i bassi (in alcuni casi, tira mazzate improvvise che ti sorprendono!), poi non fa rimpiangere le migliori dinamiche. Su tutto emerge la sensazione di avere un oggetto che può esprimere velocità incredibili. Può, ma non lo fa sempre…dipende dal flusso di elettroni che si riesce a fornire (l’AMT è una specie di piccola fisarmonica, il “mantice” si stringe e si allarga azionato dalla Forza di Lorentz, cioè si aziona al passaggio di corrente sui conduttori di cui è innervato, poiché è immerso in un campo magnetico. Insomma, lavora in corrente). Quindi sta roba va bene solo per ingegneri e fisici dal collo taurino dotati di grossi generatori di corrente? Naturalmente no! Le Hedd suonano bene. Suonano tutto. Danno il meglio quando il gioco si fa duro, cioè in presenza di transienti molto rapidi. L’impostazione è monitor, accurate e precise (ma non stancanti), ma un monitor “arioso” con un bel senso di 3D (specie con le valvole, con le limitazioni sopra dette). Le voci in alcuni casi soni sublimi, specie le femminili calde (e a chi non piacciono?…).
    Consigliata anche ai non-ingegneri non-fisici? Sarei propenso a dire di sì, non come cuffia unica, ma come cuffia che può essere complementare a qualsiasi altra. Il prezzo è giusto? Considerata la follia di questo mercato decisamente sì! E se si trova nell’usato sotto i mille secondo me è da prendere subito! È migliorabile? Avoja!! Questa Hedd è un “prototipo avanzato”, può essere sicuramente affinata in tanti modi. L’AMT stesso può esssere migliorato. È un driver che nasce per fare il tweeter ed è stato modificato per fare il banda-larga. Con uso di materiali più leggeri e geometrie diverse potrebbe pesare meno e fare molto di più…stessa evoluzione dei pannelli elstat e anche dei magnetoplanari…ci si può divertire insomma, ma serve investirci, come in tutti i progressi tecnologici. Detto questo, è bello avere una cuffia così, almeno per un ingegnere…sordo….
    Cunctator-FM
    Cunctator-FM
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 244
    Data d'iscrizione : 21.03.21
    Età : 61
    Località : Roma

    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione Empty Re: Hedd Heddphone, la pseudo-recensione

    Messaggio Da Cunctator-FM Mar Feb 07 2023, 10:00

    Mancava qualche foto….


    _________________
    Cuffie attuali (divise per tecnologia): 
    Elettrostatiche: ce l’ho di nuovo! Una Stax SR L700 mk2;
    Dinamiche aperte: Pioneer SE Master 1; Sennheiser HD650; m'è rimasto lo stand Spirit....
    Dinamiche chiuse: "sede vacante";
    Magnetoplanari/isodinamiche: Hifiman Arya;
    Driver AMT: Heddphone;
    Vintage "strana": Sony MDR-F1; più altre “antichità” come la AKG K141;
    Iem: Final Audio E5000 con dongle Ultrasone Naos
    Wireless con elaborazione sonora: Apple AirPods Max.
    Ampli-Dac-Streamer-Sorgenti: Bandalex AF-6, Stax srm D50, AudioGd r2r R8, AudioGD interfaccia di20, Cocktail Audio X50D, Icon HP8 valvolare, Marantz HD-DAC1, Oppo 105, MacBook Air con Audirvana, iPhone, iPad;
    Cavi: un po’ di tutto, bilanciati, sbilanciati, rame, argento, compresi gli 1221audiolab
    Cunctator-FM
    Cunctator-FM
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 244
    Data d'iscrizione : 21.03.21
    Età : 61
    Località : Roma

    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione Empty Re: Hedd Heddphone, la pseudo-recensione

    Messaggio Da Cunctator-FM Mar Feb 07 2023, 10:01

    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione Db448410
    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione 37108210
    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione 0441bd10Hedd Heddphone, la pseudo-recensione Db448410
    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione 37108210
    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione 0441bd10


