Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
antiskating Rega P3 - RB330 e oltre...P10 come lavora? - Pagina 2
Il Gazebo Audiofilo

Human Pleasure HI-END

    antiskating Rega P3 - RB330 e oltre...P10 come lavora?


    Teraphoto
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3464
    Data d'iscrizione : 15.01.20

    antiskating Rega P3 - RB330 e oltre...P10 come lavora? - Pagina 2 Empty Re: antiskating Rega P3 - RB330 e oltre...P10 come lavora?

    Messaggio Da Teraphoto Lun Ott 02 2023, 14:16

    Edmond ha scritto:Riguardo al tuo problema, prova anche con un disco stereo del quale sai che la voce è perfettamente centrata, e procedi con l'ascolto.

    aggiungo: possibilmente in cuffia per eliminare influenze dell'ambiente e della tua posizione.
    Teraphoto
    Teraphoto
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3464
    Data d'iscrizione : 15.01.20

    antiskating Rega P3 - RB330 e oltre...P10 come lavora? - Pagina 2 Empty Re: antiskating Rega P3 - RB330 e oltre...P10 come lavora?

    Messaggio Da Teraphoto Lun Ott 02 2023, 14:57

    Edmond ha scritto:Il grande Pietro analizzava la questione così...:

    La forza che provoca lo skating della testina montata su un braccio radiale (o "imperniato" che dir si voglia) o più semplicemente, lo "scivolamento" verso il centro del disco, dipende principalmente da due fattori: la forza applicata sulla superficie (il peso di lettura) e la velocità relativa. Naturalmente, la testina, relativamente al solco si muove molto più velocemente quando è all' inizio dell' LP (in un giro percorre molta + strada) che verso il centro per cui, all' inizio dell' LP la forza che provoca lo skating è maggiore.
    Quindi, per compensare, l' antiskating deve essere + forte all' inizio dell' LP e meno al centro.
    Dispositivi di antiskating che si attenuano all' avanzare del braccio verso il centro dell' LP ce ne sono di parecchi tipi.
    Ogni costruttore sostiene la propria scelta come unica e migliore.
    Magnetica, a molla, a contrappeso sono le vie più seguite.
    Ognuna, a mio parere, ha pro e contro.
    L' antiskating magnetico permette di calcolare e regolare con discreta precisione sia la forza voluta che la sua attenuazione legata al movimento del braccio se geometricamente ben concepito.
    Però è un sistema poco stabile nel tempo, deve essere ben schermato verso la testina, risente dell' umidità nel suo funzionamento, non lo trovo molto valido su uno snodo "ballerino".
    I bracci che ho avuto io con questo dispositivo (attualmente sto usando un Da Vinci Grandezza da 12") mi hanno sempre (fino ad oggi) confermato le caratteristiche sopra indicate.
    L' antiskating a molla è il più semplice concettualmente.
    In effetti la molla resta più "caricata" all' inizio e via via che si estende "riduce" la forza di lavoro.
    Senza dubbio una soluzione valida che però alcuni reputano instabile nel tempo (credo che nel passato la cosa fosse maggiormente vera di oggi) e di difficile regolazione.
    Per cui lo skating più diffuso, credo sia quello tipico a contrappeso.
    Molti contestano che il contrappeso applicherebbe una forza costante e non decrescente, ma questo non è quasi mai vero in quanto:
    spesso sono legati a leve che nel loro movimento, cambiando angolazione rispetto all' asse iniziale, variano (nel senso che riducono progressivamente) la forza applicata.
    Credo che si possa dire che sono usati sulla maggior parte dei bracci in commercio dai più economici ai più costosi.
    Come per gli altri vanno pensati bene (mentre la realizzazione è di solito meno critica) ed in tal senso sono probabilmente quelli applicabili alle varie tipologie di braccio senza problemi (forse anche per questo si sono tanto diffusi).
    Comunque, direi che il problema dell' antiskating che deve progressivamente ridursi è senza dubbio ben conosciuto da case che hanno personale e consulenti ben in grado di risolverlo.
    Ovviamente, se lo si guarda da un altro lato, è un meccanismo in più che opera in "correzione", vale a dire cerca di dare soluzione ad un problema che si viene a creare e per perfetto che sia, non è mai in grado di "liberare" lo stilo completamente da queste forze (ci sono anche alcuni (pochi) costruttori che preferiscono non utilizzare alcun meccanismo di antiskating reputandoli dannosi.
    Questo, a mio parere, è il principale problema dei bracci non tangenziali (che ne hanno di altri).
    Spero di averti risposto in modo esauriente e, sopratutto, chiaro.
    Ciao!
    Pietro

    può valere la pena anche di dare una scorsa a questo vecchio articolo:

    https://web.archive.org/web/20080921173638/http://hillrudy.altervista.org/giradischi/antiskating.htm