    _________________
    Cuffie attuali (divise per tecnologia): 
    Elettrostatiche: ce l’ho di nuovo! Una Stax SR L700 mk2;
    Dinamiche aperte: Pioneer SE Master 1; Sennheiser HD650; m'è rimasto lo stand Spirit....
    Dinamiche chiuse: "sede vacante";
    Magnetoplanari/isodinamiche: Hifiman Arya;
    Driver AMT: Heddphone;
    Vintage "strana": Sony MDR-F1; più altre “antichità” come la AKG K141;
    Iem: Final Audio E5000 con dongle Ultrasone Naos
    Wireless con elaborazione sonora: Apple AirPods Max.
    Ampli-Dac-Streamer-Sorgenti: Bandalex AF-6, Stax srm D50, AudioGd r2r R8, AudioGD interfaccia di20, Cocktail Audio X50D, Icon HP8 valvolare, Marantz HD-DAC1, Oppo 105, MacBook Air con Audirvana, iPhone, iPad;
    Cavi: un po’ di tutto, bilanciati, sbilanciati, rame, argento, compresi gli 1221audiolab
    remasters
    remasters
    Moderatore
    Moderatore

    Numero di messaggi : 2179
    Data d'iscrizione : 12.08.15
    Età : 53
    Località : Palermo

    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione Empty Re: Hedd Heddphone, la pseudo-recensione

    Messaggio Da remasters Mar Feb 07 2023, 11:17

    Bella recensione. Da quel che scrivi mi sa che una prova con ampli più correntosi è d'uopo onde capire le potenzialità massime dell'aggeggio... L'AF6 è un bell'ampli ma progettato in epoca "dinamiche" (era un combo fantastico con la Beyer T1...) e pur non essendo "stitico" in corrente non è il massimo per le planari più correntose (sinceramente non ce lo vedo con la HE6 ma non ho neanche provato all'epoca).
    Cunctator-FM
    Cunctator-FM
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 244
    Data d'iscrizione : 21.03.21
    Età : 61
    Località : Roma

    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione Empty Re: Hedd Heddphone, la pseudo-recensione

    Messaggio Da Cunctator-FM Mar Feb 07 2023, 12:33

    grazie Mimmo...cosa suggeriresti? senza rapinare una banca naturalmente...qualcosa di coerente con il posizionamento della Hedd sul mercato....


    _________________
    Cuffie attuali (divise per tecnologia): 
    Elettrostatiche: ce l’ho di nuovo! Una Stax SR L700 mk2;
    Dinamiche aperte: Pioneer SE Master 1; Sennheiser HD650; m'è rimasto lo stand Spirit....
    Dinamiche chiuse: "sede vacante";
    Magnetoplanari/isodinamiche: Hifiman Arya;
    Driver AMT: Heddphone;
    Vintage "strana": Sony MDR-F1; più altre “antichità” come la AKG K141;
    Iem: Final Audio E5000 con dongle Ultrasone Naos
    Wireless con elaborazione sonora: Apple AirPods Max.
    Ampli-Dac-Streamer-Sorgenti: Bandalex AF-6, Stax srm D50, AudioGd r2r R8, AudioGD interfaccia di20, Cocktail Audio X50D, Icon HP8 valvolare, Marantz HD-DAC1, Oppo 105, MacBook Air con Audirvana, iPhone, iPad;
    Cavi: un po’ di tutto, bilanciati, sbilanciati, rame, argento, compresi gli 1221audiolab
    remasters
    remasters
    Moderatore
    Moderatore

    Numero di messaggi : 2179
    Data d'iscrizione : 12.08.15
    Età : 53
    Località : Palermo

    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione Empty Re: Hedd Heddphone, la pseudo-recensione

    Messaggio Da remasters Mar Feb 07 2023, 13:18

    Mah, senza rapinare una banca è difficile Hedd Heddphone, la pseudo-recensione 650957 . Di primo acchitto mi verrebbe da pensare a tutti quegli ampli che lavorano in corrente, da reperire nel mercato dell'usato a cifre ragionevoli, quali i Questyle, anche l'Auralic Taurus, e i Bakoon (quest'ultimi molto difficili da trovare).
    Cunctator-FM
    Cunctator-FM
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 244
    Data d'iscrizione : 21.03.21
    Età : 61
    Località : Roma

    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione Empty Re: Hedd Heddphone, la pseudo-recensione