    _________________
    Lettore CD Audio Analogue Paganini 192/24 REV2.0; Giradischi Rega P8 - Luxman LMC-5 - Rega Fono MC; AMPLIFICATORE  AM Audio PA100; DIFFUSORI Martin Logan Electromotion ESL; CAVI SEGNALE Van den Hul's The SOURCE HYBRID, AudioQuest Chicago, Ricable Primus; Rega; CAVI DI POTENZA: Ricable Custom Speaker H6S; Cuffie AKG K501, Beyerdynamic DT 770 PRO 80 Ohm, e Sennheiser RS 175UTV Sony XR65A80J con AUNE X8 -Ricable DUO5 Ultimate
    mantraone
    mantraone
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2497
    Data d'iscrizione : 17.12.16
    Età : 57
    Località : Bologna

    antiskating Rega P3 - RB330 e oltre...P10 come lavora? - Pagina 2 Empty Re: antiskating Rega P3 - RB330 e oltre...P10 come lavora?

    Messaggio Da mantraone Lun Ott 02 2023, 19:13

    JacksonPollock ha scritto:Sopra ai 2g di peso di lettura l'AS diventa praticamente inutile... L'incidenza è talmente minima che bastano aggiustamenti ad orecchio se proprio si sente uno sbilanciamento.
    Se la catena è molto rivelante spesso quelli che ascolti possono essere sbilanciamenti della registrazione stessa, e ce ne sono tantissime di registrazioni che vanno in questa direzione.

    Hai verificato se il piatto è perfettamente livellato?
    Con peso e AS a zero il braccio rimane fermo nella posizione in cui lo metti o si muove?

    il valore che mi da il settaggio con il disco liscio è attorno ai 2 Gr.

    con il pre-phono posso correggere il bilanciamento tra i canali ed effettivamente lavora, posso compensare anche se non al 100% (la correzzione interviene la max attorno al 4% mi pare di ricordare che è pochino...)

    Verificato con una nuova livella, non il solito cerchietto con bolla al centro ma con 2 bolle perpendicolari. pressoché perfetto.

    L'ultima prova intendi su disco liscio?  se si, va verso l'esterno con decisione.
    Altrimenti spiega come verificare.


    Ultima modifica di mantraone il Lun Ott 02 2023, 19:39 - modificato 1 volta.


    _________________
    Living Voice IBX-R2/Leben CS-600 Finale/Schiit Freya Preamp/Rega Planar P3/Project PhonoBox RS2/Rega Ania MC/Holo Audio Spring3 KTE /Roon Rock PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/Holo Red/Cavi: alimentazione Faber's Cables - Segnale Nordost Frey2 e Audioquest Earth / Phono HMS Concertato/ I2s-HDMI by KMOD Silver / Ethernet Faber's Cable Livello2
    Teraphoto
    Teraphoto
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3464
    Data d'iscrizione : 15.01.20

    antiskating Rega P3 - RB330 e oltre...P10 come lavora? - Pagina 2 Empty Re: antiskating Rega P3 - RB330 e oltre...P10 come lavora?

    Messaggio Da Teraphoto Lun Ott 02 2023, 19:22

    mantraone ha scritto:
    JacksonPollock ha scritto:Sopra ai 2g di peso di lettura l'AS diventa praticamente inutile... L'incidenza è talmente minima che bastano aggiustamenti ad orecchio se proprio si sente uno sbilanciamento.
    Se la catena è molto rivelante spesso quelli che ascolti possono essere sbilanciamenti della registrazione stessa, e ce ne sono tantissime di registrazioni che vanno in questa direzione.

    Hai verificato se il piatto è perfettamente livellato?
    Con peso e AS a zero il braccio rimane fermo nella posizione in cui lo metti o si muove?

    il valore che mi da il settaggio con il disco lisci è attorno ai 2 Gr.

    con il pre-phono posso correggere il bilanciamento tra i canali ed effettivamente lavora, posso compensare anche se non al 100% (la correzzione interviene la max attorno al 4% mi pare di ricorda che è pochino...)

    Verificato con una nuova livella, non il solito cerchietto con bolla al centro ma con 2 bolle perpendicolari. pressoché perfetto.

    L'ultima prova intendi su disco liscio?  se si, va verso l'esterno con decisione.
    Altrimenti spiega come verificare.

    Ma il peso di lettura a quanto lo hai settato?


    _________________
    Lettore CD Audio Analogue Paganini 192/24 REV2.0; Giradischi Rega P8 - Luxman LMC-5 - Rega Fono MC; AMPLIFICATORE  AM Audio PA100; DIFFUSORI Martin Logan Electromotion ESL; CAVI SEGNALE Van den Hul's The SOURCE HYBRID, AudioQuest Chicago, Ricable Primus; Rega; CAVI DI POTENZA: Ricable Custom Speaker H6S; Cuffie AKG K501, Beyerdynamic DT 770 PRO 80 Ohm, e Sennheiser RS 175UTV Sony XR65A80J con AUNE X8 -Ricable DUO5 Ultimate
    mantraone
    mantraone
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2497
    Data d'iscrizione : 17.12.16
    Età : 57
    Località : Bologna

    antiskating Rega P3 - RB330 e oltre...P10 come lavora? - Pagina 2 Empty Re: antiskating Rega P3 - RB330 e oltre...P10 come lavora?