    Messaggio Da Cunctator-FM Mar Feb 07 2023, 13:48

    remasters ha scritto:Mah, senza rapinare una banca è difficile Hedd Heddphone, la pseudo-recensione 650957 . Di primo acchitto mi verrebbe da pensare a tutti quegli ampli che lavorano in corrente, da reperire nel mercato dell'usato a cifre ragionevoli, quali i Questyle, anche l'Auralic Taurus, e i Bakoon (quest'ultimi molto difficili da trovare).
    ...i Bacon sinceramente non li conoscevo...mi sono andato ma documentare. Gli altri che hai citato sono delle "certezze", e capisco perché li hai menzionati....anche nell'usato si è certi di farsi un po' male, bisogna vedere se il gioco vale la candela...compare un ampli ad hoc per ogni cuffia "strana" per farla suonare come dice lei potrebbe non essere il massimo della razionalità, ma qui di razionale c'è ben poco... Hedd Heddphone, la pseudo-recensione 316341


    _________________
    Cuffie attuali (divise per tecnologia): 
    Elettrostatiche: ce l’ho di nuovo! Una Stax SR L700 mk2;
    Dinamiche aperte: Pioneer SE Master 1; Sennheiser HD650; m'è rimasto lo stand Spirit....
    Dinamiche chiuse: "sede vacante";
    Magnetoplanari/isodinamiche: Hifiman Arya;
    Driver AMT: Heddphone;
    Vintage "strana": Sony MDR-F1; più altre “antichità” come la AKG K141;
    Iem: Final Audio E5000 con dongle Ultrasone Naos
    Wireless con elaborazione sonora: Apple AirPods Max.
    Ampli-Dac-Streamer-Sorgenti: Bandalex AF-6, Stax srm D50, AudioGd r2r R8, AudioGD interfaccia di20, Cocktail Audio X50D, Icon HP8 valvolare, Marantz HD-DAC1, Oppo 105, MacBook Air con Audirvana, iPhone, iPad;
    Cavi: un po’ di tutto, bilanciati, sbilanciati, rame, argento, compresi gli 1221audiolab
    lalosna
    lalosna
    Moderatore
    Moderatore

    Numero di messaggi : 5294
    Data d'iscrizione : 19.08.12
    Età : 62
    Località : Cit Türin

    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione Empty Re: Hedd Heddphone, la pseudo-recensione

    Messaggio Da lalosna Mar Feb 07 2023, 15:38

    Mimmo ha citato quelli giusti, il Taurus è una certezza, tra l'altro mi pare presente su Audiograffiti, 
    ampli mooolto dotato.
    Certo con 87 dB è un bel carico, io non disdegnerei anche dei bei bipolari classici tipo Headamp et similia, oppure, un bel finale ...


    _________________
    Cërea...
    Cunctator-FM
    Cunctator-FM
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 244
    Data d'iscrizione : 21.03.21
    Età : 61
    Località : Roma

    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione Empty Re: Hedd Heddphone, la pseudo-recensione

    Messaggio Da Cunctator-FM Sab Feb 11 2023, 10:26

    ….ecco….l’idea di un buon finale in classe D mi solletica….


    _________________
    Cuffie attuali (divise per tecnologia): 
    Elettrostatiche: ce l’ho di nuovo! Una Stax SR L700 mk2;
    Dinamiche aperte: Pioneer SE Master 1; Sennheiser HD650; m'è rimasto lo stand Spirit....
    Dinamiche chiuse: "sede vacante";
    Magnetoplanari/isodinamiche: Hifiman Arya;
    Driver AMT: Heddphone;
    Vintage "strana": Sony MDR-F1; più altre “antichità” come la AKG K141;
    Iem: Final Audio E5000 con dongle Ultrasone Naos
    Wireless con elaborazione sonora: Apple AirPods Max.
    Ampli-Dac-Streamer-Sorgenti: Bandalex AF-6, Stax srm D50, AudioGd r2r R8, AudioGD interfaccia di20, Cocktail Audio X50D, Icon HP8 valvolare, Marantz HD-DAC1, Oppo 105, MacBook Air con Audirvana, iPhone, iPad;
    Cavi: un po’ di tutto, bilanciati, sbilanciati, rame, argento, compresi gli 1221audiolab
    remasters
    remasters
    Moderatore
    Moderatore

    Numero di messaggi : 2179
    Data d'iscrizione : 12.08.15
    Età : 53
    Località : Palermo

    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione Empty Re: Hedd Heddphone, la pseudo-recensione

    Messaggio Da remasters Sab Feb 11 2023, 10:58

    Contattami in privato  affraid
    Cunctator-FM
    Cunctator-FM
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 244
    Data d'iscrizione : 21.03.21
    Età : 61
    Località : Roma

    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione Empty Re: Hedd Heddphone, la pseudo-recensione

    Messaggio Da Cunctator-FM Sab Feb 11 2023, 11:24

    …lo so già di che si tratta, ed è interessante! Ma fammi riprendere un po’ fiato…..