    Messaggio Da mantraone Lun Ott 02 2023, 19:41

    Teraphoto ha scritto:
    mantraone ha scritto:
    JacksonPollock ha scritto:Sopra ai 2g di peso di lettura l'AS diventa praticamente inutile... L'incidenza è talmente minima che bastano aggiustamenti ad orecchio se proprio si sente uno sbilanciamento.
    Se la catena è molto rivelante spesso quelli che ascolti possono essere sbilanciamenti della registrazione stessa, e ce ne sono tantissime di registrazioni che vanno in questa direzione.

    Hai verificato se il piatto è perfettamente livellato?
    Con peso e AS a zero il braccio rimane fermo nella posizione in cui lo metti o si muove?

    il valore che mi da il settaggio con il disco lisci è attorno ai 2 Gr.

    con il pre-phono posso correggere il bilanciamento tra i canali ed effettivamente lavora, posso compensare anche se non al 100% (la correzzione interviene la max attorno al 4% mi pare di ricorda che è pochino...)

    Verificato con una nuova livella, non il solito cerchietto con bolla al centro ma con 2 bolle perpendicolari. pressoché perfetto.

    L'ultima prova intendi su disco liscio?  se si, va verso l'esterno con decisione.
    Altrimenti spiega come verificare.

    Ma il peso di lettura a quanto lo hai settato?
    poco meno di 2 gr, 1,90 circa


    _________________
    Living Voice IBX-R2/Leben CS-600 Finale/Schiit Freya Preamp/Rega Planar P3/Project PhonoBox RS2/Rega Ania MC/Holo Audio Spring3 KTE /Roon Rock PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/Holo Red/Cavi: alimentazione Faber's Cables - Segnale Nordost Frey2 e Audioquest Earth / Phono HMS Concertato/ I2s-HDMI by KMOD Silver / Ethernet Faber's Cable Livello2
    JacksonPollock
    JacksonPollock
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5197
    Data d'iscrizione : 25.08.17
    Età : 43
    Località : Località

    antiskating Rega P3 - RB330 e oltre...P10 come lavora? - Pagina 2 Empty Re: antiskating Rega P3 - RB330 e oltre...P10 come lavora?

    Messaggio Da JacksonPollock Lun Ott 02 2023, 22:04

    Di norma l'AS è pari al peso di lettura, quindi se leggi a 2g metti 2g e sei a posto.

    Quanto alla verifica del braccio, se dici che a piatto fermo e braccio libero (AS e peso a zero) tira verso l'esterno allora o il piatto non è livellato oppure l'as non va a zero... Sono passati diversi anni quindi non ricordo bene se l'RB330 è uno di quei bracci con tensione di partenza "fissa"...
    Nel caso dovresti abbassare sotto ai 2g.
    mantraone
    mantraone
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2497
    Data d'iscrizione : 17.12.16
    Età : 57
    Località : Bologna

    antiskating Rega P3 - RB330 e oltre...P10 come lavora? - Pagina 2 Empty Re: antiskating Rega P3 - RB330 e oltre...P10 come lavora?

    Messaggio Da mantraone Lun Ott 02 2023, 23:44

    JacksonPollock ha scritto:Di norma l'AS è pari al peso di lettura, quindi se leggi a 2g metti 2g e sei a posto.

    Quanto alla verifica del braccio, se dici che a piatto fermo e braccio libero (AS e peso a zero) tira verso l'esterno allora o il piatto non è livellato oppure l'as non va a zero... Sono passati diversi anni quindi non ricordo bene se l'RB330 è uno di quei bracci con tensione di partenza "fissa"...
    Nel caso dovresti abbassare sotto ai 2g.

    Di fatto è così, ho seguito un video, che suggeriva di tararlo in base all'ingresso nei primi solchi, quelli senza musica, diceva di controllare che il braccio tirasse lievemente all'interno, ma in modo gentile e non aggressivo.

    con la taratura del disco liscio era effettivamente agressivo, molto veloce, l'ho abbassato e ora è più "gentile" e le voci sono molto più centrate.

    sicuramente questa cosa cambia anche da disco a disco.... 

    ho anche una stampa di un vinile di Musica Nuda, completamente sbilanciata sul canale sinistro, ma è sicuramente un difetto di stampa....

    Notte!


    _________________
    Living Voice IBX-R2/Leben CS-600 Finale/Schiit Freya Preamp/Rega Planar P3/Project PhonoBox RS2/Rega Ania MC/Holo Audio Spring3 KTE /Roon Rock PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/Holo Red/Cavi: alimentazione Faber's Cables - Segnale Nordost Frey2 e Audioquest Earth / Phono HMS Concertato/ I2s-HDMI by KMOD Silver / Ethernet Faber's Cable Livello2

      La data/ora di oggi è Lun Mag 20 2024, 07:18