    _________________
    Cuffie attuali (divise per tecnologia): 
    Elettrostatiche: ce l’ho di nuovo! Una Stax SR L700 mk2;
    Dinamiche aperte: Pioneer SE Master 1; Sennheiser HD650; m'è rimasto lo stand Spirit....
    Dinamiche chiuse: "sede vacante";
    Magnetoplanari/isodinamiche: Hifiman Arya;
    Driver AMT: Heddphone;
    Vintage "strana": Sony MDR-F1; più altre “antichità” come la AKG K141;
    Iem: Final Audio E5000 con dongle Ultrasone Naos
    Wireless con elaborazione sonora: Apple AirPods Max.
    Ampli-Dac-Streamer-Sorgenti: Bandalex AF-6, Stax srm D50, AudioGd r2r R8, AudioGD interfaccia di20, Cocktail Audio X50D, Icon HP8 valvolare, Marantz HD-DAC1, Oppo 105, MacBook Air con Audirvana, iPhone, iPad;
    Cavi: un po’ di tutto, bilanciati, sbilanciati, rame, argento, compresi gli 1221audiolab
    Cunctator-FM
    Cunctator-FM
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 244
    Data d'iscrizione : 21.03.21
    Età : 61
    Località : Roma

    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione Empty Re: Hedd Heddphone, la pseudo-recensione

    Messaggio Da Cunctator-FM Mar Feb 28 2023, 23:58

    Allora…trascorso un po’ di tempo, voglio tornare alla Heddphone per confermare una cosa: questa cuffiona tedesca non assomiglia a niente! Almeno, a niente di ciò che ho adesso o che ho ascoltato in passato. Ma il motivo è semplice: gli ATM “soffiano” i suoni verso l’orecchio, perché funzionano come dei piccoli mantici, mentre sia i driver dinamici che quelli planari (magneto o els) li spingono, come pistoni o membrane vibranti. Per questo, c’è sempre un microriverbero, dovuto al ritorno imperfetto (isteresi) del pistone o della membrana e alle inevitabili deformazioni, che “riempie” il suono di qualcosa che però non c’è (e non ci dovrebbe essere). Allora, al primo ascolto superficiale, sembra che alla Hedd manchi un po’ di ciccia, ma…col cavolo! La cuffia è molto dettagliata e velocissima, e si estende su tutta la gamma (provata coi suoni sinusoidali). Ha bisogno di corrente, ma non è patologica, non serve una centrale. Va ascoltata a volumi medi e medio-alti, sennò sembra “non innescarsi”. Secondo me, predilige nettamente le valvole, perché non ha bisogno di ulteriore dettaglio dall’ampli, prerogativa più degli ss, e trova giovamento dal calore in basso e dall’ arrotondamento 3D delle voci che è una caratteristica più propria delle lampadine (ma naturalmente, sono concetti non sempre generalizzabili). Tutte ste cose le capisci non subito ma un po’ per volta, con confronti incrociati. Anche l’headstage è molto vasto ma non innaturale. Certamente ha dei difetti, come tutte le cuffie, qualche enfasi qua e là nella risposta in frequenza, e le sue dimensioni poderose (seppure non è scomoda, almeno per me) richiedono un po’ di adattamento. Può essere sicuramente migliorata, perché sembra quasi un prototipo, ma già così è….tanta roba!
    PS: Adesso sto ascoltando Mesopotamia di Battiato, dal vivo, è una goduria!! Spero di non essere impazzito o essere diventato del tutto sordo!….


    _________________
    Cuffie attuali (divise per tecnologia): 
    Elettrostatiche: ce l’ho di nuovo! Una Stax SR L700 mk2;
    Dinamiche aperte: Pioneer SE Master 1; Sennheiser HD650; m'è rimasto lo stand Spirit....
    Dinamiche chiuse: "sede vacante";
    Magnetoplanari/isodinamiche: Hifiman Arya;
    Driver AMT: Heddphone;
    Vintage "strana": Sony MDR-F1; più altre “antichità” come la AKG K141;
    Iem: Final Audio E5000 con dongle Ultrasone Naos
    Wireless con elaborazione sonora: Apple AirPods Max.
    Ampli-Dac-Streamer-Sorgenti: Bandalex AF-6, Stax srm D50, AudioGd r2r R8, AudioGD interfaccia di20, Cocktail Audio X50D, Icon HP8 valvolare, Marantz HD-DAC1, Oppo 105, MacBook Air con Audirvana, iPhone, iPad;
    Cavi: un po’ di tutto, bilanciati, sbilanciati, rame, argento, compresi gli 1221audiolab
    Cunctator-FM
    Cunctator-FM
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 244
    Data d'iscrizione : 21.03.21
    Età : 61
    Località : Roma

    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione Empty Re: Hedd Heddphone, la pseudo-recensione

    Messaggio Da Cunctator-FM Mer Mar 01 2023, 09:12

    Scusate, ho sbagliato, i driver della Heddphone si chiamano AMT (Air Motion Transducers), no ATM che è una compagnia di trasporti pubblica….


    _________________
    Cuffie attuali (divise per tecnologia): 
    Elettrostatiche: ce l’ho di nuovo! Una Stax SR L700 mk2;
    Dinamiche aperte: Pioneer SE Master 1; Sennheiser HD650; m'è rimasto lo stand Spirit....
    Dinamiche chiuse: "sede vacante";
    Magnetoplanari/isodinamiche: Hifiman Arya;
    Driver AMT: Heddphone;
    Vintage "strana": Sony MDR-F1; più altre “antichità” come la AKG K141;
    Iem: Final Audio E5000 con dongle Ultrasone Naos
    Wireless con elaborazione sonora: Apple AirPods Max.
    Ampli-Dac-Streamer-Sorgenti: Bandalex AF-6, Stax srm D50, AudioGd r2r R8, AudioGD interfaccia di20, Cocktail Audio X50D, Icon HP8 valvolare, Marantz HD-DAC1, Oppo 105, MacBook Air con Audirvana, iPhone, iPad;
    Cavi: un po’ di tutto, bilanciati, sbilanciati, rame, argento, compresi gli 1221audiolab
    remasters
    remasters
    Moderatore
    Moderatore

    Numero di messaggi : 2179
    Data d'iscrizione : 12.08.15
    Età : 53
    Località : Palermo

    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione Empty Re: Hedd Heddphone, la pseudo-recensione

    Messaggio Da remasters Mer Mar 01 2023, 09:24

    Cunctator-FM ha scritto:Scusate, ho sbagliato, i driver della Heddphone si chiamano AMT (Air Motion Transducers), no ATM che è una compagnia di trasporti pubblica….
    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione 57549 Hedd Heddphone, la pseudo-recensione 57549 ahiahiahiahiahiahia Prof  affraid affraid
    remasters
    remasters
    Moderatore
    Moderatore

    Numero di messaggi : 2179
    Data d'iscrizione : 12.08.15
    Età : 53
    Località : Palermo

    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione Empty Re: Hedd Heddphone, la pseudo-recensione

    Messaggio Da remasters Mer Mar 01 2023, 09:44

    Cunctator-FM ha scritto:Allora…trascorso un po’ di tempo, voglio tornare alla Heddphone per confermare una cosa: questa cuffiona tedesca non assomiglia a niente! Almeno, a niente di ciò che ho adesso o che ho ascoltato in passato. Ma il motivo è semplice: gli ATM “soffiano” i suoni verso l’orecchio, perché funzionano come dei piccoli mantici, mentre sia i driver dinamici che quelli planari (magneto o els) li spingono, come pistoni o membrane vibranti. Per questo, c’è sempre un microriverbero, dovuto al ritorno imperfetto (isteresi) del pistone o della membrana e alle inevitabili deformazioni, che “riempie” il suono di qualcosa che però non c’è (e non ci dovrebbe essere). Allora, al primo ascolto superficiale, sembra che alla Hedd manchi un po’ di ciccia, ma…col cavolo! La cuffia è molto dettagliata e velocissima, e si estende su tutta la gamma (provata coi suoni sinusoidali). Ha bisogno di corrente, ma non è patologica, non serve una centrale. Va ascoltata a volumi medi e medio-alti, sennò sembra “non innescarsi”. Secondo me, predilige nettamente le valvole, perché non ha bisogno di ulteriore dettaglio dall’ampli, prerogativa più degli ss, e trova giovamento dal calore in basso e dall’ arrotondamento 3D delle voci che è una caratteristica più propria delle lampadine (ma naturalmente, sono concetti non sempre generalizzabili). Tutte ste cose le capisci non subito ma un po’ per volta, con confronti incrociati. Anche l’headstage è molto vasto ma non innaturale. Certamente ha dei difetti, come tutte le cuffie, qualche enfasi qua e là nella risposta in frequenza, e le sue dimensioni poderose (seppure non è scomoda, almeno per me) richiedono un po’ di adattamento. Può essere sicuramente migliorata, perché sembra quasi un prototipo, ma già così è….tanta roba!
    PS: Adesso sto ascoltando Mesopotamia di Battiato, dal vivo, è una goduria!! Spero di non essere impazzito o essere diventato del tutto sordo!….
    Un po' come le magneto-planari quindi, più corrente dai, più forte e meglio suonano ...
    Cunctator-FM
    Cunctator-FM
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 244
    Data d'iscrizione : 21.03.21
    Età : 61
    Località : Roma

    Hedd Heddphone, la pseudo-recensione Empty Re: Hedd Heddphone, la pseudo-recensione

    Messaggio Da Cunctator-FM Mer Mar 01 2023, 15:12

    Caro Mimmo, ragionando “vuoto per pieno” direi di sì. Però poi il comportamento degli AMT è piuttosto diverso, come ho brutalmente detto in precedenza. Questi “cosi” lavorano a fisarmonica e soffiano l’aria coprendo le varie frequenze, mentre una membrana planare vibra a frequenze diverse per emettere onde longitudinali coprendo la gamma audio. Nel caso pratico, significa che l’effetto della corrente assume risultati diversi. Sembra, nel caso dell’AMT, che ci siano dei valori di soglia oltre i quali l’emissione sonora è molto più convincente (e molto bella!). Tali valori potrebbero essere diversi per le varie frequenze. In poche parole, l’impressione è che l’erogazione del messaggio sonoro non cambia linearmente col volume in modo uniforme per tutte le frequenze. C’è da capire se questa è una caratteristica intrinseca dell’AMT oppure dipende dall’amplificazione. Però, se il fenomeno che ho descritto è plausibile, significa che bisogna lavorare per avere l’accoppiamento ottimale secondo questa visione. Mi piacerebbe provarla con un valvolare di alta gamma (anche se l’Icon con le Psvane per me si comporta benissimo), o addirittura con un finale valvolare bello wattato e un partitore resistivo….se ci riesco ti dico che succede


    _________________
    Cuffie attuali (divise per tecnologia): 
    Elettrostatiche: ce l’ho di nuovo! Una Stax SR L700 mk2;
    Dinamiche aperte: Pioneer SE Master 1; Sennheiser HD650; m'è rimasto lo stand Spirit....
    Dinamiche chiuse: "sede vacante";
    Magnetoplanari/isodinamiche: Hifiman Arya;
    Driver AMT: Heddphone;
    Vintage "strana": Sony MDR-F1; più altre “antichità” come la AKG K141;
    Iem: Final Audio E5000 con dongle Ultrasone Naos
    Wireless con elaborazione sonora: Apple AirPods Max.
    Ampli-Dac-Streamer-Sorgenti: Bandalex AF-6, Stax srm D50, AudioGd r2r R8, AudioGD interfaccia di20, Cocktail Audio X50D, Icon HP8 valvolare, Marantz HD-DAC1, Oppo 105, MacBook Air con Audirvana, iPhone, iPad;
    Cavi: un po’ di tutto, bilanciati, sbilanciati, rame, argento, compresi gli 1221audiolab

      La data/ora di oggi è Sab Giu 15 2024, 10:21